Cannoli alla siciliana

0

I cannoli sono una delle specialità più conosciute della pasticceria siciliana.

La loro nascita sarebbe avvenuta a Caltanissetta, antica “Kalt El Nissa” che in arabo significa “Castello delle donne”, a quei tempi sede di numerosi harem di emiri saraceni. L’odierno cannolo siciliano sarebbe nato da allusioni sessuali: il suo antenato potrebbe essere un dolce a forma di banana, ripieno di ricotta, mandorle e miele. Le favorite dell’emiro, mentre erano rinchiuse nel castello di Caltanissetta, si dedicavano anche alla preparazione di dolci, e avrebbero “inventato” il cannolo, allusione evidente alle “doti” amatorie del sultano. Un’altra fonte, invece, tramanda che i cannoli siano stati preparati per la prima volta in un convento sempre nei pressi di Caltanissetta, dove delle suore rispettose del voto di castità, non lo erano così tanto di fronte al piacere voluttuoso offerto dal magnifico dolce.

In origine venivano preparati in occasione del carnevale; col passare del tempo la preparazione ha perso il suo carattere di occasionalità ed ha conosciuto una notevolissima diffusione sul territorio nazionale, divenendo in breve un rinomato esempio dell’arte pasticcera italiana nel mondo.

Ricetta dei cannoli siciliani:

Per la pasta cannolo:

500g di farina
60g di zucchero
50g di burro
50g di uova
8g di cacao
150g di marsala
olio per friggere

Per la farcia:

Per la crema di ricotta:

500 g Ricotta
80-100 g Zucchero
50 g Gocce di cioccolato fondente
50 g di canditi misti

Mettere la ricotta in un canovaccio pulito e strizzare per far uscire il siero.
Passare la ricotta al setaccio, poi unire lo zucchero e successivamente le gocce di cioccolato o i canditi.
Tenere in frigo.

Preparare la buccia dei cannoli:
Mescolare la farina con il cacao e lo zucchero, dopo versare il marsala e le uova, poco alla volta, dopo aggiungere il burro e lavorate la pasta per amalgamare tutti gli ingredienti.
Avvolgere il panetto con la pellicola e lasciare riposare per 1 ora.
Quindi tirare con il mattarello una sfoglia dello spessore di 2 mm.
Ricavare dei dischi di 8 o 15 cm di diametro. Bucherellare la pasta bene.
Avvolgere in un cannello premere leggermente con un dito per chiudere il cannolo e friggetene uno per volta in abbondante olio bollente.
Quando avranno raggiunto una doratura uniforme e passateli nella carta assorbente.
Sfilate il cannella quando si sarà intiepidito.

Riempite una tasca da pasticcere con la crema di ricotta, farcite ogni cannolo.
Decorare con frutta candita o granella di pistacchio o scaglie di cioccolato fondente o bianco.
Cospargeteli di zucchero vanigliato e servite.

Si può anche immergere la crosta vuota nella glassa di cioccolato e poi farcirlo.

I cannoli vanno riempiti al momento di mangiarli perché, con il passar del tempo, l’umidità della ricotta viene assorbita dalla cialda facendole perdere la sua croccantezza.

 


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento