Lee Jeffries ed i suoi Homeless

2

Lee Jeffries (2)Gli homeless sono i senzatetto, nel mondo sono cento milioni, in Italia cinquantamila, in America li trovi agli angoli delle strade, con il bicchiere di Starbucks per le monetine in una mano e nell’altra un cartello con qualche scritta, purtroppo anche le nostre strade si stanno riempiendo di senzatetto, c’è chi dà loro qualche spicciolo, chi fa finta di niente e continua a camminare freneticamente e poi c’è chi cerca di parlare con loro, conoscerli meglio, ascoltare la loro storia e come il fotografo Lee Jeffries che da invisibili li fa diventare visibili.

“Cerco di raccontare la loro storia in maniera tale che il pubblico non possa rimanere indifferente. Le mie fotografie sono intime e piene di emozioni”

Di lui si sa poco, è un quarantunenne originario di Manchester, città dove il calcio è una forma di religione e inizia la sua carriera fotografando eventi sportivi, su internet si parla dell’incontro con una ragazza dallo sguardo magnetico che stava chiedendo l’elemosina per le strade di Londra e quel momento inizia a cercare nei volti dei senzatetto, a racchiudere in uno scatto i racconti e le sofferenze di coloro che vivono nell’ombra.

“Stava rannicchiata in un sacco a pelo tra scatole vuote di cibo cinese,ho deciso di farle una foto, ma lei non voleva e ha cominciato a gridare contro di me. Ero terribilmente imbarazzato. Avevo due possibilità: potevo scappare o andare da lei e chiederle scusa. Ho scelto la seconda e lei mi ha raccontato la sua storia. Questo incidente mi ha insegnato ad essere rispettoso e a non rubare le immagini senza autorizzazione. Quando ho cominciato a scattare le foto sapevo già che da quel momento mi sarei occupato di fotografia di strada.“

I suoi scatti hanno una luce che ricorda quella che sfiorava i volti dei santi, degli uomini e delle donne del popolo dipinti o scolpiti da Caravaggio, Leonardo, Michelangelo, Bernini e nelle opere più grandi dell’arte.

“Per me, la luce e le ombre plasmano l’atmosfera. L’atmosfera creata dalla luce è più importante di qualsiasi altro elemento delle mie foto”

Guardate le sue opere, vi toccheranno l’anima e vi lasceranno senza parole:

Potete ammirare le sue opere su:
http://leejeffries.500px.com/home
https:[email protected]/
https://twitter.com/Lee_Jeffries
https://www.facebook.com/LeeJeffriesphotographer?fref=ts


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

2 commenti

    • Ketty

      Ciao Giulia, ha colpito anche me questa storia e rende le sue foto ancora più emozionanti.
      Ho visitato il tuo blog ed ho notato la tua passione per la fotografia, complimenti sono foto molto belle, mi è piaciuta parecchio l’idea, ed anche il risultato, di “una foto al giorno” .

Scrivi un commento