Gelato alla mela

0

gelatomela 600L’estate sta davvero finendo, ma noi abbiamo ancora voglia di gelato, essendo settembre il mese del raccolto delle mele ho pensato di dire addio all’estate e dare il benvenuto all’autunno con questo gelato fuori dal comune, ma buono e genuino.

 

Ricetta per il gelato alla mela:

per 4 persone
500 g di mela (indicata anche la Granny Smith)
succo di mezzo limone
500 ml di latte (potete anche usare 350 ml di latte e 150 ml di panna)
130 g di zucchero semolato
4 tuorli (circa 80 g)
1 bacca di vaniglia (oppure 1 cucchiaino di estratto di vaniglia)

Frullare la polpa di mela con il succo di limone e un poco zucchero (circa 30 g che togliete dai 130 g in elenco ingredienti).

Mettere a riscaldare il latte con la vaniglia (ed eventualmente la panna).
Lavorare bene i tuorli con lo zucchero con l’aiuto di una frusta fino a diventare bianchi.
Una volta caldo il latte, versare dentro la pentola il composto di tuorli e continuare a mescolare, senza mai fare bollire, fin quando il latte addensato avrà velato o come si dice in gergo “nappato” il cucchiaio. (La cottura migliore sarebbe quella a bagnomaria)
Fare raffreddare completamente la crema (sarebbe meglio metterla a bagnomaria in acqua molto fredda).

* la crema appena fatta è una crema inglese, è molto delicata nella sua preparazione, non deve mai prolungare la cottura fino all’ebollizione, perché l’albumina delle uova coagulerebbe, si isolerebbe dal latte e la crema impazzisce. La cosa migliore sarebbe l’uso di un termometro da pasticcere per raggiungere la temperatura ottimale che è di 83-84°C, cioè quando ha raggiunto la cosiddetta “cottura alla rosa”.

Una volta che la crema è fredda aggiungere il passato di mela.
Versarlo nella gelatiera e seguite le istruzioni della macchina.

Se non avete la gelatiera versate il composto in un contenitore d’acciaio, ponetelo ricoperto con pellicola trasparente nel freezer, dopo 30 minuti tirate il gelato fuori dal freezer e mescolatelo con una frusta, ripetere l’operazione per circa 6 volte, finché il gelato avrà raggiunto la giusta consistenza.

Servite il gelato come meglio preferite, magari decorato con spicchi di mela, cialde e biscotti e magari spolverate con la cannella.
Se vi piace l’uva passa potete, dopo averla precedentemente ammollata nel rum, unire in gelatiera alla fine della lavorazione, diciamo gli ultimi 5 minuti.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento