La classifica dei libri più venduti – 23 Settembre 2013

2

Evviva è iniziato l’autunno, ormai chi mi conosce sa quanto io ami questa stagione e non so perché ma quando arriva questa stagione cambia anche la mia scelta dei libri, in autunno cerco sempre qualcosa di forte, qualcosa che mi emozioni particolarmente, che tocchi quelle corde anche scomode dell’anima.

E’ iniziato il Women’s Fiction Festival, un evento che si tiene a Matera e dedicato alla letteratura femminile.
Un incontro da tutto il mondo di scrittori e scrittrici per confrontarsi sul mestiere di scrivere, per condividere momenti dedicati alla professione e all’ispirazione creativa e, perché no, anche agli incontri con i lettori.
Ogni anno l’associazione WFF, insieme alla casa editrice Harlequin Mondadori, premia un personaggio di fama internazionale per il suo apporto alla narrativa femminile in Italia e nel mondo con il Premio Baccante che quest’anno è stato assegnato Sveva Casati Modignani, protagonista indiscussa del panorama letterario italiano, instancabile narratrice di relazioni e sentimenti.

Questa settimana l’autunno ci porta 3 novità che fanno passare sopra al fatto che ci siano ancora le Cinquanta sfumature presenti.

1.
Sempre in testa Kaled Hosseini con E l’eco rispose, una la storia su come si ama, su come ci prendiamo cura gli uni degli altri, e di come le scelte che facciamo vadano a risuonare attraverso le generazioni. In questa storia che ruota attorno non solo a genitori e figli, ma anche a fratelli e sorelle, Hosseini esplora i molti modi in cui i membri delle famiglie alimentano, feriscono, tradiscono, onorano, e si sacrificano l’uno per l’altro. Seguendo i personaggi e le ramificazioni delle loro vite, da Kabul a Parigi a San Francisco per l’isola greca di Tinos, la storia si espande gradualmente verso l’esterno, con un carattere ad ogni pagina sempre più emotivamente complesso e potente.

2.
Resiste in seconda posizione invece La verità sul caso Harry Quebert, opera prima di Joel Dicker, che ha confezionato un giallo che tiene con il fiato sospeso il lettore.
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Ouebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Ouebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trentanni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

3.
Al terzo posto si colloca la prima novità, Valerio Massimo Manfredi con Il mio nome è Nessuno conclude la duologia dedicata all’eroe più complesso della mitologia greca, Ulisse, Odysseo, Nessuno: l’uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari, l’eroe più formidabile e moderno di tutti i tempi è qui, in queste pagine. Dopo aver descritto l’infanzia e la formazione di Odysseo ne Il giuramento, l’autore chiude la narrazione con il racconto più avventuroso di tutti i tempi: il viaggio di ritorno.

 

4.
Sale al quarto posto Luciano Ligabue che racconta in La vita non è in rima del suo rapporto la famiglia, l’amicizia, il sesso e di tanti altri aspetti che aiutano a scoprire Ligabue a chi ancora non lo conosce bene e a stupire invece chi crede già di sapere tutto del proprio mito.

 

 

5.
La seconda novità si piazza al quinto posto e si tratta del saggio di Giampaolo Pansa, Sangue, sesso, soldi che racconta dal suo punto di vista le traversie, gli amori, le nefandezze della Repubblica narrati da una prospettiva insolita che ne rivela i lati ambigui e smentisce le ricostruzioni di comodo.
De Gasperi ha salvato la libertà dell’Italia e non era affatto un lacchè del governo americano. Togliatti veniva chiamato il Migliore, ma per molti era il Peggiore perché s’inchinava davanti ai baffi di Stalin. L’editore Feltrinelli non è stato eliminato dai servizi segreti, si è ucciso nell’inseguire la chimera di una rivoluzione proletaria. Il Sessantotto si è rivelato un tragico bluff che ha distrutto la nostra università. L’avvocato Agnelli era di certo un gran signore, ma copriva le mazzette pagate ai politici pure dalla Fiat. Andreotti Belzebù le ha sbagliate tutte? Assolutamente no. Sono alcuni dei giudizi che il lettore troverà in questo libro.

6.
L’ultima novità di questa settimana è un’altro saggio Inchiesta su Maria scritto da Corrado Augias e Marco Vannini dove si tenta di dimostrare che la Vergine Maria è un prodotto dei tempi moderni, tempi in cui la Chiesa ha dovuto progressivamente ammantare la sua dottrina della dolcezza e dell’abbraccio compassionevole che solo una madre può offrire.

 

7.
Scende in settima posizione Sophia Kinsella con una spumeggiante commedia romantica, Fermate gli sposi, in cui non mancano le sue proverbiali trovate condite da un pizzico di sesso e da un insuperabile senso dell’umorismo.
Lottie non vede l’ora di sposarsi. Con l’uomo giusto, naturalmente: non ne può più di lunghe relazioni con fidanzati che sul più bello non se la sentono di impegnarsi davvero. E così quando anche Richard, che lei è convinta stia per farle la tanto attesa proposta, la delude, decide su due piedi che è ora di passare all’azione e accetta di convolare a nozze con Ben, un flirt estivo conosciuto per caso su un’isola greca molti anni prima e che lei non ha mai più rivisto. Ben si è appena rifatto vivo, e basta una cena per far scoccare nuovamente la scintilla tra i due: perché perdere tempo in inutili preparativi? Presto! Ci si sposa in quattro e quattr’otto e via per un’indimenticabile luna di miele nel luogo che ha visto nascere il loro amore. Ma non tutti la pensano così: Fliss, la sorella di Lottie, e Lorcan, il socio in affari di Ben, sono contrariati e preoccupati. Bisogna intervenire subito. I due sabotatori partono all’inseguimento dei neosposi che devono essere fermati a tutti i costi, prima che avvenga l’irreparabile, le conseguenze saranno disastrosamente comiche per tutti.

8. 9. 10

Gli ultimi tre posti sono riservati a E. L. James e le sue 50 sfumature che piazza il grigio all’ottavo posto, il rosso al nono ed il nero al decimo, devo aggiungere altro?

Fonte: Tuttolibri


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

2 commenti

  1. Avatar

    Sono sicura di avertelo già detto. Ma come fai a trovare ogni volta delle splendide immagini, insolite, creative, eccezionali che illustrano il concetto di lettura del libro? Mi viene un dubbio. Photoshop?:)

  2. Galatea

    Ciao Ambra, photoshop lo uso ed aiuta molto, ma per i post di solito non lo uso, mi piace cercare la foto giusta da abbinare al contesto, forse perchè a me colpisce molto il visivo, mi piace quando vedo belle immagini.

Scrivi un commento