Cupcakes di Dexter: speciale Halloween

0

Cupcake-Dexter-(38)-copTra  una settimana si festeggia Halloween così ho cominciato a cercare idee simpatiche per l’occasione, mi sono fermata quando nel sito francese Cuisine Addict ho visto questi cupcake sanguinanti dedicati a Dexter, il serial killer protagonista dell’omonima serie televisiva basata sul romanzo “La mano sinistra di Dio” di Jeff Lindsay.

L’idea di questi dolcetti spaventosi mi è piaciuta molto,  così oggi ve la ripropongo a modo mio: ho utilizzato la ricetta dei cupcakes di Valentina Gigli, li ho farciti con marmellata di ciliegie ed ho decorato con frosting al formaggio, del quale gli americani escono pazzi e del vetro di zucchero che mi sono divertita da matti a fare e soprattutto a rompere, insomma mi sono divertita come una bambina!

Ricetta per i Cupcakes di Dexter:

Per circa 12 cupcake piccoli o 10 normali
180 g di burro a temperatura ambiente
180 g di zucchero semolato
180 g di farina 00
mezzo cucchiaino di lievito per dolci
80 ml di latte preferibilmente intero
3 uova
estratto di vaniglia
1 pizzico di sale (se usate il burro salato non c’è bisogno)

Sbattere il burro e lo zucchero fino ad ottenere un impasto spumoso.
Aggiungere le uova una alla volta.

Aggiungere, un cucchiaio di farina setacciata con il lievito (questo passaggio renderà più semplice il successivo).
Sbattere fino a completo assorbimento dell’uovo.
Continuare ad aggiungere le uova fino ad esaurimento.
Aggiungere la restante farina tutta in una volta.
Mescolare con un movimento dal basso verso l’alto.
Continuare a mescolare fino a completo assorbimento della farina.
A questo punto aggiungere il latte, un po’ alla volta e l’estratto di vaniglia ed il pizzico di sale.
Continuare a mescolare, sempre dal basso verso l’alto, fino a completo assorbimento del latte.
Dividere tutto l’impasto negli stampi per muffins imburrati ed infarinati oppure con i pirottini appositi da forno, fino a raggiungere 3/4 di stampo.

Cuocere i cupcake in forno a 180°C per 20 minuti circa.

Per la lastra di vetro:
100 ml di acqua
75 g di sciroppo di glucosio
140 g di zucchero
qualche goccia di succo di limone

Mescolate tutti gli ingredienti in un pentolino e scaldate fino a 140-145°C, questa parte è fondamentale per far indurire il caramello, fidatevi e abbiate pazienza, io ci ho messo circa 25 minuti per arrivare a temperatura, se invece fate riscaldare troppo rischiata di bruciarlo ed una colorazione scura, compromettendo quindi la colorazione trasparente.
Versate rapidamente il tutto su una teglia ricoperta con un tappetino in silicone in uno strato sottile cercando, muovendo la teglia, di riempire tutto il tappetino.
Lasciate raffreddare completamente a temperatura ambiente per far indurire lo zucchero e poi divertitevi a romperlo.

Per il frosting al formaggio:
240 g di formaggio Philadelphia in panetti efreddo di frigorifero (attenzione a non usare il formato in vaschetta perchè il risultato finale è troppo liquido)
120 g di burro freddo di frigorifero
1 cucchiaino di estratto di vaniglia (o i semi di un baccello di vaniglia)
190 g di zucchero a velo

Setacciare lo zucchero a velo.
Lavorare il burro con una frusta a foglia fino a diventare spumoso.
Unire i panetti di Philadephia aitandovi anche con una spatola.
Aggiungere la vaniglia ed incorporare gradualmente lo zucchero a velo.
Raffreddare in frigo per 10 minuti.

Assemblaggio:
Mettere la marmellata di ciliegie in un contenitore e mescolarla bene per ammorbidirla il più possibile.
Tagliare la parte superiore del cupcake, farcirli con 1 cucchiaino di marmellata, richiudere il cupcake.

Con l’aiuto de sac a poche decorate la superficie con il frosting al formaggio.
Rompere la lastra di vetro ed inserirne qualche pezzo nel cupcake, finire di decorare con la marmellata di ciliegia facendolo sembrare sangue, dando un tocco macabro.

Buon divertimento!


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento