La noce

0

orehi-greckiy-oreh-nuts.jpg800La noce è sia un seme che un frutto secco dell’albero del noce (Juglans regia), è formata da un guscio legnoso con dentro il gheriglio.
La raccolta delle noci si fa tra fine settembre e fine ottobre, ma come tutta la frutta secca il suo consumo è tipica del mese di dicembre, poiché abbonda sulle tavole delle feste natalizie.

Reperti archeologici indicano che i frutti del noce venivano utilizzati come alimento già 9000 anni fa. Le prime testimonianze scritte risalgono a Plinio il Vecchio e Columella. Relazioni di Plinio nel suo Naturalis historia testimoniano l’importazione del noce in Europa da parte dei greci tra il VII e il V secolo a.C. dall’Asia minore. Ci sono riscontri sulla presenza del noce già dall’era Terziaria in Europa. A seguito delle glaciazioni, alcuni esemplari sono riusciti ad arrivare nel bacino del Mediterraneo. Dunque, l’areale del noce nell’età quaternaria si estendeva dalla penisola balcanica fino all’Asia centrale. Sono ancora oggi presenti dei caratteristici boschi puri di noce in Kirghizistan, sulla catena montuosa Tien Shan.

Ne esistono molte varietà e le più conosciute sono le noci di Sorrento e le noci californiane.

orehi-greckie-serdcevina.jpg800Le noci hanno un valore energetico molto elevato e vanno consumate con parsimonia, massimo 4 al giorno, ma ricche di acidi grassi quali omega 3 e omega 6, ottimi contro colesterolo e trigliceridi. Ricche di arginina utile contro l’arteriosclerosi, e di sali minerali, ferro, calcio, fosforo e potassio, richhe anche di vitamine del gruppo A, B, P ed E, trale quali spicca soprattutto la tiamina.
Per tutte queste ricchezze sono delle ottime alleate della salute, sono un valido supporto contro le malattie cardiache, contro il colesterolo, aiutano il cervello a rimanere giovane e attivo, sono di supporto per chi soffre di diabete e per chi segue una dieta vegetariana e vegana perché proteiche.

In cucina le noci sono consumate come frutta secca, ma anche utilizzate in numerose preparazioni sia dolci che salate. Solitamente vengono tritate ed incorporate agli impasti per torte, biscotti, nei ripieni di pasta fresca e per salse. Vengono utilizzate nella preparazione di formaggi, nella mostarda d’uva, ma anche a marmellate specialmente accostate a fichi, mele e pere. Uno degli accostamenti più famosi è col gorgonzola.
Con le noci si prepara un famoso liquore, il nocino.

Le noci col guscio conservate in luoghi bui, freschi e asciutti possono durare per 5 mesi, invece sgusciate conviene conservarle in barattoli chiusi ermeticamente ed in frigorifero per 2 mesi.

Ricette con le noci:

orehi-greckie-anis-badyan-4098.jpg800

Biscotti alle noci
Bucellato
Crema di noci
Pane con le noci
Torta di noci
Sugo di Noci
Pesto di noci


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento