Dizionario atipico del giallo 2010

0

Impiega più tempo un ladro a scassinare una cassaforte o un maniaco a fare a pezzi un uomo con la sega elettrica? E chi tiene i conti dei morti ammazzati in un thriller d’azione? Avete mai pensato alla strana coincidenza secondo cui le parole thriller, polar, noir, killer, finiscono tutte con la lettera “R”, come Rouge, come Red, come Rosso (come il colore del sangue)? E perché poliziotto fa rima con galeotto? E poi è vero che ci sono degli individui che mentre leggono un polar, battono i denti, ma dalla paura?

Dalla A alla Z tutto quello che è successo nel mondo del giallo – noir, mistery, thriller, polizieschi – durante il 2009. Libri, serial televisivi, DVD, recensioni (talvolta critiche come la stroncatura fatta a Dan Brown) sui romanzi e film.

Maurizio Testa (Giornalista e scrittore, ideatore e direttore responsabile de Il Falcone Maltese), insieme a Claudia Catalli (giornalista e scrittrice ed esperta di cinema noir) e Alessandra Buccheri (blogger di AngoloNero, giornalista), ha dato vita ad un dizionario che va letto come un romanzo. Ricostruisce l’anatomia di un intero genere letterario.
Con tante interviste ai grandi protagonisti del cinema, da Nicolas Cage a Valeria Golino, da Vincent Cassel a Werner Herzog. E poi tutti gli anniversari, i premi e le ricorrenze, rigorosamente gialli, che festeggeremo nel 2010.
Un dizionario da leggere e non solo da consultare che racconta di storie deviate, di individui paranoici, di comportamenti schizofrenici e sadismo allo stato puro, di avidità senza fine, di odio e amore per la vita, di spostati che non sanno di esserlo e di furbi che fanno finta di essere spostati, di inganni, beffe, vendette, truffe, quando va bene e di suicidi, omicidi, stragi quando non va affatto bene.

Recensione di Sam Stoner


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento