Torta di zucca: speciale Halloween

0

Halloween si avvicina se avete scavato una zucca per farne una lanterna potete utilizzare la polpa ricavata per questa torta alla zucca e festeggiare la notte dei misteri, durante la quale gli esseri spaventosi che popolano i sogni, i fantasmi, l’uomo nero, gli animali feroci, vengono messi allo scoperto ed i bambini ne assumono le sembianze scacciando via in questo modo le paure e le ansie.

Ricetta torta di zucca:

 

Per una teglia di 24 cm
250 g di polpa di zucca cruda
280 g di farina 00
120 g di mandorle tritate finemente
230 g di zucchero
100 ml di olio di semi
80 ml di latte
4 uova
1 bustina di lievito per dolci
scorza grattugiata di un’arancia
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
30 ml Cointreau (1 bicchierino, facoltativo)
1 pizzico di sale

Tagliare la zucca a pezzettini e frullare nel mixer con il latte e l’olio, fino a ridurla in purea.
Montare a neve ferma gli albumi.
Montare i tuorli con lo zucchero, unire la purea di zucca, la scorza grattugiata dell’arancia e bicchierino di Cointreau ed il pizzico di sale.
Unire la farina miscelata con il lievito e setacciata, mescolare ed unite le mandorle tritate.
Incorporare gli albumi montati mescolando dal basso verso l’alto.
Versare il composto in una teglia imburrata ed infarinata.
Cuocere in forno preriscaldato a 170° per 50/60 minuti.
A questo punto lasciare raffreddare, sfornare, spolverizzare con lo zucchero a velo e gustare, oppure per realizzare questa torta dopo aver sformato il dolce tagliarlo a metà.
Una volta raffreddato farcire con la crema e mettere in congelatore per un ora circa, dopo glassare e decorare col cioccolato.

Per la crema:
ho voluto provare una crema pasticcera con uova intere

500 ml latte
2 uova
40 g di amido di mais
125 g di zucchero
1 noce di burro
Vaniglia (facoltativa)

Portare a bollore il latte con il burro e la vaniglia, nel frattempo montare con la frusta i tuorli e lo zucchero, fino ad ottenere una consistenza spumosa, incorporare sempre montando l’amido.
E’ fondamentale per la riuscita della ricetta far incorporare al composto più aria possibile, perché quando lo andremo a versare dovrà galleggiare, essendo più leggero, sul latte bollente.
Versare il composto sul latte in ebollizione, quando sui bordi del pentolino il latte avrà ripreso a bollire e anche al centro si formeranno come dei piccoli vulcani, amalgamare con la frusta.
In pochi secondi la crema sarà già densa e non ci sarà alcun pericolo che si attacchi sul fondo del pentolino proprio perché sul fondo c’era solo il latte, mentre l’uovo con lo zucchero sono rimasti fino alla fine in superficie.
Togliere dal fuoco la crema e fare in modo che si raffreddi il più velocemente possibile in frigo, è importante non lasciarla mai raffreddare nel pentolino dove è stata cotta perché la crema è facilmente deperibile ed ha bisogno di essere conservata in modo accurato.

Per la glassa:
ho utilizzato una glassa al cioccolato bianco con qualche goccia di colorante in gel

150 g di panna
150 g di cioccolato bianco
5 g di colla di pesce
colorante alimentare in gel q.b.

Mettere la colla di pesce ad ammollare in acqua.
Scaldare la panna, fuori dal fuoco unire la colla di pesce precedentemente ammollata e strizzata, il cioccolato bianco ed il colorante.
Amalgamare e fare raffreddare fino a raggiungere la consistenza giusta per glassare, ma devo essere sincera questa tipo di glassa su questo tipo di torta non mi ha soddisfatto totalmente, parlo dell’aspetto non del gusto che era buonissimo, avrei voluto una glassa più decisa.

Per la decorazione:
60 g ci cioccolato fondente
25 g di burro

Fondere a bagnomaria il cioccolato col burro.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento