La classifica dei libri più venduti – 27 Agosto 2012

2

Come avrete notato Pausa caffè è stata assente per un po’ di tempo, è in vacanza su un isola deserta e non ha potuto rispettare l’appuntamento con la classifica settimanale dei libri, ma pur essendo ancora fuori dal mondo è riuscita a trovare un piccione viaggiatore disposto a far pervenire la classifica di questa ultima settimana di agosto.

Prima però vorrei riassumere le due settimane che ci hanno diviso: nelle prime tre postazioni non ci sono cambiamenti, sono sempre state occupate dalla trilogia “Cinquanta sfumature” di E. L. James.

Nella settimana del 13 agosto é rientrato dopo una breve assenza all’ottavo posto il romanzo I love Tiffany di Marjoire Hart: un racconto di vita vissuta, capace di riportare il lettore nell’atmosfera dell’America del 1940. Arrivano dalla provincia, Marjoire e la sua amica Marty, ma riescono a trovare lavoro nella più importante gioielleria di New York, entrando così in contatto con un mondo fatto di stelle dello spettacolo e anche di loschi boss in odore di mafia, finché Marjoire incontrerà l’amore e dovrà fare una difficile scelta.
Mentre in decima posizione si è riaffacciato la raccolta di sedici racconti di Niccolò Ammaniti Il momento è delicato: piace l’idea di storie non legate tra loro, che si possono leggere nell’ordine che si vuole e che annoverano, tra i protagonisti, anche noti personaggi dello spettacolo italiano. Trame che tengono il lettore col fiato sospeso, ideali per dare un po’ di brividi durante una calda estate.
Hanno lasciato la classifica Se ti abbraccio non aver paura, di Fulvio Ervas e Io sono il libanese di Giancarlo De Cataldo.

Nella settimana del 20 agosto abbiamo avuto una nuova entrata direttamente al quarto posto con il romanzo di Stephen Chbosky Ragazzo da parete. Uscito nel 1999, ha ormai raggiunto la ventesima edizione ed è un best seller, rilanciato in questi giorni dal film omonimo che ne è stato tratto e che annovera, tra i suoi protagonisti, Emma Watson. La storia racconta la vita di un adolescente, Charlie, dotato di un’estrema sensibilità e molto intelligente, che narra le sue avventure tramite delle lettere indirizzate ad un amico, del quale non viene rivelato il nome. Charlie sembra l’amico perfetto per tutti, ma custodisce un segreto che, se rivelato, potrebbe cambiare per sempre l’opinione che gli altri hanno di lui.
Un’altra novità ha occupato il sesto posto: L’inverno del mondo, di Ken Follett. E’ questo il secondo volume che va a costituire la triologia The century triology, iniziata con il romanzo La caduta dei giganti. Ambientato nel 1933, nella Germania di Adolf Hitler, accompagna i protagonisti- che i lettori avevano conosciuto nella prima parte- fino al 1949, passando dalla tragedia della seconda guerra mondiale e giungendo all’inizio della Guerra Fredda, con viaggi che portano i personaggi dall’America alla Spagna, sempre mantenendo un forte collegamento tra le loro storie private e ciò che accadde nel mondo in quel periodo.
Quando un atleta è valido, la sua vita può diventare un ottimo soggetto per un libro. E’ quello che è accaduto a Andre Agassi, grande tennista che tra il 1992 ed il 2006, anno del suo ritiro, ha conquistato praticamente tutti i trofei ed i tornei che c’erano da vincere e adesso piazza la sua autobiografia Open. La mia storia. ed ora anche il nono posto. Era un bambino che non amava quello sport, anzi, ma suo padre aveva deciso per lui e fu per compiacerlo che si allenò duramente fin dall’inizio, con l’obbiettivo di diventare il migliore. Ci riuscì, non arrendendosi nei momenti più bui e diventando anche un’icona di stile. Alla stesura di queste pagine, molto avvincenti, pare abbia collaborato il Premio Pulitzer J. R. Moehringer, che però non figura con il nome in copertina, ma solo nei ringraziamenti.
Hanno salutato la classifica questa settimana Il fuoco amico dei ricordi di Alessandro Piperno, I love Tiffany di Marjoire Hart, Lo spettro di Jo Nesbo e Il momento è delicato di Niccolò Ammaniti.

Arriviamo ad oggi, questa settimana non ci regala nessuna grande entrata solo qualche variazione di posizione.

1. 2. 3.

Stabile nelle prime tre posizioni la trilogia di E.L. James “Cinquanta sfumature” che continua a dominare questo bollente agosto 2012. Trama leggera ed erotismo hanno certamente avuto successo tra i vacanzieri desiderosi di letture non particolarmente impegnate.
Il boom mediatico a livello mondiale ha fatto vendere un numero folle di copie di Cinquanta Sfumature di grigio, ma il numero è calato precipitosamente con gli altri volumi, fenomeno spiegabilissimo, una buona parte di chi si è precipitata a comprare questo mediocre prodotto fatto a tavolino, dopo aver letto il primo, capita la bufala non ha regalato altri soldi all’autrice. Questo è un classico esempio del fenomeno editoriale dei nostri giorni, cioè che i successi editoriali si costruiscono attraverso il battage pubblicitario e la signora James ha infarcito le sue operine di continui riferimenti a marchi e prodotti molto noti, un po’ come quel furbone di Moccia. Le ditte e i produttori di quei marchi pagano bei soldoni per essere reclamizzati in un romanzo e sostengono così le campagne di marketing dello stesso, molta furbizia da parte dell’autrice e del suo entourage e molta ingenuità da parte di lettori sprovveduti.

4.
Fermo in quarta posizione troviamo Stephen Chbosky con Ragazzo da parete, un romanzo epistolare uscito per la prima volta nel 1999, Recentemente ne è stato tratto un film intitolato Noi siamo infinito, del quale è stato l’autore è anche il regista e che sarà distribuito in Italia nell’autunno 2012.
Deve iniziare le scuole superiori, Charlie, che decide di raccontare, con delle lettere indirizzate ad un amico, le sue emozioni e quello che gli accade. Si delinea così la storia di un adolescente molto intelligente e sensibile, un vero ragazzino modello. Che però nasconde uno sconvolgente segreto.

5.
Fa un passo in avanti fino alla quinta posizione Ken Follett con il secondo volume L’inverno del mondo della trilogia The Century Trilogy.
Berlino, 1933: Adolf Hitler inizia la sua ascesa, che porterà il mondo verso una nuova e terribile guerra. Questa è l’ambientazione nella quale prosegue il racconto iniziato con La caduta dei giganti: i protagonisti del primo libro ed i loro figli, viaggeranno tra America ed Europa, seguendo i tristi eventi di quel periodo, fino al 1949 ed alla Guerra Fredda tra Russia ed America, con storie emozionanti e coinvolgenti, collegate a ciò che realmente accadde all’epoca.

6.
Scende in sesta posizione Andrea Camilleri con Una lama di luce, un altro complicato caso del commissario Montalbano.
Un grande sbarco di tunisini a Lampedusa, mette in allarme il Governo italiano ed il Ministro dell’Interno non esita a partire verso la Sicilia, col proposito di fermarsi anche a Vigàta. Montalbano, per evitare questo incontro istituzionale, si infila in una galleria d’arte e diviene amico della proprietaria, Maria Angela. Ben presto si accorge di essere molto attratto da lei, nonostante resista ancora il suo rapporto con Livia, eterna fidanzata troppo lontana da lui. Mentre è alle prese con i turbamenti del cuore, il commissario deve anche risolvere il caso di un furto in un negozio, conclusosi con uno stupro. Si crea così un intreccio emozionante tra l’arrivo dei tunisini, la galleria d’arte e queste indagini, che porta il lettore verso un finale assolutamente inaspettato.

7.
Resta stabile l’ormai ospite fisso di questa classifica lo struggente Fai bei sogni di Massimo Gramellini.
Era un bambino, Massimo Gramellini, quando sua madre morì. Il dolore di questa perdita improvvisa, il senso di abbandono che ne scaturì, lo rese timoroso e spaventato anche solo all’idea di amare. La figura della mamma venne così da lui esaltata e resa perfetta, a scapito del padre, che sembra poco sensibile e quasi incapace di comprendere il suo dolore. Ma è solo apparenza: dopo quaranta anni, il ritrovamento di una lettera scardinerà certezze e false idee, donando una dimensione più umana anche a chi non c’è più e facendogli rivalutare chi, con la sua durezza, voleva solo proteggerlo.

8.
Guadagna una posizione il campione Andre Agassi con Open. La mia storia.
Odiava il tennis, lo sport che aveva scelto per lui suo padre. Pur di compiacerlo, il piccolo Andre si allenava senza sosta, fino a diventare uno dei più grandi campioni di questo sport. Dopo aver vinto tutto si è ritirato nel 2006 e adesso racconta la sua vita in questo libro, molto avvincente anche per la qualità della scrittura. Ascese, cadute e riprese che rendono l’autobiografia di questo campione interessante come un romanzo.

9.
Era uscito momentaneamente dalla classifica per rientrare all’ultimo posto per poi risalire ancora fino al nono posto Fulvio Ervas con Se ti abbraccio non aver paura.
Un padre ed un figlio diciottenne che rafforzano il loro rapporto, reso non facile dall’autismo del ragazzo, durante un viaggio in moto che li porterà a vivere tante avventure.

 

10.
Ancora tra i primi dieci, ma purtroppo al decimo posto Mauro Corona, schivo uomo dei boschi, ma ottimo scrittore e famoso scalatore, oltre che apprezzato scultore del legno, con il romanzo La casa dei sette ponti: un industriale stressato ha perso di vista i valori più autentici della vita. Li riscoprirà in una piccola casetta, persa nella natura dell’Abetone, in Toscana.

 

11. Jo Nesbø, Lo spettro, Einaudi;
12. Lucinda Carrington, 90 giorni di tentazione, Newton Compton;
13. Colin Dexter, Niente vacanze per l’ispettore Morse, Sellerio;
14. Melissa Hill, Innamorarsi a New York, Newton Compton;
15. George R.R. Martin, Tempesta di spade. Le cronache del ghiaccio e del fuoco volume 5, Mondadori;
16. Robert Kirkman, Charlie Adlard e Cliff Rathburn, Vivere in mezzo a loro. The Walking Dead. Vol. 12, SaldaPress;
17. George R.R. Martin, I fiumi della guerra. Le cronache del ghiaccio e del fuoco volume 6, Mondadori;
18. George R.R. Martin, I guerrieri del ghiaccio. Le cronache del ghiaccio e del fuoco vol. 10, Mondadori;
19. Suzanne Collins, Il canto della rivolta. Hunger Games, Mondadori;
20. George R.R. Martin, I fuochi di Valyria. Le cronache del ghiaccio e del fuoco volume 11, Mondadori.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

2 commenti

  1. Avatar

    tra i libri più venduti tramite internet (non nelle librerie territoriali), senz’altro tra i più letti oggi in Italia: il saggio di psicologia popolare, patrocinato dal club UNESCO, per “vivere meglio e più a lungo” intitolato IL MANUALE PRATICO DEL BENESSERE delle edizioni Ipertesto (vedi anche sito):presentato alla sua uscita al Circolo della stampa di Milano OGGI IN ITALIA è coniderato dai critici un best seller italiano tra i manuali di auto aiuto.

Scrivi un commento