Andrea Vitali

0

Andrea VitaliAndrea Vitali nasce a Bellano, sulle rive del Lago di Como, il 5 febbraio 1956, è uno scrittore italiano.

“Confesso che sin da giovane ho avvertito la necessità di scrivere, di usare la scrittura come mezzo di comunicazione con gli altri.
Come confessione, me ne rendo conto, non è gran che, ma non riesco a partire da altro punto per tentare di spiegare come sono arrivato a raccontare un certo tipo di storie.”

Già da ragazzo sente forti aspirazioni verso il giornalismo e la scrittura, dopo aver frequentato il liceo Manzoni 5di Lecco, per non deludere il padre si iscrive alla facoltà di medicina dell’Università Statale di Milano dove si laurea nel 1982 ed ed esercita la professione di medico di base nel suo paese natale.

“E fu proprio grazie a mio padre che, alla fine, compresi come potevo indirizzarla.
Mio padre, va detto, era un uomo di poche parole: casa, lavoro, telegiornale e poi a letto, dove spesso tirava tardi leggendo. Era la sua regola e, con il passare del tempo, è divenuta anche la mia.”

Figlio di Edvige ed Antonio Vitali, entrambi impiegati comunali, è nato e cresciuto a Bellano, sulla sponda orientale (quella “lecchese”) del lago di Como, con altri cinque fratelli. Sposato con Manuela, da cui ha avuto il figlio Domenico.
Pur avendo seguito la strada prescelta dal padre la passione per la scrittura è troppo grande e nel 1988 inizia a scrivere il suo primo romanzo dal titolo “Il procuratore” che viene pubblicato nel 1990 e che si aggiudica anche la vittoria del Premio Montblanc per il romanzo giovane.

“Il procuratore è stato il mio punto di partenza; il 1988 l’anno in cui ho cominciato a rubare storie per restituirle scritte su carta. Ma anche l’anno in cui ho cominciato a ripensare all’infinità di storie che avevo già sentito e che aspettavano solo di essere raccontate.”

Sono molti i romanzi che Andrea Vitali pubblica negli anni successivi ed i premi che riesce ad aggiudicarsi:
vince il prestigioso Premio Chiara con “L’ombra di Marinetti” (1995)
vince il Premio Grinzane Cavour e del Premio Bruno Gioffrè con “Una finestra vistalago” (2003)
vince il premio Dessì con “La signorina Tecla Manzi” (2004)
vince il Premio Bancarella con “La figlia del podestà” (2005)
vince il Premio Hemingway con “La modista” (2008)
vince il Premio La Tore Isola d’Elba con “Almeno il cappello” (2009), col quale si è arrivato tra i finalisti sia del Premio Strega che del Premio Campiello.
Nel 2008 inoltre Andrea Vitali riceve un riconoscimento per la sua intera carriera con la vittoria del Premio Boccaccio.

Vi consiglio di visitare il suo sito: www.andreavitali.net

Ha scritto:
1990 – Il procuratore
1990 – La piazza del poeta
1992 – Il meccanico Landru
1993 – Di laghee, o le virtù del lago
1994 – A partire dai nomi
1995 – L’ombra di Marinetti
1996 – Aria di Lecco
1996 – Un amore di zitella
1997 – Peste lo colse. Racconto attorno alla vita di Sigismondo Boldoni
2001 – L’aria del lago
2003 – Dire acqua
2003 – Una finestra vistalago
2004 – La signorina Tecla Manzi
2005 – La figlia del Podestà
2006 – Fra le nuvole
2006 – Olive comprese
2007 – Il segreto di Ortelia
2008 – Dopo lunga e penosa malattia
2008 – La modista. Un romanzo con guardia e ladri
2008 – Rosso fuoco
2009 – Almeno il cappello
2009 – Pianoforte vendesi
2010 – La mamma del sole
2010 – Il meccanico Landru
2010 – Silhouette (con Giancarlo Vitali)
2011 – Tutti Santi (con Giancarlo Vitali)
2011 – 33 re (con Giancarlo Vitali)
2011 – Il postino (con Giancarlo Vitali)
2011 – La leggenda del morto contento
2011 – La Carne (con Giancarlo Vitali)
2011 – Zia Antonia sapeva di menta
2011 – Parola di cadavere
2012 – Galeotto fu il collier
2012 – Manone
2012 – Promemoria (con Giancarlo Vitali)
2012 – Regalo di nozze
2012 – Canto di Natale (con Giancarlo Vitali)
2013 – Le tre minestre
2013 – Enigma di ferragosto (con Giancarlo Vitali)
2013 – Un bel sogno d’amore
2013 – Merk e i gatti (con Giancarlo Vitali)
2013 – Di Ilde ce n’è una sola
2013 – Come fu che Babbo Natale sposò la Befana
2014 – Premiata ditta sorelle Ficcadenti
2014 – Quattro sberle benedette
2014 – Biglietto, signorina
2014 – Di impossibile non c’è niente
2015 – La ruga del cretino (con Massimo Picozzi)
2015 – Il banchetto del Medeghino (con Giancarlo Vitali)
2015 – Le belle Cece
2015 – Canto di Natale 2 – (con Giancarlo Vitali)
2015 – La verità della suora storta
2016 – Nel mio paese è successo un fatto strano
2016 – Le mele di Kafka
2016 – I miracoli della Perpetua
2017 – A cantare fu il cane


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento