Carlo Lucarelli

0

carlo-lucarelliCarlo Lucarelli è nato a Parma il 26 ottobre 1960, è uno scrittore e giornalista italiano, uno dei migliori giallisti contemporanei, esponente di spicco del genere noir, ha inventato un nuovo modo di raccontare la storia e la cronaca nera ed è anche autore e conduttore televisivo e radiofonico, oltre che sceneggiatore.

«Ho un risveglio lungo e la mia mattina si perde, è cortissima. Di notte non scrivo mai. La penso come Sandro Veronesi: la notte entra in quello che scrivi. Influenza e falsifica l’umore»

Figlio di Guido, noto ematologo, ha studiato presso il Liceo Classico Torricelli di Faenza. La sua tesi di laurea era incentrata sulla polizia della Repubblica di Salò.
Il suo esordio letterario avvenne con il giallo Carta bianca del 1990. Oggi vive a tra Mordano, in provincia di Bologna, e San Marino e scrive anche per diversi giornali o riviste (il manifesto, L’Europeo, Il Messaggero, L’Unità, xL) ed ha vinto numerosi premi letterari.
Membro dell’Associazione Scrittori Bolognesi e della sezione italiana dell’ AIEP (Associazion Internazional Escritor de Poliziaco), fondata a Cuba da Paco Ignatio Taibo II. È creatore del Gruppo 13, che riunisce i giallisti emiliano-romagnoli («per me scrivere un giallo è sinonimo di “scrivere”»).
È docente di scrittura creativa alla scuola Holden di Alessandro Baricco a Torino e nel carcere Due Palazzi di Padova.
Ha condotto un’interessante trasmissione televisiva sui delitti irrisolti, dal titolo Mistero in blu, diventata in seguito Blu notte. Nel 2004 va in onda su Rai radio 3, Radio Bellablù: un noir seriale in 40 puntate, radiogiallo di Massimo Carlotto e Carlo Lucarelli, a cura di Sergio Ferrentino. Ha condotto su Radio Deejay, Dee Giallo, programma dedicato ai misteri del mondo della musica.
Ha partecipato alla sceneggiatura del film Non ho sonno di Dario Argento, da un suo racconto, La tenda nera, contenuto in Nero italiano, è stato tratto uno sceneggiato con Luca Barbareschi e da Almost Blue, è stato tratto il film omonimo di Alex Infascelli, invece Lupo mannaro è diventato un film di Antonio Tibaldi.
Nel 2011 ha esordito alla regia cinematografica dirigendo L’isola dell’angelo caduto tratto da un suo romanzo, presentato al Festival internazionale del film di Roma del 2012.
A tempo perso canta in un gruppo post punk, Progetto K.
Dal 2014 al 2015 ha condotto su Sky Arte il programma Muse Inquietanti, sui misteri legati alla vita di alcuni dei grandi protagonisti dell’arte, e dal 2014 conduce il programma su RaiTre, La tredicesima ora, dove racconta storie di uomini e donne che hanno cambiato radicalmente il corso della propria vita. Al centro di ogni puntata una storia di ribellione o di riscatto: vicende private per riflettere su temi che coinvolgono tutti.
Ha fondato la Bottega di narrazioni Finzioni, una scuola di scrittura.

“In Italia esistono almeno quattro verità. La verità giudiziaria, l’unica che si può raccontare senza venire querelato. Ma mica è detto che sia la verità. Poi c’è la verità storica. Ma viene revisionata. Poi c’è la verità del buon senso. Tipo Pasolini che diceva che lui sapeva anche se non aveva le prove. Infine la verità politica. Un bel macello. Come si fa a dire che c’è una storia di cui si sa tutto? Se pensi che non ci si può mai fidare di nessuno, nemmeno degli organi preposti all’accertamento della verità.”

Ha ricevuto tanti premi, tra i quali: nel 1993, ha vinto il Premio Alberto Tedeschi con Indagine non autorizzata. Nel 1996, ha trionfato al Premio Mistery con Via delle oche. È stato finalista al Premio Bancarella 2000 con L’isola dell’angelo caduto e vincitore del Premio Franco Fedeli, sempre nel 2000.

“Alla fine la storia finisce come piace al libro. Il libro ti prende la mano. Io non so mai che cosa succede alla fine. All’inizio ignoro perfino chi sia l’assassino. Lo scopro mentre scrivo. Molte volte sono in disaccordo con la storia, quando prende una piega che non mi piace molto.”

Serie con il commissario De Luca:
1990 – Carta bianca, Palermo
1991 – L’estate torbida, Palermo
1996 – Via delle Oche
2017 – Intrigo italiano. Il ritorno del commissario De Luca

Serie con l’ispettore Coliandro:
1991 – Nikita (in I delitti del Gruppo 13. Antologia illustrata dei giallisti bolognesi)
1993 – Falange armata
1994 – Coliandro (brevi storie a fumetti illustrate da Onofrio Catacchio)
1994 – Il giorno del lupo

Serie con l’ispettore Grazia Negro:
1994 – Lupo Mannaro, Roma, Theoria, 1994. ISBN 88-241-0385-5
1997 – Almost Blue, Torino, Einaudi, 1997. ISBN 88-06-14304-2.
2000 – Un giorno dopo l’altro
2010 – Acqua in bocca, con Andrea Camilleri
2013 – Il sogno di volare

Serie con il capitano Colaprico
2014 – Albergo Italia
2015 – Il tempo delle Iene

Romanzi e racconti:
1993 – Indagine non autorizzata
1994 – Vorrei essere il pilota di uno zero
1994 – Amore malato, Viterbo
1995 – Guede
1995 – Racconti divini. Quattro brevi storie scritte in stato di ebrezza con Mario Fois
1996 – Guernica
1997 – Febbre gialla
1998 – Autosole
2000 – Sembra facile dire tortellino
1998 – Il trillo del diavolo
1999 – L’isola dell’angelo caduto
2001 – Laura di Rimini
2003 – Il lato sinistro del cuore
2003 – Dal grande fiume al mare (Raccolta di Autori vari)
2006 – Autostrada, con Marcello Fois e Gozzi Luigi
2007 – Tenco a tempo di tango
2008 – L’ottava vibrazione
2008 – Il bambino del faro – Un racconto con dodici finali
2011 – Giudici con Andrea Camilleri e Giancarlo De Cataldo
2015 – Thomas e le gemelle ovvero la strana faccenda del mostro con gli occhi di luce gialla

Saggi:
1995 – Garganelli al ragù della Linina
1998 – Compagni di sangue, con Michele Giuttari
1999 – Mistero in blu
2002 – Misteri d’Italia. I casi di Blu notte
2003 – Serial Killer. Storie di ossessione omicida, con Massimo Picozzi
2003 – Nuovi misteri d’Italia. I casi di Blu notte
2004 – La mattanza. Dal silenzio sulla mafia al silenzio della mafia
2005 – Scena del crimine. Storie di delitti efferati e di investigazioni scientifiche, con Massimo Picozzi
2006 – Tracce criminali. Storie di omicidi imperfetti, con Massimo Picozzi
2006 – La nera. Storia fotografica di grandi delitti italiani dal 1946 ad oggi, con Massimo Picozzi
2007 – Piazza Fontana
2008 – Storie di bande criminali, di mafie e di persone oneste. Dai Misteri d’Italia di Blu notte
2008 – Navi a perdere
2009 – La faccia nascosta della luna. Storie di delitti e misteri tra musica, cinema e dintorni
2009 – G8. Cronaca di una battaglia
2009 – Il genio criminale. Storie di spie, ladri e truffatori, con Massimo Picozzi
2010 – I veleni del crimine
2011 – Sex crimes. Storie di passioni morbose e di efferati delitti
2015 – PPP. Pasolini, Un Segreto Italiano

Fumetti:
2008 – Cornelio – Delitti d’autore, con Mauro Smocovich e Giuseppe Di Bernardo
2009 – Protocollo, illustrato da Marco Bolognesi

Sito: www.carlolucarelli.it


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento