In libreria a Gennaio 2013

7

Questo nuovo anno comincia un po’ a rilento per quanto riguarda questa rubrica, ma spero di farmi perdonare con i contenuti, che spero vi siano di gradimento.
Avete seguito il consiglio di regalare libri per il Natale appena trascorso? Chissà cosa avete scelto? Avete ricevuto Libri in regalo? Lo so sono un po’ curiosa.

Vediamo adesso cosa ci porta questo primo mese di questo 2013.

Ricordo che il post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

Il segno del male, romanzo di James Patterson edito da Longanesi, 02/01/13, genere gialli e thriller.
Traduzione di Annamaria Biavasco e Valentina Guani. Alex Cross sta festeggiando il suo compleanno circondato dalle persone più care – i figli, la compagna, il migliore amico – quando una telefonata dal dipartimento di polizia di Washington gli comunica che c’è stato un brutale omicidio. La vittima aveva poco più di vent’anni. Ed è sua nipote, Caroline. Incredulo e profondamente scosso, Cross inizia a indagare sull’accaduto scoprendo presto cose che non avrebbe mai voluto sapere sul conto della figlia di suo fratello: Caroline era coinvolta in un giro di escort e si prostituiva in un club frequentato dagli uomini più facoltosi della Virginia. Uomini potenti e con molti segreti da proteggere. Nel frattempo, alla Casa Bianca comincia a circolare il nome di “Zeus” in relazione ad alcuni casi di sparizioni di giovani donne, e diversi indizi sembrano collegare quel nome anche all’omicidio di Caroline. Ma non tutti vogliono che la verità venga a galla. Cross si ritrova, suo malgrado, a dover fare i conti con il mondo di Caroline, fatto di indivìdui perversi e squallide prestazioni sessuali. Un girone infernale che rischierà di inghiottirlo…

L’ex avvocato, romanzo di John Grisham edito da Mondadori, data d’uscita 02/01/13, genere Legal thriller.
Come è stato ben definito dal “New York Times”, L’ex avvocato è un romanzo trascinante, sorprendente e ingegnoso che appassiona il lettore fino all’ultimo colpo di scena confermando John Grisham grande scrittore e maestro indiscusso del legal thriller. Chi è Malcolm Bannister? E cosa ha a che fare con la morte del giudice Fawcett? Quando un lunedì mattina il giudice non si presenta a un processo, i suoi collaboratori, preoccupati, chiamano l’FBI. Il corpo viene ritrovato nel seminterrato del suo cottage sul lago insieme a quello della giovane segretaria. La cassaforte aperta e svuotata. Nessuna impronta, nessun segno di scasso né di colluttazione, tranne piccole bruciature sul cadavere della donna. Solo Malcolm Bannister sa chi è stato e cosa è realmente successo. Apprezzato avvocato di colore, anzi, ex avvocato radiato dall’albo della Virginia perché coinvolto in una vicenda di riciclaggio di denaro, è attualmente detenuto nel Federal Prison Camp, nel Maryland, dove dispensa consigli legali ai compagni. Ha già scontato metà della sua condanna, ma vuole a tutti i costi uscire il prima possibile, e ora sa come fare: la sua libertà in cambio del nome del colpevole. Non avendo alcuna pista da seguire, l’FBI è interessato ad ascoltare le sue rivelazioni, anche perché Bannister sembra essere informato su molte altre cose, per esempio sul contenuto della cassaforte. Ma tutto ha un prezzo, soprattutto notizie così scottanti come quelle relative agli eventi che hanno portato alla morte del giudice Fawcett. Bannister è deciso a giocare le sue carte fino in fondo, e non è certo nato ieri. Ma niente è come sembra: i ruoli si capovolgono, gli scenari si alternano, in una sfida in cui ogni mossa è studiata nel minimo dettaglio.

L’isola dell’amore proibito, romanzo di Garvis-Graves Tracey edito da Garzanti, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
L’acqua cristallina lambisce dolcemente i suoi piedi nudi. Anna apre gli occhi all’improvviso e davanti le si apre la distesa sconfinata di un mare dalle mille sfumature, dal turchese allo smeraldo più intenso. Intorno, una spiaggia di un bianco accecante, ombreggiata da palme frondose. Le dita della ragazza stringono ancora spasmodicamente la mano di T.J., disteso accanto a lei, esausto dopo averla trascinata fino alla riva. Anna non ricorda niente di quello che è successo, solo il viaggio in aereo, la superficie blu che si avvicina troppo velocemente e gli occhi impauriti di T.J., il ragazzo di sedici anni a cui dovrebbe dare ripetizioni per tutta l’estate. Un lavoro inaspettato, ma chi rifiuterebbe una vacanza retribuita alle Maldive? E poi Anna, insegnante trentenne, è partita per un disperato bisogno di fuga da una relazione che non sembra andare da nessuna parte. Ma adesso la loro vita passata non è più importante. Anna e T.J. sono naufraghi e l’isola è deserta. La priorità è quella di sopravvivere fino ai soccorsi. I giorni diventano settimane, poi mesi e infine anni. L’isola sembra un paradiso, eppure è anche piena di pericoli. I due devono imparare a lottare insieme per la vita. Ma per Anna la sfida più grande è quella di vivere accanto a un ragazzo che sta diventando un uomo. Perché quella che all’inizio era solo un’innocente amicizia, attimo dopo attimo si trasforma in un’attrazione che li lega sempre più indissolubilmente. L’isola dell’amore proibito è un fenomeno editoriale senza precedenti. Pubblicato in proprio dall’autrice, in pochissime settimane ha venduto più di 200.000 copie solo negli Stati Uniti. Il libro, ora pubblicato da una delle più importanti case editrici americane dopo un’asta milionaria, ha scalato tutte le classifiche. Una storia d’amore unica, intrisa di travolgente romanticismo e intensa come la vita, sullo sfondo del mare incontaminato dell’oceano Indiano.

Vetro, romanzo di Giuseppe Furno edito da Longanesi, data d’uscita 02/01/13, genere giallo e romanzo storico.
Un grande romanzo al quale Giuseppe Furno ha lavorato per quattro anni, non solo per cesellarne struttura e forma, ma anche per ricostruire la storia e la cultura della Venezia rinascimentale, restituendola al lettore in tutta la sua tangibile autenticità. Venezia 1569. Andrea Loredan, secondogenito del doge, ha scelto di stare dalla parte dei poveri, dei diseredati, in difesa dei quali impiega la sua esperienza di avvocato. Quando, in una notte di settembre, le polveriere dell’Arsenale esplodono, radendo al suolo una parte della città, Andrea si prodiga per dare soccorso ai feriti e raccoglie così le ultime, enigmatiche parole della badessa di un convento: “Cerca la verità senza paura…” È il primo tassello di un mistero che lo coinvolgerà in una vicenda oscura e terribile, una storia di spionaggio e controspionaggio, sullo sfondo di una Venezia che custodisce da secoli sia biblioteche nascoste, cercate dall’Inquisizione romana, sia i segreti dell’arte del vetro, segreti che possono uccidere.

 

La congiura Machiavelli, romanzo di Michael Ennis edito da Newton Compton, data d’uscita 02/01/13, genere Gialli e romanzo storico.
Nell’Italia del Cinquecento, dove i Borgia tessono le loro trame, Niccolò Machiavelli e Leonardo da Vinci sono sulle tracce di un enigmatico assassino… Chi ha ucciso il figlio illegittimo di Papa Alessandro VI? Per scoprirlo, Rodrigo Borgia invia a Imola, nelle terre del Valentino, Damiata, la bella cortigiana un tempo amante del figlio. Ma una volta arrivata in Romagna, la donna si trova di fronte a un macabro scenario: uno spietato assassino uccide e dissemina, in luoghi che sembrano studiati, parti del corpo amputate alle sue vittime. Ma cosa hanno a che fare queste donne con la morte di Juan? Quando gli omicidi cominciano a moltiplicarsi, il compito di Damiata si fa sempre più difficile e farvi fronte da sola diventa impossibile. Saranno l’ambiguo diplomatico fiorentino Niccolò Machiavelli e l’eccentrico ingegnere Leonardo da Vinci a soccorrerla nelle indagini. Machiavelli, sfruttando le sue doti di profondo conoscitore della natura umana; Leonardo, facendo affidamento sul suo rivoluzionario metodo d’osservazione scientifica. Insieme, i tre si troveranno alle prese con un mondo torbido dove vigono regole ancestrali, un labirinto di antiche superstizioni in cui anche i potenti di turno sono caduti e rimasti intrappolati. E svelare il segreto che avvolge la morte di Juan potrebbe mettere a rischio più di una vita…

La deriva dei continenti, romanzo di Russell Banks edito da Einaudi, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
Finalmente tradotto in Italia il capolavoro di Russell Banks. Bob Dubois si guadagna da vivere riparando bruciatori a nafta. Sposato con due figli, si trascina a fatica in un’esistenza affannosa e grigia come i cieli nevosi del suo New Hampshire. Vanise Dorsinville fugge con il figlio neonato e un nipote da Haiti, dove la povertà e il terrore regnano sovrani, per cercare fortuna nella terra dei sogni. Per entrambi, la Florida dei nuovi ricchi, tra sole, spiagge e piscine, ha il profumo di un cambiamento e di un benessere che, tutto d’un tratto, sembrano a portata di mano. Banks ne segue le storie parallele e l’incontro, esplorando attraverso i loro occhi e le loro voci il retaggio di ingiustizie, illusioni e violenza che, fuori dal mito e dai falsi miraggi, accompagna ogni tappa del sogno americano. Pochi scrittori hanno saputo fissare uno sguardo cosí umano e lucido sulle vite di chi non ce la fa. Uomini e donne incagliati alla deriva dello scintillante e spietato sogno americano. Che vivono ai margini di tutto, selvatici e inaddomesticabili, mossi solo dalla pura forza biologica di sopravvivere. In questa storia di immigrazione e miseria, di speranze e sogni, si muovono come piccoli continenti alla deriva, si incontrano e si respingono, accompagnati dallo stile sapiente, secco e carico di sofferta pietas, di un maestro del romanzo contemporaneo.

Implosion, romanzo di M.J. Heron edito da De Agostini, 02/01/13, genere Fantasy, horror e gotico.
Non è affatto un giorno come un altro. Le loro vite stanno per cambiare. Quando Katherine Evans incontra Armand non sa che dietro quelle sembianze da bello e dannato si cela uno dei più potenti Generali dell’Antica Stirpe. Non può immaginare che sarà proprio lui la sua salvezza o la sua rovina, né può conoscere il suo piano crudele e oscuro come le tenebre. Una verità agghiacciante sta per essere svelata. Nessuno è al sicuro, i protagonisti stanno per essere soffocati dalle loro stesse esistenze. Ognuno di loro nasconde un segreto, nessuno può permettersi di fallire. Una sola certezza: quando supera se stesso, l’amore può uccidere.

 

Io prima di te, romanzo di Jojo Moyes edito da Mondadori, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
A ventisei anni, Louisa Clark sa tante cose. Sa esattamente quanti passi ci sono tra la fermata dell’autobus e casa sua. Sa che le piace fare la cameriera in un locale senza troppe pretese nella piccola località turistica dove è nata e da cui non si è mai mossa, e probabilmente, nel profondo del suo cuore, sa anche di non essere davvero innamorata di Patrick, il ragazzo con cui è fidanzata da quasi sette anni. Quello che invece ignora è che sta per perdere il lavoro e che, per la prima volta, tutte le sue certezze saranno messe in discussione. A trentacinque anni, Will Traynor sa che il terribile incidente di cui è rimasto vittima gli ha tolto la voglia di vivere. Sa che niente può più essere come prima, e sa esattamente come porre fine a questa sofferenza. Quello che invece ignora è che Lou sta per irrompere prepotentemente nella sua vita portando con sé un’esplosione di giovinezza, stravaganza e abiti variopinti. E nessuno dei due sa che sta per cambiare l’altro per sempre. Io prima di te è la storia di un incontro. L’incontro fra una ragazza che ha scelto di vivere in un mondo piccolo, sicuro, senza sorprese e senza rischi, e un uomo che ha conosciuto il successo, la ricchezza e la felicità, e all’improvviso li ha visti dissolversi, ritrovandosi inchiodato su una sedia a rotelle. Due persone profondamente diverse, che imparano a conoscersi senza però rinunciare a se stesse, insegnando l’una all’altra a mettersi in gioco. Jojo Moyes ha scritto un romanzo con un incantevole sapore di verità e una leggerezza piena di sentimento, che tratta un tema difficile e doloroso con grande sensibilità e senza alcuna retorica. Profondo e divertente, commovente e sincero, Io prima di te conquista i lettori pagina dopo pagina portandoli a guardare la vita con gli occhi di Lou e Will, due personaggi tanto credibili quanto indimenticabili.

Quello che mi lega a te, romanzo di Beth Kery edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa erotica.
A legare la giovane Francesca all’affascinante Ian Noble è un’attrazione immediata – fin dal primo momento in cui lo vede, a un cocktail organizzato proprio per lei: studentessa d’arte, è stata scelta da Mr Noble per dipingere il gigantesco affresco che dovrà decorare l’atrio del grattacielo sede della Noble Enterprise, nel cuore di Chicago. Per Francesca è la prima volta: un desiderio così intenso non l’aveva mai provato, ed è una cosa che la rende terribilmente nervosa. D’altro canto, Ian Noble, amministratore delegato di un’azienda milionaria, bellissimo, impenetrabile, è il tipo d’uomo cui è praticamente impossibile dire di no. Non importa quali siano le sue richieste, e i suoi molti segreti: Ian Noble ottiene sempre tutto quello che vuole. Ma questa volta, forse, il destino ha in serbo per lui qualcosa che non si aspettava…

 

Il sospetto, romanzo di Chris Pavone edito da Piemme, data d’uscita 02/01/13, genere suspence, spionaggio e thriller.
Quando il marito accetta un nuovo impiego in Lussemburgo, Kate Moore decide di abbandonare il suo lavoro a Washington per seguirlo. Le giornate trascorrono tranquille e un po’ monotone nella vecchia Europa, tra caffè e lezioni di tennis. Kate è convinta di essersi finalmente lasciata il passato alle spalle, di non dover più nascondere a nessuno – marito compreso – la verità. E cioè che, per anni, è stata un’agente della Cia. Ma proprio allora si rende conto che non era l’unica a mentire. Si accorge che il marito è sempre più distaccato ed evasivo. E ha la sensazione che la fascinosa coppia americana con cui hanno stretto amicizia potrebbe rivelarsi ben diversa da ciò che finge di essere. Scavando nei segreti di chi la circonda, Kate, che si credeva maestra indiscussa del doppio gioco, scoprirà una rete di inganni così fitta da minacciare la sua famiglia e la sua stessa vita.

Mancarsi, romanzo di Diego De Silva edito da Einaudi, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
La perfetta storia d’amore di due persone che si sfiorano senza incontrarsi mai. Nicola e Irene sono fatti l’uno per l’altra, ma non lo sanno. Probabilmente se ne accorgerebbero, se s’incrociassero anche solo una volta. Non dovrebbe essere difficile, visto che frequentano regolarmente lo stesso bistrot… Diego De Silva fa un passo a lato, si allontana dalle irresistibili vicende di Vincenzo Malinconico e ci regala una semplice storia d’amore. Semplice per modo di dire, perché la scommessa è tutta qui: nel nascondere la profondità in superficie, nel tratteggiare desideri e dolori, speranze e rovine, con poche parole essenziali, dritte e soprattutto vere. Perché, come diceva Fanny Ardant ne La signora della porta accanto, solo i racconti scarni e le canzoni dicono la verità sull’amore: quanto fa male, quanto fa bene. Solo lí si cela l’assoluto. Cosí De Silva prende i suoi due personaggi e li osserva con pazienza, li pedina, chiedendoci di seguirlo – e di seguirli – senza fare domande.

Ti prego lasciati odiare, scritto da Premoli Anna, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 02/01/13.
Jennifer e Ian si conoscono da sette anni e gli ultimi cinque li hanno passati a farsi la guerra. A capo di due diverse squadre nella stessa banca d’affari, tra di loro la competizione è altissima e i colpi bassi e le scorrettezze non si contano. Si detestano, non si sopportano, e non fanno altro che mettersi i bastoni fra le ruote. Finché un giorno, per caso, i due sono costretti a lavorare a uno stesso progetto: la gestione dei capitali di un facoltoso e nobile cliente. E così si ritrovano a passare molto del loro tempo insieme, anche oltre l’orario d’ufficio. Ma Ian è lo scapolo più affascinante, ricco e ambito di tutta Londra e le sue accompagnatrici non passano mai inosservate: basta un’innocente serata trascorsa a uno stesso tavolo perché lui e Jennifer finiscano sulle pagine di gossip di un giornale scandalistico. Lei è furiosa: come possono averla associata a un borioso, classista e pallone gonfiato come Ian? Lui è divertito, ma soprattutto sorpreso: le foto con Jenny hanno scoraggiato tutte le sue assillanti corteggiatrici. E allora si lancia in una proposta indecente: le darà carta bianca col facoltoso cliente se lei accetterà di fingersi la sua fidanzata. Sfida accettata e inizio del gioco! Ma ben presto portare avanti quello che per Jenny sembrava un semplice accordo di affari si rivela più complicato del previsto.

Agrò e il maresciallo La Ronda, romanzo di Domenico Cacopardo edito da Marsilio, data d’uscita 03/01/13, genere Gialli Noir e Avventura.
Sant’Alessio Siculo, fine estate 1975. Il futuro dottor Italo Agrò, è ancora studente di legge nell’università di Napoli e sta terminando le vacanze nel suo paese d’origine. Il maresciallo dei Carabinieri, Augusto La Ronda, che ha già in passato chiesto a Italo di aiutarlo a stilare qualche rapporto particolarmente delicato, lunedì 7 settembre, lo fa prelevare in un bar di Letojanni, dov’era con gli amici, e condurre in caserma: nel pomeriggio è stato ritrovato tra i ruderi della chiesa di Sant’Agostino il cadavere di Biagio Mudaita, un giovane che lavorava nell’amministrazione della falegnameria paterna. Tra i manicaretti familiari, il mare della sua terra, il passaggio definitivo dall’adolescenza all’età adulta e gli aromi di una Sicilia lussureggiante, Italo Agrò non si limita a correggere il rapporto che il maresciallo intende inviare alle superiori autorità: si appassiona al caso e, in modo riservato, ma non troppo, collabora con La Ronda con suggerimenti e riflessioni che lo aiutano nelle indagini, mentre si consumano quegli ultimi giorni di vacanza durante i quali Italo inizia la sua storia d’amore con Irene Mangiacola, detta Nené.

Le mani sul Vaticano, romanzo di Carlo Marroni edito da Rizzoli data d’uscita 04/01/13, genere giallo e thriller.
Tra le mura del Vaticano ormai non è più un segreto: il papa è in fin di vita. In Curia l’inquietudine sale, perché il conclave imminente si prospetta come un vero e proprio scontro di civiltà. Sul trono di Pietro potrebbe salire il palestinese Gabriel Sader oppure Thomas Simpson, il gesuita appoggiato dai cardinali conservatori e dai vertici israeliani e americani. La Chiesa si trova a un bivio storico. Così, per evitare lo smacco di un papa arabo, lo schieramento di Simpson dà il via a una misteriosa operazione che ruota attorno al luogo in cui duemila anni fa venne celebrata l’Ultima Cena, e dove per i cristiani tutto ha avuto inizio. Ma sul tavolo del le trattative non ci sono solo le rivendicazioni del la Chiesa sul Cenacolo. La sanguinosa guerra tra cardinali è infatt i appena cominciata. Luca Ferrari, giovane e brillante monsignore, e Carmen Mendoza, affascinante storica dell’arte, cercheranno di far luce sulle trame occulte, la corruzione e i privilegi acquisiti o venduti a caro prezzo fra le Mura Leonine. Perché proprio alla corte del papa si nascondono le più scioccanti verità. Carlo Marroni, esperto vaticanista e corrispondente diplomatico, ci conduce dentro le stanze segrete del Vaticano, tra insospet tabi li meccanismi di potere e delicati equilibri geopolitici in bilico tra finzione e realtà. E se l’elezione del nuovo pontefice potesse davvero cambiare il corso della Storia?

La regola del silenzio, romanzo di Neil Gordon edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo, thriller.
Bring the war home, portiamo la guerra in casa: è questo, negli anni caldi del Vietnam e della contestazione, il motto degli Weather Underground, movimento radicale responsabile di rapine e attentati in tutti gli Stati Uniti. Jason Sinai è uno di loro, un giovane pacifista ribelle votato anima e corpo alla causa. Ma il destino vuole che sia ad accudire la figlia neonata il giorno in cui, nel corso dell’ennesimo colpo, qualcosa va storto e una guardia giurata finisce ammazzata. Adesso Sinai e compagni non sono più solo terroristi, ma anche assassini, costretti alla fuga e alla clandestinità oppure a marcire in galera. Passano gli anni. Ventidue, per l’esattezza. La sporca guerra è finita da un pezzo, gli amici di un tempo sconfitti o dispersi. Jason Sinai è diventato Jim Grant, divorziato da una moglie ricchissima, padre single di una bella bambina. È un avvocato specializzato in casi difficili: prigionieri politici, coltivatori di marijuana, poveri cristi. Ma quando un’antica compagna di lotta esce dalla latitanza e viene arrestata, e un giovane giornalista si mette in testa di ricostruirne la storia, Jim Grant alias Jason Sinai si ritrova suo malgrado implicato. E scappa un’altra volta, tradendo i suoi affetti più cari pur di chiudere i conti con il passato e ristabilire la verità. Serrato, emozionante, appassionato, La regola del silenzio è un thriller politico e famigliare che scava nel profondo di una ferita mai rimarginata per riportare alla luce l’innocenza e la colpa, le responsabilità e le illusioni di una generazione bella e dannata.

Luther, romanzo di Neil Cross edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo e thriller.
È un incubo, un’ombra, una presenza sottile che si nutre di paura e terrorizza tutta Londra raccontando alla radio i dettagli di un omicidio raccapricciante. Le vittime sono i coniugi Lambert, e il bambino di otto mesi che la donna portava in grembo. I primi indizi portano dritto a un pervertito con tendenze necrofile che Tom Lambert, di professione psichiatra, aveva in cura. Ma nulla è come sembra in un caso che solo John Luther può affrontare. Luther è avventato, maniacale, ossessivo. Insonne, aggressivo, fuori controllo. Il suo passato è un campo minato e la sua mente non troppo diversa da quella dei folli a cui dà la caccia. Per questo, forse, il suo istinto è infallibile. Per questo ogni sua indagine rischia di essere l’ultima. Dal creatore dell’omonima serie TV, Luther è la nuova frontiera del thriller: veloce, cattivo, imprevedibile come l’eroe che ha sedotto gli spettatori di mezzo mondo. Interpretato sullo schermo dal grande Idris Elba.

L’ira funesta. Il primo caso del maresciallo Valdes, romanzo di Paolo Roversi edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo e mistery.
A volte basta un niente per sconvolgere la vita di una placida cittadina di provincia. Basta, per esempio, che l’unico farmacista, corso in ospedale dove sta per nascere il suo primo f iglio, debba tenere chiuso il negozio: niente medicine per gli anziani e, soprattutto, niente medicine per il Gaggina, un colosso di centotrenta chili con il carattere dell’attaccabrighe di professione. Quel giorno, senza i suoi tranquillanti, non riesce a tenere a bada la propria ira: in sella a un motorino scassato tenta di assaltare la stazione dei carabinieri, irrompe nel bar della locale polisportiva, picchia un vigile che vuole fargli la multa, per poi barricarsi in casa minacciando con una katana da samurai chiunque si avvicini. Al Piccola Russia – così viene chiamato il borgo, dove le strade hanno tutte nomi di “compagni” e la giunta è monocolore dal 1948 – si scatena il consueto passaparola. «L’ennesima follia del Gaggina, state tranquilli, non farebbe male a una mosca» assicura qualcuno. Ma quando il corpo del vecchio Giuanìn Penna, appena tornato dall’America dopo trent’anni di assenza, viene trovato tra i campi, traf itto proprio da una spada, la situazione prende una brutta piega. A sbrogliare la matassa sarà chiamato il maresciallo Omar Valdes, alias “tenente Siluro”, un militare tormentato e dal passato oscuro, in un’indagine ricca di sorprese e di una travolgente ironia. Attraverso le astuzie e le ingenuità di una piccola folla di personaggi memorabili, L’ira funesta racconta l’anima della provincia italiana, l’apparente semplicità della vita di paese, dove le chiacchiere intorno al tavolo di un bar possono diventare, tra un bicchiere di Lambrusco e quattro risate, una fenomenale chiave d’indagine.

Capo Scirocco, romanzo di Emanuela Ersilia Abbadessa edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere narrativa.
Luigi è poco più di un bambino quando, con pochi stracci e il dono di un’incredibile voce da tenore, si imbarca per la Sicilia in cerca di fortuna. Mentre la folla lo spinge sulla passerella della nave, vede la “grande goccia nera che emette suoni”: è un pianoforte a coda e l’istinto gli suggerisce di seguirlo. Su un carro, nascosto tra le gambe dello strumento, raggiunge Capo Scirocco, dove incontra Rita Agnello, ricca vedova, di carattere e di rara bellezza, che decide di accoglierlo in casa. Grazie a lei, Luigi impara la vita del nobile, frequenta gli eleganti salotti della città, assapora il vento caldo che le dà il nome e che si dice faccia impazzire le donne. Un giorno, però, scopre che il pianoforte scorto al suo arrivo appartiene ad Anna, giovane figlia di un mercante di agrumi. Ogni sera la ascolta dalla strada, sogna di diventare cantante lirico e si sente già cresciuto, quasi uomo. Ma quando soffia lo scirocco, due donne nella mente di un ragazzo sono troppe.

Il segreto dello speziale, romanzo di Henri Loevenbruck edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere romanzo storico.
Parigi, anno del Signore 1313. In una rigida mattina d’inverno, Andreas Saint-Loup, speziale noto in tutta la città per la vasta sapienza e l’efficacia dei suoi rimedi, si ferma impietrito sulle scale che dai suoi alloggi portano alla bottega: a pochi passi da lui, dietro una vecchia porta mai notata prima, c’è una stanza della quale Saint-Loup aveva fino a quel momento ignorato l’esistenza. Vuota e in perfetto ordine, sembra alludere a una presenza remota, familiare e oscura al tempo stesso. Possibile che un tempo, tanti anni prima, abbia alloggiato lì qualcuno di molto vicino allo speziale, qualcuno di cui adesso non resta neppure il ricordo? Sulle tracce di un enigma tanto più sconcertante per un uomo da sempre votato alla scienza e al raziocinio, Saint-Loup si mette in viaggio. In compagnia del suo apprendista e di una occitana dagli occhi di smeraldo – e con in tasca il diacodio in cui è solito affogare le pene di una mente tormentata e febbrile – attraverserà la Francia e la Galizia, arriverà a Compostella e poi al Monte Sinai, prima di trovare risposta all’arcano che l’assilla. E di imbattersi nel Libro che è nulla, un testo antichissimo e pericoloso capace di svelare il mistero filosofico più grande che ci sia.

Ferita. La confraternita del pugnale nero Vol. 9, romanzo di J. R. Ward edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere Fantasy, Horror e gotico.
La bellissima vampira Payne, sorella gemella di Vishous e indomita guerriera, ha appena iniziato ad assaporare la libertà dopo una lunghissima prigionia e si prepara a scoprire un mondo a lei sconosciuto insieme ai membri della Confraternita. Finché un incidente la lascia paralizzata. Quando Payne chiede la morte, piuttosto che rassegnarsi a un’esistenza mutilata, Vishous decide di accettare l’aiuto di un uomo di cui non si fida, Manny Manello, l’unico chirurgo in grado di tentare la difficile operazione che potrà forse restituire alla vampira la capacità di camminare. Tra il dottore e la paziente nasce ben presto un’attrazione che li porta a vivere emozioni e sentimenti mai provati. Qualcuno però è sulle tracce di Payne, in cerca di vendetta: il vampiro Xcor, giunto dall’Europa a capo di un gruppo di rinnegati e rimasto orfano di padre proprio per mano della guerriera. Quali verità nascoste emergeranno dal passato di Xcor e Payne?

Per coraggio, per paura, per amore, romanzo di Astrid Rosenfeld edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere narrativa.
A quasi vent’anni, Edward Cohen ha già alle spalle anni vagabondi tra una nonna ingombrante e autoritaria, una madre dolcissima e un patrigno stravagante che assomiglia terribilmente a Elvis. Con la sua voce fascinosa sa incantare gli elefanti allo zoo e sedurre le donne. Sa anche cavarsela sempre, magari con espedienti non del tutto onesti. Edward è appena tornato a Berlino, contagiato dall’entusiasmo prorompente del dopo- unificazione, ma non trova pace nella città della sua infanzia. A tormentarlo è un amore infelice. E un fantasma: Adam, il fratello minore di suo nonno, scomparso all’inizio della guerra. Di quell’uomo singolare nessuno ha mai voluto parlargli, salvo ripetergli come una maledizione che gli assomiglia in modo impressionante. Smarrito nelle sue inquietudini, Edward torna nella vecchia soffitta della nonna e per caso trova un tesoro capace di dare un senso al suo smarrimento: è “L’eredità di Adam”, il manoscritto di un libro scampato miracolosamente all’Olocausto, opera di quello sconosciuto prozio. Ma è davvero un puro caso? “Sono certi incontri a decidere del nostro destino o certi incontri ci capitano proprio perché noi possiamo tener fede al nostro destino?” si chiede Edward. Quelle pagine raccontano tutto: la storia di una famiglia, di una nonna dal piglio energico che irrideva l’arroganza nazista ed era riuscita a proteggere fino all’ultimo i nipoti, una storia di amici fedeli e spie. Ma contengono soprattutto il racconto dell’amore disperato e tragico di Adam per la sua Anna: perduta a causa di un consiglio amorevole trasformatosi in trappola, e forse impossibile da ritrovare. Edward capisce allora che la sua storia e quella di Adam sono strettamente intrecciate, perché quello sconosciuto prozio non gli ha lasciato in eredità solo i suoi occhi, la sua bocca e il suo naso, ma anche questa pila di fogli che non hanno mai raggiunto il loro vero destinatario. L’eredità di Adam è quella che ha nel sangue, quella che lo metterà sulle tracce di Anna, quella che gli permetterà finalmente di capire cosa fare della sua vita.

Alla fine resta l’amore, romanzo di Claudia Mehler edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere Romanzo autobiografico.
Alla fine resta l’amore è il racconto straordinario – privo di particolari scabrosi, ma anche di qualsiasi traccia di sentimentalismo o di facile pietismo – di una vicenda atroce, e purtroppo ormai comune, e un durissimo atto di accusa contro chi, per non vedere e non sapere, volge vigliaccamente lo sguardo altrove. S ha sette anni, è una bambina solare e vive in una famiglia serena: padre, madre, un fratellino più piccolo, una bella casa in un paese di campagna, dove tutti si conoscono. Un giorno, la madre va a prenderla a scuola un po’ prima del solito. Sono le due del pomeriggio, l’ora della ricreazione, però S non è in cortile con i compagni. Qualcuno la chiama, lei spunta dall’androne, vede la mamma, corre a raccogliere le sue cose, fa per raggiungerla, ma quando è a pochi passi si ferma, torna indietro e, imprevedibilmente, bacia uno dei bidelli, che resta impietrito. Questo libro racconta la violenza sessuale subita da una bambina a scuola, un ambiente dove i nostri figli dovrebbero essere più che protetti. A scrivere è la madre che, in forma di diario, riannoda i fili (e le emozioni) di questa drammatica vicenda: l’incredulità iniziale e il successivo strazio dei genitori di fronte alla sconvolgente scoperta; i passi dolorosi che portano alla decisione di denunciare l’abuso; l’inevitabile groviglio di omissioni e menzogne cui saranno costretti per proteggere la figlia e salvaguardare le indagini. Quindi, il lentissimo e kafkiano iter giudiziario, lo sconcerto nell’avvertire su di sé l’intollerabile ombra del sospetto di avere in qualche modo “guidato” la ricostruzione dei fatti. Infine, lo sgomento e la rabbia per la mancata punizione dei colpevoli. Ma queste pagine parlano anche del dolore di accorgersi che improvvisamente la tua comunità si sta allontanando, con l’imbarazzato disagio di amici, conoscenti e insegnanti che si traduce, piano piano, nell’esclusione di S e della sua famiglia dalla vita del paese. È un intero mondo che si eclissa, trincerandosi in un silenzio ipocrita e complice, in uno scetticismo pavido e inespugnabile. Perché è noto che “i bambini mentono sempre”, come non si vergogna di affermare il preside della scuola, che di bambini se ne “intende”. E poi è risaputo che se è sempre presunta l’innocenza dell’imputato di un reato sessuale, non lo è quasi mai la credibilità della sua vittima.

Il tuttomio, romanzo di Andrea Camilleri edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere narrativa.
Arianna ha appena compiuto trentatré anni, ma il suo temperamento è ancora deliziosamente infantile. Quando Giulio la incontra, in un giorno triste per entrambi, è subito conquistato da questa creatura smarrita, selvatica come una bimba abbandonata eppure bellissima e sensuale. Arianna entra nella sua vita con una naturalezza che lo strega, e dal giorno in cui la sposa Giulio cerca di restituirle la luce che lei gli ha portato offrendole tutto ciò che potrebbe desiderare: anche quello che lui, a causa di un grave incidente, non può più darle… Così della loro routine entrano presto a far parte gli appuntamenti del giovedì, meticolosamente organizzati da Giulio in persona: in un pied-à-terre appartato o in una cabina sulla spiaggia, secondo la stagione, gli uomini destinati a incontrare Arianna sono tenuti a rispettare poche regole inviolabili. Nella vita di questa coppia, dunque, segreti non ce ne sono. Ogni tanto, però, Giulio è attraversato dalla consapevolezza che qualcosa gli sfugge: “Tu non mi hai detto tutto di te” le sussurra mentre non riesce a fare a meno di viziarla. È così. Di segreti Arianna ne ha molti, e brucianti – tanto che forse nemmeno lei ne conserva un ricordo nitido. Ma quello che custodisce più gelosamente è il “tuttomio”: una “tana” tutta sua, ricavata in un angolo del solaio, come la piccola caverna dove si rifugiava da bambina, in campagna. Ed è lì, nel tuttomio, che Arianna si confida con la sua unica vera amica, Stefania. I giochi di Arianna e Giulio sono troppo torbidi e coinvolgenti per non farsi, con il passare del tempo, pericolosi. Tanto più perché lei, come ogni bambina, non ha chiaro il confine che separa il gioco dalla realtà. E può bastare lo sguardo di un ragazzino ingenuo e focoso, a cui è difficile dire di no, perché le regole rischino di essere infrante e un vento sinistro porti scompiglio nella casa di bambola che Giulio ha costruito. Ispirato alla scandalosa vicenda dei marchesi Casati Stampa, ma anche percorso da una fitta trama di rimandi a grandi classici come Santuario di Faulkner e L’amante di Lady Chatterley di Lawrence, questo romanzo mette in scena una protagonista femminile straordinaria: inquietante nel suo candore, splen- dente di una luce nerissima. Quando abbandona la lingua mescidata dei suoi romanzi siciliani, Camilleri dispiega una scrittura magistralmente essenziale, limpidissima – verrebbe da dire spietata – eppure priva di inibizioni. Un gioco raffinato e colmo di ironia, con il quale trascina i lettori attraverso il labirinto dell’eros, al cuore dell’amore e della perdizione, là dove – come nel mito di Arianna – il Minotauro vive nutrendosi dei desideri più oscuri e inconfessabili.

Nel vento, romanzo di Emiliano Gucci edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere narrativa italiana.
Quanto tempo impiega un centometrista per correre la sua gara perfetta? Circa dieci secondi. Oppure una vita intera, il tempo di questo romanzo, se sui blocchi di partenza, nella mente di un uomo tormentato dal passato, si spalanca la voragine dei ricordi. Il protagonista sa fin da bambino di essere consegnato alla corsa, e lo sa perché la velocità è il solo rimedio possibile per scappare dai mostri che gli hanno portato via il fratello, ammazzato a bastonate dal padre, una mattina, sulla neve fresca, e poi Caterina, il suo unico amore. Telecamere, sponsor, pubblico eccitato, anabolizzanti e combine, ci sono tutti gli ingredienti che fanno di questa finale la gara definitiva; soltanto il vento della vittoria può riaccendere la luce su un futuro diverso. La solitudine del centometrista come sottile e spietato ritratto di una condizione di vita: l’estraneità a se stessi, ai propri bisogni più intimi; la necessità della corsa come smemoratezza, come anestetico.
Emiliano Gucci trasforma il passo dell’atleta in una grande, ventosa metafora: si corre per esorcizzare il vuoto, per la paura di fermarsi a pensare. Si corre e basta, senza nemmeno chiedersi il perché.

I pilastri di Roma, romanzo di Bruce Macbain edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere romanzo storico.
Roma, 96 d.C. Il noto delatore del Senato e impenitente libertino Sesto Verpa viene trovato pugnalato a morte nella sua camera da letto. Tutti i sospetti ricadono sui suoi domestici, che rischiano la condanna a morte. Il dispotico imperatore Domiziano ordina a Gaio Plinio Secondo, passato alla storia come Plinio il Giovane, di indagare sulla faccenda, approfittando della momentanea chiusura dei tribunali in occasione dei ludi romani. Se il giovane senatore non riuscirà a identificare l’assassino entro la fine dei giochi, tutti gli schiavi di Verpa verranno bruciati vivi nel Colosseo. Per svolgere al meglio il compito che gli è stato affidato, Plinio decide di avvalersi dell’aiuto del poeta Marziale, autore di versi licenziosi e parassita della nobiltà. Unendo i loro talenti, i due scopriranno un complotto che coinvolge ebrei e cristiani “atei”, seguaci degli esotici culti egizi, e ritroveranno un misterioso oroscopo scomparso che annuncia la morte dell’imperatore. La loro indagine li condurrà fin nel cuore del palazzo imperiale, dove Plinio sperimenterà il doloroso dilemma di un uomo giusto costretto a servire un regime brutale.

La città degli assassini. Il sangue del Doge, romanzo di Jon Courtenay Grimwood edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere Giallo e thriller.
Venezia, 1407. La città è all’apice della sua potenza e a Palazzo Ducale fervono i preparativi per il matrimonio della giovane cugina del doge, Giulietta dei San Felice dei Milione. Per volere di suo zio Alfonso e della dogaressa Alessia, Giulietta sarà costretta a sposare Janus, re di Cipro, un’unione che consentirà a Venezia di proteggere e ampliare le sue floride rotte commerciali. Ma una notte, mentre prega nella cappella privata, Giulietta viene rapita da alcuni uomini incappucciati, e di lei si perdono le tracce… Al porto, intanto, gli ufficiali della dogana sequestrano un galeone. Al suo interno trovano un prezioso carico e, nascosto nella stiva, un ragazzo nudo, incatenato, dai capelli argentei e dalla stupefacente bellezza. Quando gli ufficiali irrompono sulla nave, il ragazzo si getta in acqua e riesce finalmente a fuggire. Solo e senza più memoria del suo passato, Tycho attraverserà le calli più buie di Venezia, tra gente disperata, prostitute, ladri e vagabondi, lottando contro le forze oscure che lo circondano…

L’esecuzione, romanzo di C.J. Lyons edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere gialli e thriller.
Sarah Durandt sa che Damian Wright, l’assassino di suo figlio e di suo marito, è morto: l’iniezione letale gli è stata fatta davanti ai suoi occhi, nel braccio della morte del carcere di Huntsville in Texas. Eppure Sarah non riesce a trarre nessun conforto dall’idea che lo squilibrato che ha ammazzato Josh e Sam non ucciderà più. Wright si è rifiutato fino all’ultimo di dire dove fossero i corpi e lei non è mai riuscita a chiudere il cerchio e a ricominciare a vivere. È per questo che ha deciso di mettersi alla ricerca dei resti di coloro che amava, tra i crepacci della montagna di Snakehead. Una tomba senza nome, un indumento, qualunque cosa che possa aiutarla a far diventare la scomparsa della sua famiglia una realtà tangibile. Ma ciò che Sarah scopre è molto più inquietante e spaventoso di quanto potesse immaginare… Forse hanno condannato l’uomo sbagliato. Forse il vero killer è ancora là fuori. Forse, per Sarah, l’incubo è appena cominciato.

La bella di Buenos Aires, romanzo di Manuel Vazquez Montalban edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere giallo e mistery.
Un ragazza bonaerense bellissima, destinata a diventare l’Emmanuelle argentina, fugge in Spagna inseguita dai militari. Anni dopo, il cadavere di una barbona assassinata viene ritrovato a Barcellona. Carvalho insieme con Biscuter, ormai diventato suo socio, dovrà chiarire una serie di misteri che coinvolgono dal giudice Garzon, all’ispettore-semiologo Lifante, a tutta una serie di emarginati e a un nucleo di alleanze segrete tra diversi Stati. La Barcellona crepuscolare del Barrio Chino sta ormai diventando la città del design mentre, un po’ dappertutto, nuovi cadaveri spuntano come funghi avvelenati. E, sempre presente, il tango. Carvalho riassume, tra un libro bruciato nel caminetto e una nuova ricetta di cucina, avendo ormai scoperto l’intera trama del Male: “Chi è l’assassino? La Storia, la guerra sporca. Il passato. Il passato è il luogo dove si trovano le cause, vale a dire, i colpevoli. Vogliono un mondo senza colpevoli e quando questo diventa impossibile, quando il passato risuscita la colpa, i colpevoli uccidono di nuovo, ridiventano quello che erano sempre stati. Assassini”.

Lucy, romanzo di Cristina Comencini edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere narrativa.
La domanda di fondo è: che cosa lasciamo dietro di noi? Quanto può suonare dolce anche la più aspra eredità di affetti quando la si contempla da lontano? Lucy viene da lontano come la meraviglia di esistere. Cristina Comencini centra l’obiettivo di una storia che ci riguarda. Dice la complessità dei nodi che stringono le nostre vite e la tenera e terribile semplicità che li può sciogliere.

Combinazione mortale, romanzo di Steve Hamilton edito da Giunti, 09/01/13, genere thriller.
A otto anni lo chiamavano «Miracle Boy» e il suo nome era su tutti i giornali. Adesso Mike è «Il Muto» perché da allora non è più riuscito a pronunciare nemmeno una parola. Eppure, nonostante la fatica di farsi accettare, c’è una cosa da cui è irrimediabilmente attratto e che ben presto lo renderà molto popolare nel giro delle sue amicizie: la straordinaria abilità di scoprire qualsiasi tipo di combinazione e scassinare ogni genere di serratura, lucchetto e persino una cassaforte contenente milioni di dollari. Un talento che non passa inosservato, soprattutto ai più efferati boss della malavita che minacciano il padre di Amelia, la ragazza di cui è perdutamente innamorato. Per «Il Mago delle Serrature» inizia la sfida più importante della sua esistenza, che forse lo aiuterà a chiudere i conti col mistero che ha segnato in modo indelebile il suo passato. Ma il gioco si fa sempre più pericoloso e Mike deve stare molto attento a non perdere quello che al mondo ha di più caro.

La sposa di Auschwitz, scritto da Eve Keller e Millie Werber, editore Newton Compton, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa, storia.
Millie Werber ha quattordici anni quando i nazisti invadono la Polonia. La sua cittadina, Radom, viene trasformata in un ghetto e la fabbrica locale in un campo di concentramento. L’unico modo per avere salva la vita è lavorare come operaia per i tedeschi. Ma persino nell’orrore di un lager si può trovare l’amore: proprio qui, infatti, la ragazza conosce Heniek, ebreo costretto a collaborare con le SS. I due si scambiano le fedi e una promessa d’amore eterno. Il loro matrimonio, però, dura ben poco: Heniek viene tradito da un altro ebreo e fucilato dai nazisti. A Millie non resta che farsi forza e lottare a ogni costo per sopravvivere e per affrontare l’orrore di Auschwitz. Anni dopo, reduce dal lager e dalla terribile marcia della morte, per la Werber arriverà il momento di rifarsi una vita in America accanto a un altro uomo, il secondo marito, Jack. Eppure il ricordo di Heniek – il primo, grande amore – l’accompagnerà per sempre, proprio come l’anello che lui le aveva donato nel ghetto di Radom. La straordinaria vicenda di questa coraggiosa sopravvissuta ci racconta nei dettagli cosa significava vivere nella Polonia occupata dai nazisti e come si possa trovare l’amore vero persino nell’inferno dell’Olocausto.

Quando l’imperatore era un dio, romanzo di Julie Otsuka edito da Bollati Boringhieri, data d’uscita 10/01/13, genere narratica.
Dopo Venivamo tutte per mare, Quando l’imperatore era un dio racconta un’altra pagina poco conosciuta della storia americana: l’internamento dei cittadini di origine giapponese nei campi di lavoro dello Utah, in seguito all’attacco di Pearl Harbour. Un tranquillo padre di famiglia arrestato nel cuore della notte; sua moglie, i suoi bambini costretti a un viaggio verso l’ignoto. Una storia emblematica del destino di chi divenne invisibile per tutta la durata della guerra. Uno stile sobrio e avvincente per una storia corale, che rievoca il drammatico destino di chi divenne invisibile per tutta la durata della guerra.

La figlia dei ricordi, romanzo di Sarah McCoy edito da Nord, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
Un esordio letterario folgorante, una storia intensa e coinvolgente che ha conquistato prima i librai indipendenti americani, poi i lettori di tutto il mondo grazie alla forza del passaparola. Garmisch, Germania, inverno 1944. È un anello di fidanzamento, quello che un ufficiale nazista ha appena messo al dito della giovane Elsie. Un anello che potrebbe cancellare l’amaro sapore della guerra, regalando a lei e alla sua famiglia il sogno di una vita in cui l’aria profuma di biscotti allo zenzero e di serenità. Invece, d’un tratto, Elsie si ritrova a guardare negli occhi la realtà: un bambino ebreo si presenta alla sua porta e la implora di salvarlo, di nasconderlo. E lei lo aiuta… El Paso, Texas, oggi. È un anello di fidanzamento, quello che Reba non ha il coraggio d’indossare. A darglielo è stato Riki, un uomo che la ama senza riserve, nonostante le sue asprezze. Eppure Reba esita: prigioniera di angosce e inquietudini radicate nel profondo, sa che la sua armatura di donna realizzata potrebbe frantumarsi da un momento all’altro. E ha paura… Elsie e Reba non potrebbero essere più diverse, ma il destino ha voluto far incrociare le loro strade, come se l’una non potesse proseguire senza l’altra. Per Elsie, parlare con Reba significherà ripercorrere le vicende che l’hanno portata dalla Germania agli Stati Uniti, ricordare tutto ciò che la guerra le ha brutalmente strappato e infine perdonare se stessa. Per Reba, confidarsi con Elsie significherà accendere la luce della verità, ascoltare la voce del cuore e accettare che la speranza possa nascere anche dal dolore. Per entrambe, l’amicizia che le lega darà loro il coraggio di sconfiggere i fantasmi del passato…

Cinque, romanzo di Ursula Poznanski edito da Corbaccio, data d’uscita 10/01/13, genere Gialli e thriller.
Dalla Germania un thriller insolito, che ha dominato le classifiche. Una donna viene ritrovata morta su un prato nei pressi di Salisburgo. Assassinata. Sulle piante dei piedi ha tatuati dei numeri, sono coordinate che portano a un’altra macabra scoperta: una scatola nascosta nel bosco che contiene una mano mozzata e un biglietto con un indovinello, la cui soluzione porta a un altro resto umano. La poliziotta Beatrice Kaspary e il collega Florin Wenninger si trovano invischiati in una cruenta caccia al tesoro da un cadavere a un altro. E non appena riescono a rintracciare un testimone, questo viene massacrato. Si trovano di fronte a un serial killer? Oppure le loro indagini aiutano l’assassino a trovare la prossima vittima in un disegno crudele e oscuro di vendetta?

Parlare da soli, romanzo di Andres Neuman edito da Ponte alle Grazie, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
Lito ha appena compiuto dieci anni e sogna di fare il camionista. Suo padre Mario è ammalato, e oltre al suo corpo soffre anche la sua memoria. Prima che sia troppo tardi, si mettono in viaggio, un viaggio decisivo, in cui condivideranno molto più che tempo e spazio. Nel frattempo, tormentata dalla perdita imminente, Elena, moglie di Mario, si immerge in un’avventura catartica, che prende spunto dalla sua enorme passione letteraria e sfida i suoi limiti morali. A capitoli alterni, per raccontare di sé e dell’amore per gli altri, ciascuno dei tre protagonisti prende voce e «parla da solo». Lito è un bambino spaesato, che non ha ancora gli strumenti per capire, ma ha la curiosità e l’intelligenza d’intuire i segni profondi di quel che gli accade attorno. La voce di Mario è dolorosa e straniante: sta perdendo la vita e non ha scelta, non ha futuro: vuole lasciare a chi lo ama il meglio di sé, cerca di immaginare la vita di Lito senza di lui. Elena deve affrontare il terribile dolore della perdita ma riesce ancora ad amare, prova nuovi piaceri proibiti, trova nei suoi amatissimi libri il male d’esistere ma anche un barlume di speranza. Nelle sue poche pagine, Parlare da soli abbraccia infanzia e morte, dolore e amore, perversione e aspirazione alla salvezza. Il risultato è un romanzo profondamente perturbante, crudele e pietoso assieme, che indaga in un’originale forma di trio l’eterna connessione fra Eros e Thanatos; la nuova opera di uno degli autori più acclamati della sua generazione – non solo in Spagna, ma oggi in tutto il mondo.

Gli onori di casa, romanzo di Alicia Gimenez-Bartlett edito da Sellerio, data d’uscita 10/01/13, genere gialli e mistery.
L’ispettrice Petra Delicado e il suo aiutante Fermín Garzón in trasferta a Roma. È stata riaperta una vecchia indagine le cui tracce portano proprio in Italia. I due sono ben contenti della novità. Si tratta di una storia che parte da lontano: un facoltoso imprenditore di Barcellona, Adolfo Siguan, con un debole per le giovani prostitute, rimane vittima di una coppia diabolica, che lo narcotizza per svaligiargli l’appartamento e finisce per ucciderlo sfondandogli la testa. Con l’arresto di Julieta, la ragazza che ha adescato Adolfo, e la morte violenta del suo protettore, il caso pare ormai chiuso, anche se la ragazza giura che non è stato il suo uomo a commettere il delitto ma un misterioso italiano scomparso nel nulla. Passano cinque anni. L’ancor giovane vedova della vittima, che non è mai stata persuasa dall’esito delle indagini, ottiene la riapertura del caso. È qui che entrano in azione Petra e Fermín, che dopo avere fortunosamente rintracciato l’ex prostituta Julieta, ormai riabilitata e uscita di prigione, riescono a farsi rivelare il nome dell’italiano. Sbarcati a Fiumicino, si ritrovano affiancati da due pari grado: un ispettore di Polizia e la sua giovane assistente. L’indagine è più intricata del previsto, piena di avventure e con un drammatico colpo di scena: Petra questa volta rischia davvero.

Silenzio, romanzo di Shusaku Endo edito da Corbaccio, data d’uscita 10/01/13, genere romanzo storico.
Nagasaki, 1633: l’indomito padre gesuita Cristóvão Ferreira, che da anni si batte in Giappone per diffondere il cristianesimo, ha rinnegato la vera fede ed è diventato un apostata: questa è la notizia sconvolgente che giunge a Roma. La Compagnia del Gesù decide allora di inviare in Oriente due giovani fratelli, Sebastião Rodrigues e Francisco Garrpe per compiere un’indagine all’interno della chiesa locale. I due gesuiti però, partiti pieni di ideali e di entusiasmo, si scontrano ben presto con la dura realtà del Giappone dei Tokugawa e delle persecuzioni. I sospetti cristiani vengono costretti dalle autorità giapponesi a calpestare immagini sacre: chi si rifiuta viene torturato e ucciso, mentre chi accetta viene deriso e costretto a vivere ai margini della società, rifiutato tanto dalla comunità cristiana quanto dai giapponesi. La vita in Giappone si fa sempre più difficile per Rodrigues che ora vive in prima persona le persecuzioni e che finisce, evangelicamente, per essere tradito dall’amico Kichijiro, il suo «Giuda», mentre implora Dio di rompere il suo «silenzio».

Incontri proibiti. La tentazione, romanzo di Indigo Bloome edito da Newton Compton, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa erotica.
Lui le ha fatto capire che può osare. Ora per Lei è arrivato il momento di esplorare nuove sensazioni. Alexandra Blake è una psicologa di successo e ha una vita felice, grazie anche all’incontro inaspettato con il suo ex amante Jeremy Quinn, che le ha permesso di esplorare le sue fantasie erotiche più oscure. Arrivata a Londra per incontrarlo, improvvisamente viene rapita e si trova nel bel mezzo di una lotta tra multinazionali farmaceutiche senza scrupoli. Proprio per le particolari caratteristiche del suo gruppo sanguigno sarà costretta a offrire il proprio corpo per esperimenti sessuali finalizzati alla produzione di un medicinale che stimoli la libido femminile. Ma a quale costo? Cosa potrà fare Alexandra per sottrarsi a questi esperimenti? Ma soprattutto, vorrà davvero farlo?

L’ultima fuggitiva, romanzo di Tracy Chevalier edito da Neri Pozza, data d’uscita 10/01/13, genere romanzo storico.
Nell’America del 1850, divisa tra schiavismo e abolizionismo, la storia di una passione inespressa e di un amore impossibile. È il 1850 quando Honor e Grace Bright si imbarcano sull’Adventurer, un grande veliero in partenza dal porto inglese di Bristol per l’America. L’aria smarrita di chi non è avvezza ai viaggi, il bel volto offuscato dal mal di mare, Honor Bright sa che non rivedrà mai più Bridport, il paese in cui è nata, nell’istante in cui la nave si allontana dalle verdi colline del Dorset. Troppo grande è il mare e troppo lontano è Faithwell, il villaggio dell’Ohio in cui Adam Cox, un uomo anziano e piuttosto noioso, attende sua sorella per prenderla in sposa. L’irrequieta Grace ha allacciato una corrispondenza epistolare con lui, culminata poi con la proposta di matrimonio, con l’intento di lasciarsi alle spalle l’angusta vita della piccola comunità di quaccheri in cui è cresciuta e abbracciare così nuove avventure. Honor Bright non condivide lo spirito temerario di Grace, ma Samuel, il suo promesso sposo, ha rotto il fidanzamento e la prospettiva di vivere in mezzo all’altrui compassione l’ha spinta a seguire la sorella al di là del mare. Una volta giunte in Ohio, tuttavia, a un passo da Faithwell, Grace si ammala di febbre gialla e, tra le misere mura di un albergo, muore. Honor Bright si ritrova così sola in una nazione enorme ed estranea, divisa da un immenso oceano dall’amato Dorset. Non le resta perciò che Adam Cox come unica ancora di salvezza. A Faithwell, tuttavia, viene accolta con freddezza dall’uomo e dalla cognata vedova. Nel paese, poi – una fila di edifici ai bordi di una strada sconnessa, con una drogheria, una bottega e alcune fattorie nella campagna circostante – le persone sono amichevoli, ma con una schiettezza che rasenta la brutalità. A turbare l’equilibrio di Honor non è, però, la vita sociale di Faithwell, ma qualcosa di più grande che riguarda l’America della metà del XIX secolo, il Paese in cui i neri sono ancora ridotti in schiavitù. Il villaggio si trova, infatti, nei pressi di un crocevia dove si accalcano i coloni diretti a ovest in cerca di terra da coltivare, gli schiavi in fuga verso nord e i cacciatori di schiavi pagati dai proprietari di piantagione per riportare indietro i fuggitivi. Tra questi Donovan, un uomo sfrontato e attraente, con gli occhi di un castano chiaro che spiccano nel viso squadrato e una durezza senza pari nello sguardo. Per non venir meno ai saldi principi di rettitudine cui è stata educata in Inghilterra, Honor decide di aiutare gli schiavi in fuga. Comincia di nascosto a offrire loro acqua e cibo e, in qualche caso, riparo. Sarà, tuttavia, abbastanza guardinga da non tradirsi? E, soprattutto, saprà resistere alla tentazione più grande? Quella di cedere a un uomo i cui principi detesta, ma che è l’unico in grado di rimescolarle il sangue nelle vene? Romanzo che conduce il lettore nel cuore dell’America schiavista, dove i grandi temi della crudeltà e dell’eroismo, dell’onore e della passione, della viltà e del coraggio trovano un fertile terreno, L’ultima fuggitiva è una splendida conferma del talento dell’autrice della Ragazza con l’orecchino di perla.

I libri della tempesta, romanzo di Jorge Molist edito da Longanesi, 10/01/13, genere avventura.
Traduzione di Roberta Bovaia. Due anni ai remi. Questa è la condanna che Joan dovrà scontare per aver assassinato in una rissa l’uomo che tanti anni prima, sulla spiaggia del suo villaggio in Catalogna, gli ha ucciso il padre e rapito la madre e la sorella, durante l’assalto di quelli che sembravano corsari mori. E mentre guarda quel mare azzurro di primavera, quel mare che è sempre stato simbolo di libertà e sta per trasformarsi nella sua prigione, se non addirittura nella sua tomba, Joan ripensa alla promessa fatta al padre morente. Una promessa che ora difficilmente potrà mantenere, incatenato al remo della Santa Eulalia, diretta in Italia per difendere i territori spagnoli dagli angioini che, alle soglie del Cinquecento, minacciano di invadere il Meridione. Una rotta che Joan sognava di percorrere ma non certo in catene, nella speranza di ritrovare Anna, la donna che ama e che non ha mai dimenticato. Ripensando alle parole del suo maestro di calligrafia, secondo il quale solo la paura è in grado di mettere ai ceppi l’animo umano, Joan trova la volontà di reagire e rifiuta di arrendersi a quella sorte. Quando infine la galea sbarca a Napoli, Joan si rimette in cammino, e sarà ancora una volta il suo sconfinato amore per i libri a dargli la forza di lottare per la propria libertà…

La migliore offerta, romanzo di Giuseppe Tornatore edito da Sellerio, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
In una imprecisata città del centro Europa Virgil, eccezionale intenditore d’arte, battitore d’aste con una passione per i dipinti femminili e l’ossessione del collezionismo, conduce una esistenza agiata e tranquilla. L’ingranaggio perfetto di una vita monotona viene messo in subbuglio dall’incontro con una ragazza. Da questo momento la vita di Virgil muterà. Questo racconto che combina una storia d’amore con un’atmosfera da thriller e che ha la tessitura di un giallo classico, costituisce il soggetto del film La migliore offerta.

Lo scambio, scritto da Riello Pera Patrizia, editore Sovera, data d’uscita 14/01/13, genere giallo e mistery.
Lo scambio. Come i precedenti romanzi non è collocabile in un tipo letterario, ma assomma più generi narrativi. Nel caso specifico, il thriller e il romanzo classico d’azione, che vede al centro una faida intrafamiliare tra Robert e Bertram, gemelli identici, sotto l’ala di Edgar Eddington, lo zio capoclan. La rivalità tra i due s’intreccia a vicende amorose, intrighi e tradimenti. Un coctail apparentemente scontato, se non fosse che il lettore viene sapientemente depistato, quando ritiene di avere costruito la trama e anticipato l’esito. Emerge anche qui un quadro impietoso dell’alta borghesia americana, l’aristocrazia di ascendenza anglosassone, priva di scrupoli e di regole, tesa esclusivamente ad acquisire nuovo potere, accrescendo l’impero finanziario.

La piramide del caffè, romanzo di Nicola Lecca edito da Mondadori, data d’uscita 15/01/13, genere narrativa italiana.
Imi non conosce i suoi genitori, e non ha avuto un’infanzia normale. Ma nell’orfanotrofio ungherese in cui è cresciuto ha imparato molte cose: l’arte del baratto, la passione e la crudeltà di ogni vero gioco, l’infelicità della solitudine e la felicità delle piccole cose. Quando compie diciotto anni, Imi può decidere cosa fare di sé, e si sente saldo e forte. Per la prima volta varca i confini angusti in cui è cresciuto e va a vivere a Londra, dove trova lavoro come cameriere in una grande catena di caffetterie. La grande città gli sembra un universo meraviglioso, e pari è l’entusiasmo per il manuale che gli viene consegnato dai responsabili della caffetteria: come preparare un cappuccino impeccabile, come tagliare le fette di torta con panna, come affrontare imprevisti con i clienti. La vecchia signora che lo ospita, il collega con cui stringe amicizia, tutti cercano di convincerlo che ciò che a lui appare parte di un meccanismo benevolo e intelligente, volto alla felicità di ogni individuo nelle vie brulicanti di Londra, in realtà è governato da leggi ben più meschine e legate al profitto. Nessuno potrà convincerlo, fino a che la vita stessa non si incaricherà di aprire i suoi occhi ingenui. Ma l’incontro con una grande scrittrice, e l’incrollabile fiducia nel potere dei piccoli gesti quotidiani, sapranno dare ancora una volta un giro di vento al destino…

La porta del paradiso, romanzo di Alfredo Colitto edito da Piemme, data d’uscita 15/01/13, genere romanzo storico.
Napoli, 1637. Primogenito di una nobile famiglia, Leone Baiamonte ha ventitré anni e la spavalderia di chi può vivere senza dover lavorare. A differenza del padre, astronomo dilettante dedito solo allo studio, Leone non è privo di senso pratico e iniziativa. Ma il giorno in cui scopre che la sua famiglia è finita nelle mani di Giorgio Terrasecca, un usuraio senza scrupoli, è troppo tardi per evitare il disastro. Per quell’uomo, infatti, la rovina dei Baiamonte rappresenta una vendetta lungamente attesa, cui non intende rinunciare. Macchiatosi di una grave colpa nel tentativo di proteggere i familiari, Leone non ha altra scelta che fuggire oltreoceano. Una fuga dolorosa e solitaria, che lo costringe a lasciare la sua futura sposa Lisa, ma che gli offre anche una speranza: in Messico, infatti, uno zio missionario ha scoperto una miniera d’argento e ha invitato il nipote a farsene carico. Il giovane confida così di poter dare sostegno alla propria famiglia. E in fondo al cuore, serba la speranza di riabbracciare la sua amata. Ma il Nuovo Mondo non è il paradiso, e mentre a Napoli i Baiamonte vivono nell’indigenza e il popolo vessato dalle tasse prepara la rivolta capeggiato da Masaniello, nuove peripezie metteranno Leone duramente alla prova. In un’epoca di luci e ombre, una storia di passioni profonde, un’avventura tra due continenti popolata di personaggi indimenticabili.

L’uomo di Primrose Lane, romanzo di James Renner edito da Einaudi, data d’uscita 15/01/13, genere horror.
Hai mai l’impressione, quando incontri qualcuno, che la tua vita stia per prendere una strana deviazione che forse faresti meglio a evitare? David Neff, giornalista e scrittore, ha pubblicato un libro sulla vita di un serial killer, che è diventato un best seller ma ha lasciato segni profondi nella sua psiche. Da cinque anni non scrive piú nulla, e ha bisogno al piú presto di una nuova storia che lo appassioni e gli permetta di tornare al successo, uscendo dal vortice di dolore seguito al suicidio della moglie Elizabeth. Si lascia coinvolgere dal caso dell’Uomo di Primrose Lane, un personaggio solitario e avvolto nel mistero, assassinato brutalmente e senza motivi apparenti quattro anni prima. Le sue indagini si trasformano in un’autentica ossessione quando, sul letto dell’uomo, viene ritrovata un’impronta di Elizabeth, segno di un legame che sembra avere le sue origini nel passato e nel grande trauma che ha segnato la vita della moglie di David: il rapimento della sorella gemella, Elaine, svanita senza lasciare tracce e mai piú ritrovata.

Le affinità alchemiche, romanzo di Gaia Coltorti edito da Mondadori, data d’uscita 15/01/13, genere narrativa.
Giovanni ha diciotto anni, trascorsi quasi tutti a Verona, dove è nato. Una vita tranquilla, qualche amico e, ogni giorno, i lunghi allenamenti in piscina per prepararsi alle gare. Anche a casa regna la quiete: Giovanni vive solo con suo padre, notaio, in quel genere di grande appartamento abitato da due uomini che ogni donna può immaginarsi. Selvaggia ha diciotto anni, molte amiche e diversi spasimanti, vive sul mare e assapora l’estate appena iniziata quando sua madre le sconvolge la vita: si trasferiranno per ragioni di lavoro. Selvaggia cambierà scuola, dovrà ricominciare tutto da capo e lo dovrà fare a Verona, la città dove è nata e da cui proprio la mamma, tanti anni prima, l’aveva portata via, separandola dal padre e dal fratello gemello. Quando Selvaggia varca per la prima volta la soglia della nuova casa, Giovanni è rintanato in camera sua. Gli basta la voce di lei per capire che nulla sarà più come prima. Giovanni scopre quella voce come un regalo, ma al tempo stesso la riconosce, è un suono che vive da sempre dentro di lui: Selvaggia, la sorella perduta, è tornata nella sua vita, per sempre. Lei a Verona non conosce nessuno: solo Johnny – come lo ha subito ribattezzato – può farle da guida e tenerle compagnia nei tre lunghi mesi che devono trascorrere prima della ripresa scolastica. Selvaggia è bellissima, piena di fascino ma anche capricciosa fino allo sfinimento, croce e delizia per il fratello ritrovato. Presto tra i due si sprigiona un’elettricità, un magnetismo, un’affinità che ha un solo nome, per loro impronunciabile: desiderio. Questo romanzo è la cronaca dell’amore tra due ragazzi che si affacciano alla vita, un amore meraviglioso e impossibile nel modo più crudele, perché non è la diversità a separare i due innamorati – non sono una sirenetta e un principe, un vampiro e una fanciulla – ma, proprio nella terra dei Montecchi e dei Capuleti, è la vicinanza assoluta a condannarli. Densissimo di echi letterari eppure diretto come il diario di un teenager, Le affinità alchemiche ha il candore e l’intensità per rinnovare nel nostro cuore un’emozione senza tempo, per ammaliarci ancora una volta con il miracolo e la tragedia della seduzione. Selvaggia e Johnny: ricordatevi questi nomi, la loro fiamma brucia alta nel cielo.

La padrona. Diario segreto di una donna romana del Seicento, scritto da Alessandra Borghese, editore Mondadore, genere romanzo storico, data d’uscita 15/01/13.
E’ il maggio del 1605, il cardinale Camillo Borghese è appena diventato papa con il nome di Paolo V, per lo Stato Pontificio e per la sua capitale si apre uno dei periodi di più intenso e rigoglioso sviluppo. Su questo sfondo Alessandra Borghese, che di Paolo V è una discendente, disegna, attingendoli dalle intense pagine di un diario intimo, i tratti della sua protagonista: una donna di nobili natali che, ferita per l’inspiegabile abbandono del padre e sconvolta da una prima esperienza sentimentale, decide di prostituirsi, quasi a cercare una vendetta per il dolore subito. Per anni agisce nella più torbida ed oscura trasgressività, nella penombra dei palazzi del potere. Indossa una maschera e recita il ruolo della Padrona, impartendo dolore e umiliazione agli uomini che incontra, e ricevendone in cambio una sorta di venerazione. Di giorno legge, studia, scrive e si occupa di opere di bene. Di notte invece incontra i suoi clienti, lasciando spazio a quella parte della sua anima marchiata dal dolore. Ma in lei convive un’altra parte, quella di una donna che si è sempre interrogata e non si è mai arresa. Sarà proprio quella parte di anima a portare la Padrona a riscoprire l’immensità dell’amore vero e a spingerla ad intraprendere un percorso di redenzione che la condurrà a mutare radicalmente e a incrociare di nuovo l’uomo che più di ogni altro ha segnato la sua esistenza.

Il ciclo del viaggio della Jerle di Shannara, è il volume in cui Mondadori ha raccolto i tre libri che compongono una delle sottoserie dell’immenso Ciclo di Shannara scritto da Terry Brooks, genere fantasy, data d’uscita 15/01/13.
Il volume va letto dopo il ciclo Gli eredi di Shannara e comprende: La strega Ilse, Il labirinto, L’ultima magia.
È passato più di un secolo dagli avvenimenti descritti nel “Ciclo degli eredi di Shannara”, e la guerra tra gli Elfi e la Federazione continua ancora minacciando l’esistenza stessa del mondo di Shannara. Il presente ciclo ruota intorno alla missione, irta di sconosciuti pericoli e insidiata da nemici temibili, dell’ultimo druido di Paranor, Walker Boh, alla ricerca di tesori dal valore inestimabile: le Pietre Magiche, scomparse da decenni, e una potentissima “magia fatta di parole”, in grado di cambiare per sempre chi la possiede e che potrà forse porre fine al secolare conflitto. Trent’anni prima, il principe degli Elfi Kael Elessedil era partito per impadronirsi della leggendaria magia e non aveva mai più fatto ritorno, benché avesse con sé le Pietre Magiche che fino a quel momento avevano sempre protetto i membri della famiglia reale. Quando ormai si è rinunciato a cercarlo, Kael viene ritrovato morente nel mare dello Spartiacque. Unica testimonianza delle traversie da lui vissute nei trent’anni precedenti è una mappa coperta di simboli misteriosi che porta ancora con sé. E Walker è il solo uomo vivente in grado di leggerli. Seguendo le indicazioni della mappa, gli Elfi organizzano una spedizione capitanata dal druido, che però è ostacolata dagli agguati di chi vorrebbe distruggere il regno degli Elfi: la terribile Strega di Ilse e il suo misterioso maestro, Morgawr, mezzo uomo e mezzo rettile, che si nutre di anime e comanda un esercito di morti viventi praticamente impossibili da fermare. Il ciclo del viaggio della Jerle Shannara è una conferma della grandezza di Terry Brooks come autore di fantasy, unanimemente considerato dai lettori l’unico vero erede di J.R.R. Tolkien.

Il bacio della morte, romanzo di Marta Palazzesi edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere Fantasy.
Quando hai diciotto anni, vivi nelle remote foreste della Romania e il tuo unico obiettivo è dare la caccia alle spietate creature che popolano il Mondo Sotterraneo, non puoi permetterti distrazioni. E questo Thea lo sa molto bene. Abile mezzo demone dotato del potere dei sogni, è una ragazza ribelle e irriverente. Ma quando riceve il pugnale con cui cacciare gli Azura, è più che determinata a impegnarsi fino in fondo negli allenamenti che la renderanno ufficialmente una Cacciatrice, mettendo da parte tutto il resto. Però non sempre le cose vanno come previsto e Thea si ritrova costretta non solo a combattere contro un nemico infido e crudele, ma anche a resistere al costante impulso di azzuffarsi col padre, dal quale ha ereditato i poteri da Incubo. Ma soprattutto deve cercare di contenere l’attrazione per il nuovo compagno di caccia, un affascinante mezzo Succubo dal passato oscuro. Inaspettate rivelazioni e inquietanti avvenimenti sconvolgeranno pericolosamente la vita di Thea, divisa tra il desiderio di seguire chi ama e compiere il proprio dovere.

La luce alla finestra, romanzo di Lucinda Riley edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere narrativa.
Émilie de la Martinières ha sempre subito il giudizio di sua madre, regina indiscussa della scena mondana parigina. Ora ha trent’anni, ma la freddezza mascherata dal lusso e dagli agi con cui quella donna superficiale e distante l’ha cresciuta è un fardello ancora pesante da portare. L’improvvisa notizia della sua morte, tuttavia, risveglia in Emilie un groviglio di sentimenti contrastanti e dolorosi, soprattutto quando apprende di essere l’unica erede di un sontuoso castello nel Sud della Francia, un castello che nasconde le risposte a molti degli interrogativi che pendono sul suo passato: sarà un vecchio taccuino ritrovato tra quelle mura a metterla sulle tracce della misteriosa e bellissima zia Sophia, la cui tragica storia d’amore ai tempi della guerra ha segnato irrimediabilmente la sua famiglia. E perché all’improvviso continua a pensare a un uomo che ha appena conosciuto, proprio lei che si è sempre tenuta lontana dall’amore? Voce unica e inconfondibile della narrativa romantica, Lucinda Riley ha scritto un’altra storia d’amore e passione, una storia impetuosa tra passato e presente che incanta, travolge e rapisce.

Nessuno sa di noi, romanzo di Simona Sparaco edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere narrativa.
Quando Luce e Pietro si recano in ambulatorio per fare una delle ultime ecografie prima del parto, sono al settimo cielo. Pietro indossa persino il maglione portafortuna, quello tutto sfilacciato a scacchi verde e blu delle grandi occasioni. Finalmente, dopo anni di inutili tentativi, di “sesso a comando” e di calcoli esasperanti con calendario alla mano, conosceranno il loro bambino. Non appena sul monitor appare il piccolo Lorenzo, però, il sorriso della ginecologa si spegne di colpo. Lorenzo è “troppo corto”. Ha qualcosa che non va. Comincia così il viaggio di una coppia nella nebbia di una realtà sconosciuta. Luce e Pietro sono chiamati a prendere una decisione irrevocabile, che cambierà per sempre la loro vita e quella di chi gli sta intorno. Qual è la cosa giusta quando tutte le strade li conducono a un vicolo cieco? E l’amore fino a che punto potrà salvarli? Nessuno sa di noi è la storia della nostra fragilità. Di un mondo che si lacera come carta velina e di un grande amore che tenta in ogni modo di ricomporlo. Un’esperienza di dolore e rinascita raccontata da una voce così potente e umana da rimanere impressa per molto tempo. Un romanzo che scuote l’anima.

Punti sul nero ed esce il rosso, scritto da Eric Knight, editore Elliot, data d’uscita 16/01/13, genere giallo e mistery.
Un giovanotto spiantato e dal cuore tenero si mette sulle tracce della moglie che lo ha mollato. Giunto in California, però, si ritrova coinvolto suo malgrado in una rapina e con la refurtiva tra le mani. Mentre cerca di uscire dal pericolo in cui si è cacciato, incontra sulla sua strada numerosi, bizzarri personaggi: una donna piuttosto matura e possessiva che tenta di proteggerlo a ogni costo, un regista isterico e geniale, una languida e benestante nuotatrice con cui intraprende una storia d’amore. Sullo sfondo, l’America post-Depressione e una Los Angeles che sembra non aver ancora perduto il proprio fascino naïf. Scritto nel 1938 con lo pseudonimo Richard Hallas, il romanzo ebbe un grandissimo successo e la sua estrema originalità suscitò reazioni della critica diverse: alcuni lo considerarono un capolavoro, altri una raffinatissima parodia dei modelli di genere. La sua satira della California e del mondo hollywoodiano verrà ripresa un anno dopo da Nathanael West ne Il giorno della locusta e, più tardi, ne La sorellina di Raymond Chandler.

L’accecante bagliore del buio, scritto da Serra Giovanni, editore Corbo, genere Thriller, data d’uscita 16/01/13.
Una vicenda rossogiallonero al 100% e con le sfumature di un arcobaleno malvagio che scuote nel profondo l’anima dei protagonisti. Omicidi apparentemente senza senso, rituali oscuri, strani personaggi, investigatori inusuali, entrati in una sciarada apparentemente per caso, sono gli elementi di cui si plasma il romanzo. Impossibile scoprire da subito se la storia è un horror, un thriller, un giallo. Il filo conduttore di amore e sesso saprà annodare le diverse anime del libro.

Giuba. Avventura sul fiume nel cuore della Somalia, scritto da Ezio Capello, editore Addictions-Magenes Editoriale, genere avventura, data d’uscita 16/01/13.
Nella notte fra il 29 e il 30 dicembre 1990 scoppia a Mogadiscio la rivolta popolare contro il regime di Siad Barre, che da oltre vent’anni detiene il potere in Somalia. Non appena la notizia dell’insurrezione si diffonde in Europa, Marco Weiss, figlio di Hermann Weiss, noto esportatore milanese, decide di raggiungere Mogadiscio per tentare di portare in salvo Rughia Rahànuin, la bellissima fanciulla conosciuta durante il suo recente viaggio d’affari nella capitale somala, e di cui si è perdutamente innamorato. È l’inizio di un’avventura che vedrà lui e tre suoi amici coinvolti in una sfida estrema. Un romanzo in parte autobiografico, imperniato su una missione ad alto rischio in un lembo dell’Africa orientale dilaniato da una feroce guerra civile, la stessa che ancora oggi fa di continuo parlare di sé.

Il canto dell’anatroccolo, scritto da Viviana Viviani, editore Corbo, genere narrativa, data d’uscita 16/01/13.
Arianna crea amici immaginari, gli Oprini, per sfuggire alla banalità che la circonda, ai genitori ottusi e al confronto con l’odiosa cugina danzereccia. Rosa porta sul suo bellissimo corpo i segni di una malattia che le nega l’amore e il piacere, e non sa se il male nasce dal proprio inconscio o dalla vendetta ultraterrena di un padre non amato. Andrea è suo malgrado l’unico a svelare un delitto irrisolto, ma per timore tace e si porta dentro il peso della sua vigliaccheria. E sullo sfondo Alvise, un misterioso scrittore di dubbio talento e sconfinata ambizione. Questi i personaggi di una storia che mette insieme uno sguardo originale, spregiudicato e a tratti ironico sui percorsi della sessualità; la carica di lievitazione fantastica vagamente inquietante di un certo Italo Calvino; la seduzione di uno stile dimesso, da linguaggio primario della fiaba, ingenuo eppure malizioso…

Domani mi sposo, scritto da Alison Sherlock, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
Dopo l’iniziale euforia per l’inattesa proposta di matrimonio del suo fidanzato, Violet Saunders è presa dal panico. Come potrà mai, lei che ha sempre indossato taglie forti, entrare in uno di quei bellissimi ma striminziti abiti da sposa? Deve correre ai ripari! Decide così di iscriversi a Corpo nuovo, vita nuova!, un programma di dimagrimento che promette miracoli.
Presto si accorge che l’unico aspetto positivo di quel club per persone a dieta sono i nuovi amici, Kathy, Maggie, Lucy ed Edward. Quanto al peso, i clienti di Corpo nuovo, vita nuova! non fanno che ingrassare, terrorizzati dalla titolare, Trudie, che segretamente li disprezza. Un giorno però, mentre Violet è al lavoro, accade qualcosa. Il suo capo, di origine italiana, la invita a pranzo nel ristorante della sua famiglia. Violet viene travolta da un’esplosione di sapori e ingredienti meravigliosi, di cui non immaginava l’esistenza. Ispirata da quest’esperienza culinaria, convince i suoi compagni di dieta a formare un nuovo club, all’insaputa di Trudie. E le favolose ricette italiane, con ingredienti sani e poco grassi, cominciano lentamente a fare il loro effetto. Riuscirà l’anatroccolo Violet a trasformarsi in cigno, in tempo per il suo matrimonio? E soprattutto, perdere peso risolverà davvero tutti i suoi problemi?

Il sangue nero dei Romanov, scritto da Levy Mossanen Dora, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
Una dinastia immortale. Un oscuro segreto. Quale mistero si nasconde nel palazzo dello zar? Un viaggio mistico nella corte degli zar pieno di sorprese e colpi di scena.
Darja ha 104 anni ed è ancora una donna bellissima e dal fascino misterioso.
Vive in un antico e fatiscente palazzo e intorno a lei svolazza sempre un nugolo di farfalle. Nessuno sa con certezza chi sia in realtà: l’unico indizio relativo al suo passato è un preziosissimo ciondolo, un uovo Fabergé tempestato di diamanti e pietre preziose da cui non si separa mai. Ha dei poteri soprannaturali e racconta di essere stata la tutrice del piccolo Aleksej, l’erede al trono dei Romanov. È passato quasi un secolo da quando la Rivoluzione ha annegato nel sangue il fasto e la ricchezza degli zar: i membri della famiglia reale sono stati uccisi, il loro nome dannato, i simboli del potere distrutti, eppure pare che Aleksej sia scampato all’eccidio… Darja non lo ha mai dimenticato e quando riceve una convocazione urgente da parte dell’Associazione della nobiltà russa le sue speranze riprendono corpo… Il sangue nero dei Romanov è una storia densa di magia e di avventura, amore e speranza, in cui rivive l’atmosfera lussureggiante di una corte opulenta e ricca di meraviglie, ma destinata a un inevitabile tramonto.

Entra nella mia vita, romanzo di Clara Sánchez edito da Garzanti, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Madrid. Il sole estivo illumina la casa piena di fiori. È pomeriggio e la piccola Veronica approfitta di un breve momento di solitudine per sfogare la curiosità di bambina spiando tra le cose dei genitori. Apre una cartella piena di documenti, intorno a lei il silenzio, e spunta una foto. Veronica la estrae con la punta delle dita, come se bruciasse. Non l’ha mai vista prima. Ritrae una bambina poco più grande di lei, con un caschetto biondo, una salopette di jeans e un pallone tra le mani. Veronica è confusa, ma il suo intuito le suggerisce che è meglio non fare domande, non adesso che la mamma è sempre triste. Anno dopo anno, Veronica si convince sempre più che le discussioni e i malumori in casa sua nascondano qualcosa di cui nessuno vuole parlare. E che l’enigma di quella foto, di quella bambina sconosciuta, c’entri in qualche modo. Ma quando Veronica diventa una donna, decisa e tenace, non può più fare finta di niente. La malattia della madre la costringe a fare i conti con un passato di cui non sa nulla, un passato rubato che la avvicina sempre di più alla bambina misteriosa della fotografia. Ritrovarla è l’unica strada per raggiungere la verità. Una verità che, forse, ha un prezzo troppo alto. E quando Veronica trova la bambina, ormai una donna anche lei, capisce che la strada è tutt’altro che percorsa, che il mistero è tutt’altro che svelato. Ma soprattutto capisce che c’è qualcuno disposto a tutto pur di ostacolarla nella sua ricerca. Non le rimane che sé stessa, il suo intuito e il suo coraggio…

Tra le braccia della notte, romanzo di Nalini Singh edito da Nord, data d’uscita 17/01/13, genere Fantasy, Horror e gotica.
Per Elena Deveraux, tornare a New York non significa solo riprendere il lavoro di Cacciatrice, ma anche fare i conti coi Sette, i fedelissimi consiglieri di Raphael, un gruppo addestrato per proteggere l’arcangelo da ogni possibile minaccia… compresa Elena: secondo loro, infatti, l’amore che Raphael prova per lei lo ha reso più umano e, di conseguenza, più debole. Una debolezza che potrebbe costargli cara, soprattutto ora che la città è sconvolta da una serie di catastrofi naturali e un gruppo di vampiri rinnegati sta approfittando della confusione per seminare ulteriore panico tra la popolazione inerme. Per questo, i Sette vorrebbero allontanare Elena, senza sapere che, in realtà, lei è l’unica che può salvare Raphael dalla terribile minaccia che grava di lui. Perché i terremoti e le mareggiate che si sono verificati a New York sono i segni che preannunciano il risveglio di Caliane, il più potente e pericoloso degli arcangeli dormienti, nonché madre di Raphael…

E i bambini osservano muti, romanzo di Giuseppe Marotta edito da Corbaccio, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa italiana.
Remì ha dieci anni. Ha una famiglia, va a scuola e ha pure una fidanzatina. Un’infanzia apparentemente normale, ma nella terra martoriata dalle guerre di camorra essere bambini pare impossibile. Il nonno, Don Furore, è il boss di una potente banda criminale, che tiene in mano le sorti della sua famiglia e di un indefinito quartiere fra Napoli e Caserta, lungo la Domiziana: la moglie e il figlio si uniscono alla schiera del popolo che lo teme e lo serve, e soltanto la nuora, la madre di Remì, riesce a tenergli testa. Il bambino, sospeso fra questi modelli, si ritrova al centro di un mondo feroce, scandito da rigide regole d’onore, immerso in un implacabile meccanismo di colpe e punizioni dove è sempre più difficile distinguere ciò che è giusto e ciò che non lo è. Ma per difendere la mamma in pericolo, il piccolo protagonista accetta di combattere una battaglia solitaria che lo porterà a mettere in discussione tutto quello in cui credeva, persino le sue radici.

Segreti, bugie e cioccolato, romanzo di Amy Bratley edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
Quando Ethan, l’amore della sua vita, l’ha lasciata senza una spiegazione da un giorno sll’altro, Eve aveva il cuore a pezzi e pensava che non sarebbe mai più riuscita a essere felice. Invece il tempo sembra aver curato le sue ferite e, pian piano, Eve è tornata a sorridere. Ora, a distanza di tre anni, ha un nuovo fidanzato, Joe, e sta per aprire la caffetteria dei suoi sogni. Insomma, le cose sembrano finalmente andare per il verso giusto. Almeno fino a quando Eve non si lascia convincere da Joe a partecipare a una gara culinaria organizzata dal giornale per cui il ragazzo lavora: ognuno dei partecipanti preparerà una cena a casa propria per gli altri concorrenti, i quali dovranno poi dare un voto al loro ospite. Tra mille dubbi, ansie e timori, Eve finisce per lanciarsi a capofitto nella sfida, e si mette ai fornelli. È intenta a preparare i suoi manicaretti, quando si ritrova davanti l’ultima persona al mondo che avrebbe desiderato invitare a cena: Ethan. Possibile che il destino abbia deciso di metterla di nuovo di fronte all’uomo che le ha spezzato il cuore?

Uno splendido inganno, romanzo di Andrea Fazioli edito da Guanda, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e mistery.
Guido Moretti è un uomo onesto, integerrimo, e ha sempre svolto in modo ineccepibile le sue mansioni di contabile, prima in Italia e poi nella Svizzera italiana. Un giorno la stazione di servizio dove lavora, vicino alla frontiera, viene rapinata. Nessuno si fa male, ma Guido – e soltanto lui – nota un dettaglio, un piccolo fatto che non lo lascerà più in pace. Di lì a poco va in pensione. Cominceranno giornate monotone di passeggiate e partite a carte? Nemmeno per idea. Nella sua vita regolare s’insinuano gli occhi e la figura provocante di Karin, una bella truffatrice di professione. Si sarà davvero innamorata di Guido? E se così non fosse, allora che cosa vuole da lui? In una Zurigo ricca e pulita, nella quale i vizi sono nascosti sotto i prati ben tosati delle ville, e poi sulla riva placida di Ascona, con puntate a Milano, Andrea Fazioli dà vita a un giallo insolito con al centro i temi, più che mai attuali, della verità e della menzogna, della realtà truccata. Il perbenismo danaroso veste abiti eleganti sotto cui battono cuori molto ambigui, e i truffatori veri sono forse più limpidi, nei loro imbrogli simili a giochi di prestigio, degli austeri borghesi che collezionano soldi, residenze e quadri d’autore. E sanno esercitare una sottile forma di violenza nelle loro danze di riunioni e cocktail in riva al lago…

L’uomo del mare, romanzo di Carl-Johan Vallgren edito da Longanesi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
La vita non è stata generosa con Nella e il piccolo Robert, prigionieri di un’esistenza segnata dalla paura, col padre che entra ed esce continuamente di galera e la madre alcolizzata. E raccontare storie che infondano la speranza di un nuovo inizio è l’unico modo per sopravvivere senza impazzire. Così, giorno dopo giorno, Nella racconta a Robert la vicenda di un bambino nato, come lui, in un paesino di mare della Svezia meridionale, timido e goffo come lui, che come lui deve affrontare, oltre all’assenza dei genitori, le angherie dei compagni di scuola, spietati carnefici della diversità. Angherie dalle quali, nella vita reale, solo Nella tenta di difenderlo, lei che, a sedici anni, deve occuparsi di tutto. E se nella vita reale, a differenza del racconto, gli eventi sembrano procedere inesorabilmente verso il peggio, un giorno accade l’impensabile: l’incontro inatteso con l’uomo del mare sembra cambiare ogni cosa. Tra lui e Nella nasce un’amicizia profonda, ma in un mondo segnato dalla violenza il segreto straordinario che li lega non potrà rimanere tale a lungo… Un romanzo poetico e unico in bilico tra sogno e realtà, che arriva dritto al cuore delle emozioni.

La cripta occulta dei Templari, scritto da C.M. Palov, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
Quale mistero nascondono le Pietre del Fuoco, i leggendari “gioielli di Dio”, rubati all’Hopkins Museum di Washington? Quando la giovane fotografa Edie Miller si ritrova ad assistere al furto di questa straordinaria, antichissima reliquia e al brutale omicidio del curatore del museo, capisce subito di essere una scomoda testimone e che la sua vita è in pericolo. Così come quella di Cædmon Aisquith, studioso di archeologia, al quale la vittima aveva scritto una email prima di morire. Edie lo contatterà per metterlo in guardia, e presto sarà chiaro a entrambi che l’unico modo per salvarsi è tentare di risolvere quello che sembra un fitto e intricato mistero…
In una corsa contro il tempo, tra passioni inconfessabili, codici da decifrare e pericoli mortali, Cædmon ed Edie seguiranno le tracce della reliquia rubata. Fino a scoprire che chi se ne è impadronito sta cercando in realtà l’oggetto più prezioso della storia: l’Arca dell’Alleanza, il leggendario scrigno d’oro che molti secoli fa fu trafugato dal Tempio di Salomone a Gerusalemme e non fu mai più ritrovato…

La casa di velluto e cristallo, romanzo di Katherine Howe edito da Salani, data d’uscita 17/01/13, genere romanzo storico.
14 aprile 1912. Ellen Allston e sua figlia Eulah si godono i fasti dell’alta società in una sfarzosa sala da ballo del Titanic, ignare della tragedia che travolgerà i loro destini. Boston, tre anni dopo. Sibyl Allston partecipa alle sedute spiritiche tenute in casa di una veggente nel disperato tentativo di contattare la madre e la sorella scomparse. Rimasta l’unica donna in famiglia, ormai ‘troppo vecchia per sposarsi’, Sibyl indossa con riluttanza i panni di un’impeccabile padrona di casa, rassegnata a fare ciò che tutti si aspettano da lei. Mentre l’amicizia per il suo amico Ben si trasforma lentamente in qualcosa di diverso, in una fumeria di Chinatown Sibyl interroga una sfera divinatoria e vede cose sconvolgenti e misteriose. La poppa di una nave nella sfera di cristallo è il confine tra passato e futuro, tra sogno e realtà. Esplorando le sue nuove, inquietanti facoltà Sibyl inizia un viaggio in cerca di se stessa che la porta, sulle tracce della storia familiare, a imbattersi in un segreto da lungo tempo custodito…

La stanza dei cadaveri, romanzo di Tony Black edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere gialli e thriller.
Dentro a un cassonetto, in un vicolo buio di Edimburgo, quattro amiche trovano il cadavere mutilato di una ragazza. Chi è la vittima? Da dove viene? Chi l’ha uccisa e perché? A indagare sul caso viene chiamato l’ispettore Rob Brennan, brillante detective appena tornato in servizio dopo un esaurimento nervoso. Il violento assassinio del suo unico fratello, infatti, ha minato l’equilibrio emotivo dell’investigatore. Risolvere il mistero di quella giovanissima ragazza potrebbe aiutarlo a rimettersi in carreggiata e a riacquistare fiducia nelle proprie capacità. Brennan, però, deve guardarsi le spalle. In molti alla stazione di polizia gli remano contro, il commissario capo non è quel che si dice una donna dal carattere malleabile e l’ispettore rivale sembra illuminato da una buona stella. Ma Brennan è un duro e anche se il suo stacanovismo e la sua tendenza a mettersi nei guai non sono ben tollerati, riesce a portare avanti il caso che si rivela giorno dopo giorno un vero rompicapo… In una Scozia fredda e misteriosa, un’indagine ricca di colpi di scena e di descrizioni mozzafiato che non vi permetterà di staccare gli occhi dalle pagine.

Le imprevedibili conseguenze dell’amore, romanzo di Jill Mansell edito da Tre60, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
Orla Hart è una star: milioni di lettrici in tutto il mondo divorano i suoi mielosi romanzi d’amore, che si concludono ogni volta con un appagante lieto fine. Tuttavia adesso ha perso il suo tocco magico, perché la vita – quella reale – non è certo come lei la racconta nei suoi libri. Da tempo, infatti, il marito la tradisce con una donna molto più giovane di lei e, sebbene lo ami ancora alla follia, Orla non può più sopportare il peso di quell’umiliazione, finita persino sulle prime pagine dei giornali di gossip. Così, l’unica soluzione che vede all’orizzonte è sparire, per sempre… Il destino, però, ha in serbo per lei un nuovo, inaspettato capitolo: l’incontro con Millie, una ragazza che ha appena lasciato l’ennesimo fidanzato perdutamente innamorato di lei. Stufa di ritrovarsi impelagata in relazioni soffocanti, Millie vuole prendersi un po’ di tempo solo per sé, e coinvolge nelle sue avventure anche la celebre scrittrice. Travolta dalla sua esuberanza, Orla si lascia trascinare dalla fresca e disinvolta vitalità di Millie, e decide d’ispirarsi proprio a lei per creare la protagonista del suo nuovo romanzo. Con una differenza rispetto al passato: questa volta il lieto fine deve essere autentico e il personaggio deve innamorarsi anche nella realtà. Il problema è che Millie non ha nessuna intenzione d’impegnarsi. Ma Orla ne è convinta: l’amore – quello vero – trova sempre un pertugio nel cuore e sboccia quando meno te lo aspetti…

Il piccolo campo, scritto da Caldwell Erskine, editore Fazi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Dopo aver narrato ne La via del tabacco le vicende dei Lester, Erskine Caldwell in questo secondo romanzo del “ciclo del Sud” racconta con crudo realismo e amaro umorismo l’epopea della famiglia Walden. Siamo nei primi anni Trenta, negli aspri territori della Georgia rurale. TyTy Walden è convinto che sotto il proprio campo si nascondano filoni d’oro e, rincorrendo questa vana speranza, obbliga da quindici anni la sua famiglia a scavare buche su buche, distruggendo cosi ogni futura possibilità di raccolto. La sua è una febbre irrefrenabile, che trascina figli e parenti. Saranno due eventi drammatici a travolgere infine le sorti dei Walden. Un affresco luminoso di un mondo dominato da rabbia, desideri, tradimenti e speranza, e soprattutto da quegli impulsi primordiali – l’eros e la fame -, la cui straordinaria rappresentazione costò a Caldwell la censura e la critica dei contemporanei, tra cui quella, celebre, dell’autrice di Via col vento Margaret Mitchell.

L’ombelico di Giovanna, scritto da Ernest van der Kwast, editore Isbn Edizioni, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Puglia, estate 1945. In una luminosa giornata, Giovanna esce dal mare con un costume strappato che lascia scoperto l’ombelico, rubando per sempre il cuore di Ezio. La guerra è appena finita, gli invasori hanno abbandonato il Paese, e il bikini sarà presentato al mondo solo dodici mesi dopo. Ezio resterà ammaliato dalla pelle color miele di Giovanna, e proverà in tutti i modi a conquistare il suo cuore. Ma lei, impaurita e insicura, non accetterà la sua proposta di matrimonio, costringendo Ezio a fuggire dall’umiliazione del rifiuto. Il giovane pugliese, in un viaggio picaresco di tre settimane, attraverserà l’Italia distrutta ma colma di speranza del dopoguerra fino a raggiungere Bolzano. Ezio è giovane, orgoglioso e non conosce la strada del ritorno; sceglierà così di nascondersi dal passato, diventando un raccoglitore di mele. Sessant’anni dopo una lettera riaccende quella passione mai del tutto sopita. Ezio parte così per un avventuroso viaggio a ritroso, che è anche un malinconico tentativo di recuperare il passato. Un romanzo coraggioso e universale che racconta l’amore ad ogni età, ribaltando i cliché della società moderna.

Apnea, scritto da Amurri Lorenzo, editore fandango, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
La faccia immersa nella neve, come ovatta soffice che gli toglie il fiato. È la vertigine dell’apnea. Pochi attimi prima Lorenzo stava sciando insieme a Johanna, la sua fidanzata. Un momento spensierato come tanti, ormai irrimediabilmente ricacciato indietro, in un passato lontano. Poi la corsa in ospedale in elicottero, il coma farmacologico e un’operazione di nove ore alla colonna vertebrale. Dai capezzoli in giù la perdita completa di sensibilità e movimenti. D’ora in avanti Lorenzo e il suo corpo vivranno da separati in casa. Ma l’unica cosa che conta, adesso, sono le mani. Poter riprendere a muoverle, poter ricominciare a suonare la chitarra, perché la musica è tutta la sua vita. Dalla terapia intensiva ai lunghi mesi di riabilitazione in una clinica di Zurigo, fino al momento di lasciare il nuovo grembo materno che lo ha tenuto recluso ma lo ha accudito e protetto durante la convalescenza. E il difficile reinserimento in un mondo dove all’improvviso tutto è irraggiungibile e tutti sono diventati più alti, giganti minacciosi dalle ombre imponenti. Con coraggio e determinazione Lorenzo Amurri racconta il suo ritorno alla vita. La voglia di vedere, di toccare, di sentire. Di riprendere a far tardi la notte insieme agli amici, di abbandonarsi all’amore della sua donna e riconquistare la libertà che gli è stata rubata. Ogni tappa è una lenta risalita verso la superficie, un’apnea profonda che precede un perfetto e interminabile respiro.

Margarito. Il leggendario arcipirata da Brindisi, scritto da Stomati Dario, editore Lupo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
“Da migliaia di anni, nei caldi tramonti di luglio, le acque del Seno di Ponente si colorano di rosso sanguigno, mentre lambiscono le fiancate delle navi, che dolcemente s’accostano sicure all’approdo. E ci piace pensare che questo sia stato anche l’ultimo saluto a Virgilio morente, mentre già il suo spirito, dirigendosi verso l’immortalità, lasciava indelebile traccia di sé in questo seno. La natura ha voluto che il porto di Brindisi s’aprisse, offrendosi maternamente ospitale, a tutte le navi che solcano il Basso Adriatico, senza chiedere se a bordo vi siano militari, pacifici viaggiatori, i grandi della Terra, la disperazione di immigrati senza patria, o persino pirati. Da qui prende l’incipit il romanzo di Dario Stornati, proiettandoci in uno spaccato della storia nel XII secolo, per farci rivivere le gesta del greco Margarito, ammiraglio o pirata poco importa, che seppe dare lustro alla città, che lo aveva accolto e nutrito, amandola al punto da assumerne il nome e identificandosi completamente con essa. Pur alla prima prova da romanziere, l’autore, utilizzando sapientemente i canoni del romanzo storico, riesce a dare solidità alla ricostruzione della vicenda umana, personale e famigliare, di Margarito da Brindisi, continuamente intrecciandola con gli avvenimenti della Grande Storia.” (Damiano Mevoli)

Nudo tra i lupi, scritto da Apitz Bruno, editore Longanesi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Campo di concentramento di Buchenwald, marzo 1945. Mentre gli americani sono arrivati a Remagen, un nuovo treno di deportati è giunto al lager. Tra essi Zacharias Jankowski, un ebreo polacco che porta con sé furtivamente una valigia. Alcuni detenuti lo aiutano a nasconderla, ma restano esterrefatti quando scoprono che al suo interno si trova un bambino di circa tre anni. Che fare: denunciarne la presenza o proteggerlo? Di certo la presenza del bimbo, l’unico in quel luogo di desolazione, mette a rischio l’organizzazione internazionale di resistenza attiva clandestinamente nel lager, dove l’obiettivo comune è cercare di sopravvivere tra la disperazione e la speranza, restare uomini nonostante tutto: l’orrore dei forni crematori, le torture, le marce della morte, i delatori, la solitudine, il lento annientamento. Fino all’11 aprile, quando i 21.000 prigionieri superstiti, con le ultime SS ormai in fuga, varcano i cancelli della libertà. La nuova edizione italiana di questo romanzo autobiografico, che vide l’autore testimone e protagonista degli eventi narrati, ripristina – sulla scorta della recentissima edizione apparsa in Germania – i brani che poco prima della pubblicazione Apitz decise di eliminare o modificare, restituendo il testo così come fu scritto di getto, all’indomani della liberazione del lager.

La luce del sole, scritto da Butler Octavia E., editore Fanucci, data d’uscita 17/01/13, genere horror e gotica.
Shori è una ragazza colpita da una forma di amnesia selettiva, condotta dalle sue stesse esigenze e abilità a una scoperta sensazionale: sopravvissuta alla strage della propria comunità, è in realtà una vampira di cinquantatré anni geneticamente modificata per essere immune alla luce del sole. Dopo il risveglio traumatico in una caverna, dimentica del proprio passato e protetta dalla pelle scura, dovrà combattere per rimettere insieme la propria famiglia e difendersi da chi vuole annientarla. La prosa asciutta, i personaggi ben caratterizzati, un’analisi sociologica che spazia tra passato e futuro contribuiscono alla creazione di un nuovo modello vampiresco, che si discosta dal classico romance gotico per approdare a una più attuale declinazione di fantascienza sociale.

Dio giocava a pallone, scritto da Ghiotti Giorgio, editore Nottetempo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
I protagonisti di “Dio giocava a pallone” sono ragazzi nati, come l’autore, all’inizio degli anni novanta e ognuno di loro esplora inquieto quel passaggio all’età adulta che li renderà sconosciuti a se stessi. I compiti in classe, con il loro schema quasi calcistico di chi passa la soluzione e di chi se ne appropria, i giorni di scuola dove un buon voto è la possibilità di andare al mare e di innamorarsi al sole, le feste con la luna in cielo e i baci infuocati sulle panchine con partner inattesi, un’isola inventata, metafora dell’adolescenza da cui si esce ritrovandosi perduti, l’ascolto attento e proibito dei desideri del proprio corpo, le intermittenze del cuore e quelle dei sensi, le corse pazze e forsennate con i motorini truccati che trasformano i viali e i lungomari in un nostalgico far west pomeridiano. Con una prosa consapevole e immacolata, Giorgio Ghiotti svela un’adolescenza che è il presente indicativo dello stare al mondo e ci racconta perché nessuno la abbandona mai veramente.

I fantasmi della notte, scritto da Jeaniene Frost, editore Fanucci, data d’uscita 17/01/13, genere Fantasy, horror e gotico.
Dopo aver sventato una guerra nell’aldilà, Cat Crawfield non desidera altro che un po’ di inattività per trascorrere del tempo con il marito vampiro, Bones. Ma il dono che le ha conferito la regina voodoo di New Orleans continua a coinvolgerla in nuove e difficili battaglie, questa volta contro uno spirito di straordinaria malvagità. Con il supporto di Bones, Cat accetta di aiutare un’amica di Fabian, un fantasma di nome Elisabeth, bruciata sul rogo secoli prima da un fanatico religioso: Heinrich Kramer. Al tempo Kramer era un cacciatore di streghe ma adesso è un fantasma spietato e sanguinario che ogni notte di Halloween assume sembianze corporee per torturare donne innocenti prima di bruciarle vive. Cat e Bones sono determinati ad aiutare Elisabeth e a rispedire Kramer nell’aldilà per sempre, ma com’è possibile respingere un fantasma nella tomba? Sono disposti a rischiare il tutto per tutto, anche se sanno bene che un solo passo falso potrebbe essere loro letale…

Tra due fuochi, scritto da Karin Slaughter, editore Time Crime, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
“Voglio farla finita.” È il tragico messaggio trovato nei pressi del lago Grant, dove i sommozzatori sono impegnati a estrarre dalle gelide acque il cadavere di Allison Spooner. Eppure, quello che sembrava doversi risolvere come un caso di suicidio rivela dettagli ben più oscuri e indecifrabili. Quando l’agente speciale Will Trent arriva sul posto, l’accoglienza al locale dipartimento di polizia non è delle più cordiali: nessuna disponibilità a collaborare, nessuna risposta alle tante domande sulla morte di un ragazzo con disturbi mentali tenuto sotto custodia perché sospettato di aver ucciso Allison. Anche l’agente Adams, incaricata di affiancare Trent nelle indagini, sembra a conoscenza di verità inconfessabili, qualcosa che ha a che fare con la morte, avvenuta anni prima, del capo della polizia della contea. E perché la vedova dell’uomo, Sara Linton, cerca a tutti i costi di coinvolgere Will in quella vecchia storia? Preso nella morsa di queste due donne illeggibili e determinate, Trent sta per portare alla luce segreti scomodi e oltrepassare quella sottile linea oltre la quale non si torna indietro. Una vicenda torva, pericolosa, e la determinazione di un uomo nel portare a galla la più dolorosa delle umane verità, non importa quanto profondamente sia nascosta… o quanto possa essere devastante.

La cura dell’attesa, scritto da Maria Pia Romano, editore Lupo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Davide è stato per Alba la rivelazione della pulsante voce della vita, la scoperta dell’amore che s’incide sulla pelle, per la prima volta. Nel trascorrere degli anni lei ha cercato di scacciare l’immagine inopportuna di un volto riemergente dal passato, è diventata una donna decisa e brillante: un ingegnere capace di spiegare ai suoi studenti il mondo dei motori disegnando alla lavagna curve perfette come il suo grembo, tenero portatore di nuova vita. Nell’attesa, Alba sfoglia le pagine della sua esistenza: l’infanzia chiusa nel cerchio perfetto della sua casa, gli anni a Ruvo di Puglia, poi il trasferimento nel Salento, la dedizione allo studio, le oscillazioni dell’animo. E lo sguardo innamorato di Filippo, il suo presente. Cos’è l’amore? Il calore della sicurezza che accarezza e non delude? Oppure la sottile incertezza che sa infiammarsi di passione, facendo invertire la rotta all’improvviso?

Il sogno di una vita, scritto da Adam Gopnik, editore Guarda, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
C’è un giorno memorabile, secondo Adam Gopnik, nella storia dell’umanità. È il 12 febbraio del 1809, quando ­ da una parte e dall’altra dell’oceano ­ nacquero due bambini destinati ad avere un’enorme influenza sul pensiero e sul futuro dell’uomo. Quel 12 febbraio infatti, in una tenuta della campagna inglese, nasceva Charles Darwin, mentre in una baita del Kentucky vedeva la luce Abraham Lincoln. Dopo di loro, e grazie a loro, il mondo avrebbe imparato che la storia della vita sulla Terra è il frutto di una continua evoluzione e che l’uomo può e deve combattere per il trionfo della democrazia. Gopnik ripercorre la storia di questi due grandi personaggi puntando l’attenzione soprattutto sull’uomo dietro l’icona ­ rispettivamente ­ della liberazione dalla schiavitù e della teoria dell’evoluzione, per mostrarceli nella veste di padri di famiglia, arrampicatori sociali, ambiziosi manipolatori e coraggiosi avventurieri… Come possiamo conciliare la figura del presidente Lincoln, politico buono e retto, con quella del comandante spietato che ha consapevolmente inviato decine di migliaia di giovani soldati a una morte certa? E perché il razionale Darwin ha aspettato vent’anni prima di dare alle stampe il suo pensiero? Il racconto originale e avvincente dei due grandi padri della Modernità.

Il colore del vetro, scritto da Francesco Caringella, editore Robin, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
Il caso capriccioso si diverte a scherzare con le vite di due giovani uomini. Maurizio, di origine pugliese, detto Cristo per il suo volto scavato e barbuto, è un giudice penale del Tribunale di Milano. Nicola è un ragazzone lucano, noto a tutti come un ambizioso pubblico ministero in servizio a La Spezia. Le vite dei due protagonisti si sfiorano, per una manciata di secondi, nell’aula magna di un grande albergo romano che ospita le prove scritte del concorso per l’accesso in magistratura, per poi sgranarsi, per oltre dieci anni, lungo traiettorie all’apparenza distanti e differenti. I due destini sono però legati da un invisibile ma robusto filo rosso: la difficoltà, che permea l’esistenza di ognuno, di distinguere la verità dalla menzogna. Un delicato processo per rapina a mano armata riunirà nel modo più inaspettato questi uomini così diversi e però così uguali, consentendo a entrambi di scoprire che in questo mondo traditore non c’è verità né menzogna: tutto dipende dal colore del vetro attraverso cui si guarda.

Per sempre carnivori, scritto da Cosimo Argentina, editore Minimum Fax, genere giallo, data d’uscita 17/01/13.
Una testa mozzata, tre tragicomici insegnanti precari in un istituto tecnico che cade a pezzi, ragazzine pericolose per gli altri e per se stesse e padri in lotta col passato. Sono questi gli ingredienti di una storia sulfurea fatta di comicità nera, notti brave e giovani professori che al mattino si scuotono di dosso le imprese delle ore precedenti e impugnano il registro tra studenti consapevoli che la scuola non potrà condurli verso nessun mondo migliore. Leone Polonia, io narrante del romanzo, è uno di questi tre docenti. Bevitore incallito, lingua tagliente, alle spalle una famiglia rasa al suolo e davanti la prossima ragazza da portare a letto. Lo sfondo è la provincia di Taranto, vera terra di confine fatta di dune e mare guasto, piccoli imprenditori a corto di moralità e grottesca malavita locale. Tutto procede identico a se stesso, fino a quando Leone commette un errore che non gli sarà perdonato. Aspro, lucido, liberatorio: “Per sempre carnivori” è uno spaccato sulla nostra provincia più nascosta, il romanzo sulla scuola italiana che non emerge mai dalle cronache ufficiali, e che solo la letteratura riesce a scoperchiare.

Il ventesimista, scritto da Bianchi Franco, editore Robin, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
In un quartiere di Roma collocato nei pressi di Castel Sant’Angelo, dove i ritmi della vita appaiono scontati, si installa la “Wisteria-Holding” che, con la collaborazione di un fattorino e dei titolari della libreria “Non Solo Oriente” gestita da una coppia di giovani indiani, avvia la distribuzione di un’edizione pregiata dell’Odissea prodotta a Bombay. L’ordinaria quotidianità della realtà locale viene interrotta dall’inspiegabile sparizione di Filarino Tagliacorto, il barbiere dongiovanni, seguita a breve distanza di tempo dalla scomparsa dei due fratelli Scipparelli, due furfanti avventati. I due avvenimenti provocano il diffondersi di una molteplicità di congetture e di sospetti. Le prime, fantasiose ma inquietanti, finiscono per addossare a Gioviale La Tagliata, il macellaio, la responsabilità della prima sparizione. I secondi, non del tutto infondati, lasciano intravedere ciò che si cela veramente dietro l’attività commerciale della “Wisteria-Holding”. Nel quartiere, risalta poco a poco la figura di Elia, un personaggio solo apparentemente secondario che si muove con discrezione nella quasi indifferenza generale, divenendo l’inconsapevole custode di tante piccole verità che, una volta svelate, forniranno un contributo sensibile all’epilogo del racconto.

Colpevole d’amare, scritto da Ward J.R., editore Leggereditore, genere giallo, horror e gotico, data d’uscita 17/01/13.
Jack Walker è finalmente pronto per smettere i panni di playboy e abbandonare il famigerato passato da ‘cattivo ragazzo’, così, con grande gioia di sua madre, si fidanza con una donna benestante. E ora la madre può portare avanti i suoi piani per farlo diventare, un giorno, governatore del Massachusetts. Anche i migliori piani però spesso falliscono, e in questo caso la causa del deragliamento è la restauratrice Callie Burke. Nel momento in cui Jack posa gli occhi su di lei si dimentica di tutto, anche della sua fidanzata praticamente perfetta. Dopo aver acquistato a un’asta il ritratto di uno dei suoi antenati, Jack assume Callie e la fa trasferire a casa sua, in modo che possa lavorare al restauro del prezioso dipinto senza alcuna interruzione. Ma, inaspettatamente, sia Callie che il dipinto nascondono dei segreti inconfessabili, che metteranno alla prova una passione incontenibile in grado di superare ogni razionalità.

Mille cretini, scritto da Quim Monzo, editore Marcos Y Marcos, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
Un paparino profondamente materno che prende in contropiede l’incipiente vecchiaia – nonché il figlio – a suon di collant, gonna, rossetto e tacchi a spillo. Un principe azzurro che tenta inutilmente di risvegliare la principessa dal suo sonno profondo con mille prodezze erotiche, e finisce per addormentarsi lui, per sempre. Uno scrittore esordiente pronto a rinnegare il suo idolo – che ha contribuito in modo sostanziale al suo decollo – non appena ne ha preso il posto nel firmamento letterario. Un uomo che decide di sposare l’ex fidanzata perché scopre che è malata terminale, e quando lei guarisce grazie all’amore, non sa proprio che pensare, che pesci pigliare… Che si tratti di vecchi rincretiniti, vitelloni incalliti o Madonne ribelli al destino di future madri di Gesù Cristo, Quim Monzó entra nelle vite dei suoi personaggi con occhio acuto, parole al vetriolo, balsami di tenerezza.

Le Brigate Fantasma, scritto da John Scalzi, editore Gargoyle Books, genre Fantasy e fantascienza data d’uscita 17/01/13.
Le Brigate Fantasma: un gruppo di soldati superumani, forti, agili e amorali. Tre razze aliene alleatesi per annientare l’umanità. Charles Boutin: uno scienziato che collabora col nemico per tradire la sua stessa specie. Quando le Brigate Fantasma apprendono che lo scienziato si è suicidato dopo aver per la prima volta nella storia trasferito la sua coscienza all’interno di un computer, decidono di impiantare la mente di Boutin in quella del supersoldato Jared Dirac per sventare l’attacco. Il piano prende una piega inaspettata quando Dirac inizia a ricercare la propria identità e a comprendere le ragioni del tradimento dello scienziato. La minaccia però è alle porte: i nemici dell’umanità non si accontenteranno di infliggere una semplice disfatta militare.

Morte a Pemberley, romanzo di P. D. James edito da Mondadori, data d’uscita 22/01/13, genere gialli e mistery.
Inghilterra, 1803. Darcy ed Elizabeth, i protagonisti di Orgoglio e pregiudizio, sono felicemente sposati da sei anni e vivono nella splendida tenuta di Pemberley, insieme ai due figli. Loro vicini di casa sono Jane, sorella maggiore di Elizabeth, e il marito Charles Bingley, vecchio amico di Darcy. In una fredda e piovosa serata di ottobre, mentre fervono gli ultimi preparativi per il ballo che si terrà l’indomani, fa il suo inatteso ingresso Lydia Wickham, sorella minore di Elizabeth e Jane. Lydia, in preda a una crisi isterica, chiede l’aiuto degli uomini presenti perché ritrovino il marito scomparso, insieme all’amico capitano Denny, nel bosco della tenuta. Darcy trova Wickham che piange disperato sul cadavere dell’amico Denny, accusandosi della sua morte. Dell’arma del delitto non c’è traccia. Ottimo romanzo d’atmosfera e dalla scrittura forbita che prende il via dove Orgoglio e pregiudizio si chiude, proponendosi come una sorta di rivisitazione in chiave gialla. Dalla descrizione degli oggetti a quella più complessa degli animi, l’autrice fa rivivere gli stessi personaggi introducendo la variante di un possibile delitto.

I territori del lupo, romanzo di Javier Marías edito da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa.
I Taeger vivono a Pittsburgh, Pennsylvania, e sono una famiglia molto in vista: una volta al mese la loro ampia magione accoglie la migliore società. Ciascuno nel suo ambito, i quattro figli sembrano avviati verso brillanti carriere. Nel novembre del 1922, tuttavia, zia Mansfield, sorella della signora Taeger, durante un ricevimento, all’improvviso e per cause inspiegabili muore. E con la sua morte ha inizio anche la disgregazione della famiglia: Elaine, la figlia, si suicida per un amore infelice, nonno Rudolph commette un omicidio, la signora Taeger scappa con un altro uomo e Davison, il marito, si trasferisce a Saint Louis. Solo di Milton, Edward e Arthur, i tre figli maschi, a Pittsburgh si sentirà ancora parlare, perché tutti loro, in un modo o nell’altro, godranno ben presto di grande notorietà. La fulminea disgregazione della famiglia Taeger, dà il via a un vero e proprio fuoco d’artificio di avventure che dagli anni Venti e Trenta ci conducono alla seconda metà del XX secolo e poi di nuovo indietro verso la Guerra di Secessione, con set sempre nuovi – Chicago, Los Angeles, New York, la provincia americana – con personaggi e trame che fanno una loro prima comparsa, poi svaniscono e infine riemergono. Fra questi, spiccano i tre fratelli, gangster l’uno, disperato uxoricida l’altro, divo hollywoodiano il terzo: ciascuno di loro ha raggiunto la fama, ma nessuno riuscirà a sfuggire alla maledizione che la scandalosa dipartita di zia Mansfield ha attirato sui Taeger. Opera prima di un autore diciassettenne, I territori del lupo, è un romanzo che attraversa una grande varietà di generi letterari e che non fa nulla per nascondere i propri debiti verso culture che all’epoca, in piena era franchista, erano ancora considerate minori, in primo luogo quella cinematografica e della musica di intrattenimento.

Atletico Minaccia Football Club, romanzo di Marco Marsullo edito da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa.
Vanni Cascione ha un’unica fede, il calcio, e un unico dio, José Mourinho. Dopo anni da mister di squadre scalcagnate della provincia campana e con un’infinita collezione di esoneri, è incaricato dal direttore sportivo Lucio Magia, faccendiere dal viso gitano, di allenare l’Atletico Minaccia Football Club. Alla promessa di poter disporre di una rosa di calciatori eccellenti corrisponde però un reclutamento spericolato, tra patteggiamenti, prostitute nigeriane e reduci di reality show. Cascione si ritrova in squadra un attaccante schiavo della colite cronica, un mediano clandestino schierabile solo in trasferta perché in casa è piantonato dalla polizia, un portiere cocainomane, uno stopper detto «Trauma» e non per caso, un ex concorrente di Sarabanda e persino un meccanico e un cuoco… Con questa improbabile formazione, vincere il torneo si prospetta complicato. Figuriamoci se ci si mette pure la camorra. Marco Marsullo dà vita a una figura poetica e maldestra di allenatore di provincia, abituato a perdere e ostinato a vincere. E si diverte a giocare con gli stereotipi del nostro Sud liberandoli, finalmente, dalla retorica del lamento consolatorio.

L’angelo Esmeralda, opera di Don DeLillo edita da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa e racconti.
Un miracolo nel cuore perduto del Bronx: sul muro della metropolitana, al di sotto di un cartellone pubblicitario, sembra apparire il volto di Esmeralda, una bambina senzatetto assassinata poco tempo prima. Ma è un vero miracolo o un’illusione creata dal nostro bisogno di consolazione? Un’apparizione del divino o un fantasma del rimorso di suor Edgar che, nonostante il suo impegno per i bisognosi del quartiere, non è riuscita a salvare Esmeralda? Spesso per definire la grandezza di uno scrittore si dice cha ha saputo raccontare un’epoca. Per DeLillo è come se fosse il contrario: è come se la nostra epoca, a un certo punto, avesse deciso di essere come i racconti e i romanzi di Don DeLillo l’avevano immaginata. La scrittura dell’autore di Underworld ha proprio questa qualità, quella di raccontare il presente, ciò che stiamo vivendo, ciò che siamo ora, con una tale precisione, una tale concentrazione dello sguardo, da dare l’impressione di prevedere il futuro. Non è un caso che l’aggettivo piú spesso accostato a DeLillo sia «profetico»: gli attentati dell’11 settembre, l’ascesa del terrorismo internazionale, la crisi finanziaria, erano già nei suoi libri molti anni prima che succedessero. Ecco perché, quando tutto ciò è avvenuto, i suoi libri sono sembrati le guide piú sicure a cui rivolgersi, il codice per decifrare quell’enigma che chiamiamo realtà. Abbiamo fatto come i protagonisti dei racconti contenuti nell’Angelo Esmeralda: uomini e donne bloccati in qualche specie di limbo, figure inquiete che tentano di imporre teorie e desideri a un mondo caotico, privo di senso. Nello spazio breve di questi racconti faranno tutti, in un modo o nell’altro, esperienza di quanto il legame tra le parole e le cose, tra le decisioni e le azioni, sia arbitrario, fragile. Ma è proprio questa fragilità che dà accesso a quella zona luminosa e imprevedibile in cui le cose accadono.

Tu, per ora #persempre, scritto da Laurie Frankel, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa. data d’uscita 22/01/13.
L’amore non è un’opinione: lo sa bene Sam, ingegnere informatico di mestiere (ovvero, un mago del computer) e scapolo per vocazione (ovvero, mille fidanzate, mai quella giusta). Grazie a un algoritmo da lui inventato, Sam ha ideato la ricetta per far incontrare al primo colpo le anime gemelle. Tanto che perfino lui, tempo un click del mouse, ha trovato l’amore: si chiama Meredith, ha la testa fra le nuvole e vive in un appartamento con il soffitto pieno di modellini di aeroplani colorati. Tra i due è l’idillio. Almeno fino al giorno in cui Sam sorprende Meredith disperata: la nonna cui era molto legata è morta improvvisamente, e lei non ha neanche potuto dirle addio. Sam decide di aiutarla: facendo leva su tutto il suo genio informatico, s’inventa un sistema che, basandosi sulla corrispondenza passata della nonna – e-mail, lettere, chat – permette a Meredith di entrare in contatto con lei, e ricevere ancora suoi messaggi, come quando era viva. E il computer a scriverli – nello stile della nonna e con le stesse parole che avrebbe usato lei – ma questo a Meredith non interessa. Preferisce lasciarsi cullare dal dolcissimo inganno creato da Sam. Perché non c’è tentazione più forte, per chi resta, del trascorrere ancora un po’ di tempo con chi se n’è andato. Ma quando sarà proprio Sam ad averne bisogno, si accorgerà allora della sottile differenza che corre tra perdere qualcuno e lasciarlo andare.

Striges. La promessa immortale, romanzo di Barbara Baraldi edito da Mondadori, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 22/01/13.
Zoe ha gli occhi gialli come quelli di un animale selvatico. Non ci sarebbe nessun problema se fosse un gatto o una civetta, ma non potendo volare via, un giorno ha dovuto imparare a graffiare. Da allora è Zoe la cattiva e i suoi unici amici sono Chloe, perennemente innamorata del ragazzo sbagliato, e il pianoforte. Solo quando si abbandona alle sue note Zoe riesce a riempire il vuoto che ha dentro e a lenire il dolore per la perdita di sua madre, morta in un misterioso incidente. Il suo cuore è una pietra, e Zoe è convinta che non si innamorerà mai. Fino a quando nella sua vita non irrompe Sebastian, un ragazzo dagli occhi di smeraldo capace di strappare il velo che la protegge dal mondo. Eppure Sam, proprietaria della caffetteria Bloody Mary, la mette in guardia: Sebastian è pericoloso, e lei dovrà rinunciare al suo amore. Zoe è disperata: come può ucciderla l’unica cosa che l?abbia mai fatta sentire viva? La risposta è sepolta in un lontano passato, un tempo buio in cui un Inquisitore arse sul rogo la stessa strega che lo infiammò d’amore…

Frankenstein. Le creature della notte, romanzo di Dean Koontz edito da Sperling & Kupfer, genere giallo e thriller, data d’uscita 22/01/13.
È notte fonda a New Orleans. Il vento soffia furioso, annunciando un uragano devastante. Ma una minaccia ben peggiore incombe sulla città, e non solo: se non sarà fermata per tempo, dilagherà fino a distruggere l’umanità stessa. Lo sa bene Deucalion, il primo fallimentare tentativo del dottor Frankenstein di dar vita all’essere perfetto, che ha scelto di ribellarsi al suo creatore e da tempo cerca di sconfiggerlo. La situazione però precipita: le creature di Victor Helios – questo il nome dietro cui si cela il perverso scienziato – assecondano la propria natura omicida molto più del previsto. Ormai fuori controllo, si replicano e s’infiltrano nella società, con il folle proposito di estinguere il genere umano. Gli unici capaci di leggere i segnali dell’imminente catastrofe sono i detective Carson O’Connor e Michael Maddison, che però poco possono di fronte alla forza innaturale di esseri come il Camaleonte, un killer invisibile a caccia di infinite prede. Deucalion sa di essere chiamato a impedire il peggio, è il suo stesso destino a chiederglielo. Ma, prima del duello finale, dovrà affrontare una mostruosità che nemmeno la mente perversa di Victor ha potuto concepire: un’entità emersa da incubi inconfessabili, con poteri che superano ogni immaginazione.

Quel che resta della vita, romanzo di Zeruya Shalev edito da Feltrinelli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Tutto parte da un’anziana in un letto d’ospedale di Gerusalemme. Hemda Horowitz giace inerte nel suo letto, circondata dai due figli a cui ha dato un amore diseguale. Ripercorre i ricordi della propria vita: il severo padre pioniere, la sua infanzia vissuta in kibbutz e un difficile matrimonio con un marito sopravvissuto alla Shoah. Ma è il rapporto dell’anziana madre con i due figli il vero cuore del romanzo e si delinea fin dalle prime pagine: se con la figlia Dina ha un legame faticoso e conflittuale, per il figlio Avner prova una sorta di adorazione. Avner è un avvocato che combatte per i diritti delle minoranze, un uomo pesante e angosciato, frustrato sul lavoro, tormentato dalla propria inettitudine sentimentale. Dina cerca di essere una madre opposta a quella che ha avuto. È sposata con un fotografo schivo e di poche parole e ha messo da parte la propria vita professionale per trasmettere tutto quell’amore materno, che a sua volta non ha ricevuto, alla figlia adolescente Nizan. Ma quando vede quest’ultima allontanarsi, Dina entra in crisi e viene progressivamente posseduta da un imperioso desiderio di adottare un bambino abbandonato, desiderio che incontra la netta opposizione della famiglia e la costringe in un vicolo cieco che minaccia di distruggere tutto ciò che in realtà desidera salvare, la sua famiglia. Zeruya Shalev esplora la vecchiaia e le complesse dinamiche del rapporto tra genitori e figli.

Ogni angelo è tremendo, romanzo di Susanna Tamaro edito da Bompiani, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa italiana.
Ogni angelo è tremendo è la storia di una bambina che diventa adulta. Che nasce di notte, a Trieste, mentre soffia una bora nera che spazza via ogni cosa e rende ogni equilibrio impossibile. Di una bambina che cresce in una famiglia in cui sembra sia soffiato quello stesso vento impetuoso dell’est. Di una bambina che impara presto a riconoscere i vuoti che la morte lascia, quei vuoti che somigliano tanto agli abbandoni che la stessa bambina deve subire, da parte di un padre e di una madre desiderati e imprendibili. Di una bambina che non dorme mai, e fa (e si fa) molte domande, a cui nessuno sembra voler o poter dare risposte. Ma è anche la storia della scoperta del mondo e della sua bellezza, della natura e delle sue forme. Di una bambina che si fa ragazza e si apre ai primi palpiti di amore e amicizia, ai sussulti dei poeti e degli scrittori. È la storia di una ragazza che scende a rotta di collo le scale di casa, la notte in cui il terremoto irrompe. È la storia della scoperta della grande città, Roma, e del terrorismo e, finalmente, del potere della scrittura e dei libri. Quella bambina, quella ragazza, quella donna è Susanna Tamaro, che ci consegna il suo libro più intimo e coraggioso. Una autobiografia che è anche romanzo di formazione e inno alla vita nonostante, dentro (e forse grazie a) ogni sua oscurità.

I baci di una notte, scritto da Antonella Boralevi, editore Rizzoli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Sigieri è ricco, bello, spavaldo, annoiato e appartiene a una famiglia aristocratica, la più invidiata tra quelle che frequentano Cortina. Santina viene da Termini Imerese, fa la cameriera in un fast-food di Milano, è ingenua, buona, entusiasta, ottimista, non è mai andata oltre un bacio con un ragazzo ma sa che presto arriverà il vero amore. Sigieri e Santina non potrebbero essere più diversi, ma uno scherzo del destino li fa incontrare in un rifugio sopra Cortina, in una notte di Capodanno che cambierà per sempre le loro vite. Nel suo nuovo romanzo, Antonella Boralevi racconta con partecipazione due mondi opposti, e scava nei sentimenti alla ricerca di una via d’uscita dal cinismo che avvelena la vita.

Tentativi di botanica degli affetti, scritto da Beatrice Masini, editore Bompiani, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
1820 circa. Bianca Pietra, giovane donna di buona educazione e scarsi mezzi, dopo la morte del padre lascia la casa natale sul lago di Garda per approdare in una tenuta di campagna a Brusuglio, vicino a Milano: il proprietario, don Titta, è un poeta di chiara fama che ha l’estro dell’agricoltura sperimentale, e lei, abile acquerellista, è stata convocata per ritrarre il patrimonio botanico. Bianca è graziosa, ardente, piena di interessi; ha letto molto e ha visto il mondo; e si accinge al compito con piglio appassionato. Donna Clara, la madre di don Titta, che fu molto bella e trionfò nei salotti parigini, regge con piglio autoritario l’andamento della casa e la nidiata di bambini e bambine è affidata alle cure di una governante francese e di Innes, l’istitutore inglese. Tra gli ospiti fissi Tommaso, un giovane poeta cacciato di casa perché vuole dedicarsi all’arte invece che all’avvocatura, e Bernocchi, un borioso contino di mezza età. Bianca disegna, dipinge, esplora la tenuta e la campagna. Mille cose la distraggono di continuo e fra queste, soprattutto il fascino di Pia, una servetta senza famiglia che gode di un trattamento privilegiato. Curiosa fino all’impudenza, incline alle fantasticherie, Bianca si convince che le origini di Pia nascondano un segreto e che la famiglia si stia dando molta pena perché esso resti tale: quanto basta per darle il desiderio di svelarlo e veder restaurata una tardiva giustizia…

Tre anni luce, scritto da Andrea Canobbio, editore Feltrinelli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Viberti, il giovane medico protagonista di questo romanzo si lascia trasportare di evento in evento senza riuscire veramente – per debolezza, ignavia, incapacità di essere coerente con i propri desideri – a imprimere una direzione alla sua vita. Si innamora di Cecilia, fragile e appassionata, che però è troppo presa dalla sua complicata situazione familiare (è sola con due figli piccoli da crescere). Viberti, che ha alle spalle un matrimonio fallito e vive nello stesso palazzo della anziana madre un po’ svanita, segue la corrente: non ha la grinta necessaria per conquistare Cecilia esprimendole il suo amore e si lascia invischiare, senza volerlo davvero, in una relazione con la sorella di lei, Silvia – verso la quale non prova una particolare attrazione ma che lo ha fatto sentire desiderato. “Perché no?” sembra essere il motto di Viberti, e non per fame di vita e di esperienze ma solo perché dire di no richiederebbe un’energia e una concentrazione che non ha. Quasi subito non vede l’ora di liberarsi di Silvia – che è svitata, logorroica, egocentrica -, ma lei non ci sta a farsi dimenticare. E proprio quando, quasi senza che Viberti abbia mosso un dito per convincerla, Cecilia si rende conto di amarlo e capisce di essere pronta a vivere una vera storia d’amore, è ancora una volta il destino a scegliere al suo posto: Silvia è incinta, di lui.

L’amore bugiardo, romanzo di Gillian Flynn edito da Rizzoli, genere giallo e thriller, data d’uscita 23/01/13.
Amy e Nick si incontrano a una festa in una gelida sera di gennaio. Uno scambio di sguardi ed è subito amore. Lui la conquista con il sorriso sornione, l’accento ondulato del Missouri, il fisico statuario. Lei è la ragazza perfetta, bella, spigliata, battuta pronta, il tipo che non si preoccupa se bevi una birra di troppo con gli amici. Sono felici, innamorati, pieni di futuro. Qualche anno dopo però tutto è cambiato. Da Brooklyn a North Carthage, Missouri. Da giovani professionisti in carriera a coppia alla deriva. Amy e Nick hanno perso il lavoro e sono stati costretti a reinventarsi: lui proprietario del bar di quartiere accanto alla sorella Margo, lei casalinga in una città di provincia anonima e sperduta. Fino a che, la mattina del loro quinto anniversario, Amy scompare. È in quel momento, con le tracce di sangue e i segni di colluttazione a sfregiare la simmetria del salotto, che la vera storia del matrimonio di Amy e Nick ha inizio. Che fine ha fatto Amy? Quale segreto nasconde il diario che teneva con tanta cura? Chi è davvero Nick Dunne? Un marito devoto schiacciato dall’angoscia, o un cinico mentitore e violento, forse addirittura un assassino? Raccontato dalle voci alternate di Nick e Amy, L’amore bugiardo è una vertiginosa incursione nel lato oscuro del matrimonio. Un thriller costruito su una serie di rovesciamenti e colpi di scena che costringerà il lettore a chiedersi se davvero sia possibile conoscere la persona che gli dorme accanto.

Linea di confine, romanzo di Liza Marklund edito da Marsilio, giallo e mistery, data d’uscita 23/01/13.
L’ultimo caso da brivido per la giornalista Annika Bengtzon. Dopo tre anni trascorsi come corrispondente da Washington, Annika Bengtzon torna alla redazione di Stoccolma de La Stampa della sera, mentre Thomas, il marito ritrovato, è funzionario al dipartimento di Giustizia, incaricato di analisi della sicurezza internazionale. Un pomeriggio, nei pressi di una scuola materna in un sobborgo della capitale, sotto un mucchio di neve viene ritrovato il corpo di una donna. Si tratta della quarta giovane madre che cade per mano di un assassino, pugnalata alle spalle. Intanto, Thomas e l’intera delegazione di cui fa parte vengono rapiti al confine tra Kenya e Somalia: i rapitori esigono un riscatto irragionevole e impossibile da esaudire. Per Annika, assorbita dalle indagini sul presunto serial killer, comincia l’incubo delle trattative.

Invidia, romanzo di Gregg Olsen edito da Newton Compton, data d’uscita 24/01/13, genere giallo.
Nella cittadina di Port Gamble niente è come appare… Katelyn è una ragazza problematica e asociale, e quando viene ritrovata morta dalla madre, il giorno di Natale, in paese si diffonde subito la voce che si sia suicidata. Eppure le gemelle Hayley e Taylor Ryan, le sue uniche amiche, non si accontentano di questa spiegazione e iniziano a cercare disperatamente la verità. Ma per indagare, le ragazze hanno un’arma segreta… Scopriranno che Katelyn non era poi così sola: chattava tutte le notti con un uomo misterioso. Chi si nasconde dietro quell’identità virtuale? È stato lui a spingerla verso la morte? Oppure l’ha uccisa inscenando un suicidio? Ma Hayley e Taylor non sono le uniche a svolgere delle indagini. Una reporter senza scrupoli è sulle loro tracce per carpire informazioni sui loro poteri e su un misterioso incidente avvenuto dieci anni prima, da cui uscirono indenni solo le sorelle Ryan e la povera Katelyn…

La casa delle castagne, scritto da Sergio Pent, editore Barbera, genere narrativa, data d’uscita 24/01/13.
Val di Susa, 1999. All’alba del millennio, il protagonista, modesta ma serena guardia forestale nel parco dell’Orsiera, riceve un telegramma luttuoso: il “tedesco” è morto. Voci, sensazioni, memorie, si riaffacciano e portano a galla l’estate del 1990, l’arrivo imprevisto, nell’atmosfera appartata di una valle ventosa, del già anziano ex-ufficiale tedesco e della splendida nipote Britta. Un antico segreto di breve passione, durante i concitati giorni della fine del secondo conflitto mondiale, legò il nonno di Britta e la nonna, ormai morta, del protagonista. L’imprevista, istintiva scintilla d’amore tra i due nipoti è come un segno di tregua che lega due lontane generazioni. Ma ciò che nasce per errore è destinato a soccombere, a vivere nel ricordo. Un romanzo che ripercorre una stagione remota di guerra, ma soprattutto una vicenda di sentimenti precari, di occasioni mancate, che sono il riassunto di piccole vite giuste colte nei momenti sbagliati della grande Storia.

I giocattoli di Auschwitz, scritto da Roat Francesco, editore Lindau, genere narrativa, data d’uscita 24/01/13.
Il piccolo Ruben è un “giudeo cacasotto”: così lo deridono i compagni di classe, fino a quando un giorno la scuola gli viene per sempre preclusa. Ma lui non ne fa un dramma. Meglio le lezioni private di clarinetto dal professor Nussbaum, uno che suonava con i Wiener Philarmoniker prima che lo cacciassero perché ebreo. Meglio gironzolare per le strade della città. Meglio starsene a casa, nonostante il clima in famiglia si faccia ogni giorno più cupo e agitato. Una notte, però, tutto precipita, arrivano i soldati e si possono raccogliere solo le cose più importanti, perché non c’è tempo, alla stazione c’è un treno che aspetta. Auschwitz ingoia gli ebrei, ma non Ruben. Il ragazzo viene salvato da un ufficiale delle SS, Klaus von Klausemberg, un raffinato melomane che si invaghisce del suo talento musicale. Il militare lo prende sotto la sua protezione, gli dà una certa libertà all’interno del lager, lo ospita nell’ospedale del campo. Ruben vive così una prigionia dorata e Klausemberg diventa per lui una specie di padre, protettivo e prodigo di consigli, oltre che un amico con cui suonare il prediletto Mozart. La tragica verità del lager affiorerà poco alla volta, insinuerà in Ruben prima dubbi e sospetti, poi inquietudini e orrori, in un crescendo di scoperte sconvolgenti, che, al momento della liberazione, si trasformeranno in un lutto assai difficile da elaborare. Solo due decenni più tardi, rivivendo attraverso un diario postumo la tragedia di Auschwitz, Ruben potrà scacciare i fantasmi.

Allucinazioni, romanzo di Marko Hautala edito da Newton Compton, data d’uscita 24/01/13, genere giallo e thriller.
Mentre la Finlandia intera festeggia la vittoria del campionato del mondo di hockey su ghiaccio, tra le mura di una tranquilla abitazione si consuma un orribile delitto. Olavi Finne, un uomo anziano, uccide il nipote di quattro anni. L’uomo, ritrovato in evidente stato confusionale, non è in grado di spiegare ciò che è successo e viene perciò rinchiuso in un istituto psichiatrico. Col passare degli anni il paziente passa di mano in mano finché Finne viene affidato alle cure di Mikael, un giovane infermiere che sta attraversando un momento difficile: sua moglie Saana è gravemente malata e lui non riesce a starle accanto come vorrebbe. Accudire un innocuo vecchietto dovrebbe essere un incarico semplice, ma pian piano, senza rendersene conto, Mikael si lascia coinvolgere dagli strani racconti di quell’uomo, fino a dubitare della diagnosi di schizofrenia riportata sulla sua cartella clinica. Così, mentre le distanze tra infermiere e paziente si accorciano, in Mikael comincia a farsi largo un’insana speranza: e se le farneticazioni di Finne sulla sapienza degli Egizi e sulla vita eterna avessero un fondo di verità? E se esistesse davvero un modo per vincere la morte? Dosando con maestria suspense e colpi di scena, Marko Hautala esplora il lato più oscuro dell’inconscio e dell’animo umano, in una storia che rivela quanto sia facile perdersi nel labirinto della mente.

Il destino della sirena, romanzo di Tera Lynn Childs edito da Tre60, data d’uscita 24/01/13, genere Fantasy.
Lily ha fatto la sua scelta: per amore di Quince, è pronta a rinunciare al trono di Thalassinia. Tuttavia la giovane principessa non vuole abbandonare per sempre né il suo popolo né il padre, e decide quindi d’impegnarsi al massimo per superare i test d’ingresso dell’università, diventare una biologa marina e aiutare, seppur da lontano, il suo regno. Un obiettivo tutt’altro che semplice da raggiungere, visto che la scuola sta per finire e che le materie da studiare sono moltissime. Forse troppe. E, come se non bastasse, a turbare le sue giornate ci pensa l’arrivo di Dosinia, la cugina pestifera, che stavolta deve proprio aver combinato qualcosa di molto grave se re Palumbo – il padre di Lily – l’ha punita con l’esilio sulla terraferma e con la revoca di tutti i poteri magici. Dosinia infatti non ci mette molto a creare guai, prima seminando zizzania tra la cugina e Quince, poi seducendo l’ingenuo Brody, il primo amore di Lily. In una disperata corsa contro il tempo, la principessa sirena dovrà così far fronte a un vortice di eventi catastrofici, che metteranno in pericolo non solo il suo futuro, ma anche – e soprattutto – il suo rapporto con l’adorato Quince…

Il patto del giudice. Una nuova indagine di Alberto Lenzi, romanzo di Mimmo Gangemi edito da Garzanti, genere thriller, data d’uscita 24/01/13.
La città è infuocata dalla rivolta. Per un giorno e una notte imperversano neri armati di bastoni, catene, spranghe di ferro. Poi se ne riappropriano i padroni, loro con pistole, fucili, coltelli. Mohà, Lodit e Kwei si sono nascosti. La vendetta li raggiunge ugualmente. L’unico testimone degli omicidi è Taiwo, che scappa lontano. Qualche mese dopo, in un container scaricato al porto, duecento chili di cocaina: i carabinieri montano la guardia, la droga scompare lo stesso, un funzionario della dogana fa una brutta fine. Due indagini parallele affidate ad Alberto Lenzi, il «giudice meschino» – magistrato indolente e indisciplinato e con un debole per le belle donne – nato e cresciuto in quella terra dove crimine vuol dire ‘ndrangheta e dove nulla è come sembra. Giostrando sul filo del pericolo il suo rapporto diretto – di ingannevole complicità e amicizia – con un potente capobastone, Lenzi decifrerà i due misteri intrecciati, e farà la sua giustizia. Mimmo Gangemi è uno dei nostri grandi narratori, e in un poliziesco dallo stile unico sa restituire tutta la complessità dell’Italia di oggi.

L’ultima duchessa, scritto da Gabrielle Kimm, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data d’uscita 24/01/13.
Un amore maledetto e una donna condannata all’infelicità: Lucrezia de’ Medici
Cresciuta al calore del sole e delle passioni travolgenti dell’Italia rinascimentale, a sedici anni Lucrezia de’ Medici, bella, intelligente e vitale, ha davanti a sé un futuro pieno di promesse.
Il ricco e potente Alfonso d’Este la chiede in sposa e presto il grande castello di Ferrara diventa il suo mondo e la sua reggia. Il duca è un uomo di grande fascino ma inquietante, che nasconde terribili segreti. Così basta una stagione a trasformare il sogno di Lucrezia in un incubo: le pareti di pietra del castello intrappolano la giovane duchessa in una prigione dove la sua giovinezza rischia di spegnersi. Solo l’amante di Alfonso, la seducente e scandalosa Francesca, sembra in grado di domare la furia crescente del duca e il suo disperato bisogno di avere un erede. A Lucrezia, che non rinuncia ai sogni di un tempo, ma ha il cuore spezzato, non resta che ribellarsi, confortata dall’improvviso arrivo al castello di un giovane e geniale pittore…
La storia dell’Italia rinascimentale e della donna che ne custodiva i segreti, un romanzo che svela amori proibiti e vizi inconfessabili, che vi farà rivivere le passioni di un’epoca tanto affascinante quanto oscura.
Chi era davvero Lucrezia de’ Medici?

Luna piena. Il diario del vampiro, scritto da Smith Lisa J. editore Newton Compton, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 24/01/13.
Dopo essere sfuggiti agli orrori della Dimensione Oscura e aver sventato la terribile minaccia che incombeva su di loro, Elena e i suoi amici sono ansiosi di lasciarsi il passato alle spalle per iniziare una nuova vita al Dalcrest College, lo stesso campus in cui si sono incontrati e innamorati i genitori di Elena. Tutto inizia sotto i migliori auspici: Elena e Stefan sono più affiatati che mai e con Bonnie, Meredith eMatt al suo fianco, la giovane Gilbert è convinta che sarà l’anno più bello della sua vita. Persino Damon sembra cambiato e pare andare d’accordo con tutti.Ma quando gli studenti del campus cominciano misteriosamente a scomparire, si fa strada l’inquietante sospetto che le tenebre di Fell’s Church stiano per inghiottire anche il Dalcrest. Per scoprire cosa sta accadendo, i ragazzi possono contare solo su loro stessi, proteggendosi l’un l’altro, perché ogni nuova amicizia potrebbe rivelarsi un potenziale nemico. Riusciranno a mettere da parte vecchi rancori e gelosie per fronteggiare ancora una volta il male?

Il demone bianco, romanzo di Bernard Minier edito da Piemme, genere giallo e thriller, data d’uscita 29/01/13.
Il paesaggio è immerso nel bianco, ma non ricorda una cartolina. È una natura ostile quella che si offre alla vista in quel mattino di dicembre: una vertigine di ghiaccio sferzata dalla bufera. E c’è una sagoma scura, in lontananza, che sporca l’orizzonte. Come una farfalla gigante. Forse un’aquila, rimasta intrappolata tra i cavi della teleferica che porta alla centrale idroelettrica. Solo da vicino la realtà si svela in tutto il suo orrore: a penzolare a duemila metri d’altezza, in quella valle dei Pirenei, è un cavallo decapitato.Chi sia stato ad appenderlo lassù, e come, è un mistero che diventa oggetto d’indagine con priorità assoluta, perché il proprietario del purosangue e della centrale è uno degli industriali più ricchi e potenti di Francia. Mai il comandante Martin Servaz, della polizia di Tolosa, si era visto assegnare un’inchiesta più strana. E per di più in un habitat così poco consono a lui, cento per cento uomo di città e zero per cento atletico, ipocondriaco e allergico alle altitudini.Il caso assume risvolti inquietanti quando sulla scena del crimine viene ritrovato il dna di un famoso killer seriale: rinchiuso – questo è il punto – in un istituto psichiatrico della zona definito di massima sicurezza. Proprio lì, lo stesso giorno, ha preso servizio una giovane psicologa di belle speranze, Diane Berg, ignara di ciò che l’attende. Da strade diverse, Berg e Servaz si addentreranno nei meandri di un piano criminale pericolosamente giocato al confine tra ragione e follia. Per entrambi, una sfida con l’abisso: fuori e dentro di sé.

La collezionista di cose perdute, scritto da Smith Alexis, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 29/01/13.
Isabel ha vent’anni e una passione tutta sua: collezionare cose che altri hanno lasciato indietro. Così, sogna la vita delle persone che le hanno possedute, l’amore di chi ha spedito la più tenera delle cartoline, la gioia di coloro che hanno conosciuto il mondo. E sogna timidamente di conquistare il cuore del ragazzo, bello e taciturno, che lavora con lei in biblioteca, dove Isabel restaura libri antichi. Finché un giorno, forse grazie all’abito vintage al quale non ha saputo resistere, vince ogni riservatezza e lo invita a una festa. Sarà una giornata memorabile, di preparativi e attese, scoperte e attimi di pura magia, rivelazioni e sorprese. Sarà il giorno del loro primo bacio.

Wok, romanzo di Francesco Carofiglio edito da Piemme, genere narrativa, data d’uscita 29/01/13.
Wok ha quindici anni e non ha avuto una vita facile. Alice, sua madre, è la sua famiglia. Quando muore, Wok si ritrova solo. Prima che i servizi sociali vengano a prenderlo decide di fuggire.Il viaggio è un lungo, struggente e imprevedibile funerale “on the road” sulle strade delle antiche terre indiane. Le ceneri di Alice in un termos nel cruscotto, la vecchia Dodge di famiglia, l’America davanti. Wok vuole rapire il nonno, un vecchio Navajo chiuso in un ospizio, e riportarlo nella sua riserva. Sono anni che l’uomo non dice più una parola, stretto in un silenzio incomprensibile, dietro il quale si nasconde un mistero. Sullo sfondo di un’America grandiosa e desolata, la scoperta dei sentimenti e delle radici in una storia di formazione, drammatica e spettacolare, che coinvolge e cattura, lasciandoci senza fiato.

La freccia verde, scritto da Gianfranco Manfredi, editore Mondadori, genere avventura storica, data d’uscita 29/01/13.
È il 1588. Il giovane barone Edwin Barley, ambizioso e abile con la lingua e con la spada, ritorna a casa dopo aver combattuto contro l’invincibile Armada spagnola. Al suo fianco l’inseparabile Silenzio, guerriero invincibile, gigantesco e muto. Ma ad attenderli non trovano la pace promessa. Il padre di Edward è stato soggiogato dal fascino della perfida Grace Flowers, crudele e avida, sospettata di praticare arti magiche e proibite. Aiutata da un manipolo di sgherri ha costretto tutti i contadini a venderle i loro terreni. Chi ha rifiutato, come il padre adottivo di Silenzio, è stato barbaramente ucciso. Silenzio e Edwin si vendicano trucidando gli assassini, ma devono fuggire dall’ira di Grace. Silenzio li guida nel luogo da cui proviene, la regione del Peak, a Sion, una comunità di uomini e donne che vivono liberi, in un piccolo villaggio nella foresta, lontani dal giogo della legge e dall’ingiustizia sociale. Lì Edwin farà conoscenza del saggio Monk, guida della comunità, e si innamorerà di Bidu, splendida e indomita amazzone. Ma le perfide macchinazioni della tirannica Grace arriveranno fino al Peak. Dallo sceneggiatore di fumetti Tex, Dylan Dog e Magico Vento (di cui è creatore), un romanzo di avventura che strizza l’occhio a Robin Hood e Ivanohe.

Il re deve morire, scritto da Renault Mary, editore Castelvecchi, genere romanzo storico, data d’uscita 29/01/13.
Romanzo storico e di formazione, Il Re deve morire racconta gli anni di gioventù e le avventure di Teseo, l’eroe della mitologia greca che uccise il Minotauro, che si svincola qui dal carattere di mito per diventare il protagonista di una storia ambientata tra Atene, Troia e Corinto. Oliver Prescott, il critico del «New York Times» definì questo libro «il più bel romanzo storico dei nostri tempi». La ricostruzione della vita e dei rapporti tra i miti – Persefone, Minosse, Medea e altri – ha incantato la critica per la capacità di riproporre in maniera decontestualizzata eppure fedele le qualità strettamente umane dei personaggi e di restaurare i significati archetipici della mitologia greca. Questo che presentiamo, considerato il capolavoro di Mary Renault, è il primo di un dittico cui l’autrice avrebbe dato compimento nel 1962, quattro anni dopo, con Il Ritorno di Teseo.

Sette anni senza di te, scritto da Guillaume Musso, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 29/01/13.
Artista esuberante e focosa, la bella Nikki piomba come un fulmine a ciel sereno nella vita del ricco e posato Sebastian. Da quel momento è accaduto tutto: un grande amore esclusivo, il matrimonio, la nascita di due gemelli, Camille e Jeremy. Ma poi è arrivata anche la fine: l’odio, le liti, un amarissimo divorzio, e i gemelli divisi tra i genitori. Oggi sono passati molti anni. Nikki e Sebastian si sono rifatti una vita, lontani l’una dall’altro. Finché un giorno il figlio, ormai diciassettenne, sparisce misteriosamente. Fuga? Rapimento? Per scoprirlo Nikki non ha altra scelta che rivolgersi all’ex marito, per lanciarsi, di nuovo insieme, in una indiavolata e pericolosa corsa contro il tempo… E forse, anche dentro il proprio cuore.

Tacco 12, Vademecum dello stiletto style per donne sempre all’altezza, scritto da Benini Veronica e Menetti Sara, editore Sperling & Kupfer, narrativa rosa, data d’uscita 29/01/13.
Disoccupata, single e così insignificante che potrebbe essere trasparente. Questa è Giulia quando si imbatte nella Spora, uno speciale angelo custode fashion addicted che le indica la via dell’elevazione: la giusta scarpiera. Che non può mai essere raso terra, neppure per andare a letto, perché solo i tacchi tirano fuori la sensualità e la bellezza nascoste in ogni donna. Tutto dipende dalla rotazione che impongono al bacino (uguale a quella dell’orgasmo…). Di lezione in lezione, impareremo anche noi come scegliere le dieci calzature basic, individuare il modello che non fa male (esiste!) e, soprattutto, come evitare l’effetto cammello sui trampoli.

Il tempo della guerra, romanzo di Andrzej Sapkowski edito da Nord. La guerra è sempre piu vicina, data d’uscita 31/01/12, genere fantasy.
Il sovrano di Nilfgaard, lo spietato conquistatore del Nord, ha schierato un possente esercito, pronto a marciare sul regno di Redania, già indebolito dalle scorribande degli elfi ribelli che combattono per l’indipendenza del Piccolo Popolo. Per contrastare la forza dirompente di Nilfgaard, sono stati chiamati a raccolta tutti i maghi del regno, tra cui Yennefer e la giovane principessa Ciri, l’unica che, secondo la profezia, potra riportare la pace tra i popoli della Terra. Ma, proprio mentre stanno per raggiungere la capitale, le due maghe vengono fatte prigioniere da Rience, il sicario che ha già cercato due volte di ucciderle. Per loro, non rimane che un’unica speranza: usare i poteri di cui dispongono per chiedere aiuto a Geralt di Rivia. Purtroppo né Yennefer né Ciri posso immaginare che il loro rapimento e una trappola abilmente architettata proprio per catturare lo strigo…

Vendetta di sangue, romanzo di Wilbur Smith edito da Longanesi, data d’uscita 31/01/13, genere avventura.
In anteprima mondiale, il nuovo romanzo del re dei bestseller. Hector Cross non è un eroe, è soltanto un uomo. Ma quando un uomo come Hector Cross perde tutto quello che ha, il suo dolore e la sua furia possono essere devastanti. Una mano assassina ha spezzato la vita di Hazel Bannock, la donna che amava e che stava per dargli una figlia. La neonata è sopravvissuta e ora Hector è solo, con una bambina da crescere, e un’indomabile sete di vendetta e di giustizia. E’ il momento di riunire la squadra di un tempo, i membri della Cross Bow Security. E’ il momento di tornare nella terra del nemico, che sia il deserto dell’Africa nordorientale o la City di Londra. E’ il momento di combattere la Bestia, il gruppo di terroristi che Hector credeva di aver sconfitto e che, invece, pare aver rialzato la coda velenosa come uno scorpione. Ma bastano pochi passi nella follia e nella violenza perché Cross capisca che il nemico ha molte facce. Volti nascosti in torbidi segreti di famiglia, che Hazel non ha mai avuto il coraggio di confessargli. Volti che adesso tornano dal passato per colpire, affamati di potere e di denaro, ebbri di violenza e di perversioni, assetati di sangue.

Le sorelle dell’oceano, scritto da Lucy Clarke, editore Neri Pozze, genere narrativa, data d’uscita 31/01/13.
Katie stava sognando il mare, le sue acque scure e inquiete, le sue correnti sinuose, la notte in cui viene destata dallo squillo del telefono. Un suono inquietante nel silenzio della tenebra, un suono che annuncia l’incubo in cui, in pochi attimi, precipita la sua esistenza. Giusto il tempo di scostare le coperte, scivolare fuori dal letto, raggiungere il telefono e accorgersi che invece suonano al citofono, aprire la porta di casa e, al cospetto di due poliziotti con gli occhi puntati a terra, ascoltare le parole che non avrebbe mai voluto sentire: «Lei è la sorella di Mia Greene? Ci dispiace molto doverla informare che la polizia di Bali ci ha comunicato che Mia Greene è stata trovata morta. L’hanno rinvenuta ai piedi di una scogliera». Suicidio, secondo la polizia, che a conforto della sua tesi esibisce le affermazioni dei testimoni – una coppia sui trent’anni in viaggio di nozze ha visto Mia, sola, vicinissima al bordo della scogliera – e il referto dell’autopsia, che indica come la ragazza si sia lanciata con la faccia in avanti. Quel che resta di Mia è soltanto il suo diario: una giovane vita ridotta a poche pagine scritte e a molte rimaste bianche per sempre. Katie sa, tuttavia, che le cose non possono essere andate in questo modo. Mia non si sarebbe mai tolta la vita. Due sorelle, un diario misterioso e un viaggio nel profondo del cuore umano.

Perché ci siamo lasciati, romanzo di Daniel Handler edito da Salani, genere narrativa rosa, data d’uscita 31/01/13.
Una storia d’amore che finisce. Due persone che si lasciano. Min e Ed hanno 16 anni e stanno insieme. Min ha la passione del cinema e vorrebbe diventare regista, Ed è il capitano della squadra di basket. Parlano due lingue diverse, sono l’una l’antitesi dell’altro. All’inizio la sfida è entusiasmante, ma presto si rivela per quello che si sapeva già fin dall’inizio: impossibile. Min lascia Ed, e per spiegargli il perché gli scrive una lettera destinata ad accompagnare una scatola contenente tutti gli oggetti che hanno segnato la loro breve, intensa storia d’amore.

La sposa nuda, romanzo di Nikki Gemmell edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 31/01/13.
Traduzione di Eva Kampmann. Trentacinquenne londinese, la protagonista di questo romanzo è considerata una brava moglie. Fedele e innamorata, vive in modo consapevole la nuova vita coniugale con i suoi alti e bassi, mai però dimentica del passato da single. Ma un giorno la brava moglie incappa in un sospetto. Un sospetto indicibile, che fa crollare in un soffio le certezze conquistate a fatica e il legame ventennale con la migliore amica. Il momento di crisi le dischiude però una possibilità, le apre una strada che percorre con coraggio e che la porta a scendere nel profondo di se stessa, a tu per tu con i desideri inconfessabili, con la più sincera scoperta del sesso. Passo dopo passo, sino a quel fondo che molte donne riescono solo a intravedere, seguiamo la protagonista nelle sue tappe più scabrose. Ammette di non aver mai raggiunto l’orgasmo col marito, di essere stata pavida nelle scelte professionali, di considerare il proprio compagno un uomo ordinario e un po’ noioso, rivela di sognare un amante che la leghi al letto e donne che la tocchino, si tuffa in una relazione con un ragazzo più giovane… Un romanzo che esplora l’universo femminile nelle sue pieghe più segrete, dando voce a quello che molte donne non riescono a dire, nemmeno a se stesse.

Le cose che non ho, romanzo di Grégoire Delacourt edito da Salani, genere narrativa.
Jocelyne ha una vita semplice, fatta di qualche sogno irrealizzato e di una quotidianità soddisfacente. Poi, un giorno, una vittoria alla lotteria fa cambiare tutto. Ma davvero in meglio? Dalla Francia il più grande successo letterario dopo L’eleganza del riccio, un romanzo vero, dolce e forte.

 

 

 

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a Gennaio 2013:

Agrò e il maresciallo La Ronda, romanzo di Domenico Cacopardo edito da Marsilio, data d’uscita 03/01/13, genere Gialli Noir e Avventura.
Alla fine resta l’amore, romanzo di Claudia Mehler edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere Romanzo autobiografico.
Allucinazioni, romanzo di Marko Hautala edito da Newton Compton, data d’uscita 24/01/13, genere giallo e thriller.
Apnea, scritto da Amurri Lorenzo, editore fandango, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Atletico Minaccia Football Club, romanzo di Marco Marsullo edito da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa.
Capo Scirocco, romanzo di Emanuela Ersilia Abbadessa edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere narrativa.
Cinque, romanzo di Ursula Poznanski edito da Corbaccio, data d’uscita 10/01/13, genere Gialli e thriller.
Colpevole d’amare, scritto da Ward J.R., editore Leggereditore, genere giallo, horror e gotico, data d’uscita 17/01/13.
Combinazione mortale, romanzo di Steve Hamilton edito da Giunti, 09/01/13, genere thriller.
Dio giocava a pallone, scritto da Ghiotti Giorgio, editore Nottetempo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Domani mi sposo, scritto da Alison Sherlock, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
E i bambini osservano muti, romanzo di Giuseppe Marotta edito da Corbaccio, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa italiana.
Entra nella mia vita, romanzo di Clara Sánchez edito da Garzanti, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Ferita. La confraternita del pugnale nero Vol. 9, romanzo di J. R. Ward edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere Fantasy, Horror e gotico.
Frankenstein. Le creature della notte, romanzo di Dean Koontz edito da Sperling & Kupfer, genere giallo e thriller, data d’uscita 22/01/13.
Giuba. Avventura sul fiume nel cuore della Somalia, scritto da Ezio Capello, editore Addictions-Magenes Editoriale, genere avventura, data d’uscita 16/01/13.
Gli onori di casa, romanzo di Alicia Gimenez-Bartlett edito da Sellerio, data d’uscita 10/01/13, genere gialli e mistery.
I baci di una notte, scritto da Antonella Boralevi, editore Rizzoli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
I fantasmi della notte, scritto da Jeaniene Frost, editore Fanucci, data d’uscita 17/01/13, genere Fantasy, horror e gotico.
I libri della tempesta, romanzo di Jorge Molist edito da Longanesi, 10/01/13, genere avventura.
I pilastri di Roma, romanzo di Bruce Macbain edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere romanzo storico.
I territori del lupo, romanzo di Javier Marías edito da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa.
Il bacio della morte, romanzo di Marta Palazzesi edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere Fantasy.
Il canto dell’anatroccolo, scritto da Viviana Viviani, editore Corbo, genere narrativa, data d’uscita 16/01/13.
Il ciclo del viaggio della Jerle di Shannara, è il volume in cui Mondadori ha raccolto i tre libri che compongono una delle sottoserie dell’immenso Ciclo di Shannara scritto da Terry Brooks, genere fantasy, data d’uscita 15/01/13.
Il colore del vetro, scritto da Francesco Caringella, editore Robin, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
Il demone bianco, romanzo di Bernard Minier edito da Piemme, genere giallo e thriller, data d’uscita 29/01/13.
Il destino della sirena, romanzo di Tera Lynn Childs edito da Tre60, data d’uscita 24/01/13, genere Fantasy.
I giocattoli di Auschwitz, scritto da Roat Francesco, editore Lindau, genere narrativa, data d’uscita 24/01/13.
Il patto del giudice. Una nuova indagine di Alberto Lenzi, romanzo di Mimmo Gangemi edito da Garzanti, genere thriller, data d’uscita 24/01/13.
Il piccolo campo, scritto da Caldwell Erskine, editore Fazi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Il re deve morire, scritto da Renault Mary, editore Castelvecchi, genere romanzo storico, data d’uscita 29/01/13.
Il sangue nero dei Romanov, scritto da Levy Mossanen Dora, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
Il segno del male, romanzo di James Patterson edito da Longanesi, 02/01/13, genere gialli e thriller.
Il segreto dello speziale, romanzo di Henri Loevenbruck edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere romanzo storico.
Il sogno di una vita, scritto da Adam Gopnik, editore Guarda, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Il sospetto, romanzo di Chris Pavone, edito da Piemme, data d’uscita 02/01/13, genere suspence, spionaggio e thriller.
Il tempo della guerra, romanzo di Andrzej Sapkowski, edito da Nord. La guerra è sempre più vicina, data d’uscita 31/01/12, genere fantasy.
Il tuttomio, romanzo di Andrea Camilleri,  edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere narrativa.
Il ventesimista, scritto da Bianchi Franco, editore Robin, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
Implosion, >romanzo di M.J. Heron, edito da De Agostini, 02/01/13, genere Fantasy, horror e gotico.
Incontri proibiti. La tentazione, romanzo di Indigo Bloome edito da Newton Compton, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa erotica.
Invidia, romanzo di Gregg Olsen edito da Newton Compton, data d’uscita 24/01/13, genere giallo.
Io prima di te, romanzo di Jojo Moyes edito da Mondadori, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
L’accecante bagliore del buio, scritto da Serra Giovanni, editore Corbo, genere Thriller, data d’uscita 16/01/13.
L’amore bugiardo, romanzo di Gillian Flynn edito da Rizzoli, genere giallo e thriller, data d’uscita 23/01/13.
L’angelo Esmeralda, opera di Don DeLillo edita da Einaudi, data d’uscita 22/01/13, genere narrativa e racconti.
L’esecuzione, romanzo di C.J. Lyons edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere gialli e thriller.
L’ex avvocato, romanzo di John Grisham edito da Mondadori, data d’uscita 02/01/13, genere Legal thriller.
L’ira funesta. Il primo caso del maresciallo Valdes, romanzo di Paolo Roversi edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo e mistery.
L’isola dell’amore proibito, romanzo di Garvis-Graves Tracey edito da Garzanti, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
L’ombelico di Giovanna, scritto da Ernest van der Kwast, editore Isbn Edizioni, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
L’ultima fuggitiva, romanzo di Tracy Chevalier edito da Neri Pozza, data d’uscita 10/01/13, genere romanzo storico.
L’uomo del mare, romanzo di Carl-Johan Vallgren edito da Longanesi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
L’uomo di Primrose Lane, romanzo di James Renner edito da Einaudi, data d’uscita 15/01/13, genere horror.
L’ultima duchessa, scritto da Gabrielle Kimm, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data d’uscita 24/01/13.
La bella di Buenos Aires, romanzo di Manuel Vazquez Montalban edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere giallo e mistery.
La casa delle castagne, scritto da Sergio Pent, editore Barbera, genere narrativa, data d’uscita 24/01/13.
La casa di velluto e cristallo, romanzo di Katherine Howe edito da Salani, data d’uscita 17/01/13, genere romanzo storico.
La città degli assassini. Il sangue del Doge, romanzo di Jon Courtenay Grimwood edito da Newton Compton, data d’uscita 09/01/13, genere Giallo e thriller.
La collezionista di cose perdute, scritto da Smith Alexis, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 29/01/13.
La congiura Machiavelli, romanzo di Michael Ennis edito da Newton Compton, data d’uscita 02/01/13, genere Gialli e romanzo storico.
La cripta occulta dei Templari, scritto da C.M. Palov, edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
La cura dell’attesa, scritto da Maria Pia Romano, editore Lupo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
La deriva dei continenti, romanzo di Russell Banks edito da Einaudi, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
La figlia dei ricordi, romanzo di Sarah McCoy edito da Nord, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
La freccia verde, scritto da Gianfranco Manfredi, editore Mondadori, genere avventura storica, data d’uscita 29/01/13.
La luce alla finestra, romanzo di Lucinda Riley edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere narrativa.
La luce del sole, scritto da Butler Octavia E., editore Fanucci, data d’uscita 17/01/13, genere horror e gotica.
La migliore offerta, romanzo di Giuseppe Tornatore edito da Sellerio, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
La padrona. Diario segreto di una donna romana del Seicento, scritto da Alessandra Borghese, editore Mondadore, genere romanzo storico, data d’uscita 15/01/13.
La piramide del caffè,romanzo di Nicola Lecca edito da Mondadori, data d’uscita 15/01/13, genere narrativa italiana.
La porta del paradiso, romanzo di Alfredo Colitto edito da Piemme, data d’uscita 15/01/13, genere romanzo storico.
La regola del silenzio, romanzo di Neil Gordon edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo, thriller.
La sposa di Auschwitz, scritto da Eve Keller e Millie Werber, editore Newton Compton, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa, storia.
La sposa nuda, romanzo di Nikki Gemmell edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 31/01/13.
La stanza dei cadaveri, romanzo di Tony Black edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere gialli e thriller.
Le affinità alchemiche, romanzo di Gaia Coltorti edito da Mondadori, data d’uscita 15/01/13, genere narrativa.
Le Brigate Fantasma, scritto da John Scalzi, editore Gargoyle Books, genre Fantasy e fantascienza data d’uscita 17/01/13.
Le cose che non ho, romanzo di Grégoire Delacourt edito da Salani, genere narrativa.
Le imprevedibili conseguenze dell’amore, romanzo di Jill Mansell edito da Tre60, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
Le mani sul Vaticano, romanzo di Carlo Marroni edito da Rizzoli data d’uscita 04/01/13, genere giallo e thriller.
Le sorelle dell’oceano, scritto da Lucy Clarke, editore Neri Pozze, genere narrativa, data d’uscita 31/01/13.
Linea di confine, romanzo di Liza Marklund edito da Marsilio, giallo e mistery, data d’uscita 23/01/13.
Lo scambio, scritto da Riello Pera Patrizia, editore Sovera, data d’uscita 14/01/13, genere giallo e mistery.
Lucy, romanzo di Cristina Comencini edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere narrativa.
Luna piena. Il diario del vampiro, scritto da Smith Lisa J. editore Newton Compton, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 24/01/13.
Luther, romanzo di Neil Cross edito da Rizzoli, data d’uscita 04/01/13, genere giallo e thriller.
Mancarsi, romanzo di Diego De Silva edito da Einaudi, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa.
Margarito. Il leggendario arcipirata da Brindisi, scritto da Stomati Dario, editore Lupo, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Mille cretini, scritto da Quim Monzo, editore Marcos Y Marcos, genere narrativa, data d’uscita 17/01/13.
Morte a Pemberley, romanzo di P. D. James edito da Mondadori, data d’uscita 22/01/13, genere gialli e mistery.
Nel vento, romanzo di Emiliano Gucci edito da Feltrinelli, data d’uscita 09/01/13, genere narrativa italiana.
Nessuno sa di noi, romanzo di Simona Sparaco edito da Giunti, data d’uscita 16/01/13, genere narrativa.
Nudo tra i lupi, scritto da Apitz Bruno, editore Longanesi, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa.
Ogni angelo è tremendo, romanzo di Susanna Tamaro edito da Bompiani, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa italiana.
Parlare da soli, romanzo di Andres Neuman edito da Ponte alle Grazie, data d’uscita 10/01/13, genere narrativa.
Per coraggio, per paura, per amore, romanzo di Astrid Rosenfeld edito da Mondadori, data d’uscita 08/01/13, genere narrativa.
Per sempre carnivori, scritto da Cosimo Argentina, editore Minimum Fax, genere giallo, data d’uscita 17/01/13.
Perché ci siamo lasciati, romanzo di Daniel Handler edito da Salani, genere narrativa rosa, data d’uscita 31/01/13.
Punti sul nero ed esce il rosso, scritto da Eric Knight, editore Elliot, data d’uscita 16/01/13, genere giallo e mistery.
Quando l’imperatore era un dio, romanzo di Julie Otsuka edito da Bollati Boringhieri, data d’uscita 10/01/13, genere narratica.
Quel che resta della vita, romanzo di Zeruya Shalev edito da Feltrinelli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Quello che mi lega a te, romanzo di Beth Kery edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita 02/01/13, genere narrativa erotica.
Segreti, bugie e cioccolato, romanzo di Amy Bratley edito da Newton Compton, data d’uscita 17/01/13, genere narrativa rosa.
Sette anni senza di te, scritto da Guillaume Musso, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 29/01/13.
Silenzio, romanzo diShusaku Endo edito da Corbaccio, data d’uscita 10/01/13, genere romanzo storico.
Striges. La promessa immortale, romanzo di Barbara Baraldi edito da Mondadori, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 22/01/13.
Tacco 12, Vademecum dello stiletto style per donne sempre all’altezza, scritto da Benini Veronica e Menetti Sara, editore Sperling & Kupfer, narrativa rosa, data d’uscita 290113.
Tentativi di botanica degli affetti, scritto da Beatrice Masini, editore Bompiani, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Ti prego lasciati odiare, scritto da Premoli Anna, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 02/01/13.
Tra due fuochi, scritto da Karin Slaughter, editore Time Crime, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e thriller.
Tra le braccia della notte, romanzo di Nalini Singh edito da Nord, data d’uscita 17/01/13, genere Fantasy, Horror e gotica.
Tre anni luce, scritto da Andrea Canobbio, editore Feltrinelli, data d’uscita 23/01/13, genere narrativa.
Tu, per ora #persempre, scritto da Laurie Frankel, editore Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa. data d’uscita 22/01/13.
Uno splendido inganno, romanzo di Andrea Fazioli edito da Guanda, data d’uscita 17/01/13, genere giallo e mistery.
Vendetta di sangue, romanzo di Wilbur Smith edito da Longanesi, data d’uscita 31/01/13, genere avventura.
Vetro, romanzo di Giuseppe Furno edito da Longanesi, data d’uscita 02/01/13, genere giallo e romanzo storico.
Wok, romanzo di Francesco Carofiglio edito da Piemme, genere narrativa, data d’uscita 29/01/13.


Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

7 commenti

  1. Avatar

    Credo che comprerò La congiura Machiavelli. Adoro i romanzi storici, mi intrigano e mi divertono. Che poi è storia ampiamente romanzata.
    P.S. – Ma sai che il tuo blog non si aggiorna? Sono finita qui per caso, perché nel mio blogroll

  2. Avatar

    Ho dato stupidatamente l’invio prima di finire la frase. Volevo dire “nel mio blogroll è riportato ancora il post del 7 gennaio, La classifica dei libri”

    • Galatea

      Grazie Ambra sei come sempre gentilissima, domani gli do una controllata e vediamo cosa è successo, per il momento sono piena di lavoro e purtroppo ho dovuto togliere tempo da dedicare al blog, questo mese c’è più di un romanzo storico, ma anch’io avrei scelto quello.

  3. Avatar

    Sono felice di vedere nell’elenco anche il mio libro, Il canto dell’anatroccolo, grazie a chi l’ha inserito!

    • Galatea

      Ciao Viviana ed io sono felice per essere passa da qui, questa rubrica nasce da una mia personale esigenza di sapere quali libri nuovi ci fossero, ma non trovavo mai notizie complete, erano sempre sparpagliati, e cercando cercando mi sono decisa a pubblicare queste ricerche fino a diventare ormai un appuntamento mensile fisso. Qui non faccio favoritismi, snobismi o altro, mi piace solo annunciare le uscite, poi sarà il pubblico a sceglie e spero tanto che il tuo libro venga scelto sembra molto interessante.

  4. Avatar

    Non mi capita mai di fare commenti sui blog che leggo, ma in questo caso faccio un’eccezione, perché il blog merita davvero e voglio scriverlo a chiare lettere.

    • Galatea

      Wow grazie Enrico, allora il tuo commento vale di più, a volte mi chiedo chi me lo fa fare? Questi commenti mi aiutano a non mollare quando sono troppo stanca, in fondo lo faccio solo per passione .

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest