Novità in Libreria – Settembre 2013

0

Eccoci arrivati a settembre, per la maggior parte di noi mese di ritorni e di buoni propositi, uno dei miei è finire tutti i libri che ho comprato prima di comprarne di nuovi,  mi sa che l’impresa è quasi impossibile,  ne ho già segnati un paio da acquistare.

In questo mese si svolge Festivaletteratura, una manifestazione all’insegna del divertimento culturale, dal 4 al 8, cinque giorni di incontri con autori, reading, spettacoli, concerti con artisti provenienti da tutto il mondo, oggi è uno degli appuntamenti culturali più attesi, scrittori, lettori, migliaia di persone si ritrovano a Mantova per vivere questa atmosfera di festa.

Mentre giorno 7 avverrà al Gran Teatro La Fenice di Venezia al’assegnazione della 51° edizione del Premio Campiello, un premio letterario, istituito nel 1962 per volontà degli Industriali del Veneto, che viene assegnato a opere di narrativa italiana.

Ed ancora a Matera dal 26 al 29 settembre ci sarà il Women’s Fiction Festival, Il Festival Internazionale di Narrativa Femminile arrivato alla decima edizione.

Ricordo che questo post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

La bellezza delle cose fragili, romanzo di Taiye Selasi edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
E’ la storia di una famiglia, i Sai, la cui vita serena e agiata viene distrutta all’improvviso. Kwaku, il padre, un chirurgo di successo di origini ghanesi, viene ingiustamente accusato di un errore in sala operatoria che porta alla morte di un ricco paziente. Nella sua lotta per opporsi ad un licenziamento ingiusto, l’uomo sperimenta la perdita di tutte le sue illusioni, e finisce per abbandonare gli Stati Uniti, tornando in Ghana, e portando alla completa disgregazione la sua famiglia. Sarà solo alla morte di Kwaku che la moglie nigeriana, Fola, e i suoi quattro figli si riuniranno per ricordarlo, riannodando i fili di destini che li hanno separati e scoprendo che l’amore e la forza della verità sono capaci di curare le ferite che ciascuno di loro porta dentro sé. Taiye Selasi dipinge il ritratto di una famiglia di questo tempo e, con una scrittura assieme ironica e spietata, ci regala una riflessione profonda e cosmopolita sull’influenza che le nostre origini hanno su ciò che siamo.

Come diventare ricchi sfondati nell’Asia emergente, romanzo di Mohsin Hamid edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
Trasferirsi in città, studiare, non innamorarsi, evitare gli idealisti, imparare da un maestro, mettersi in proprio, essere disposti a usare la violenza, farsi amici i burocrati, lavorare per l’esercito e danzare con i debiti. E seguendo alla lettera queste regole che il protagonista del nuovo romanzo di Mohsin Hamid risale i gradini della scala sociale passando da fattorino di una videoteca (di DVD piratati) a studente militante di un gruppo islamico, quindi a rappresentante di prodotti alimentari (scaduti), a imbottigliatore clandestino di acqua del rubinetto e, infine, a proprietario di un’immensa azienda di acque minerali. Eppure, a mano a mano che compie la sua ascesa, il giovane diventa più insicuro e, soprattutto, si allontana dalla “bella ragazza” che ama. E solo quando si ammala, quando il suo vice lo tradisce e l’azienda fallisce che rivede la sua scala di valori e cerca di riscattarsi. Il nuovo romanzo di Hamid è una storia d’amore e di speranza, che racconta la rocambolesca storia di un uomo che dovrà perdere tutto prima di capire che l’unica cosa a cui non si può rinunciare è l’amore.

Cadavere squisito, romanzo di Luigi Carletti edito da Mondadori, genere thriller, data d’uscita 03/09/13.
Nicola Maria Sadler, detto Niki, è un uomo di successo. A poco più di quarant’anni è ritenuto un mago della comunicazione e della pubblicità. Colleghi e rivali lo ammirano. Lo considerano un genio. Lo invidiano. Anche la vita privata va a gonfie vele. Da quando ha conosciuto Dora, una pittrice di dieci anni più giovane, bella e intensa. Come nessuna. Dora e Niki sono stati travolti dalla passione, un amore carico di sensualità, desiderio, ma non immune al germe della gelosia. E Dora adesso è scomparsa. Se n’è andata, lasciando Niki da solo nella sua bellissima casa nel centro di Roma, tra piazza di Spagna e piazza del Popolo. Il suo cuore è spezzato ma a devastarlo non è la semplice assenza di Dora. Niki non ricorda nulla di quello che è successo, non sa perché lei se n’è andata e quando. Cosa è accaduto di tanto orribile da essere cancellato dalla sua mente? Si può rimuovere un omicidio? A partire da questa domanda, le ombre del passato tornano a oscurare la sua vita, apparentemente così scintillante e dorata. Niki si trova improvvisamente travolto dal dubbio e dal sospetto, braccato dai dilemmi della sua coscienza e dalle indagini di Costanza Loy, cronista d’assalto di un giornale online della capitale, e di Gennaro Falasco, un ispettore di polizia tanto dimesso quanto ostinato. Niki è indiziato di un doppio delitto: l’assassinio di Dora e quello di un giovane vicino di casa che con Dora, forse, aveva una relazione… Con maestria Carletti costruisce un giallo hitchcockiano in cui le certezze del protagonista si sgretolano in una spirale di angosciosi flashback provenienti da un passato oscuro, incontri che diventano regolamenti di conti e rivelazioni tremende e improvvise, nell’ambientazione meravigliosa e decadente del centro di Roma, con le sue terrazze, seducenti e misteriose.

Il piccolo burattinaio di Varsavia, romanzo di Eva Weaver edito da Mondadori, genere romanzo storico per ragazzi, data d’uscita 03/09/13.
Mika è un bambino prigioniero nel ghetto. Il cappotto è il suo segreto, che nasconde un esercito di burattini. Il principe è il burattino che dà vita agli spettacoli per gli ebrei del ghetto fino a quando non vengono scoperti dai nazisti. Il soldato è l’ufficiale tedesco che riceverà in dono il piccolo burattino, traghettandolo fino ad oggi. Eva Weaver riesce nella più difficile delle imprese, raccontare nel contempo il cuore fragile della tragedia, la perdita dell’innocenza di un bambino e la sua inesauribile capacita` di sognare di nuovo. Ricordandoci che, se ragazzini come Mika, con la loro infinita immaginazione, non fossero esistiti, i nazisti avrebbero addormentato i cuori, soffocato lo spirito, e alla fine avrebbero vinto.

Zona Uno, romanzo di Colson Whitehead edito da Einaudi, genere horror e gotico data d’uscita 03/09/13.
Una pandemia ha devastato la Terra, lasciando gli esseri umani divisi in due categorie: i vivi e i morti viventi. Guidati da un governo provvisorio stabilitosi a Buffalo, gli americani cercano di restaurare la civiltà. Il loro primo obiettivo è spazzare via da Manhattan le ultime sacche di resistenza, rappresentate da soggetti infetti che non si sono trasformati in zombie ma si trovano in uno stato semicatatonico. Mark Spitz fa parte di una delle squadre di civili che lavorano nella zona sud dell’isola. È un personaggio tortuoso, fosco, confuso. Il suo mondo, il mondo in cui si muove, è un inferno di ludica violenza dove le tracce della follia umana e i danni di un capitalismo aggressivo coesistono con il disperato desiderio di ritrovare la propria umanità. In Zona Uno Colson Whitehead prende il genere horror, ne distrugge gli schemi e ci restituisce un affresco allucinato e preciso di New York. Una celebrazione della modernità e insieme una veglia anticipata per la sua fine.

La vita non è un film (ma a volte ci somiglia), romanzo di Chiara Moscardelli edito da Einaudi, genere narrativa rosa, data d’uscita 03/09/13.
Torna Chiara, la buffa e un po’ imbranata protagonista di Volevo essere una gatta morta. E stavolta le sue catastrofiche avventure sentimentali si colorano di una tinta gialla che le rende ancora piú avvincenti. Chiara ha una casa tutta per sé, e anche un lavoro, neppure troppo precario, in un’improbabile ditta di cosmetici. Non combatte piú con le gatte morte, si è rassegnata a vederle prevalere sempre e comunque. Gli uomini vanno e non vengono, mentre le amiche rimangono le stesse, ingombranti quanto affettuose. Tutto (quasi) normale, insomma, finché qualcuno non comincia a perseguitarla, mandandole lettere sempre piú minacciose e penetrando addirittura in casa sua. Un disastro, non fosse che a indagare sul misterioso stalker è il commissario di polizia Patrick Garano: bello e impossibile, pare appena uscito da uno dei film che Chiara guarda e riguarda, sognando a occhi aperti…

Un posto anche per me, romanzo di Francesco Abate edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
Peppino puoi incontrarlo ogni notte sugli autobus di Roma, con un bustone in mano e la faccia da bambino. È sardo, ma vive a Roma, anzi a Pomezia. Ha trentotto anni, ma è sempre stato un po’ «lentarello». La sua voce ingenua, comica, sgangherata descrive il mondo scintillante e decadente delle sue notti, ma anche l’irresistibile compagnia di ultimi del mondo in mezzo a cui è cresciuto e vive: ciascuno aggrappato a un sogno o a un dolore, a un tentativo come un altro per non essere invisibile. Un eroe stralunato racconta tutta la crudeltà di esistere, con uno sguardo infantile e sghembo che diventa l’unica forma di resistenza al male.

Il colore delle onde d’inverno, romanzo di Juliet Hall edito da Sperling & Kupfer, narrativa rosa, data d’uscita 03/09/13.
Erano molti anni che Ruby non tornava nel Dorset. La splendida villa dei genitori, lambita dall’oceano, ora è vuota: un incidente stradale se li è portati via, e adesso lei, a trentacinque anni, è rimasta sola con i suoi pochi ricordi. Proprio per mettere in ordine i pensieri, e riavvolgere il filo della memoria, decide di restare lì per qualche tempo: d’altra parte, ne ha abbastanza di Londra, dove lavora come giornalista freelance, e forse anche di James, suo fidanzato di vecchia data e di tiepidi slanci. Ha solo bisogno di stare un po’ con se stessa. Il profumo del mare e il rumore delle onde che si abbattono costanti sulla riva non possono che aiutarla. Finché, inaspettatamente, compare nella sua vita Andrés: spagnolo di Fuerteventura, nelle Canarie, ha negli occhi il sole della Spagna e i colori dei quadri che suo padre, famoso pittore, gli ha insegnato a dipingere. Si conoscono sulla riva dell’oceano e tra loro nasce qualcosa di molto forte… Ma il passato si accinge a presentare il conto. Nella casa dell’infanzia, Ruby scopre infatti un segreto, custodito in una vecchia scatola: una lettera con la data del 1939 e il timbro di Barcellona, accompagnata dalla foto di una donna con in braccio una neonata. Una lettera che, per la prima volta in vita sua, porterà Ruby a chiedersi chi fossero davvero i suoi genitori. E intanto anche Andrés, richiamato alle Canarie per l’improvvisa malattia del padre, dovrà vedersela con una rivelazione che rischia di compromettere il suo nuovo amore.

Io non sono Mara Dyer, romanzo di Michelle Hodkin edito da Mondadori, genere fantasy, horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 03/09/13.
Mara Dyer sa di avere commesso un omicidio. Jude voleva farle del male, e lei si è difesa, grazie al terribile potere che le permette di uccidere con la forza del pensiero. Ma ora Jude è tornato, e nessuno le crede mentre giura di averlo visto con i propri occhi. Quel ragazzo dovrebbe essere morto, e Mara rischia di finire i suoi giorni nell’ospedale psichiatrico in cui è tenuta sotto osservazione. L’unica possibilità di salvezza è assecondare i medici e fingere di avere avuto un’allucinazione. Così la sera è libera di vedere Noah, l’unico che ancora crede in lei, l’unico capace di sfidare i suoi demoni e risvegliare i suoi sensi. Ma i fatti inquietanti si moltiplicano e Mara rischia di impazzire sul serio: qualcuno entra in camera sua la notte per fotografarla nel sonno e riporta alla luce una bambola appartenuta alla nonna. Mara le dà fuoco, ma tra le sue ceneri trova un ciondolo identico a quello che Noah porta al collo… Un paranormal thriller ad altissima tensione, nella tradizione di Christopher Pike e Stephen King. Del primo volume Chi è Mara Dyer Cassandra Clare ha detto: «Ti inseguirà come un sogno. Ti trascinerà senza via di scampo.»

L’eredità di Hyde, scritto da Verrengia Enzo, editore Piemme, genere giallo e mistery, data d’uscita 03/09/13.
Londra, 1885. Il dottor Jekyll è riuscito nel suo esperimento e ha dato vita a Hyde, essere demoniaco e malvagio, puro distillato del male. Ma la storia non è come ce l’ha raccontata Stevenson. Perché Hyde non è morto nel laboratorio di Jekyll: è sopravvissuto per architettare un piano diabolico. Di fronte a una tale minaccia, la polizia di Scotland Yard, con l’aiuto di uno zelante medico di nome Conan Doyle, si mette sulle sue tracce.

Nascita di un ponte, romanzo di Maylis de Kerangal edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
La costruzione di un ponte sospeso da qualche parte in una California immaginaria. I destini incrociati di una decina di uomini e donne impiegati nel cantiere. Una vibrante epopea umana. Nella città impossibile di Coca, in un immaginario West contemporaneo, sulla sponda del fiume, ai margini della giungla e della storia, tutto può cominciare a muoversi e a pulsare, tutto può cambiare per l’arrivo del Ponte e di coloro che lo faranno nascere. Come un potente magnete, il ponte attira a sé i destini incrociati di uomini e donne, visti fotograficamente in campo lungo, come massa eroica al centro di una storia corale, o zoomati fino al primissimo piano, nel dettaglio puntuale delle vite più diverse, nella geometria – lucida come un teorema – delle passioni. Ma la vera protagonista di queste pagine, insieme al Ponte, è l’incredibile lingua che lo plasma. Lingua “poietica”, lingua necessaria e senza sbavature. Lingua capace, nel flusso inesausto delle parole, di nominare e scoprire le cose. In un tour de force inaudito, Maylis de Kerangal intona un canto epico, teso come i cavi che reggono quell’audace struttura.

Come cerchi nell’acqua, romanzo di William McIlvanney edito da Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/0913.
Eccentrico, taciturno, pensatore di paradossi, amante del whisky e delle belle donne, ma anche di T.S. Eliot e di Camus: è Jack Laidlaw, ispettore della polizia di Glasgow. Animato da un rigoroso ideale di giustizia che lo porta ad agire secondo un codice morale tutto suo, Laidlaw è un battitore libero: si muove nelle squallide periferie di Glasgow, intrattiene rapporti fin troppo stretti con i gangster locali e si sente a casa là dove nessun poliziotto osa mettere piede. Quando la diciottenne Jennifer Lawson viene assassinata, Laidlaw è senz’altro il più adatto a intervenire. Aiutato dal volonteroso ma acerbo Harkness, dovrà indagare tra pub fumosi e squallidi club, fare domande scomode, scavare negli angoli più bui della città, alla caccia di un uomo che sono in molti – anzi, decisamente in troppi – a cercare. Sulle sue tracce, infatti, ci sono anche il padre di Jennifer, deciso a farsi giustizia da sé, bande di vigilantes del quartiere e criminali disposti a tutto pur di proteggere i loro traffici. Uomini duri, persino più pericolosi e colpevoli del vero assassino. Primo di una trilogia pluripremiata pubblicata originariamente nel 1977, un grande classico ancora straordinariamente fresco e attuale, capostipite del “tartan noir”, il giallo scozzese che ha ispirato un’intera generazione di scrittori in tutto il mondo, da Ian Rankin a Irvine Welsh. Instancabile esploratore degli abissi, William McIlvanney non si limita a mettere in scena un delitto: ne porta a galla implicazioni, moventi, alibi, background sociale, psicologico e culturale. Fino a scoprire che spesso il confine che separa il bene dal male, la colpa dall’innocenza, è sottile e indistinto come il fondo di un bicchiere a tarda notte.

Tutto quello che facciamo per amore, romanzo di Sara J. Henry edito da Giunti, genere giallo e thriller, data d’uscita 04/09/13.
Sarebbe bastato un battito di ciglia e non l’avrebbe visto. E invece Tracy Chance, a bordo del traghetto che fa la spola tra il Vermont e il Canada, vede qualcosa di strano che precipita nelle gelide acque del lago. Senza pensarci sopra, si tuffa e, pochi istanti dopo, riemerge in superficie stringendo un bambino tremante tra le braccia. Con il piccolo avvinghiato alla schiena, Tracy inizia disperatamente a nuotare verso la riva. Ma chi è Paul, il bimbo di sei anni che parla solo francese e a cui qualcuno ha legato le mani con una felpa di quattro taglie più grande? E perché nei giorni successivi a quello che appare sempre meno un incidente e sempre più un tentato omicidio, nessuno si fa vivo? Non una riga sul giornale, non una telefonata, una segnalazione alla polizia, niente di niente. Determinata a proteggerlo e a scoprire la verità, Tracy dovrà venire a patti con un mondo pieno di privilegi ma molto pericoloso, con un uomo affascinante che farà tremare la sua relazione con Tommy, e soprattutto col suo grande desiderio di essere madre.

Voglio di più, romanzo di Sophie Morgan edito da Bompiani, genere narrativa erotica, data d’uscita 04/09/13.
Sophie Morgan è una sottomessa. Una giovane donna con una carriera di successo che nella vita privata si sottomette anima e corpo a uomini che la dominano. Alcune delle sue relazioni sono state emotivamente coinvolgenti, altre disinvolte, una solamente crudele. Ma cosa succede quando incontra il dominatore dei suoi sogni? Quando decidono di andare a vivere insieme? Quando vita, amore e gioco erotico si scontrano? Sophie ha trovato in Adam un uomo che la rispetta e la apprezza, ma anche un amante capace di condurla lungo la sottile linea che separa dolore e piacere. Ma come decidere chi cucinerà la cena, quando di lì a poco l’uno frusterà l’altra? Si può passare una serata romantica sul divano a guardare la tv, e il giorno dopo sopportare severe punizioni? In questo seguito del best-seller Diario di una sottomessa, Sophie ci racconta cosa succede dopo, come è possibile coniugare la normale quotidianità con i propri bisogni sessuali…

L’uomo dei temporali, romanzo di Angelo Marenzana edito da Rizzoli, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/09/13.
Alessandria, 1940. All’inizio di un autunno più nero che mai, Onofrio Scipioni detto Dede, delinquente di bassa lega e vecchia conoscenza della polizia locale, viene ritrovato morto nel suo appartamento. La spietata esecuzione – due colpi alla schiena, uno alla nuca – diventa l’incubo di un’intera comunità, intorpidita dai ritmi lenti della provincia e dei turni in fabbrica. Tra i borghi nebbiosi di Alessandria, i folgoranti successi militari del regime, che da tre mesi ha trascinato l’Italia in guerra, infervorano gli animi, ma non quello del commissario Augusto Maria Bendicò. Uomo di poche parole e dall’ironia affilata, ha ben altro per la testa: l’improvvisa morte della moglie ha lasciato nel suo cuore un vuoto incolmabile, proprio quando inizia l’indagine sul caso Scipioni. E l’impatto con la verità che sta venendo a galla è sconvolgente: Dede non era il piccolo criminale che tutti credevano, ma il capo indiscusso di un giro di scommesse, prostituzione, contrabbando. La città si scoperchia così su un mondo schiacciato dal peso del ricatto e dello scandalo, mandando in frantumi le certezze di molti. Per consegnare un colpevole all’odiato questore Zappìa, però, il commissario dovrà scavare ancora più a fondo, nella propria coscienza e in quella di un Paese che sembra aver perso del tutto l’innocenza. Con una scrittura raffinata e incalzante il romanzo di Angelo Marenzana innesca una trama pronta a esplodere e restituisce il fascino di un’epoca in bianco e nero e di una città, dal cielo sempre velato, che vive sospesa. Attendendo l’uomo dei temporali.

A Chloe, per le ragioni sbagliate, romanzo di Claudia Durastanti edito da Marsilio, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Dopo l’esordio-rivelazione Un giorno verrò a lanciare sassi alla tua finestra, il nuovo romanzo di una giovane autrice di grande talento e sorprendentemente originale. Il 14 settembre del 2003, nell’affollata subway newyorkese, l’incontro casuale tra Mark Lowe e Chloe Gilbert si conclude a letto. E nonostante qualche giorno dopo Chloe venga ricoverata in una clinica per tentato suicidio, i ragazzi cominciano una relazione che li vede, tre anni dopo, vivere insieme, indaffarati nel tentativo di condurre una vita emancipata dal dolore. Sullo sfondo di una Brooklyn lontana dai circuiti hip, tra cliniche mentali, famiglie italoamericane, madri scrittrici ritiratesi dalle scene, casinò, amici che vogliono mettere in commercio chewing-gum organiche e bambine che ricevono pistole per il compleanno, le vicende di Mark e Chloe si alternano a quelle dei loro genitori, in un confronto tra generazioni in cui le responsabilità di traumi e dolori emergono solo in un cortocircuito sociale e culturale. In A Chloe, per le ragioni sbagliate Claudia Durastanti continua il racconto – intrapreso nel felicissimo esordio – del grande sogno infranto dell’America, affrontando i traumi che costringono una vita a deragliare. Ma se le proprie origini culturali e biologiche non fossero sufficienti a spiegare un fallimento? Mark e Chloe coltivano l’illusione che l’amore possa correggere determinate distorsioni. Ma le possibilità di riscatto non possono che prescindere dall’amore, perché seguono binari diversi, verso destinazioni a volte sorprendenti.

L’ultimo lappone, romanzo di Olivier Truc edito da Marsilio, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/09/13.
Una nuova coppia di investigatori conquisterà i lettori nel primo poliziesco ambientato nella terra dei Sami. È un inverno particolarmente rigido a Kautokeino, all’estremo nord della Norvegia, nel mezzo della tundra lappone. Qui i Sami sono in attesa dell’arrivo di un antico tamburo, che finalmente verrà loro restituito. Un evento solenne. Ma nella notte, l’oggetto sacro viene rubato, e nella piccola comunità esplodono le tensioni. L’omicidio di un allevatore infittisce il mistero, diffondendo la paura nelle terre vaste e selvagge del circolo polare artico. Il poliziotto Sami Klemet Nango e la sua giovane collega Nina Nansen, ufficiali della polizia delle renne preposta alla difesa del territorio e a mediare le tensioni etniche, si scontrano con un muro di silenzio e ostilità.

Sette vite e un grande amore. Memorie di un gatto, scritto da Lena Divani, editore E/O, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Chi ha vissuto con un gatto, sa quanto quest’ultimo possa essere furbo, tenero, feroce, subdolo, ingegnoso, idiota e completamente adorabile. Proprio come il protagonista di questo romanzo, una grande storia d’amore fra Zucchero, un gatto ironico e riflessivo (nonché obeso), e la sua umana, Madamigella, una scrittrice dalla vita isterica e sregolata. Giunto alla sua settima vita, Zucchero è un gatto con i baffi e ne avrebbe di cose da raccontare! Soprattutto sa benissimo come addomesticare un umano e non gli si venga a dire che siamo noi, poveri stolti, ad addomesticare loro. Con senso dell’umorismo e cultura sorprendenti per un gatto (sorprendenti solo per degli scettici e ignoranti umani, si capisce), Zucchero ci racconta la sua vita esilarante (e a tratti commovente) con Madamigella, e a noi lettori non resta che divertirci e commuoverci con loro. Sette vite e un grande amore, che si inserisce nella lunga e illustre tradizione della letteratura “gattofila” a cui appartengono racconti e poesie di autori come Edgar Allan Poe, Celine, Baudelaire, Bukowski e molti altri, è stato uno dei grandi successi editoriali del 2012 in Grecia.

Peste & Colera, scritto da Patrick Deville, editore E/O, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Questo romanzo racconta la storia affascinante e avventurosa di Alexandre Yersin, scopritore nel 1894 del bacillo della peste, uno dei più giovani e forse il più geniale fra i componenti della “banda Pasteur”, il gruppo di scienziati che lavoravano insieme al grande scienziato francese. Prima marinaio, poi medico di bordo, infine esploratore: Yersin è stato molto più di uno scienziato. Patrick Deville ne ripercorre la vita seguendone fisicamente le tracce da Parigi alla Svizzera, e poi da Berlino fino in Asia, munito di penna e taccuino come un vero e proprio detective letterario. La competizione scientifica tra francesi e tedeschi a cavallo del ‘900, l’inebriante esplosione di scoperte mediche e tecnologiche del tempo, la parabola tragica dell’imperialismo, tutto questo e molto altro scorre in queste pagine davanti agli occhi del lettore. Una straordinaria avventura scientifica, la storia di un uomo che sfidando i confini del suo tempo ha salvato milioni di vite.

Come inciampare nel principe azzurro, romanzo di Anna Premoli edito da Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 05/09/13.
Quale ragazza non sogna di sfondare nel proprio lavoro sfruttando la possibilità di trascorrere un anno all’estero? È proprio questa la grande opportunità che un giorno si presenta a Maddison: ma l’inaspettata promozione arriva sotto forma di un trasferimento dall’altra parte del mondo, in Corea del Sud! Maddison, però, è solo all’apparenza una donna in carriera. In realtà è molto meno motivata delle sue colleghe e per nulla attratta dall’idea di stravolgere la sua vita. Come è possibile che abbiano pensato proprio a lei, che del defilarsi ha fatto da sempre un’arte, che ha il terrore delle novità e di mettersi alla prova? Una volta arrivata in Corea, il suo capo, occhi a mandorla e passaporto americano, non le rende neanche facile adattarsi al nuovo ambiente. Catapultata in un mondo inizialmente ostile, di cui non conosce nulla, di cui detesta le abitudini alimentari e non solo, Maddison si vedrà costretta a tirar fuori le unghie e a crescere una volta per tutte. E non è detto che sulla sua strada non si trovi a inciampare in qualcosa di bello e del tutto imprevisto!

Tutti mi danno del bastardo, romanzo di Nick Hornby edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Elaine Harris, stimata giornalista, ha sempre raccontato il suo matrimonio con Charlie in una rubrica, molto apprezzata dal direttore del giornale e da un vasto seguito di lettori. Nessuno, però, e men che meno il marito, si sarebbe aspettato gli articoli al veleno che Elaine inizia a scrivere appena una settimana dopo che i due hanno deciso di divorziare. Per Charlie anche solo andare in ufficio diventa un problema, visto che tutti leggono quei pezzi in cui Elaine racconta, con dovizia di particolari, le sue innumerevoli e innegabili mancanze come marito, come padre, come amante… Charlie può solo sperare che l’ex moglie si stanchi presto di pubblicare il «Bastardo!» Soltanto un autore come Nick Hornby poteva regalarci un ritratto così riuscito della fine di un amore, il racconto tragicomico, brillante e molto umano, di quanto assurdamente complicata possa diventare la relazione tra due persone.

Le nove chiavi dell’antiquario. Parthenope Trilogy, romanzo di Martin Rua edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
Le indagini del mercante d’arte Lorenzo Aragona. Gerusalemme, 1118. Alcuni monaci del neonato Ordine dei Poveri Cavalieri di Cristo, più tardi noti come Templari, fanno una scoperta inquietante nelle viscere del Monte del Tempio. Berlino, 1945. Un gruppo scelto di uomini s’inoltra nella capitale del Terzo Reich devastata dai bombardamenti, per recuperare un prezioso manufatto. Napoli, 2012. La vita dell’antiquario Lorenzo Aragona procede tranquilla, finché una giovane donna dell’Est, comparsa misteriosamente, lo trascina in una drammatica vicenda dai risvolti esoterici. Ma chi è veramente Anna Nikitovna Glyz e che cosa lega suo nonno al nonno di Lorenzo? Per scoprirlo, i due iniziano un viaggio seguendo tracce e simboli da interpretare e decifrare. Un viaggio che, da Gerusalemme a Berlino, porta a Napoli e a Kiev, fino a Roma, e che presto assume i contorni di una fuga. Perché tutti gli indizi che Anna e Lorenzo trovano conducono a un misterioso e millenario enigma… il Codice Baphomet. Cosa si cela dietro questo antichissimo arcano ideato e tenuto segreto sino a oggi dai leggendari maghi caldei?

Le regole del buio, romanzo di Jerker Eriksson e Hakan Axlander Sundquist edito da Corbaccio, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
«L’inizio della fine». Tra le fiamme che divorano un’auto e i suoi due occupanti nel centro di Stoccolma, il commissario Jeanette Kihlberg intuisce che l’intricatissima indagine in cui è coinvolta sta precipitando verso il suo epilogo. Molti dei principali attori sono già usciti di scena, assassinati uno dopo l’altro da una mano misteriosa e senza volto, mossa da motivi che restano insondabili. Il commissario e il fedele collega Jens Hurtig sembrano arrivare sempre un istante dopo che l’orrore abbia svelato l’ennesimo frammento di un disegno indecifrabile. Al centro di uno spaventoso commercio di vite umane, una sola figura rimane inafferrabile: il cerchio si stringe attorno all’avvocato Viggo Dürer, uomo dal passato controverso e apparentemente inattaccabile. Parallelamente, nella psiche di Sofia Zetterlund, psicologa e profiler dalla doppia personalità che assiste Jeanette nelle indagini, riemergono con fatica le ferite del passato, cicatrici mai rimarginate che lentamente si ricompongono in un disegno via via più chiaro e sconcertante: non può neppure immaginare quanto sia profondo il legame con il male che l’ha segnata. La verità è sempre più vicina, ma coinciderà con la sconfitta della ragione: celata dalle nebbie della mente, o rinchiusa nei sotterranei di una casa sperduta in mezzo ai boschi. Sorprendente, claustrofobico, estremo.

Le città degli angeli. Angelopolis, romanzo di Danielle Trussoni edito da Nord, genere fantasy, data d’uscita 05/09/13.
Da millenni si muovono nell’ombra. Sono spietati, implacabili, immortali. Sono i Nefilim, creature nate dall’unione tra gli angeli che hanno osato sfidare Dio e gli umani. Nel corso dei secoli, hanno vissuto in mezzo a noi, per dominarci. Sono stati condottieri, re, imperatori. E, ancora oggi, governano le sorti del mondo. Da generazioni combattono nell’ombra. Sono gli angelologi, una società segreta di studiosi, religiosi e cacciatori. Nel corso dei secoli, si sono opposti con ogni mezzo al Male sceso sulla Terra con un battito d’ali. E, ancora oggi, sono alla ricerca dell’arma che possa annientarlo. Sono trascorsi dieci anni, ma Verlaine non può dimenticare: le ali scure di Evangeline che si stagliano contro il cielo di New York sono sempre lì, davanti ai suoi occhi, a rammentargli come la donna che ama – un tempo fedele alleata degli angelologi – sia diventata una Nefilim. Era stato allora, al cospetto di quel tradimento supremo, che lui aveva giurato di dedicare ogni istante della propria vita al tentativo di salvarla. Eppure, quando Evangeline gli appare improvvisamente davanti, in una stradina di Parigi, lui si rende conto che affrontare da solo una creatura così imprevedibile e pericolosa sarebbe un’assoluta follia. Ma gli angelologi cui si rivolge vogliono aiutare Evangeline o annientarla? E perché l’esito di quella missione sembra dipendere da un oggetto leggendario, forse sepolto nei sotterranei di Parigi, forse nascosto in un elegante palazzo di San Pietroburgo, forse perduto nelle lande desolate della Siberia? Ma, soprattutto, perché Evangeline è diventata il fulcro di quella guerra millenaria, da cui dipende il futuro dell’intera umanità? Sulla scia del successo planetario di Angelology, definito dal New York Times «uno dei migliori romanzi degli ultimi anni», Danielle Trussoni ci regala un nuovo bestseller in cui Storia, teologia e azione si fondono in modo geniale e danno vita a un affresco grandioso.

Otto volante, romanzo di Janet Evanovich edito da Salani, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
Stephanie Plum, cacciatrice di taglie di Trenton, New Jersey, non può certo lamentarsi. Ultimamente il lavoro non le manca, e le sue giornate sono a dir poco movimentate. Oltre ai casi consueti che le passa il viscido cugino Vinnie, capo dell’agenzia, questa volta deve occuparsi di una complicata vicenda di scomparsa: una madre e la sua bambina sono sparite senza lasciare traccia. Certo, cercare le persone scomparse non sarebbe compito di Stephanie, ma le due sono la figlia e la nipote di una cara amica di nonna Mazur, e non si può certo dire di no alla cara e insistente vecchietta… Anche se questo significa subire una serie di minacce nemmeno tanto sottili da parte di Eddie Abruzzi, elegante quanto temuto esponente della malavita locale, collezionista di cimeli di guerra e noto per la sua crudeltà. Affiancata come sempre dalla fidata Luta, vistosa ex prostituta dai modi piuttosto spicci e dall’appetito incontenibile, in poche ore Steph riesce a collezionare svariate auto distrutte dalle fiamme, aggressioni e cadaveri segati a metà sul divano di casa, rocambolesche e infruttuose catture di pregiudicati. Peraltro, restando rigorosamente fedele alla propria dieta a base di pizza, spuntini e snack ipercalorici. Per non parlare del fronte sentimentale, che vede l’eterno fidanzato e agente di polizia Joe Morelli sempre più incalzato dal ben tenebroso Ranger…

Miele amaro e mandorle dolci, romanzo di Maha Akhtar edito da Nord, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Ambientato nell’affascinante e contraddittoria Beirut contemporanea, Miele amaro e mandorle dolci è l’intensa e coinvolgente storia di quattro donne alla ricerca dell’equilibrio tra imposizioni sociali e aspirazioni di carriera, rispetto delle tradizioni e fiducia verso il futuro, obblighi familiari e slanci d’amore. Una ricerca che unisce le donne di tutto il mondo.

Una educazione amorosa, romanzo di John Banville edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Traduzione di Irene Abigail Piccinini. Alexander Cleave, anziano attore ormai in declino, viene inaspettatamente scelto come protagonista di un film intitolato L’uomo con la maschera, basato sulla biografia di un uomo che non era quello che diceva di essere. E durante le riprese, in un mobile gioco di specchi, si trova a rievocare l’esaltante storia vissuta da quindicenne, in una piccola città irlandese negli anni Cinquanta: gli incontri proibiti in un casolare appena fuori città; gli impeti di passione sul sedile posteriore dell’auto di Mrs Gray, nei mattini assolati o nei pomeriggi tempestosi; le bugie, i sotterfugi, le gelosie, i timori, le calde lacrime e le esplosioni di gioia. Ricordi che il caleidoscopio della memoria mescola al sogno, tingendoli di colori diversi, di volta in volta bui o luminosi, mentre il fantasma della figlia, scomparsa dieci anni prima in circostanze misteriose, si fa strada ogni giorno di più. Passato e presente convergono, nel tentativo di dare un senso all’iniziazione amorosa dell’adolescente, ma anche alla sofferenza del padre. Il romanzo di un’esperienza unica, quasi un rovescio di Lolita, raccontata con una lingua inventiva, sinuosa e insinuante, che accarezza ed emoziona.

La cattedrale del peccato, scritto da Convard Didier, editore Newton Compton, genere giallo storico, data d’uscita 05/09/13.
Nella Milano del 1500, il prete Vittore, alla soglia dei cinquantasette anni, ha deciso finalmente di abbandonare il celibato, e di cercare moglie. Ma le sue intenzioni vengono bruscamente interrotte da un brutale caso di sangue: una testa umana, appoggiata su un piatto d’argento recante la scritta “Venit Iustitiae Sol”, “Il sole della giustizia ha brillato”, viene ritrovata nel battistero della basilica di Sant’Ambrogio, la chiesa più importante di Milano. Vittore, il cui soprannome è “Il granchio nero”, noto per le sue eccezionali doti investigative, accantona tutti i suoi piani personali, e si butta a capofitto nelle indagini. Le sue attente ricerche lo porteranno a contatto non solo con un’affascinante nobildonna, ma anche con i più famosi personaggi dell’epoca, nessuno estraneo alla macabra vicenda, tra cui Michelangelo Buonarroti e Giulio II. Ma soprattutto lo faranno avvicinare pericolosamente ai membri di una setta religiosa, gli Eredi di Giovanni, che adorano la testa mummificata del Battista. Una setta le cui origini risalgono ai tempi di Erode e Salomè…

Piccole cose che avrei voluto dirti, scritto da Greene St John, editore Newton Compton, genere biografia e epistolare, data d’uscita 05/09/13.
Ormai prossima alla morte, l’unica preoccupazione di Kate Greene sono i suoi due bambini, Reef e Finn, e il suo tenero marito, Singe. Sa che li lascerà presto. Così, nei suoi ultimi giorni di vita, crea per loro la “lista della mamma”: insieme al marito mette nero su bianco sogni e desideri per i figli, pensando a come aiutarlo a crescerli nel modo migliore, anche senza di lei. Non è la prima volta che la coppia si trova davanti allo spettro della morte: quattro anni prima i medici scoprono una massa nell’addome di Reef. Kate è incinta di Finn e a causa dello stress il neonato nasce molto prematuro. Entrambi i bambini però ce la fanno, ma in seguito è Kate a dover fare i conti con una diagnosi che ogni donna teme…

Il mio nome è Nessuno. Il ritorno, romanzo di Valerio Massimo Manfredi edito da Mondadori, genere romanzo storico e aventura, data d’uscita 10/09/13.
Ci sono voluti dieci anni ininterrotti di guerra, di sangue e di strazio per sconfiggere i Troiani. Ora Odysseo deve rimettersi in viaggio con i suoi uomini per far ritorno a Itaca. E riprende la lotta, la sua sfida a tutto e a tutti. Ad attenderlo, imprese spaventose, prove sovrumane, nemici insidiosissimi come il ciclope Polifemo, i mangiatori di loto, il fiore che dà l’oblio, e poi la maga incantatrice che trasforma gli uomini in porci, i mostri dello Stretto, le Sirene dal canto che uccide. Dovrà raggiungere i confini del mondo, evocare, come uno sciamano, le ombre dei morti dall’aldilà, finire su un’isola misteriosa dove una dea lo accoglierà e lo terrà prigioniero fra le sue braccia per sette lunghi anni. Poi, finalmente, il ritorno. Il giorno del sole nero, il giorno della vendetta. Dopo aver cantato la formazione dell’eroe, Valerio Massimo Manfredi dà voce nuova al viaggio più avventuroso e affascinante di tutti i tempi. E osa guardare verso l’orizzonte su cui i più grandi poeti si sono interrogati nei secoli: l’Ultimo Viaggio. E mai davvero morto il re di Itaca, il figlio di Laerte, l’eroe vagabondo?

Di carne e di nulla, opera di David Foster Wallace edita da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
Da “Una cosa divertente che non farò mai più” a “Considera l’aragosta”; da “Tennis, TV, trigonometria e tornado” a “Il tennis come esperienza religiosa”, il saggio letterario e il reportage hanno segnato, in un contrappunto continuo con le opere narrative, la carriera di David Foster Wallace. Questo corposo volume raccoglie tutta la sua non­fiction inedita, che spazia dalle riflessioni sull’arte, e il suo ruolo nel mondo di fine millennio, a considerazioni sul cinema e note di costume. E include anche le interviste rilasciate al critico Larry McCaffery e alle riviste “Salon.com” e “The Believer”, nonché un’esilarante conversazione con il grande regista Gus Van Sant.

La confraternita delle puttane, romanzo di Lucrezia Lerro edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
Siamo nel nostro Sud più profondo, in un piccolo paese dell’entroterra, alla fine degli anni Ottanta. Il mare è lontano, un miraggio oltre il cemento della costa, tutto intorno una natura selvatica e solo a tratti generosa – più spesso oscura, frusciante. In paese vivono molte ragazze, colme di speranza ma schiacciate da un orizzonte che sembra negarsi a ogni passo. Sì, perché per tutte loro, già tra le mura di casa o appena varcata la soglia nel sole abbacinante, è pronto un giudizio inappellabile, che si posa sulle mani laccate di smalto, sulle gambe, sulle labbra colpevoli di tessere la tela di un incessante discorso d’amore. Le madri, che hanno chinato la testa, sono le prime rivali. Ma l’inquietudine più profonda si incarna negli uomini, padri e coetanei, che godono il privilegio della libertà e non devono rendere conto se non ai propri istinti, che si esprimono nelle processioni delle confraternite religiose, riti oscuri quanto i cappucci di cui tutti si rivestono. E poi, sul Monte che domina il paese, ci sono i militari della minuscola base Nato – calamita di sguardi e pensieri. Ogni sera scendono in paese in cerca d’amore e le ragazze si contendono il muretto migliore su cui aspettare il loro arrivo, eleganti ed emozionate, sempre innamorate di qualcuno, divise tra segrete amicizie e una selvaggia guerra che le oppone una all’altra. A scatenare le invidie è la splendida Lara, che fa girare la testa a uomini di ogni età e fa parlare di sé per l’ambigua amicizia che la lega a Mariella, sua inseparabile compagna. Testimone di queste giornate sempre uguali, eppure sempre più febbrili, è una tredicenne che osserva nell’ombra. La sua è una ribellione intima, meno sfacciata di quella di Lara, fatta di un amore insopprimibile per la propria terra disgraziata che si mescola al desiderio di fuggire. Fuggire lontano dalla meschinità e dalla miseria di un destino che condanna le donne a interpretare e tramandarsi il medesimo implacabile epiteto: puttana.

Le attenuanti sentimentali, romanzo di Antonio Pascale edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
Partiamo dall’inizio. Da quando per sfuggire al traffico sferzante della città, e provare a contrastare l’insonnia, Antonio compra una bicicletta. La notte, però, continuano ad assalirlo pensieri che si susseguono indisciplinatamente: una sorta di «intasamento democratico» in cui il problema del riscaldamento globale ha lo stesso valore di un bottone dei pantaloni che si stacca. Ma proprio da quel magma prende forma l’idea di girare un documentario sui sentimenti, che mischi neuroscienza, biologia evolutiva e psicologia: C’è chimica tra noi. Perché gli uomini e le donne oggi sembra che in amore si siano scambiati i ruoli? Siamo davanti a una mutazione antropologica? C’entra il fatto che per piú di un milione di anni siamo stati cacciatori- raccoglitori e il sesso non necessitava di estenuanti dichiarazioni? Bisogna intervistare senz’altro Luigi, affidabile libertino e pittore sensibile alle sfumature del cielo, e coinvolgere nel progetto Paola, produttrice single, piena di empatia, il cui «languore negli occhi è un tintinnio di malessere». Ma il disordine delle notti si ricompone al mattino, quando i figli fanno colazione e tocca accompagnarli a scuola – Brando fissato con il calcio, Marianna alle prese con la creatività e i suoi cascami. Cominciano cosí giornate fatte di aerei da prendere per lavoro – ogni volta con l’ansia di arrivare troppo tardi, in barba al cliché del meridionale pigro -, consigli di classe dove accapigliarsi sul cibo biologico in mensa e «cene bislacche» in cui giocando ai mimi si finisce per rivelare aspetti terribili del proprio carattere. Aggiungeteci il funambolico tentativo di tenere a bada gli automatismi da maschio casertano che porterebbero Antonio a corteggiare tutte le donne, e l’avversione viscerale per il fanatismo ecologista. Cosí la realizzazione del documentario si allontana, e quel sentimento dolceamaro della delusione rischia di prendere il sopravvento, perché «mica la parola amore rende la vita migliore, no, semmai la rende possibile, migliore certo che no». Antonio Pascale compone un caleidoscopio abrasivo, divertentissimo, incastrando alla perfezione scene brillanti e riflessioni sovversive. Ci restituisce cosí la complessità del nostro tempo e dei sentimenti, perché si può parlare dei massimi sistemi raccontando di quanto sia difficile trovare un parcheggio alla propria bici, o al proprio cuore.

Fiamma, romanzo di Maya Banks edito da Mondadori, genere narrativa erotica, data d’uscita 10/09/13.
Nel secondo romanzo della trilogia “Passione senza tregua”, l’autrice mette in campo due protagonisti dai caratteri fortissimi: una donna che sa cosa significa lottare per sopravvivere, e un uomo che non ha paura di mettere in discussione le sue certezze per inseguire la favola dell’amore vero. Fiamma è una storia carica di romanticismo che saprà scaldarci i cuori e al tempo stesso riuscirà a dare corpo alle nostre fantasie più proibite.
Jace Crestwell, Ash McIntyre e Gabe Hamilton sono amici e soci di lavoro da anni. Ricchissimi, potenti e irresistibilmente sexy, sono abituati a ottenere sempre tutto ciò che vogliono, ma mentre Gabe è l’unico dei tre a essersi fidanzato, Jace e Ash continuano a condividere tutto, anche le donne. I loro ménage à trois vengono però improvvisamente sospesi quando Jace conosce Bethany: fin dalla prima volta in cui la vede, Jace sente una potente scarica elettrica percorrergli tutto il corpo e capisce che non sarà mai in grado di dividerla con Ash. Inizia a perdere il controllo e prova sensazioni mai sperimentate prima, diventa geloso e vittima di una potente ossessione amorosa che lo eccita e travolge. È deciso a essere l’unico uomo nella vita di Bethany anche se si rende conto che questo significa voltare le spalle al suo migliore amico…

L’eredità dei Santi. Una nuova indagine del commissario Piazzi, romanzo di Giulio Massobrio edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 11/09/13.
Dopo Occhi chiusi ecco il secondo romanzo della serie Le indagini del commissario Piazzi.
1937, in un paesino immaginario della provincia di Alessandria: il boscaiolo Emilio Santi resta vittima di un incidente. Emilio, vedovo, lascia due figlie, Ausilia di 18 anni e Clelia di 16.1963, Alessandria: Clelia Santi viene trovata barbaramente uccisa nel laboratorio tessile in cui lavora. A indagare è il commissario Piazzi, aiutato prima da un solo maresciallo, poi a poco a poco da vari altri collaboratori. In un primo tempo i sospetti si concentrano su un piccolo delinquente di quartiere, con cui Clelia aveva rapporti, ma presto un colpo di scena spariglia tutte le piste: nel Tanaro viene trovato il corpo di un’altra donna, anch’essa assassinata. Il corpo è quello di un’americana, maitresse di Brooklyn, socia in affari (loschissimi) con uno zio della famiglia Santi. La verità è che tutti, in quella famiglia, nascondono molti più segreti (e responsabilità e denaro) di quanto non si potesse immaginare. Tutti accecati soprattutto dall’avidità.

Betty, romanzo di Roberto Cotroneo edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 11/09/13.
È il 1987. Georges Simenon vecchio e malato decide di tornare per l’ultima volta nella sua isola preferita, Porquerolles in Costa Azzurra, per trascorrere qualche settimana in una piccola villetta dentro la macchia mediterranea. Nella stessa isola compare una giovane donna, molto bella, con uno sguardo strano, che si fa chiamare Betty, come il personaggio di un celebre romanzo di Simenon, anche se non è il suo vero nome. Poco tempo dopo l’improvvisa apparizione, Betty viene trovata in mare. Non è un suicidio. È stata assassinata. Da chi, e perché? Simenon deve improvvisarsi Maigret, e decide di scrivere in prima persona questa storia. E attraverso questo caso giudiziario, quello di una donna ossessionata dai suoi romanzi, riapre vecchie ferite, indaga fino in fondo le contraddizioni della sua vita.

Quando eravamo foglie nel vento, romanzo di Anne Korkeakivi edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Da sempre Clare Moorhouse ama camminare nella folla di Parigi a primavera, fra i boulevard e gli stretti vicoli del quartiere latino. Tra gli sguardi frettolosi dei passanti, passi svelti e mani che si sfiorano per sbaglio, Clare riesce a essere sé stessa completamente. Solo in mezzo a completi sconosciuti si sente al sicuro. Nessuno può riconoscerla, nessuno può scoprire il segreto che da anni custodisce nel cuore, nemmeno il vento e le foglie che le scompigliano l’accurato chignon. Ma oggi è un giorno speciale. Clare ha appena saputo di dover organizzare una cena importante per suo marito, un diplomatico in carriera. Forse è arrivato il momento di ottenere la tanto attesa promozione ad ambasciatore. E tutto dipende dalla cena che Clare ha solo dodici ore per rendere perfetta. Un compito che può svolgere solo lei, abituata a rendere ogni ricevimento impeccabile. Per lei non è mai stato un problema, eppure oggi, mentre sceglie le primule da mettere nel centrotavola o corre nel Marais ad acquistare le candele, un peso le tormenta l’anima. Perché l’incarico per suo marito si trova in Irlanda. E Dublino è la città che custodisce il segreto dal quale Clare sta cercando di fuggire da tutti questi anni. Tutta la sua vita perfetta, suo marito, i suoi figli e tutto quello che ha di più caro sono in pericolo: oggi, tra la folla che l’ha sempre fatta sentire protetta, sono riapparsi gli occhi azzurri di un uomo che Clare credeva morto…

L’amore in un giorno di pioggia, romanzo di Sarah Butler edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Da quasi trent’anni, quando la brezza di Londra diventa più calda e petali bianchi si aprono tra i fili d’erba, Daniel cammina sulle rive del Tamigi e si siede su una panchina. Tra le mani ha un foglio di carta e una busta su cui scrive solo un nome, sempre lo stesso. Poi la imbuca, senza indirizzo. Sono gli auguri di compleanno per sua figlia. Di lei sa solo come si chiama e che è stata concepita in un giorno di pioggia con la donna che ha amato di più al mondo. Alice ha trent’anni e da sempre si sente più felice sotto un cielo stellato, circondata dall’ immensità dell’orizzonte, piuttosto che al sicuro fra quattro mura. Londra le va stretta, piena dei ricordi di sua madre scomparsa troppo presto, di una famiglia a cui non sente di appartenere e di un amore perduto. Ma adesso è tornata, perché suo padre sta morendo. Alice riesce a dargli solo l’ultimo addio. Alice e Daniel sembrano non avere nulla in comune, tranne l’amore per le stelle, i colori e i mirtilli ancora aspri. Ma soprattutto l’abitudine di stilare elenchi delle dieci cose che li rendono più tristi o felici. Alice non conosce l’uomo che le si avvicina con aria confusa e impacciata al funerale del padre. Alice non sa chi è Daniel. E non sa che la sta cercando da tutta la vita. Tra le mani Daniel tiene un fiore di carta e nella testa tutte le parole e le carezze che ha conservato per Alice in tutti questi anni. E che, forse, adesso avrà il coraggio di regalarle…

I confini del nulla. Benvenuti a Niceville, romanzo di Carsten Stroud edito da Longanesi, genere giallo, data d’uscita 12/09/13.
Secondo romanzo della serie Niceville.
Il sole inonda di luce dorata le strade e le case coloniali, filtrando tra le querce e i salici per andare a rifrangersi sulle acque turbolente del fiume Tulip. Niceville sarebbe una cittadina idilliaca… Se non fosse per le ombre, i sussurri, le sparizioni. E tutte quelle morti misteriose. Il detective della omicidi Nick Kavanaugh è un forestiero, che vive e lavora in quel piccolo centro nel profondo Sud degli Stati Uniti per amore della moglie, Kate Walker, discendente di una delle più antiche famiglie della zona. Da tempo Nick è alle prese con eventi non solo criminosi, ma anche inspiegabili. Da un lato ci sono le conseguenze imprevedibili e sanguinose di una rapina in banca finita nel sangue, con una lunga scia di ricatti, vendette e complicità. E dall’altro, c’è Rainey Teague. Che è solo un ragazzo… o forse no. Forse è abitato da un’energia oscura e implacabile. La stessa che permea ogni angolo di Niceville. Perché a Niceville nulla resta morto e sepolto a lungo. A Niceville ogni famiglia custodisce un segreto che mormora dai confini del nulla, affilando gli artigli nel buio. A Niceville nessuno può sfuggire al vuoto.

La moglie, romanzo di Jhumpa Lahiri edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Nati a quindici mesi di distanza in un sobborgo di Calcutta negli anni tormentati dell’indipendenza indiana, i fratelli Subhash e Udayan si somigliano al punto che perfino i parenti li confondono tra loro, ma sono anche l’uno l’opposto dell’altro. Subhash, silenzioso e riflessivo, cerca di compiacere i genitori esaudendo ogni loro richiesta; Udayan, ribelle ed esuberante, non fa che mettere alla prova il loro affetto. Così, quando sul finire degli anni Sessanta nelle università bengalesi si diffonde la rivolta di un gruppo maoista contro le millenarie ingiustizie subite dai contadini, Udayan vi si getta anima e corpo, pur consapevole dei rischi; Subhash invece se ne tiene alla larga e preferisce partire per gli Stati Uniti. I loro percorsi sembrano divergere inesorabilmente: Subhash intraprende una tranquilla carriera di studioso in una cittadina sulle coste del Rhode Island, mentre Udayan, contravvenendo alle tradizioni, sceglie di sposarsi per amore con Gauri, una giovane studentessa di filosofia, affascinata dal suo carisma e dalla sua passione. Poi la tragedia irrompe, improvvisa e distruttiva. Quando Subhash scopre cosa è accaduto a Udayan nella spianata dove da bambini trascorrevano intere giornate a giocare, si sente in dovere di tornare a Calcutta per farsi carico della sua famiglia e curare le ferite causate dal fratello, a partire da quelle che segnano il cuore di Gauri. Questa donna indipendente e forte, insieme alla bambina che porta in grembo, diventa il simbolo del legame indissolubile tra i due fratelli e assume un ruolo centrale in una storia travolgente di sentimenti e di abbandoni, di fughe e ritorni. Perché questo è un romanzo che definisce con straordinaria limpidezza i sentimenti nella loro complessità, nella loro capacità di lacerare, di provocare conflitti ma anche di comporli. E «la moglie» è, in questo, la figura più rappresentativa, quella che assume un valore fortemente emblematico.

Una notte a Parigi per innamorarsi, scritto da Sobanet Juliette, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 12/09/13.
Charlotte Summers ha sempre desiderato vivere a Parigi e studiare alla prestigiosa università della Sorbona. Ma proprio quando il suo sogno sta per realizzarsi e sta per trasferirsi con il fidanzato nella città più romantica del mondo, Charlotte scopre che lui l’ha tradita con una procace ragazza dai capelli rossi conosciuta online. Sconvolta, decide di partire comunque, ma da sola, e giura a se stessa che mai più nella vita avrà una relazione seria con un uomo. Non solo: determinata a salvare quante più donne possibile dalle delusioni d’amore, Charlotte crea un blog tutto al femminile, in cui dispensa consigli su come passare da un letto all’altro senza mai innamorarsi. Ma circondata com’è da affascinanti single parigini ­ tra cui un premuroso vicino di casa che le porta la cioccolata a letto ­ e assillata dall’ex che è tornato a farle una corte spietata, riuscirà davvero a resistere e a non dire mai più ti amo a nessun uomo?

L’amore di papà, scritto da Kinski Pola, editore Newton Compton, genere biografico ed epistolare, data d’uscita 12/09/13.
Pola aveva tre anni quando i genitori si separarono. Suo padre, il grande attore Klaus Kinski, era già un attore di teatro affermato. La bambina, trasferitasi a Monaco con la madre e il nonno, vedeva il padre molto raramente. Tutto cambiò quando Klaus cominciò a lavorare per la televisione e il cinema. A quel punto cominciò a portare la figlia con sé durante i suoi spostamenti: Berlino, Roma. Per anni Pola fu la sua “ninfetta”. Questo memoir racconta l’infanzia e l’adolescenza di Pola: cosa significò per lei essere la figlia dell'”enfant terrible” del cinema tedesco, descritto come un individuo egotista, privo di sentimenti e di riguardi per gli altri. Il ritratto di un padre privo di scrupoli che ha distrutto la vita della propria figlia.

Omicidio a Istanbul, scritto da Kanon Joseph, editore Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/09/13.
La seconda guerra mondiale si è appena conclusa, e a Istanbul, i cui vicoli bui a metà tra Asia ed Europa hanno ospitato spie e rifugiati, i servizi segreti si preparano a lasciare la città. Per l’imprenditore americano Leon Bauer, che ha svolto diversi incarichi sotto copertura a sostegno degli Alleati, c’è un’ultima missione da portare a termine: recarsi al porto e prendere in custodia un rifugiato tedesco in arrivo su un’imbarcazione da pesca, fino alla sua fuga dalla Turchia organizzata dagli americani. Un lavoro semplice, quasi di routine, ma stavolta qualcosa va storto. Non appena l’imbarcazione attracca, partono dei colpi di pistola, poi altri colpi in risposta, e un uomo si accascia sulla banchina. Da questo momento Leon si ritroverà coinvolto in un oscuro intrigo: chi è la talpa che ha permesso di intercettare il tedesco? E chi è il mandante dell’omicidio? Tentando di sfuggire ai russi, alla polizia e ai servizi segreti, Leon dovrà proteggere il clandestino e nel frattempo scoprire l’identità del traditore: una vera caccia all’uomo tra bazaar, moschee e antichi palazzi, sguardi ingannevoli, donne affascinanti, nel dedalo di una città che nasconde mille segreti…

Il principe vampiro. Legame di sangue, scritto da Christine Feehan, editore Newton Compton, genere fantasy e gotico, data d’uscita 12/09/13.
Ottavo libro della saga “Il principe vampiro”.
Per migliaia di anni i gemelli carpaziani Gabriel e Lucian sono stati abili cacciatori di vampiri, fino al giorno in cui Lucian si è trasformato, e Gabriel è stato costretto a dargli la caccia. Per porre fine alla lunga lotta, Gabriel ha deciso di rinunciare alla propria libertà e di intrappolare se stesso e il fratello nel sottosuolo di un cimitero parigino. Per due secoli, nulla ha disturbato il loro riposo, ma quando vengono avviati dei lavori per rimodernare la zona, i gemelli si risvegliano tra le macerie in un mondo molto diverso da quello che ricordavano. Debole e assetato di sangue, Gabriel rischia di smarrire la propria anima e trasformarsi in un mostro, come suo fratello. Proprio quando ogni speranza sembra perduta, sul suo secolare cammino compare Francesca Del Ponce, eccezionale e bellissima guaritrice. Il carpaziano capisce all’istante di aver trovato la sua compagna per la vita e sa che dovrà conquistarla prima che sia troppo tardi: Lucian è già sulle loro tracce e non permetterà a niente e nessuno di intralciare il loro eterno conflitto fratricida…

Volevo solo una vita tranquilla!, scritta da Anna Talò, genere Corbaccio, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Teresa scrive manuali di auto­aiuto, in cui consiglia alle lettrici di andare fiduciose incontro al domani. Un insegnamento che proprio lei si guarda bene dal seguire: vive quotidianamente reclusa in casa, frequenta solo lo zio e pochissime amiche storiche, e respinge da anni un vicino aitante e sciupafemmine che la corteggia. Per sfuggire alla noia apre un blog di piccola posta, sotto falso nome, sul quale si scatena con risposte ciniche e spietate. E proprio il suo stile corrosivo stuzzica uno stalker che interviene sul blog con commenti inquietanti ma che inizialmente nessuno prende sul serio. Finché non è troppo tardi…

Suburra, romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 17/09/13.
Roma, 2011. La malavita romana si prepara a mettere le mani sull’affare del secolo: il Grande Progetto, gigantesca speculazione edilizia che seppellirà sotto il cemento le periferie Est e Sud della capitale. L’affare coinvolge politicanti, alti prelati, amministratori. Spadino, piccolo spacciatore, cerca di fare il salto di qualità ricattando l’onorevole Malgradi. Ma a Roma le bande si sono spartite il territorio, e non c’è spazio per un cane sciolto come lui. Spadino viene ucciso dal boss di Ostia Ponente, Er Nummero Otto. La sua morte suona però come una dichiarazione di guerra, che infatti esplode fra le bande di Ostia e Cinecittà. Il Grande Progetto rischia di saltare. Ecco perché deve scendere in campo il Samurai, l’ultimo erede della vecchia Banda della Magliana: un nazista convertito al crimine, spietato e intelligentissimo. A indagare sulla mattanza è però chiamata una sua vecchia conoscenza, il colonnello dei carabinieri Malatesta, che dovrà guardarsi non solo dai nemici, ma soprattutto dal “fuoco amico” di superiori corrotti, subordinati infedeli, pubblici ministeri incapaci…

Stanno tutti bene tranne me, romanzo di Luisa Brancaccio edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 17/09/13.
In questo romanzo ci sono varie storie che si sfiorano, ci sono vicini di casa, animali domestici, uno psicanalista, una donna delle pulizie, tappeti, librerie e tutta la tranquillità della vita borghese. Una tranquillità che funziona quasi come un farmaco, che stordisce e crea dipendenza. Margherita, per esempio. Quando si è sposata, suo marito le è sembrato l’uomo perfetto, forte e vincente. Solo ora si rende conto del fallimento, di vivere con un estraneo, anaffettivo e incapace di empatia fino alla crudeltà. Poi arriva un colpo di scena destabilizzante non solo per il lettore ma anche per lei. E la sua vita si spacca in due. Il fallimento diventa tangibile, biologico. La famiglia borghese diventa un mostro che la tiene in trappola con i suoi meccanismi di agghiacciante normalità. Ma Margherita sarà la spia d’allarme, la bocca che urla, il dito che indica. Scaverà nella normalità come si scava nella terra, sporcandosi le mani. E scoprirà che il mostro è reale, in carne e ossa e la famiglia è solo la sua tana. E gli altri? Com’è fatta la vita degli altri? Margherita guarda i suoi vicini di casa a cui è appena morto un figlio neonato e si chiede come facciano a sopportare tanto dolore. Ma questo è un libro sul superamento del dolore. Coglie i protagonisti nel momento della scelta: restare fermi sull’orlo dell’abisso a contemplare la catastrofe oppure andare avanti, continuare a vivere. Non è una scelta ragionata, è piuttosto una pulsione alla vita che appartiene a tutti gli animali, alle piante, a tutti gli organismi.

Nessundorma, romanzo di Marina Mander edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/09/13.
Un romanzo capace di raccontare vicende uniche e indimenticabili, che si accendono nella notte come finestre illuminate. 9 luglio 2006: una sera febbrile, attesissima per gli italiani e i francesi trepidanti in vista della finale, per il mondo intero che ancora non sa quale spettacolo potrà godere grazie alla testata di Zidane. “Una sera fatale”, si dice spesso in questi casi: ma per Andrea e i suoi genitori, questa serata fatale lo è in senso molto più forte. Andrea, infatti, è giovane ma è molto malato. Da troppo tempo, ormai, aspetta che arrivi la notizia di un organo compatibile per il trapianto, di un organo che lo riconsegni alla vita che scivola via in una spossatezza sempre più avvilente. È triste ma è così: le serate dei grandissimi eventi pubblici, delle folle, delle esultanze di piazza sono i momenti statisticamente più favorevoli alla morte di giovani, ancora vigorosi, perfetti per donare un pezzo di sé ai malati in attesa. In una serata grande come il cielo sopra lo stadio, palpitante come il cuore di ogni tifoso, calda come le notti d’estate in cui si sogna e ci si innamora, le vite di Andrea, dei suoi genitori, del suo medico e di molti altri personaggi si intrecciano dando vita a un romanzo forte, coraggioso.

I delitti delle sette virtù, romanzo di Matteo di Giulio edito da Sperling & Kupfer, genere giallo storico, data d’uscita 17/09/13.
Anno Domini 1481. Un rogo brucia in una città spagnola: un uomo e una donna, bollati come eretici, stanno espiando le loro colpe. Ad assistere, con gli occhi sbarrati e il cuore gonfio di paura, c’è un bambino. È il figlio Rafael, che guarda morire i suoi genitori e tende le braccia verso le fiamme, in un estremo tentativo di riportarli a sé. Tredici anni dopo, quel bambino diventato ormai un giovane uomo arriva a Firenze, in fuga dall’Inquisizione e dalle sue persecuzioni: per lui, spagnolo di fede musulmana, non c’è pace nell’Europa cattolica. Non intende fermarsi a Firenze, ma grazie a un incontro fortuito cambia i suoi piani: si trova infatti, per caso, nel posto giusto al momento giusto e salva da un’aggressione un ricco mercante, Jacopo da Forlì, conquistandone la fiducia. Rafael entra così alle dipendenze di Jacopo, un uomo influente e vicino alla corte dei Medici. Allo stesso tempo, però, qualcuno in città sta seminando il terrore: una serie di delitti, commessi in rapida successione, ha trasformato Firenze in una città fantasma. La firma dell’assassino è sempre la stessa: sul corpo della vittima viene inchiodata una pergamena, sulla quale sono scritti oscuri testi che si riferiscono ogni volta a una delle sette virtù. Ben presto, sospetti e accuse ricadono proprio su Rafael, straniero e appena giunto in città. Solo Jacopo crede alla sua innocenza: forse per questo viene ucciso anche lui… Mentre Firenze è scossa dalle prediche infiammate del Savonarola, a Rafael non resta che cercare di scoprire da solo il vero colpevole. E soprattutto capire chi e perché lo vuole morto. Matteo Di Giulio ci trasporta in uno dei periodi più affascinanti, cupi e misteriosi della storia rinascimentale, con un thriller che si legge d’un fiato, forte di un protagonista eccezionale e di una scrittura che non lascia scampo.

Palazzo Sogliano, romanzo di Sveva Casati Modignani edito da Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 17/09/13.
È una sera di maggio quando a Palazzo Sogliano, settecentesca dimora dell’omonima dinastia di corallari a Torre del Greco, squilla il telefono. L’intera famiglia è riunita per il pranzo: Orsola, moglie di Edoardo, i loro cinque figli, la suocera Margherita e le sue due figlie. Stanno tutti aspettando che Edoardo ritorni. È Orsola a rispondere, e apprende dalla voce formale di un poliziotto la morte del marito in un incidente d’auto. Il colpo è tremendo: trent’anni d’amore spazzati via in un istante. Orsola non può sapere che quella morsa di dolore feroce che la attanaglia si trasformerà tra breve in un dolore ancora più profondo, nel momento in cui scopre una serie di foto recenti del marito in compagnia di un bel bambino dagli occhi a mandorla, che si firma: «Tuo figlio Steve ». Da questo incipit fulminante Sveva Casati Modignani ci conduce a ritroso nel tempo per raccontarci l’amore di Orsola – milanese libera e indipendente, figlia di un ciabattino – e di Edoardo – erede della più importante famiglia di corallari di Torre; ma anche la storia della matriarca Margherita, vera donna del Sud, orgogliosa, appassionata e dal cuore generoso; e di quel bambino comparso dal nulla. Tuttavia, come scoprirà Orsola, Edoardo non era certo l’unico Sogliano a custodire segreti; del resto, lei stessa ne ha conservato gelosamente uno, inconfessato. Dall’autrice italiana più amata, la nuova, appassionante storia di una grande famiglia, tra amori e segreti, gioie e dolori, successi e fallimenti, nella cornice di un ambiente tanto insolito quanto affascinante e poco conosciuto: quello del corallo, il pregiato e misterioso materiale che nasce dal mare.

Il messaggio nella bottiglia, romanzo di Jussi Adler-Olsen edito da Marsilio, genere giallo, data d’uscita 18/09/13.
Lo scrittore danese ritorna con l’attesissimo nuovo caso della trascinante serie su Carl Mørck e la sua Sezione Q. Dopo aver galleggiato sulle acque del mare per chissà quanto tempo, una bottiglia che racchiude un vecchio messaggio finisce sulla scrivania dell’ispettore Carl Mørck. Un grido di aiuto scritto con il sangue: due fratelli imprigionati in una rimessa per le barche chiedono di essere liberati. Chi sono i due ragazzi, e perché nessuno ne ha denunciato la scomparsa? Potrebbero essere ancora vivi? Carl Mørck e il suo assistente siriano Assad dovranno usare tutte le risorse disponibili per svelare la spaventosa verità che le onde del mare hanno trascinato alla deriva troppo a lungo.

Marina bellezza, romanzo di Silvia Avallone edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Il nuovo romanzo dell’autrice di Acciaio. Marina ha vent’anni e una bellezza assoluta. È cresciuta inseguendo l’affetto di suo padre, perduto sulla strada dei casinò e delle belle donne, e di una madre troppo fragile. Per questo dalla vita pretende un risarcimento, che significa lasciare la Valle Cervo, andare in città e prendersi la fama, il denaro, avere il mondo ai suoi piedi. Un sogno da raggiungere subito e con ostinazione. La stessa di Andrea, che lavora part time in una biblioteca e vive all’ombra del fratello emigrato in America, ma ha un progetto folle e coraggioso in cui nessuno vuole credere, neppure suo padre, il granitico ex sindaco di Biella. Per lui la sfida è tornare dove ha cominciato il nonno tanti anni prima, risalire la montagna, ripartire dalle origini. Marina e Andrea si attraggono e respingono come magneti, bruciano di un amore che vuole essere per sempre. Marina ha la voce di una dea, canta e balla nei centri commerciali trasformandoli in discoteche, si muove davanti alle telecamere con destrezza animale. Andrea sceglie invece di lavorare con le mani, di vivere secondo i ritmi antichi delle stagioni. Loro due, insieme, sono la scintilla. Se con Acciaio Silvia Avallone aveva anticipato la fine di un benessere che credevamo inesauribile, con questo romanzo ci dice che il destino non è già segnato e la vera rivoluzione sta nel rimanere, nel riappropriarci della nostra terra pezzo per pezzo, senza mai arretrare, perché anche se scalzi, furiosi e affamati, è certo che ce la faremo. Le regole del gioco sono cambiate quando i padri hanno divorato il futuro dei figli. Da oggi siamo tutti figli. Siamo tutti luci al neon e campi da arare. Siamo tutti Marina Bellezza.

Cellophane, romanzo di Cinzia Leone edito da Bompiani, genere thriller, data d’uscita 18/09/13.
Aurora ha un segreto inconfessabile che le scava dentro come un tarlo: fruga nei sacchetti della spazzatura della gente. Li ispeziona, li studia, cerca di capire le esistenze e le storie che ci sono dietro quei rifiuti, immagina. Vive in una Sicilia che si è riempita di televisioni a colori, soldi inspiegabili e cambiali: siamo negli anni ’80 e l’Italia ingrassa davanti a un nulla brulicante di immagini fasulle. Forse Aurora vorrebbe un’altra vita, più accesa, più pura, più innamorata. Ma la sua missione, e il suo destino, è di liberare le case da ogni genere di parassita. A 18 anni, appena uscita dal liceo, ha ereditato una ditta di disinfestazione da suo padre: la Terrasini. Un giorno però Aurora, rimestando tra l’immondizia, trova uno strano grumo di segatura e sangue: un dito umano. E da quel momento in lei scatta qualcosa, sente che deve assolutamente trovare il padrone di quel dito e comincia a seguire, con pazienza e ostinazione, una pista che la porterà a fronteggiare strozzini e uomini senza scrupoli.

Fratelli d’acqua, romanzo di Andréa del Fuego edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Un temporale colpisce la casupola della famiglia Malaquias, sperduta fra le radure dell’enigmatico luogo chiamato Serra Morena. Al disastro sopravvivono solo i tre bambini. Questo romanzo è la loro storia: animati da un’ostinazione visionaria che ha radici nella semplicità della loro educazione, e soprattutto del loro scarno eppure profondo universo, sono destinati a intraprendere un cammino vertiginoso lungo il quale si imbattono in fazendeiros depositari dei codici della società patriarcale, strane signore coinvolte nel traffico di neonati nella babele di una gigantesca stazione degli autobus, eccentriche suore francesi, vallate misteriose trasformate dal progresso in fantasmagorici mari interni. Fratelli d’acqua è un romanzo poderoso e insieme delicato, viscerale e a tratti vertiginoso, complice lo scenario di un Brasile arcaico, apparentemente dimenticato dalla Storia e tuttavia contrapposto a una modernità sfumata e minacciosa. Con una lingua lirica ed efficace, quello di Andréa del Fuego è un esordio sorprendente nella letteratura brasiliana. Attingendo al realismo magico e a partire da un episodio della sua storia famigliare – un raggio misterioso che cade sulla casa uccidendo i genitori e lasciando miracolosamente illesi i tre figli – Andréa del Fuego racconta il Brasile più rurale e povero.

Un uomo disponibile, romanzo di Hilma Wolitzer edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Perché mai una donna sana di mente dovrebbe prendersi la briga di interessarsi a un uomo non più giovane e stempiato, uno che insegna scienze alle medie e che, come passatempo, stira oppure fantastica per ore su come clonare la moglie defunta? È ciò che si domanda Edward Schuyler quando, scapolo “di ritorno”, scopre che i figli hanno pubblicato un’inserzione a suo nome tra gli annunci per cuori solitari della sua rivista preferita. Rimasto vedovo a più di sessant’anni, il timido e riservato Edward è ben lungi dal sentirsi pronto a tornare sulla piazza e ad aprire il proprio cuore un’altra volta. Eppure, quando viene sommerso da lettere, telefonate e inviti, deve arrendersi all’evidenza: il mondo è pieno di donne in gamba, single e piacenti, ma un uomo in salute, gentile e “libero” è merce rara. Diviso tra il senso di colpa all’idea di voltare le spalle al proprio passato e il bisogno di tornare a sorridere al futuro, riuscirà Edward a essere di nuovo disponibile e felice? Con una scrittura elegante e la giusta dose di lievità e ironia, Hilma Wolitzer ci regala un romanzo che è, insieme, un invito a non lasciarsi sopraffare dal pessimismo e un potente inno alla vita. Una storia tenera, appassionante e molto divertente su come ritrovare la gioia e l’amore anche quando si è convinti che sia troppo tardi.

Perdutamente, romanzo di Flavio Pagano edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Cosa fare quando la persona che ci è più cara si ammala, lottare fino all’ultimo, sognare addirittura di sconfiggere la malattia, o accettare che il distacco è un destino ineluttabile, e che la vita continua? Perdutamente è un romanzo basato su una storia vera che si svolge in una Napoli convulsa e surreale, un inquietante modello di degenerazione metropolitana. È la storia di una famiglia – tanto allargata quanto scombinata – che si trova ad affrontare una delle emergenze più frequenti della vita di oggi: assistere l’anziana madre e nonna che si sta ammalando di Alzheimer. Tutto comincia con un viaggio che la donna ha cercato di intraprendere in segreto. Viene recuperata alla stazione, in stato confusionale, e nessuno riesce a capire dove volesse andare o da chi. È un piccolo enigma, reso più oscuro da una misteriosa lettera-testamento scomparsa, sul quale si favoleggia: vecchi amanti, luoghi sacri del passato… La malattia si aggrava, la convivenza con la donna – che dentro la sua mente è tornata bambina ai tempi del fascismo – si fa ingestibile, ma i suoi stravaganti familiari vogliono scoprire la destinazione di quel viaggio, e decidono di resistere. È l’occasione per un confronto struggente, eppure dai risvolti esilaranti, che penetra nei lati più riposti del rapporto tra genitori e figli. Ma i figli di oggi, sono davvero capaci di essere genitori o sono “figli per sempre”? Tra latitanza e inefficienza dello Stato, mentre si consuma una delirante battaglia burocratica per ottenere la pensione d’invalidità, la famiglia riscopre il proprio senso. Figli e nipoti si trasformano in “badanti estremi”, pronti a creare intorno all’anziana donna un’incredibile messinscena per realizzare il suo sogno di incontrare San Gennaro. Finché la lettera che lei aveva scritto prima di tentare invano di partire spunta fuori. Una lettera che svela tutta l’immensità dell’amore di una madre per i propri figli, e li spinge più che mai a rimanere in trincea fino all’ultimo, perdutamente accanto a lei.

La persona ideale, come dovrebbe essere?, romanzo di Sheila Heti edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Un romanzo, un diario, un paradossale manuale per trovare se stessi: innovativo, sorprendente, duro, nel raccontare l’irrequietezza, l’amore e il turbamento di una giovane donna del nuovo millennio. Sheila non ha ancora trent’anni, e ha alle spalle un matrimonio che forse non doveva andare oltre l’entusiasmo giovanile. La sua vita ricomincia in solitudine, con la passione per la scrittura a riempire vuoti e silenzi. A Brooklyn o a Toronto, a Milano o a Parigi, nelle metropoli e nelle città di provincia, ci sono molte ragazze e donne come lei, ma questo non l’aiuta a trovare una strada, a capire «come bisogna essere», come comprendere se stessa, per crescere e maturare nei sentimenti, nella creatività, nei rapporti umani. Due incontri sembrano darle l’energia di cui ha bisogno, due persone con cui trascorrere il tempo, che vale la pena osservare da vicino. Una è Margaux, pittrice di talento e spirito libero, l’altro è Israel, un giovane artista dai modi diretti ed espliciti. Un’amica e un amante, due sguardi e due esperienze, due diverse conformazioni della passione, dell’intelligenza, della maniera di stare al mondo. Per Sheila averli accanto è uno stimolo a scrivere, a raccontare tutto, a se stessa e a noi, attraverso conversazioni reali riportate così come sono accadute, e-mail trascritte senza alterazioni, ma anche grazie alle continue invenzioni narrative, al tono intimo del diario, al ritmo dialogato di una pièce teatrale. Sheila si fa esploratrice del presente, del nostro modo di vivere, insegue risposte piccole e vere a grandi domande: qual è il modo più sincero di amare, e soprattutto, «la persona ideale, come dovrebbe essere»?

Novemila giorni e una sola notte, romanzo di Jessica Brockmole edito da Nord, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
1912. Un timido studente universitario americano scrive una lettera a Elspeth Dunn, una giovane poetessa scozzese che vive nella piccola isola di Skye. È l’inizio. L’inizio di una fitta corrispondenza e di un amore profondo come l’oceano che li divide, devastante come la guerra che incombe su di loro, eterno come i novemila giorni che dovranno passare prima del loro incontro… Salutato da critica e lettori come il libro-evento dell’anno, Novemila giorni e una sola notte è un inno struggente alla magia delle parole e alla forza di un amore così grande da superare il tempo e la lontananza. Perché se una lettera non è mai soltanto una lettera, un romanzo non è mai soltanto un romanzo. È lo specchio della nostra vita.

L’undicesima ora, romanzo di James Patterson e Maxine Paetro edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 19/09/13.
Traduzione di Annamaria Biavasco e Valentina Guani. La villa e il meraviglioso parco che la circonda sono considerati tra gli esempi più spettacolari di edilizia residenziale di San Francisco, tappa fissa dei tour della città. Il proprietario è una star di Hollywood, noto playboy, nel cui passato si nasconde un mistero: l’improvvisa scomparsa della moglie, avvenuta dieci anni prima. L’uomo è uscito pulito dalle indagini, ma l’ombra del sospetto è rimasta sospesa su di lui. Come potrà spiegare, ora, le due teste di donna rinvenute nel patio della sua villa circondate di fiori, in una macabra messinscena? Soprattutto perché l’orrore non si ferma: nel giardino vengono ritrovate altre teste sepolte. Chi erano quelle donne? Chi le ha uccise? Mentre la stampa impazzisce, ventilando le ipotesi più incredibili, la detective Lindsay Boxer, benché aspetti un bambino, lavora senza tregua per venire a capo dell’enigma, aiutata dalle amiche del Club Omicidi, in particolare dall’anatomopatologa Claire Washburn, determinata a dare un’identità alle vittime. E non è l’unico enigma che Lindsay deve risolvere. Un giustiziere misterioso ha infatti deciso di sterminare gli spacciatori della città, usando armi sottratte dal deposito in cui la polizia conserva le prove. Quindi l’assassino porta per forza il distintivo… Ma chi è, dei colleghi di Lindsay? Forse qualcuno molto vicino a lei…

Il libro dei sogni, romanzo di Mikkel Birkegaard edito da Longanesi, genere giallo storico, data d’uscita 19/09/13.
Traduzione di Bruno Berni. Nella Copenaghen del 1846 un adolescente indaga sulla misteriosa morte del padre, impiegato del ministero dei libri, l’organismo incaricato di imporre una rigorosa censura su tutte le opere messe all’indice dalle autorità. Posto sotto la protezione di Mortimer Welles, agente di pegno, «razionalista praticante» e restauratore di volumi antichi, il ragazzo comincia un’indagine nei lati più oscuri di una città oppressa da una cupa ossessione per il controllo della cultura e percorsa dai fremiti della rivolta. Tutti gli indizi, a partire dal volumetto lasciatogli in eredità dal padre, sembrano condurre alla Biblioteca, una leggendaria collezione in cui sarebbero raccolti tutti i testi vietati nel corso dei secoli, un’entità misteriosa e sfuggente, e al tempo stesso un centro di potere e conoscenza che si oppone al re e ai suoi funzionari e a cui hanno accesso solo pochi eletti. Ad aiutare le indagini ci sono l’affascinante Elizabeth e un gruppo di amici con cui Mortimer si ritrova ogni domenica a bere acquavite, improbabilmente ribattezzati con i nomi dei cavalieri della Tavola rotonda. E così Mortimer e il suo giovane allievo danno vita a una travolgente caccia al tesoro, un viaggio appassionante che, al confine tra Il nome della rosa e Sherlock Holmes, riuscirà a sorprendere anche la fantasia della più immaginifica delle menti.

Solo un uomo, romanzo di Alessandra Appiano edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Dopo il successo di Il cerchio degli amori sospesi, Alessandra Appiano ci regala un nuovo potente romanzo. Solo un uomo è un intenso viaggio nel cuore di ogni donna, una struggente storia di un’amicizia e di come la scoperta dell’amore vero ci doni la vera libertà. La luce dell’alba trafigge le finestre socchiuse. È tutta la notte che Alice non dorme, continua a leggere i fogli sparsi di fronte a sé. Due buste, una rossa e una bianca, sono le uniche cose che la sua migliore amica, Camilla, le ha lasciato prima di sparire senza nessuna traccia. Camilla, donna di spettacolo e scrittrice di successo, è sempre stata il punto di riferimento di Alice dal giorno in cui si sono conosciute, ancora ragazzine, sulla battigia dorata di una spiaggia ligure. Cieli stellati, confidenze sussurrate, risate liberatorie, lacrime asciugate da dolci consigli le hanno accompagnate in tutti questi anni insieme. E ora Alice, madre single che non ha mai avuto il coraggio di vivere e scoprire davvero l’amore, si sente impaurita dal mare di solitudine che l’assenza di Camilla le spalanca di fronte agli occhi. Ma l’amica non l’ha lasciata completamente sola, perché nelle buste si nascondono piccoli indizi che svelano la verità sulla sua scomparsa. Indizi che la conducono a ripercorrere a ritroso tutte le storie passate di Camilla. Uomo dopo uomo, Alice mette insieme le tessere del mosaico del cuore di Camilla. Fino all’ultimo uomo, colui che, forse, le può svelare la verità. Perché Camilla le vuole regalare il dono più grande che un’amica può fare: due ali per volare verso la libertà.

La caduta dei tre regni, romanzo di Morgan Rhodes edito da Nord, genere fantasy, data d’uscita 19/09/13.
In un mondo in decadenza e sul’orlo dell’abisso – flagellato da lunghi periodi di siccità e da inverni interminabili –, tre giovani sono destinati a incontrarsi e ad affrontare insieme epiche battaglie, intrighi di corte e tradimenti. Perché la guerra è alle porte, e il futuro dei tre regni è nelle loro mani. Regno di Auranos. L’erede al trono sta morendo. Sebbene il palazzo reale sia gremito di medici e guaritori giunti da ogni angolo del regno, nessuno è ancora riuscito a sconfiggere il male che l’affligge. Cleo però non vuole arrendersi e, pur di salvare la sorella, parte alla volta di Paelsia in cerca dell’ultima Guardiana, la maga che, secondo la leggenda, possiede delle erbe in grado di curare qualsiasi malattia. E non importa se, per trovarla, Cleo dovrà mettere a rischio la sua stessa vita… Regno di Paelsia. Si è trattato di un incidente: durante una rissa, un nobile di Auranos ha accoltellato un giovane di Paelsia. Ma per Jonas, che ha visto il fratello spirare davanti ai propri occhi, rappresenta l’ennesima umiliazione. Per troppo tempo ha sopportato i soprusi perpetrati contro la sua gente. È giunto il tempo di organizzare una ribellione. E non importa se, per riuscirci, Jonas dovrà stringere un’alleanza col diavolo, il temibile signore di Limeros… Regno di Limeros. Lo chiamano il Re del Sangue. È crudele, inflessibile, manipolatore. Eppure Magnus non credeva che, per ottenere la vittoria contro Auranos, suo padre fosse disposto a sacrificare persino la principessa Lucia. Magnus non può permettere che le accada qualcosa di male. E non importa se, per proteggerla, dovrà rinunciare a tutto ciò che ha di più caro…

Maria. La madre di Gesù, scritto da Marek Halter, editore Newton Compton, genere narrativa di ambientazione storica, data d’uscita 19/09/13.
Nella Palestina del VI secolo, schiacciata dalla tirannia di re Erode, la giovane Maria di Nazareth si è ormai abituata a vivere in un’atmosfera di continua violenza e incertezza. Ha imparato a non farsi notare, perché anche il più piccolo pretesto può attirare i mercenari del re, pronti a seminare terrore e morte nelle famiglie. Quando però l’amato padre Gioacchino viene arrestato ingiustamente, Maria non può rimanere a guardare, e insieme a Barabba, un noto ribelle che deve la vita alla sua famiglia, mette in atto un piano coraggioso che riesce a evitare la crocifissione di Gioacchino. Quando Barabba, esaltato dal successo, raduna i leader ebrei per incitarli alla lotta e pianificare una ribellione su vasta scala, Maria sfida le convenzioni che vorrebbero le donne mute e si schiera apertamente contro l’uso della violenza. E, con sua grande sorpresa, un uomo l’ascolta. Colpito dal suo coraggio e dalla sua intelligenza, quell’uomo, Giuseppe, le farà un’offerta che cambierà per sempre la vita di Maria e quella di tutto il popolo ebraico.

Coincidenze che fanno innamorare, scritto da Watson Sue, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 19/09/13.
Stella Watson, produttrice televisiva, ha sempre cercato di conciliare lavoro e famiglia, e per anni ha dovuto sopportare ritmi lavorativi impossibili, un capo infame e le continue lamentele di suo marito e dei suoi figli. Ma quando è troppo è troppo. Così, appena le “rifilano” un nuovo programma tv­trash di giardinaggio, in cui avrà a che fare ogni giorno con un prete ansioso, una pazza ninfomane e un giardiniere obeso che sogna di essere Britney Spears, Stella decide che è arrivato il momento di farla finita e di mollare tutto. D’ora in poi si dedicherà alla famiglia e alla grande passione della sua vita: le torte. Il progetto che inizia a circolarle in testa è quello di preparare gustosissimi manicaretti e di venderli. Eppure non è così semplice trasformare una passione in una professione, redditizia per di più. Stella se ne accorgerà presto e, tra grumi appiccicosi, lievitazioni mancate e glasse bruciate, dovrà rimboccarsi le maniche e prepararsi ad affrontare la sua nuova vita…

La separazione, scritto da Jefferies Dinah, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Malesia, 1955. La famiglia Cartwright sta facendo le valigie per lasciare Malacca.
Emma ha undici anni e non capisce perché il trasloco sia stato organizzato senza aspettare il ritorno della madre e il padre taciturno non risponda alle domande sue e della sorella più piccola, Fleur. Di ritorno dalla visita a un’amica malata, la mamma di Emma, Lydia, trova la casa completamente vuota. Nessuna traccia del marito, delle figlie o dei servitori. Sulla base delle poche informazioni che riesce a recuperare, Lydia si imbarca in un pericoloso viaggio all’interno del Paese dilaniato dalla guerra civile. Soffocando lacrime e angoscia, decide di affrontare i pericoli della giungla fittissima, la guerra, le bande di predoni che spadroneggiano nel territorio, fino ad arrivare dove avrebbe dovuto ricongiungersi con i suoi; ma forse è troppo tardi, e il suo viaggio è appena cominciato… Tra la Malesia, sconvolta dal dramma della guerra, e un’Inghilterra fredda e inquietante, si snoda l’appassionante storia di una madre e di una figlia che continuano a cercarsi sorrette dalla speranza di potersi finalmente ritrovare.

I fratelli di Kabul, scritto da Caroline Brothers, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Aryan ha solo 14 anni, ma il dolore lo ha reso già un uomo. È lui a prendersi cura del suo fratellino di 8 anni, Kabir. Rimasti orfani nel tormentato Afghanistan, i due fratelli sognano di partire e di raggiungere Londra, la città della libertà, dove potranno studiare e vivere una vita migliore. E così una notte decidono di fuggire, e attraversano il confine con nient’altro che i loro miseri vestiti e un grande sogno da realizzare. Ma Londra è lontana, e prima di raggiungerla passeranno per Teheran, Istanbul, Atene, Roma, Parigi. Sarà un lungo viaggio, in cui dovranno soffrire la fame, il freddo e la violenza, affidarsi a gente che vuole soltanto sfruttarli, resistere fino al grande giorno che prima o poi arriverà. Una toccante storia di amore e coraggio, un viaggio attraverso l’Europa vista con gli occhi di due bambini che hanno perso tutto e che lottano disperatamente per cercare di riprendersi il proprio futuro.

Quindici cadaveri, scritto da Mark Oldfield, editore Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 19/09/13.
Un’indagine del commissario Ana María Galindez
Spagna, giorni nostri. In una vecchia miniera abbandonata vengono ritrovati i resti di quindici cadaveri. Ana María Galindez, un’agente della scientifica, viene inviata a raccogliere le prove sulla scena del crimine, che risale però alla metà del secolo scorso. Le ricerche della professoressa Ordoñez, una studiosa di storia con cui Ana María entra in contatto, la portano sulle tracce del comandante Guzmán, il capo della Brigata Speciale, la polizia segreta del dittatore Francisco Franco. Nel 1953, all’apice della sua carriera, Guzmán arrestava, uccideva e torturava tutti coloro che erano anche solo lontanamente sospettati di essere contrari al regime. Durante la sua indagine, l’agente Galindez viene anche a conoscenza di un dossier sul comandante, in cui si parla delle Sentinelle: persone che, durante gli anni della dittatura, compivano ogni sorta di crimine e che, a quanto pare, non hanno mai smesso di farlo… Così, mentre Ana María cerca di scoprire la verità sui quindici corpi, le sue indagini aprono uno squarcio inquietante sulla Spagna dal dopoguerra a oggi.
Chi ha compiuto quella strage?
Quali misteri sono stati sepolti insieme a quei corpi?

Incantesimo tra le righe, scritto da Jodi Picoult e Samantha Van Leer, editore Corbaccio, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 19/09/13.
Cosa succede se “…e vissero felici e contenti” non si rivela affatto essere tale? Delilah è una ragazza piuttosto solitaria che preferisce passare i pomeriggi in biblioteca, persa nei libri. In uno in particolare: “Incantesimo fra le righe” che in teoria è un fantasy ma che sembra terribilmente reale, al punto che il principe Oliver, oltre a essere coraggioso, avventuroso e focoso, parla a Delilah. Cioè: le parla sul serio! E salta fuori che Oliver è ben più che un personaggio di carta: è un teenager che si sente intrappolato nella sua vita letteraria e che non sopporta l’idea che il suo destino sia segnato. Oliver è certo che il mondo là fuori possa offrirgli qualcosa di interessante e vede in Delilah la sua chiave di accesso alla libertà. I due si buttano a capofitto nell’impresa di tirare fuori Oliver dal libro, un compito difficile e che li spinge ad approfondire la loro percezione del destino, del mondo e del loro posto nel mondo. Contemporaneamente cresce l’attrazione reciproca, un sentimento forte e tutt’altro che letterario.

Voglio solo ammazzarti, scritto da Stefano Piedimonte, editore Guarda, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Nel carcere napoletano di Poggioreale, anche detto “Poggi Poggi”, c’è un boss della camorra con una passione patologica per il Grande Fratello. È lo Zio, ed è finito in cella perché qualcuno l’ha tradito. Lo Zio cerca vendetta, ma per averla deve riuscire a evadere. Un genio dell’informatica, un ex fruttivendolo stabilmente inserito nel clan e soprannominato “Stiv Ciops”, farà di tutto per aiutarlo, creando delle “app” utili al caso. Lo Zio partirà dunque alla ricerca disperata del suo traditore, accompagnato dagli sgherri Germano e Erripò. Alle sue calcagna, il funzionario di polizia Wu, che già gli aveva dato la caccia riuscendo ad acciuffarlo e adesso non si dà pace. Grazie anche alle soffiate di un informatore, i tre arriveranno a Milano. È lì, infatti, che si nasconde chi ha tradito lo Zio. Ma i suoi sodali? Potrà fidarsi, lo Zio, di chi gli assicura fedeltà, o dovrà rimanere sempre vigile perché qualcuno, nell’ombra, trama di rimpiazzarlo come capo del clan?

Acquanera, scritto da Valentina D’Urbano, editore Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
È un mattino di pioggia gelida, che cade di traverso e taglia la faccia, quello in cui Fortuna torna a casa. Sono passati dieci anni dall’ultima volta, ma Roccachiara è rimasto uguale a un tempo: un paesino abbarbicato alle montagne e a precipizio su un lago, le cui acque sembrano inghiottire la luce del sole. Fortuna pensava di essere riuscita a scappare, di aver finalmente lasciato il passato alle spalle, spezzato i legami con ciò che resta della sua famiglia per rinascere a nuova vita, lontano. Ma nessun segreto può resistere all’erosione dell’acqua nera del lago. A richiamarla a Roccachiara è un ritrovamento, nel profondo del bosco, che potrebbe spiegare l’improvvisa scomparsa della sua migliore amica, Luce. O forse, a costringerla a quel ritorno è la forza invisibile che ha sempre unito la sua famiglia: tre generazioni di donne tenaci e coraggiose, ognuna a suo modo…

L’uomo di Lewis, romanzo di Peter May edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 24/09/13.
Sull’isola di Lewis viene rinvenuto il cadavere di un ragazzo miracolosamente conservatosi nel tempo. Il corpo, sul quale sono ancora visibili profonde ferite da taglio, inizialmente si ritiene sia rimasto sepolto per secoli. Ma nel corso delle analisi, sul braccio destro emerge un tatuaggio: Elvis. Dunque il ragazzo deve essere rimasto nella torba per una cinquantina d’anni al massimo. Sull’isola di Lewis, nel frattempo, ha fatto ritorno l’ex detective Fin Macleod. Abbandonato il corpo di polizia a Edimburgo, Fin è tornato per riaccomodare la vecchia fattoria di famiglia e lasciarsi alle spalle alcune vicende dolorose. La storia del ragazzo della torbiera, però, lo coinvolge fin da subito. Il Dna del cadavere infatti ha diversi punti in comune con quello di Tormod Macdonald, padre di una vecchia fiamma di Fin, ora diventato un vecchio obnubilato dalla demenza senile. Un uomo che aveva sempre dichiarato di non avere parenti. Una verità che, come Fin ben presto scoprirà, Tormod aveva buoni motivi per continuare a tenere nascosta.

Lionel Asbo. Stato dell’Inghilterra, romanzo di Martin Amis edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 24/09/13.
Ecco Lionel Asbo. Visto da certe angolazioni potrebbe ricordarvi l’attaccante Wayne Rooney, il fenomeno della nazionale inglese e del Manchester United: lo stesso sorriso a denti larghi, la stessa corporatura non molto alta, non molto grassa, ma molto ben piazzata. Di diverso ha una propensione alla violenza in tutte le sue forme e dolorose varietà e un dottorato guadagnato sulla strada in Volgarità e Diritto penale (e se di questa scienza è diventato esperto entrando e uscendo di prigione, per le piú creative sconcezze ha proprio un talento naturale). E poi c’è Desmond, l’amato nipotino di «zio Li», un quindicenne che solo perché in grado di scrivere – ma senza pretendere correttezza grammaticale (il piú grande mistero: il punto e virgola) – viene considerato dal resto della famiglia un estenuato poeta decadente e a cui Lionel ama dispensare consigli ricchi di saggezza e matura responsabilità per riportarlo sulla retta via: «Perché non te ne vai in giro a sfasciare qualche vetrina? Oppure vattene a casa e guardati un porno come si deve». Des forse verrebbe visto in un’altra luce se sapessero che ha una relazione sessuale con sua nonna, una vecchia di… 39 anni. Insomma: questa è solo la situazione iniziale, il contesto in cui si innesca – complice anche una lotteria – una storia di incredibile, grottesco umorismo che farà del rozzo, violento, omicida Lionel Asbo l’uomo piú ricco, paparazzato, chiacchierato, inseguito, desiderato della nazione. Lionel Asbo è un corpo a corpo con la società contemporanea, una satira degna di Swift, Dickens, Burgess o Ballard; una risata cattiva e incattivita sparata in faccia alle ossessioni di un’intera epoca.

Domenica con le Supremes, romanzo di Edward Kelsey Moore edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 24/09/13.
Odette, Clarice e Barbara Jean sono amiche inseparabili da quarant’anni. Cresciute negli anni Sessanta e soprannominate “le Supremes” dagli amici, hanno sempre vissuto nella stessa cittadina dell’Indiana aiutandosi l’un l’altra e condividendo tutto ciò che la vita ha riservato loro – scelte difficili, drammi familiari, incomprensioni, segreti inconfessabili e tradimenti – grazie a un carattere forte e a una grande passione per la vita. Odette, coraggiosa e a volte un po’ troppo schietta, ha l’abitudine di parlare con l’amata e stravagante madre ormai morta da tempo come se fosse una presenza reale, ma ha deciso di non farne parola con nessuno, neanche con l’adorato marito. Clarice, la sua migliore amica, cresciuta con il culto della buona reputazione e vittima del conformismo, è in realtà afflitta dai continui tradimenti coniugali, ma fa di tutto per mostrare al mondo intero che il suo è un matrimonio perfetto. La bellissima ed elegante Barbara Jean, con un passato difficile alle spalle, si è sposata con un uomo molto ricco vent’anni più vecchio di lei, ma pensa ancora al suo primo e unico amore. Le tre amiche hanno l’abitudine di ritrovarsi ogni domenica dopo la messa in un ristorante con i loro mariti, ed è proprio durante una di queste riunioni che il loro piccolo mondo inizia a sgretolarsi… Nato dalla penna di un uomo capace di descrivere sentimenti ed emozioni femminili con grandissima sensibilità, Domenica con le Supremes si contraddistingue per la sua voce unica, divertente e commovente al tempo stesso, riuscendo a suscitare una profonda empatia nei lettori.

Terra ignota. Il risveglio, romanzo di Vanni Santoni edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 24/09/13.
Il primo volume di una grande saga che mescola fiaba, azione, epica cavalleresca e mito classico, dando nuovo splendore al genere fantasy in Italia. È una limpida notte di luna piena, una notte di gioia e di festa, quando il Villaggio Alto subisce l’improvviso attacco di un manipolo di spietati cavalieri che portano morte e devastazione. In pochi sopravvivono: tra questi la giovane Ailis, mentre la sua migliore amica Vevisa viene rapita. Seguendo il folle proposito di vendicare la furia distruttrice che ha falcidiato il suo popolo e ritrovare Vevisa, Ailis, che è poco più di una bambina ma ha lo spirito audace e temerario di un guerriero, intraprende la sua lunga e perigliosa ricerca. Attraversando lande sconosciute e meravigliose conoscerà la schiavitù, la battaglia, le illusioni della magia e dell’amore, vedrà le molte facce della morte e capirà che senza questo iniziatico viaggio non avrebbe mai sollevato il velo sulle proprie arcane origini e sul proprio enigmatico destino: da lei potrebbe infatti dipendere l’equilibrio e il futuro stesso delle Terre Occidentali.

Storia di Irene, opera di Erri De Luca edita da Feltrinelli, genere narrativa e racconti, data d’uscita 25/09/13.
Tre storie “di mare”. “Storia di Irene l’anfibia”. E la storia di Irene, cresciuta insieme a due delfini, e promessa in sposa a uno di loro, ed è la storia di una meravigliosa sirena che, non più accetta alla terra, sgualdrina incinta, si sottrae all’uomo che l’ha ascoltata e ora vorrebbe trattenerla, raccontandole a sua volta storie incantatrici. L’incontro fra mare e terra avviene su un’isola stordita dal sole di giorno, martellata di stelle la notte, un luogo miracoloso e crudele che non accetta il mistero di Irene, e della sua bellezza di pesce­fanciulla. “Il cielo in una stalla”. Cinque scampati alle rappresaglie tedesche si trovano in una stalla e devono guadagnare la salvezza attraversando nottetempo il mare che divide Sorrento da Capri (terra liberata). Prendono posto in una barca e a loro si unisce un ebreo che canta la sua preghiera mentre il profilo dell’isola appare nel buio. La storia di questa traversata è il racconto dell’intesa, che nasce fra quell’orante di religione ignota e il padre del narratore, ateo convinto. “Una cosa molto stupida”. Un vecchio, magro magro, senza denti, mal tollerato dalla famiglia sgattaiola fuori dalla casa, malgrado il freddo vento dell’inverno, e va a cercarsi un posto riparato davanti al mare. S’è messo in tasca una mandorla e ora la apre e se la infila, beato, in bocca come un’ostia. Ricorda, a occhi chiusi, quando fu salvato dalle acque, in tempo di guerra, e restituito alla vita.

Gli alberi hanno il tuo nome, romanzo di Alessandro Mari edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 25/09/13.
La povertà. La povertà subita e la povertà come spoliazione. Alessandro Mari parte da questo nodo di luce e costruisce un romanzo a due strade. In una insegue la figura di Francesco d’Assisi, ne registra l’avventura interiore, ne illumina il mistero e lo scandalo, fa vibrare la poesia della sua vicenda terrena. Nell’altra si muove nel nostro tempo e racconta di Rachele e Ilario: lei psicologa in un centro per anziani, lui titolare di un’agenzia di marketing al servizio del non profit. Lei ascolta le storie di chi ha molto vissuto, si lascia toccare dal senso della fine, cerca nei suoi pazienti “a termine” una prossimità non professionale. Lui “vende la povertà” e finisce, più confuso che colpevole, per guadagnarci. Toccata così dalla vergogna, Rachele si sottrae progressivamente a quella che fino ad allora era stata la scena dei suoi affetti, del suo lavoro, della sua storia d’amore. Alessandro Mari sospinge Rachele e Francesco verso il nudo segreto del dono di sé e della spoliazione, e allo stesso modo spoglia la propria lingua narrativa, conducendo i suoi protagonisti a un appuntamento rivelatore. Quasi fosse il convergere, in una sorta di vertigine temporale, di due anime liberate dalla tentazione del compromesso.

L’impeccabile, romanzo di Keigo Higashino edito da Giunti, genere giallo, data d’uscita 25/09/13.
Il maestro del thriller giapponese torna con un nuovo, strepitoso romanzo. Un imprenditore avvelenato da un caffè, una bella moglie devota e una miriade di segreti mai svelati… Yoshitaka Mashiba, manager di successo, confessa alla moglie Ayane che sta per lasciarla perché non è in grado di dargli dei figli. Libero da quel legame, potrà ottenere ciò che vuole da Hiromi, la giovane amante, assistente e amica di Ayane. Ma una domenica mattina viene trovato morto, avvelenato da un caffè. Appare subito evidente che non si tratta di suicidio. Tutti i sospetti ricadono sulla moglie, che però ha un alibi di ferro: al momento dell’omicidio si trovava a centinaia di chilometri di distanza. Altri sospettati? Hiromi non ha un movente e per di più è in attesa del bramato erede di Yoshitaka. Nonostante il brillante contributo della giovane agente Utsumi, le indagini non portano a niente, anche perché l’intuito del detective Kusanagi sembra irretito dal fascino raffinato della bellissima, impeccabile Ayane… Perfino il professor Yukawa, lo scienziato che tante volte ha impresso il marchio della razionalità sulle indagini di Kusanagi, fatica a far luce sui torbidi e letali segreti della coppia. Che si tratti davvero del delitto perfetto?

Il respiro della cenere, romanzo di Jean-Christophe Grangé edito da Garzanti, genere giallo e thriller, data d’uscita 26/09/13.
Parigi. Nel buio di un garage viene ritrovato il corpo di una donna brutalmente assassinata. Accanto, un paio di guanti da chirurgo ancora intrisi di sangue. L’ennesimo spietato delitto del serial killer che da mesi spaventa Parigi. L’unico in grado di occuparsi di un’indagine così complessa è il solitario ispettore Olivier Passan. L’uomo sta attraversando il periodo più difficile della sua vita: la separazione dalla moglie Naoko, di origine giapponese e madre dei suoi due figli. Eppure non può permettersi distrazioni perché il modus operandi dell’assassino fa pensare ad una mente malata e pericolosa. Tutto porta verso un unico sospettato: Patrick Guillard, un’ermafrodita abbandonato dalla madre alla nascita. Passan è convinto che il colpevole sia lui. Ma ha tra le mani solo indizi, non c’è nessuna prova schiacciante. Proprio quando sta per incastrarlo, Guillard si dà fuoco, portando a termine il suo piano folle che si ispira alla leggenda mitologica dell’Araba Fenice: l’uccello che una volta morto rinasce dalle proprie ceneri. Tutto sembra perduto. In realtà per Passan è solo l’inizio. Il caso non è affatto concluso e una minaccia incombe su ciò che ha di più caro: i suoi figli. L’ispettore ha bisogno di risposte. Risposte che solo Naoko, fuggita in Giappone, può dargli. Risposte che affondano le radici in quella tradizione millenaria che li univa: l’arte dei samurai. Una verità inquietante lo aspetta, per cui tutto quello che ha sempre creduto vero è in realtà una bugia.

Argento vivo, romanzo di Marco Malvaldi edito da Sellerio, genere giallo e mistery, data d’uscita 26/09/13.
C’è una rapina nella casa di uno scrittore molto noto; col bottino, sparisce il computer in cui è salvato il suo ultimo romanzo non ancora consegnato alla casa editrice e incautamente non conservato in altro modo. Da questo momento il file comincia a scivolare come argento vivo sul piano accidentato della sua avventura, e si insinua, imprendibile e vivificante come il metallo liquido degli alchimisti, nel tran tran quotidiano dei tanti e diversi protagonisti. Ognuno dei quali sarebbe per sorte lontanissimo dagli altri, ma si trova coinvolto occasionalmente a causa della deviazione che quel manoscritto ha impresso nella sua esistenza. Il grande scrittore e la moglie; il giovane ingegnere a tempo determinato che lotta con la vita insieme alla affannata compagna; la bella agente di polizia, che conduce l’indagine in competizione con il laido superiore; la banda dei balordi; il tecnico appena disoccupato che c’è capitato per caso; il vecchio editore e la giovane editor. Questa varietà di personaggi, con i loro pezzi di vita, l’autore muove intorno alle eventualità aperte dallo svolgersi dell’inchiesta di polizia, su cui a loro volta gli individui incidono inconsapevoli con le scelte che fanno, creando una commedia degli incroci della vita. Al consueto umorismo fondato sull’equivoco della situazione e sull’effetto sorprendente di un dialogo surreale e ovvio insieme, Malvaldi innesta in questa commedia poliziesca un altro tipo di indagine: una investigazione ambientata in quella zona misteriosa in cui avviene l’incontro tra il caso, la libertà di agire, e il corso necessario delle cose.

Con i tuoi occhi, romanzo di Lorenza Ghinelli edito da Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
Irma e Carla, due ragazze diverse, unite da un destino che le cambierà per sempre. Irma ha solo otto anni, vive a Rimini e ha capito che la vita cambia in fretta, e spesso non in meglio. Suo padre ha fatto carriera, la madre è presa da un’altra gravidanza e così passa le giornate con la nuova babysitter, una ragazzina di soli tredici anni, ribelle e sessualmente spregiudicata, che irrompe nella sua vita come un tornado. Con lei Irma conoscerà troppo presto i segreti del sesso e l’infanzia scivolerà via lasciando spazio a giochi perversi e sconosciuti. Carla, invece, è cresciuta a Favignana, in una famiglia affettuosa e attenta. Porta con sé il vigore dell’isola siciliana, brulla e selvatica, il calore del sole che rimbalza sul mare, le linee decise delle rocce calcaree, e conosce la vitalità, la passione e l’amore incondizionato. Nei suoi occhi luminosi si cela un segreto, nella sua anima arde un fuoco inconfessabile. Sembra un incontro impossibile quello fra Irma e Carla, che invece, ormai donne, sono destinate a scontrarsi. Eppure la solitudine e il cinismo di Irma, caduta in una spirale di perversione e infelicità, finiranno per frantumarsi di fronte all’energia di Carla.

La perfezione del male, romanzo di David Morrell edito da Nord, genere giallo e thriller, data d’uscita 26/09/13.
Londra, 1811. Nel giro di alcuni giorni, due famiglie vengono trucidate nelle loro case. La popolazione è terrorizzata e chiede a gran voce alla polizia di chiudere il caso. Sebbene le prove siano controverse e indiziarie, viene arrestato un certo John Williams, che s’impicca in prigione prima del processo. Nessuno scoprirà mai se fosse davvero lui il colpevole… Londra, 1854. Thomas De Quincey è tornato in città. È passato molto tempo da quando, nei salotti dell’aristocrazia e della ricca borghesia, il suo nome era sulla bocca di tutti, a causa dello scandaloso pamphlet L’assassinio come una delle belle arti, in cui lo scrittore aveva avuto l’ardire di lodare la perizia omicida di John Williams. Eppure proprio quel libro provocatorio, che all’epoca lo aveva reso una celebrità, rischia adesso di costargli molto caro. Perché qualcuno ha sterminato un’intera famiglia, replicando fin nei minimi dettagli gli omicidi di quarantatré anni prima. È inevitabile che De Quincey diventi subito il principale indiziato, non solo della polizia, ma soprattutto dell’opinione pubblica, ansiosa di sfogare la propria rabbia contro di lui. Aiutato dalla giovane nipote e da un investigatore di Scotland Yard, De Quincey ha un’unica possibilità per dimostrare di essere innocente: scoprire chi è il vero assassino. Un assassino colto e raffinato che ha consacrato la sua vita all’arte del delitto, un assassino sfuggente come la nebbia notturna che striscia lungo le strade della città, un assassino che ha già pianificato ogni mossa per colpire la sua prossima vittima: Thomas De Quincey…

La stella di pietra, romanzo di Marco Buticchi edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
È il 1985 e l’Italia è da tempo sull’orlo della destabilizzazione. La tensione è provocata da un semplice simbolo: una stella a cinque punte. Ma, alla sua ombra, si concentrano connivenze, intrighi internazionali, alleanze inconfessabili, misteri e insabbiamenti. Sara Terracini non sa ancora quanto le oscure trame del terrorismo la toccheranno da vicino: è il giorno della sua laurea, e Sara è alle prese con una verità sconvolgente. I suoi studi sul Laocoonte, il famoso gruppo statuario attribuito alla produzione classica, indicano che la mano che l’ha scolpito potrebbe invece appartenere a uno degli artisti più famosi di ogni tempo… È il 1487 e il giovane Michelangelo Buonarroti, a bottega dal Ghirlandaio, si distingue sia per il talento incontrastato sia per il carattere impetuoso e irriverente. Un carattere che, insieme all’invidia e all’avidità che da sempre circondano gli accoliti dei potenti, negli anni lo porterà a guadagnarsi non pochi nemici. Ma è una burla senza precedenti, un falso di sua creazione, a rischiare di fargli perdere tutto. E a poco o nulla servirà nascondere i bozzetti del Laocoonte che potrebbero incriminarlo. Anzi, proprio da questo ha inizio una scia di morte che arriva… fino ai giorni nostri, sino cioè agli Anni di Piombo, e sino a mettere in pericolo la vita di Sara Terracini. E se i bozzetti di Michelangelo fossero un tesoro servito a finanziare le operazioni più inconfessabili del terrorismo? Il segreto sta per riaffiorare e travolgere decine di inconsapevoli protagonisti. Insieme a un inaspettato personaggio, Sara è costretta ad affrontare una corsa contro il tempo per cercare di impedirlo… Un romanzo dal ritmo implacabile, disseminato di verità storiche che emergono tra le righe a risvegliare i ricordi della nostra memoria collettiva. Una nuova, indelebile pagina del Maestro italiano dell’Avventura.

La maledizione. I diari delle streghe, scritto da Smith Lisa Jane, editore Newton Compton, genere fantasy, horror e gotico, data d’uscita 26/09/13.
Quarto volume della saga I diari delle streghe.
Per la prima volta da quando si è trasferita a New Salem ed è entrata a far parte del Circolo delle streghe, Cassie Blake assapora il piacere della normalità. Trascorre le sue giornate insieme ad Adam, la sua anima gemella, e si sta facendo nuovi amici in città. Ma Cassie non è e non potrà mai essere una ragazza come le altre: l’incredibile potere che custodisce dentro di sé la lega indissolubilmente alla setta segreta di cui fa parte. Quando una terribile tragedia si abbatte sul Circolo, Cassie capisce che non potrà mai sottrarsi al suo destino e che essere speciali a volte può essere una maledizione. Un nemico sconosciuto minaccia la congrega delle streghe e chiunque potrebbe essere la prossima vittima. Mentre i membri del Circolo lottano per proteggersi, si formano alleanze, le amicizie più solide vengono messe alla prova e diventa ancora più difficile capire di chi ci si può fidare e chi, invece, bisogna temere. Sarà in grado Cassie di salvare il Circolo e se stessa? Oppure il suo intervento rischia di distruggerlo per sempre?

Una luna magica a New York, romanzo di Suzanne Palmieri edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
New York. Fiocchi di neve si posano leggeri sul tetto e i due comignoli fumanti si intravedono appena. Eleanor è davanti alla vecchia casa. L’ultima volta che è stata lì da bambina la luce della luna colorava d’argento le foglie dell’acero in giardino. Eppure i ricordi di quella lontana estate sono avvolti in una fitta nebbia. L’unico particolare rimasto impresso nella sua memoria è l’intenso aroma di caffè che avvolgeva le stanze. Eleanor ha dimenticato ogni altra cosa. E sa che da allora tutto è cambiato. La madre l’ha portata via da quel luogo, dalle donne della sua famiglia e dal loro dono speciale: prevedere il futuro. Un dono che è anche una pericolosa maledizione. Ma adesso è qui che Eleanor ha deciso di trovare rifugio. Ha scoperto di essere incinta e il suo solo desiderio è fuggire. Fuggire dalle sue paure, dalla madre e dal fidanzato per proteggere il suo bambino. Un misterioso richiamo la spinge verso il suo passato. Verso il posto da cui provengono le sue radici. Eleanor sente che la nonna e le prozie possono darle il sostegno di cui ha bisogno. Perché, nonostante il passare degli anni, le anziane donne non hanno mai smesso di volerle bene. Giorno dopo giorno tra quelle mura, nel silenzio di una buia soffitta, la nebbia intorno ai ricordi di Eleanor a poco a poco si rischiara e ciò che è rimasto celato per tanto tempo aspetta solo di essere svelato. Eleanor è pronta a scoprirlo per ritrovare sé stessa. Per sapere finalmente la verità sulla storia della sua famiglia. Perché il peso dei segreti è troppo forte da sopportare ancora.

Vecchi amici e nuovi amori. Immaginaro seguito dei romanzi di Jane Austen, scritto da Brinton Sybil G. editore Jo March, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
I libri che amiamo finiscono sempre troppo presto. Girata anche l’ultima pagina, siamo invasi da una pungente malinconia per quel racconto che ha toccato la nostra vita e poi si è chiuso per sempre. Questo è ciò che prova un devoto Janeite alla fine di ogni storia nata dalla penna di Jane Austen. Esattamente un secolo fa, lo stesso sentimento deve aver tormentato Sybil Grace Brinton, spingendola, inconsapevole di dare inizio a un genere letterario fortunatissimo, a scrivere “Vecchi amici e nuovi amori”, il primo sequel austeniano di cui si abbia notizia, pubblicato proprio nel 1913 dall’editore londinese Holden & Hardingham. Un gioco letterario che tenta di portare tutti in una volta sulla scena i personaggi principali dei romanzi canonici della “cara zia Jane”: “Ci ritroviamo così in una sorta di famiglia allargata, molto simile, per inciso, a quella reale di Jane Austen, dove i rapporti di parentela si uniscono a quelli riguardanti amici e conoscenti, in una ragnatela di relazioni che porta a compimento molti dei destini, in particolare matrimoniali, lasciati in sospeso nei romanzi austeniani” (dall’Introduzione di Giuseppe Ierolli).

Skin trade, scritto da Laurell K. Hamilton, editore Nord, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 26/09/13.
Diciassettesimo libro della saga di Anita Blake.
Anita Blake è abituata alle sorprese sgradevoli, persino a ricevere minacce di morte, ma questa volta è troppo anche per lei: qualcuno ha spedito alla sede della Animators Inc. un pacco con dentro una testa mozzata. Dal momento che l’indirizzo del mittente è un albergo di Las Vegas, la Sterminatrice teme che dietro quel macabro gesto ci sia Vittorio, il vampiro-killer che sta terrorizzando la città. Purtroppo c’è un solo modo per scoprirlo: partecipare attivamente alle indagini. Tuttavia Anita non può pensare di partire da sola, né può coinvolgere i vampiri di Jaen-Claude, a meno che non voglia attirarsi le ire del potentissimo Master di Las Vegas, che non vedrebbe di buon occhio la presenza della Cacciatrice sul suo territorio. Chiede quindi aiuto a Edward, l’assassino di creature soprannaturali. Ci vuole un serial killer per trovarne un altro, e Edward potrebbe rivelarsi un alleato prezioso. Sempre che non ricada nelle sue vecchie abitudini e non inizi anche lui a seminare il panico tra la popolazione inerme…

Ritratti in jazz, opera di Haruki Murakami edita da Einaudi, genere narrativa e musica, data d’uscita 29/09/13.
Murakami Haruki ha gestito un jazz club per molti anni prima di dedicarsi a tempo pieno alla scrittura: ecco, leggendo “Ritratti in jazz” si ha l’impressione di essersi appena seduti a bere qualcosa a uno dei tavoli del club mentre il grande narratore giapponese racconta e commenta quello che si sta ascoltando. “Ritratti in jazz” regala al lettore un Murakami allo stesso tempo inedito e riconoscibile. Riconoscibile perché il jazz, ancora più della corsa, è una delle passioni che formano l’ossatura stessa della sua opera creativa. I suoi romanzi sono ricchi di allusioni a dischi e musicisti: in un’ipotetica ricetta della poetica murakamiana l’ingrediente “jazz” non può mancare. Inedito perché mai come in questo libro si ha l’impressione di sentire la voce autentica e senza mediazioni narrative di Murakami, che conduce il lettore nel suo mondo più quotidiano e sincero. Con un tono amichevole e coinvolgente, privo di tecnicismi eppure capace di regalarci una serie preziosa di informazioni e curiosità, Murakami compone una playlist eccezionale che non solo ci racconta il jazz come mai l’avevamo ascoltato, ma ci svela anche il modo in cui l’autore di “1Q84” osserva il suo universo letterario e la realtà che lo circonda.

Il desiderio di essere come tutti, romanzo di Francesco Piccolo edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 29/09/13.
Ciò che avviene fuori di noi può passare senza lasciare traccia, o modificare per sempre la traiettoria della nostra vita. L’autobiografia di ciascun italiano è una scheggia impazzita nell’autobiografia del Paese. “Il 22 giugno 1974, al settantottesimo minuto di una partita di calcio, sono diventato comunista”. Sono i Mondiali del ’74, ai quarti di finale si gioca una partita storica: Germania Ovest contro Germania Est. Un bambino di dieci anni, seduto davanti alla televisione insieme a suo padre, si rende conto tutt’a un tratto di tifare per la squadra sbagliata. “Mentre lo stadio ammutolisce, tra la poltrona di mio padre e la mia, un piccolo muro, invisibile e incompreso, comincia a venire su, come se fossimo nel centro di Berlino”. Francesco Piccolo ha scritto un romanzo personale e politico, divertente, serissimo, provocatorio, per raccontare la storia d’amore irrisolvibile che lega ogni uomo al suo tempo. Perché in fondo la nostra vita è il modo che scegliamo ogni giorno per partecipare al mondo.

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a Settembre 2013:

A Chloe, per le ragioni sbagliate, romanzo di Claudia Durastanti edito da Marsilio, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Acquanera, scritto da Valentina D’Urbano, editore Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Argento vivo, romanzo di Marco Malvaldi edito da Sellerio, genere giallo e mistery, data d’uscita 26/09/13.
Betty, romanzo di Roberto Cotroneo edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 11/09/13.
Cadavere squisito, romanzo di Luigi Carletti edito da Mondadori, genere thriller, data d’uscita 03/09/13.
Cellophane, romanzo di Cinzia Leone edito da Bompiani, genere thriller, data d’uscita 18/09/13.
Coincidenze che fanno innamorare, scritto da Watson Sue, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 19/09/13.
Come cerchi nell’acqua, romanzo di William McIlvanney edito da Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/0913.
Come diventare ricchi sfondati nell’Asia emergente, romanzo di Mohsin Hamid edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
Come inciampare nel principe azzurro, romanzo di Anna Premoli edito da Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 05/09/13.
Con i tuoi occhi, romanzo di Lorenza Ghinelli edito da Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
Di carne e di nulla, opera di David Foster Wallace edita da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
Domenica con le Supremes, romanzo di Edward Kelsey Moore edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 24/09/13.
Fiamma, romanzo di Maya Banks edito da Mondadori, genere narrativa erotica, data d’uscita 10/09/13.
Fratelli d’acqua, romanzo di Andréa del Fuego edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Gli alberi hanno il tuo nome, romanzo di Alessandro Mari edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 25/09/13.
I confini del nulla. Benvenuti a Niceville, romanzo di Carsten Stroud edito da Longanesi, genere giallo, data d’uscita 12/09/13.
I delitti delle sette virtù, romanzo di Matteo di Giulio edito da Sperling & Kupfer, genere giallo storico, data d’uscita 17/09/13.
I fratelli di Kabul, scritto da Caroline Brothers, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Il colore delle onde d’inverno, romanzo di Juliet Hall edito da Sperling & Kupfer, narrativa rosa, data d’uscita 03/09/13.
Il desiderio di essere come tutti, romanzo di Francesco Piccolo edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 29/09/13.
Il libro dei sogni, romanzo di Mikkel Birkegaard edito da Longanesi, genere giallo storico, data d’uscita 19/09/13.
Il messaggio nella bottiglia, romanzo di Jussi Adler-Olsen edito da Marsilio, genere giallo, data d’uscita 18/09/13.
Il mio nome è Nessuno. Il ritorno, romanzo di Valerio Massimo Manfredi edito da Mondadori, genere romanzo storico e avventura, data d’uscita 10/09/13.
Il piccolo burattinaio di Varsavia, romanzo di Eva Weaver edito da Mondadori, genere romanzo storico per ragazzi, data d’uscita 03/09/13.
Il principe vampiro. Legame di sangue, scritto da Christine Feehan, editore Newton Compton, genere fantasy e gotico, data d’uscita 12/09/13.
Il respiro della cenere, romanzo di Jean-Christophe Grangé edito da Garzanti, genere giallo e thriller, data d’uscita 26/09/13.
Incantesimo tra le righe, scritto da Jodi Picoult e Samantha Van Leer, editore Corbaccio, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 19/09/13.
Io non sono Mara Dyer, romanzo di Michelle Hodkin edito da Mondadori, genere fantasy, horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 03/09/13.
L’amore di papà, scritto da Kinski Pola, editore Newton Compton, genere biografico ed epistolare, data d’uscita 12/09/13.
L’amore in un giorno di pioggia, romanzo di Sarah Butler edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
L’eredità di Hyde, scritto da Verrengia Enzo, editore Piemme, genere giallo e mistery, data d’uscita 03/09/13.
L’eredità dei Santi. Una nuova indagine del commissario Piazzi, romanzo di Giulio Massobrio edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 11/09/13.
L’impeccabile, romanzo di Keigo Higashino edito da Giunti, genere giallo, data d’uscita 25/09/13.
L’ultimo lappone, romanzo di Olivier Truc edito da Marsilio, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/09/13.
L’undicesima ora, romanzo di James Patterson e Maxine Paetro edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 19/09/13.
L’uomo dei temporali, romanzo di Angelo Marenzana edito da Rizzoli, genere giallo e mistery, data d’uscita 04/09/13.
L’uomo di Lewis, romanzo di Peter May edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 24/09/13.
La bellezza delle cose fragili, romanzo di Taiye Selasi edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
La caduta dei tre regni, romanzo di Morgan Rhodes edito da Nord, genere fantasy, data d’uscita 19/09/13.
La cattedrale del peccato, scritto da Convard Didier, editore Newton Compton, genere giallo storico, data d’uscita 05/09/13.
La confraternita delle puttane, romanzo di Lucrezia Lerro edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
La maledizione. I diari delle streghe, scritto da Smith Lisa Jane, editore Newton Compton, genere fantasy, horror e gotico, data d’uscita 26/09/13.
La moglie, romanzo di Jhumpa Lahiri edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
La perfezione del male, romanzo di David Morrell edito da Nord, genere giallo e thriller, data d’uscita 26/09/13.
La persona ideale, come dovrebbe essere?, romanzo di Sheila Heti edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
La separazione, scritto da Jefferies Dinah, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
La stella di pietra, romanzo di Marco Buticchi edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
La vita non è un film (ma a volte ci somiglia), romanzo di Chiara Moscardelli edito da Einaudi, genere narrativa rosa, data d’uscita 03/09/13.
Le attenuanti sentimentali, romanzo di Antonio Pascale edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 10/09/13.
Le città degli angeli. Angelopolis, romanzo di Danielle Trussoni edito da Nord, genere fantasy, data d’uscita 05/09/13.
Le nove chiavi dell’antiquario. Parthenope Trilogy, romanzo di Martin Rua edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
Le regole del buio, romanzo di Jerker Eriksson e Hakan Axlander Sundquist edito da Corbaccio, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
Lionel Asbo. Stato dell’Inghilterra, romanzo di Martin Amis edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 24/09/13.
Maria. La madre di Gesù, scritto da Marek Halter, editore Newton Compton, genere narrativa di ambientazione storica, data d’uscita 19/09/13.
Marina bellezza, romanzo di Silvia Avallone edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Miele amaro e mandorle dolci, romanzo di Maha Akhtar edito da Nord, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Nascita di un ponte, romanzo di Maylis de Kerangal edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Nessundorma, romanzo di Marina Mander edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/09/13.
Novemila giorni e una sola notte, romanzo di Jessica Brockmole edito da Nord, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Omicidio a Istanbul, scritto da Kanon Joseph, editore Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/09/13.
Otto volante, romanzo di Janet Evanovich edito da Salani, genere giallo e thriller, data d’uscita 05/09/13.
Palazzo Sogliano, romanzo di Sveva Casati Modignani edito da Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 17/09/13.
Perdutamente, romanzo di Flavio Pagano edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Peste & Colera, scritto da Patrick Deville, editore E/O, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Piccole cose che avrei voluto dirti, scritto da Greene St John, editore Newton Compton, genere biografia e epistolare, data d’uscita 05/09/13.
Quando eravamo foglie nel vento, scritto da Anne Korkeakivi, editore Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Quindici cadaveri, scritto da Mark Oldfield, editore Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 19/09/13.
Ritratti in jazz, opera di Haruki Murakami edita da Einaudi, genere narrativa e musica, data d’uscita 29/09/13.
Sette vite e un grande amore. Memorie di un gatto, scritto da Lena Divani, editore E/O, genere narrativa, data d’uscita 04/09/13.
Skin trade, scritto da Laurell K. Hamilton, editore Nord, genere fantasy, horror, gotico, data d’uscita 26/09/13.
Solo un uomo, romanzo di Alessandra Appiano edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Stanno tutti bene tranne me, romanzo di Luisa Brancaccio edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 17/09/13.
Storia di Irene, opera di Erri De Luca edita da Feltrinelli, genere narrativa e racconti, data d’uscita 25/09/13.
Suburra, romanzo di Giancarlo De Cataldo e Carlo Bonini edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 17/09/13.
Terra ignota. Il risveglio, romanzo di Vanni Santoni edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 24/09/13.
Tutti mi danno del bastardo, romanzo di Nick Hornby edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Tutto quello che facciamo per amore, romanzo di Sara J. Henry edito da Giunti, genere giallo e thriller, data d’uscita 04/09/13.
Un posto anche per me, romanzo di Francesco Abate edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 03/09/13.
Un uomo disponibile, romanzo di Hilma Wolitzer edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 18/09/13.
Una educazione amorosa, romanzo di John Banville edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 05/09/13.
Una luna magica a New York, romanzo di Suzanne Palmieri edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
Una notte a Parigi per innamorarsi, scritto da Sobanet Juliette, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 12/09/13.
Vecchi amici e nuovi amori. Immaginaro seguito dei romanzi di Jane Austen, scritto da Brinton Sybil G. editore Jo March, genere narrativa, data d’uscita 26/09/13.
Voglio di più, romanzo di Sophie Morgan edito da Bompiani, genere narrativa erotica, data d’uscita 04/09/13.
Voglio solo ammazzarti, scritto da Stefano Piedimonte, editore Guarda, genere narrativa, data d’uscita 19/09/13.
Volevo solo una vita tranquilla!, scritta da Anna Talò, genere Corbaccio, genere narrativa, data d’uscita 12/09/13.
Zona Uno, romanzo di Colson Whitehead edito da Einaudi, genere horror e gotico data d’uscita 03/09/13.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento