La classifica dei libri più venduti – 13 Gennaio 2014

3

Il nuovo anno si è aperto con una meravigliosa notizia: dal 2014 per chi acquista libri arriva una detrazione fiscale del 19%.

Il Consiglio dei Ministri approva le misure, che verranno assunte in un decreto e un disegno di legge, che riguardano anche le detrazioni per i libri.
A supporto di questa misura lo stanziamento è di 50 milioni.
Fino a 2000 € (mille per i libri in generale, mille per i libri scolastici e universitari) per i prossimi tre anni.
La dichiarazione di Polillo: “Una decisione davvero importante e soprattutto una svolta per la lettura in Italia”.

Dopo aver fatto gli adeguati calcoli la detrazione è veramente irrisoria, devi spendere tutti i 1000 euro per avere detratto 190 euro, ma io dico che qualcosa è meglio di niente e poi credo che possa aiutare avendo un impatto psicologico, magari la gente pensa “Ho la detrazione? Allora compro”, certo poi i libri bisogna pure leggerli dopo averli comprati.

Il decreto non è stato ancora attuato ed è decisamente in ritardo, ma nel dubbio conservate gli scontrini!

Oggi è la prima vera classifica di quest’anno, che cambia un po’ rispetto al dicembre trascorso, ma che vede presenti ancora molti successi del 2013.

1.
Raggiunge la prima posizione Gli sdraiati di Michele Serra, un romanzo comico, un romanzo di avventure, una storia di rabbia, amore e malinconia.
Forse sono di là, forse sono altrove. In genere dormono quando il resto del mondo è sveglio, e vegliano quando il resto del mondo sta dormendo. Sono gli sdraiati. I figli adolescenti, i figli già ragazzi. Michele Serra si inoltra in quel mondo misterioso. Non risparmia niente ai figli, niente ai padri. Racconta l’estraneità, i conflitti, le occasioni perdute, il montare del senso di colpa, il formicolare di un’ostilità che nessuna saggezza
riesce a placare. Quando è successo? Come è successo? Dove ci siamo persi? E basterà, per ritrovarci, il disperato, patetico invito che il padre reitera al figlio per una passeggiata in montagna? Fra burrasche psichiche, satira sociale, orgogliose impennate di relativismo etico, il racconto affonda nel mondo ignoto dei figli e in quello almeno altrettanto ignoto dei “dopopadri”.

2.
Le chiocciole alla scoperta del mondo narrate da Luis Sepulveda in Storia di una lumaca che scoprì l’importanza della lentezza, consolidano il loro secondo posto.
Le lumache che vivono nel prato chiamato Paese del Dente di Leone, sotto la frondosa pianta del calicanto, sono abituate a condurre una vita lenta e silenziosa, a nascondersi dallo sguardo avido degli altri animali, e a chiamarsi tra loro semplicemente “lumaca”. Una di loro, però, trova ingiusto non avere un nome, e soprattutto è curiosa di scoprire le ragioni della lentezza. Per questo, nonostante la disapprovazione delle compagne, intraprende
un viaggio che la porterà a conoscere un gufo malinconico e una saggia tartaruga, a comprendere il valore della memoria e la vera natura del coraggio, e a guidare le compagne in un’avventura ardita verso la libertà.

3.
Scende al terzo il nuovo romanzo di Margaret Mazzantini Splendore, Un romanzo che cambia forma come cambia forma l’amore, un viaggio attraverso i molti modi della letteratura, un caleidoscopio di suggestioni che attraversa l’archeologia e la contemporaneità. E alla fine sappiamo che ognuno di noi può essere soltanto quello che è. E che il vero splendore è la nostra singola, sofferta, diversità.
Guido e Costantino sono amici. Anche se il destino li divide, scoprono di non poter fare a meno l’uno dell’altro: è chiaro che ciò che provano non è più solo amicizia, ma un legame forte, indissolubile, per il quale non appare inutile lottare contro ogni convenienza e convenzione, nella certezza che ognuno di noi non può essere altro che ciò che è.

4.
Entra oggi ed è quarto Diario di una schiappa. Guai in arrivo!, ovvero il settimo libro di Jeff Kinney che vede il simpatico Greg Heffley protagonista di nuove e divertenti avventure, ironiche e paradossali come quelle che ha sempre vissuto e che lo hanno reso uno dei personaggi letterari più amati dai giovanissimi lettori.

 

 

5.
Scivola al quinto posto Fabio Volo, con La strada verso casa che racconta la storia di due fratelli che gli eventi costringono ad avvicinarsi, a capirsi di nuovo. E di un inconfessabile segreto di famiglia che li segue come un fantasma. Racconta una grande e tormentata storia d’amore che attraversa gli anni, e come tutte le grandi storie d’amore ha a che fare con le cose splendide e con quelle terribili della vita. Racconta il dolore che piega in due e la felicità che fa cantare inventandosi le parole. Ci fa ridere, commuovere, emozionare.

6.
Risale ed è sesto Il gioco di Ripper, di Isabel Allende: una madre ed una figlia, divise da profonde differenze caratteriali, vivono insieme. La giovane ha uno spiccato interesse per i casi polizieschi e riesce a mettere in relazione tra loro una serie di delitti che stanno terrorizzando la città. Ma quando la sua mamma sparirà misteriosamente, lei capirà che è entrata in un gioco più grande di lei e che dovrà stare molto attenta, se non vorrà perdere la partita più importante.

 

7.
Dopo una breve assenza, rientra e si piazza in settima posizione E l’eco rispose di Kaled Hosseini. Attraverso generazioni e continenti, in un percorso che ci porta da Kabul a Parigi, da San Francisco all’isola greca di Tinos, Khaled Hosseini esplora con grande profondità i molti modi in cui le persone amano, si feriscono, si tradiscono e si sacrificano l’una per l’altra.

 

8. e 10.
Lo shopping natalizio ha sicuramente causato il ritorno di due dei volumi della saga Hunger Games, di Susanne Collins per ragazzi.
Hunger games. La ragazza di fuoco e Hunger games. Il canto della rivolta, sono rispettivamente la seconda e la terza ed ultima parte delle avventure di Katniss Everdeen, giovane ragazza con un grande coraggio, destinata a cimentarsi nei crudeli giochi di Capital City, gli Hunger Games, ad uscirne vincitrice, dopo averne sovvertito le regole, e infine a lottare affinché questa tradizione efferata cessi per sempre.

9.
Molti non hanno resistito alla curiosità e già occupa la nona posizione L’oroscopo 2014 di Paolo Fox.
Amore, lavoro, fortuna, benessere. Come sarà il 2014? Tutte le previsioni per conoscere in anticipo cosa aspettarci dal futuro specialmente in questi tempi di crisi. Fornisce le previsioni dettagliate, segno per segno, dedicate a tutti gli aspetti della vita per l’anno appena iniziato.
E in più: le affinità di coppia, o il calcolo facile e veloce dell’ascendente, le tabelle delle “cuspidi”, per chi è nato tra due segni e vuole finalmente sapere a quale appartiene, giorno per giorno le caratteristiche dei bambini che nasceranno nell’anno.

Per il momento ci salutano alcuni libri che lasciano il gruppo dei primi dieci: Moscerine, di Anna Marchesini, Per dieci minuti, di Chiara Gamberale, Il bordo vertiginoso delle cose, di Gianrico Carofiglio, La voce degli uomini freddi, di Mauro Corona e La cena di Natale di Luca Bianchini.

Fonte: TuttoLibri


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

3 commenti

  1. Avatar

    Ho letto Gli sdraiati. All’inizio è esilarante e stupendo con quelle pennellate su appunto gli sdraiati, ma il finale lo trovo deludente, patetico e non corrispondente a quella satira di costume tratteggiata magistralmente lungo tutte le pagine, ma solo fino a un certo punto. Un finale mieloso che non c’entra per nulla.

  2. Avatar

    Dimenticavo di aggiungere che, anche se si tratta di una piccola somma contro un esborso non male (annuale però), l’idea della detrazione è sicuramente un incentivo all’acquisto. Funziona sempre, perché non dovrebbe avere successo anche con i libri?

Scrivi un commento