Halloween, libri da paura per bambini e ragazzi: “Libretto o scherzetto?”

0

E’ arrivato Halloween e come ogni anno arriva anche la polemica tra quelli che “è una festa satanica” e quelli che invece lo apprezzano, quando poi si parla di bambini il problema diventa ancora più complesso. Secondo psicologi e pediatri Halloween fa bene ai bambini perchè li aiuta ad esorcizzare le paure.

 

In questo periodo si può andare in contro a genitori che temono il riferimento a un mondo considerato “macabro”, popolato di zombie, fantasmi, mostri, streghe, vampiri e altre creature “terribili” perchè temono che questi possano insinuarsi nella coscienza dei nostri figli e di poterla in qualche modo attirare verso il mondo dell’occulto. Il mondo della psicologia è unanime nell’affermare che il travestirsi da mostro o quant’altro e il giocare con pipistrelli, teschi e ragni, sortisca l’effetto contrario a quello prospettato da questi genitori spaventati. Il travestimento in generale è un potente mezzo per esorcizzare le proprie paure. Il bambino saprà sicuramente di quale creatura terribile vorrà vestire i panni e riuscirà a farsi beffa di questo sapendo di essere “al sicuro”.  Diventare strega, folletto, fantasma o mostro per gioco può anche essere un modo per dare forma a quelle emozioni o parti di noi che tendiamo a reprimere perché socialmente sconvenienti, come aggressività e voglia di trasgredire, e che finalmente trovano possibilità di espressione in modo innocuo e divertente.
Per quanti di noi adulti non hanno avuto la possibilità di scherzare con le proprie umane paure durante l’infanzia, forse potrebbe non essere troppo tardi approfittarne adesso, assieme ai vostri bambini.

I libri gotici per adulti  li trovate nel seguente link: Libri da paura per un Halloween da brivido

Per tuffarsi in storie di zucche, fantasmi, streghe e misteri insieme ai vostri figli ed avvicinarli alla lettura con divertimento ho preparato un calderone pieno di libri da paura:

La Zucca Rotolante di Junia Wonders, Storie illustrate per bambini da 3 anni in su.
In una ventosa giornata d’autunno, Marla Piccola arriva di corsa giù per la collina urlando: «Aiuto! La mia zucca gigante sta rotolando via! Va avanti, rotolando e girando, e non vuole fermarsi! Fammi pensare, che cosa devo fare?»
Una bambina insegue la sua zucca gigante per tutta la città con un po’ di aiuto lungo il percorso. È la favola della buonanotte perfetta da leggere con da leggere insieme ai tuoi piccoli.

Pronti, attenti, buh! di Elizabeth Baguley e Marion Lindsay, Storie illustrate per bambini da 3 anni in su.
Mezzanotte, è l’ora dei fantasmi! Anche Berto dovrebbe unirsi ai fantasmi più grandi per andare a infestare le foreste buie e i maestosi castelli. Ma ha paura del buio, dei lupi, dei serpenti, dei draghi e invece di un castello vorrebbe una casetta adatta a un fantasma piccolo come lui.

 

Attenti alla Casa Stregata di M. Doria, storie illustrate per bambini da 3 anni in su.
Questo libro cattura l’atmosfera di Halloween, ma non fa paura. È una divertente storia in rima su buffi fantasmi, fattucchiere e scheletri, accompagnata dai suoni e dalle luci di una casa stregata.
Il bambino viene invitato a curiosare in una casa “stregata” dove buffi fantasmini, fattucchiere e scheletri festeggiano Halloween! I testi sono in rima, con caratteri molto grandi e illustrazioni a colori all’interno di un cartonato sagomato e robusto, con fori nelle pagine. In aggiunta un congegno sonoro e una luce che si attiva premendo l’apposito tasto.

La casa dei fantasmi di Nicola Baxter, Libro pop-up per bambini da 3 anni in su.
Un divertente racconto dell’orrore tutto da leggere e una grande casa stregata 3D tutta da esplorare: il bambino potrà infatti aprire le porte e spiare attraverso le finestrelle scoprendo tanti piccoli particolari della casa.

 

Le più belle storie di Halloween, Disney, per bambini da 7 a 10 anni.
In questo volume le storie dedicate agli scherzetti e ai dolcetti della notte di Halloween, interpretate dai personaggi Disney.

 

 

 

Halloween… che fifa felina! di Geronimo Stilton, per bambini da 6 a 9 anni.
Conoscerete Tenebrosa Tenebrax, un’affascinante topolina che abita in un cimitero e gira su carro funebre e sarete costretti a partecipare a una festa di Halloween con un menù… da brivido! Nel libro troverete anche tutti i segreti per organizzare una festa di Halloween!

 

La notte delle zucche mannare di Geronimo Stilton, per bambini da 6 a 9 anni.
Nell’orto di Castelteschio cresce una varietà rarissima di zucche dai dentini molto affilati: le Zucche Mannare! Ma un Gatto Fantasma minaccia di rubarle… brrr. che fifa felina! Mi aspetta una notte da incubo!

 

 

Halloween… Arrivano i mostri! Scooby-Doo!, per bambini da 6 a 9 anni.
Scooby e i suoi amici non possono mai stare tranquilli… Prima si imbattono in uno scheletro che vaga per un cimitero abbandonato, poi si fermano a riposare all’ombra di un salice ma quello prende vita cercando di fagocitarli, infine, mentre stanno per concedersi una scorpacciata al buffet del museo, un feroce samurai irrompe nella sala! Gambe in spalla, ragazzi!

 

Halloween con Valentina di Angelo Petrosino, per bambini da 6 a 9 anni.
Ottilia ha avuto un’idea fantastica: faremo una festa di Halloween! Verranno tutti i nostri amici e ci divertiremo un sacco. Manca poco al 31 ottobre e ci sono tantissime cose da fare! Prima di tutto, non so ancora come travestirmi: meglio da strega o da fata? Poi vorrei fare un grande falò per illuminare quella notte magica. Luca, invece, sta preparando una zucca enorme. Ma è importante organizzare tutto in segreto, perché qualcuno potrebbe rovinare la festa…

 

1, 2, 3… Halloween vien da te!, per bambini da 6 a 9 anni.
Questa è un’opera dedicata a grandi e piccini, che vuole rendere la festività di Halloween un momento allegro da condividere in famiglia, in compagnia di simpatiche e terrificanti storie, leggende e filastrocche degne della notte più “brividosa” dell’anno!

 

 

Il libro delle storie di fantasmi di Roald Dahl, per bambini da 6 a 10 anni.
“È un fatto singolare” osserva Roald Dahl, “ma nelle grandi storie di fantasmi il fantasma non c’è. O, se non altro, non si vede. Si vede però il risultato delle sue azioni. Ogni tanto potete avvertire un fruscio alle vostre spalle, o intravedere tracce fugaci della sua presenza…”. E infatti elusivi e imprevedibili sono i fantasmi tratteggiati dagli autori dei quattordici racconti scelti e qui riuniti da Dahl con mano maestra.
Elusivi e imprevedibili appaiono i fantasmi tratteggiati in questi racconti. Per Mary sono uno squillo al telefono, per Rosemary un bagliore di capelli rossi in un cespuglio di rose bianche. Ma forse la verità è rivelata da Hartley: siamo noi stessi a creare i fantasmi che ci perseguitano.

La casa delle vacanze di Clive Barker, per bambini da 6 a 10 anni.
Harvey Swick sta per essere divorato dalla Grande Noia di Febbraio. A salvarlo arriva Rictus, un tipo ossuto e ridente che sostiene di conoscere un posto dove splende sempre il sole. E’ vero: è la Casa delle Vacanze. Ma anche dove splende sempre il sole possono allungarsi le ombre lunghe della paura. Soprattutto quando Harvey si trova davanti ai racconti interrotti delle vite di altri ragazzini scomparsi in circostanze misteriose.

 

Brivido ad Halloween. Me, mum & mistery Vol. 7 di Lucia Vaccarino, per bambini da 8 a 10 anni.
Halloween si avvicina e come ogni anno il sindaco di Blossom Creek ha invitato tutto il paese a una grande festa nella sua villa. Emily non vede l’ora di indossare il suo nuovo costume da Sherlock Holmes! Durante la festa, però, qualcosa va storto. Uno sparo echeggia nel buio, e l’atmosfera scherzosa cede il posto a un’indagine per omicidio, che metterà la giovane detective alla prova più che mai. Fra segreti del passato, una lugubre casa stregata e relazioni complicate, Emily imparerà ad ascoltare non solo il suo formidabile intuito ma anche il suo cuore.

Un infausto inizio. Una serie di sfortunati eventi. Vol. 1 di Lemony Snicket, per bambini da 9 anni in su.
Un vergognoso successo, un’epidemia disastrosa.
Cari lettori, gli orfani Baudelaire sono graziosi e intelligenti, ma la loro vita, mi spiace dirlo, è piena dio sfortuna, se non sopportate storie contenenti uragani, vestiti che pungono, zuppe di cetriolo fredde, individui repellenti, allora questi libri vi getteranno nel più totale sconforto, è mio triste dovere stare sveglio di notte a indagare su questi tre sventurati giovani, ma se voi preferite dormire tranquilli, vi conviene scegliere un altro genere di libro. Con il dovuto rispetto Lemony Snicket.
In questo primo tremendo episodio i tre fratelli diventano subito tre orfani, incontrano l’individuo più viscido e malvagio del mondo, rischiano di perdere tutta l’eredità e sono guardati a vista da un uomo con due uncini al posto delle mani. Siete sicuri di volerlo leggere?

Il cimitero senza lapidi e altre storie nere di Neil Gaiman, per bambini da 10 a 13 anni.
Nobody Owens cade dal melo ai confini del cimitero, nel terreno sconsacrato dove sono sepolti i malvagi, e decide di donare una lapide alla strega che lo soccorre. Jack incontra un troll sotto il ponte della ferrovia e da quel momento la sua vita sarà legata a un terribile patto di morte. Un nobile cavaliere trova il Santo Graal nel salotto di una vecchina che non ha alcuna intenzione di spostarlo dal suo grazioso caminetto. Tra l’horror, il fantasy e il giallo hard boiled, undici racconti per rabbrividire e sorridere. Racconti che, come scrive lo stesso Gaiman, sono “viaggi fino all’estremo opposto dell’universo che puoi fare con la certezza di essere di ritorno per l’ora di cena”.

Le zucche della vendetta di R. L. Stine, per bambini da 10 a 13 anni.
Non arrivammo molto lontano.
Sibilando e crepitando spaventosamente, i due esseri mostruosi ci raggiunsero. Poi cominciarono a turbinare intorno a noi, intrappolandoci in un cerchio di fiamme ruggenti. Non avevamo vie di fuga. Non c’era modo di scappare.

 

 

Halloween. La festa del terrore di R. L. Stine, per bambini da 10 a 13 anni.
E’ arrivata la notte di Halloween, la più attesa dell’anno. Nella piccola cittadina di Shadyside i ragazzi vogliono una festa indimenticabile e forse l’hanno trovata. Justine Cameron ha aperto la propria casa agli amici, ma solo nove persone sono state invitate, e sembrano avere ben poco in comune. Musica , giochi, cibo, danze, tutto sembra procedere per il meglio, l’atmosfera si fa sempre più calda. Poi le luci si spengono improvvisamente: urla e paura, un corpo giace disteso a terra con un coltello nella schena. Sarà il solito scherzo di Halloween? La festa del terrore è appena iniziata…

L’ultimo Halloween di R. L. Stine, per bambini da 10 a 13 anni.
Il passatempo preferito di Brandon è spaventare la gente, e le sue vittime abituali sono la sorellina Maya e il cugino Vinnie. Scherzi di cattivo gusto, maschere raccapriccianti, storie dell’orrore: la fantasia di Brandon sembra non avere limiti. Per Halloween decide di tirare un brutto scherzo al professor Benson, l’insegnante piú severo e antipatico della scuola. Ma quando entra con il suo amico Cal nella casa del professore, nei pressi del Crepaccio del Corvo, capisce che qualcosa di molto strano si nasconde in quell’edificio e nel pericoloso strapiombo.

Storie da leggere con la luce accesa di Chris Priestley, per ragazzi oltre 12 anni.
È la prima volta che Robert prende il treno da solo, è felice e molto emozionato. Finalmente ha l’occasione di allontanarsi dalla sua matrigna, che proprio non sopporta: ora la sua vita può ricominciare, in una nuova scuola. Alla stazione però, la matrigna ha una visione: vede un bacio, un tunnel, e un tremendo pericolo in agguato. Robert non se ne preoccupa affatto, sa che è una donna impressionabile e sciocca. Decide lo stesso di salire sul treno, come programmato, ma poco dopo l’inizio del viaggio, all’entrata di una galleria, il treno ha un guasto e si ferma. Tutto si fa buio, gli altri passeggeri sembrano come addormentati. Eccetto una misteriosa donna vestita di bianco, che per ingannare l’attesa comincia a raccontare a Robert una storia, poi un’altra, poi un’altra ancora. Storie macabre e terrificanti. Storie che lo lasciano senza fiato. Intanto il treno non riparte, e il tempo sembra essersi quasi fermato. Finché un dubbio si fa strada nella mente di Robert: chi è davvero quella donna? Ed è allora che comincia ad avere davvero paura…

Le terrificanti storie del Vascello Nero di Chris Priestley, per ragazzi oltre i 12 anni.
Ethan e Cathy vivono con il padre all’Old Inn, una vecchia locanda arroccata su un’alta scogliera a picco sul mare. Una sera una misteriosa malattia colpisce i due bambini, che cominciano a urlare per il dolore. Il padre allora esce di casa per andare a cercare un medico. Fuori imperversa una violenta bufera, il mare è in tempesta e la furia del vento scuote le finestre e fa scricchiolare le pareti della locanda. All’improvviso bussano alla porta. È il giovane marinaio Jonah Thackeray che chiede ospitalità. In cambio si offre di raccontare ai bambini storie paurose ed emozionanti, apprese nei suoi lunghi anni di navigazione. Ma c’è qualcosa di molto strano in questo visitatore, e il piccolo Ethan comincia a essere un po’ inquieto, sia perché le storie sono davvero ferriti canti, sia perché malgrado siano passate diver se ore il padre non fa ancora ritorno…

Antiche voci da Salem di Adriana Mather, per ragazzi oltre i 13 anni.
Salem, ai giorni nostri: quando Samantha Mather si trasferisce nell’antica casa avita per stare vicina al padre, ricoverato perché misteriosamente in coma, trova in città un’accoglienza piuttosto fredda. Sono passati ormai tre secoli da quando il suo antenato Cotton Mather è stato protagonista del processo alle streghe, firmando il trattato usato a fondamento delle condanne, ma i rancori che allora avevano spaccato la comunità sono ancora terribilmente vivi. Isolata e avvolta dall’ostilità gelida degli Eredi delle presunte streghe, Samantha si trova intrappolata in un complicato groviglio in cui passato e presente si intrecciano pericolosamente. Soltanto Jaxon, figlio della migliore amica del padre e segretamente attratto dalla ragazza, sembra immune a quell’odio, almeno finché Samantha non entra in contatto con l’affascinante Elijah, uno spirito tragicamente coinvolto nelle antiche vicende storiche, e le cose si complicano. Samantha scopre un modello ricorrente nei secoli, in base al quale le famiglie dei perseguitati e dei persecutori pagano un terribile tributo di morti. C’è solo una speranza per evitare che la storia si ripeta: svelare i segreti del passato fra odi antichi e passioni, e rinunciare a qualcosa di sé per aprirsi a un sentimento nuovo.

L’estate dei fantasmi di Saundra Mitchell, per ragazzi oltre i 14 anni.
A Ondine, in Louisiana, non succede mai niente. L’unico fatto degno di nota risale a molti anni prima, quando scomparve misteriosamente Elijah Landry, un ragazzo del posto. C’è chi dice che sia affogato nel lago, chi sostiene che sia scappato. Iris e Collette, due amiche inseparabili, si preparano a passare l’estate dei loro quattordici anni fra noia e sogni di fuga dal monotono paese. Iris, trascinata al cimitero da Collette, cerca di rompere la noiosa routine improvvisandosi medium, e richiama l’attenzione di un fantasma. Da quel momento l’estate delle due amiche diventerà un vero incubo horror e il segreto di Elijah Landry, il ragazzo scomparso, verrà tragicamente svelato.

Infine consiglio dei libri per conoscere le vere origini di Halloween affinché sia possibile eliminare pregiudizi insensati e luoghi comuni.

Le vere origini di Halloween di M. Casalini, L. Menegatti, C. Rancati e S. Bernini.
Questo libro, nato all’interno del progetto web “Le vere origini di Halloween” è un dono a tutti i lettori affinché sia possibile eliminare pregiudizi insensati e luoghi comuni e cominciare finalmente a comprendere le vere origini di Halloween. Il lettore si ricrederà su cosa sia davvero l’antica commemorazione celtica dei defunti, sulla sua disappartenenza alla cultura americana e su quanto le tradizioni italiane provengano proprio dagli antichi insegnamenti nord-europei. E comprenderà “perché le mascherate di Halloween, lungi dall’essere manifestazioni sacrileghe, sono di fatto cerimonie sacre le cui radici affondano nella notte dei tempi” (J. Markale) e nelle profondità del nostro inconscio collettivo. Chi legge questo libro compie realmente un viaggio iniziatico nel mondo di Halloween da cui non tornerà senza essere cambiato. Un testo multiprospettico, scritto da autori e storici italiani. Insomma: Halloween senza maschere!
www.levereoriginidihalloween.it

Halloween. Storia e Tradizioni di Jean Markale.
Ottimo libro che descrive e approfondisce alla perfezione le origini di questa festa: le motivazioni storiche, le tradizioni popolari e tutto il folclore che ben conosciamo.
Già da diversi anni, in Italia come nel resto d’Europa, zucche, maschere di vampiri e fantasmi occupano le vetrine dei negozi durante l’intero mese di ottobre; e la sera del 31 adulti e bambini, in un’atmosfera carnevalesca, festeggiano Halloween. Ma di quale ricorrenza esattamente si tratta? Halloween – una parola inglese che significa “notte sacra” – riprende gli antichi rituali druidici di Samain, le cui origini risalgono all’antica Irlanda. Durante la notte di Samain il mondo dei morti si ricongiunge con quello dei vivi e viceversa, poiché secondo un detto celtico “la morte non è che il mezzo di una lunga vita”. In seguito, questa festa pagana fu trasformata dalla Chiesa in quella di Ognissanti.

Halloween. Nei giorni che i morti ritornano di E. Baldini e G. Bellosi.
Un testo interessante e ben redatto. La visione storica ed antropologica aiutano il lettore anche meno esperto a capire quali trasformazioni abbia subito la festa di Samhain prima di diventare Halloween.
Bambini mascherati ovunque, feste a tema, film per adolescenti: Halloween è diventato negli ultimi anni un appuntamento irrinunciabile, di crescente successo. E molti parlano di “colonizzazione culturale”. Ma com’era la festa di Halloween prima che diventasse Halloween? Si tratta di moda importata, o di una tradizione millenaria? Gli autori raccontano la più importante delle nuove festività, attraverso un’immersione nello sterminato repertorio della cultura popolare, scoprendo che Halloween va molto al di là dei confini della cultura celtica, cui era di solito attribuita.

La notte delle zucche di P. Gulisano e B. O’Neil
Un bel bel saggio che descrive proprio il simbolismo della festa di Halloween in tutte le sue sfumature più eccentriche. Redatto da un esperto di mitologia celtica e da una studiosa irlandese di miti e folclore, risulta semplice da leggere, chiaro e scorrevole.
Questo libro, scritto da due esperti della materia, un italiano e un’irlandese trapiantata in America, vuole offrire una ricostruzione della storia e dei significati di Halloween, dagli antichi miti celtici alle odierne zucche che spesso inquietano genitori ed educatori e affascinano i ragazzi. Qual è l’etimologia della parola? L’origine è americana o irlandese? Perché il suo simbolo è la zucca? Chi è Jack O’Lantern? Che cos’è Samhain? Cosa significa chiedere «dolcetto o scherzetto». Halloween: un business neopagano dalle radici cristiane.

Per chi fosse interessato a libri gotici per adulti questo è il link  http://www.pausacaffeblog.it/wp/2018/10/libri-per-un-halloween-da-brivido.html


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento