Black Russian

0

Black Russian è cocktail storico a base di vodka, precisamente si tratta di uno short drink e si serve dopo cena, anche se oggi viene utilizzato anche come aperitivo, ed in effetti è buono in ogni momento della giornata.
Anche se è un cocktail molto semplice, la combinazione tra vodka e caffè piacevole e irresistibile.

Nasce nel 1949 dalla creatività di Gustave Topsè barman dell’hotel Metropole di Bruxelles. Il cocktail fu preparato per l’ambasciatore americano in Lussemburgo Pearl Mesta.
Non è un cocktail originario della Russia come il nome indicherebbe, fu chiamato così per la presenza della Vodka notoriamente una bevanda tradizionale russa.

2 Parti di Vodka
1 Parte di Kahlua (liquore al caffè)
3 cubetti circa di Ghiaccio

Mettete il ghiaccio direttamente nel bicchiere old fashioned, poi aggiungete la vodka e dopo il liquore al caffè, secondo le proporzioni. Mescolate velocemente e servite senza decorazione.

Alcuni amano decorarlo con una scorza di limone oppure con un bastoncino di Cioccolato.

Una variante del Black Russian è il White Russian, nel quale si aggiungere panna fresca in superficie.
Un’ latra variante è il Long Black Russian, che si compone di 1 parte di Vodka, 1 parte di Kahlua e 4 parti di Coca Cola.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento