Novità in Libreria – Gennaio 2015

0

libroLa befana si è portata via tutte le feste, ma gennaio per quanto riguarda l’editoria riprende sempre alla grande sfornando tantissime novità ed io sono felice di raccoglierle per voi.

Com’è ormai abitudine di questa rubrica vi do anche qualche indicazione su eventuali eventi del mese che possano interessare gli amanti dei libri.

Il Premio Bagutta, il Premio letterario più antico d’Italia, fondato a Milano nel 1926, verrà consegnato come tradizione nell’ambito di una cena su inviti l’ultima domenica del mese, il 25 gennaio 2015,  al Ristorante Bagutta di Milano, dal lontano ’26, infatti, il locale è la sede di questo rito nato per gioco da un gruppo di amici appassionati di Letteratura.

Mentre il 31 gennaio si apre il NebbiaGialla Suzzara Noir Festival, un appuntamento di riferimento per gli scrittori crime italiani, una realtà sempre più importante a livello nazionale, non solo per gli autori di genere ma anche per migliaia di appassionati lettori che giungono da ogni parte d’Italia per assistere alla kermesse.

Ricordo che questo post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

Adesso guardiamo le novità in libreria di questo mese:

La principessa e la reginaLa principessa e la regina. E altre storie di donne pericolose, scritto da George R.R. Martin, edito da Mondadori, genere fantasy, uscita 02/01/15.
“Chiamare Danza i tetri, turbolenti, sanguinosi eventi di questo periodo appare grottescamente inappropriato. Senza dubbio alcuno, il termine trae la propria origine da un qualche cantastorie. ‘Morte dei Draghi’ sarebbe un nome di gran lunga più sensato.” Con queste parole si apre “La Principessa e la Regina”, il nuovo tassello nell’affresco della saga di George R.R. Martin. La vicenda si svolge circa due secoli prima della storia narrata nelle “Cronache del Ghiaccio e del Fuoco” e racconta la terribile guerra civile che dilaniò la famiglia Targaryen alla morte del re Viserys I. Tanto la principessa Rhaenyra, sua figlia di primo letto, quanto la regina Alicent reclamarono il Trono di Spade. La prima per sé, la seconda per il figlio, il giovanissimo principe Aegon. Il risultato fu un conflitto terribile, in cui parenti e alleati dovettero decidere con chi schierarsi. Un conflitto di una violenza senza precedenti, che vide contrapporsi fratello e sorella, draghi contro draghi. I Sette Regni di Westeros divennero il teatro di una battaglia tetra e cruenta tra le maestose creature e furono bagnati dal sangue che cadde dal cielo. Ma l’antologia, che ha vinto il World Fantasy Award, curata da Martin stesso assieme a Gardner Dozois (il più importante editor americano di fantasy e fantascienza), non si limita al romanzo breve di Martin: contiene anche racconti thriller, fantastici e fantascientifici di alcuni grandi autori e autrici inglesi e statunitensi.

Io sono il messaggeroIo sono il messaggero, scritto da Markus Zusak, edito da Frassinelli, genere narrativa, uscita 02/01/15.
L’esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l’unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d’uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: “Sei il mio migliore amico”. Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l’eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero?

La relazioneLa relazione, scritto da Andrea Camilleri, pubblicato da Mondadori, genere giallo e mistery, uscita 02/01/15.
Mauro Assante è, prima di ogni altra cosa, un uomo serio: ha sempre lavorato con scrupolo estremo, guadagnandosi incarichi di crescente responsabilità nell’istituzione in cui presta servizio, l’authority preposta al controllo della trasparenza delle banche italiane. Si è sposato tardi, con la sola donna che sia riuscita ad aprire una breccia nel suo temperamento ombroso, e ha un figlio piccolo, che trascorre i mesi estivi con la madre, in montagna. Questa estate Mauro si trattiene in città perché gli è stato affidato il compito di stilare una relazione particolarmente delicata su di un istituto bancario che con ogni probabilità verrà commissariato in seguito alla sua ispezione. Ma proprio durante queste solitarie giornate di lavoro, nella sua prevedibile esistenza iniziano ad aprirsi minuscole crepe. Dimentica aperta la porta di casa, riceve una telefonata beffarda, si convince di essere seguito da un uomo in motorino. Soprattutto, riceve la visita di una meravigliosa ragazza che evidentemente ha sbagliato indirizzo. Strano, ci dev’essere stato un errore. Ma dalla vita di Mauro Assante gli errori erano sempre stati banditi; così come sarebbe bandito il batticuore che invece lui prova quando, poche sere dopo, rincontra per caso quella stessa ragazza bionda… L’estate avanza, le temperature aumentano, la stesura della relazione si fa più complessa e con essa l’ansia di consegnare tutto senza sbavature, senza condizionamenti.

Le sette sorelleLe sette sorelle, scritto da Lucinda Riley edito da Giunti Editore, genere narrativa, 02/01/15.
Maia è sempre stata la più tranquilla e affidabile delle sue cinque sorelle. L’unica che è rimasta ad abitare con il padre ad Atlantis, lo splendido castello sul lago di Ginevra. La telefonata della governante arriva, inaspettata, proprio quando lei non si trova lì: suo padre, Salt, è morto. Un uomo misterioso e affascinante che ha adottato sei bambine, in sei paesi diversi, e le ha battezzate con il nome di una stella. Un uomo del quale nessuno, nemmeno il suo avvocato e caro amico, conosce il passato. Al loro rientro ad Atlantis, le sorelle scoprono che il padre ha lasciato loro uno strano testamento, una sfera armillare, i cui anelli recano incise alcune coordinate. Maia sarà la prima a trovare il coraggio di decifrarle e a partire alla ricerca delle sue origini. Nel Brasile degli anni ’20, Izabela Bonifacio è una donna vivace, intelligente e di rara bellezza. Il padre l’ha convinta ad accettare un matrimonio di convenienza che aprirà loro le porte dell’aristocrazia di Rio. Amica dell’architetto Heitor da Silva Costa, impegnato nella costruzione della statua del Cristo Redentore, Izabela otterrà il permesso di accompagnarlo in Europa nei mesi antecedenti il matrimonio. E sarà a Parigi che troverà il vero amore. Ma ogni scelta ha le sue conseguenze…

Le dodici tribù di HattieLe dodici tribù di Hattie, scritto da Ayana Mathis,edito da Einaudi, genere narrativa, uscita 02/01/15.
Nel 1923, Hattie Shepherd – quindici anni – lascia la Georgia e si trasferisce a Philadephia, nella speranza di conquistare la sua fetta di sogno americano. Due anni dopo sposa August e insieme vanno a vivere in Wayne Street: è una piccola casa in affitto ma i vicini sono gentili e poi, le assicura il marito, è una sistemazione provvisoria finché non ne compreranno una. Ma non sarà così, e in quella casa rimarranno per molti anni (la prima delle molte delusioni che le darà August): lì Hattie crescerà i suoi molti figli, la sua “tribù”, preparandoli a quel mondo che ha imparato a conoscere, un mondo che fa di tutto per spezzarti e respingerti. Un mondo, però, a cui non puoi darla vinta. Dodici vite, dodici storie che si fondono in un monumentale affresco corale. Un intreccio perfetto, per raccontare l’amore e la perdita, la volontà e le incrollabili speranze di una famiglia che attraversa, con coraggio e caparbietà, otto decenni di storia americana.

Una più unoUna più uno, scritto da Jojo Moyes, pubblicato da Mondadori, genere narrativa rosa, uscita 02/01/15.
Jess Thomas, giovane mamma single con due figli da mantenere, fa del suo meglio per vivere dignitosamente, ma i sacrifici sono molti, specie quando non c’è nessuno che ti possa dare una mano. Suo marito se ne è andato da tempo, sua figlia Tanzie è un genietto dei numeri, ma per far fruttare il suo talento matematico c’è bisogno di un aiuto concreto. E poi c’è Nicky, un adolescente difficile come tutti i ragazzi della sua età, vittima di bullismo, che non può certo combattere da solo… La famiglia di Jess è proprio scombinata e spesso lei non sa come fare e corre dei rischi inutili, finché inaspettatamente sul suo cammino incontra Ed Nicholls, quell’antipatico uomo d’affari cui lei pulisce la casa per arrotondare. Jess e Ed non si conoscono affatto. Jess non sa che lui è travolto da una crisi profonda e che uno stupido errore gli è costato tutto, e Ed non sa fino a che punto la ragazza sia nei guai, ma entrambi sanno cosa significhi essere davvero soli e desiderano la stessa cosa. Capiscono, nonostante la loro diversità, che hanno molto da imparare l’uno dall’altra e che una più uno fa più di due. In questo suo nuovo romanzo, Jojo Moyes racconta con grande empatia una storia d’amore insolita e coinvolgente tra due persone che si incontrano in circostanze inverosimili, come solo la vita sa riservare.

Tracce di memoria. Il mio viaggio nell'olocausto e ritornoTracce di memoria. Il mio viaggio nell’olocausto e ritorno, scritto da Peter Lantos, pubblicato da Giunti Editore, genere Autobiografico e storico, uscita 02/01/15.
Peter è un ebreo ungherese, viene da Makò, una città di provincia, in cui la famiglia occupa un ruolo di primo piano. Ricchi proprietari di una segheria sono borghesi altolocati, abituati ad agi e sfarzo. Ha solo cinque anni quando la sua discesa agli inferi ha inizio: da Makò, dopo un lungo viaggio arriva a Bergen-Belsen. Panico e paura si alternano a momenti di esaltazione per un’avventura che appare tale agli occhi di un bimbo incapace di comprendere fino in fondo l’abiezione e la violenza di quanto sta vivendo. Ormai adulto, Peter si laurea in medicina, diventa un neurologo di fama mondiale, ma un pensiero fisso lo ossessiona. Tornare nei luoghi del suo viaggio da casa al campo di concentramento. Perché ha trascorso una vita a studiare la mente umana, ma non è in grado di capire se tutto ciò che ricorda sia realmente accaduto o sia in parte frutto della sua fantasia. I testimoni stanno morendo, i luoghi hanno cambiato geografia e aspetto e la ricostruzione è difficile. Aggrappandosi a ogni indizio e risalendo alle origini di ogni traccia di memoria che rimane, Peter ricompone i pezzi del suo passato. Questo è per lui il modo di tenere viva la memoria del suo viaggio. E di tenerla viva in tutti noi.

Una luce improvvisaUna luce improvvisa, scritto da Garth Stein, editore Piemme, genere narrativa, uscita 02/01/15.
È un pomeriggio d’estate e Trevor Riddell è in viaggio verso Seattle con suo padre. Viaggiano in silenzio: Trevor, quattordicenne, pensa ai genitori che si stanno separando, e gli sembra una cosa impossibile. Suo padre Jones guida, e intanto pensa al proprio fallimento economico, a sua moglie che si è allontanata, e alla grande casa di famiglia, dove ora è diretto con il figlio per un motivo che conosce soltanto lui. Lì, tra le mura di Riddell House, una immensa magione nei boschi, ormai mangiata dall’edera, fatta di mille stanze, sale da ballo e salotti un tempo sempre illuminati, si è svolta la storia dei suoi avi – piena di luci e bagliori, ma anche di ombre e oscurità. Una storia che comincia con il bis-bis nonno Elijah, barone del legname, colpevole di aver sventrato le foreste americane, ai primi del ‘900, accumulando una fortuna immensa. E continua con i suoi figli e i figli dei suoi figli, vite splendide o spezzate, avvolte nel mistero del tempo, consumate tra errori, amori sbagliati, sogni troppo grandi. Spetterà al giovane Trevor, nella lunga, magica estate che lo aspetta, gettare luce sui misteri di Riddell House, e aiutare suo padre a riconciliarsi con il passato della sua famiglia, scoprendo che cosa ha avvelenato a poco a poco i suoi membri, per generazioni, come una maledizione.

Se mi amassiSe mi amassi, scritto da Lorenz Doris J. editore Piemme, genere narrativa rosa, uscita 02/01/15.
A pochi giorni dall’inizio del primo anno di università a Monaco di Baviera, Lene Winter non è disposta a lasciare che quel ragazzo, apparso dal nulla nel labirinto degli specchi, cambi la sua vita fatta di certezze per farla ripiombare nell’insicurezza che le ha segnato l’adolescenza. Shaun Keller, invece, desidera vincere il campionato nazionale di motociclismo, e ha bisogno di lei. Un passato nelle piste e una sensibilità innata per i motori fanno di Lene un tecnico prezioso, ma lei non vuole tornare alla vita agonistica: ha paura, da quando il padre è morto in un incidente. Shaun cercherà di farle capire che lui non è solo un ottimo pilota che attira schiere di fan, disposte a tutto pur di avvicinarlo, ma anche un tenero e appassionato amante che saprà parlare al suo cuore ferito. È stato il destino a farli incontrare, e Shaun non ha intenzione di perderla.

The water divinerThe water diviner. Il viaggio di un padre in cerca dei suoi figli, scritto da Andrew Anastasios e Meaghan Wilson-Anastasios, editore Piemme, genere narrativa, uscita 02/01/15.
Turchia, 1919. La prima guerra mondiale è finita, ma per Joshua Connor le battaglie continuano. Dalla nativa Australia, mosso da una promessa, è arrivato a Gallipoli, dove si è consumata una delle battaglie più sanguinose. Quella che gli ha portato via i suoi tre figli. La promessa, fatta alla moglie sulla sua tomba, è quella di ritrovarli e riportarli a casa, per dare loro una degna sepoltura. Joshua è un agricoltore, sa ascoltare la terra, sa trovare l’acqua nelle sue profondità – così cercherà di sentire il richiamo dei suoi ragazzi in quel luogo devastato dalla guerra. I suoi unici amici in terra straniera saranno il piccolo Orhan e la sua affascinante e infelice madre Ayshe, che gli offrono alloggio nell’albergo di famiglia, a Istanbul, allora ancora Costantinopoli. Sarà l’incontro con un ufficiale dell’esercito turco a offrirgli una svolta. Joshua scoprirà grazie a lui che il più grande dei suoi figli potrebbe essere ancora vivo. Comincia così un viaggio nel cuore dell’Anatolia – alla ricerca del figlio perduto, e della risposta alla domanda: se è ancora vivo, perché non è tornato a casa? Sullo sfondo di una Istanbul dolente e bellissima, una storia epica e travolgente. Il romanzo ufficiale del film “The Water Diviner”, l’esordio alla regia di Russell Crowe, che interpreta il protagonista.

In gioco per teIn gioco per te. The crossfire series. 4, scritto da Sylvia Day, pubblicato da Mondadori, genere narrativa erotica, uscita 02/01/15.
Gideon mi dice che sono il suo angelo, ma è lui a essere il vero miracolo nella mia vita. Il mio meraviglioso guerriero ferito, tanto determinato a sconfiggere i demoni del mio passato quanto deciso a non affrontare i suoi. Le promesse che ci siamo scambiati avrebbero dovuto legarci più di carne e sangue, invece hanno aperto vecchie ferite, ci hanno esposto al dolore e all’insicurezza e hanno permesso ai nostri acerrimi nemici di venire allo scoperto. Sento che Gideon mi sta sfuggendo, la mia più grande paura sta diventando realtà, il mio amore è messo alla prova in un modo che non sono sicura di riuscire a sopportare. Nel momento più luminoso della nostra storia, l’oscurità del suo passato ha invaso e compromesso tutto ciò per cui avevamo combattuto. Ci troviamo di fronte a una scelta terribile: la sicurezza delle vite che avevamo prima di conoscerci o la lotta per un futuro che improvvisamente sembra un sogno impossibile e senza speranza…

La vita prodigiosa di Isidoro SifflotinLa vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin, scritto da Enrico Ianniello edito da Feltrinelli, genere narrativa, uscita 07/01/15.
Isidoro nasce in uno sperduto borgo della provincia di Avellino, con una dote tutta speciale: fischietta come un uccello. La sua infanzia trascorre felice tra l’amore per i suoi strambi genitori e quello per Marella, una bellissima bambina spastica con cui comunica a parole stentate e molti cinguettii. Come migliori amici, un merlo indiano e un operaio con il sogno di fondare una rivoluzione di classe sul suo insolito talento fischiante. Nel volgere di un niente, però, la rivoluzione fallisce, Marella si trasferisce a Napoli e i genitori di Isidoro se ne vanno insieme al terremoto dell’Ottanta. Recluso in orfanotrofio e privato definitivamente della parola a causa dello choc, Isidoro viene salvato da Enzo, il cieco del paese, che lo conduce nella grande città: Napoli. Ma neanche Enzo è cieco per davvero, lo è per una delusione d’amore, e questo è il segreto che li rende inseparabili. Piano piano, i due riacquistano le facoltà perdute, Isidoro trova un lavoro e rimane a vivere nello splendido appartamento nel cuore di Napoli di cui Enzo gli fa dono. Un giorno come gli altri, tra le gabbiette di un piccolo negozio di animali, Isidoro riconosce un profilo che non ha mai dimenticato: è Marella. Da allora in poi sarà amore, e sarà per sempre.

La tentazione di essere feliciLa tentazione di essere felici, scritto da Lorenzo Marone, pubblicato da Longanesi, genere narrativa, uscita 08/01/15.
Cesare Annunziata potrebbe essere definito senza troppi giri di parole un vecchio e cinico rompiscatole. Settantasette anni, vedovo da cinque e con due figli, Cesare è un uomo che ha deciso di fregarsene degli altri e dei molti sogni cui ha chiuso la porta in faccia. Con la vita intrattiene pochi bilanci, perlopiù improntati a una feroce ironia, forse per il timore che non tornino. Una vita che potrebbe scorrere così per la sua china, fino al suo prevedibile e universale esito, tra un bicchiere di vino con Marino, il vecchietto nevrotico del secondo piano, le poche chiacchiere scambiate malvolentieri con Eleonora, la gattara del condominio, e i guizzi di passione carnale con Rossana, la matura infermiera che arrotonda le entrate con attenzioni a pagamento per i vedovi del quartiere. Ma un giorno, nel condominio, arriva la giovane ed enigmatica Emma, sposata a un losco individuo che così poco le somiglia. Cesare capisce subito che in quella coppia c’è qualcosa che non va, e non vorrebbe certo impicciarsi, se non fosse per la muta richiesta d’aiuto negli occhi tristi di Emma… I segreti che Cesare scoprirà sulla sua vicina di casa, ma soprattutto su se stesso, sono la scintillante materia di questo romanzo, capace di disegnare un personaggio in cui convivono, con felice paradosso, il più feroce cinismo e la più profonda umanità.

Una brava ragazzaUna brava ragazza, scritto da Mary Kubica, edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, uscita 08/01/15.
Mia Dennett è fi glia di un importante giudice di Chicago, ma ha scelto di condurre una vita semplice, lontana dai quartieri alti e dalla mondanità in cui è cresciuta. Una sera come tante, Mia entra in un bar per incontrare il suo ragazzo, ma ne esce in compagnia di un enigmatico sconosciuto dai modi raffi nati e gentili. Colin Thatcher – questo il nome del suo affascinante nuovo amico – sembra il tipo ideale con cui concedersi l’avventura di una notte, ma andare a casa con lui si rivelerà il peggior errore della vita di Mia. Colin infatti è stato assoldato per rapirla. Il piano però prende una piega inaspettata quando l’uomo, invece di consegnare l’ostaggio ai suoi “superiori”, decide di tenere Mia con sé e di nasconderla in un remoto cottage del Minnesota, dove nessuno potrà trovarla, né la polizia né gli uomini che hanno commissionato il rapimento. A Chicago intanto la madre di Mia e il detective Gabe Hoffman, incaricato delle indagini, sono disposti a tutto pur di ritrovare la ragazza, ma nessuno può prevedere le conseguenze che un evento tanto traumatico può avere su una famiglia apparentemente perfetta…

Buonanotte amore mioBuonanotte amore mio, scritto da Daniela Volontè, edito da Newton Compton, genere narrativa rosa, uscita 08/01/15.
Valentina Harrison lavora come assistente in un’agenzia pubblicitaria a Milano, con sedi in tutto il mondo. È molto intelligente ma per il suo aspetto poco appariscente passa spesso inosservata: non ha una particolare passione per i vestiti, i tacchi, le borse… Lo shopping in generale e, pur amando Milano, preferisce vivere in un paesino di provincia, nella cui tranquillità si abbandona al piacere della lettura. James Spencer, affascinante e snob, vive invece negli Stati Uniti. Quando un problema mette in crisi l’agenzia, e James viene convocato a Milano per risolverlo, i due si conoscono e si trovano a lavorare a stretto contatto. Il loro primo incontro è pessimo: lui è il tipico uomo colpito soprattutto dall’aspetto fisico di una donna, e quello di Valentina lo lascia semplicemente allibito. Lei se ne accorge e ne è al tempo stesso ferita e irritata. Lui è burbero, spesso le si rivolge con poco garbo. Lei è posata, gentile, calma, attenta ai piccoli gesti. Eppure sin da subito cade vittima del suo fascino… Ma l’obiettivo di James è quello di salvare l’agenzia dai guai in cui versa: una volta capito che Valentina è brava, decide di coinvolgerla nel suo lavoro. E la collaborazione forzata farà assumere al loro rapporto sfumature davvero inaspettate…

Numero ZeroNumero Zero, scritto da Umberto Eco, edito da Bompiani, genere narrativa, uscita 09/01/15.
Una redazione raccogliticcia che prepara un quotidiano destinato, più che all’informazione, al ricatto, alla macchina del fango, a bassi servizi per il suo editore. Un redattore paranoico che, aggirandosi per una Milano allucinata (o allucinato per una Milano normale), ricostruisce la storia di cinquant’anni alla luce di un piano sulfureo costruito intorno al cadavere putrefatto di uno pseudo Mussolini. E nell’ombra Gladio, la P2, l’assassinio di papa Luciani, il colpo di stato di Junio Valerio Borghese, la Cia, i terroristi rossi manovrati dagli uffici affari riservati, venti anni di stragi e di depistaggi. Un cadavere che entra in scena all’improvviso nella più stretta e malfamata via di Milano.

Non è stagioneNon è stagione, scritto da Antonio Manzini edito da Sellerio Editore Palermo, genere giallo e mistery, uscita 12/01/15.
«Rocco Schiavone era stato assegnato ad Aosta dal commissariato Cristoforo Colombo di Roma. E tutto quello che conosceva del territorio di Aosta e provincia era casa sua, la questura, la procura e l’Osteria degli artisti». Un vicequestore nato e cresciuto a Trastevere, che odia lo sci, le montagne, la neve e il freddo. Possiede solo scarpe Clarks, disprezza ogni tipo di abbigliamento invernale. In tutta la vita, il massimo dell’altitudine che ha raggiunto sono i 137 metri di Monte Mario, il punto più alto della sua città natale. Anche al Nord finalmente è sbocciata la stagione dei fiori, è arrivato maggio. Rocco Schiavone, ancora in forza presso la questura di Aosta, la sua prigione dell’anima, desidera la primavera fra i prati alpini. Ecco il sole, il profumo della vita che ritorna a sorridere. Ma è solo un’illusione. Perché indomita, in quelle valli, in quelle montagne, cade la neve. E si addensano gli eterni problemi insoluti del nostro poliziotto. Il caso è di quelli seri: un rapimento non denunciato alle autorità. La vittima in questione è una ragazza di diciotto anni, figlia di un imprenditore edile della zona. Ben presto il vicequestore scopre che alle spalle del rapimento c’è l’ombra della criminalità organizzata. Grazie ai prestiti concessi a chi è in crisi di liquidità, le organizzazioni mafiose entrano nel tessuto sociale ed economico, impossessandosi pezzo dopo pezzo delle forze produttive del paese. Ed è quello che sta accadendo davanti agli occhi di Rocco. Ma non c’è solo questo, perché il passato del poliziotto continua a minacciare il suo presente.

Ogni giorno come fossi bambinaOgni giorno come fossi bambina, scritto da Michela Tilli edito da Garzanti Libri, genere narrativa, uscita 12/07/15.
I lunghi capelli di Argentina, un tempo corvini, ormai sono percorsi da fili argentei, ma i suoi occhi non hanno smesso di brillare. Perché Argentina, a ottant’anni, si sveglia ancora come fosse bambina, mentre attende con ansia quella sorpresa che le cambierà la giornata. Quella sorpresa che nasconde un segreto da non rivelare a nessuno. A scoprirlo è Arianna, che a sedici anni si sente goffa e insicura come se non ci fosse un posto giusto per lei nel mondo. È felice solo quando è circondata dai libri. Le loro pagine sono capaci di portarla lontana dai suoi genitori e dai suoi compagni di scuola che non la capiscono. Essere costretta a fare compagnia ad Argentina è l’ultima cosa che avrebbe voluto. Soprattutto perché quest’ultima, burbera e autoritaria, dice sempre quello che pensa. Ma quando Arianna fa luce sul mistero di quelle lettere che riescono a portare un sorriso sul viso di Argentina, tutto cambia. Qualcosa di forte inizia ad unirle. Perché quelle righe custodiscono una storia e un ricordo d’amore. La storia di Argentina, ancora ragazza, e di Rocco che con un solo sguardo è stato capace di leggerle l’anima, facendo vacillare le sue certezze di sposa promessa. La storia di un sentimento cresciuto sulle note di una poesia tra i viottoli e gli scorci di un piccolo paese. Un paese di cui Argentina ricorda perfettamente gli odori, i sapori, le voci delle feste in piazza. Un paese dove non è più tornata. Ma Arianna è lì per darle il coraggio per affrontare un viaggio che la donna desidera fare…

Nella mente dell'ipnotistaNella mente dell ipnotista, scritto da Lars Kepler, edito da Longanesi, genere giallo e thriller, uscita 12/01/15.
Ascolta solo la mia voce e nient’altro. Presto inizierò il conto alla rovescia… Entrerai in casa. La vedrai. E non avrai paura. Si chiama Erik Maria Bark ed è l’ipnotista più famoso di Svezia. È a lui che si rivolge la polizia quando un testimone è sotto shock e non parla. Adesso c’è un paziente che ha bisogno di lui: Björn è l’unico a sapere cos’è successo veramente in casa sua, cosa è accaduto a sua moglie, Susanna, e quali siano le tracce che lui stesso ha inavvertitamente cancellato. Sa tutto, ma non riesce a ricordare. E Björn deve ricordare, in fretta. Perché Susanna è solo l’ultima vittima di un killer che sta terrorizzando Stoccolma e che presto colpirà di nuovo. Il killer osserva, assedia. Filma tutto e invia il video alla polizia, come per sfidare le forze dell’ordine. Poi entra in casa, insegue le vittime stanza dopo stanza, e uccide. Perché è la morte in persona, e ha la certezza di essere inafferrabile. Erik Maria Bark è l’unica persona in grado di scovare, nella mente di Björn, degli indizi che permettano di fermare la strage. Quello che Erik non sa è che durante l’ipnosi emergeranno dei dettagli che lo riguardano. Dettagli del suo passato. Dettagli incriminanti. Quello che Erik non sa è che l’unica persona che si fidava di lui, l’unico poliziotto capace di raccogliere la sfida del killer, non può più aiutarlo. Il poliziotto si chiama Joona Linna ed è scomparso nel nulla da un anno. È stato dichiarato morto dalle autorità. E l’ipnotista deve affrontare da solo l’orrore che si annida nella sua stessa mente.

Gli anni al contrarioGli anni al contrario, scritto da Nadia Terranova edito da Einaudi, genere narrativa, uscita 13/01/15.
Messina, 1977. Aurora, figlia del fascistissimo Silini, fin da piccola si rifugia in bagno a studiare per poter prendere tutti 9, così da emanciparsi dalla famiglia che le stava stretta. Giovanni, che invece è sempre stato lo scavezzacollo dei Santatorre, ce l’ha con il padre e il suo “comunismo che odora di sconfitta”, e vuole fare la rivoluzione. I due si incontrano all’università, e pochi mesi dopo aspettano già una bambina. La vita insieme si rivela però diversa da come l’avevano immaginata. Giovanni tenta di entrare nella lotta armata, ma le brigate lo ignorano. Diviso tra l’affetto per la moglie e la figlia, e la sensazione frustrante che tutto accada sempre altrove, si culla nell’inettitudine, finché non scopre l’eroina. Aurora si rende presto conto che gli ideali rivoluzionari stanno spingendo il marito in un territorio pericoloso, di violenza e illegalità, e se riesce a fare le valige e lasciarlo ogni volta che si sente tradita, non riesce tuttavia a non ritornare sempre da lui.

e poi mi innamoroE se poi mi innamoro, pazienza, scritto da Erika Favaro, editore Piemme, genere narrativa rosa, uscita 13/01/15.
Carlotta ha 26 anni, vive a Venezia, lavora come commessa in una gastronomia ed è afflitta da pigrizia cronica. Lei non è che odi il lunedì… odia tutti i giorni della settimana, se sono lavorativi. Il suo sogno (nonché proposito per l’anno nuovo) è quello di farsi licenziare. Tanto, tra liquidazione e sussidi di disoccupazione, per un po’ riuscirebbe a campare. L’ideale, poi, sarebbe trovare un uomo affidabile e benestante che potesse mantenerla. Che non sarebbe neanche un mantenimento gratis: lei si impegnerebbe a essere una fidanzata perfetta! Quando incontra Felix, durante una breve vacanza con amici, capisce che potrebbe essere quello giusto. Sempre che la sua proverbiale pigrizia non le giochi brutti scherzi.

4204-Sovra.inddDue splendidi destini, scritto da Nadia Hashimi, editore Piemme, genere narrativa, uscita 13/01/15.
Rahima vive a Kabul. È una bambina fortunata: perché, in mancanza di un fratello, secondo un’antica usanza afghana si vestirà da maschio, e di un maschio avrà tutta la meravigliosa libertà, almeno finché non raggiungerà l’età da marito. Allora tutto finirà, e lei ritornerà nella stessa ombra in cui vivono le sorelle e la madre. C’è però una donna nella sua famiglia che conduce una vita libera: la zia Shaima, la zia zitella che tutti compiangono. Ma anche la zia che insiste perché Rahima si vesta da maschio e vada a scuola. La zia che racconterà a Rahima la storia di Bibi Shekiba, la sua bisnonna, che, rimasta orfana, bellissima ma col viso deturpato dall’olio bollente, visse una vita ribelle e anticonformista, in un Afghanistan dei primi del Novecento in cui qualcosa stava cambiando… La storia della sua antenata spingerà Rahima – nonostante sia promessa in sposa a un signore della guerra a non perdere la speranza, e a lottare perché anche il suo destino possa essere splendido e luminoso.

CruelCruel, scritto da Salvo Sottile, edito da Mondadori, genere giallo, uscita 13/01/15.
Roma si sveglia con la notizia di un omicidio atroce. Marta Luci, studentessa universitaria, è stata trovata morta dentro un ex ospedale psichiatrico abbandonato. L’assassino le ha squarciato la gola, ha messo il corpo a testa in giù e lo ha svuotato di tutto il sangue. I capelli sono intrisi di una sorta di balsamo. Sul ventre e sul petto alcuni tagli disegnano una croce rovesciata. Delle indagini viene incaricato un commissario specializzato in omicidi rituali. Ma sulle tracce dell’assassino si mette anche un giornalista, Mauro Colesani, inviato del settimanale Cruel, crime magazine di grande successo diretto da uno psichiatra famoso e carismatico. Mauro gira su un motorino scassato, ha modi poco ortodossi, ma anche un grande talento. E un motivo speciale per scoprire la verità. Con questo libro Salvo Sottile trasforma in un thriller la sua conoscenza del mondo della cronaca nera, maturata anni di esperienza giornalistica. Ed è una redazione, descritta con assoluto realismo, a diventare il campo gravitazionale del male. Nessuno è al riparo dal sospetto, tutti credono di avere la verità in tasca. Qualcuno ha anche la presunzione di riconoscere il male, di poterlo sconfiggere. Ma come accade nei casi reali non esiste mai un colpevole certo né una sola verità. Semmai ce ne sono tante, tutte valide, tutte spendibili e tutte solide agli occhi della logica. Solide fino a che non arriva una verità più forte, si posa sull’ultima e fa crollare tutte le altre, come in un domino.

Il corpo della cittàIl corpo della città, scritto da Giuseppe Elia Monni, pubblicato da Mondadori, genere romanzo storico, uscita 13/01/15.
Estate 1760. Una delle periodiche siccità affligge Cagliari, l’antica capitale del Regno di Sardegna, arricchendo le famiglie patrizie che controllano i pozzi; nei quartieri popolari fermentano tumulti e tra le mura scalcinate si moltiplicano i morti. Un uomo lancia una sfida alla città, scommettendo che riuscirà a portare acqua per tutti, e per sempre, in un solo anno. Non rivela come e non chiede nulla in cambio: si attende la riconoscenza della sua gente, la memoria della storia. Quell’uomo si chiama Gemiliano Deidda, è uno dei padri della chirurgia e dell’archeologia moderna, è un economista e ingegnere autodidatta che ha già realizzato per il re grandi imprese, ma questa scommessa sembra un azzardo. E scatena ironia, insofferenza, timori. Egli ha scoperto qualcosa che l’ignoranza e l’avidità hanno sepolto per secoli. Questa è la storia di una scoperta archeologica sorprendente, tuttora sepolta. È la storia di un uomo eccezionale che voleva portare le idee illuministe in una Sardegna settecentesca ottusa ed abbagliante, e che sfidò la sua città con una impresa impossibile.

Il gatto venuto dall'infernoIl gatto venuto dall’inferno, scritto da Lynne Truss, editore Mondadori, genere Giallo, uscita 13/01/15.
In una tempestosa sera d’inverno, in un cottage che dà sulle dure scogliere della costa inglese, Alee, bibliotecario che di recente ha perso la moglie, accende il suo computer. Quasi per gioco apre un’email che un suo collega che conosceva appena gli aveva mandato qualche tempo prima. Un’email con una cartella allegata. Una cartella chiamata “Roger”. Dentro la cartella ci sono vari file, tra cui una registrazione audio. Alee comincia ad ascoltare. Presto non può credere alle sue orecchie. La conversazione che lo lascia senza fiato si svolge in un cottage simile a quello in cui si trova lui e si svolge tra due voci. La prima appartiene a un certo Will Caton-Pines, soprannominato Wiggy che, irritante e ottuso, puntella il dialogo con domande sciocche e commenti inopportuni. L’altra è di Roger, intelligente, colto, brillante, raffinato. Ma, a giudicare da quanto si dicono, Roger è un gatto. Sarà vero che Roger è un felino? E cosa ha a che fare con la misteriosa scomparsa della sorella di Wiggy e del di lei cane? E può un individuo dall’eloquio tanto affascinante, dallo humor perfetto, dagli impeccabili riferimenti letterari e cinematografici essere un efferato assassino?

Il diavolo veste ZaraIl diavolo veste Zara, scritto da Mia Valenti, editore Mondadori, genere narrativa, uscita 13/01/15.
Mia ha meno di trent’anni, una laurea e un dottorato, una passione immensa per la moda, un profilo su tutti i social network e… un lavoro precario da fashion designer. I suoi desideri più grandi sono: 1. Dormire, dormire, dormire di più. 2. Non mangiare sempre alla scrivania in pausa pranzo. 3. Dire quello che pensa (specialmente a Veronique). 4. Innamorarsi. 5. Firmare un abito per la Paris Fashion Week. Sì, perché Veronique, la sua supercapa, storica direttrice creativa della prestigiosa casa di moda fiorentina per cui lavora, non le consente di fare nessuna di queste cose e, a dispetto del suo status di “freelance”, Mia ha rinunciato alla libertà per inseguire il sogno di diventare una grande stilista. Da anni Veronique la tiene in scacco con il suo egocentrismo e la volontà di non delegare nulla ai giovani, con i suoi abiti strepitosi e la sua imbattibile rete di relazioni. Mia ha solo una cosa in più di Veronique: è connessa alla rete. Veronique non sa mandare un file in allegato, non sa cercare un numero nella rubrica del telefonino, non sa quali siano i trend su Twitter. E da qui che comincerà la riscossa di Mia e della sua generazione, in un mondo che cambia alla velocità di un clic…

Still Alice. Perdersi. Senza ricordi non c'è presenteStill Alice. Perdersi. Senza ricordi non c’è presente, scritto da Lisa Genova, editore Piemme, genere narrativa, uscita 13/01/15.
C’è una cosa su cui Alice Howland ha sempre contato: la propria mente. E infatti oggi, a quasi cinquant’anni, è una scienziata di successo, invitata a convegni in tutto il mondo, che ha studiato per anni il cervello umano in tutto il suo mistero. Per questo, quando a una importantissima conferenza, mentre parla davanti a un pubblico internazionale di studiosi come lei, Alice perde una parola – una parola semplice, di cui conosce benissimo il significato – e non riesce più a ritrovarla nel magazzino apparentemente infinito della sua memoria, sa che qualcosa non va. E che nella sua testa sta succedendo qualcosa che nemmeno lei può capire. O fermare. La diagnosi, inimmaginabile fino a un momento prima, è di Alzheimer precoce. Da allora, Alice, perderà molte altre parole. Perderà pian piano i nomi – per primi, quelli delle persone che ama, suo marito, i tre figli ormai adulti. Perderà i ricordi, ciò che ha studiato, ciò che ha fatto di lei la persona che è. In questo viaggio terribile la accompagnerà la sua famiglia: il cui compito straziante sarà di starle vicino, di gioire con lei dei rari momenti, luminosi e fugaci, in cui Alice torna a essere Alice. E, soprattutto, di imparare ad amarla in un altro modo.

La parola contrariaLa parola contraria, scritto da Erri De Luca edito da Feltrinelli, genere saggistica, uscita 14/01/15.
Il 28 gennaio 2015 avrà luogo a Torino la prima udienza del processo in cui Erri De Luca è chiamato a rispondere di istigazione al sabotaggio a favore della protesta No Tav in Val di Susa. Lo scrittore ha rifiutato il rito abbreviato, che si sarebbe svolto a porte chiuse.
Narra la sua vicenda giudiziaria per aver espresso la sua opinione sulla questione No- Tav. In questa intervista lo scrittore denuncia di nuovo la diffusione di polveri di amianto in conseguenza delle trivellazioni che si stanno facendo per scavare il tunnel dell’Alta Velocità in Val di Susa.
“Sul banco degli imputati mi piazzano da solo, ma solo lì potranno. Nell’aula e fuori, isolata è l’accusa.”

la penna dell'orsoLa penna dell orso, scritto da Carole Allamand, edito da Atmosphere libri, genere giallo e mistery, uscita 14/01/15.
Era una serata mite per la fine di novembre e lunghe nuvole rosa striavano il cielo di Brooklyn. Erano quasi le cinque quando Carole Courvoisier giunse all’angolo tra Mercer Street e la 8th Avenue. Il campanellino appeso alla porta del coffee shop fece sollevare alcune teste, che tornarono subito ai loro romanzi o ai computer portatili. Carole si tolse il berretto di lana e perlustrò la sala con lo sguardo alla ricerca di una signora bionda che leggeva il giornale. Vide Betty Glattner su una poltrona di pelle, vicino alla finestra.
«Ma si figuri, sono appena arrivata» disse l’americana posando di nuovo il “New York Times” su un tavolino basso. (La Florida stava riconteggiando per la quarta volta le sue schede elettorali). Carole tirò fuori un taccuino dallo zainetto e si accomodò di fronte alla ex studentessa di Camille Duval. L’aveva ritrovata grazie a un annuario dell’università che aveva accolto lo scrittore caduto in disgrazia nel suo paese natale…

La casa di tutte le guerreLa casa di tutte le guerre, scritto da Simonetta Tassinari edito da Corbaccio, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Quando le estati erano lunghe e le vacanze duravano tre mesi, Silvia le trascorreva a Rocca, in Romagna, insieme alla nonna inglese, che benché avesse sposato un notabile del luogo e vivesse da mezzo secolo nella villa più bella e più antica del borgo, era ancora “la signora” per tutti gli abitanti, altera e un po’ temuta fuorché dalla nipote che amava teneramente ricambiata. Giornate belle e tutte uguali, scandite dai giochi con i ragazzini del paese, le chiacchiere con la nonna e la governante, l’attesa dei genitori nel weekend, le letture nell’immensa soffitta piena di segreti… Ma l’estate del ’67 è destinata a rimanere per sempre impressa nella memoria: Silvia, quasi undicenne, fa amicizia con Lisa, la figlia del balordo del paese, selvatica e ribelle e insieme faranno un scoperta sconvolgente che cambierà per sempre la loro vita e il loro sguardo sul mondo di adulti che le circonda…

Animali domesticiAnimali domestici, scritto da Letizia Muratori, pubblicato da Adelphi, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Quando una notte la polizia fa irruzione nel suo ricovero, portandole via decine di cani, Chiara porta alla sua amica d’infanzia Letizia il grosso quaderno in cui da sempre raccoglie nomi, foto e tratti caratteriali degli animali che ha accudito. Letizia dovrebbe trasformare quelle schede in un libro, ma fa invece qualcosa di diverso: racconta, in questo libro, la propria vita di ex randagia spaventata, sottomessa, e per fortuna anche dispettosa, insieme a quella degli uomini – uno soprattutto, l’infernale Edi Sereni – e delle donne che, nel tempo, hanno preteso di addomesticarla.

La verità e altre bugieLa verità e altre bugie, scritto da Sascha Arago, edito da Marsilio, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Henry Hayden, novello Mr Ripley, è uno scrittore di fama internazionale. Le donne lo adorano, è elegante e generoso. E molto pericoloso. Perché Henry è un impostore senza scrupoli e un bugiardo incallito. Il destino vuole che metta incinta la sua amante, che è poi l’editor dei suoi romanzi di successo, e si trovi così costretto a raccontare tutto alla moglie. Ma dev’essere proprio così? La sua intera esistenza sarebbe rovinata. Molto più semplice eliminare l’amante. L’importante è non fare errori… I bugiardi sanno che ogni menzogna deve contenere un pizzico di verità per essere credibile, ma attenzione, perché quando si comincia a mentire è molto difficile ritornare sui propri passi.

L'angelo del campoL’angelo del campo, scritto da Clifford Irving, edito da Longanesi, genere giallo e thriller, uscita 15/01/15.
1943. Paul Bach è il capo ispettore della omicidi a Berlino, eroe di guerra che ha perso un braccio sul fronte russo, ottimo investigatore con una nota negativa nel curriculum per aver scritto una lettera “disfattista” dal fronte. Dopo l’ennesima notte trascorsa in rifugio, riceve una telefonata da un amico che ha fatto carriera e che si trova a Varsavia. Ci sono stati due omicidi nel campo di prigionia di Zin, al confine con la Polonia. L’assassino, che ha lasciato due biglietti scritti in ottimo tedesco, si firma “l’Angelo di Zin”. Se Bach riuscirà a risolvere il caso in breve e senza clamore la sua fedina penale sarà ripulita. Bach è un uomo onesto, che non vuole credere a quello che si dice sui campi di concentramento e l’arrivo a Zin comincia a minare le sue certezze. Mentre la guerra volge al peggio e si inizia a pensare di cancellare le prove del genocidio, Bach indaga e capisce anche che al campo si sta preparando una rivolta dei disperati…

SottomissioneSottomissione, scritto da Michel Houellebecq, edito da Bompiani, genere narrativa, uscita 15/01/15.
A Parigi, in un indeterminato ma prossimo futuro, vive François, studioso di Huysmans, che ha scelto di dedicarsi alla carriera universitaria. Perso ormai qualsiasi entusiasmo verso l’insegnamento, la sua vita procede diligente, tranquilla e impermeabile ai grandi drammi della storia, infiammata solo da fugaci avventure con alcune studentesse, che hanno sovente la durata di un corso di studi. Ma qualcosa sta cambiando. La Francia è in piena campagna elettorale, le presidenziali vivono il loro momento cruciale. I tradizionali equilibri mutano. Nuove forze entrano in gioco, spaccano il sistema consolidato e lo fanno crollare. È un’implosione improvvisa ma senza scosse, che cresce e si sviluppa come un incubo che travolge anche François. Sottomissione è il romanzo più visionario e insieme realista di Michel Houellebecq, capace di trascinare su un terreno ambiguo e sfuggente il lettore che, come il protagonista, François, vedrà il mondo intorno a sé, improvvisamente e inesorabilmente, stravolgersi.

Innamorarsi. Istruzioni per l'usoInnamorarsi. Istruzioni per l’uso, scritto da Ahern Cecilia, editore Rizzoli, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Una notte Adam e Christine si incrociano per caso sull’Ha’penny Bridge di Dublino: per caso ma provvidenzialmente, perché Adam è sul punto di buttarsi nel fiume. Christine lo convince ad accettare una folle scommessa: prima che lui compia 35 anni – di lì a due settimane – lei riuscirà a farlo innamorare della vita. Christine sa di aver sfidato il destino. E, in una corsa contro il tempo, comincia a vivere con Adam le due settimane più intense della sua vita, tra fughe folli, grandi gesti romantici e improbabili uscite notturne. Perché se in gioco c’è la vita, tanto vale viverla fino in fondo. Lentamente, Adam sembra ritrovare la gioia e l’entusiasmo. Ma cosa sta succedendo a Christine?

Outlander. La stranieraOutlander. La straniera, scritto da Diana Gabaldon, editore Corbaccio, genere narrativa rosa, uscita 15/01/15.
Primo volume della saga di Claire Randall.
Nel 1945 Claire Randall, un’infermiera militare, si riunisce al marito alla fine della guerra in una sorta di seconda luna di miele nelle Highland scozzesi. Durante una passeggiata la giovane donna attraversa uno dei cerchi di pietre antiche che si trovano in quelle zone. All’improvviso si trova proiettata indietro nel tempo, di colpo straniera in una Scozia dilaniata dalla guerra e dai conflitti tra i clan nell’anno del Signore 1743. Catapultata nel passato da forze che non capisce, Claire si trova coinvolta in intrighi e pericoli che mettono a rischio la sua stessa vita e il suo cuore.

Il tabaccaio di ViennaIl tabaccaio di Vienna, scritto da Robert Seethaler, pubblicato da Rizzoli, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Come si trova il proprio posto nel mondo? Franz, diciassette anni, non ne ha la più pallida idea quando viene catapultato dall’adorata campagna, in cui è nato e cresciuto, nella caotica città di Vienna. E il 1937: sull’Austria incombe l’imminente annessione al Terzo Reich, ma in apparenza la vita della capitale continua con il solito via vai frenetico di carrozze, cavalli, gente indaffarata e tram sferraglianti. La guida di Franz in questo caos è Otto Trsnjek, un amico della madre, che lo assume come apprendista nella sua Trafik, una rivendita di tabacchi e giornali. E Otto a iniziarlo alla lettura dei quotidiani, accompagnandolo nella scoperta di un mondo che “va a gambe all’aria”. Ed è sempre Otto a presentarlo all’ottantenne professor Freud, che della tabaccheria è cliente. Franz prova un moto di tenerezza per quel vecchio che “odora di sapone, cipolle, sigari e anche un poco di segatura” e, complice un cappello dimenticato, ne diventa amico, nel modo in cui solo un vecchio e un giovane possono diventarlo: con lo stupore di ritrovare nell’altro le proprie domande e le proprie mancate risposte. Prime fra tutte quelle che riguardano “l’enigma che si chiama donna”: un mistero che, Franz scoprirà con sua grande sorpresa, resta insondabile a dispetto di quanto grandi e intelligenti si possa essere. Un romanzo di formazione delicato e ironico, incastonato come un gioiello nella Vienna del Prater, dei parchi e degli anni bui del nazismo, che racconta l’amore visto con gli occhi degli uomini…

CattiviCattivi, scritto da Maurizio Torchio, pubblicato da Einaudi, genere narrativa, uscita 20/01/15.
Dal pozzo buio di una cella d’isolamento sgorga una voce. E quella di un ergastolano condannato per sequestro di persona: uno dei reati peggiori, per cui il contrappasso della reclusione è solo l’inizio del castigo. Fine pena: mai. Il giorno e la notte, per lui, sono indistinguibili; può solo immaginare ciò che accade nel carcere in cui è rinchiuso, o affidarsi al calore dei ricordi. Ma anche la memoria, anziché essergli amica, gli si ritorce contro: è come se la Principessa del Caffè, la donna che aveva rapito, adesso fosse rinchiusa per sempre dentro la sua testa. Insieme a tutta la vita di prima. Il rapporto tra carcerati e secondini, tra carcerati e carcerati, il cibo, il sesso, il mondo di fuori, l’attaccamento appassionato agli oggetti – il più piccolo dei dettagli è restituito con spietata esattezza.

La stenografaLa stenografa, scritto da Vivien Spitz, editore Piemme, genere biografie e storia, uscita 20/01/15.
Vivien arriva a Norimberga il 6 novembre 1946, in una città sconvolta dal recente suicidio in carcere di Goring. Ha appena 22 anni e ha chiesto di fare la stenografa al processo ai criminali nazisti iniziato l’anno prima. Viene assegnata al processo dei medici. Vedrà testimoniare vittime e carnefici, sentirà parlare di esperimenti, di torture, di sofferenze inaudite e di altrettante inaudite giustificazioni: 11.538 pagine di documentazione, che lei ha contribuito a raccogliere. Tornata a casa, soffrirà per anni di incubi e di disturbi psicologici. Decide di dedicare il resto della sua vita a lottare contro il revisionismo storico, che nega lo sterminio avvenuto nei campi di concentramento nazisti: “dopo quell’esperienza, non tollero più nessuna ipocrisia né fanatismo” ripeteva.

L'amore è un progetto pericolosoL’amore è un progetto pericoloso, scritto da Graeme Simsion, pubblicato da Longanesi, genere narrativa, uscita 22/01/15.
Il “Progetto Moglie” di Don Tillman, professore di genetica australiano in trasferta a New York, sta andando alla grande. Felicemente sposato con Rosie, la ragazza che come un ciclone ha travolto la sua vita, Don sta scoprendo che si può vivere sereni anche in un appartamento pieno di inutili oggetti decorativi, e con un frigorifero invaso di cibi dimenticati. Niente di tutto questo è facile, per il professor Tillman, perché da sempre, per la sua stessa conformazione mentale, è abituato a programmare ogni aspetto della sua vita: dal consumo dei pasti agli spostamenti casa-lavoro effettuati in nome dell’efficienza. Ma Rosie – la “donna più bella del mondo” per Don – ha portato nella sua vita un tale grado di felicità da compensare anche i piccoli fastidi di una vita disordinata. E in fondo, Don sapeva fin dall’inizio che l’amore è un progetto pericoloso, e non può fare a meno di chiedersi ogni giorno se Rosie non sia vittima di un macroscopico abbaglio. Don teme che arrivi il momento in cui Rosie si renderà conto di non poter stare con un uomo così maniacale, rigido e refrattario agli imprevisti. Anche perché è in arrivo l’imprevisto degli imprevisti, il progetto più pericoloso di tutti. Ed è quando sente Rosie pronunciare le parole “Siamo incinti” che Don capisce di dover affrontare la prova più grande: dimostrare di essere pronto a fare il padre…

Max e HelenMax e Helen, scritto da Simon Wiesenthal, pubblicato da Garzanti, genere narrativa e biografie, uscite 22/01/15.
La vicenda di Max e Helen è una struggente storia d’amore realmente accaduta. Nata nei terribili anni della guerra e segnata dalla deportazione nazista nei campi di concentramento, è diventata per Simon Wiesenthal, il cacciatore di nazisti per antonomasia, il simbolo di ciò che la Storia di quel periodo ha significato per i destini delle singole persone, travolti dall’onda della morte e della distruzione. Wiesenthal è a un passo dall’incastrare Schulze, oggi un rispettabile dirigente d’azienda di Karlsruhe, che si è macchiato di orribili delitti sul fronte orientale durante la seconda guerra mondiale. Ha solo bisogno di un testimone per corroborare il suo impianto accusatorio. Per questo rintraccia Max. Lui sa, lui ha visto di cosa è stato capace Schulze, spietato e sadico aguzzino. Ma non può testimoniare contro di lui. Nonostante tutto, non dirà una sola parola per inchiodarlo alle proprie responsabilità. Perché quella che narra Max, ora medico a Parigi, è anche la sua grande storia d’amore con Helen. Al momento del loro arresto erano fidanzati. Furono poi deportati nel lager di Zalesie, nei pressi di Lublino. Finita la guerra, Max l’aveva cercata disperatamente quando, nel ’58, era riuscito a tornare in Polonia. E tuttavia, ritrovandola, l’aveva perduta per sempre.

L'oltraggioL’oltraggio, scritto da Sara Bilotti edito da Einaudi, genere narrativa erotica, giallo e mistery, uscita 27/01/15.
Eleonora ha ventotto anni e non vede Corinne da quattro. Così, quando la sua amica d’infanzia la invita nella meravigliosa tenuta toscana di Bruges dove vive insieme al suo compagno Alessandro, proprietario terriero con la passione per il teatro, Eleonora accetta. Presto si accorge che sulla villa e le persone che la abitano aleggia un segreto, che riguarda Alessandro e suo fratello Emanuele. Eleonora è soggiogata dal loro fascino. Il primo è generoso e gentile, l’altro è ruvido e sanguigno, ma entrambi la catturano in un gioco ambiguo. Eleonora desidera Alessandro, ma rinuncia a lui per proteggere Corinne, come fa da sempre. Alla violenta bellezza di Emanuele però non riesce a sottrarsi, e con lui scopre quanto possa essere eccitante perdere ogni controllo. Ossessionata dai due uomini, Eleonora deve a ogni costo capire cos’è successo nel passato. Non sa ancora che è l’unico modo per liberarsi del danno originario che ha subito. Solo scavando nel loro cuore e nel loro corpo potrà finalmente curare la propria ferita.

FourFour. Una scelta può liberarlo, scritto da Veronica Roth, pubblicato da De Agostini, genere fantascienza per ragazzi, uscita 27/01/15.
Quando per Tobias, il figlio sedicenne del leader degli Abneganti, arriva il giorno della scelta, il ragazzo non ha dubbi: vuole passare negli Intrepidi, perché questa è la sua unica possibilità di allontanarsi dal padre violento. Quattro – questo è il nome che si è dato – può iniziare così la sua nuova vita, con l’obiettivo di sconfiggere tutte le sue paure… Il percorso da fare è ricco di soddisfazioni, ma anche pieno di ostacoli e solitario, almeno fino a quando non fa la sua comparsa una ragazza davvero speciale.

Riparare i viviRiparare i viventi, scritto da Maylis de Kerangal, editore Feltrinelli, genere narrativa, uscita 28/01/15.
Tre adolescenti di ritorno da una sessione di surf su un furgoncino tappezzato di sticker, tre big wave rider, esausti, stralunati ma felici, vanno incontro a un destino che sarà fatale per uno di loro. Incidente stradale, trauma cranico, coma irreversibile, e Simon Limbres entra nel limbo macabramente preannunciato nel suo cognome. Da quel momento, una macchina inesorabile si mette in moto: bisogna salvare almeno il cuore. La scelta disperata del trapianto, straziante e inevitabile, è rimessa nelle mani dei genitori. Intorno a loro, come in un coro greco, si muovono le vite degli addetti ai lavori che faranno sì che il cuore di Simon continui a battere in un altro corpo. Tra accelerazioni e pause, ventiquattro ore di suspense, popolate dalle voci e le azioni delle persone che ruotano attorno a Simon, genitori, dottori, infermiere, équipe mediche, fidanzata, tutti protagonisti dell’avventura, privatissima e al tempo stesso collettiva, di salvare un cuore, non solo organo, ma sede e simbolo della vita.

Il signore del fuoco5.Il signore del fuoco, scritto da Torkil Damhaug, editore Atmosphere libri, genere giallo, uscita 28/01/15.
A Oslo c’è una serie sconcertante di incendi dolosi. Il commissario Horvath e il suo amico, il giornalista Dan Levi, inseguono il piromane – il “signore del fuoco” – che sembra credere nel potere di pulizia delle fiamme. Mentre proseguono gli incendi, il diciottenne Karsten si innamora della sua compagna di classe Jasmeen, pakistana, ma i fratelli maggiori della morigerata famiglia musulmana cercano di vietare la loro relazione. Improvvisamente Karsten scompare senza lasciare traccia, mentre il piromane è ancora in libertà. Sette anni più tardi, la sorella di Karsten, Synne, decide di scoprire quello che è successo a Karsten. Ma la sua indagine privata avrà conseguenze terribili, suscitando assopiti e pericolosi ricordi. Il piromane, a riposo per sette anni, sta seguendo le ricerche di Synne con intenso interesse…

Una lunga estate crudeleUna lunga estate crudele, scritto da Alessia Gazzola, pubblicato da Longanesi, genere giallo, uscita 29/01/15.
Alice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai imparato a resistere a tutto. O quasi a tutto. Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, che le hanno affidato la supervisione di una specializzanda… proprio a lei, che fatica a supervisionare se stessa! E lo dimostra anche la sua tortuosa vita sentimentale. Alice, infatti, soffre ancora della sindrome da cuore in sospeso che la tiene in bilico tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti: Arthur, diventato l’Innominabile dopo troppe sofferenze, e Claudio, il medico legale più rampante dell’istituto, bello e incorreggibile, autentico diavolo tentatore. E infine, Alice resiste, o ci prova, all’istinto di lanciarsi in fantasiose teorie investigative ogni volta che, in segreto, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale invece dimostra di nutrire in lei più fiducia di quanta ne abbia Alice stessa. Ma è difficile far fronte a tutto questo insieme quando, nell’estate più rovente da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo. Il ritrovamento dello scheletro di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un’indagine intricata e complessa. Alice dovrà fare così i conti con una galleria di personaggi che, all’apparenza limpidi e sinceri, dietro le quinte nascondono segreti inconfessabili. Alice lo sa: nessun segreto è per sempre. E chi non impara a tenere a bada i propri segreti finisce col lasciarsene dominare… fino al più tragico e crudele dei finali.

la pimpinellaLa pimpinella. Storia di un primo amore, scritto da Delacourt Grégoire, edito da Salani, genere narrativa, uscita 29/01/15.
Un ragazzo, una ragazza, un’estate in piscina. Nulla li può separare. Tranne l’amore.
Quell’estate c’era Victoire. E c’ero io. Victoire era bella; la mia vittoria più bella come diceva suo padre ridendo (una delle rare volte che rideva), compiaciuto per il suo gioco di parole. Victoire aveva i capelli colore dell’oro, occhi di smeraldo, come due piccole gemme, una bocca polposa, come un frutto maturo. Victoire aveva tredici anni. Io, quindici. Ero già grande; e a chi l’aveva conosciuto, cominciavo a ricordare, in piccolo le movenze di mio padre. Nel volgere di un lampo la mia voce si era abbassata. Un po’ arrochita, anche. E una peluria un po’ scura mi copriva come un orlo il labbro superiore. Non è che la cosa mi piacesse molto, a dire il vero, ma gli smeraldi di Victoire avevano il dono di vedere al di là delle cose. Sei particolare, mi diceva. Sei generoso. Ero il suo amico. Ma sognavo di essere molto di più.
Dopo il successo di Le cose che non ho, Grégoire Delacourt torna con questo piccolo grande libro perfetto che racchiude tutta la poesia e i tormenti del primo amore. Una storia che fa vibrare le corde del cuore e che parla a ognuno di noi, tuffandoci, non senza un brivido, nel ricordo delle emozioni che custodiamo nel profondo.

ScheggeSchegge, scritto da Ismet Prcic, pubblicato da Bompiani, genere narrativa, uscita 29/01/15.
Ismet Prcic è un giovane bosniaco scappato dal suo paese d’origine, straziato dalla guerra. Essendosi lasciato alle spalle la famiglia, gli amici, la propria lingua, e l’amore, non sa bene cosa fare della sua nuova vita nella California meridionale, con i suoi cieli azzurri e i locali pieni di vita. Un giorno, quando sente lo scoppio del motore di una macchina, si getta a terra pensando: “Com’è che delle bombe scoppiate tanto tempo fa a Tuzla possono rimettersi insieme, ritornare nella bocca del mortaio che le ha sparate, essere sparate di nuovo e raggiungermi qui, al bar del Moorpark College?” Ismet vive insieme nel passato e nel presente e “Schegge” è la sua storia, una storia di guerra, di crescita personale e una saga sul destino spezzato di una famiglia.

I dodici sospettiI dodici sospetti, scritto da Liza Marklund, pubblicato da Marsilio, genere giallo e mistery, uscita 29/01/15.
E’ la vigilia della notte di mezz’estate, la più breve dell’anno, e Annika Bengtzon sta finalmente per lasciarsi Stoccolma alle spalle insieme a Thomas e ai bambini. Le valigie sono pronte, il traghetto per l’arcipelago li attende, quando una telefonata imprevista dalla redazione della “Stampa della sera” la costringe a un repentino cambio di programma: Michelle Carlsson, popolare conduttrice televisiva, è stata assassinata durante la registrazione di un talk-show in un castello del Sormland, l’elegante e idilliaca regione a sud della capitale. Le vacanze sono annullate e la famiglia insorge, ma l’istinto del reporter prevale, la notizia promette tirature eccezionali e Annika non può che buttarsi a capofitto nella delicata inchiesta sul luccicante mondo della televisione e delle sue celebrità. Al momento dell’omicidio, oltre alla vittima, dodici sono le persone presenti nel castello, e ognuna di loro sembra avere un buon motivo per uccidere. Potere, sesso e ambizione, una miscela esplosiva: a quanto pare, nel mondo vacuo e folle delle star, l’egocentrica e seducente Michelle era la vittima perfetta da sacrificare. Sempre attenta a dubitare di verità troppo facili, Annika, determinata e vulnerabile, indaga portando alla luce relazioni difficili e contraddittorie, tanto più che tra i dodici sospetti ci è finita anche Anne, la sua amica del cuore.

Vicarìa. Un'educazione napoletanaVicarìa. Un’educazione napoletana, scritto da Vladimiro Bottone, pubblicato da Rizzoli, genere narrativa, uscita 29/01/15.
Napoli, 1841. Il giovane commissario Fiorilli ha appena preso servizio a Vicarìa, uno dei quartieri centrali più malfamati della città. Non ha ancora fatto l’abitudine al male che ne percorre le strade, quando si trova a dover indagare sulla scomparsa di un bambino, un orfano rinchiuso nel cosiddetto Albergo dei poveri. Il piccolo Antimo aveva cercato di scappare da quell’edificio opprimente – che i napoletani chiamano anche Reclusorio o Serraglio – autentica città nella città che ospita vecchi, donne perdute e soprattutto una spaventosa massa di bambini esposti a ogni genere di pericoli. E così che la tragica storia di Antimo si trasforma per Fiorilli in un’ossessione, una ricerca della verità che gli fa incontrare Emma, insegnante di musica al Reclusorio, bella e idealista, ma che lo getta in pasto a medici avidi di carne giovane, funzionari corrotti, camorristi e sbirri cresciuti nello stesso fango. Per questa umanità varia e disperata tutto ruota intorno al tribunale della Vicarìa, la prigione della città e anche il luogo dove si svolge l’evento che i napoletani aspettano ogni settimana come unica speranza di salvezza: l’estrazione del Regio Lotto. E qui Fiorilli scoprirà che la giustizia degli uomini, troppo spesso, è cieca. Proprio come la fortuna.

Elenco novità libri in ordine alfabetico uscite a Gennaio 2015:

Animali domestici, scritto da Letizia Muratori, pubblicato da Adelphi, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Buonanotte amore mio, scritto da Daniela Volontè, edito da Newton Compton, genere narrativa rosa, uscita 08/01/15.
Cattivi, scritto da Maurizio Torchio, pubblicato da Einaudi, genere narrativa, uscita 20/01/15.
Cruel, scritto da Salvo Sottile, edito da Mondadori, genere giallo, uscita 13/01/15.
Due splendidi destini, scritto da Nadia Hashimi, editore Piemme, genere narrativa, uscita 13/01/15.
E se poi mi innamoro, pazienza, scritto da Erika Favaro, editore Piemme, genere narrativa rosa, uscita 13/01/15.
Four. Una scelta può liberarlo, scritto da Veronica Roth, pubblicato da De Agostini, genere fantascienza per ragazzi, uscita 27/01/15.
Gli anni al contrario, scritto da Nadia Terranova edito da Einaudi, genere narrativa, uscita 13/01/15.
I dodici sospetti, scritto da Liza Marklund, pubblicato da Marsilio, genere giallo e mistery, uscita 29/01/15.
Il corpo della città, scritto da Giuseppe Elia Monni, pubblicato da Mondadori, genere romanzo storico, uscita 13/01/15.
Il diavolo veste Zara, scritto da Mia Valenti, editore Mondadori, genere narrativa, uscita 13/01/15.
Il signore del fuoco, scritto da Torkil Damhaug, editore Atmosphere libri, genere giallo, uscita 28/01/15.
Il gatto venuto dall’inferno, scritto da Lynne Truss, editore Mondadori, genere Giallo, uscita 13/01/15.
Il tabaccaio di Vienna, scritto da Robert Seethaler, pubblicato da Rizzoli, genere narrativa, uscita 15/01/15.
In gioco per te. The crossfire series. 4, scritto da Sylvia Day, pubblicato da Mondadori, genere narrativa erotica, uscita 02/01/15.
Innamorarsi. Istruzioni per l’uso, scritto da Ahern Cecilia, editore Rizzoli, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Io sono il messaggero, scritto da Markus Zusak, edito da Frassinelli, genere narrativa, uscita 02/01/15.
L’amore è un progetto pericoloso, scritto da Graeme Simsion, pubblicato da Longanesi, genere narrativa, uscita 22/01/15.
L’angelo del campo, scritto da Clifford Irving, edito da Longanesi, genere giallo e thriller, uscita 15/01/15.
L’oltraggio, scritto da Sara Bilotti edito da Einaudi, genere narrativa erotica, giallo e mistery, uscita 27/01/15.
La casa di tutte le guerre, scritto da Simonetta Tassinari edito da Corbaccio, genere narrativa, uscita 15/01/15.
La parola contraria, scritto da Erri De Luca edito da Feltrinelli, genere saggistica, uscita 14/01/15.
La penna dell orso, scritto da Carole Allamand, edito da Atmosphere libri, genere giallo e mistery, uscita 14/01/15.
La pimpinella. Storia di un primo amore, scritto da Delacourt Grégoire, edito da Salani, genere narrativa, uscita 29/01/15.
La principessa e la regina. E altre storie di donne pericolose, scritto da George R.R. Martin, edito da Mondadori, genere fantasy, uscita 02/01/15.
La relazione, scritto da Andrea Camilleri, pubblicato da Mondadori, genere giallo e mistery, uscita 02/01/15.
La stenografa, scritto da Vivien Spitz, editore Piemme, genere biografie e storia, uscita 20/01/15.
La tentazione di essere felici, scritto da Lorenzo Marone, pubblicato da Longanesi, genere narrativa, uscita 8/01/15.
La verità e altre bugie, scritto da Sascha Arago, edito da Marsilio, genere narrativa, uscita 15/01/15.
La vita prodigiosa di Isidoro Sifflotin, scritto da Enrico Ianniello edito da Feltrinelli, genere narrativa, uscita 07/01/15.
Le dodici tribù di Hattie, scritto da Ayana Mathis,edito da Einaudi, genere narrativa, uscita 02/01/15.
Le sette sorelle, scritto da Lucinda Riley edito da Giunti Editore, genere narrativa, 02/01/15.
Max e Helen, scritto da Simon Wiesenthal, pubblicato da Garzanti, genere narrativa e biografie, uscite 22/01/15.
Nella mente dell ipnotista, scritto da Lars Kepler, edito da Longanesi, genere giallo e thriller, uscita 12/01/15.
Non è stagione, scritto da Antonio Manzini edito da Sellerio Editore Palermo, genere giallo e mistery, uscita 12/01/15.
Numero Zero, scritto da Umberto Eco, edito da Bompiani, genere narrativa, uscita 09/01/15.
Ogni giorno come fossi bambina, scritto da Michela Tilli edito da Garzanti Libri, genere narrativa, uscita 12/07/15.
Outlander. La straniera, scritto da Diana Gabaldon, editore Corbaccio, genere narrativa rosa, uscita 15/01/15.
Riparare i viventi, scritto da Maylis de Kerangal, editore Feltrinelli, genere narrativa, uscita 28/01/15.
Schegge, scritto da Ismet Prcic, pubblicato da Bompiani, genere narrativa, uscita 29/01/15.
Se mi amassi, scritto da Lorenz Doris J. editore Piemme, genere narrativa rosa, uscita 02/01/15.
Sottomissione, scritto da Michel Houellebecq, edito da Bompiani, genere narrativa, uscita 15/01/15.
Still Alice. Perdersi. Senza ricordi non c’è presente, scritto da Lisa Genova, editore Piemme, genere narrativa, uscita 13/01/15.
The water diviner. Il viaggio di un padre in cerca dei suoi figli, scritto da Andrew Anastasios e Meaghan Wilson-Anastasios, editore Piemme, genere narrativa, uscita 02/01/15.
Tracce di memoria. Il mio viaggio nell’olocausto e ritorno, scritto da Peter Lantos, pubblicato da Giunti Editore, genere Autobiografico e storico, uscita 02/01/15.
Una brava ragazza, scritto da Mary Kubica, edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, uscita 08/01/15.
Una luce improvvisa, scritto da Garth Stein, editore Piemme, genere narrativa, uscita 02/01/15.
Una lunga estate crudele, scritto da Alessia Gazzola, pubblicato da Longanesi, genere giallo, uscita 29/01/15.
Una più uno, scritto da Jojo Moyes, pubblicato da Mondadori, genere narrativa rosa, uscita 02/01/15.
Vicarìa. Un’educazione napoletana, scritto da Vladimiro Bottone, pubblicato da Rizzoli, genere narrativa, uscita 29/01/15.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento