Melanzane ripiene al sugo

4

Questa è un’altra ricetta classica della cucina siciliana, ma penso anche italiana,  solitamente si tramanda nel corso delle generazioni come è stato anche per me.
Da noi in siciliano si chiamano “I mulincianeddi chini cu sugu” , sembra  una ricetta di chissà quali difficoltà, ma è più facile a farsi che a dirsi.

 

 

Ricetta per le melanzane ripiene al sugo:

8-10 melanzane piccole (possibilmente rotonde e della stessa misura)
2 spicchi di aglio
200g di pangrattato
100g di pepato o parmigiano grattuggiato
sale, pepe ed olio extra vergine d’oliva q.b.

Lavare e pulire le melanzane, poi togliere la parte superiore incidendo con un coltello e metterla da parte perché farà da tappo alla fine, svuotare l’interno e conservare il ricavato, consiglio di conservare il tappo insieme alla sua relativa melanzana, non come ho fatto io che l’ho dimenticato e poi sono uscita pazza per trovare la misura giusta.

Far rosolare l’aglio tagliato finemente, io l’ho grattugiato, con l’olio, poi unire la polpa delle melanzane ricavata, fate cuocere bene e non aggiungete olio, anche se vedete che si è asciugato perché è una caratteristica delle melanzane in generale, prima assorbono tutto l’olio e poi lo ributtano.
Quando vi sembrerà cotto unite il pangrattato e il formaggio grattugiato, un cucchiaio di olio, salere e pepare, una bella mescolate ed il ripieno è pronto.

Riempite ogni melanzanina con il ripieno e chiudetela con il suo tappo conservato precedentemente, fermate il tutto con uno stecchino e mettetele a rosolare per qualche minuto in una padella.

Trasferitele in una pentola a bordi lati ed unite la passata di pomodoro, salare e cuocere per circa 30 minuti, consiglio di finire il piatto con qualche foglia di basilico, io qui l’ho dimenticato per la premura di fare la foto, ma l’ho aggiunto dopo.

Variazione: Nel ripieno alcuni uniscono pezzettini di pomodoro o acciughe salate o capperi o del macinato insomma potete variare come più vi piace.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

4 commenti

Scrivi un commento