Andrea De Carlo – Il teatro dei sogni

0

Il teatro dei sogni è un romanzo scritto da Andrea De Carlo, pubblicato il 29 settembre 2020 da La Nave di Teseo. Attraverso l’osservazione sociale e di indagine psicologica si arriva a questo romanzo polemico ed esilarante, che scava nelle ragioni dei quattro protagonisti e ne fa emergere verità, segreti, ambizioni, paure e sogni sopiti.

“Se Veronica Del Muciaro dovesse dire qual è la sua paura più grande, direbbe senz’altro quella di perdere il momento. Fino a più o meno venticinque anni è riuscita a perderne milioni, di momenti: saltati fuori dal nulla senza il minimo preavviso e schizzati via senza che lei neanche riuscisse a capire cosa fossero, figuriamoci agguantarli in tempo.”

La mattina del primo gennaio Veronica Del Muciaro, inviata di un programma televisivo di grandi ascolti, sta per morire soffocata da una brioche in un caffè storico di Suverso, prospera cittadina del nord. La salva uno strano e affascinante archeologo, il marchese Guiscardo Guidarini, che le rivela di aver riportato alla luce un sito importante. L’inviata scopre di cosa si tratta e lo rende pubblico in diretta tv, scatenando una furiosa competizione tra comuni, partiti rivali, giornalisti e autorità scientifiche.

Le recensioni ci raccontano di un romanzo ironico e attuale, tratteggiando l’Italia di oggi e le sue assurdità suscita riflessioni, sorrisi amari e anche un pizzico di rabbia, amato molto da chi apprezza lo stile particolare dello scrittore. Non mancano le critiche considerandolo copioso, ridondante e forse un tantino troppo lungo. Non resta che leggerlo e farci una nostra personale idea.

Consiglio di vedere l’intervista fatta dalla Rai: Andrea De Carlo, Il teatro dei sogni. La politica di oggi in un grande romanzo satirico.


Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest