La classifica dei libri più venduti 14 Ottobre 2014

0

385301_448158931904434_536146805_nPer tutti i booklovers, gli amanti della cultura e dei libri, insomma per tutti i mangialibri domani 15 ottobre 20147 sarà la seconda edizione del Social Book Day, la giornata dedicata ai libri, coinvolgendo i protagonisti della cultura digitale: pagine Facebook, profili Twitter, youtuber, blog, community e forum. L’iniziativa, ideata e sostenuta da Libreriamo, ha lo scopo di promuovere la lettura e dare voce all’amore per i libri, i lettori potranno manifestare questa passione inviando un loro pensiero e una immagine virale, basta twittare o pubblicare su Facebook e su tutte le altre piattaforme una frase personale, un pensiero, una citazione del proprio autore preferito, un claim a sostegno della lettura e dei libri e in cui sia sempre presente l’hashtag #socialbookday.
Quindi pronti tutti a divertirci partecipando a quest’iniziativa.

Questa settimana la classifica dei libri è piena di novità e che novità!

1.
tn_17699__i-giorni-delleternita-1407121524Si riconferma al primo posto Ken Follett con I giorni dell’eternità, la conclusione della trilogia “The Century”, dedicata al Novecento che segue il destino di cinque famiglie legate tra loro: una americana, una tedesca, una russa, una inglese e una gallese.
Dai palazzi del potere alle case della gente comune, le storie dei protagonisti si snodano e si intrecciano nel periodo che va dai primi anni Sessanta fino alla caduta del Muro di Berlino, passando attraverso eventi sociali, politici ed economici tra i più drammatici e significativi del cosiddetto “Secolo breve”: le lotte per i diritti civili in America, la crisi dei missili di Cuba, la Guerra fredda, ma anche i Beatles e la nascita del rock’n’roll. Quando Rebecca Hoffmann, insegnante della Germania Est, scopre di essere stata spiata per anni dalla Stasi prende una decisione che avrà pesanti conseguenze sulla sua famiglia. In America, George Jakes, figlio di una coppia mista, rinuncia a una promettente carriera legale per entrare al dipartimento di Giustizia di Robert Kennedy e partecipa alla dura battaglia contro la segregazione razziale. Cameron Dewar, nipote di un senatore del Congresso, non si lascia scappare l’occasione di fare spionaggio per una causa in cui crede fermamente, ma solo per scoprire che il mondo è molto più pericoloso di quanto pensi. Dimka Dvorkin, giovane assistente di Nikita Chruscev, diventa un personaggio di spicco proprio mentre Stati Uniti e Unione Sovietica si ritrovano sull’orlo di una crisi che sembra senza via d’uscita.

2.
il telefono senza filiAl secondo posto ritornano i vecchietti del BarLume di Marco Malvaldi nel Il telefono senza fili.
«“Ora, Ampelio, secondo lei io mi metto a parlare del caso qui, al bar, di fronte a tutto il paese?”.
“Come, tutto il paese? Ci siamo solo noi quattro”. “Appunto” confermò la commissaria». Ma in realtà tra la giovane commissaria Alice Martelli e i quattro vecchietti del BarLume s’è creato un feeling operativo.
Il pettegolezzo come sistema investigativo trova una riconosciuta efficacia.

3.
colpadellestelle150vScende di solo un gradino Colpa delle stelle di John Green, ogni battito del cuore è un po’ di tempo che se ne va. Ogni minuto che passa è un miracolo che si avvera.
Hazel ha sedici anni, ma ha già alle spalle un vero miracolo: grazie a un farmaco sperimentale, la malattia che anni prima le hanno diagnosticato è ora in regressione. Ha però anche imparato che i miracoli si pagano: mentre lei rimbalzava tra corse in ospedale e lunghe degenze, il mondo correva veloce, lasciandola indietro, sola e fuori sincrono rispetto alle sue coetanee, con una vita in frantumi in cui i pezzi non si incastrano più. Un giorno però il destino le fa incontrare Augustus, affascinante compagno di sventure che la travolge con la sua fame di vita, di passioni, di risate, e le dimostra che il mondo non si è fermato, insieme possono riacciuffarlo. Ma come un peccato originale, come una colpa scritta nelle stelle avverse sotto cui Hazel e Augustus sono nati, il tempo che hanno a disposizione è un miracolo, e in quanto tale andrà pagato.

4.
King  mr mercedesAl quarto posto troviamo l’atteso e chiacchierato nuovo romanzo di Stephen King che si concede un giallo più che classico, un thriller puro, che lo stesso autore ha definito Hard boiled, Mr Mercedes è il primo capitolo di una trilogia che il Maestro del Brivido ha intenzione di sfornare nei prossimi mesi.
All’alba di un giorno qualsiasi, davanti alla Fiera del Lavoro di una cittadina americana colpita dalla crisi economica, centinaia di giovani, donne, uomini sono in attesa nella speranza di trovare un impiego. Invece, emergendo all’improvviso dalla nebbia, piomba su di loro una rombante Mercedes grigia, che spazza via decine di persone per poi sparire alle prime luci del giorno. Il killer non sarà mai trovato. Un anno dopo William Hodges, un poliziotto da poco in pensione, riceve il beffardo messaggio di Mr. Mercedes, che lo sfida a trovarlo prima che compia la prossima strage. Nella disperata corsa contro il tempo e contro il killer, il vecchio Hodges può contare solo sull’intelligenza e l’esperienza per fermare il suo sadico nemico. Inizia quindi un’incalzante caccia all’uomo, una partita a scacchi tra bene e male.

5.
Il cacciatore del buioLa quinta posizione è conquistata dal nuovo romanzo di Donato Carrisi, Il cacciatore del buio, seguito de Il tribunale delle anime, ritrovando personaggi e ambientazione del libro precedente, un thriller in grado di toccare diverse corde dal psicologico a quello esoterico.
Fu il primo dei tribunali della Curia romana ecclesiastica, ed è istituito per le questioni di coscienza. Le sue origini risalgono al XIII secolo, quando per autorità di Innocenzo IV i penitenzieri di Roma si costituirono in collegio sotto la presidenza di un cardinale. Il suo potere giurisdizionale variò secondo i tempi, ma è certo che la Penitenzieria si sia occupata e continui a occuparsi di cose oscure, indicibili e pericolose. Come fu in epoca controriformista per le suppliche dei condannati a morte per stregoneria. La Santa Penitenzieria Apostolica è anche altrimenti conosciuta come: il tribunale delle anime. È qui che Bene e Male giocano la loro partita con il destino degli uomini. Il tribunale infatti si occupa dell’archivio criminale più imponente che esista al mondo, quello delle confessioni dei peccati più gravi. È per questo che esistono i penitenzieri: sono loro la presenza segreta su molte scene del crimine, sono loro alla costante ricerca di ciò che l’occhio di un semplice detective non può scorgere. Un’anomalia.

6.
dannatiUn’altra novità la ritroviamo al sesto posto, Dannati, il nuovo romanzo di Cooper Glenn, un libro dove l’autore statunitense trascende abbondantemente i confini del thriller per regalare ai lettori una storia ambientata in gran parte all’Inferno.
Lo chiamano Oltre. Alcuni sono appena arrivati in quel mondo così simile al nostro eppure così diverso. Altri invece sono lì da secoli e sono ormai indifferenti alla perenne coltre di nubi che nasconde il sole e all’atmosfera cupa che li circonda. Ma ognuno di loro condivide lo stesso destino: dopo essere morti, sono stati condannati per l’eternità. Sia che abbiano scritto a caratteri di fuoco il loro nome nel grande libro della Storia – tiranni sanguinari, sovrani spietati, criminali di guerra – sia che nel corso della loro oscura esistenza si siano macchiati di colpe incancellabili, adesso sono tutti relegati in quel luogo maledetto. Tutti, tranne John Camp. Lui è “vivo”, ed è lì per sua scelta. Perché ha giurato di salvare la donna che ama. Durante un audace esperimento di fisica delle particelle, la dottoressa Emily Loughty è scomparsa nel nulla e, quando si è deciso di ripetere il procedimento per capire cosa fosse successo, John si è posizionato nel punto esatto in cui lei era sparita e… in un attimo è stato catapultato nel mondo chiamato Oltre. E ora deve affrontare il male assoluto per ritrovare Emily e riportarla indietro. Ma il tempo a sua disposizione è poco, e tutti e due rischiano di rimanere per sempre prigionieri nella terra dei Dannati…

7.
loradilezione150vSale al settimo posto Massimo Recalcati con L’ora di lezione.
Periferia di Milano, anni Settanta. Gli anni del terrorismo e della droga, dei sogni di Oriente e di liberazione. Una mattina, nella classe di un Istituto Agrario, fa la sua apparizione Giulia, una giovane professoressa di lettere che parla di letteratura e di poesia con una passione sconosciuta. È quell’incontro a “salvare” Massimo Recalcati che, in questo libro dedicato alla pratica dell’insegnamento, riflette su cosa significa essere insegnanti in una società senza padri e senza maestri, svelandoci come un bravo insegnante sia colui che sa fare esistere nuovi mondi, che sa fare del sapere un oggetto del desiderio in grado di mettere in moto la vita e di allargarne l’orizzonte. È il piccolo miracolo che può avvenire nell’ora di lezione: l’oggetto del sapere si trasforma in un oggetto erotico, il libro in un corpo. Un elogio dell’insegnamento che non può accontentarsi di essere ridotto a trasmettere informazioni e competenze. Un elogio della stortura della vite che non deve essere raddrizzata ma coltivata con cura e riconquistata nella sua singolare bellezza.

8.
I love shopping a HollywoodOttavo posto segnato da un’altra novità, torna Becky Bloomwood, con la sua ironia ed il suo stile frizzante che l’hanno resa famosa in tutto il mondo, soprattutto tra noi donne grazie alla fortunata saga “I love shopping” creata da Sophie Kinsella, che aggiunge un’altra avventura I love shopping a Hollywood.
Attorniata dalle stelle del cinema Rebecca con il resto della banda composta dal marito Luke, la madre e la sorellastra e un gruppo di amiche bizzarre e shopping addicted, combinerà nuovi guai e farà divertire i lettori. Ingenua e romantica come sempre, la protagonista affetta da sindrome da shopping compulsivo deve raggiungere il marito Luke nel tempio del cinema. Con la figlioletta Minnie, Becky si trasferisce per seguire il suo amore in trasferta lavorativa. Certo New York e la sua vita glamour all’inizio le mancheranno, ma poi gli intrighi hollywoodiani la coinvolgeranno completamente. Luke fa da manager ad una famosa attrice, la bellissima e affascinante Sage Seymour e la dolce Rebecca è determinata a diventare la sua personal stylist, ma come riuscirci senza mettere in crisi la carriera del marito e senza trascurare la piccola Minnie? Il compito è piuttosto arduo, anche perché Hollywood non è certo il tempio degli angeli e i nemici sono sempre alle porte. In un mondo dove la rivalità è la parola d’ordine, la protagonista dell’ultimo libro della Kinsella, dovrà sgominare giovani e belle attrici e chi le vuole soffiare il posto di lavoro e magari anche il marito. Nulla sarà come si aspetta, soprattutto quando viene trascinata a lavorare nel team della nemica di sempre di Sage Seymour. Come farà Becky a cavarsela e cosa racconterà al povero Luke?

9.
Il bacio di GiudaPrecipita al nono posto Il bacio di Giuda di Sveva Casati Modignani.
Milano, 1945. La guerra è finita, la città liberata, ma la vita quotidiana è segnata dalle ferite dei bombardamenti, la penuria di tutto, gli strascichi di odi e regolamenti di conti. È lo scenario che circonda la vita di Sveva ragazzina, protagonista di questo nuovo racconto autobiografico, dove piccoli fatti quotidiani assumono ai suoi occhi infantili grande importanza. Curiosa e anche un po’ ribelle, osserva le dinamiche del mondo adulto e ne percepisce tutte le contraddizioni: convenzioni sociali, falsità, ipocrisie dai risvolti talvolta dolorosi. Al centro di un racconto molto personale e senza pudori è il rapporto sofferto con una madre severa e intransigente, che non esita a trattarla ingiustamente pur di salvaguardare la sua idea di perbenismo. Ma vi è anche l’affetto sconfinato per il padre, un uomo dolce e attento che non esita a proteggerla dalle piccole crudeltà della vita quotidiana. Dopo le prime pagine segnate dalle conseguenze della guerra appena finita, il racconto assume un registro ironico e leggero, che rispecchia la ritrovata serenità e la prospettiva di un benessere possibile. Il libro si chiude con un’appendice firmata dal fratello Lucio, nato dieci anni dopo di lei, che descrive dal suo punto di vista la vita di famiglia e in particolare la sorella, definita “la mia paladina”.

10.
Semplicemente TiniAl decimo posto entra in classifica il primo libro di Martina Stoesse, l’interprete del personaggio televisivo “Violetta”, simpatica e irresistibile protagonista del programma più amato di Disney Channel. In questo libro, Semplicemente Tini, racconta la storia della sua vita e di come è cambiata da quando è diventata Violetta, un successo che l’ha resa l’idolo di milioni di fan.
Nel libro troverai tanti episodi della vita di Martina che non sono mai stati raccontati prima, a partire dal momento in cui ha saputo che avrebbe interpretato Violetta, fino al successo del tour. Tini racconterà le sue emozioni durante il provino per la serie televisiva che l’ha resa famosa. Inoltre, potrai scoprire molte cose sulla sua vita, il rapporto coi fan, la famiglia, gli amici e anche le sue paure.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento