Novità in Libreria – Maggio 2013

3

Per il terzo anno consecutivo torna Il Maggio dei Libri, la campagna nazionale promossa dal Centro per il libro e la lettura del Ministero per i Beni e le Attività Culturali in collaborazione con l’Associazione Italiana Editori, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’UNESCO.

L’edizione 2013 conferma alcuni dei capisaldi che sono stati determinanti per il successo dei primi due anni della campagna: dall’impegno a portare i libri al di fuori dal loro contesto abituale (conquistando scuole, circoli, parchi, associazioni culturali, ospedali, uffici postali, treni…), all’obiettivo di coinvolgere anche coloro che ancora non hanno scoperto il piacere della lettura, all’attenzione particolare rivolta a settori fondamentali per il rilancio culturale, sociale e generazionale del paese, come il Web, la scuola e i giovani.

Librai, editori, biblioteche, adetti ai lavori… Chiunque può proporre il proprio evento al Maggio dei libri.
Date un’occhiata al sito www.ilmaggiodeilibri.it e inserite la vostra iniziativa: aiuterete a rendere il mese di maggio ancora più bello!
Sono già a più di 730 appuntamenti in tutta Italia!

Il mese di maggio insieme ad un clima temperato ci porta anche tante novità.

Ricordo che questo post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

Non volare via, romanzo di Sara Rattaro edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 02/05/13.
Per essere straordinari non è necessario nascere perfetti. Matteo ama la pioggia, adora avvertire quel tocco leggero sulla pelle. È l’unico momento in cui è uguale a tutti gli altri, in cui smette di sentirsi diverso. Perché Matteo è nato sordo. Oggi è giorno di esercizi. La logopedista gli mostra un disegno con tre uccellini. Uno vola via. Quanti ne restano? La domanda è continua, insistita. Ma Matteo non risponde, la voce non esce, e nei suoi occhi profondi c’è un mondo fatto soltanto di silenzio. All’improvviso la voce, gutturale, dice: «Pecché vola via?». Un uccellino è volato via e Matteo l’ha capito prima di tutti. Prima della mamma, Sandra. Prima della sorella, Alice. È il padre a essere volato via, perché ha deciso di fuggire dalle sue responsabilità. All’inizio non era stato facile crescere il piccolo Matteo. Eppure tutti si erano fatti forza in nome di un comandamento inespresso: restare uniti grazie all’amore. Ma è stato proprio l’amore a travolgere Alberto, un amore perduto e sempre rimpianto. Uno di quei segreti del passato che ti sconvolgono la vita quando meno te l’aspetti. Lo fa quando credi di essere al sicuro, perché sei adulto e sai che non ti può succedere. E poi ti trascina nell’impeto di inseguire i tuoi sogni. Ma adesso Alberto ha una famiglia che ha bisogno di lui. Sandra, la donna che ha sacrificato tutto per il figlio. Alice, la figlia adolescente che sta diventando grande troppo in fretta. Ma soprattutto ha bisogno di lui Matteo, che vorrebbe gridare: «Papà, non volare via». Questa è una storia che parla di tutti noi, che parla di un amore grande e imperfetto. Questo è il romanzo di un bambino coraggioso, di un padre spaventato e di una ragazza con i piedi per terra. Ma anche quello di una madre che non ha dimenticato di essere una donna. Questo è il momento indecifrabile della vita in cui amore, colpa e perdono si fondono in un unico istante.

Due settimane d’attesa, romanzo di Sarah Rayner edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 02/05/13.
Traduzione di Valeria Bastia. Due settimane: è questo, si dice, il tempo che una donna deve aspettare per essere certa di essere incinta dopo aver affrontato una fecondazione artificiale. Due settimane di incertezza e speranza, progetti e illusioni, che diventano ancora più decisive se si tratta dell’ultima chance a disposizione per coronare il sogno di fondare una famiglia. Lou vive a Brighton ed è ancora relativamente giovane, ma dopo un piccolo problema di salute ha capito di non poter permettersi di aspettare che la sua compagna, Sofia, si convinca a compiere il grande passo, così decide di lottare da sola per inseguire la propria voglia di «mettere al mondo una persona felice». Al capo opposto dell’Inghilterra, nello Yorkshire, Cath ormai ha superato i quaranta e i suoi trascorsi clinici non le lasciano altra scelta che ricorrere all’inseminazione artificiale, anche per non deludere le aspettative di Rich, suo marito, che sogna da sempre, almeno quanto lei, di avere figli. Due donne diversissime ma unite dallo stesso, profondo desiderio di diventare madre che legherà indissolubilmente i loro destini; due storie parallele attraverso cui Sarah Rayner racconta una nuova, incredibile battaglia della vita reale, dalla coraggiosa scelta di diventare genitori alle regole non scritte che formano una famiglia.

I colpevoli, scritto da Ferdinand von Schirach, editore Longanesi, genere giallo, data d’uscita 02/05/13.
Qual è la giusta pena per chi elimina accidentalmente un serial killer? E l’imputazione corretta per una moglie che uccide un marito spietato e violento? Dove sono i limiti del diritto alla difesa se la linea del silenzio può lasciare impuniti gli autori di uno stupro di gruppo?
Sono questi alcuni degli interrogativi intorno ai quali ruotano i nuovi racconti di Ferdinand von Schirach, avvocato penalista che da anni si trova al centro di clamorosi casi giudiziari o di strabilianti vicende custodite finora dal segreto professionale. Forte di una scrittura asciutta e laconica, ma non per questo priva di una forte empatia verso molti dei protagonisti delle sue storie, Von Schirach ci conduce in un labirinto di violenze e inganni dove la verità mostra sempre più di una faccia, se non un volto dai tratti ambigui e sfuggenti. Crimini efferati che per un bizzarro gioco della sorte trovano compensazione al di fuori dei tribunali e del dibattito pubblico. Innocenti perseguitati da una giustizia assurda, che solo al termine del proprio cammino riesce a emendare errori dagli effetti devastanti. E talvolta, no – nostante i molti sforzi compiuti, l’inevitabile resa di fronte all’imperfezione dell’esperimento umano che sfugge alle briglie della razionalità.

La danza del mondo, romanzo di Maria Pia Ammirati edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Linda ha trent’anni e la sua vita è bloccata. È divisa tra un marito sposato senza grandi slanci e il fuoco di un amore clandestino che troppo in fretta ha perso calore. È stretta in una quotidianità borghese, in una vita sterile, nella finzione di un’esistenza che obbliga ad anestetizzare le domande, i tormenti, gli “astratti furori”. E, improvvisamente, dopo un aborto spontaneo e una furiosa lite con il marito, decide di lasciare tutto. Per abbandonarsi al richiamo di un Sud oscuro, mitico, ancestrale. Non lascia nessuna notizia di sé, getta via telefonino, carte di credito, documenti, e parte verso la Calabria e la Sicilia. Ancora non sa cosa c’è dietro a questa “discesa”, dietro al suo bisogno di perdersi, all’impulso di degradarsi, di toccare con mano la sporca e vitale sostanza del mondo. Ma da questa fuga, che presto diventa un viaggio profondo, una sfida con se stessa, nascono incontri sorprendenti – storie di dolore, di solitudine, di violenza, d’inaspettata dolcezza. Linda affronterà il freddo, la fame, la paura e conoscerà la solitudine. Ma, al tempo stesso, troverà solidarietà e ascolto dove non avrebbe mai pensato. Fino all’approdo nella Palermo caotica e incantatrice che fa da sfondo a questa storia di amori senz’amore, di maternità e paternità che si sfiorano. Lontana dal conforto narcotizzante della modernità quotidiana, Linda scoprirà la sua anima segreta nel cuore di una terra dove sopravvive intatto, sia pure in agonia, un selvaggio melodramma senza lacrime e senza retorica. Nel Sud ritroverà l’impulso vitale primigenio che feconda, scuote, ferisce, umilia, ma che lascia sfiniti di verità in un mare di luce abbagliante. Con piglio asciutto, nervoso, a tratti crudele, Maria Pia Ammirati ha scritto il romanzo di un’orgogliosa libertà, di una vertigine incontrollabile che trascina lì dove hanno origine tutti i grovigli. La fuga di Linda si trasforma in un’sperienza esemplare, che ci ricorda la più antica e indimenticabile delle lezioni: per ritrovarsi, prima, bisogna perdersi.

Il mio dolce gemello, romanzo di Nino Haratischwili edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Stella si è costruita un’esistenza di affetti sereni e sicurezze quotidiane: un bambino amatissimo, un marito attento, un buon lavoro, una bella casa. Un giorno Ivo suona alla sua porta spalancandola d’un colpo sul passato. Ivo e Stella hanno condiviso un’infanzia faticosa, impigliati nelle trame sentimentali dei loro genitori, lanciati verso una tragedia che legherà per sempre l’uno all’altra i figli. Bambini, sono cresciuti nella simbiosi dolce e disperata di due fratelli adottivi affidati all’amore eccentrico di una vecchia zia che li ha lasciati correre pomeriggi interi a piedi nudi nel forte vento del Mare del Nord, sulle sue spiagge luminose. Più grandi, sono diventati quegli amanti che non riescono a stare lontani e finiscono per distruggersi per troppa vicinanza. Poi si sono separati con uno strappo violento. Ma ora Ivo è tornato e Stella capisce che tutto il mondo che ha così caparbiamente costruito e tutte le sue difese stanno per crollare. Non resta loro che un’ultima possibilità, un lungo viaggio in Georgia, per liberarsi dal trauma sepolto che li lega e per liberare, forse, il loro amore. Nino Haratischwili ha scritto un romanzo dal cuore arcaico e dal febbrile battito contemporaneo, la storia bruciante di una passione che riesce, al contempo, a compiere il suo destino e sottrarsi a esso. In Germania i lettori hanno premiato il suo coraggio e talento eleggendo Il mio dolce gemello come miglior libro pubblicato da un editore indipendente e la critica lo ha riempito di quegli elogi che raramente un romanzo d’amore riesce a conquistare.

Il luogo del cuore, scritto da Emily Giffin, editore Piemme, genere narrativa rosa, data d’uscita 07/05/13.
Marian Caldwell ha trentasei anni, lavora in televisione e abita nella città dove sognava di vivere fin da bambina: New York. Realizzata sul lavoro e fidanzata con un uomo che in molte le invidiano, ha convinto tutti, perfino se stessa, che la sua vita è esattamente come l’ha sempre desiderata. Una notte, però, Marian apre la porta di casa e si trova di fronte una ragazza che non ha mai visto, ma che ha qualcosa di familiare. Bastano poche parole per catapultarla nel suo passato, dove si cela un segreto che non ha mai confidato a nessuno, se non a sua madre: sua figlia, Kirby, che ora le sta davanti e che involontariamente la costringe a riaprire un capitolo della sua vita che pensava di aver chiuso per sempre. Kirby è precoce e determinata e ha una viscerale passione per la musica. Ha trascorso diciott’anni sotto l’ala protettrice della famiglia adottiva, ma da qualche mese sente l’irrefrenabile bisogno di conoscere la sua vera madre. Perché è sempre stata diversa dagli altri ragazzi della sua età e vuole scoprire come mai. La reazione iniziale di Marian è quella di vivere il nuovo arrivo con superficialità: se non si va troppo a fondo è impossibile farsi male. Ma presto si accorgerà che non basta riempire di vestiti firmati l’armadio della figlia per diventare una madre. Sarà Kirby a condurla verso la parte perduta di se stessa, per farle scoprire chi è e chi può ancora diventare.

Ksenia. Le vendicatrici, romanzo di Massimo Carlotto e Marco Videtta edito da Einaudi, genere giallo, data d’uscita 07/05/13.
Ksenia è il primo romanzo del ciclo “Le vendicatrici”. Sullo sfondo dell’Italia di oggi, corrotta e criminale, quattro donne molto diverse tra loro decidono di ribellarsi al destino imposto da uomini sbagliati. Per riscattare le loro vite dovranno diventare Le Vendicatrici. Ksenia è venuta da molto lontano per inseguire il sogno del principe azzurro ed è sprofondata nell’incubo della «tratta delle spose». Ha solo un modo per liberarsi da quell’inganno e tornare a vivere: sfidare i suoi persecutori. Un’impresa impossibile, se sei sola, ma non se ad aiutarti intervengono Luz la colombiana, Eva la profumiera e la misteriosa, feroce Sara. L’amicizia le rende piú forti. L’amore le rende spietate.

Racconti dell’errore, opera di Alberto Asor Rosa editi da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Esiste una vita che si può definire impenetrabile alle influenze esterne? Forse sí. Basta cercarla in quelle esistenze fondate sull’errore, inteso come allontanamento sistematico dalle regole della società o della natura. Aristide pensa di dover morire in ogni istante della sua vita, e ha pianificato la sua intera esistenza intorno a uno di questi potenziali momenti fatali. Tonino invece non crede che invecchierà mai, fino a che un incontro casuale gli restituisce il peso di tutti gli anni che ha sulle spalle. Tommaso non immaginava che l’amore esistesse al di fuori dei libri: la poesia greca sarà lo strumento per recitare in pubblico i suoi sentimenti… Anche le vite tenute in scacco dalla paura, o rese incolori da un’indifferenza che sembra inestirpabile, all’improvviso possono venire illuminate dalla piú elementare – eppure piú difficile – delle epifanie: scoprire che si può o si deve morire aumenta la carica degli affetti, li rende assoluti. Sei ritratti di «uomini non illustri» che sono, da un lato, apologhi sui grandi e piccoli addii che costellano le nostre esistenze e, dall’altro, struggenti storie d’amore. Con una scrittura elegante e ironica – e uno sguardo sempre vigile sui destini dei suoi personaggi – Alberto Asor Rosa compone un prezioso apprendistato all’arte del congedo.

Gregor. La profezia del flagello, romanzo di Suzanne Collins edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 07/05/13.
Secondo di una serie di cinque romanzi per ragazzi chiamata The Underland Chronicles.
Dopo la straordinaria avventura nel Mondo di Sotto, nascosto nelle viscere della città di New York, il padre di Gregor e Boots si ritrova spesso malato, e con il solo stipendio della mamma e le medicine da pagare, la famiglia è costretta a fare molti sacrifici. Un pomeriggio, Gregor porta Boots a giocare con la neve in Central Park, ma all’improvviso la sorellina scompare. Lui sa che proprio nel parco c’è uno degli accessi al mondo sotterraneo, e capisce subito dove può essere finita Boots. Così si infila nel cunicolo e trova Ares, il suo pipistrello, che lo accompagna a Regalia, la città sotterranea dove vivono gli amici del ragazzo. Qui Gregor ritrova Boots, ma gli viene spiegato che la bambina è stata prelevata per attirarlo di nuovo nel mondo sotterraneo, dove c’è bisogno di lui perché si compia la profezia di Bane. Bane è un enorme ratto bianco che vive all’interno di un labirinto, e la cui esistenza è una grave minaccia per tutto il Mondo di Sotto..

Eroi dell’Olimpo. L’eroe perduto, romanzo di Rick Riordan edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 07/05/13.
Primo libro della serie Gli eroi dell’Olimpo, il continuo della prima saga Percy Jackson e gli dei dell’Olimpo.
Jason si risveglia in uno scuolabus, accanto al suo migliore amico e a una bellissima ragazza. Ed è terrorizzato. C’è infatti un piccolo problema: non ricorda assolutamente nulla di sé. E quando una torma di spiriti della tempesta cerca di ucciderlo, qualcosa gli suggerisce che dovrà al più presto venire a capo del mistero. Piper non si spiega perché il suo ragazzo non si ricordi di lei. Da qualche giorno il mondo sembra impazzito: suo padre si è volatilizzato, incubi ricorrenti la tormentano e una ragazza di nome Annabeth dice di essere in cerca di un tale Percy Jackson, scomparso dal Campo Mezzosangue… Leo ha sempre avuto un’attrazione per il fuoco, e quando arriva al Campo si sente stranamente a casa. Sarà quello il motivo per cui tutti gli dicono che una parte di lui discende dagli dei? Nel frattempo Era è stata rapita dai giganti, che minacciano di ucciderla. C’è solo un modo per salvarla, e solo tre semidei discendenti da antiche divinità Romane potranno affrontare l’impresa…

Quello che ti dice il fuoco, romanzo di Luigi Trucillo edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Al protagonista di questo romanzo la vita offre una seconda occasione. Separato dalla moglie, padre di una bambina che ama teneramente, ritrova la passione con una donna incontrata in viaggio. Ma un giorno, nell’emeroteca in cui lavora come archivista, s’imbatte in una foto che raffigura la sua donna sul teatro di una rapina avvenuta in una città dove non sarebbe dovuta essere: e “scoprire che qualcuno mente è conturbante perché sembra rivelare qualcosa di molto più attinente alla verità che alla menzogna”. Da quel momento viene posseduto dal disperato bisogno di conoscere la verità sul proprio rapporto, e instaura un duello psicologico con la sua partner, una sinologa amante degli scacchi. Non gli servirà, per sfuggire alla sua ossessione amorosa, rifugiarsi in un’isola greca, Samos, e là vivere una nuova storia con Yoanna, medico nell’ospedale locale. Un incendio che divampa sull’isola lo costringerà a prendere atto delle proprie priorità esistenziali, ricacciandolo dall’incanto di una condizione alternativa in Grecia di nuovo in Italia, nella trappola del rapporto da cui tentava di fuggire. L’unica possibilità sarà di tornare a percorrere il territorio noto della quotidianità – quello in cui tutto brucia, anche i rifiuti accumulati lungo le strade di una città sofferente – e trovare il coraggio di esplorare fino in fondo i confini dell’ossessione: allora una svolta imprevedibile del destino cambierà il volto dei sentimenti e rimetterà in discussione la configurazione stessa della realtà. Alla sua prima prova narrativa, Luigi Trucillo dispiega una prosa intensamente visionaria, e ci fa dono di un romanzo veloce, bruciante, che è insieme una lucida riflessione sul virus della gelosia, una coraggiosa anatomia sentimentale dei meccanismi di una coppia e uno sguardo acceso che scandaglia l’incoercibile bisogno di verità che segna i nostri giorni.

Perduti tra le pagine, opera di Margherita Oggero edita da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Una scolaresca in visita al Salone del libro di Torino. Una babysitter rumena appassionata di letteratura. Due coppie di genitori più o meno affannate, più o meno in crisi, più o meno felici nella giungla quotidiana. E, soprattutto, tre bambini: Leone, che si chiama così per davvero, e Orso, che avrebbe un nome meno “feroce” ma non vuole essere da meno del suo amico, e Giulia, con i codini e lo sguardo furbo. Orso e Leone vengono da famiglie molto diverse e non si conoscevano fino a che, proprio nella medesima mattina di carta e caos, non si perdono entrambi tra gli stand della più grande fiera dedicata ai libri in Italia. E mentre le maestre, la tata, i genitori in apprensione convergono sui corridoi del Lingotto di Torino per cercarli, mentre Giulia li raggiunge per non essere da meno, loro sfuggono a tutti i richiami per scoprire quante sorprese si nascondono fra le pagine dei libri – anche quelli dei grandi, anche quelli “senza figure”. Perché i libri, a differenza degli adulti, non hanno mai fretta, non cambiano discorso nelle situazioni delicate, giocano con la fantasia e trovano le parole per ogni emozione. Una giornata molto speciale, una piccola favola vera che ci racconta quanto fitta è la trama che unisce la vita alla letteratura, quanto la poesia di una pagina può cambiare il senso della nostra piccola grande storia.

L’ultima neve di primavera, scritto da Blanca Busquets, editore Piemme, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
«Non lasciarti scappare la vita.» Tònia non riesce a togliersi dalla testa questa frase, mentre scrive a lume di candela, di notte, terminati i mille lavori di casa. Scrive per confidare ai fogli sparsi cosa le è toccato in sorte, con un marito che – come capita a tutte le ragazze di quel paesino sui monti della Catalogna – non si è certo scelta lei, ed è già fortunata se non è violento. Così come è fortunata a saper leggere, per l’epoca e il luogo in cui vive. Sulla carta libera pensieri cui altrimenti non potrebbe dare voce, emozioni che cerca di soffocare perché non sta bene, perché non si fa. Perché è una donna.Lali è nata con un libro sotto il braccio. Divora pagine una dietro l’altra: porte di mondi magici che le offrono un rifugio dalla realtà, quella in cui Lali, vittima dei dispetti delle compagne di scuola, si chiude in un mutismo pieno di paura. Cose da bambini, minimizzano i grandi, ma che possono segnarti per tutta la vita.A distanza di un secolo l’una dall’altra, Tònia e Lali sono unite da un filo invisibile che pian piano prenderà corpo: ha i colori di un misterioso dipinto che solo loro sembrano in grado di interpretare, la magia di un fascio di carte messe in salvo da un incendio e poi svanite chissà dove, la forza di una passione irrefrenabile, per i libri e le parole. E sarà il bisogno di scrivere, pari solo a quello di respirare, che aiuterà entrambe a trovare il proprio posto nel mondo.

La cucina degli amori impossibili, romanzo di Roberto Perrone edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Forse due ristoranti “stellati” sono troppi per un piccolo borgo, anche se quel piccolo borgo è incastonato nello splendido ed esclusivo scenario della Riviera ligure: la rivalità diventa inevitabile e il conflitto aperto molto probabile. È quello che succede tra i Cavasso e i Maggiorasca, le famiglie titolari dei due ristoranti pluripremiati, da sempre vicinissime, da sempre irriducibilmente contrapposte. Cesare Cavasso, uomo eccentrico e autoritario, cuoco di genio, ma abituato a tiranneggiare parenti e sottoposti, sostiene che Vittorio Maggiorasca, ex sous chef nel suo ristorante prima di mettersi in proprio, gli abbia rubato le ricette; Vittorio, al contrario, ritiene che sarebbe stato Cesare a ispirarsi alle sue idee. La loro rivalità dura per due decenni, senza che Vittorio riesca a ottenere l’agognata terza stella (quella che fa veramente la differenza). Fino all’improvvisa morte del patriarca Cavasso. Per i Maggiorasca è finalmente il momento di sorpassare i rivali, rimasti senza guida; e per farsi sostenere in questa impresa fanno rientrare la figlia Rossella, che nel frattempo è diventata socia di un ristorante a Boston. Sullo stesso aereo che la riconduce in Italia c’è anche Augusto Cavasso, il figlio di Cesare, affascinante giocatore di basket, che è divenuto una star della NBA dopo essersi allontanato vent’anni prima dall’Italia per non dover seguire le orme del padre, e che adesso sta tornando a casa per i funerali e per raccoglierne, malvolentieri, l’eredità. Tra i due, che non si conoscono, scatta, immediata, un’attrazione fortissima, ma basta scendere dall’aereo perché tutto si complichi. Lo sgomento che, a vederli insieme, si dipinge sul volto di sua sorella, rende subito chiaro ad Augusto che quella passione repentina quanto bruciante ha davanti a sé una strada tutta in salita… E così la contesa tra i Cavasso e i Maggiorasca si arricchisce di nuove tonalità, quasi fossero dei moderni Montecchi e Capuleti. Che stavolta, però, si fronteggiano in cucina. Scandito con la grazia leggera di una favola e l’implacabile geometria di certe felicissime commedie, Roberto Perrone ci regala (ci serve, potremmo quasi dire) un racconto gustosissimo a base di amore e risentimento, alta cucina e umane bassezze, percorso da una vibrante sensualità, condito di humour tipicamente ligure. E nel tardivo apprendistato, culinario e amoroso, di Augusto, nella sua ascesa contrastata verso il cuore di Rossella, ogni lettore non potrà non riconoscere una parte di se stesso.

I giorni dell’arcobaleno, opera di Antonio Skármeta edita da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Capita che una mattina nella tua classe entrano due tizi e portano via il professore di filosofia. E se sei nel Cile di Pinochet questo vuol dire solo una cosa: che il professore rischia di diventare un desaparecido. È il pericolo che si corre quando si riempie la testa dei ragazzi con le minacciose idee di rivoluzionari come Socrate o Platone, quando si fa leggere l’Etica di Aristotele, quando si insegna che «il bene è il bene. La giustizia è la giustizia». Ma il professor Santos è anche il padre di Nico, che, seduto in un banco di quella classe, assiste impotente all’arresto (al rapimento) del genitore. Il padre della sua fidanzata è incastrato in una situazione solo leggermente migliore. Adrián Bettini è il piú bravo pubblicitario del paese… o, meglio, lo era prima che il regime lo costringesse a una specie di sofferto esilio. Quando (siamo nel 1988) Pinochet decide di indire un referendum su se stesso per dare una patina di democrazia e legittimità popolare alla sua dittatura, Bettini riceve dal famigerato ministro degli Interni una proposta che lo lascia a dir poco spiazzato: dirigere la campagna per il Sí. Pochi avrebbero il coraggio di rifiutare: ancora meno quelli che accetterebbero di guidare la campagna del No, quella del fronte delle opposizioni. Chi potrebbe essere tanto pazzo da rischiare la vita per lanciarsi in una missione cosí disperata come convincere un paese rassegnato, a cui hanno rubato la speranza, piegato da decenni di un regime cieco e violento, a dire No!, a urlare Basta!, a tornare a sorridere, a immaginare il futuro? Già, chi? Mescolando con la sua penna delicata e sensibile realtà storica e invenzione romanzesca, Skármeta regala ai suoi lettori un apologo sulla libertà e la speranza. Uno di quelli che non si dimenticano.

L’uomo delle nuvole, romanzo di Mathias Malzieu edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Tom Cloudman sogna di volare, la volta celeste è per lui un richiamo irresistibile, gli uccelli lo ipnotizzano. Per questo, diventa il peggior acrobata del mondo. Con le sue peripezie involontariamente comiche, a bordo di uno strabiliante marchingegno, si lancia da altezze vertiginose, attirando folle di curiosi. Ferite e contusioni non lo spaventano né lo frenano. Un giorno, all’ennesimo incidente, Tom finisce in ospedale, dove gli scoprono un male incurabile. Tutto sembra irrimediabilmente compromesso, quando, all’improvviso, a illuminare questa nuova vita appare un’affascinante creatura: metà donna metà uccello, intrigante e seducente, gli proporrà un patto. Se Tom si unirà a lei, abbandonandosi a un’estrema metamorfosi in riva al cielo, potrà salvarsi. Piume lievi ed evanescenti, magiche ascensioni nelle notti stellate e una macchina capace di catturare i sogni muovono un universo fiabesco in cui l’amicizia e soprattutto l’amore possono sconfiggere anche le situazioni più tragiche. Con onirica levità e fervida immaginazione, Mathias Malzieu ci invita a rompere le catene della razionalità, a guardare lontano, a guardare in alto. L’uomo delle nuvole è un incantevole romanzo sulla lotta contro la morte, un delicato inno all’amore e alla vita, è un antidoto alla tristezza, che ammalia e fa sognare il lettore.

Aumarais, romanzo di Francesco Fracassi edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Aumarais è una cittadina francese, negli anni a cavallo tra le due guerre. Questo è quanto è, ma potrebbe benissimo essere diversamente. Quello che conta è che Milto Kayik è un contadino le cui piantagioni di pesche all’improvviso si ammalano e smettono di dare frutti. E così lo costringono a partire per la guerra, dove un giorno cattura un soldato ussaro che in cambio della vita lo mette a parte di un segreto, lo indirizza sulle tracce di una grande ricchezza e gli affida una lettera scritta in caratteri tanto affascinanti quanto misteriosi. Ed ecco che Milto giunge ad Aumarais, seguendo la scia di quella promettente scommessa. Ma la cittadina francese è un luogo-mondo, un universo dove niente è come sembra ma tutto pare messo lì per svelarci ciò che realmente siamo. Chi è Andrea Kratzer? E il ragazzino Gaël? E Elfreth J. Watkins è davvero il benefattore che tutti credono? E dove è nascosto, infine, il tesoro sulle cui tracce non si trova soltanto Milto Kayik? Francesco Fracassi riesce a costruire un mondo magico e perfetto in cui tutto sta dove deve stare.

Il bambino segreto, romanzo di Camilla Läckberg edito da Marsilio, genere giallo e mistery, data d’uscita 08/05/13.
Nella soffitta di casa, in un baule dove la madre Elsy conservava i suoi oggetti più cari, Erica trova alcuni diari e una medaglia dell’epoca nazista avvolta in un camicino da neonato macchiato di sangue. Incuriosita, decide di rivolgersi a un vecchio professore di storia in pensione. Ma le risposte che riceve sono vaghe e, due giorni dopo, il professore viene assassinato. Mentre le pagine del diario di Elsy gettano luce su un passato drammatico, Erica cerca di capire chi è ancora disposto a tutto pur di tenere segreti eventi tanto lontani, anche a uccidere.

Principessa, scritto da Gianfranco Calligarich, editore Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 08/05/13.
Un corriere della droga, che porta la merce da Dortmund a Milano, si trova un giorno di fronte a un imprevisto: il “ricevitore” (cioè il barista dei Navigli a cui deve consegnare la merce in cambio dei soldi) è irreperibile. Si ritrova così con un carico bollente e senza denaro. In attesa di capire come muoversi, si nasconde in una camera d’affitto. Purtroppo, però, è inseguito dagli usurai con cui si è indebitato. La camera d’affitto diventa quindi il rifugio-prigione da cui non può e non deve uscire. In questo inferno, c’è solo una possibile soluzione: il padrone di casa è chiaramente omosessuale, chiaramente attratto da lui e chiaramente ricco. Potrà sedurlo e poi derubarlo. Dopo una complessa opera di seduzione, tra i due inizia una storia; il padrone di casa cade nel tranello del corriere della malavita, e se ne innamora. Non ne sospetta l’inganno, non ne immagina gli interessi…

Gli amici del deserto, romanzo di Marco Mancassola edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Santa Monica, Los Angeles. Una congregazione di monaci: il luogo per ritrovare il proprio io. Così pensa il narratore e così ha suggerito suo fratello Rudi. In questo singolare monastero arriva dall’Italia l’amico Danilo, un comico senza successo sfuggito da un mondo dello spettacolo involgarito e senza prospettiva. Danilo è tanto depresso quanto vitale, un provocatore, un insofferente, un sognatore senza sogni. Arriva in California e ha un obiettivo, un obiettivo così forte che non può essere conquistato in solitudine. Da qualche parte, nel deserto del Mojave, sta uno sciamano che bisogna raggiungere. Comincia così un viaggio dentro il viaggio, fino in fondo al deserto, alla ricerca di se stessi nel silenzio e nel nulla del paesaggio. Il protagonista trova la bella Aylen, Danilo trova il suo sciamano e, insieme, trovano verità e stupefazione. Da quando si salutano e Danilo torna in Italia comincia un’altra avventura. Più dolorosa e più matura. La morte spacca l’amicizia, ma l’eredità della sofferenza lascia una traccia di luce nuova.

Il piatto dell’angelo, romanzo di Laura Pariani edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Il piatto dell’angelo è il posto a tavola lasciato per chi è lontano e ci si augura che faccia ritorno. Un segno di speranza, uno sguardo al futuro. In questo romanzo Laura Pariani torna ai suoi temi più cari, al racconto delle partenze, delle separazioni, degli abbandoni che hanno segnato la vita di tante famiglie italiane un secolo fa e che oggi segnano nello stesso modo chi compie il medesimo viaggio a ritroso e si ritrova dalla parte opposta dell’oceano costretto da ragioni di sopravvivenza. Ieri erano soprattutto gli uomini che migravano nella “Merica” alla ricerca di fortuna e lasciavano moglie e figli ad aspettare, oggi sono le donne del Sudamerica (e non solo) ad arrivare in Europa e in Italia lasciando a casa mariti, figli e genitori. Sulle tracce della storia di una delle tante donne venute in Italia dalla Bolivia, Lita, la narrazione si irradia in tanti rivoli e diventa corale, insegue le speranze e le delusioni di chi arriva, le piccole vittorie, le difficoltà e i sogni del nuovo approdo. E nell’oscillazione tra presente e passato, nel ricucire una trama che ricompone il dritto e il rovescio della tela, si affaccia anche la storia personale di chi come l’autrice conosce da vicino il significato di queste partenze. Un nonno che si rifugiò in Argentina lasciando una moglie e una figlia ad attenderlo e da laggiù non fece ritorno, trovando una nuova famiglia, altri orizzonti, un’altra vita. Una figlia che dopo tanti anni decide di andare a cercare quel padre, portandosi dietro la propria figlia bambina. Una trama di tutto e di niente, tante vite affacciate sulla speranza di vite migliori, di tempi migliori, con le radici che sempre resistono dentro la terra del nostro passato che ci chiama vicino, da lontano.

La chimica delle lacrime, romanzo di Peter Carey edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Con La chimica delle lacrime Peter Carey, due volte vincitore del Booker Prize, il più prestigioso premio letterario inglese, si conferma scrittore tra i più alti del panorama letterario internazionale, di raffinata intelligenza e di grandi passioni. Londra, 2010. Catherine Gehrig, conservatrice e sovrintendente al Museo Swinburne, viene a conoscenza dell’improvvisa morte del suo collega e amante da tredici anni. Lei, l’altra donna di un uomo sposato, non può mostrare in pubblico il suo dolore e deve tenerlo nascosto. Ma l’unica persona a conoscenza del suo segreto, il suo capo, fa in modo che le venga assegnato un progetto speciale lontano da sguardi indiscreti in un annesso del museo. Catherine, di solito controllata e razionale, è ora sconvolta dal dolore, e in questo stato d’animo si dedica al nuovo compito: ricomporre i pezzi di un’anatra meccanica costruita nell’Ottocento su progetto dell’inventore illuminista francese Jacques de Vaucanson, come se fosse un orologio antico. Insomma deve “riportare alla vita” un automa meccanico. Man mano che procede nel ricomporre il puzzle di ingranaggi, Catherine trova una serie di quaderni scritti dal proprietario originario della creatura: un inglese del Diciannovesimo secolo, Henry Brandling, che era andato in Germania per commissionare all’inventore illuminista l’ambizioso progetto, al fine di regalarlo al figlio malato. Ma sarà Catherine, duecento anni dopo, a trovare conforto e stupore di fronte alla storia di Henry. E sarà l’automaton, nella sua meravigliosa, inspiegabile imitazione della vita, a unire due sconosciuti, lontani nel tempo e nello spazio, a tessere insieme due storie d’amore impossibili.

Il segreto della bambina sulla scogliera, romanzo di Lucinda Riley edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Mentre la tempesta infuria sulle coste di Dunworley Bay, una minuscola figura è immobile sull’orlo di una scogliera a picco sul mare: è una bambina a piedi scalzi, con folti riccioli rossi e una lunga veste bianca. Ipnotizzata di fronte a quella strana apparizione, Grania Ryan, una scultrice di successo appena tornata da New York per riprendersi da un brutto trauma, scoprirà ben presto di non aver sognato. Sua madre Kathleen non ha alcun dubbio: la piccola è Aurora Lisle, che ha perso la mamma in circostanze drammatiche proprio in quel luogo. Grania è irresistibilmente attratta dall’incredibile vitalità di Aurora e non può fare a meno di affezionarsi a lei e a suo padre. Ma per quale motivo sua madre, di solito così generosa e altruista, non riesce a nascondere la propria ostilità nei confronti dei Lisle? La risposta potrebbe celarsi in un plico di lettere gelosamente custodite da Kathleen: un tragico segreto che risale all’epoca tra le due guerre ha segnato il destino delle famiglie Ryan e Lisle, stendendo ombre scure anche sul presente. Riuscirà l’amore che unisce Grania e Aurora a spezzare le catene del passato? Una bambina, una donna sola, due famiglie divise da un segreto inconfessabile. Torna Lucinda Riley con la sua storia più commovente e romantica.

L’inganno della morte, scritto da Guglielmo Scilla, editore Kowalski, genere giallo, data d’uscita 08/05/13.
Daniel è un ragazzo di sedici anni. Nel suo paese ogni estate si tiene un evento speciale, la Festa delle Fiamme. Nove ragazzi prescelti, che indossano ciascuno un costume diverso, si sfidano nel superare prove e ostacoli di ogni genere. Uno solo è il vincitore, acclamato e osannato da tutti. Daniel è uno dei prescelti. Dopo una lunga preparazione, il giovane vince: è lui l’eroe della Festa delle Fiamme. La vita però sa riservare sorprese e imprevisti. E così, proprio la notte della vittoria, Daniel muore. Forse ucciso, forse no. Catapultato in un mondo nuovo, l’Oltretomba, e guidato da tre Maestri, Daniel cercherà di ricostruire il mistero della sua morte. Nel frattempo, una bambina dal nome armonioso, Cybele, lo accompagnerà alla scoperta di uno dei viaggi più entusiasmanti che si possono fare. Da vivi o da morti. Il viaggio alla scoperta dell’amicizia. Ricreando perfettamente un “mondo altro” e misterioso come l’Oltretomba, Guglielmo Scilla crea un romanzo fantastico e fantasioso.

Tra la notte e il cuore, romanzo di Julie Kibler edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
È mattina presto, e Miss Isabelle si ferma per un attimo sulla soglia di casa ad ammirare la luce dell’alba che colora di rosa i tetti della cittadina di Arlington, Texas. Come ogni lunedì sta aspettando Dorrie, la sua giovane parrucchiera, che per lei è diventata come una figlia. Da dieci anni è la sua cliente speciale, da dieci anni la sua richiesta è sempre la stessa: domare la sua vaporosa chioma in ordinati riccioli argentati. Ma non questo lunedì. Oggi Miss Isabelle sa che la sua vita fatta di piccoli riti e abitudini sta per essere rivoluzionata. Il passato è tornato a tormentarle l’anima e niente potrà più essere come prima. Con tutta la forza d’animo che riesce a raccogliere dopo novant’anni di vita, Miss Isabelle presenta la sua richiesta d’aiuto a Dorrie. Ed è una richiesta sconvolgente. Un viaggio. Un lunghissimo viaggio in macchina verso Cincinnati, dalla parte opposta degli Stati Uniti, e bisogna partire subito. Senza spiegazioni. Dorrie esita, ma le basta uno sguardo negli occhi della vecchietta per capire che non può rifiutare. Mentre l’orizzonte inghiotte l’asfalto e il rosso del tramonto si dissolve in un cielo buio senza stelle, Miss Isabelle stringe tra le mani un antico ditale d’argento e sente il proprio cuore riaccendersi, come una notte di settant’anni prima, nel 1939. La notte in cui, mentre l’odio e la violenza dilagavano come un’epidemia, due occhi gentili avevano illuminato l’oscurità come un fulmine. Due occhi scuri che facevano paura a tutti, ma non a lei, che nella loro carezza aveva trovato la forza e il coraggio di sfidare il mondo e le sue convenzioni. Ma tutto l’amore non è bastato e gli anni hanno intessuto un groviglio di segreti e silenzi che si è annidato nel profondo dell’anima e che ora deve essere districato. E l’unico modo è percorrere gli ultimi chilometri che separano la notte dal suo cuore… E dalla verità.

La cospirazione degli Illuminati, romanzo di G. L. Barone edito da Newton Compton, genere giallo e mistery, data d’uscita 09/05/13.
È notte fonda quando un bagliore accecante illumina la notte di Torino: la cappella del Guarini è in fiamme. Basta poco perché la tragica notizia si diffonda in tutto il mondo: la Sacra Sindone è andata distrutta. Quattro mesi dopo, in una Roma assolata e caotica, uno scandalo travolge il Vaticano: il colonnello Weistaler, comandante della Guardia svizzera, viene brutalmente assassinato il giorno del giuramento delle nuove reclute. Cosa lega due eventi apparentemente così distanti tra loro? Le indagini di Stella Rosati, giovane procuratore, portano alla luce una serie di relazioni che coinvolgono le alte sfere vaticane, il presidente dello IOR, trafficanti d’armi e alcune cellule terroristiche islamiche. Ma la Rosati non è l’unica a voler svelare il mistero che si cela dietro l’omicidio di Weistaler. Anche Andreas Henkel, ex agente del Servizio di Sicurezza Cecoslovacco, ora a servizio del Vaticano, si precipita a Roma subito dopo il delitto. Qualcuno tesse dall’alto pericolose trame per distruggere dall’interno la Chiesa di Roma. Ma c’è un’insidia ancora maggiore che incombe sulla cristianità: gli Illuminati per voluntatem Dei. Chi sono? Qual è il loro folle piano? E fin dove sono pronti a spingersi per realizzarlo?

La primavera del lupo, romanzo di Andrea Molesini edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
Pietro, un orfano di dieci anni, ci racconta la sua fuga rocambolesca da un convento su un isola veneziana insieme a un gruppo di singolari compagni, negli ultimi mesi della Seconda guerra mondiale e nell’attesa spasmodica della liberazione. La conferma del talento di una delle migliori novità della letteratura italiana degli ultimi anni. Un romanzo di grande delicatezza, capace di commuovere e divertire lettori di ogni età, su una pagina dolente della nostra storia. «Dario ha le orecchie a sventola e quindi non può avere ucciso Gesù». È la voce esilarante e appassionata di Pietro, un bambino di dieci anni, orfano, che racconta la storia. Tutto comincia nel convento di San Francesco del Deserto, una piccola isola al centro della laguna di Venezia, nel marzo del 1945. Da questo rifugio sicuro, ll’improvviso, un gruppo di persone diversissime fra loro è costretto a scappare: due bambini di opposta indole ed educazione, Pietro e il suo amico Dario, «che sa i numeri» e si tiene le parole dentro, «dove non fanno danno»; le due anziane sorelle Jesi, Maurizia e Ada; una giovane suora, bella e dai modi sospetti, che scrive un diario schietto, e che si alterna nel racconto con la voce di Pietro. Braccato dai nazisti, il gruppo è aiutato da un pescatore «che vive come un gabbiano» e da un frate energico «che è come un sasso grande» nella corrente. Nei risvolti tragici dell’avventura si unisce ai fuggiaschi un disertore tedesco, che custodisce un segreto pericoloso: il suo agire brusco e terribile cambierà il destino di tutti. Sotto lune immense, attraverso boschi bui e casolari diroccati, si svolge l’inseguimento, tra colpi di scena e incontri con partigiani e fascisti disorientati: uomini e luoghi carichi di diffidenza e di terrore, ma dove una traccia di bontà, di tanto in tanto, a dispetto di tutto, riesce a sopravvivere. La storia di Pietro e di Dario è una fuga dalla guerra e dal suo linguaggio torbido e ottuso, dalla violenza che tutto contamina. E alla lingua dell’infanzia, con la sua incredibile capacità di accogliere e divertire, di sconvolgere e amare, spetta il privilegio di mettere alla berlina l’odio e la paura che minacciano e governano il mondo.

Ingredienti per una vita di formidabili passioni, opera di Luis Sepúlveda edita da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
La scrittura, l’impegno politico, le amicizie, l’esilio, il viaggio: elementi indissolubilmente intrecciati nel racconto di una vita avventurosa e affascinante come quella di Luis Sepúlveda. Da quando, ragazzino, i primi amori lo inducono a trascurare la passione calcistica e a coltivare quella per la poesia, Sepúlveda scopre che la letteratura che vale è quella che riesce a dar voce a chi non ha voce. Ripercorrendo una vocazione dalle molte sfaccettature, queste pagine intrecciano racconti di vicende personali, storie di lavoratori e delle loro lotte, grida di dolore per lo sfruttamento criminoso dell’ambiente, riflessioni sferzanti sulla crisi economica che ha investito l’Europa e rievocazioni di momenti condivisi con amici e «maestri» – tra gli altri Neruda, Saramago, Tonino Guerra. Emerge soprattutto il Sepúlveda uomo: i ricordi mai sopiti del difficile passato cileno, i destini dei compagni dispersi dall’esilio che si ritrovano su una piccola baia del Pacifico, un viaggio nel deserto di Atacama, ma anche squarci di vita domestica, il ricordo di un nobile amico a quattro zampe, la gioia di riunire intorno a un tavolo una meravigliosa famiglia allargata da cui farsi chiamare con l’epiteto di «vecchio». E su tutto la consapevolezza, sempre e comunque, di aver vissuto «una vita di formidabili passioni».

Innamorarsi a Notting Hill, scritto da Ali McNamara, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 09/05/13.
Scarlett O’Brien sogna una vita da film. Nel vero senso della parola: perché il cinema, e in particolare le sue amate commedie romantiche, sono molto più eccitanti della banale realtà di tutti i giorni accanto a David, il suo noioso fidanzato. Ossessionata da Hugh Grant, Brad Pitt e Johnny Depp, Scarlett trascorre le giornate con la testa tra le nuvole, e tante serate davanti allo schermo per vedere i suoi romantici film, con un pacchetto di fazzoletti per asciugarsi le lacrime e la mano immersa in un sacchetto di popcorn. Così, quando le si presenta l’occasione di trascorrere un mese in una villa di Notting Hill, scenario di uno dei suoi film preferiti, non ci pensa due volte: potrà capire così cosa desidera davvero e vivere le sue fantasie almeno una volta. Ma quando, a Londra, Scarlett conosce il suo nuovo vicino, l’affascinante Sean, si rende conto che il copione del suo personalissimo film sta per sfuggirle di mano… Forse il destino sta tramando come in Serendipity? O magari sta andando in scena il suo personale remake di Se scappi ti sposo? Ma qual è, in fin dei conti, il lieto fine che Scarlett desidera per se stessa? L’importante è deciderlo in fretta, perché il giorno delle nozze con David si avvicina…

La torre proibita, scritto da David Zurdo e Gutiérrez Ángel, editore Newton Compton, genere thriller, data d’uscita 09/05/13.
Un uomo senza memoria. Una torre misteriosa. Un thriller rivelazione in cui niente è come sembra.
Jack Winger è un giornalista di cronaca nera che, dopo aver perso la memoria a seguito di un grave incidente, viene ricoverato in una clinica di riabilitazione per riaversi delle gravi lesioni riportate. Una volta lì, apprende che anche tutti gli altri pazienti sono affetti da amnesia. Quello che nessuno gli dice è che tutti soffrono di incubi notturni e che, a turno, i pazienti vengono condotti in un bosco accanto alla clinica da cui non fanno più ritorno. Dopo qualche tempo, Jack, sempre più ossessionato dal suo incubo e dai ricordi che cominciano a riaffiorare a sprazzi, comincia a chiedersi perché non riceva mai alcuna visita e perché nessuno mai venga dimesso dalla clinica. Con l’aiuto di Julia, una giovane tormentata da un incubo forse più atroce del suo, inizia a indagare senza rendersi conto del pericolo che sta correndo. Non sa che alcuni segreti sarebbe meglio che rimanessero tali, per sempre.
Voleva recuperare la memoria, ma ci sono cose che è meglio non ricordare.

Il diario segreto del conte di Montecristo, scritto da Tom Reiss, editore Newton Compton, genere narrativa, storico, biografia, data d’uscita 09/05/13.
Esiste una storia reale dietro il capolavoro di Alexandre Dumas, perché il celeberrimo Conte di Montecristo non è un’invenzione. Non del tutto almeno. Un uomo in carne e ossa ispirò allo scrittore francese la figura di Edmond Dantès, e anche quella dei moschettieri, tutti e tre. Il suo nome era Alex Dumas, ed era il padre di Alexandre. Nato nella colonia francese di Saint Domingue nel 1762, da uno spregiudicato aristocratico e da una schiava nera, il mulatto Alex non vede la propria vita iniziare sotto i migliori auspici. E le cose peggiorano quando suo padre vende lui, sua madre e i suoi fratelli per pagarsi il viaggio di ritorno in Normandia. Ma sei mesi dopo, la sua fortuna cambia: il padre lo riscatta dalla schiavitù e lo porta con sé in Francia e, dopo essersi arruolato nell’esercito, diviene uno dei soldati più affascinanti e valorosi. All’epoca in cui Napoleone invade l’Egitto, Alex è ormai diventato generale. Napoleone comincia a sentirsi minacciato da questo prestante e ormai celebre nobile mulatto e orchestra la sua rovina.

Livido, scritto da Francesco Verso, edito da Delos Books, genere fantasy, horroe e gotico, data d’uscita 11/05/13.
Amore e vendetta nell’epoca della nexumanità. Il romanzo vincitore del Premio Odissea 2013 «Esiste la donna perfetta? Sì, a pezzi. Un nuovo Prometeo è stato creato da Francesco Verso. Il suo nome è Alba.» Alda Teodorani Peter Pains è un “trashformer”, un ragazzo di strada che vive cercando oggetti di valore nel kipple, il mare dei rifiuti che sommerge ormai intere porzioni di territorio. È disabile a causa di un incidente, ma questo non gli impedisce di avere un sogno: Alba, una bellissima ragazza che lavora nel suo quartiere e che lui si accontenta di sognare da lontano. Ma Alba non è come lui: è nexumana, una persona la cui mente è stata caricata su un supporto informatico e il cui corpo è interamente artificiale. La vita di Peter Pains cambia un drammatico giorno quando la gang di teppisti guidata da suo fratello, che odia i nexumani, rapisce Alba e la fa barbaramente a pezzi. Da quel momento Peter Pains avrà due soli obiettivi: recuperare tutti i pezzi per ricostruire la sua amata Alba. E la vendetta.

Inferno, romanzo di Dan Brown edito da Mondadori, genere giallo, data d’uscita 14/05/13.
Nei suoi bestseller internazionali – Il Codice da Vinci, Angeli e demoni e Il simbolo perduto -, Dan Brown ha mescolato in modo magistrale storia, arte, codici e simboli. In questo nuovo e avvincente thriller, ritorna ai temi che gli sono più congeniali per dare vita al suo romanzo più esaltante. Robert Langdon, il professore di simbologia di Harvard, è il protagonista di un’avventura che si svolge in Italia, incentrata su uno dei capolavori più complessi e abissali della letteratura di ogni tempo: l'”Inferno” di Dante. Langdon combatte contro un terribile avversario e affronta un misterioso enigma che lo proietta in uno scenario fatto diarte classica, passaggi segreti e scienze futuristiche. Addentrandosi nelle oscure pieghe del poema dantesco, Langdon si lancia alla ricerca di risposte e deve decidere di chi fidarsi… prima che il mondo cambi irrimediabilmente.

Il costo della vita. Storia di una tragedia operaia, scritto da Angelo Ferracuti, editore Einaudi, genere inchiesta e società, data d’uscita 14/05/13.
Nei cantieri Mecnavi di Ravenna, il 13 marzo 1987, tredici operai morirono asfissiati nelle stive di una nave, la Elisabetta Montanari.
Questo libro rende omaggio alle vittime nel modo piú forte e piú naturale: raccontandone la storia. Per restituire una vita agli uomini che l’hanno persa, si devono descrivere i loro bisogni e le loro speranze, anche col rischio di scoprire che soltanto la disperazione li spingeva ad accettare un lavoro cosí disumano.
Con uno sguardo lucido e mai rassegnato, Angelo Ferracuti ricostruisce una vicenda che ventisei anni fa annunciava l’avvento di una nuova, nefasta idea del mondo: quella del liberismo sfrenato, in cui l’imperativo del profitto diventa assoluto, e la vita umana un valore marginale.
Accompagna il volume un viaggio per immagini di Mario Dondero.

L’enigma di Leonardo. Un’indagine del Commissario Luciani, romanzo di Claudio Paglieri, genere giallo e mistery, data d’uscita 14/05/13.
È una delle estati più calde degli ultimi anni, e neanche la Riviera Ligure scampa a quell’afa che mozza il fiato. A Villa Moncalvo, il conte regge tra le mani il suo bene più prezioso. Suo padre gliel’aveva detto: «È un ritratto preso di profilo e t’inganna. Tu credi di poterlo guardare senza essere visto, in realtà è lui che legge dentro di te.» Ma ora che la fine è imminente, il vecchio, senza moglie né figli, non deve rendere conto a nessuno. Forse solo a quel tesoro che nasconde da una vita, e che ora vorrebbe proteggere da mani avide. Quelle di Agnese, per esempio, la badante polacca che infatti, alla sua morte, si premura di “fare pulizia” nella casa, come giusta ricompensa per anni di fatica e dedizione. Una sollecitudine che non resta a lungo senza conseguenze.Nemmeno con Marco Luciani l’estate è molto clemente. Anche se a rubare il sonno al commissario della polizia di Genova non è il caldo, ma il pianto disperato del nuovo datore di lavoro. Alessandro è arrivato circa tre mesi prima, abbandonato in una cesta davanti alla sua casa di Camogli, e da quel momento la vita di Luciani non è più stata la stessa. Ma seppur messo a dura prova, il commissario non ha perduto il suo istinto. Sa che anche di fronte a una morte all’apparenza naturale bisogna porsi delle domande. Soprattutto se su di essa aleggia lo spettro di un capolavoro dal valore inestimabile, di cui si sono perse le tracce.

I Dodici, romanzo di Justin Cronin edito da Mondadori, genere thriller, data d’uscita 14/05/13.
Dopo Il passaggio, ecco il seguito dell’epica storia che ha appassionato milioni di lettori nel mondo, un’avventura emozionante che si snoda in un’alternanza tra passato e futuro, in cui il genere umano si misura tanto con il più formidabile dei nemici quanto con la miseria e la grandezza del proprio esistere. L’esito catastrofico di un esperimento top secret del governo americano in una remota base militare in Colorado ha trasformato il mondo in uno scenario apocalittico. Il Progetto Noah era finalizzato a creare un virus trasmesso dai pipistrelli che, una volta modificato, sarebbe stato in grado di preservare la razza umana da malattie e invecchiamento. Ma qualcosa è andato storto e le persone utilizzate come cavie per l’esperimento si sono trasformate in creature infette scatenando una terribile epidemia. I Dodici “virali” originari dominano con violenza sanguinaria, mentre gli umani sopravvissuti sono ridotti a bande di disperati che lottano per il cibo e la benzina, alla ricerca di luoghi sicuri dove rifugiarsi. In questo scenario di brutalità e desolazione, tre personaggi combattono la loro personale battaglia. Lila, una donna incinta che sembra non rendersi conto della realtà terrificante che la circonda, Kittridge, un ex marine scampato alla morte a Denver in fuga solitaria e disperata, e April, un’adolescente che cerca a tutti i costi di proteggere il fratellino. Nelle loro diverse ma ugualmente tragiche esistenze è racchiuso il terribile destino che attende il mondo. Molti anni dopo lo scatenarsi della catastrofe, i Dodici, agli ordini di Zero, la loro invisibile ma onnipresente guida, cercano nuove strade per affermare definitivamente il proprio dominio; gli ultimi uomini devono unire le esigue forze per sventare un disegno di distruzione di cui faticano a comprendere i contorni. La speranza risiede ancora una volta nell’ineffabile Amy, la Bambina Venuta dal Nulla, la tredicesima cavia dell’antico Progetto Noah. In Amy il virus si è sviluppato in modo diverso, rendendola l’essere umano più vecchio del pianeta nel corpo acerbo di un’adolescente. È lei che ha la chiave per penetrare nell’orrore della mente dei suoi confratelli di sangue; è lei che dovrà aiutare l’umanità a riscattarsi dall’incommensurabile errore di aver voluto sostituirsi a Dio.

Muses. La decima musa, romanzo di Francesco Falconi edito da Mondadori, genere horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 14/05/13.
Una ragazza adottata, una musicista straordinaria, l’incarnazione della Musa della Musica… Chi è davvero Alice De Angelis? Dopo aver sfiorato la morte, Alice giace in coma in ospedale. La mano che ha tentato di ucciderla voleva eliminare la Musa della Musica, ma ha ottenuto un altro risultato. Alice scopre di avere un nuovo, terrificante potere: la capacità di vedere il presente attraverso gli occhi delle altre Muse. Immobilizzata in un letto, osserva la rete di amori, segreti e intrighi che sta tracciando i destini delle ultime Muse. Lo scontro finale è alle porte, i nemici sono sempre più forti e agguerriti. Alice dovrà farsi forza e combattere contro se stessa. Lottare per chi ama, sfidare i misteri del passato, e scoprire gli straordinari poteri della misteriosa Decima Musa…

Lui è tornato, romanzo di Timur Vermes edito da Bompiani, genere narrativa fantascienza, data d’uscita 15/05/13.
È la primavera del 2011. Adolf Hitler si sveglia in una di quelle campagne vuote che ancora si possono vedere nel centro di Berlino. È una Berlino, ai suoi occhi, alquanto bizzarra, almeno rispetto a quando l’aveva lasciata. Senza guerra, senza insegne nazionalfasciste e accanto a lui non c’è Eva. E le stranezze non finiscono qui. Berlino sembra in un periodo di pace, eppure è invasa da migliaia di stranieri (addirittura cinesi!), e la Germania è governata da una donna (!) tozza e bassina che in Europa fa quello che vuole. Così, 66 anni dopo la sua caduta, il redivivo si getta di nuovo nell’agone politico, per iniziare una nuova carriera. Naturalmente, tutti lo credono uno straordinario imitatore con una perfetta somiglianza fisica al Fuhrer, dunque perfetto per fare il comico in televisione, spopolare su youtube e i social network. Ma lui, invece, non scherza affatto, anzi è semplicemente se stesso.

Gli otto di Stoccolma, romanzo di Karen Engelmann edito da Rizzoli, genere romanzo storico, data d’uscita 15/05/13.
Il vento della Rivoluzione francese soffia impetuoso sul l’Europa, contagia ogni Paese, serpeggia per le vie delle capitali, si infila nei corridoi dei palazzi. Emil Larsson, giovane sekretaire dell’ufficio della dogana di Stoccolma, si divide tra l’ambizione di una brillante carriera e la passione per l’alcol e il tavolo da gioco. Ed è al termine di una notte di eccessi che Sofia Sparrow, regina di uno dei più esclusivi salotti della città e confidente di Gustavo III, si offre di leggergli il futuro secondo un’antica pratica divinatoria, quella dell’Ottavo. Le carte che la Sparrow volterà per lui indicheranno a Emil la strada da seguire per realizzare i propri sogni di successo. E le otto persone in grado di aiutarlo lungo il cammino, prima fra tutte la moglie che la sua posizione gli impone di trovare al più presto. Ma alla corte di re Gustavo, teatro di intrighi e congiure, è in gioco il futuro della monarchia, e il destino di Emil finisce per intrecciarsi con quello di un’intera nazione sull’orlo del caos e della rivolta. Avvincente e ricco d’atmosfera, Gli otto di Stoccolma dipinge il ritratto di un’epoca e di una città dal fascino irresistibile.

Che Dio ci perdoni, romanzo di A. M. Homes edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 15/05/13.
Harold Silver, mite professore di storia innamorato di Richard Nixon, ha speso una vita intera a guardare il fratello più giovane George – più alto, più di successo – farsi una bella moglie, due bambini e una casa importante, ma una serie di eventi inaspettati che culminano in un episodio di efferata violenza famigliare stravolge la vita di entrambi i fratelli. A.M. Homes continua a sezionare storie di ordinaria follia della “placida” America borghese. Un’America sempre più fatta di stralunati internauti, inabili ai rapporti umani. Ma la consueta crudezza pulp delle situazioni è raccontata qui con uno sguardo insieme ironico e compassionevole, uno sguardo inedito per la scrittrice americana, che mette al centro la speranza del perdono.

La mentalità dell’alveare, romanzo di Vincenzo Latronico edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 15/05/13.
In un futuro molto simile al nostro presente, l’Italia è governata dalla Rete dei Volenterosi: un non-partito nato su Internet che ha vinto le elezioni promettendo una democrazia diretta, onesta e trasparente grazie al web. Leonardo e Camilla sono giovani e laureati, e in quell’Italia vogliono costruirsi una vita. Hanno votato entrambi per quel movimento; lui ha appena vinto un concorso come ricercatore universitario di Economia, e lei, dopo la laurea in Legge, lavora nel sociale. Sono da poco sposati, contano di comprare un appartamento insieme. Ma, quando viene varata una legge che impedisce il pignoramento della prima casa, si rendono conto di non poterselo permettere: le banche ormai concedono mutui solo a tassi altissimi. Così Leonardo ha un’idea e, tramite un accorgimento, riesce a ottenere un tasso agevolato. È un’operazione del tutto legale; Leonardo e Camilla la condividono sul forum del movimento, trovando numerosi consensi. Ma ben presto fraintendimenti e rigidità ideologiche trasformano la vicenda in uno scandalo, complici l’elezione di Camilla al consiglio comunale di Milano e certi sfortunati commenti online di Leonardo. Fra invidie, travisamenti e dubbi legittimi, una piccola polemica diventa una valanga, e Camilla e Leonardo si trovano a fronteggiare la mentalità dell’alveare: una rete in cui tutti indagano, tutti accusano, tutti giudicano, e quasi nessuno ascolta prima di condannare. L’autore di La cospirazione delle colombe torna a inquietare e divertire i lettori con questo pamphlet narrativo, che mette a nudo le contraddizioni della tanto vagheggiata democrazia diretta sul web. Un libro che rivela la capacità di far convivere satira e intelligenza critica, e che proprio per questo non mancherà di far discutere.

Un bel sogno d’amore, romanzo di Andrea Vitali edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 16/05/13.
A Bellano gira voce che presso il cinema della Casa del Popolo verrà proiettato Ultimo tango a Parigi. Siamo nel febbraio del 1973, e per i vicoli del paese spazzati dal gelo si scatena una guerra senza frontiere. A combattersi, due fazioni ben distinte: da una parte gli impazienti che fantasticano a briglia sciolta sulle vertiginose scene di nudo che ci si aspetta di vedere sullo schermo; dall’altro, schierati con il parroco, coloro che pretendono di evitare a Bellano una simile depravazione, e snocciolano rosari come se fossero impegnati in una guerra preventiva contro il demonio. I tempi però sono cambiati, e nulla può fermare il «progresso» né, tanto meno, intralciare gli affari di Idolo Geppi, gestore del cinema, che ha provveduto per tempo a maggiorare i prezzi dei biglietti. Ma Idolo non è l’unico ad approfittare dell’occasione. Adelaide, giovane e volitiva operaia del cotonificio, mette con le spalle al muro Alfredo, il fidanzato eternamente indeciso su ogni cosa: o la porterà al cinema o lei ci andrà lo stesso, magari con quel bel fusto di Ernesto, che le ha già messo gli occhi addosso e che a lei non dispiace neanche un po’, per quanto sia una testa matta e non ci voglia molto a capire che presto o tardi finirà per mettersi nei guai. Cosa che puntualmente accadrà di lì a qualche mese, quando Ernesto finirà implicato nel contrabbando di sigarette riuscendo a inguaiare la stessa Adelaide. In Un bel sogno d’amore, con un pizzico di nostalgia e con grande divertimento, assistiamo alla messa in scena di un paese scosso dalla modernità che si insinua fra le contrade sotto forma di ammiccanti locandine cinematografiche, attraversato da una criminalità ancora romantica e pasticciona che gioca a guardie e ladri con i carabinieri della caserma locale inscenando sgangherate azioni fuorilegge, e animato dalla normalità di chi spera in un amore felice che possa coronare il sogno di una famiglia come si deve.

Blackout, romanzo di Marc Elsberg edito da Nord, genere giallo, data d’uscita 16/05/13.
Un semaforo che smette di funzionare all’improvviso, una frenata brusca, poi il vuoto. Quando Pietro Manzano si risveglia al pronto soccorso, ricorda poco di quanto è successo. Una sola cosa è certa: non è l’unico a essere rimasto coinvolto in un incidente d’auto per via di un guasto alla rete elettrica. Tutta Milano è al buio. E, nel giro di poche ore, inizia a circolare la notizia che il blackout coinvolge l’intera penisola e che, come un’inarrestabile marea nera, si sta propagando anche in Austria, Germania, Francia… È come se un intero continente si stesse «spegnendo». Da ingegnere informatico, Piero intuisce subito che non può trattarsi di un banale malfunzionamento e, una volta tornato a casa, trova un’agghiacciante conferma ai suoi sospetti: è stato diffuso un virus che ha mandato in tilt tutti i contatori della città. Tuttavia, non appena si mette in contatto con le autorità, Piero si scontra con un muro di diffidenza e scetticismo. Anzi, da quel momento, la polizia comincia a pedinarlo, quasi fosse lui il responsabile del sabotaggio. E, in breve, Piero si rende conto del perché: qualcuno si è introdotto nel suo account di posta elettronica e ha mandato alcune e-mail a dir poco compromettenti. Determinato a provare la propria innocenza, nonché a smascherare il vero colpevole, a Piero non rimane altra scelta che farsi strada attraverso un’Europa ridotta in ginocchio dalla mancanza di energia, dove il pericolo è in agguato dietro ogni angolo, nascosto nelle tenebre del blackout…
Acclamato da critica e pubblico come il nuovo Frank Schätzing, in questo romanzo Marc Elsberg prefigura uno scenario tanto realistico quanto inquietante ma, soprattutto, ci pone una domanda cruciale: senza energia elettrica, quale sarebbe il destino della civiltà occidentale?

Il tribunale degli eretici, romanzo di José Rodrigues dos Santos edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 16/05/13.
Anche la vita del professor Tomás Noronha, storico ed esperto di crittogrammi, è stata travolta dalla crisi che sta falcidiando l’Europa: dopo anni di onorato servizio alla Nuova Università di Lisbona, è stato licenziato per mancanza di fondi. Tomás sta ancora cercando di riprendersi dal brutto colpo, quando viene contattato da un suo compagno di liceo, Filipe Madureira, che gli chiede aiuto e gli rivela che qualcuno lo sta perseguitando perché è in possesso di alcuni documenti esplosivi. Filipe muore per strada tra le sue braccia, colpito da una pallottola, ma gli lascia un messaggio cifrato con le indicazioni per arrivare al luogo dove è nascosto un prezioso DVD… E così, tra enigmi, pericoli e colpi di scena, in compagnia della bellissima agente dell’Interpol Raquel de la Concha, il professor Noronha cercherà di risolvere il mistero che, dal Portogallo alla Grecia, dalla Spagna all’Italia, coinvolge le alte sfere responsabili del tracollo economico dell’Occidente, e anche un’oscura, pericolosissima setta, pronta a mietere nuove vittime…

Sto bene. È solo la fine mondo, romanzo di Ignazio Tarantino edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 16/05/13.
«It’s the end of the world as we know it (and I feel fine)» cantavano i R.E.M. alla fine degli anni Ottanta e tutti gli adolescenti di quel periodo ricordano questa famosissima canzone. Tutti tranne Giuliano, per il quale la libertà di poterla cantare a squarciagola è stata una difficile conquista. Giuliano è l’ultimo nato di una numerosa famiglia meridionale. Sua madre, Assunta, è una donna mite e devota che ha annientato se stessa per occuparsi dei figli. Il padre è un depresso cronico, che sfoga in modo violento la sua frustrazione. Un giorno Assunta accoglie in casa due sconosciuti in abiti eleganti che, annunciandole l’imminente giudizio di Dio, le promettono la felicità e la salvezza eterna destinate agli «eletti». L’ingresso di Assunta in seno alla «Società» porterà a drastici cambiamenti nella sua vita e in quella dei suoi figli, costretti loro malgrado a condividerne la scelta. Soprattutto Giuliano, diviso tra il desiderio di assecondare le imposizioni e le manie religiose di una madre sempre più ossessionata dal peccato e il tormento che gli procura una vita di privazioni incomprensibili: l’isolamento a scuola, un amore soffocato e vissuto come colpa da nascondere, le sue giornate non più scandite da feste, partite di pallone o gite al mare ma dalle cupe assemblee nella «Sala del Regno» e dal servizio di testimonianza porta a porta. Con l’adolescenza, però, l’amore che lo lega alla madre entrerà naturalmente in conflitto con il suo bisogno di affermare la propria identità. E a quel punto sarà davvero la fine del mondo così come Giuliano l’ha conosciuto.

Cronaca di un suicidio, romanzo di Gianni Biondillo edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 16/05/13.
Una semplice vacanza a Ostia, con la figlia Giulia. Doveva essere un momento di relax per l’ispettore Ferraro: qualche giorno di distensione per cercare di costruire un nuovo rapporto con quella ragazzina in piena adolescenza. Durante una nuotata al largo una barca alla deriva attira la loro attenzione. A bordo un biglietto lascia intendere che qualcuno ha deciso di porre fine alla sua vita. Perdono tutti e a tutti chiedo perdono, c’è scritto. E sotto, Non fate troppi pettegolezzi. Parole prese in prestito da Cesare Pavese, che Giulia, lettrice appassionata, riconosce subito. Una volta chiamati i colleghi di Roma, la faccenda sembrerebbe finita lì per Ferraro, se non fosse che il suicida ha lasciato un’ex moglie a Milano, e all’ispettore tocca l’ingrato compito, tornato a casa, di informare la donna. E così, suo malgrado, in una calda estate milanese, Ferraro si trova coinvolto insieme alla figlia in un’indagine sul destino di un uomo qualunque, Giovanni Tolusso, che partito dal nulla era riuscito caparbiamente a costruirsi una vita dignitosa. Fino a quando, in un’assolata mattina romana, il recapito di una cartella esattoriale aveva segnato l’inizio della sua fine…

Amori bugie e tacchi alti, scritto da Rebecca Chance, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 16/05/13.
Due donne vogliono il successo. E sono disposte a tutto pur di ottenerlo.
Ma il potere ha un lato oscuro, come la seduzione…
Jodie Raeburn è cresciuta in una modesta famiglia di un sobborgo londinese. Ha poco più di vent’anni, ma è molto ambiziosa e determinata a lavorare per un’importante rivista di moda. Come primo passo, riesce a diventare assistente del suo idolo, la temibile e glaciale Victoria Glossop, direttrice di «Style UK», che le impone una nuova identità, quella di Coco.
Ad attenderla c’è una vita frenetica, in cui deve rinunciare a tutto e non è permesso sbagliare; ma non è ancora nulla in confronto a quella che farà appena sbarcata a New York, dove andrà al seguito di Victoria, promossa a «Style US». Ed è qui che Coco incontra l’uomo che le cambierà la vita, il magnate dei media e proprietario della rivista, Jacob Dupleix. Potente, magnetico e irresistibile, la trascinerà in un vortice di seduzione ed erotismo, facendole balenare davanti agli occhi una vita di lussi e successi. Tuttavia, ogni cosa ha un prezzo e delle conseguenze: Coco precipiterà in un gorgo di sesso e costrizioni e Victoria dovrà correre ai ripari se vorrà mantenere la sua posizione di comando, minacciata dalla sua stessa protetta…

Il bacio dei dannati, scritto da Sophie Littlefield, editore Newton Compton, genere horror e gotico, data d’uscita 16/05/13.
Penderete dalle sue labbra.
E se quello che hai sempre sospettato si rivelasse improvvisamente vero?
Hailey Tarbell ha 16 anni e vive a Gypsum, una cittadina del Missouri. A scuola Hailey si sente diversa e non riesce a fare amicizia facilmente: i gusti e gli interessi dei compagni di classe sembrano lontani anni luce dai suoi. Vive in un quartiere fatiscente, sua madre è morta quando lei era piccola e la nonna che l’ha in custodia non solo la ignora ma persino la maltratta; l’unico che le vuole bene è Chub, il suo dolce fratellino adottivo, con il quale sogna di scappare di casa e iniziare una nuova vita altrove. Ma Hailey non sa ancora di avere un dono molto speciale. Un misterioso potere che sta per rivelarsi e cambiare di colpo la sua vita. Un potere su cui qualcuno però ha già messo gli occhi…

L’ultimo baluardo, scritto da Bernard Cornwell, editore Longanesi, genere romanzo storico, data d’uscita 16/05/13.
È il 1810 e Napoleone, determinato a conquistare il Portogallo, manda il suo esercito, al comando del generale André Masséna, attraverso la frontiera spagnola. Ma tra Napoleone e il suo obiettivo si frappongono alcuni ostacoli: un territorio desolato, depredato e spogliato di tutto da Wellington e il capitano Richard Sharpe. Ma per Sharpe la situazione è molto difficile. Innanzitutto il comando che gli spetterebbe è stato affidato temporaneamente a un ufficiale incompetente, che può vantare però amicizie politiche potenti e influenti legami familiari. E se questa è la situazione interna all’esercito, anche fuori le cose non vanno meglio. Sharpe deve vedersela con due fratelli portoghesi corrotti, che hanno tessuto una subdola trama per ingraziarsi i francesi e prendere il potere nel loro Paese. Mentre Coimbra brucia sotto assedio, Sharpe e gli uomini a lui fedeli tentano una fuga rocambolesca, per raggiungere la fortificazione di Torre Vedras, dove avrà luogo lo scontro decisivo con le truppe francesi…

Modi di tornare a casa, romanzo di Alejandro Zambra edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
È il 1985: dopo il violento terremoto che ha colpito il Cile, un bambino di nove anni incontra Claudia, una dodicenne che come lui si ritrova improvvisamente a vivere nelle tende allestite per strada, e che si rivelerà una presenza costante nella sua vita. Un giorno la ragazzina lo segue e gli chiede di spiare per lei lo zio, che vive nel quartiere. Inizia così tra i due una strana amicizia, interrotta bruscamente quando la famiglia di Claudia si trasferisce. Vent’anni dopo, il bambino è diventato uno scrittore, torna nei luoghi dell’infanzia e decide di indagare, nel romanzo che sta scrivendo, il rapporto genitori- figli, partendo dalla conflittualità con suo padre, che si è sempre rifiutato di condannare la dittatura di Augusto Pinochet. Un ritorno a casa che non significa soltanto “uccidere il padre”, ma capire realmente gli accadimenti di quegli anni. La volontà di impadronirsi della memoria, che ai figli di quella generazione è stata negata, si fonde così con l’urgenza di raccontarla e, più in generale, con la necessità della scrittura come mezzo per ricostruire l’identità. Il terremoto che nel 2010 torna a scuotere il Cile è una vera e propria epifania per l’autore-narratore: la vita si rivela per quello che è, “normalmente” imprevedibile, “normalmente” insensata, pesante o lieve a seconda di come la si affronta. Forse non si può comprendere tutto, ma almeno ci si può provare. Qualcosa resterà, di quanto ci affanniamo a costruire. Modi di tornare a casa è la storia di una generazione, quella che, come dice il narratore, ha imparato a leggere e a disegnare mentre i genitori erano impegnati a essere i complici o le vittime della dittatura. E lo fa dal punto di vista di un ragazzino, rivendicando la necessità di una “letteratura dei figli”, di uno sguardo capace di confrontarsi con la versione ufficiale della Storia.

All’ombra dell’uomo montagna, scritto da Rosa Mogliasso, editore Assoluzione, romanzo di Patrick Flanery edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 23/05/13.
Con una scrittura lirica e intimista, un inconfondibile tocco di realismo magico e gustose suggestioni gastronomiche, Francisco Azevedo ricostruisce l’appassionante saga di una famiglia di emigrati portoghesi giunti in Brasile con la saudade nel cuore per il paese d’origine che non rivedranno più, seguendo lungo tutto l’arco del Novecento i cambiamenti sociali e culturali di una nazione in continuo sviluppo. Sono le quattro del mattino e Antonio, ottantotto anni, è già in cucina per preparare un pranzo speciale che vedrà finalmente riuniti dopo molto tempo i suoi numerosi parenti. Mentre le pietanze prendono forma a poco a poco, la sua mente vaga fra i ricordi di tutta una vita. Sono trascorsi cento anni da quando la famiglia di Antonio si è trasferita in Brasile senza però mai dimenticare Viana do Castelo, il villaggio portoghese dal quale i suoi genitori erano partiti subito dopo il loro matrimonio, nel lontano 1908, insieme a Palma, la sorella del padre. Era stata proprio zia Palma, una donna generosa e anticonformista, a raccogliere dal sagrato della chiesa il riso lanciato sui due giovani sposi dopo la cerimonia e a farne un regalo di nozze modesto, ma simbolo di fecondità e amore eterno. Questo dono seguirà la famiglia per tre generazioni, portando fertilità e fortuna. Antonio ripensa alla sua vita e a quella dei suoi fratelli – ai matrimoni, ai figli e ai nipoti, ai litigi e alle rappacificazioni, ai lunghi viaggi e ai ritorni a casa -, sempre sotto il segno di quel riso raccolto dalla zia che fa da collante tra chi non c’è più e chi deve ancora nascere.

Le radici dell’albero d’ulivo, romanzo di Courtney Miller Santo edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Un romanzo d’esordio coinvolgente ed evocativo, capace di catturare le luci e le ombre di un gruppo di donne attraverso le loro storie appassionanti, una generazione dopo l’altra. In un racconto contraddistinto da charme e originalità, Courtney Miller Santo conduce i lettori alla scoperta delle vite delle protagoniste, con un pizzico di moderno realismo magico. La famiglia Keller è davvero particolare: cinque generazioni di sole donne, riunite sotto lo stesso tetto in una vecchia casa che sorge nei pressi di un grande uliveto, nel cuore della California. Anna Keller, l’indomita matriarca, ha centododici anni ed è determinata a diventare la persona più vecchia del mondo. Emigrata dall’Australia nel 1898 all’età di quattro anni, con il suo temperamento volitivo governa la casa che divide con la figlia Bets, ora novantenne, la nipote Callie, la bisnipote Deb e la trisnipote Erin. La veneranda età e l’ottima salute di Anna e Bets attirano l’attenzione di un genetista interessato a scoprire la chiave della loro longevità. Qual è l’elisir di lunga vita di questa dinastia tutta al femminile? La risposta è forse racchiusa nelle radici degli alberi d’ulivo arrivati dall’Australia con Anna e i suoi genitori, da molti anni fonte di sostentamento della famiglia? Anna è convinta che ci siano verità relative alle sue origini che lei custodisce da più di cent’anni e devono rimanere celate. E, come Anna, anche le altre Keller nascondono dei segreti. Pur essendo unite dai legami familiari e dalla casa in cui abitano, la loro vita insieme non è sempre stata facile, e sta per diventare ancora più complicata ora che Erin, la più giovane, è tornata, sola e incinta, dopo essere stata costretta ad abbandonare una promettente carriera di cantante lirica. Il suo ritorno e l’arrivo del genetista intenzionato a studiare la famiglia riaccendono emozioni tenute sepolte per troppi anni, scatenando rivelazioni che scuoteranno i loro equilibri nel profondo.

A proposito di Jane Austen. Orgoglio e pregiudizio compie 200 anni, scritto da Marchetti Federica, editore Il Foglio, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
A tutt’oggi nessuna scrittrice di epoca e nazionalità è osannata e celebrata come Jane Austen. Al suo pari, forse solo personaggi (e non persone realmente esistite) come Dracula, Sherlock Holmes, in minor misura Don Giovanni, Frankenstein, madame Bovary e pochi altri hanno lasciato dietro di sé una scia di cultori e fantasiosi prosecutori che ancora oggi ne narrano le rinnovate gesta. Sulla vita di Jane Austen e sui suoi personaggi esiste una nutrita letteratura (soprattutto anglosassone) accompagnata da ancor più variegata filmografia che riproduce i suoi scritti e le sue vicende biografiche senza risparmiarci qualche volo di fantasia con episodi aggiunti e appositamente creati per cercare di non deludere l’attesa anche di coloro che conoscono a menadito ogni dettaglio raccontato (forse anche alla ricerca di uno scoop).

La ricetta segreta dell’amore, scritto da Beth Ciotta, edito da Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 17/05/13.
Chloe Madison ha trent’anni, un fisico da modella e un diploma di chef. Peccato che abbia anche una grossa delusione d’amore da dimenticare. E l’occasione perfetta per mollare tutto, lasciare New York e ripartire da zero. Con una nuova vita e un nuovo lavoro… a Sugar Creek, un paesino sperduto nel Vermont. Che cosa c’è di più dolce che cucinare per Daisy, una simpatica vecchietta che va matta per i cupcake? Che cosa c’è di più seducente della pasticceria? Solo una cosa: Devlin Monroe, l’uomo più sexy e inaccessibile del paese… Al contrario della nonna, l’eccentrica e gaudente Daisy che ha dato ospitalità a Chloe, Devlin è tutto casa e azienda: ha troppo da fare per lasciarsi tentare dai piaceri dell’esistenza. Almeno fino a quando conosce la nuova arrivata. Come può resistere di fronte a una ragazza così piena di passione, e non solo tra i fornelli? Ma vecchi segreti di famiglia rischiano di stroncare sul nascere la storia tra Chloe e Devlin, che deve decidere se i suoi sentimenti sono la ricetta di un disastro oppure un delizioso peccato che durerà per sempre…

Trono di Ghiaccio, romanzo di Sarah J. Maas edito da Mondadori, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 17/05/13.
Negli Stati Uniti Il Trono di ghiaccio è stato un vero e proprio fenomeno del self-publishing. Inizialmente pubblicato sul sito FictionPress, ha guadagnato un nutrito seguito di lettori fin dalla prima stesura e ora è venduto in undici paesi. Nessuno esce vivo dalle miniere di Endovier. Celaena, la migliore assassina nel regno di Adarlan, è lì rinchiusa da un anno e quando le offrono la possibilità di diventare sicario di corte, non esita neppure un istante ad accettare. Ma la lotta è appena all’inizio: Celaena deve affrontare ventitré contendenti. Se vincerà, diventerà la paladina del re e dopo quattro anni di servizio sarà libera. Il Principe Ereditario è il suo maggiore alleato. Il Capitano delle Guardie la protegge. Entrambi la amano. Ma l’amore e il talento non bastano per vincere. Nel castello un pericolo insidioso è in agguato, e ben presto Celaena capisce che le persone di cui fidarsi sono sempre meno… A lei spetta il compito di estirpare l’oscura minaccia, prima che distrugga il loro mondo.

The Hungry City, romanzo di Philip Reeve edito da Mondadori, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 17/05/13. La potenza visionaria con cui Reeve tratteggia un mondo immaginario eppure vicinissimo al presente, l’umanità profonda e inquieta dei personaggi rendono questo romanzo una delle avventure più incredibili e originali che il futuro abbia mai visto. Futuro remoto. In seguito a un olocausto nucleare che ha causato terribili sconvolgimenti geologici, le città sono diventate enormi ingranaggi a caccia di altre città di cui cibarsi per sopravvivere. Tom, giovane Apprendista Storico di Terza Classe, lavora nel museo di Londra, una delle città più potenti. Un caso fortuito porta il ragazzo a sventare il piano omicida di Hester, una giovane orribilmente sfigurata che attenta alla vita del capo della Corporazione degli Storici, l’archeologo Valentine. Prima che la misteriosa ragazza precipiti nel nulla del selvaggio Territorio Esterno, Tom riesce a farsi rivelare la sua identità. Ma, da quel momento, da eroe si trasforma in preda.

Se ora chiudo gli occhi, romanzo di Edney Silvestre edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Mescolando sapientemente la suspense dei migliori thriller con le note leggere ma intense delle storie di formazione, Silvestre crea un romanzo vertiginoso, nel quale le contraddizioni più aspre della nostra società vengono messe a nudo dallo sguardo limpido di due ragazzini e dove l’unico elemento che si rivela davvero autentico è la loro amicizia. Due amici dodicenni trovano per caso il corpo senza vita di una bellissima donna bionda, seminuda, martoriata da decine di coltellate e mutilata di un seno. Terrorizzati, Eduardo e Paulo corrono a denunciare l’accaduto alla polizia che, per costringerli a confessare, li interroga per ore, e li rilascia solo quando il marito della vittima si autoaccusa del delitto, compiuto in un impeto di gelosia. La brutalità dell’omicidio, l’indifferenza della polizia e la totale mancanza di logica nella ricostruzione dei fatti spingono i due ragazzi a investigare da soli. In breve tempo Eduardo e Paulo scoprono che la donna uccisa aveva stretti legami con alcuni degli uomini più influenti della città e nascondeva un passato torbido, segnato dagli abusi e dalle prevaricazioni. La loro indagine, grazie anche all’inaspettato aiuto di un anziano dissidente ospite di una casa di riposo, li conduce ben presto in un mondo perverso, fatto di violenza sessuale, razzismo, corruzione e alleanze politiche di convenienza. Per i due ragazzi comincia così un terribile cammino di disillusione che li porterà inevitabilmente ad abbandonare l’innocenza con cui prima si affacciavano alla vita e li consegnerà di fatto all’età adulta. Edney Silvestre, in Se ora chiudo gli occhi, costruisce una trama elettrizzante e commovente, restituendoci una fotografia accurata e vivace del Brasile del 1961: una nazione in fermento, solo da poco pienamente democratica, che si affaccia con fiducia sul futuro.

Tango alla fine del mondo, romanzo di Diego Cugia edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
In controtendenza al minimalismo oggi di moda, Cugia riscopre un genere, quello del romanzo d’appendice ottocentesco reso celebre da Balzac e Dumas, e lo celebra con questo Tango alla fine del mondo. Un ballo entusiasmante nelle nostre radici, uno scatenato feuilleton del terzo millennio. Palermo, 1894. Denunciati per aver manifestato contro le tasse, Michele Maggio, sua moglie Caterina e le gemelle Diana e Olivia vengono cacciati dal paradiso: un piccolo podere a Isola delle Femmine. Don Tano, spietato agente marittimo, vende loro una fazenda in Argentina e i biglietti del piroscafo, promettendo fortuna oltreoceano. Ma al momento della partenza manca un biglietto e Diana, diciassettenne anticonformista e ribelle, è costretta a rimanere da sola in Sicilia. È soltanto il primo degli inganni di Tano che, pazzo di desiderio, la riduce in schiavitù. Nel Nuovo Mondo il terreno promesso si rivela una truffa e Michele è costretto a trovare lavoro al mattatoio di Buenos Aires. La fatica delle giornate è compensata dall’incanto delle notti, trascorse al Bandoneón, un locale del porto dove, assieme ad altri emigranti, inventa il ballo del secolo: il tango. Le note sensuali della nuova danza fanno da sfondo alla passione tra Michele e una signora dei quartieri alti, che sfida le convenzioni nell’oscurità del Bandoneón. È doña Blanca Flores, la moglie del proprietario del mattatoio. Per quanto provino a sottrarsi alla forza del desiderio, i due non possono nulla, investiti da un genere d’amore dal quale non c’è scampo, perché il tango ci ritrova sempre, -il tango sa chi siamo-. Intanto Diana, a Palermo, fuggita dal suo aguzzino, medita il riscatto e la vendetta contro chi l’ha abbandonata. Sarebbe un peccato bruciare con altre anticipazioni un libro in cui le pagine, percorse da continui colpi di scena, sembrano vibrare come il pavimento del Bandoneón al ritmo delle note di Miguel Maggio y Los Tangueros.

Lettera ultima, scritto da Giorgio Todde, edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 22/05/13.
Ermanno Dick è un uomo coltissimo, con una passione per le orchidee e un grande appetito. Il giorno in cui al roseto comunale incontra Pambìra Pomata e le sue labbra rosse mette da parte la sua incapacità di amare. Ma la ragazza qualche giorno dopo muore precipitando dal balcone. Le autorità parlano di suicidio, tuttavia Cocco Mossa, giudice in pensione, non crede alla versione ufficiale. Così chiama a raduno il suo Tribunale, Sezione Condominiale, nello scantinato del palazzo, per giudicare la famiglia Pomata, sospettata di omicidio. Alle udienze presenziano i condomini Filippo ed Esterina, maniaci della pulizia, e la grassa e dolcissima Zaira Bonalenza. Soltanto alla fine si scoprirà che Pambìra aveva svelato in un’ultima lettera un terribile segreto. Dick, perso l’amore, tornerà alle sue orchidee; ma non basteranno più.

Tigri in un cielo rosso, romanzo di Liza Klaussmann edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 22/05/13.
Gite in barca, martini, feste all’aperto e un vestito diverso ogni sera: è questa l’estate a Martha’s Vineyard, e Nick non ha intenzione di sprecarne nemmeno un istante. Pazienza se l’amata cugina Helena, alle prese con un matrimonio infelice, sembra averle voltato le spalle. Pazienza se qualche ombra offusca anche il suo legame con Hughes, il bel marito che la guerra le ha restituito solo apparentemente intatto. E se la figlia Daisy, troppo bionda e innocente, non basta a far sentire Nick meno sola, allora sarà qualcun altro, qualcuno di nuovo, a soddisfare la sua fame d’amore. Ma quando una cameriera giovanissima, amante di un ricco uomo d’affari, viene trovata morta da Daisy e dal cugino Ed, la vacanza perfetta s’incrina, la crosta delle apparenze si spacca. I rancori, i segreti e gli amori sbagliati vengono a galla, nella resa dei conti di una famiglia e di un’intera generazione. Le atmosfere di Mad Men e del Grande Gatsby rivivono nel romanzo più sensuale e avvincente dell’anno, esordio di una narratrice di raro talento.

La verità sul caso Harry Quebert, romanzo di Joël Dicker edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 22/05/13.
Estate 1975. Nola Kellergan, una ragazzina di 15 anni, scompare misteriosamente nella tranquilla cittadina di Aurora, New Hampshire. Le ricerche della polizia non danno alcun esito. Primavera 2008, New York. Marcus Goldman, giovane scrittore di successo, sta vivendo uno dei rischi del suo mestiere: è bloccato, non riesce a scrivere una sola riga del romanzo che da lì a poco dovrebbe consegnare al suo editore. Ma qualcosa di imprevisto accade nella sua vita: il suo amico e professore universitario Harry Ouebert, uno degli scrittori più stimati d’America, viene accusato di avere ucciso la giovane Nola Kellergan. Il cadavere della ragazza viene infatti ritrovato nel giardino della villa dello scrittore, a Goose Cove, poco fuori Aurora, sulle rive dell’oceano. Convinto dell’innocenza di Harry Ouebert, Marcus Goldman abbandona tutto e va nel New Hampshire per condurre la sua personale inchiesta. Marcus, dopo oltre trentanni deve dare risposta a una domanda: chi ha ucciso Nola Kellergan? E, naturalmente, deve scrivere un romanzo di grande successo.

Il segreto della libreria sempre aperta, romanzo di Robin Sloan edito da Corbaccio, genere avventura, data d’uscita 23/05/13.
La crisi ha centrifugato Clay Jannon fuori dalla sua vita di rampante web designer di San Francisco, e la sua innata curiosità, la sua abilità ad arrampicarsi come una scimmia su per le scale, nonché una fortuita coincidenza l’hanno fatto atterrare sulla soglia di una strana libreria, dove viene immediatamente assunto per il turno… di notte. Ma dopo pochi giorni di lavoro, Clay si rende conto che la libreria è assai più bizzarra di quanto non gli fosse sembrato all’inizio. I clienti sono pochi, ma tornano in continuazione e soprattutto non comprano mai nulla: si limitano a consultare e prendere in prestito antichi volumi collocati su scaffali quasi irraggiungibili. È evidente che il negozio è solo una copertura per qualche attività misteriosa… Clay si butta a capofitto nell’analisi degli strani comportamenti degli avventori e coinvolge in questa ricerca tutti i suoi amici più o meno nerd, più o meno di successo, fra cui una bellissima ragazza, geniaccio di Google… E quando alla fine si decide a confidarsi con il proprietario della libreria, il signor Penumbra, scoprirà che il mistero va ben oltre i confini angusti del negozio in cui lavora… Fra secolari codici misteriosi, società segrete, pergamene antiche e motori di ricerca, con intelligenza, ritmo e umorismo, Robin Sloan ha cesellato un romanzo d’amore e d’avventura sui libri per i lettori del ventunesimo secolo.

Una stanza piena di sogni, romanzo di Ruta Sepetys edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 23/05/13.
Dopo il grande successo di Avevano spento anche la luna, bestseller mondiale tradotto in quaranta lingue e ancora in classifica in Italia ad un anno e mezzo dall’uscita, Ruta Sepetys torna con un romanzo intenso sul potere dei desideri. Una stanza piena di sogni è una storia unica che racconta di scelte difficili e svolte coraggiose, di fughe e speranze, di bisogno di amore e voglia di sognare. New Orleans. Josie ha diciassette anni, ma non sa cosa sia un abbraccio. Non ha mai conosciuto l’affetto di una carezza, non ha mai ascoltato il suono di una voce dolce. Sua madre è una prostituta e l’ha sempre trattata come un’estranea. Eppure, da sempre, Josie custodisce un segreto, un luogo speciale tutto suo: la stanza sopra la libreria del quartiere, dove lavora. Lì si rifugia nei pochi momenti liberi delle sue giornate. Lì, tra le pagine di Charles Dickens, Jane Austen e Francis Scott Fitzgerald, immagina un futuro lontano. Quando, un giorno, nel negozio entra Hearne, un uomo misterioso con la passione per le poesie di Keats, Josie per la prima volta crede che il sogno di una nuova vita potrebbe diventare realtà. Hearne è diverso da tutti. Hearne si preoccupa per lei, le chiede come sta, le offre parole di conforto. È come il padre che non ha mai avuto. Ma, quando tutto sembra possibile, anche scappare da New Orleans, Hearne viene ucciso. La vita ha deciso di mettere ancora una volta alla prova Josie. Non solo Hearne non c’è più, ma a venire accusata della sua scomparsa è la madre della ragazza. Adesso Josie deve scegliere. Scegliere tra la donna che non le ha mai dato amore, e la fuga. Scegliere tra il cuore e la speranza. Gettare la paura alle spalle e spiccare il volo. Perché a volte si può volare anche con un’ala ferita.

Il matrimonio segreto, scritto da Parssinen Keija, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita, 23/05/13.
Una donna tradita. Un amore perduto. Una storia senza tempo.
Quali e quante ingiustizie si è disposti a sopportare per amore?
Sono passati più di vent’anni da quando Rosalie ha deciso di lasciare gli Stati Uniti per trasferirsi in Arabia Saudita e sposare il ricco Abdullah Baylani.
Adesso, all’improvviso, la scoperta che le cambierà la vita: da due anni suo marito ha preso una seconda moglie, la bellissima palestinese Isra. La rivelazione getta la potente famiglia nel caos, mentre Rosalie decide di lasciarsi alle spalle i lunghi anni della vita matrimoniale e la patria acquisita. Accecata dalla rabbia e con il cuore spezzato, prepara la sua partenza chiedendo al migliore amico americano di Abdullah, il divorziato Dan Coleman, di aiutarla. Nel frattempo, i problemi tra Abdullah e Rosalie impediscono loro di accorgersi del disagio di Faisal, il figlio sedicenne. Il ragazzo infatti nutre un profondo risentimento nei confronti dello stile di vita dei genitori che lo porterà a frequentare un personaggio di dubbia fama…
Tra le ricchezze e i privilegi del mondo del petrolio e la violenza del terrorismo, Il matrimonio segreto è una storia senza tempo sulla solitudine degli immigrati e i pericoli dell’intolleranza, le diversità culturali, i valori universali della famiglia e le ingiustizie che spesso si sopportano per amore.
I confini del cuore non seguono quelli della carta geografica. Ma la rabbia e il dolore parlano la stessa lingua.

La battaglia finale, scritto da Simon Scarrow, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data d’uscita, 23/05/13.
Chi ha fallito pagherà con la vita.
44 d.C. L’estate è alle porte e sono trascorsi ormai due anni da quando le legioni romane hanno intrapreso la difficile e sanguinosa campagna contro le selvagge tribù britanne.
Ora il comandante, il generale Plauzio, ha ricevuto dall’imperatore Claudio, tramite il suo temibile liberto Narciso, l’ordine di annientare una volta per tutte l’orda dei nativi guidati dall’irriducibile re Carataco. Alla II Legione, guidata dal futuro imperatore Vespasiano e di cui fanno parte i centurioni Macrone e Catone, è affidato il delicato compito di attirare il sovrano ribelle in una trappola. Ma proprio nel momento decisivo il centurione Massimo perde il controllo e i Britanni riescono a fuggire. Indignato dall’insuccesso della missione, Plauzio ordina che l’unità responsabile dell’insuccesso venga decimata. L’unica alternativa per i condannati è dunque darsi alla fuga. Inseguiti dal loro stesso esercito e dai barbari nemici, i fuggitivi, guidati da Catone, dovranno ricorrere a un rischioso stratagemma per raggiungere la salvezza…
Dall’autore del bestseller La legione il nuovo attesissimo romanzo di Simon Scarrow.
Un’avvincente storia di eroismo sullo sfondo della conquista romana della Britannia.

Il rapitore, romanzo di James Patterson e Michael Ledwidge edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 23/05/13.
Traduzione di Annamaria Raffo. Il caso è sotto gli occhi dei media e delle autorità cittadine, in gergo si dice «un caso ad alta visibilità». Sono stati rapiti in rapida successione tre ragazzi, tre rampolli di famiglie molto ricche di New York, che frequentavano scuole prestigiose e avevano una vita serena e normale. Finché qualcuno non l’ha interrotta brutalmente. I primi due infatti sono stati già restituiti alle famiglie dal misterioso e spietato rapitore. Morti. Nessuna richiesta di riscatto è mai stata inviata ai parenti: l’assassino ha scritto solo messaggi confusi, inneggianti a una fumosa giustizia sociale, ma nessuno riesce a capire il suo piano. Un caso molto difficile, che richiede tutta l’abilità del detective Michael Bennett, e che mette a dura prova il suo cuore di padre vedovo: le vittime, tutte giovanissime, gli ricordano la sua numerosa famiglia composta da dieci amatissimi figli adottivi. Ma quando da Washington interviene anche l’FBI, nella persona dell’affascinante agente Emily Parker, a complicarsi non sono solo le indagini, ma anche la vita sentimentale di Bennett…

Assoluzione, romanzo di Patrick Flanery edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 23/05/13.
L’accoglienza internazionale per Assoluzione è stata unica. Finalista ai più prestigiosi premi letterari, è stato pubblicato in tutto il mondo dalle più importanti case editrici letterarie. Il «New York Times» ha definito Patrick Flanery lo scrittore più talentuoso degli ultimi anni. Assoluzione è un romanzo sugli inganni della memoria, sulle ramificazioni della censura che come un’epidemia invade la vita pubblica, ma anche la sfera privata. Un romanzo che non offre conforto o sicurezze. Un romanzo che scuote le coscienze. Nel più esclusivo quartiere di Città del Capo, idillici giardini con piscina luccicano ai riflessi del sole mattutino. Seduta nel freddo soggiorno che affaccia su un prato perfettamente curato, una donna anziana guarda con aria di sfida il giovane giornalista seduto di fronte a lei. Clare Wald è una scrittrice di fama, nota per i suoi capolavori letterari e per il suo pessimo carattere. Da anni vive nel più completo isolamento rinchiusa nella sua lussuosa villa, lontana da occhi indiscreti. Nessuno ha mai saputo niente di lei e della sua vita privata. Fino a ora. Sam Leroux sa di trovarsi di fronte alla più grande occasione della sua vita: essere il biografo ufficiale della più grande scrittrice sudafricana. Sa che non sarà semplice: Clare Wald è ambigua ed egocentrica, per niente disposta a svelare tutti i suoi segreti. Ma anche Sam ha i suoi. Perché non è la prima volta che incontra la scrittrice ed è l’ultimo ad aver visto la figlia di Clare in vita. Sam è l’uomo che conosce, meglio di tutti al mondo, la sua vera storia. Una storia di colpa, sangue e silenzio che Clare gli dovrà raccontare, prima che lui getti la maschera. Chi è la vittima e chi il carnefice? Uno dei due sta cercando l’assoluzione, ma solo insieme possono riscrivere il perdono.

Il sogno di Jessica, scritto da Marta Dionisio, editore Lain, genere narrativa per ragazzi, data d’uscita 23/05/13.
Jessica e Beatrice sono tornate ciascuna nella propria epoca, ma riambientarsi nel proprio mondo è un’impresa tutt’altro che semplice. Beatrice, ancora frastornata dall’impatto con il futuro, deve affrontare gli orrori e i pericoli incombenti della guerra mentre Jessica, segnata profondamente, deve dire addio all’adolescente spensierata e un po’ frivola che era. Adesso è a disagio con le amiche, con il fidanzato e nell’atmosfera che la circonda. Entrambe non possono fare a meno di pensare con nostalgia all’identità dell’altra, a ciò che sembra perduto per sempre. Ormai lo specchio è rotto, la strada del ritorno appare definitivamente chiusa. Ma ecco che una possibilità si fa largo negli incubi di Jessica e affiora dalle ricerche che ha avviato nel presente sulla sorte di Beatrice e della sua famiglia. Forse Beatrice non è morta, forse c’è la speranza di incontrarsi di nuovo, di scambiarsi la vita ancora una volta: l’ultimo, estremo tentativo di aiutarsi e salvarsi reciprocamente. Perché ognuna, nei panni dell’altra possa scoprire una parte fondamentale di se stessa.

Città aperta (Open City), romanzo di Teju Cole edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
Nato da madre tedesca e padre nigeriano, formato alla Nigerian Military School di Zaria e trapiantato adolescente negli Stati Uniti, lontano da affetti e radici, il narratore Julius, all’ultimo anno di specializzazione in psichiatria, non appartiene a nessun luogo. Quando comincia a vagare per le strade di New York, nell’autunno del 2006, lo fa con il distacco dell’outsider, la profondità dell’intellettuale e l’agio del flâneur. La migrazione degli uccelli è l’occasione per riflettere sul «miracolo dell’immigrazione in natura», ai cartelli che annunciano la chiusura della catena Tower Records fanno da contraltare le meditazioni sulla musica amata, Mahler in testa, e un acquazzone sulla Cinquantatreesima è causa di una precipitosa ritirata nell’American Folk Art Museum e della conseguente fascinazione per la pittura di John Brewster lì esposta. Di casualità in intenzione, Julius si muove nelle geografie newyorchesi incontrando persone di ogni classe e cultura, vedendo scorci scolpiti o in mutamento, lasciando che ogni impressione si depositi sul fondo della coscienza e da lì, come cerchio in uno stagno, si propaghi ad altri cerchi, ad altre impressioni. Molte di esse rilucono attraverso il prisma del colore della pelle: ascoltando un concerto alla Carnegie Hall, il narratore nota stancamente quanto siano rari gli spettatori neri nella sala, e un taxista sulla Sixth si mostra indignato al mancato saluto di un «fratello» come lui. L’outsider Julius rifiuta recisamente quelle istanze di appartenenza («non ero dell’umore per sopportare gente che pretendeva qualcosa da me»), e tuttavia la cartografia del sopruso che, con spirito quasi archeologico, va scavando nelle pieghe della città – quando visita l’antico «luogo di sepoltura per negri» di Brooklyn, o raccoglie il racconto del mite lustrascarpe haitiano o quello rassegnato del giovane liberiano recluso nel centro di detenzione per clandestini del Queens – incide necessariamente la questione identitaria. Mentre accoglie universi, Julius rimane impenetrabile. La sua storia personale resta semioscura perfino quando affronta un viaggio a Bruxelles per riscoprirla, e così i cerchi sullo stagno si ricompongono su segreti scuri come quell’acqua.

Le lezioni di Madame Chic, scritto da Jennifer L. Scott, edito da Piemme, genere narrativa rosa, data d’uscita 28/05/13.
Una cosa ha imparato Jennifer dal suo soggiorno a Parigi: non basta annodarsi una sciarpa di seta al collo e farsi il caschetto per avere un’allure francese. Giovane studentessa dalla California, è stata accolta a Parigi per un soggiorno di studio da una famiglia del quartiere più elegante della capitale. Madame Chic, la padrona di casa, quintessenza del buon gusto, le insegna giorno dopo giorno i segreti del savoir vivre. Dall’arte del restare in forma senza privarsi di niente, dell’allestire un guardaroba essenziale, al make up giusto per avere uno charme naturale fino ai segreti per alimentare la propria essenza e scongiurare la banalità: coltivare il mistero, amare l’arte, godersi le piccole gioie della vita. Grazie a Madame Chic, un po’ come Audrey Hepburn in Sabrina, anche Jennifer torna da Parigi trasformata in una ragazza chic che sa apprezzare la vita in modo più autentico. E decide di trasmetterci tutto ciò che ha imparato.

Poche parole, moltissime cose, scritto da Rossella Milone, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
Olga e Sergio vivono un amore senile, fatto di una complicità silenziosa e tenace che nessuno riesce a capire. Nemmeno i rispettivi figli, che infatti mal sopportano quella relazione. Finché i due prendono una decisione che mette tutti di fronte al fatto compiuto: senza dir nulla a nessuno, spariscono. Sorpresi e spaventati da tanta incauta intraprendenza, tutti quanti si mettono sulle loro tracce: figli, nuore e generi, in una ricerca che coinvolge anche Nana, la nipote di Olga, e persino Abramo, il cucciolo di cane che la bambina ha appena adottato. Il tentativo di ritrovare Olga e Sergio, l’interrogarsi sul perché di quella fuga – come se tanta gioia di vivere fosse quasi scandalosa – finirà per mettere in scacco le certezze di tutti loro. Con una scrittura decisa, Rossella Milone restituisce sulla pagina l’amore, le bugie, la ricerca delle proprie radici, i non detti e tutte le complessità che si annidano in ogni famiglia. Fino a scoprire che, anche quando sembra troppo tardi per ribaltare un’esistenza, e le parole non bastano più, l’unica cosa che possiamo fare è ricominciare da capo.

Teoria imperfetta dell’amore, scritto da Hutchins Scott, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
Un matrimonio fallito disastrosamente a pochi mesi dalla luna di miele, Neil Bassett vive una perfetta routine da single, fatta di incontri casuali e senza conseguenze. Ha anche trovato un lavoro ben retribuito: collaborare alla creazione di quello che molti sperano sarà il primo computer senziente, costruito a partire dai dettagliatissimi e banali diari di suo padre, morto suicida dieci anni prima. Una vita in apparenza normale, che comincia a vacillare per effetto di due variabili impreviste: il computer mostra segni inequivocabili di coscienza e comincia a fare domande a Neil sulla sua infanzia. E soprattutto, Neil conosce Rachel: la storia di una notte che lentamente e inesorabilmente comincia a trasformarsi in qualcos’altro, e in molto di più.

I guardiani, romanzo di Andrew Pyper edito da Piemme, genere gialli e thriller, data d’uscita 28/05/13.
«Non è stata colpa nostra. Sarebbe stato questo, per anni, il nostro ritornello inespresso. Ma quanti imputati lo hanno ripetuto, senza convincere nessuno, nemmeno se stessi, della propria innocenza?»Trevor, Randy, Ben, Carl: amici da una vita, fratelli di sangue. Uniti dai colori della squadra di hockey in cui giocavano, i Guardians, dalle risse con gli avversari, dalle tante stronzate dette e fatte da ragazzini. E dagli interminabili pomeriggi passati a sognare di fuggire dalla loro città di provincia.Vent’anni dopo, il bilancio della loro vita adulta non è esaltante come se lo immaginavano, anche se sono riusciti ad andarsene. Tutti, tranne Ben. Che ha trascorso quegli anni alla finestra, a osservare una casa disabitata, proprio di fronte alla sua. Una casa in cui, vent’anni prima, era successo qualcosa, di cui i quattro amici hanno sempre custodito il segreto.Quando vengono a sapere che Ben si è suicidato, gli altri tre tornano in città. Ma tornare a casa significa fare i conti con ricordi che non hanno mai saputo cancellare, con un orrore che affonda gli artigli nel presente e di cui tutti loro portano addosso un marchio indelebile. Una verità di cui sono ancora gli unici guardiani.

Morimondo, scritto da Paolo Rumiz, edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 29/05/13.
Paolo Rumiz ha disceso, esplorato, “ascoltato” il fiume Po in occasione di un reportage per “la Repubblica” e per un film documentario (girato da Scillitani) già uscito insieme al giornale. Dall’immenso materiale raccolto è uscito un racconto che conferma lo sguardo prensile, la scrittura ispirata e mobile, la capacità di visione di Paolo Rumiz. La sua famigliarità con le vie d’acqua fanno del Po un vero e proprio protagonista, un personaggio che muta con i colori delle terre e dei fondali, con le psicologie della gente che ci vive, ci lavora, o semplicemente lo scruta. E poi ci sono gli incontri ­ con il “popolo” del fiume, ma anche con personalità legate dall’amore per il Po come il canoista Flavio Mainardi, l’esploratore Pierluigi Bellavite, lo skipper Flavio Fiori, lo scrittore Valerio Varesi e l’amico Francesco Guccini. Il Po è lì, maestoso e umile, minaccioso e placido, ulcerato dai disastri ambientali ma anche resistente e cocciuto come una divinità antica.

La crepa, scritto da Claudia Pineiro, edito Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 29/05/13.
Nella vita da uomo qualunque dell’architetto Pablo Simó c’è una fessura inconfessabile, una “crepa” che gli tormenta la coscienza: ha sepolto il cadavere di Nelson Jara sotto una colata di cemento. Jara pretendeva di essere risarcito per una crepa in un muro di casa sua, forse era solo un piccolo truffatore, una “canaglia”, ma anche Pablo Simó sa di essere una canaglia, nonostante l’apparenza di irreprensibile professionista e buon padre di famiglia. Come una crepa che si allunga e si allarga, tutte le piccole certezze quotidiane di Pablo si sgretolano: la comparsa di una giovane donna che sembra sapere chissà cosa su Jara diventa per lui un’attrazione dirompente, la famiglia va in frantumi, il lavoro diventa insopportabile, e passo dopo passo… la tentazione di essere canaglia fino in fondo lo travolge.

Omicidio a Shakespeare. I misteri di Lily Bard, scritto da Charlaine Harris, editore Delos Books, genere giallo e mistery, data d’uscita 29/05/13.
Prmo volume di una nuova serie che potrebbe superare tutte le altre create dalla Harris, autrice delle celebri serie di Sookie Stackhouse di Aurora Teagarden e di Harper Connelly, introduce ora Lily Bard, residente a Shakespeare, un piccolo paese dell’Arkansas. Una donna decisa a difendere la propria privacy, ad avere successo con un’impresa di pulizie costituita da lei soltanto e a eccellere nel karate. Quando l’impopolare quanto ficcanaso proprietario del condominio adiacente al suo viene assassinato e scaricato nel parco locale, Lily denuncia alla polizia la presenza del cadavere nel parco… ma lo fa in modo anonimo. Il capo della polizia locale però non è uno stupido e scopre molto presto il passato di Lily che fa di lei una possibile sospettata. Considerata la situazione e le opportunità offerte dal fare le pulizie per molte famiglie del circondario, Lily decide che il solo modo per chiarire la propria posizione è quello di trovare il vero assassino.

La seconda opinione, scritto da Palmer Micheal S, editore Delos Books, genere medical thriller, data d’uscita 29/05/13.
Questo libro è una full immersion nell’universo dei camici bianchi, dove l’autore, essendo un medico, gioca in casa e sfodera tutte le sue conoscenze professionali.
La protagonista principale, Thea Sperelakis, è un medico, figlia di un illustre professore e affetta da una sindrome correlata all’autismo. Nonostante ciò si costruisce una carriera e taglia i ponti con un retaggio parentale importante per lavorare in Congo, all’interno dell’Associazione Medici senza Frontiere. Sono medici anche i suoi fratelli, i gemelli Niko e Selene dai quali però Thea ha sempre preso le distanze. L’autore, essendo un medico, gioca in casa e sfodera tutte le sue conoscenze professionali. Michael Palmer, con questo libro ha costruito il gioco del gatto con il topo, nel quale una donna deve fronteggiare un complotto fra medici per smascherare una pratica terribile, che tocca da vicino chiunque abbia mai affrontato un controllo medico.

Tu sai chi sono io, romanzo di Paola Jacobbi edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 29/05/13.
Arianna ha 31 anni e vive a Milano. Ossessionata dal ricordo di un fidanzato fotografo ormai lontano e dai consigli di un amico gay, Arianna si trova per giunta disoccupata dopo che l’azienda per cui lavora, la Friggi Food, entra in crisi, dopo aver prodotto una partita di merendine in cui è finita della cacca di usignolo. Inizia così a frequentare il mondo milanese più glamour e festaiolo, entrando in contatto con una serie di personaggi un po’ alternativi, un po’ radical chic: Annamaria, giovane e bella moglie di un uomo più anziano sposato per interesse, e dedita al volontariato; Guastalli, regista indipendente, osannato e poi entrato in crisi, ora alle prese con il compromesso di un spot da girare in Tanaquil, immaginario paese del Sud America; Gabriele, ex compagno di scuola e consulente marketing, disperatamente innamorato di lei; Jenny Lou, attrice molto sexy ma incapace. Per una serie di coincidenze tutti di lì a poco si ritroveranno in Tanaquil. Ma questo luogo di sogno non li accoglierà al meglio: una violenta eruzione vulcanica accompagnata da un terremoto si abbatterà su tutti loro. Al ritorno in Italia, Arianna è decisamente cambiata. Lo tsunami di Tanaquil ha spazzato via parecchie cose.

Senza fine, romanzo di Kiersten White edito da Giunti, genere fantasy, horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 29/05/30.
L’ultimo episodio della trilogia che comprende ”Paranormalmente” e ”Caccia alle fate”. Nonostante gli innumerevoli tentativi di vivere una vita normale, Evie, la ragazza che ha il dono di vedere i mostri e gli esseri sovrannaturali, non riesce proprio a fare a meno di cacciarsi nei guai. Inaspettatamente, l’Agenzia Internazio­nale per il Contenimento del Paranormale la richiama per una missione importantissima e, come se non bastasse, Evie scoprirà di essere la prescelta per salvare da un oscuro destino il mondo degli umani e quello del sovrannaturale. Un ex fidanzato fata, un’amica vampiro e un drago che fruga nella spazzatura sono solo alcune delle vecchie e nuove conoscenze che accompagneranno Evie nella sua ultima, rocambolesca, indi­men­ticabile avventura. Per fortuna lo splendido vestito da sera regalatole dal ragazzo più bello dell’universo paranormale si intona perfettamente al suo inseparabile taser rosa! Frizzante, originale, sorprendente, Senza fine è l’attesissima conclusione della saga iniziata con Paranormalmente e Caccia alle fate.

Il dono del buio, romanzo di V.M. Giambanco edito da Nord, genere thriller, data d’uscita 30/05/13.
È la paura che gli dà la forza di correre. Il piccolo John Cameron non sente né la fame né il freddo e nemmeno si accorge di avere le braccia coperte di sangue. John sa soltanto che deve attraversare il bosco, nel buio. Solo così potrà chiedere aiuto per il suo amico James Sinclair. Solo così potrà salvare quello che rimane della sua innocenza… Seattle, oggi. Gli occhi bendati, le mani legate e una croce sulla fronte tracciata col sangue: è in questa macabra posa che il detective Alice Madison trova i cadaveri di James Sinclair e della sua famiglia, trucidati nella loro casa. Dalle prove rinvenute, sembra che il colpevole sia John Cameron, un criminale sospettato di numerosi altri delitti. Ma per Madison i conti non tornano: perché John Cameron avrebbe ucciso il suo amico d’infanzia? Perché avrebbe dovuto odiare proprio la persona con cui aveva condiviso un’esperienza devastante? C’è qualcosa di oscuro dietro quegli omicidi, qualcosa che affonda le radici nel buio di quella notte di venticinque anni prima, quando la polizia aveva salvato i due ragazzini, non riuscendo però ad arrestare i rapitori. E, per scoprire la verità, Madison dovrà entrare in sintonia con l’assassino, e accettare che, quando si volge lo sguardo verso un abisso di tenebra, anche la tenebra guarda dentro di noi.

Un covo di vipere, romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio, genere giallo e mistery, data d’uscita 30/05/13.
È l’alba a Marinella e il sonno di Montalbano viene interrotto dal canto di un usignolo. O almeno così pare al commissario, salvo poi scoprire che si tratta del fischiettare di un vagabondo che ha trovato rifugio nella verandina durante un temporale di fine estate. Un barbone sui generis però, perché parla un italiano perfetto e si vede che ha conosciuto tempi migliori. Confessa di abitare in una grotta poco distante ma non c’è tempo di approfondire la questione perché Montalbano deve correre in commissariato dove Catarella gli annuncia l’assassinio del ragionier Cosimo Barletta. Nel villino lungo la strada che costeggia il mare nessun segno di effrazione, nessuna traccia di lotta: l’uomo è stato colpito alla nuca da un colpo di pistola mentre seduto in cucina stava bevendo un caffè. Un tipo strano il ragioniere, una vita solo in apparenza rispettabile: vedovo, benestante, casa in paese e villino sul mare, due figli, Arturo e Giovanna, entrambi sposati. Dalle loro parole però emerge un ritratto dell’uomo non proprio edificante. Malo carattere, qualche affare immobiliare che fa sospettare prestiti ai limiti del lecito, cosa altro ancora? Se lo chiede il commissario quando foto equivoche e lettere nascoste in un doppio fondo della scrivania della vittima svelano una passione malata. L’autopsia poi mette a nudo un particolare inquietante che costringe a cambiare marcia nell’indagine, tanto più che entrambi i figli di Barletta parlano di un testamento – che non si trova – che il padre intendeva rivedere. Livia arriva a Vigàta proprio quando l’inchiesta sta entrando nel vivo e mentre il commissario si attarda tra interrogatori di testimoni e perquisizioni, lei conosce Mario, l’uomo della grotta, e ne vuole carpire il segreto. La verità lentamente si fa strada ma è una soluzione che Montalbano non vorrebbe ammettere neanche a se stesso.

Belka, scritto da Furukawa Hideo, edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.
Guerra del Pacifico, 1942: le truppe giapponesi occupano due isole dell’arcipelago delle Aleutine, in Alaska. L’anno successivo gli americani riconquistano le isole, massacrando migliaia di giapponesi, e scoprono abbandonati nella ritirata quattro cani appartenenti alle unita cinofile. Tre pastori tedeschi e un pastore di razza Hokkaido saranno protagonisti di straordinarie vicende e spettatori di eventi memorabili. Presi in consegna dagli americani, due di loro verranno impiegati nelle battaglie decisive della guerra del Pacifico; uno diventerà il cane da slitta più famoso d’America, mentre l’ultimo, fedele ai giapponesi, attirerà un drappello di nemici verso un campo minato. Saranno i loro numerosi discendenti sparsi per il mondo, decennio dopo decennio, a essere impiegati negli scenari più sorprendenti, nella guerra di Corea, in Vietnam, in Afghanistan, oppure al servizio della squadra antinarcotici della polizia messicana negli anni Settanta, o ancora del KGB, della mafia russa e di quella cecena. E non mancheranno splendide cagnette pronte a strabiliare le platee di mezzo mondo in occasione di concorsi canini, cuccioli alle prese con viaggi transoceanici ed esperienze mistiche, e tra loro brillerà per sempre Laika, celebre e tragica, dal destino commovente, lanciata alla conquista dello spazio verso il buio e il silenzio.

La moglie straniera, romanzo di Jan Guillou edito da Corbaccio (eBook), genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.
La vita dei tre fratelli Eriksen norvegesi, funestata durante l’infanzia dalla perdita del padre, ha avuto una svolta positiva grazie al sostegno di un istituto di beneficenza che ha provveduto alla loro istruzione. La laurea in ingegneria che Lauritz, Oscar e Sverre hanno conseguito in Germania ha svelato pienamente il loro innato ingegno nonché la passione e l’impegno di Lauritz nella costruzione della ferrovia Bergen-Oslo. Gli ingegneri sono i pionieri del Novecento, il grande secolo delle innovazioni della tecnica, della scienza e della cultura: anche le donne ne sono partecipi come dimostra la bella Ingeborg, intelligente, energica e disinibita, che Lauritz può finalmente sposare perché ha raggiunto quel benessere economico che gli consentirà di superare le barriere imposte dal padre di Ingeborg, il barone von Freital. Grazie a Oscar, Lauritz diventa infatti uno dei principali soci dello studio ingegneristico Lauritzen & Haugen. In Africa Oscar ha costruito linee ferroviarie paragonabili a quelle tedesche e, inaspettatamente, ha fatto anche fortuna. Mosso dall’idea di fuggire da una delusione d’amore, si è svelato in tutta la sua competenza tecnica ed è diventato uno degli uomini più ricchi di Dar es-Salaam. Ma la Belle Époque è finita: Germania e Inghilterra entrano in guerra e il mondo intero sta per impazzire proprio quando Oscar decide di andare via dall’Africa. Dopo tanti anni trascorsi nel Continente Nero, si trova coinvolto suo malgrado in un conflitto atroce e per lui incomprensibile che sconvolgerà la vita, gli affetti e i sogni di chi come lui ha cercato fortuna lontano e di chi, invece, è rimasto a casa…

L’ultima vittima, romanzo di Tess Gerritsen edito da Longanesi, genere gialli e thriller, data d’uscita 30/05/13.
Traduzione di Adria Tissoni. A una prima occhiata sembra un college come tanti, forse solo un po’ più esclusivo e curato degli altri. Immerso negli splendidi boschi del Maine, ha un immenso parco, lunghi corridoi, aule luminose, un attrezzato laboratorio di scienze e uno di informatica. Ma a fare la differenza, a Evensong, sono gli alunni. Qui, infatti, vengono accolti ragazzi che hanno subito gravi traumi, che devono riaprire gli occhi e tornare a vivere, perché la morte li ha sfiorati troppo da vicino. Il posto giusto per Teddy Clock: ha solo quattordici anni, ma è già sopravvissuto a due spaventosi massacri. Due anni fa la sua famiglia d’origine è stata sterminata; da poco una misteriosa e spietata mano omicida gli ha strappato anche i genitori adottivi… Solo a Evensong Teddy potrà ricevere l’aiuto di cui ha un disperato bisogno e riuscire a trovare le parole per raccontare al detective Jane Rizzoli quello che ha visto. Ma per Teddy non sembra esistere un posto sicuro e la morte varca anche l’alto cancello del college. Per Jane e la sua amica Maura Isles, l’anatomopatologa, è l’inizio di un’indagine complessa, a caccia di un assassino che sembra mosso solo da un istinto sadico e crudele e che invece ha un piano preciso ed efferato. Un piano che va compreso e sventato prima che sia troppo tardi…

La lama del rasoio, romanzo di Massimo Lugli edito da Newton Compton, genere giallo, 30/05/13.
Dall’autore finalista al Premio Strega un’indagine dell’investigatore Mastrantonio. Tre casi che sembrano non avere alcun legame tra loro: un’inchiesta ad alto rischio per Marcello Mastrantonio, disilluso funzionario della Mobile in perenne conflitto con capi e colleghi. Un’organizzazione criminale che gestisce feroci combattimenti tra cani. Un architetto assassinato nello scenario di un gioco erotico gay. Una giovane donna sieropositiva sgozzata. Un assassino senza nome che uccide le vittime con un rasoio. Quella che inizia come un’indagine di routine sul maltrattamento di un cane si trasformerà in un incubo sanguinoso, una trappola mortale. Tra false piste, scontri all’arma bianca e omicidi, l’escalation di violenza e mistero si concluderà in modo assolutamente imprevisto.

Vesuvius, romanzo di Marisa Ranieri Panetta edito da Salani. genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.
Sotto le pendici verdeggianti del Vesuvio Flavia rimpiange la sorte che l’ha obbligata a sposare il ricchissimo Quinto, molto più anziano di lei. Dall’altra parte della strada, Lucio Ceio, brillante uomo politico, spia la sua inquietudine, pronto a offrirle un momento di dolcezza, una breve passione clandestina. Quinto, spesso lontano per affari, intraprende un viaggio che lo inghiottirà nel mistero; nel frattempo, a Roma, la moglie di Nerone Poppea muore all’improvviso in circostanze poco chiare, e il console Plauzio, insieme ad altri senatori, aderisce a una congiura contro l’imperatore. Attimi di felicità e di tristezza, segreti tormentosi e brillanti carriere, vissuti da uomini e donne inconsapevoli che la bella e chiassosa città di Pompei sta per essere travolta da una catastrofe inimmaginabile. Dalla costa vesuviana a Rieti, dalla penisola iberica alla capitale dell’Impero, si snodano le vicende di un’umanità vivida e vera, magistralmente narrata nei luoghi stessi in cui ha abitato; un passato che diventa un presente familiare, a tratti intimo, in cui il lettore riconosce senza esitazione un patrimonio di storia e cultura molto più vicino a noi di quanto si possa immaginare. E su tutto incombe l’ombra del Vesuvio, il monte sacro a Giove, che nessuno all’epoca immaginava fosse un vulcano.

 

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a Maggio 2013:

A proposito di Jane Austen. Orgoglio e pregiudizio compie 200 anni, scritto da Marchetti Federica, editore Il Foglio, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
All’ombra dell’uomo montagna, scritto da Rosa Mogliasso, editore Assoluzione, romanzo di Patrick Flanery edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 23/05/13.
Aumarais, romanzo di Francesco Fracassi edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Belka, scritto da Furukawa Hideo, edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.
Blackout, romanzo di Marc Elsberg edito da Nord, genere giallo, data d’uscita 16/05/13.
Che Dio ci perdoni, romanzo di A. M. Homes edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 15/05/13.
Città aperta (Open City), romanzo di Teju Cole edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
Cronaca di un suicidio, romanzo di Gianni Biondillo edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 16/05/13.
Due settimane d’attesa, romanzo di Sarah Rayner edito da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 02/05/13.
Eroi dell’Olimpo. L’eroe perduto, romanzo di Rick Riordan edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 07/05/13.
Gli amici del deserto, romanzo di Marco Mancassola edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Gli otto di Stoccolma, romanzo di Karen Engelmann edito da Rizzoli, genere romanzo storico, data d’uscita 15/05/13.
Gregor. La profezia del flagello, romanzo di Suzanne Collins edito da Mondadori, genere fantasy per ragazzi, data d’uscita 07/05/13.
I colpevoli, scritto da Ferdinand von Schirach, editore Longanesi, genere giallo, data d’uscita 02/05/13.
I Dodici, romanzo di Justin Cronin edito da Mondadori, genere thriller, data d’uscita 14/05/13.
I giorni dell’arcobaleno, opera di Antonio Skármeta edita da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
I guardiani, romanzo di Andrew Pyper edito da Piemme, genere gialli e thriller, data d’uscita 28/05/13.
Il bacio dei dannati, scritto da Sophie Littlefield, editore Newton Compton, genere horror e gotico, data d’uscita 16/05/13.
Il bambino segreto, romanzo di Camilla Läckberg edito da Marsilio, genere giallo e mistery, data d’uscita 08/05/13.
Il costo della vita. Storia di una tragedia operaia, scritto da Angelo Ferracuti, editore Einaudi, genere inchiesta e società, data d’uscita 14/05/13.
Il diario segreto del conte di Montecristo, scritto da Tom Reiss, editore Newton Compton, genere narrativa, storico, biografia, data d’uscita 09/05/13.
Il dono del buio, romanzo di V.M. Giambanco edito da Nord, genere thriller, data d’uscita 30/05/13.
Il luogo del cuore, scritto da Emily Giffin, editore Piemme, genere narrativa rosa, data d’uscita 07/05/13.
Il mio dolce gemello, romanzo di Nino Haratischwili edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Il matrimonio segreto, scritto da Parssinen Keija, editore Newton Compton, genere narrativa, data d’uscita, 23/05/13.
Il piatto dell’angelo, romanzo di Laura Pariani edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Il rapitore, romanzo di James Patterson e Michael Ledwidge edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 23/05/13.
Il riso di zia Palma, romanzo di Francisco Azevedo edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Il segreto della bambina sulla scogliera, romanzo di Lucinda Riley edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
Il segreto della libreria sempre aperta, romanzo di Robin Sloan edito da Corbaccio, genere avventura, data d’uscita 23/05/13.
Il sogno di Jessica, scritto da Marta Dionisio, editore Lain, genere narrativa per ragazzi, data d’uscita 23/05/13.
Il tribunale degli eretici, romanzo di José Rodrigues dos Santos edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 16/05/13.
Inferno, romanzo di Dan Brown edito da Mondadori, genere giallo, data d’uscita 14/05/13.
Ingredienti per una vita di formidabili passioni, opera di Luis Sepúlveda edita da Guanda, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
Innamorarsi a Notting Hill, scritto da Ali McNamara, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 09/05/13.
Ksenia. Le vendicatrici, romanzo di Massimo Carlotto e Marco Videtta edito da Einaudi, genere giallo, data d’uscita 07/05/13.
L’enigma di Leonardo. Un’indagine del Commissario Luciani, romanzo di Claudio Paglieri, genere giallo e mistery, data d’uscita 14/05/13.
L’inganno della morte, scritto da Guglielmo Scilla, editore Kowalski, genere giallo, data d’uscita 08/05/13.
Lettera ultima, scritto da Giorgio Todde, edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 22/05/13.
L’ultima neve di primavera, scritto da Blanca Busquets, editore Piemme, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
L’ultima vittima, romanzo di Tess Gerritsen edito da Longanesi, genere gialli e thriller, data d’uscita 30/05/13.
L’ultimo baluardo, scritto da Bernard Cornwell, editore Longanesi, genere romanzo storico, data d’uscita 16/05/13.
L’uomo delle nuvole, romanzo di Mathias Malzieu edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
La battaglia finale, scritto da Simon Scarrow, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data d’uscita, 23/05/13.
La chimica delle lacrime, romanzo di Peter Carey edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 08/05/13.
La cospirazione degli Illuminati, romanzo di G. L. Barone edito da Newton Compton, genere giallo e mistery, data d’uscita 09/05/13.
La crepa, scritto da Claudia Pineiro, edito Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 29/05/13.
La cucina degli amori impossibili, romanzo di Roberto Perrone edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
La danza del mondo, romanzo di Maria Pia Ammirati edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
La lama del rasoio, romanzo di Massimo Lugli edito da Newton Compton, genere giallo, 30/05/13.
La mentalità dell’alveare, romanzo di Vincenzo Latronico edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 15/05/13.
La torre proibita, scritto da David Zurdo e Gutiérrez Ángel, editore Newton Compton, genere thriller, data d’uscita 09/05/13.
Le lezioni di Madame Chic, scritto da Jennifer L. Scott, edito da Piemme, genere narrativa rosa, data d’uscita 28/05/13.
La moglie straniera, romanzo di Jan Guillou edito da Corbaccio (eBook), genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.
La primavera del lupo, romanzo di Andrea Molesini edito da Sellerio, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
La ricetta segreta dell’amore, scritto da Beth Ciotta, edito da Sperling & Kupfer, genere narrativa rosa, data d’uscita 17/05/13.
La seconda opinione, scritto da Palmer Micheal S, editore Delos Books, genere medical thriller, data d’uscita 29/05/13.
La verità sul caso Harry Quebert, romanzo di Joël Dicker edito da Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 22/05/13.
Le radici dell’albero d’ulivo, romanzo di Courtney Miller Santo edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Lettera ultima, scritto da Giorgio Todde, edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 22/05/13.
Livido, scritto da Francesco Verso, edito da Delos Books, genere fantasy, horroe e gotico, data d’uscita 11/05/13.
Lui è tornato, scritto da Timur Vermes, editore Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 15/05/13.
Modi di tornare a casa, romanzo di Alejandro Zambra edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Morimondo, scritto da Paolo Rumiz, edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 29/05/13.
Muses. La decima musa, romanzo di Francesco Falconi edito da Mondadori, genere horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 14/05/13.
Non volare via, romanzo di Sara Rattaro edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 02/05/13.
Omicidio a Shakespeare. I misteri di Lily Bard, scritto da Charlaine Harris, editore Delos Books, genere giallo e mistery, data d’uscita 29/05/13.
Perduti tra le pagine, opera di Margherita Oggero edita da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Poche parole, moltissime cose, scritto da Rossella Milone, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
Principessa, scritto da Gianfranco Calligarich, editore Bompiani, genere giallo e mistery, data d’uscita 08/05/13.
Quello che ti dice il fuoco, romanzo di Luigi Trucillo edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Racconti dell’errore, opera di Alberto Asor Rosa editi da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 07/05/13.
Se ora chiudo gli occhi, romanzo di Edney Silvestre edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Senza fine, romanzo di Kiersten White edito da Giunti, genere fantasy, horror e gotico per ragazzi, data d’uscita 29/05/30.
Sto bene. È solo la fine mondo, romanzo di Ignazio Tarantino edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 16/05/13.
Tango alla fine del mondo, romanzo di Diego Cugia edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 17/05/13.
Teoria imperfetta dell’amore, scritto da Hutchins Scott, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 28/05/13.
The Hungry City, romanzo di Philip Reeve edito da Mondadori, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 17/05/13.
Tigri in un cielo rosso, romanzo di Liza Klaussmann edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 22/05/13.
Tra la notte e il cuore, romanzo di Julie Kibler edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 09/05/13.
Trono di Ghiaccio, romanzo di Sarah J. Maas edito da Mondadori, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 17/05/13.
Tu sai chi sono io, romanzo di Paola Jacobbi edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 29/05/13.
Un bel sogno d’amore, romanzo di Andrea Vitali edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 16/05/13.
Un covo di vipere, romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio, genere giallo e mistery, data d’uscita 30/05/13.
Una stanza piena di sogni, romanzo di Ruta Sepetys edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 23/05/13.
Vesuvius, romanzo di Marisa Ranieri Panetta edito da Salani. genere narrativa, data d’uscita 30/05/13.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

3 commenti

  1. Avatar

    Che divertente l’immagine della torta/libro! Sapevo qualcosa di molto vago sul maggio dei libri, ora vado a vedere meglio al link che hai indicato.
    Buona domenica

  2. Avatar

    Di nuovo qui, Galatea. Il link ha qualcosa che non va, rimanda l’errore 404. Non serve nemmeno copiarlo e incollarlo. Volevo avvertirti.

    • Galatea

      Grazie Ambra come sempre gentilissima, ho corretto il link, adesso si può accedere, ci sono parecchie iniziative organizzate in molte città per questo mese

Scrivi un commento