Jules Verne

0

Jules VerneJules Verne è stato uno scrittore francese considerato oggi tra i più influenti autori di storie per ragazzi e padre della moderna fantascienza.

“Alcune strade portano più ad un destino che a una destinazione.”

Jules Verne nasce l’8 febbraio 1828 a Nantes (Francia) dall’avvocato Pierre Verne e da Sophie Allotte, agiata borghese, fu il primo di cinque figli.
A sei anni prende le sue prime lezioni dalla vedova di un capitano di lungo corso, a otto entra in seminario con suo fratello Paul e nel 1839, a 11 anni, fuggì di casa imbarcandosi come mozzo su una nave diretta nelle Indie, il padre lo ritrovò immediatamente a Paimbœuf. La fuga nelle era motivata dal desiderio di regalare a sua cugina Carolina, di cui era follemente innamorato, una collana di coralli.

Studiò retorica e filosofia al liceo di Nantes. Visse, per via della sua vocazione letteraria, un contrasto intenso con il padre, che avrebbe voluto tramandare la professione, per questo concluso il liceo partì per Parigi dove portò a termine gli studi di giurisprudenza, e poté godere del teatro parigino. Nel 1849 conosce Dumas padre che gli consente di rappresentare una commedia in versi nel suo teatro, ottenendo i consensi della critica.

Nel 1850 abbandonò definitivamente la carriera giuridica per dedicarsi alla letteratura. Scrisse commedie e tragedie per il teatro.
Nel 1857 sposò Honorine Morel, una ricca vedova ventiseienne con due figli che gli garantì una discreta indipendenza economica. Ma non fu un matrimonio molto felice.
Questa tranquillità finanziaria gli permette di intraprendere i primi viaggi: nel 1859 visita l’Inghilterra e la Scozia e due anni dopo la Scandinavia.
Nel 1866 affittò una casa in una cittadina sull’estuario della Somme, Le Crotoy, dove comprò il suo primo battello, con il quale iniziò a navigare nel Canale della Manica e lungo la Senna.

“Il mare è tutto: non per nulla copre i sette decimi del globo. Ha un’aria pura e sana, è il deserto immenso dove l’uomo non è mai solo, perché sente la vita fremergli accanto. Il mare è il veicolo di un’esistenza soprannaturale e prodigiosa, è movimento ed amore, è l’infinito vivente.”

Il 16 marzo 1867, in compagnia del fratello Paul, si imbarcò, a Liverpool, sul più grande battello a vapore, il Great Eastern, ormai ricchissimo per la fortuna dei suoi libri in tutto il mondo, l’anno successivo acquista lo yacht Saint-Michel II e nel 1878 navigò da Lisbona ad Algeri sul Saint-Michel III.

“Non sono i nuovi continenti che occorrono alla terra, ma gli uomini nuovi!”

Nel 1886 un giovane la cui identità è tuttora incerta tenta di ucciderlo con due colpi di rivoltella, lo scrittore ormai anziano e ferito cerca di mettere a tacere lo scandalo, l’attentatore fu frettolosamente rinchiuso in un manicomio.
Dopo l’incidente si abbandona alla sedentarietà e si ritira definitivamente ad Amiens dove viene eletto consigliere municipale nelle liste radicali nel 1889.

“La scienza [… ] è fatta di errori, ma di errori che è bene commettere perché a poco a poco conducono alla verità.”

Verne muore il 24 marzo 1905 ad Amiens, a settantasette anni, ormai quasi cieco, sofferente di diabete e colpito da paralisi, fu seppellito nel Cimitero della Maddalena.
Molte sue opere inedite, sono state pubblicare dopo la sua morte dal figlio Michel, in forma probabilmente riadattata.
Gli è stato dedicato il cratere Jules Verne sulla Luna e nel 1995 un asteroide, il 5231 Verne.

“Credo che i gatti siano spiriti venuti sulla terra. Un gatto, ne sono convinto, può camminare su una nuvola senza cadere.”

Opere di Jules Verne

Romanzi dei Viaggi straordinari:
1863 – Cinque settimane in pallone
1865 – Dalla Terra alla Luna
1867 – Le avventure del capitano Hatteras
1867 – Viaggio al centro della Terra
1868 – I figli del capitano Grant
1870 – Ventimila leghe sotto i mari
1870 – Intorno alla Luna
1871 – Una città galleggiante
1872 – Avventure di tre russi e tre inglesi nell’Africa australe
1873 – Il paese delle pellicce
1873 – Il giro del mondo in 80 giorni
1875 – L’isola misteriosa
1875 – I naufraghi del Chancellor
1876 – Michele Strogoff
1877 – Le avventure di Ettore Servadac
1877 – Le Indie nere
1878 – Un capitano di quindici anni
1879 – I cinquecento milioni della Bégum
1879 – Le tribolazioni di un cinese in Cina
1880 – La casa a vapore
1881 – La Jangada. Ottocento leghe sul Rio delle Amazzoni
1882 – La scuola dei Robinson
1882 – Il raggio verde
1883 – Keraban il testardo
1884 – La stella del Sud
1884 – L’arcipelago in fiamme
1885 – Mathias Sandorf
1886 – Un biglietto della lotteria
1886 – Robur il conquistatore
1887 – Nord contro Sud
1887 – La strada per la Francia
1888 – Due anni di vacanze
1889 – Famiglia senza nome
1889 – Il mondo sottosopra
1890 – César Cascabel
1891 – Mistress Branican
1892 – Il castello dei Carpazi
1893 – Claudius Bombarnac
1893 – Avventure di un ragazzo
1894 – Le mirabolanti avventure di mastro Antifer
1895 – L’isola a elica
1896 – Di fronte alla bandiera
1896 – Clovis Dardentor
1897 – La sfinge dei ghiacci
1898 – Il superbo Orinoco
1899 – Il testamento di uno stravagante
1900 – Seconda patria
1901 – Il villaggio aereo
1901 – Le fantasie di Jean-Marie Cabidoulin
1902 – I fratelli Kip
1903 – Borse di viaggio
1904 – Un dramma in Livonia
1904 – Padrone del mondo
1905 – L’invasione del mare

Romanzi:
1846 – Un prete nel 1839
1847 – Jédédias Jamet ou l’histoire d’une succession
1851 – Un dramma in Messico
1851 – Un dramma nell’aria
1852 – Martin Paz
1854 – Mastro Zacharius o l’orologiaio che aveva perduto l’anima
1855 – Un inverno tra i ghiacci
1859 – Viaggio a ritroso in Inghilterra e in Scozia
1861 – Joyeuses misères de trois voyageurs en Scandinavie (incompleto)
1861 – L’Oncle Robinson (incompleto)
1861 – Parigi nel XX secolo
1863 – Il bluff

Opere teatrali
1846 – La congiura delle polveri
1847 – Alessandro VI
1847 – Un dramma al tempo di Luigi XV
1847 – Don Galaor
1847 – Il quarto d’ora di Rabelais
1847 – Una passeggiata al mare
1849 – Il gallo cedrone
1849 – Si ha spesso bisogno di qualcuno più piccolo di noi
1849 – Abdullah
1850 – La milleduesima notte
1850 – Quiridine et Quidinerit
1850 – La Guimard
1850 – Le paglie rotte
1851 – Tra Scilla e Cariddi
1852 – Il “tour” di Montlhéry
1852 – I castelli in California
1853 – Le gioie del giorno
1853 – Un figlio adottivo
1853 – A mosca cieca
1854 – Guerra ai tiranni
1855 – A bordo dell’Adour
1855 – I soci della Maggiorana
1855 – Monna Lisa
1858 – La pagina di Madame Malborough
1858 – Il signor Di Scimpanzé
1860 – L’albergo delle Ardenne
1861 – Undici giorni di assedio
1867 – Le sabine
1871 – Il polo nord
1873 – Un nipote d’America
1874 – Secondo atto di una commedia senza titolo
1874 – Il giro del mondo in ottanta giorni
1877 – Il dottor Ox
1878 – I figli del capitano Grant
1880 – Michele Strogoff
1882 – Viaggio attraverso l’impossibile

Romanzi postumi:
(spesso modificati ed in in alcuni casi interamente scritti dal figlio Michel)
1891 – La giornata di un giornalista americano nel 2889
1891 – La famiglia Topone
1893 – Il signor Rediesis e la signorina Mibemolle
1896 – Il pilota del Danubio
1897 – I naufraghi del “Jonathan”
1900 – Il vulcano d’oro
1901 – Caccia alla meteora (La Chasse au météore), pubblicato nel 1908
1903 – Il faro in capo al mondo
1904 – Voyage d’études
1905 – Edom, ripreso ne L’eterno Adamo
1905 – Une ville saharie, usato come ispirazione per il romanzo di Michel Verne L’étonnante aventure de la mission Barsac
1907 – L’agenzia Thompson & C.
1910 – Il segreto di Wilhelm Storitz


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento