Cocktails autunnali

0

cocktails autunnaliI più famosi cocktails autunnali sono principalmente usati dove le temperature sono più rigide e la popolazione ha la necessità di riscaldarsi con una bevanda, per questo fanno parte delle tradizioni dei luoghi e molti di questi cocktail hanno storie antiche.
La stagione autunnale offre una gamma di colori e sapori per creare delle atmosfere calde ed accoglienti, quando fa freddo la sola idea di una tazza fumante riscalda il corpo e l’anima.

I frutti di stagione che diventano fondamentali per questi cocktail sono l’uva, la mela, il mandarino, l’arancia, la melagrana e la zucca, trionfano le spezie come la cannella, i chiodi di garofano, lo zenzero o la noce moscata, e gli aromi dalle tonalità più calde come quelle della vaniglia.

punch con la melagrana e il vino rossoCon la frutta di stagione si può invece preparane un punch con la melagrana e il vino rosso: Fate intiepidire 2 Bicchieri di Vino Rosso ed aggiungeteci lo zucchero a piacere, un pizzico di cannella ed 4 Cucchiai di succo d’arancia, poi aprite 2 melagrane e recuperate i chicchi e uniteli al vino e lasciate macerare per circa mezzora.

cinnamon-toast-cocktail.htmlIl cinnamon toast un caldo sidro di mele con rum e cannella: 350 ml di sidro di mele, riscaldato 90 ml di Rum Original Spiced Gold Captain Morgan, 1 cucchiaio di cannella, 1 cucchiaio di zucchero, per guarnire unire la cannella e lo zucchero, bagnare il bordo del bicchiere col sidro o col rum e giralo poi sul mix di cannella e zucchero, servire con una stecca di cannella.

Alcune bevande è associato il clero, nel 1800 vi sono una vasta gamma di bevande clericali: il Papa è associato con il vino bordeaux, il Cardinale allo champagne, l’Arcivescovo è chiaretto, il Vescovo al vino Porto, che troviamo ideale per la stagione fredda.
Bishop_4x6.1-560x373The Bishop (Il “Vescovo”) è una bevanda vecchio stile, la prima ricetta è stata pubblicata a Oxford nel 1827, nel libro Oxford Nightcaps di Richard Cook, la ritroviamo nel Il canto di natale di Charles Dickens (Londra 1842), Scrooge dice: “… e questo pomeriggio discuteremo i vostri affari seduti davanti ad una tazza natalizia di Vescono fumante una ciotola di Natale di vescovo di fumare. Ravvivate il fuoco, Bob..”, era una bevanda molto popolare anche in Germania e Scandinavia, esiste una ricetta svedese del 1755.
E’ molto facile da preparare: Lavare un’arancia ed inserire forando la buccia 20 chiodi di garofano, cuocere uin forno preriscaldato a 180°C, fino a quando la pelle è leggermente tostata, togliere dal forno e lasciate raffreddare.
Scaldare 1 bottiglia di vino Porto con 250 ml di acqua, 60 g di zucchero ed il succo di mezzo limone, un pizzico di zenzero fresco grattugiato e di noce moscata, l’arancia a fette e aggiungendo, volendo si può unire 100 ml di cognac (facoltativa), sobbollire dolcemente per 10-15 minuti, non bollire o il sapore del porto sarà rovinata. Servire in piccole tazze così la bevanda sarà stare al caldo.

Sangria d’autunno per un gusto intenso e fruttato: preparare lo sciroppo di cannella uniendo in una casseruola 100 g di zucchero muscavado, 120 g di acqua e 2 bastoncini di cannella, scaldare a fuoco basso per fuoco medio fino a quando lo zucchero si scioglie (circa 20 minuti). Togliere dal fuoco e lasciare raffreddare.
Preparare la sangria unire, in una brocca grande, lo sciroppo di cannella (con tutta la cannella), 2-3 mele affettate, 1-2 pere affettate e 1 bottiglia di un grande vino rosso, mescolare e mettere in frigorifero per almeno 3 ore o per tutta la notte.
Prima di servire aggiungere 2 bottiglie di sidro di mele.

Autunno speziato al rum e sidro di meleAutunno speziato al rum e sidro di mele è una perfetta miscela di profumi autunnali, ma in versione fredda, anzi freddissima: unire ad 1 litro di sidro di mele 3 bastoncini di cannella e 3 anice stellato, chiudere in un contenitore e conservare in frigorifero per almeno 1 ora. Si possono aggiungere anche noce moscata e chiodi di garofano. Agitare bene prima dell’uso. Riempire con il ghiaccio, versare 50 ml di rum, 30 ml di sidro speziato preparato prima, decorare con fette di limone.

Punch d’autunno è davvero gustoso e facile da fare: in un grande contenitore mettere 5 chiodi di garofano interi, 1 Stecca di cannella, 1 baccello di vaniglia tagliato longitudinale e 1,5 litro di succo di mela o mirtillo, unire 4 prugne affettate ed 1 pera affettata, coprire e mettere in frigo per circa 4 ad un massimo di 24 ore. Filtrare, unire 750 ml di vino bianco fruttato e servire la versione fredda con ghiaccio e pezzi di frutta, oppure scaldare leggermente e servire con pezzi di frutta.

Cocktail Pera e Vaniglia, la combinazione tra la pera e la vaniglia da a questo cocktail un gusto sorprendente: Unire, in uno shaker riempito di ghiaccio, 100 ml di vodka alla pera, 85 ml di succo di pera, 45 ml di Triple Sec (un liquore aromatizzato all’arancia), i semi di mezzo baccello di vaniglia e shakerare. servire in bicchieri da martini con il mezzo baccello di vaniglia.

Punch alla zucca di HalloweenPunch alla zucca di Halloween: Preparare lo sciroppo speziato mettendo in una piccola casseruola, 6 chiodi di garofano interi, 6 bacche di pimento, 1 stecca di cannella a pezzi, 1 anice stellato, 6 grani di pepe bianco e 1/2 di noce moscata, portare su fuoco ed agitare le spezie avanti e indietro in modo che si tostino, ma non bruciano, poi aggiungere 120 ml di acqua e 110 g di Zucchero di canna, mescolare continuamente per sciogliere lo zucchero, portate lentamente ad ebollizione e abbassate il fuoco al minimo, lasciate cuocere per 10 minuti, togliere dal fuoco e filtrare e lasciare raffreddare.
In una ciotola unire 750 ml di rum speziato, 240 ml di Succo d’arancia, 240 ml di Succo di limone, 200 ml di sciroppo speziato, 250 g di purea di zucca e mescolare e filtrare, tenere in freddo fino al momento di servire.
Servire guarnendo con un bastoncino di cannella, l’ideale sarebbe dentro una zucca scavata.

Cocktail alla zucca e mele, una ricetta davvero autunnale: mischiare 1 parte di puree di zucca, 1 parte di sidro di mele, 1 parte di vodka alla vaniglia e 1 parte di ginger ale (bevanda allo zenzero).

maple-bourbon-apple-ciderUn accoppiata vincente è l’unione del whiskey col succo di mele, magari con l’aggiunta di cannella, ne esiste anche una variante più dolce con l’amaretto,
Maple Bourbon alla mela per intrattenere i vostri ospiti nelle sere d’autunno: unire in un pentolino 500 ml di sidro di mele 120 ml di bourbon whiskey, 2 cucchiai di sciroppo d’acero, 1 cucchiaio di Succo di limone, far cuocere a fuoco basso, mescolando di tanto in tanto. Servire caldo, ma non bollente.

Sangria al Sidro di mele: mescolare 1 bottiglia di pinot grigio, 350 ml di sidro di mele, 240 ml di acqua tonica, 120 ml di grappa, 2 mele tritate, 2 pere tritate, 2 bastoncini di cannella.

Sidro di mele caldo con bourbon e thè nero: Scaldare l’acqua quai fino a farla bollire, riempire per 3 quarti una tazza ed aggiungere la bustina di te, dopo qualche minuto togliere la bustina e versare 45 ml di whisky o bourbon e 30 ml sidro di mele, unire il succo del mezzo limone e guarnire con fette di limone, un bastoncino di cannella e anice stellato.

Irish coffeeIrishCoffee_n_lg o caffè irlandese, il grande classico: Scaldare il bicchiere (per prevenire la rottura del vetro, scaldalo con del vapore caldo per qualche secondo. Sarà sufficiente far bollire dell’acqua e tenere il bicchiere sopra la pentola. Lasciare il cucchiaino nel bicchiere. Assorbirà parte del calore del caffè proteggendo il vetro).
Versare nel bicchiere 1-2 cucchiaini (10 g) di zucchero di canna, 30 ml di whiskey e unire e mescolare 50 ml di caffè espresso bollente lasciando circa 1 cm e mezzo di bordo del bicchiere che
verrà riempito con la panna montata.

brivido caldoBrivido Caldo è un alcolico che prevede la presenza del caffè: Scaldare 30 ml di Whiskey con 20 ml di Grand Marnier, senza fare bollire.
Versare in un bicchierino da grog, unire 1 cucchiaino di zucchero di canna e mescolare finché lo zucchero non si scioglie.
Infine aggiungere 50 ml di caffè espresso caldo, mescolare nuovamente e servire. Per un gusto diverso si può sostituire il Grand Marnier con l’amaretto.

Baileys Hot Chocolate, una bevanda calda che consola corpo ed anima: preparare 200 ml di cioccolata calda, aggiungere 100 ml di Baileys, si puà arricchire ancora servendolo con panna montata e una spolverata di cacao amaro

vin bruléeProprio in autunno che si può iniziare a consumare il vin brulée, una bevanda calda, diffusa in numerosi paesi, soprattutto nelle zone montane dove si ha più bisogno di combattere il freddo, viene usata come aiuto contro il raffreddore.
In Italia è diffuso soprattutto al settentrione, si prepara artigianalmente e viene distribuito al pubblico durante le feste popolari del periodo invernale, lo troviamo anche nei mercatini di Natale. E’ una bevanda che ci fa subito immaginare una baita in montagna, il camino acceso, la neve.
La ricetta e la storia la trovate qui.

Non possiamo dimenticare i tanti cocktails all’uva, trovate alcune ricette qui.

Fonti:
http://www.theslowroasteditalian.com/2011/10/cinnamon-toast-cocktail.html
http://www.cookshootblog.com/2011/the-bishop/
http://www.honeyandbirch.com/autumn-spiced-rum-cider-cocktail/
http://www.foodfanatic.com/2014/10/pear-vanilla-martini/
http://honestlyyum.com/6804/halloween-pumpkin-punch/
http://selfproclaimedfoodie.com/maple-bourbon-apple-cider/


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento