La classifica dei libri più venduti – 10 Ottobre 2022

0

classifica dei libri più venduti OttobreBuona settimana a tutti con la classifica dei libri più venduti che si presenta con 4 nuove entrate:  Manzini in prima posizione, Missiroli in quinta e poi narrativa per ragazzi.

“Ognuno ha il proprio passato chiuso dentro di sé come le pagine di un libro imparato a memoria e di cui gli amici possono solo leggere il titolo.” (Virginia Woolf)

Classifica dei libri più venduti – 10 Ottobre 2022

1 La mala erba  Antonio Manzini
2 Mussolini il capobanda Aldo Cazzullo
3 M. Gli ultimi giorni dell’Europa Antonio Scurati
4 Alla ricerca della spada dell’infinito Kendal, Elia Bisogno e Giuseppe D’Anna
5 Avere tutto Marco Missiroli
6  Teddy Jason Rekulak
7 Fairy tale Stephen King
8 I miei stupidi intenti  Bernardo Zannoni
9 Fabbricante di lacrime Erin Doom
10 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover

 

In basso trovate la classifica in dettaglio e altre curiosità letterarie della settimana.

Podio della classifica dei libri di narrativa italiana

1 La mala erba Antonio Manzini
2 M. Gli ultimi giorni dell’Europa Antonio Scurati
3 Avere tutto Marco Missiroli

 

 

Podio della classifica dei libri di narrativa straniera

1 Fairy tale King Stephen
2 It ends with us. Siamo noi a dire basta Colleen Hoover
3 Tokyo revengers. Vol. 19 Ken Wakui

 

 

Podio della classifica dei libri di saggistica

1 Mussolini il capobanda. Perché dovremmo vergognarci del fascismo Aldo Cazzullo
2 California Francesco Costa
3 Ripartiamo dalle basi Emilio Mola

 

 

Podio della classifica dei libri di narrativa per ragazzi

1 Alla ricerca della spada dell’infinito Kendal, Elia Bisogno e Giuseppe D’Anna
2 La sfida contro il tempo Ninna e Matti
3 Giochi e risate Pera Toons

 

 

I NatiOggi letterari della settimana:

Eugenio Montale (12 ottobre 1896 – 12 settembre 1981), poeta, scrittore, giornalista, critico letterario e pittore italiano.
Italo Calvino (15 ottobre 1923 – 19 settembre 1985), scrittore e partigiano italiano. Intellettuale di grande impegno politico, civile e culturale, uno dei narratori italiani più importanti del secondo Novecento.
S. S. Van Dine, pseudonimo di Willard Huntington Wright (15 ottobre 1887 – 11 aprile 1939), scrittore e critico d’arte statunitense, noto autore di gialli.
Friedrich Nietzsche (15 ottobre 1844 – 25 agosto 1900), filosofo, poeta, saggista, compositore e filologo tedesco.
Oscar Wilde (16 ottobre 1854 – 30 novembre 1900), scrittore, aforista, poeta, drammaturgo, giornalista e saggista irlandese.
Dino Buzzati (16 ottobre 1906 – 28 gennaio 1972), scrittore, giornalista, pittore, drammaturgo, librettista, scenografo, costumista e poeta italiano.
Marc Levy (16 ottobre 1961), scrittore e architetto francese. Autore di Se solo fosse vero.

Eventi letterari della settimana:

Il 15 ottobre arriva la nona edizione del Social Book Day, la giornata mondiale del libro sui social organizzata da Libreriamo. Chi ama i libri può sostenere la lettura postando su tutti i maggiori social frasi, foto e video per esprimere la bellezza della lettura, utilizzando l’hashtag #SocialBookDay

Il 15 e 16 ottobre, presso il Centro Culturale Agora di Lucca, ci sarà la 15^ mostra mercato della stampa e del libro antico.

Il 16 Ottobre, a Pontremoli (MS), verrà assegnato il premio Bancarella della Cucina.

Classifica dei libri in dettaglio

1.
Entra in classifica direttamente in prima posizione La mala erba di Antonio Manzini.
Nella cameretta di Samantha spicca appeso al muro il poster di una donna lupo, «capelli lunghi, occhi gialli, un corpo da mozzare il fiato, gli artigli al posto delle unghie», una donna che non si arrende davanti a nulla e sa difendersi e tirare fuori i denti. Samantha invece, a 17 anni, ha raccolto nella vita solo tristezze e non ha un futuro davanti a sé. Non è solo la povertà della famiglia; è che la gente come lei non ha più un posto che possa chiamare suo nell’ordine dell’universo. Lo stesso vale per tutti gli abitanti di Colle San Martino: vite a perdere, individui che, pur gomito a gomito, trascinano le loro esistenze in solitudine totale, ognuno con i suoi sordidi segreti, senza mai un momento di vita collettiva, senza niente che sia una cosa comune. Sul paese dominano, rispettivamente dall’alto del palazzo padronale e dal campanile della chiesa, Cicci Bellè, «proprietario di tutto», e un prete reazionario, padre Graziano. I due si odiano e si combattono; opprimono e sfruttano, impongono ricatti e condizionamenti. Cicci Bellè prova un solo affetto, per il figlio Mariuccio, un ragazzone di 32 anni con il cervello di un bambino di 5; padre Graziano porta sempre con sé il nipote Faustino, bambino viziato, accudito da una russa silenziosa, Ljuba. Samantha non ha conforto nel ragazzo con cui è fidanzata, nemmeno nei conformisti compagni di scuola; riesce a comunicare solo con l’amica Nadia. Tra squallide vicende che si intrecciano dentro le mura delle case, le sfide dei due prepotenti e i capricci di un destino tragico prima abbattono la protagonista, dopo le permettono di vendicarsi della sua vita con un colpo spregiudicato, proprio come una vera donna lupo; un incidente, un grave lutto, un atto di follia, sono le ironie della vita di cui la piccola Samantha riesce ad approfittare. ACQUISTA

2. (3)
In classifica da 3 settimane. Sale in seconda posizione, Mussolini il capobanda. Perché dovremmo vergognarci del fascismo di Aldo Cazzullo.
Mussolini. Una figura di cui la maggioranza degli italiani si è fatta un’idea sbagliata: uno statista che fino al ’38 le aveva azzeccate quasi tutte; peccato l’alleanza con Hitler, le leggi razziali, la guerra. Cazzullo ricorda che prima del ’38 Mussolini aveva provocato la morte dei principali oppositori: Matteotti, Gobetti, Gramsci, Amendola, don Minzoni, Carlo e Nello Rosselli. Aveva conquistato il potere con la violenza – non solo manganelli e olio di ricino ma bombe e mitragliatrici –, facendo centinaia di vittime. Fin dal 1922 si era preso la rivincita sulle città che gli avevano resistito, con avversari gettati dalle finestre di San Lorenzo a Roma, o legati ai camion e trascinati nelle vie di Torino. Aveva imposto una cappa di piombo: Tribunale speciale, polizia segreta, confino, tassa sul celibato, esclusione delle donne da molti posti di lavoro. Aveva commesso crimini in Libia – 40 mila morti tra i civili –, in Etiopia – dall’iprite al massacro dei monaci cristiani –, in Spagna. Aveva usato gli italiani come cavie per cure sbagliate contro la malaria e per vaccini letali. Era stato crudele con tanti: a cominciare da Ida Dalser e dal loro figlio Benitino. La guerra non fu un impazzimento del Duce, ma lo sbocco logico del fascismo, che sostiene la sopraffazione di uno Stato sull’altro e di una razza sull’altra. Idee che purtroppo non sono morte con Mussolini. Anche se Cazzullo demolisce un altro luogo comune: non è vero che tutti gli italiani sono stati fascisti. E l’antifascismo dovrebbe essere un valore comune a tutti i partiti e a tutti gli italiani. ACQUISTA

3. (1)
In classifica da 3 settimane. Scende in terza posizione M. Gli ultimi giorni dell’Europa di Antonio Scurati, che ricostruisce con febbrile precisione lo spaventoso delirio di Mussolini, pateticamente illuso di poter influenzare le decisioni del Führer, consapevole dell’impreparazione italiana, più che mai solo fino alla sera del giugno 1940 in cui dal balcone di Palazzo Venezia proclama “l’ora delle decisioni irrevocabili”. In questo nuovo pannello del suo grande progetto letterario e civile, Scurati inquadra il fatale triennio 1938-40, culmine dell’autoinganno dell’Italia fascista, che si piega all’infamia delle leggi razziali e dell’alleanza con la Germania nazista, e ripercorre gli ultimi giorni di un’Europa squassata da atti di barbara prevaricazione e incapace di sottrarsi al maleficio dei totalitarismi: un romanzo tragico e potente, carico di moniti per il nostro futuro. ACQUISTA

4.
Nuova entrata in quarta posizione. Alla ricerca della spada dell’infinito di Kendal (Autore), Elia Bisogno (Illustratore) e Giuseppe D’Anna.
Quando Kendal riceve la richiesta di aiuto di Player_#0, non sa cosa lo aspetta. Il misterioso primo giocatore di Minecraft è intrappolato nella dimensione dell’arena finale e, per liberarlo, bisogna sconfiggere i boss più forti. Ma, se ci riuscirà, potrà forgiare la spada dell’infinito, l’arma più potente. E non è l’unico che la cerca… ACQUISTA

5.
Alta nuova entrata in quinta posizione, Avere tutto di Marco Missiroli.
Dove vorresti essere con un milione di euro in più e parecchi anni in meno? Un figlio, il ritorno a casa, la partita finale con la sua famiglia. E quell’ossessione che lo muove da sempre: la vita non è avere di più, è rischiare per avere tutto. Un romanzo tesissimo e profondo sulle passioni che ci rendono vivi, sugli amori mai dimenticati, su chi scrive il proprio destino dando fuoco all’anima. Sui padri e le loro eredità nascoste. I gabbiani a Rimini non urlano mai. In nessuna stagione dell’anno, neanche quando Sandro torna a casa dopo aver vissuto a Milano, e trova suo padre con la testa sempre più dura. Neanche quando passano i mesi e si accorge di essere rimasto lì con lui per affrontare la loro partita più grande, facendo un vecchio gioco: dove vorresti essere con un milione di euro in più e parecchi anni in meno? Da giovane Nando Pagliarani aveva il torace da nuotatore e un destino interrotto. Ha lavorato sui bus turistici, fatto il ferroviere, posseduto il bar America, ma l’unica voce che dovrebbe esserci sul suo documento d’identità è: ballerino. Perché lui e sua moglie hanno ballato come diavoli, in tutte le competizioni della riviera romagnola. Ballavano per vincere. Anche a Sandro piace vincere, è una malattia di famiglia. Ma la sua danza è pericolosa. Le prime volte al tavolo da gioco era lui il tizio da spennare, poi è diventato lo sbarbato da tenere d’occhio. Quel che è certo è che prima aveva un lavoro stabile e programmava con Giulia un futuro. E adesso? Cos’è rimasto a Sandro, che voleva avere tutto? Cosa rimane a ciascuno di noi, ogni volta che sfidiamo la fortuna? ACQUISTA

6.
Ancora in una nuova entrata in sesta posizione, La sfida contro il tempo di Ninna e Matti.
Con Ninna e Matti non ci si annoia mai, fra gare in monopattino per le vie di Roma e video sempre nuovi da caricare su YouTube! Mentre i ragazzi si divertono in giro per la città, il loro nemico giurato trama nell’ombra. Cappuccio nero e dita che battono veloci sulla tastiera, Black Shadow ha una sola missione: appropriarsi del canale di Ninna e Matti e distruggerlo per sempre. E questa volta sembra proprio che stia per riuscirci…I ragazzi sono sconvolti: chi può esserci dietro un piano tanto malvagio? In ogni caso bisogna fare in fretta: la sfida contro il tempo ha inizio. Ogni ora il nemico cancellerà tre video, fino a far sparire per sempre le loro avventure dal web. Non resta quindi che mettersi sulle sue tracce per provare a fermarlo. Tutti gli indizi sembrano portare a un grattacielo mai visto prima. A ogni piano li aspetta una sfida sempre nuova: pareti d’arrampicata da scalare, soffitte polverose piene di ragnatele e bodyguard-lottatori di sumo. Ninna e Matti, però, sono una squadra e possono contare su coraggio e fantasia fuori dal comune. Basteranno per salvare il loro canale prima che il conto alla rovescia finisca? ACQUISTA

7. (5)
In classifica da 4 settimane. Scende in settima posizione Fairy tale, scritto da Stephen King.
Un ragazzo, il suo cane, la discesa in un mondo magico e oscuro. Benvenuti nel lato oscuro del «c’era una volta». Charlie Reade è un diciassettenne come tanti, discreto a scuola, ottimo nel baseball e nel football. Ma si porta dentro un peso troppo grande per la sua età. Sua madre è morta in un incidente stradale quando lui aveva sette anni e suo padre, per il dolore, ha ceduto all’alcol. Da allora, Charlie ha dovuto imparare a badare a entrambi. Un giorno, si imbatte in un vecchio – Howard Bowditch – che vive recluso con il suo cane Radar in una grande casa in cima a una collina, nota nel vicinato come «la Casa di Psycho». C’è un capanno nel cortile sul retro, sempre chiuso a chiave, da cui provengono strani rumori. Charlie soccorre Howard dopo un infortunio, conquistandosi la sua fiducia, e si prende cura di Radar, che diventa il suo migliore amico. Finché, in punto di morte, il signor Bowditch lascia a Charlie una cassetta dove ha registrato una storia incredibile, un segreto che ha tenuto nascosto tutta la vita: dentro il capanno sul retro si cela la porta d’accesso a un altro mondo. Una realtà parallela dove Bene e Male combattono una battaglia da cui dipendono le sorti del nostro stesso mondo. Una lotta epica che finirà per vedere coinvolti Charlie e Radar, loro malgrado, nel ruolo di eroi. Dal genio di Stephen King, una nuova avventura straordinaria e agghiacciante, una corsa a perdifiato nel territorio sconfinato della sua immaginazione. ACQUISTA

8. (5)
In classifica da 2 settimane. Scende in ottava posizione I miei stupidi intenti di Bernardo Zannoni.
Questa è la lunga vita di una faina, raccontata di suo pugno. Fra gli alberi dei boschi, le colline erbose, le tane sotterranee e la campagna soggiogata dall’uomo, si svela la storia di un animale diverso da tutti. Archy nasce una notte d’inverno, assieme ai suoi fratelli: alla madre hanno ucciso il compagno, e si ritrova a doverli crescere da sola. Gli animali in questo libro parlano, usano i piatti per il cibo, stoviglie, tavoli, letti, accendono fuochi, ma il loro mondo rimane una lotta per la sopravvivenza, dura e spietata, come d’altronde è la natura. Sono mossi dalle necessità e dall’istinto, il più forte domina e chi perde deve arrangiarsi. È proprio intuendo la debolezza del figlio che la madre baratta Archy per una gallina e mezzo. Il suo nuovo padrone si chiama Solomon, ed è una vecchia volpe piena di segreti, che vive in cima a una collina. Questi cambiamenti sconvolgeranno la vita di Archy: gli amori rubati, la crudeltà quotidiana del vivere, il tempo presente e quello passato si manifesteranno ai suoi occhi con incredibile forza. Fra terrore e meraviglia, con il passare implacabile delle stagioni e il pungolo di nuovi desideri, si schiuderanno fra le sue zampe misteri e segreti. Archy sarà sempre meno animale, un miracolo silenzioso fra le foreste, un’anomalia. ACQUISTA

9. (7)
In classifica da 40 settimane. Scende in nona posizione Fabbricante di lacrime di Erin Doom.
Tra le mura del Grave, l’orfanotrofio in cui Nica è cresciuta, si raccontano da sempre storie e leggende a lume di candela. La più famosa è quella del fabbricante di lacrime, un misterioso artigiano dagli occhi chiari come il vetro, colpevole di aver forgiato tutte le paure e le angosce che abitano il cuore degli uomini. Ma a diciassette anni per Nica è giunto il momento di lasciarsi alle spalle le favole tetre dell’infanzia. Il suo sogno più grande, infatti, sta per avverarsi. I coniugi Milligan hanno avviatole pratiche per l’adozione e sono pronti a donarle la famiglia che ha sempre desiderato. Nella nuova casa, però, Nica non è da sola. Insieme a lei viene portato via dal Grave anche Rigel, un orfano inquieto e misterioso, l’ultima persona al mondo che Nica desidererebbe come fratello adottivo. Rigel è intelligente, scaltro, suona il pianoforte come un demone incantatore ed è dotato di una bellezza in grado di ammaliare, ma il suo aspetto angelico cela un’indole oscura. Anche se Nica e Rigel sono uniti da un passato comune di dolore e privazioni, la convivenza tra loro sembra impossibile. Soprattutto quando la leggenda torna a insinuarsi nelle loro vite e il fabbricante di lacrime si fa improvvisamente reale, sempre più vicino. Eppure Nica, dolce e coraggiosa, è disposta a tutto per difendere il suo sogno, perché solo se avrà il coraggio di affrontare gli incubi che la tormentano, potrà librarsi finalmente libera come la farfalla di cui porta il nome. ACQUISTA

10. (8)
In classifica da 26 settimane. Scende in decima posizione It ends with us. Siamo noi a dire basta di Colleen Hoover.
È una sera come tante nella città di Boston e su un tetto, dodici piani sopra la strada, Lily Bloom sta fissando il cielo limpido e sconfinato. Per lei quella non è una sera come tante. Poche ore prima, ha partecipato al funerale del padre, un uomo che non ha mai rispettato, che le ha strappato l’infanzia e Atlas, il suo primo amore. Mentre cerca di dimenticare quella giornata tremenda, viene distratta dall’arrivo di Ryle Kincaid, un affascinante neurochirurgo totalmente concentrato sulla carriera e sull’evitare qualunque relazione. Eppure, nei mesi successivi, Ryle sembra non riuscire a stare lontano da Lily e alla fine cede ai sentimenti e all’attrazione che prova per lei. Dopo una vita non sempre facile, la ragazza ha tutto quello che desidera: il negozio di fiori che ha sempre sognato di aprire e un fidanzato che la ama. Tuttavia, qualcosa non torna: Ryle a volte è scostante e inizia a mostrare un lato pericoloso, in particolare quando Lily rincontra per caso Atlas. Pur non sentendosi al sicuro con Ryle, Lily si rende conto in fretta che lasciare chi ci fa del male non è mai semplice. Troverà allora il coraggio di dire basta? ACQUISTA

Fonte Il sole 4 ore
(Questa classifica si riferisce alla settimana 26 Settembre – 2 Ottobre 2022)


Autore

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

                 

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest