In Libreria a Marzo 2013

0

Il mese di marzo segna il passaggio dalla stagione invernale alla stagione primaverile, le giornate iniziano ad allungarsi ed i raggi del sole iniziano a scaldare in modo intenso regalandoci anche molte giornate ideali per leggere i nostri libri preferiti all’aria aperta.
In questo mese di forte scombussolamento del nostro paese sappiamo che possiamo almeno rifugiarci nei nostri libri.

Ricordo che il post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

Una coppia perfetta, opera di Joe R. Lansdale edita da Einaudi, genere racconti, giallo e mistery, data d’uscita 05/03/13.
Tra i tantissimi ammiratori di Joe R. Lansdale esiste uno «zoccolo duro» che, pur amando tutta la produzione del grande texano, ha sempre avuto un debole per la serie di romanzi che hanno per protagonisti Hap (bianco, liberal e donnaiolo) e Leonard (nero, conservatore e gay). Da Una stagione selvaggia a Sotto un cielo cremisi, i due detective dai metodi a volte spicci ma dall’etica (a loro modo) immacolata sono passati per ogni sorta di avventura, uscendone spesso malconci, sempre ilari e innamorati della loro vita e del loro mondo. La stessa cosa che accade in queste tre novelle: Le iene, Veil in visita e Una mira perfetta. Altrettanti gioielli, nei quali Hap e Leonard devono vedersela con una banda di rapinatori senza scrupoli, con la Dixie Mafia, con gli spacciatori di crack. E con la legge, sempre meno propensa a tollerare che i casi loro assegnati finiscano regolarmente in una ridda di liti, scazzottate, sparatorie.

Il buio dietro di me, opera di Damien Echols edita da Einaudi, genere autobiografico, sociale e criminologia, data d’uscita 05/03/13.
Nel 1993 tre ragazzi dell’Arkansas (Jason Baldwin, Jessie Misskelley e Damien Echols) sono arrestati con l’accusa dell’omicidio di tre bambini. Il processo, celebrato in un clima di isteria collettiva, usò false testimonianze e prove incerte. Ma bisognava trovare subito un colpevole. Baldwin e Misskelley furono condannati all’ergastolo; Echols, considerato il capo del gruppo, fu spedito nel braccio della morte. Nei diciotto anni che seguirono, mentre Echols attendeva in carcere l’esecuzione della pena, che poteva essere decisa da un giorno all’altro, si consolidò un enorme movimento che lavorò per dare sostegno e riaprire il processo. Numerosissime furono le persone del mondo dello spettacolo che si mobilitarono per raccogliere fondi. Nel 2011, dopo aver preso in considerazione una serie di nuove prove, la Corte e lo Stato dell’Arkansas decisero di rilasciare i tre detenuti. Echols fu scarcerato ad agosto. Da allora vive a New York, con Lorri, la donna conosciuta e sposata durante la detenzione, che per anni ha coordinato il movimento, e ne è stata la prima scintilla.

I miei sogni nei tuoi, romanzo di Alawiya Sobh edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 05/03/13.
È notte fonda a Beirut, Dunia è seduta sul divano dell’appartamento in cui vive da anni e che al mattino dovrà lasciare per trasferirsi in una nuova casa, verso un futuro incerto. Ha in mano dei fogli, l’ultimo capitolo di un libro che non è sicura di voler finire, perché c’è qualcosa che la tormenta in quelle pagine, qualcosa che la tocca da vicino e che non è sicura di voler scoprire. A turbarla sono i personaggi del libro, perché in essi Dunia ritrova le sue più care amiche, le vicine, le confidenti, donne che con i loro segreti riempiono le pagine di un romanzo, opera di una scrittrice misteriosa, che abita nello stesso palazzo ma che nessuno ha mai visto. Dunia legge e intreccia i fili della sua storia con i destini di quelle donne. E sono racconti di amori assoluti e tragici, di speranze e passioni vissute all’ombra di regole antiche e oppressive, storie di violenza sociale e religiosa, di esistenze scorticate dai pregiudizi e dai veti di una società maschilista e patriarcale. Ma non sono donne che si piangono addosso, sono donne che lottano per affermare se stesse, sono Ferial, con la sua cieca passione per Khaled, e Maghy, così bella e persa nell’ossessione del suo corpo, e Soha, l’angelo custode che protegge i segreti amorosi delle amiche. E naturalmente Dunia, con quel marito un tempo temuto e ammirato, ora ridotto a un corpo paralizzato che vorrebbe paralizzare il mondo intorno a sé. Mescolando il profumo di antiche leggende al racconto di un presente palpitante e contraddittorio, Alawiya Sobh ammalia con il fascino di una Sherazade contemporanea. E con una dolcezza visionaria dà voce a una femminilità che sorprende e interroga la nostra sensibilità di occidentali aperti ed emancipati. I miei sogni nei tuoi non è solo un punto d’arrivo nell’opera di una scrittrice che da anni combatte coraggiosamente contro l’oppressione di cui la donna è vittima nel mondo arabo. È anche la scoperta di un mondo, di un modo di vivere e di sentire, che forse ha qualcosa da insegnarci.

Monuments men. Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro della storia, opera di Robert Edsel edita da Sperling & Kupfer, genere storia, data d’uscita 05/03/13.
Li chiamavano Monuments Men. Erano soldati, tanto coraggiosi quanto improbabili. Un esiguo plotone di topi di biblioteca, colti e appassionati, arruolati nell’esercito alleato durante il secondo conflitto mondiale e spediti nell’Europa in fiamme con una missione precisa: salvare i capolavori dell’arte. Mentre Hitler invadeva un Paese dopo l’altro, infatti, le sue armate si impadronivano di sculture e dipinti secondo un piano sistematico per concentrare le opere più importanti nelle mani dei tedeschi. Fu così che intellettuali, artisti, direttori e conservatori di musei – su mandato di Roosevelt – si trovarono a lottare per impedire il più grande furto artistico della storia. Il loro compito era inizialmente quello di limitare i danni dovuti ai combattimenti, ma in seguito la missione si concentrò sulla localizzazione dei beni trafugati. Pochi, isolati, e senza disponibilità di uomini e mezzi, ingaggiarono la loro speciale battaglia contro il Führer. In una gara contro il tempo, irta di ostacoli, raccontata con il ritmo di un thriller, ciascuno di loro dovette ricorrere a ogni possibile stratagemma per salvare chiese e monumenti dalla distruzione, riportare alla luce collezioni inestimabili sepolte nelle viscere della terra, seguire per tutto il continente le tracce di opere uniche al mondo. Aiutati da collaboratori altrettanto oscuri e determinati – come Rose Valland, impiegata francese che corse enormi pericoli; parroci, archivisti e semplici cultori – questi strani eroi lasciarono promettenti carriere e solide posizioni per raggiungere l?epicentro della guerra, rischiando, e a volte perdendo, la vita. È grazie a loro se oggi possiamo ancora ammirare le meraviglie di Michelangelo, Leonardo, Donatello, Vermeer, Rembrandt, van Eyck e molti altri. Ed è grazie a questo libro che la loro storia viene finalmente allo scoperto. Da questo volume è tratto il nuovo, attesissimo film omonimo di George Clooney, dal cast stellare: oltre allo stesso Clooney, Matt Damon, Daniel Craig, Bill Murray, Cate Blanchett, Jean Dujardin, John Goodman e Hugh Bonneville.

Canada, romanzo di Richard Ford edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 06/03/13.
Ai nostri giorni, a distanza di mezzo secolo dai fatti, il professor Dell Parsons, americano trapiantato in Canada e alla vigilia della pensione, ricorda i due avvenimenti che hanno impresso una svolta decisiva alla sua vita e a quella di Berner, la sua gemella. Una rapina in banca e un duplice, feroce assassinio. La rapina in banca è stata commessa dai loro genitori: due persone assolutamente normali da cui sarebbe stato assurdo aspettarsi una cosa simile. Rapidamente scoperti e incarcerati i genitori, abbandonati a se stessi i figli, la famiglia va in frantumi. Mentre la ragazza scappa di casa, il maschio viene contrabbandato in Canada da amici prima che la legge ne imponga l’affidamento a un orfanotrofio. E proprio in Canada avrà luogo il secondo avvenimento che cambierà radicalmente la vita di Dell. Uomo affascinante e tenebroso, americano espatriato come il ragazzo, Arthur Remlinger è una specie di piccolo grande Gatsby sul cui passato corrono voci inquietanti. Potrebbe avere sulla coscienza un assassinio per cui persone dalla memoria lunga sono da tempo sulle sue tracce. Ma quando i vendicatori si presentano, Remlinger è pronto ad accoglierli. Coinvolto suo malgrado nell’agguato, Dell sarà costretto a scavare le buche in cui nascondere i corpi degli assassinati. Diventato professore, canadese tra canadesi ma sempre americano nel midollo, insegnerà per quasi vent’anni.

Hybrid, romanzo di Kat Zhang edito da Giunti, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 06/03/13.
In un mondo alternativo, ogni persona nasce con due diverse personalità, due anime. Con il passare del tempo, in modo naturale, l’anima dominante prende il sopravvento e quella recessiva viene dimenticata, scompare come un amico immaginario che ci ha tenuto compagnia solo nell’infanzia. Il sopravvivere delle due anime dopo la pubertà è illegale e visto dalla società come un’aberrazione da correggere. Ma in Addie, nonostante i suoi sedici anni, è ancora presente Eva, la sua seconda anima. Rannicchiata nella mente di Addie, Eva interagisce con l’altra parte di sé: come due vere sorelle si amano, si proteggono, ma possono diventare anche gelose l’una dell’altra. Nonostante tutti i tentativi per difendere e nascondere l’esistenza della debole Eva, il segreto di Addie viene scoperto.

Evelina e le fate, romanzo di Simona Baldelli edito da Giunti, genere romanzo storico, data d’uscita 06/03/13.
Evelina e le fate è la storia di una bambina di cinque anni che vede con gli occhi della sua età quello che accade intorno a lei. Il libro si apre su una scena memorabile, l’ arrivo degli sfollati. A Evelina pare che dalla neve stiano uscendo le anime dei morti. In un succedersi incalzante di vicende e colpi di scena, sulle colline attraversate dalla Linea Gotica alle spalle di Pesaro, in attesa dell’arrivo degli alleati, trascorre l’ ultimo anno della seconda guerra mondiale e travolge tutta la famiglia di Evelina, padre e madre molto malata, i fratelli, e il segreto di una bambina ebrea nascosta sotto una botola dentro la stalla. A Evelina si accompagnano, premurose e materne, due fate: la Nera, dai tratti cupi, e la Scèpa, la fata allegra, colorata, con una veste a fiori, che ride sempre. Nei dintorni del casolare si aggirano i partigiani, e il lorocapo, il Toscano, ottiene dal padre di Evelina, che simpatizza con loro, del cibo. Evelina e i suoi fratelli trovano il cadavere di un tedesco, e la Nera li fa scappare in tempo, spingendoli a nascondersi, pochi attimi prima dell’ arrivo dei soldati tedeschi. Realtà e magia si mescolano e si intrecciano in questo esordio denso e maturo, facendo rivivere il mondo contadino e insieme quello delle fiabe antiche con l’ intrico complesso della guerra civile e di quella mondiale. Lo stile asciutto che l’ autrice sa ben controllare è arricchito dall’ inserimento di elementi dialettali che rendono il racconto più reale: sono parole magiche, parole amuleti, filastrocche, che aprono la porta al sogno o alla profezia. Evelina prende per mano il lettore e lo introduce in un passato fabuloso e tragico che costeggia l’ invisibile e riscrive alcuniepisodi della grande Storia con accenti nuovi.

Mi riconosci, romanzo di Andrea Bajani edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 06/03/13.
Mi riconosci è la storia di un’amicizia tra uno scrittore giovane e uno maturo. A quello maturo la storia ha tributato quel che doveva – gli onori, i premi, la fama – però la morte gli ha sbarrato la strada all’improvviso, prima del tempo. Lo scrittore più giovane sa che è un privilegio l’amicizia dello scrittore maturo, ma il vero privilegio è l’azzurro alone di follia che quest’ultimo disegna ogni volta che trascina il più giovane dentro il nonsenso delle cose della vita. Tutto anzi prende le mosse da una straziante nostalgia per l’essere vivi, vivi di sogno, vivi di parole. E il fatto che lo scrittore maturo cominci a morire è un’ingiustizia. È un’ingiustizia che ribalta i ruoli, e chiama la morte al centro del circo. Ed è lì che si affaccia il dolore, e insieme al dolore la dolcezza del commiato, le braccia spalancate di una domanda che resta aperta. Mi riconosci è un racconto sull’amicizia, sulla libertà, e su quei legami necessari con cui la vita sorprende chi l’attraversa. Ma è anche un racconto di vita, in cui è la vita che, sottraendosi, dice che è più forte, che trionfa, sempre superstite, sempre nella luce. Mi riconosci è l’omaggio commovente, profondo e ironico, che Andrea Bajani ha voluto rendere alla memoria di Antonio Tabucchi.

La rivoluzione della luna, romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio, genere giallo, mistery e storico, data d’uscita 07/03/13.
Camilleri con questo romanzo rende omaggio alla donna, riconoscendole straordinarie doti di coraggio e intelligenza. E sembra quasi suggerire l’importanza di un suo ruolo centrale nella politica dove le eccezionali capacità possono tradursi in una concreta azione di cambiamento. «Anche se solo per ventisette giorni, a partire dal 16 aprile 1677 la Sicilia vivrà l’esperienza di essere governata da una donna, la Viceregina donna Eleonora de Moura, vedova del Viceré Aniello de Gusman marchese di Castel Roderigo, il quale in punto di morte nomina suo successore la giovane moglie». Questa la notizia storica nella quale Camilleri si è imbattuto, appassionandosi alla figura di donna Eleonora, che assolse al suo compito con eccezionali capacità e senso dello stato. Era una donna intelligente e indipendente e dei giorni in cui rimase alla guida della Sicilia approfittò per varare dei provvedimenti clamorosi: la riduzione del prezzo del pane, la creazione del magistrato del commercio, l’alleggerimento delle tasse per chi aveva una famiglia numerosa. Rivoluzionarie furono le misure a favore delle donne: rimise in piedi il conservatorio delle vergini pericolanti e quello delle «repentite», ex prostitute che volevano cambiare vita, creando anche una dote regia per le ragazze di famiglia povera che si sposavano. Un simile atteggiamento non poteva che scontrarsi con gli interessi locali e con il potere della Chiesa che sentiva minacciata la propria supremazia. Ma il fatto storico è solo il punto di partenza per Camilleri che costruisce attorno alla figura della Viceregina un romanzo pieno di suspense. Ci ritroviamo così immersi nel clima della Palermo del 1676, città decimata dalla miseria e dalla carestia, teatro di feroci rivolte contro la corona. «Questo regno non riconosce né Dio né la Vostra Maestà, – aveva scritto il Viceré D’Ossuna al re di Spagna agli inizi del secolo – tutto si vende per denaro, comprese le vite e i beni del povero, e persino la Giustizia». Così tra intrighi di palazzo, tentativi di delegittimare la Viceregina, delitti che si consumano nel parco della Favorita, passaggi segreti nel Palazzo Reale, tradimenti e corruzioni, si dipana il romanzo. Sono soprattutto i potenti feudatari, il vescovo della città e il Tribunale del Santo Uffizio a tramare, trovando alla fine un appiglio giuridico che segnerà la fine di quella brevissima stagione e costringendo il re di Spagna a richiamare in patria donna Eleonora. Con il suo allontanamento da Palermo, finisce quel momento rivoluzionario durato il tempo di un ciclo lunare.

I sotterranei della cattedrale, romanzo di Marcello Simoni edito da Newton Compton, genere giallo storico, data d’uscita 07/03/13.
Dal vincitore del 60° Premio Bancarella. Urbino, 1789. Il cadavere del professor Lamberti, docente di filosofia all’università, viene ritrovato all’interno della cattedrale. L’ipotesi è che sia precipitato dalle impalcature erette per la ricostruzione della cupola, distrutta da un terremoto. Ma Vitale Federici, il suo allievo più brillante, intuisce subito che dietro quella morte si cela qualcosa di poco chiaro. Inizia dunque la sua personale indagine sugli ultimi giorni di vita del Lamberti, finché viene a conoscenza di un fatto sconcertante: l’uomo era sulle tracce di un antico tempio dedicato alle Ninfe, nascosto nel sottosuolo della città. Vitale si appassiona immediatamente al mistero, ma la sua ricerca lo porta ben presto di fronte a un’inquietante verità: il Lamberti deve essere stato assassinato. Ma da chi? Tanti sono i sospettati, e tutti hanno interesse a tenere Vitale lontano da un segreto che non deve essere rivelato…

Love kitchen. Gli ingredienti magici dell’amore, scritto da Nelson Jenny, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 07/03/13.
Tra New York e la Toscana, la ricetta per la felicità ha il sapore del sole.
Georgia Gray lavora come chef da “Marco”, uno dei ristoranti più alla moda di tutta Manhattan, e porta al dito uno splendido anello di diamanti, dono dell’affascinante Glenn, un avvocato di grido che non vede l’ora di portarla all’altare. Ha un piccolo e confortevole appartamento nella Grande Mela e delle amiche fantastiche, sempre pronte a tirarla su di morale o a darle il consiglio giusto.
Quando però riceve una critica negativa sulla rivista più letta della città la sua reputazione di ristoratrice subisce un duro colpo e il suo capo decide di licenziarla. Il fidanzato, dal canto suo, le rivela di non sentirsi davvero pronto al matrimonio e la lascia… Disperata e con il cuore a pezzi, Georgia comincia a pensare all’ipotesi di lasciare New York e di realizzare un sogno: ritornare in Italia, in Toscana, e scoprire tutti i segreti della cucina italiana, la più raffinata e gustosa al mondo… Chissà che proprio nel Bel Paese non incontri anche un nuovo amore capace di farle perdere la testa!
Menu raffinati, glamour e un pizzico di romanticismo: gli ingredienti perfetti per una storia che vi lascerà con l’acquolina in bocca!
Ricco di imprevisti, cibi fantastici e un delizioso contrasto tra il trambusto di New York e la tranquilla campagna italiana, questo romanzo è un piacere per i sensi.

Cartoline dall’inferno, romanzo di Stuart MacBride edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Dodici anni. Dodici ragazze morte. E per qualcun altro il tredici porterà sfortuna.
Il detective Constable Ash Henderson nasconde a tutti un terribile segreto. Cinque anni fa sua figlia Rebecca è scomparsa, alla vigilia del tredicesimo compleanno. Un anno dopo Ash ha ricevuto la prima di una serie di cartoline: confezionata come un macabro regalo, su uno dei due lati mostrava una polaroid con Rebecca legata a una sedia, imbavagliata e terrorizzata. Ogni anno ne arriva una nuova, e l’ultima è sempre più terrificante della precedente. I giornali lo chiamano “il killer dei compleanni”. Sono passati oltre due lustri da quando ha cominciato a rapire delle ragazze nel periodo che precede il loro tredicesimo compleanno, per poi spedire ai familiari cartoline che immortalano le loro figlie torturate fino alla morte. Ma Ash non ha mai raccontato a nessuno di averle ricevute: tutti pensano che Rebecca sia scappata di casa. Se qualcuno scoprisse che anche sua figlia è vittima di quel serial killer, di sicuro sarebbe estromesso dalle indagini. E Ash ha sacrificato troppo tempo della sua vita per arrendersi prima che l’assassino abbia quel che si merita…

Risveglio. La trilogia dei sensi, romanzo di Anne Rice edito da Longanesi, genere horror, gotico, fantasy e dark romance, data d’uscita 07/03/13.
Traduzione di Francesco Saba Sardi. Dalla Regina delle Tenebre americana (1 milione di copie vendute in Italia) una trilogia per adulti che rivisita in chiave erotica la fiaba della Bella Addormentata. La trilogia pubblicata nel 1983 e messa all’indice dalle librerie americane. Vittima di un perfido incantesimo, la principessa Bella ha dormito per cent’anni e tutti coloro che hanno tentato di svegliarla sono morti nell’impresa. Ma poi è arrivato lui, il Principe, affascinante e spietato, e Bella si è svegliata dal suo sonno secolare. Ora lei gli appartiene totalmente, ne è diventata la schiava, e dovrà seguirlo alla corte della regina Eleonora, madre del principe. Qui, in un ambiente raffinato e perverso, altri giovani di sangue reale imparano a conoscere il piacere e il dolore. Sopraffatta dal desiderio e dalla passione, Bella diventa la favorita del Principe e della sua amante, la crudele Donna Giuliana, e sperimenta i rigori della Sala d’Addestramento e le spietate prove della Sala delle Punizioni. Ma alla corte l’aspetta anche un sentimento nuovo, che ha gli occhi dolci e profondi di un altro schiavo come lei. L’amore però è proibito agli schiavi e la punizione per chi vi cede può essere molto crudele…

Racconti neri, opera di Marco Vichi edita da Guanda, genere racconti, giallo e mistery, data d’uscita 07/03/13.
Questa raccolta riunisce i racconti più «neri» di Marco Vichi. Vi si ritrovano le sue atmosfere e i suoi personaggi, e quella sua capacità di farsi ascoltare mentre narra vicende quotidiane e terribili dove all’improvviso qualcosa si incrina, un meccanismo si inceppa, e a poco a poco tutto diventa follia, assurdità, mistero, fino al piccolo, spesso del tutto inaspettato colpo di scena finale. Come in Amen, in cui un giovane ricco e nullafacente, che si gode l’eredità di famiglia senza un pensiero e senza un impegno, viene aggredito da un ometto bizzarro, che lo accusa di avergli ucciso l’amico più caro, il suo unico affetto. Eppure il ragazzo è certo di non aver mai fatto del male a nessuno… O in Mio figlio no, dove l’ossessione di un padre che teme l’omosessualità del figlio adolescente spinge l’uomo a una decisione crudele. O ancora in Puttana, una vicenda di sesso e vendetta ambientata nel famigerato villino romano frequentato dai gerarchi fascisti e dal Duce stesso, dove va a lavorare la giovane Simonetta, in arte Sissi, che ha un sogno segreto…

Anger, romanzo di Isabel Abedi edito da Corbaccio, genere Horror e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Ce l’hanno fatta: tre settimane su un’isola deserta al largo di Rio de Janeiro, dove telecamere nascoste li riprenderanno ventiquattr’ore su ventiquattr’ore. Saranno attori di un film dalla trama ancora segreta. Sono dodici ragazzi e ognuno di loro ha un motivo particolare per partecipare al reality, sogni da coltivare e segreti da custodire. L’isola è un paradiso, ma ben presto i ragazzi scoprono di dover ricoprire un ruolo inquietante: undici di loro saranno infatti vittime e uno l’assassino…È solo un gioco, nessuno morirà per davvero, eppure quando Joker, uno dei partecipanti, viene trovato sfracellato sugli scogli, gli altri capiscono che il film dei loro sogni si è trasformato in un horror…

Il colpevole. Verdetto finale, romanzo di David Ellis edito da Tre60, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Jason Kolarich aveva tutto: una brillante carriera di avvocato, una moglie splendida e una figlia adorabile. Poi non gli è rimasto niente. Mentre lui vinceva in aula il caso più eclatante degli ultimi anni, un tragico incidente gli strappava via la famiglia, trascinandolo in una spirale di sensi di colpa e rimpianti. In poco tempo, la gloria e la fama hanno quindi lasciato il posto all’anonimato e alla mediocrità. In una situazione del genere, sarebbe da pazzi rifiutare una cifra da capogiro – 150.000 dollari – per assumere la difesa in un caso di omicidio. Ma ci sono molti punti oscuri: i soldi gli sono stati offerti da un certo Mr Smith, un uomo misterioso dal cognome fin troppo comune; l’imputato è Sammy Cutler, un suo vecchio amico d’infanzia, che non ha mai avuto un soldo in tasca e con il quale ha un conto in sospeso; e, soprattutto, le prove in mano all’accusa sono schiaccianti. Sammy, infatti, si è vendicato dell’uomo che, molti anni prima, era stato sospettato di aver rapito e fatto sparire la sua sorellina. Perché allora ingaggiare proprio lui? E chi ha interesse a salvare Sammy dalla pena di morte? Jason scoprirà presto che quel caso nasconde molti segreti e che la verità, a volte, è meglio che rimanga sepolta, per sempre…

L’ultima volta che l’ho vista, romanzo di Charlotte Link edito da Corbaccio, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Traduzione di Alessandra Petrelli. Galles, 2009. Una calda e bellissima giornata di agosto. Boschi e colline solitarie da una parte, la potenza del mare dall’altra. Vanessa e Matthew Willard, in viaggio da Holyhead a Swansea, si fermano in un parcheggio isolato. L’uomo si allontana per pochi minuti, e al suo ritorno scopre che la moglie è scomparsa senza lasciare traccia. Matthew non sa che è stata rapita: il suo sequestratore, Ryan Lee, la rinchiude in una grotta nella «valle della volpe», un luogo isolato che lui solo è in grado di raggiungere, ma viene arrestato e incarcerato per un crimine precedente. Di Vanessa non si sa più nulla, e il marito sprofonda nell’incubo dell’incertezza. Nessun indizio, nessuna pista concreta. Tre anni dopo, Ryan viene rimesso in libertà, ma qualcuno pare abbia ordito una trama spaventosa, un’orribile vendetta per gli errori del suo passato: sua madre e la sua ex fidanzata vengono inspiegabilmente aggredite, e un’altra donna viene rapita «replicando» nei minimi dettagli la scomparsa di Vanessa Willard. Con L’ultima volta che l’ho vista Charlotte Link prosegue una serie fortunata di thriller psicologici, ricchi di colpi di scena e che esplorano gli ambigui territori di confine tra il bene e il male. Un’indagine avvincente, sempre in bilico fra sentimento e desiderio di riscatto, colpa e rimorso, dove ogni attore è costretto a fare i conti con i fantasmi del proprio passato.

Il sole ci verrà a cercare, romanzo di Ramona Ausubel edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 07/03/13.
Ramona Ausubel è cresciuta fra le storie. Fin da piccola rimaneva per ore incantata ad ascoltare i racconti che la nonna le faceva sulla sua famiglia, il suo popolo, le loro tradizioni. Così è nato Il sole ci verrà a cercare, un romanzo che è stato accolto come la rivelazione letteraria dell’anno, recensito da tutti i più prestigiosi critici americani. Con una voce magica, potente e immaginifica, Ramona Ausubel ci regala una storia sul potere dell’immaginazione sopra l’orrore, perché reinventare serva a non dimenticare mai. Lena è poco più che una bambina il giorno in cui vede per la prima volta il sole oscurato da una scia di aerei da combattimento nazisti. Le ali argentee luccicano brevemente sopra il suo shtetl, un minuscolo villaggio ebraico accoccolato nell’ansa di un tortuoso fiume al confine tra Romania e Ucraina. Si dirigono oltre le montagne. Poi, in lontananza, uno scoppio micidiale e, dopo, solo il silenzio. Lena e gli altri abitanti del paese credevano di essere in salvo in quello sperduto angolo di terra, credevano di essere stati dimenticati per sempre dal resto del mondo. Ma adesso il fiume ha cominciato a portare sulle loro sponde i detriti bruciati di altre vite, e, dal fango emerge anche una donna, scampata al massacro del villaggio al di là delle montagne. La straniera custodisce nei suoi occhi un mare di disperato orrore e gli abitanti capiscono che è solo questione di tempo prima che anche il loro cielo venga spezzato in mille frammenti azzurri. È tardi per fuggire ed è inutile costruire barricate. Solo Lena sa che rimane un’unica cosa da fare: fingere che la guerra non ci sia, che non sia mai esistita. Ed è così che, aiutata dalla straniera, convince tutti a stringere un patto. Oggi è il primo giorno di una nuova esistenza, da questo momento il mondo ricomincia da capo e loro sono soli nel loro villaggio, circondati dal niente. Perché è solo il potere delle storie che alla fine, forse, li potrà salvare e riportare il sole nella loro vita…

Il cacciatore di teste, romanzo di Jo Nesbo edito da Einaudi, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/03/13.
A Roger Brown non manca niente. E intelligente. E ricco. Ha una moglie da paura. Un lavoro ufficiale come cacciatore di teste. E un hobby segreto, i furti d’arte. All’inaugurazione di una mostra gli presentano Clas Greve, che non è il candidato perfetto per l’assunzione di cui Roger si sta occupando, ma è il proprietario di una delle più desiderabili opere d’arte di sempre. La lampadina si accende dentro la testa di Roger. Ecco il modo per diventare molto ma molto più ricco di quanto non abbia mai osato immaginare. Il colpo comincia a prendere forma. Insieme ai guai, però. E, tempo un secondo, da cacciatore Roger si trasforma in preda…

Diario di spezie, romanzo di Massimo Donati edito da Mondadori, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/03/13.
Quale oscuro legame unisce Luca Trevisan, cuoco famoso, esperto di spezie, e Andreas Dürren-Fischer, celebre restauratore di quadri fiamminghi? Luca e Andreas appartengono a due mondi diversi, l’arte e la cucina, e hanno due caratteri opposti: tanto timido e impacciato il primo, quanto sicuro di sé e mondano il secondo. E tuttavia, quando Luca conosce Andreas pensa sia arrivato finalmente il momento per dare una svolta alla propria carriera. L’invito del restauratore a seguirlo in un breve giro di incontri professionali in Germania gli offrirebbe, infatti, l’occasione di trovare nuovi clienti e abbandonare il ristorante di provincia che gli garantisce una vita tranquilla, ma che lo costringe anche a sacrificare le sue più alte ambizioni professionali. Nonostante le resistenze della moglie, Luca accetta la proposta, ma non sospetta che dietro l’affabilità del restauratore si nascondano segreti inconfessabili e un passato impossibile da dimenticare. In viaggio con Andreas fra i fitti boschi della Germania e le montagne dell’Austria, Luca verrà trascinato in un gorgo che minaccia di distruggere ogni sua certezza obbligandolo a compiere scelte atroci. Unico appiglio per mantenere la lucidità, il diario dove da anni annota osservazioni sulle spezie e sulla preparazione delle ricette. Ma c’è un uomo che segue Luca e Andreas da lontano: un ispettore “a caccia di fantasmi”, in lotta da anni con un complicato caso internazionale e che, per uno strano gioco d’incastri, sarà forse l’unica persona in grado di salvare Luca… Massimo Donati mostra, al suo esordio, una sorprendente forza narrativa: all’abilità nel dare forma a psicologie inquietanti unisce la sicura capacità di proiettarci in un vero e proprio set cinematografico. Diario di spezie è un thriller in cui il fascino dell’arte si mescola ai profumi e alle prelibatezze dell’alta cucina, riuscendo al contempo a restituirci uno sguardo dolente e disincantato sulle profondità oscure dell’animo umano.

L’animo leggero, romanzo di Kareen De Martin Pinter edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
Al suo esordio, Kareen De Martin Pinter racconta la formazione di una bambina piena d’immaginazione e sentimento, colta nell’attimo prima della separazione dall’infanzia. Nel suo sguardo limpido, fatti privati e avvenimenti storici si mescolano come in un caleidoscopio narrativo di intensa energia emotiva. Per raccontarci come una ragazzina può scrollarsi dalle spalle il peso dell’odio e imparare a camminare nel mondo con l’animo leggero. Marta ha dieci anni e tre amiche. Insieme hanno inventato un gioco crudele e segreto: a turno una di loro diventa la nemica del gruppo, quella su cui riversare tutto l’odio di cui sono capaci. Ogni settimana scolastica prevede cinque giorni di solitudine, di corse fino a casa per non farsi fare male; cinque giorni di complicità negata, di sguardi affilati, minacce; cinque giorni d’insulti, di paure, senza lasciare che nessuno, al di fuori del loro piccolo gruppo, se ne accorga. D’altro canto il mondo dei grandi non sembra avere molto da offrire: tra i genitori di Marta le cose non funzionano da tempo, e la città in cui vivono è attraversata da tensioni costanti e quotidiane. Perché Marta abita in Alto Adige, una terra divisa – tra K, i tedeschi, e V, gli italiani arrivati dopo la Prima guerra mondiale. Una terra ricca eppure lacerata in ogni gesto quotidiano dalle regole della “proporzionale etnica” e, ancor più, dalla lama della lingua che nomina ogni oggetto con parole diverse e rivali. Crescere qui significa farsi carico di un’eredità di divisioni, prepotenze, speranze, e iniziare presto a interrogarsi su ciò che ci unisce e ci oppone gli uni agli altri. Per i grandi come per i piccoli, molte sono le guerre esplose, dentro e fuori casa, molti i suoni che scivolano nelle orecchie e si insinuano nella memoria per sempre. Sopra a tutti quello di una goccia che, dicono, sale le scale, di tanto in tanto, e martella le notti del condominio di Marta con il suo rintocco incessante e misterioso. Per fortuna, Marta ha una passione in grado di aprirle in ogni momento una porta sull’incanto: la musica. Solo che per riuscire a sentirla forte e nitida dovrà liberarsi dagli stridori e dai rumori di fondo, respirare profondamente e prestare orecchio alla melodia che, inascoltata, suona dentro di lei.

Un rigido inverno, romanzo di David Mark edito da Mondadori, genere gialli e thriller, data d’uscita 12/03/13.
Mancano due settimane a Natale quando la piccola città di Hull, sulla costa nordorientale dell’Inghilterra, viene sconvolta da una tragica serie di eventi. Daphne, una ragazzina originaria della Sierra Leone adottata da una famiglia locale viene uccisa a colpi di machete sul sagrato della chiesa di Holy Trinity. L’unico superstite di un naufragio avvenuto quarant’anni prima viene trovato morto su una scialuppa in mezzo al mare. Un uomo scampato all’incendio da lui stesso appiccato dove hanno perso la vita i suoi familiari brucia vivo nella sua stanza d’ospedale. Sarà il sergente Aector McAvoy a occuparsi di questa scia di inspiegabili morti. Gigante buono e timido dedito alla famiglia, poliziotto atipico e integerrimo, poco propenso alla violenza e all’uso delle armi, McAvoy è stato isolato dai colleghi dopo uno scandalo che lo ha visto mettere sotto accusa i suoi ex capi. Il suo istinto lo porta a poco a poco a convincersi che tutti questi avvenimenti siano collegati tra di loro e riconducibili alla mano di un unico killer. Ma qual è il motivo che lo spinge a colpire? È questa la chiave che consentirà a McAvoy di calarsi nella mente dell’assassino intuendo il suo delirio di onnipotenza. La cosa più difficile è trovare le prove a sostegno della sua tesi per convincere i superiori ad appoggiarlo, abbattendo il muro di scetticismo che lo circonda e poter così incastrare il colpevole. Primo di una serie di thriller con protagonista l’anticonvenzionale sergente Aector McAvoy, Un rigido inverno è il romanzo d’esordio di David Mark, astro nascente della crime fiction britannica. L’ambientazione in una zona economicamente depressa della provincia inglese, lontano anni luce dalla grande metropoli londinese, costituisce un forte elemento di originalità che rende questo romanzo una novità da non perdere.

80 days. Il colore del desiderio, romanzo di Vina Jackson edito da Mondadori, narrativa erotica, data d’uscita 12/03/13.
Da poco stabilitasi a New York, l’inquieta e fascinosa Summer sembra finalmente godersi la vita, suonando il suo amato violino in una vera orchestra. Sotto l’occhio attento di Simón, l’attraente direttore venezuelano, la carriera di Summer sta per prendere il volo. Ma le seduzioni di quella metropoli tentacolare, e il successo appena assaporato, portano fatalmente anche nuove tentazioni, e non passa molto tempo prima che Summer si senta di nuovo attratta da quel mondo di eccitazione e desiderio che pensava di essersi lasciata alle spalle. Nel frattempo, anche Dominik si è trasferito nella Grande Mela, per inseguire la donna senza la quale non è più capace di vivere. Ma se da un lato Dominik crede ancora di poter proteggere Summer da se stessa, dall’altro non si rende conto che è proprio la sua passione a risultare più distruttiva per entrambi. Il legame che li unisce è vicino al punto di rottura, e tutto minaccia di far separare le loro strade…

La piccola dea della fertilità, scritto da Paul Mesa, editore Pandora, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
Bianca ha ventisei anni ed è alta solo un metro e quarantanove, ma è grande abbastanza da desiderare il grande Amore. Lavora come femme de chambre in un albergo tedesco e vuole assolutamente un bambino. Se i tuoi genitori muoiono senza che tu abbia dato loro un nipotino, non arriveranno mai in paradiso e tu sarai sfortunata: così le diceva sempre la mamma, che era portoghese. Bica non è particolarmente convinta di questa teoria, ma per non sbagliare comincia a bucare tutti i preservativi che trova in albergo. Non si sa mai. La mamma di Bica faceva anche il miglior caffè del mondo, ed è morta da tredici giorni. Ma allora perché sta seduta sul divano rosso accanto a Bica, offrendole i suoi consigli per la felicità?

The Selection, scritto da Kiera Cass, editore Sperling & Kupfer, genere fantasy e ragazzi, data d’uscita 12/03/13.
In un futuro lontano, in un Paese devastato dalla guerra e dalla fame, l’erede al trono seleziona la propria moglie grazie a un reality show. Spettacolare. Per molte ragazze la Selezione è l’occasione di una vita. L’opportunità di sfuggire a un destino di miseria e sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America è un incubo. A sedici anni, l’ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa in un Palazzo che non conosce. Perdendo così l’unica persona che abbia mai amato, il coraggioso e irrequieto Aspen. Poi però America conosce il Principe Maxon e le cose si complicano. Perché Maxon è affascinante, dolce e premuroso. E può regalarle un’esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare…

L’esperimento, romanzo di Mauro Covacich edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
Chi si ferma è perduto, cosí si dice. Ma forse chi si ferma è perché ha visto un’altra strada. Per il padre di Gioia il talento non è un dono innato, ma una conquista. È questo il principio con cui ha condotto l’esperimento: ha istruito sua figlia secondo regole ferree, studi ed esercizi, rendendola imbattibile nel gioco degli scacchi. A un passo dal titolo di Grande Maestro, però, Gioia cade preda delle visioni: interferenze che la costringono a spiare un altro mondo. Un mondo in cui vivono un re triste vestito da rapper e la sua intrepida regina, che si muove con lo scooter su e giú per la città, tra uomini in grisaglia freschi di licenziamento, una curiosa declamatrice che recita poesie in mezzo al traffico e voraci consumatori di sesso. E cosí, mentre si avvicina il torneo decisivo e un giornalista – con la scusa di intervistarla – inizia a corteggiare Gioia facendola sentire per la prima volta viva, piano piano nelle esistenze di tutti l’immaginazione rischia di prendere il sopravvento sulla realtà. Mauro Covacich ha scritto un romanzo impetuoso e appassionante, che esplorando il funzionamento del corpo e della mente dimostra quanto essi siano indissolubilmente legati. Proprio come accade in questa storia, in cui non è possibile capire dove finisce la vita e dove comincia la letteratura.

Ora, scritto da Mattia Signorini, editore Marsilio, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Dopo la tragica morte dei genitori, Ettore e sua sorella Claudia sono tutto quello che rimane della loro famiglia. Ora Claudia è incinta, all’ottavo mese, e sono entrambi senza lavoro. Ettore decide di tornare al suo paese d’origine, lungo il Po, in una piccola provincia del nord Italia, per vendere la casa dove sono cresciuti. Ma Ettore sottovaluta i suoi fantasmi. Quella casa è l’ultimo legame che ha con il suo passato, l’ultimo argine per il senso di colpa che prova nei confronti del padre, da cui è fuggito undici anni prima. Sottovaluta la forza del suo primo amore con Viola e i suoi legami con gli amici di una volta. Il suo arrivo è segnato dall’incontro inaspettato con Ester, un’anziana signora che passa le sue giornate su una spiaggia, a guardare il fiume, e che custodisce un segreto che non ha mai raccontato a nessuno. In un piccolo paese dimenticato da Dio, Ettore finalmente scoprirà ciò per cui vale davvero la pena vivere.

Una piccola stella, scritto da John Ajvide Lindqvist, editore Marsilio, genere horror e gotico, data d’uscita 12/03/13.
Mentre è a caccia di funghi in un giorno d’autunno, Lennart Cederström, un tempo famoso cantante pop, scopre una neonata avvolta in un sacchetto di plastica. Con un bacio, le ridà la vita, ma il primo grido della bambina lo sbalordisce: una nota perfetta, un puro e limpido mi risuona nella foresta. Un giorno Teres, cresciuta nascosta agli sguardi dei curiosi, diventerà famosa, lanciata sul palco di un concorso per talenti in erba. L’amicizia via internet con Teresa, una bambina sola e infelice come lei, creerà un legame potente e fortissimo: ormai adolescenti, le due ragazzine sono pronte a dar seguito al loro desiderio di vendetta.

Mezzanotte a Pechino, ovvero Il torbido omicidio della Torre delle Volpi, romanzo di Paul French edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 12/03/13.
A Pechino, nel cuore di una Cina in guerra col Giappone, risiede una piccola enclave di occidentali, soprattutto diplomatici. Quando Pamela Werner, figlia di un console inglese, viene ritrovata accoltellata ai bordi di una strada, le autorità britanniche decidono di affiancare alla polizia locale un loro uomo: Richard Dennis, ex detective di Scodand Yard. Le indagini procedono tra mille difficoltà: il paese è sconvolto dall’anarchia, gli inglesi vogliono insabbiare tutto ciò che potrebbe costituire uno scandalo e persino il padre della vittima sembra nascondere qualcosa. Grazie a una trama in cui la descrizione della Cina degli anni Trenta, il tratteggio dei personaggi e gli elementi classici del noir si sposano con equilibrio, il libro di French porta alla luce una Pamela ben diversa dall’immagine della brava studentessa occidentale, e trascina il lettore in un vortice finale di sorprese che svelerà che nessuno è quello che dice di essere…

Ti volevo dire, scritto da Daniele Bresciani, editore Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Viola è appena una ragazzina quando trova Giacomo, il padre, morto nel letto. Qualcosa in lei si ferma, insieme alle parole, che le si bloccano in gola e non escono più. Del padre le restano soltanto due agende e alcune lettere che rilegge in continuazione per cercare di conoscere meglio il suo passato. Compare più volte il nome di una donna, Claire. Era il 1980 quando lui si era innamorato di questa ragazza e poco dopo si era trasferito a Londra con il sogno di iniziare una nuova vita con lei. Poi, nonostante l’amore fortissimo, qualcosa li aveva separati. Viola, persino nel prestigioso collegio svizzero in cui viene mandata, non smette di interrogarsi sulla vicenda del padre e su un amore finito troppo presto. Sente che, nascosto in quella storia, sta l’antidoto al suo dolore ed è così che, con la sola guida dei quaderni di Giacomo, andrà alla ricerca della verità, per superare il silenzio e rimarginare le ferite.

La memoria incancellabile dei sogni, scritto da Emily Colin, editore Fabbri, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Quando Aidan annuncia alla moglie di voler tornare a scalare il McKinley, vince le sue resistenze con una promessa: tornerà da lei, qualunque cosa succeda. La notte in cui il telefono squilla, Madeleine non ha nemmeno bisogno di stare ad ascoltare J.C., compagno di Aidan nella scalata: il suo strano presentimento l’aveva messa in guardia. J.C. Da parte sua, distrutto dal senso di colpa, si odia per non avere saputo salvare il suo migliore amico. E ancor di più si odia perché ciò che prova per Madeleine è molto più che semplice affetto. A poco a poco i due si avvicinano, fino a che un uomo bussa alla porta di Madeleine, e le racconta cose che solo Aidan avrebbe potuto conoscere.

Nella vita tutto può cambiare, romanzo di Leslie Daniels edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Una mattina di primavera, nel piccolo paesino di provincia in cui vive, Barbara Barrett sta caricando la lavastoviglie mentre suo marito la osserva lì di fianco. Quando comincia a darle istruzioni su come dovrebbe disporre piatti e bicchieri, Barbara ficca a casaccio una tazza di caffè tra le stoviglie, prende la porta e se ne va. Un gesto che le farà perdere tutto, persino la custodia dei bambini. Ma con i guadagni di un lavoro un po’ strambo – rispondere alle lamentele della gente per una nota marca di gelati – Barbara è determinata a ricominciare tutto da capo: rivuole i suoi figli con sé, costi quel che costi. E mentre è intenta a ripulire di buona lena la casa che ha appena comprato, sul fondo di un cassetto trova un manoscritto misterioso, forse appartenuto nientemeno che al grande scrittore Vladimir Nabokov. La vita toglie, la vita dà. Infatti, per una serie di coincidenze che solo il destino può regalare, per Barbara tutto cambia. Certo, forse non proprio nella direzione che pensava… Ma quando il caso decide di metterci lo zampino bisogna davvero essere pronti a tutto. Fresco e commovente. Per chi non ha smesso di credere nelle infinite possibilità della vita.

La fine del giorno, romanzo di Pierluigi Battista edito da Rizzoli, genere autobiografico, data d’uscita 13/03/13.
Il sesso nell’epoca della sua riproducibilità tecnica – ovvero del Viagra e della giovinezza artificiale. È il tema della breve opera a cui sta lavorando P., in un autoironico gioco intellettuale, quando arriva il fulmine che sconvolge la sua vita: alla compagna, Silvia, viene diagnosticato un tumore non operabile. I quindici mesi che seguono sono un corpo a corpo spossante con la malattia, che ribalta priorità, ruoli, senso. Gli inevitabili, temporanei cedimenti alla disperazione non fiaccano la resistenza coraggiosa di Silvia, che assapora con avidità straziante momenti e sensazioni quotidiani: una passeggiata, una cena con gli amici, un film, una mostra. Fino all’ultimo dei suoi giorni. E mentre P. si confronta con l’universo simbolico e reale della malattia, teso tra scienza e pensiero magico, sprazzi dell’abbandonata ricerca sul sesso si intromettono nei suoi pensieri. Tormentandolo con la frivolezza del dramma estetico dell’invecchiare male mentre Silvia fa i conti con un destino ben più crudele: non poter invecchiare affatto. Dal cortocircuito tra queste due dimensioni, dallo scandalo di questa vicinanza indicibile, eppure inevitabile, tra sesso e morte nasce questo libro. Un diario intimo, un dono sorprendente di pagine autobiografiche intessute con il respiro di un romanzo, che si situa nel solco di una grande tradizione letteraria, con echi di Philip Roth e Martin Amis. In quest’opera singolare, che cattura il lettore e lo accompagna tra le pieghe meno confessabili del pensiero, Pierluigi Battista si confronta con un nodo cruciale della contemporaneità: la tensione tra desiderio e pensiero della fine, tra narcisismo e accettazione del limite. Ed esplora con lucidità appassionata la realtà inesorabile della perdita e la profondità dell’amore.

Un’amara verità, scritto da Falcone Mario, editore Atmosphere, genere giello e thriller, data d’uscita 13/03/13.
Un thriller psicologico dalla forte carica emozionale, ambientato a Messina, dove il vice questore Mara Tusciano si troverà coinvolta in un’indagine che svelerà un atroce segreto del suo passato, rimasto sepolto per decenni.
Quando il vice questore Mara Tusciano si ritrova di fronte al cadavere della bella Alessia Doriani, ufficialmente laureanda in Lettere e Filosofia, in realtà una richiestissima escort di professione, pensa che si tratti di un delitto come tanti altri. E sarebbe pure vero se non fosse per quel granellino di sabbia che, fin da subito, s’insinua con la pericolosità di un virus all’interno del meccanismo investigativo e grazie al quale, Mara si convince che in quella storia nulla è come appare. Col trascorrere dei giorni, l’indagine, che si dipana in una Messina bagnata da una pioggia ossessiva, ora violenta, ora sottile, quasi volesse lavare a ogni costo lo sporco che invade le strade e le anime delle persone che la abitano, risucchierà completamente il vice questore Tusciano in un pericoloso e doloroso gioco di specchi, coinvolgendola, come persona e come poliziotto, a tal punto da costringerla a fare i conti con le ombre del proprio tormentato passato.
Mario Falcone ritorna con il suo secondo romanzo nella Messina dove è nato e cresciuto, per raccontarci una storia sul decadimento morale del nostro tempo, tra sesso, gioco d’azzardo, droga e violenza. Grazie a una sensibilità fuori dal comune, e a una capacità narrativa pari a quella dei grandi maestri del giallo, Falcone alterna momenti meditativi a impennate di pura azione, consegnandoci un ritratto di un’umanità malata, ma pur sempre umana.

Incontri proibiti. La passione, romanzo di Indigo Bloome edito da Newton Compton, genere narrativa erotica, data d’uscita 14/03/13.
Un gioco perverso che non ha regole
Due amanti disposti a tutto pur di soddisfare i loro più inconfessabili desideri
Dopo essere stata rapita e sottoposta a esperimenti sessuali, la dottoressa Alexandra Blake sta cercando di tornare alla sua vita di sempre. Ma non è facile, perché ormai è troppo coinvolta nel gioco perverso che l’ha spinta a esplorare il lato oscuro del desiderio e l’ha lasciata preda di un inebriante miscuglio di sensazioni. Prigioniera di emozioni travolgenti cui non riesce più a rinunciare, Alexandra deve cercare di conciliare le decisioni del passato con le scelte del futuro. Sa che la chiave per accedere ai segreti che vorrebbero conoscere i suoi rapitori e il suo amante Jeremy è nascosta dentro di lei, ma l’unico modo per trovarla è lasciarsi condurre in un altro lungo viaggio alla scoperta di nuovi e sempre più sconvolgenti rituali erotici. Fino a scoprire a cosa sembra essere destinata…

L’inferno avrà i tuoi occhi, romanzo di Silvia Montemurro edito da Newton Compton, genere giallo, thriller, horror, data d’uscita 14/03/13.
In un piccolo centro in provincia di Sondrio, tre amiche adolescenti uccidono brutalmente una suora. Un sacrificio a Satana con un piano studiato fin nei minimi dettagli e in nome di un’inspiegabile devozione al maligno. Cosa hanno in comune Elena, Vanessa e Samantha? Un legame morboso – quasi un patto di sangue –, l’eterna noia di giornate tutte uguali, la tentazione di tingere di nero le proprie vite, fino al desiderio di uccidere. Quando Vanessa torna in paese, dopo otto anni, i dolorosi ricordi legati a quella tragica sera riemergono con violenza, scatenando l’inferno nella sua mente. Strapparsi di dosso quell’orrenda colpa sembra impossibile. Silvia è più piccola delle tre ragazze, ma frequenta lo stesso istituto, lo stesso bar, a volte anche la stessa compagnia. È un comune amico a coinvolgerla un giorno in una seduta spiritica, in cui sarà evocata l’anima della suora uccisa. La vita di Silvia, la sua adolescenza, i suoi rapporti familiari si intrecciano pericolosamente con la vicenda di Elena, Vanessa e Samantha. Domande ossessive e inquietanti riempiono le pagine del suo diario: cosa può averle spinte a compiere un gesto tanto efferato? Avrebbe potuto commettere anche lei quel delitto? In una sorta di identificazione con le carnefici, Silvia rivive un episodio macabro e ai limiti dell’umana comprensione, la deformazione di tre menti convinte di essere votate al diavolo…

Il silenzio del carnefice, romanzo di Jorgen Brekke edito da Nord, genere giallo e thriller, data d’uscita 14/03/13.
Stoccolma, 1767. Deve lasciare la città, subito. Per il giovane compositore, l’unica possibilità di salvezza è affrontare un lungo cammino e rifugiarsi a Trondheim. Lì cambierà identità e, con il nome di Jon Blund, potrà dedicarsi anima e corpo al suo grande amore: la musica. Ma il destino è sempre in agguato e, alla fine, le strade della vita conducono tutte alla stessa destinazione: la morte… Trondheim, oggi. Il detective Odd Singsaker stenta a crederci. Eppure è proprio lì: un antico carillon – risalente al XVIII secolo – adagiato sul petto di una donna barbaramente assassinata, cui sono state asportate le corde vocali. Oltre a quell’indizio inquietante, i suoi uomini non hanno trovato nulla: non ci sono impronte digitali né tracce di DNA, né testimoni che possano fornire un identikit del killer. Per risolvere il mistero, Singsaker deve quindi aggrapparsi a quell’unica, flebile traccia: l’ipnotica melodia suonata dal carillon. E ben presto scopre non solo chi l’ha composta – un certo Jon Blund –, ma anche che, nel corso dei secoli, è stata considerata una musica maledetta. Perché promette il sonno eterno a chiunque l’ascolti…

Il lupo di Sparta, romanzo di Antonis Antoniadis edito da Longanesi, genere romanzo storico, data d’uscita 14/03/13.
Nella cruenta battaglia delle Termopili, Leonida e i suoi trecento guerrieri spartani trovarono tutti la morte nel tentativo di frenare l’avanzata dell’esercito persiano guidato da Serse. Tutti tranne uno. Figlio di Castore e nipote di Leonida, Aristodemo è l’unico sopravvissuto tra gli spartani perché ha disertato il campo di battaglia, colpito da un veleno somministratogli dal nemico. Rientrato in patria dopo la catastrofe, Aristodemo incontra il disprezzo dell’intera cittadinanza che lo accusa di tradimento e codardia. Umiliato e senza più affetti, lascia la città e decide di darsi alla macchia, per organizzare la resistenza contro l’invasore e riconquistare l’onore che sa di non avere mai perduto. Inizia così per gli avamposti dell’esercito persiano una sfiancante battaglia quotidiana contro un nemico invisibile e pronto a tutto. E per Aristodemo, il solitario lupo di Sparta della stirpe di Eracle, comincia il tempo di un’avventurosa rinascita che lo condurrà a misurare il suo onore nell’epica battaglia di Platea…

Un dolce segreto di primavera, romanzo di Monika Peetz edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 14/03/13.
È stata una di quelle giornate. Il turno in ospedale all’alba, quattro bambini urlanti che litigano per il computer, un marito latitante ancora in ufficio, la cena da preparare. E fra mezz’ora Eva deve essere al ristorante Le Jardin, dalle sue «amiche del martedì», per il loro imperdibile appuntamento mensile. In sedici anni ne hanno passate di tutti i colori: l’irrequieta Kiki è diventata una neomamma disoccupata; l’angelica Judith, infelicemente single, ha iniziato a lavorare come cameriera; l’imperturbabile Caroline, separata dal marito, è un avvocato sempre più richiesto e l’impeccabile Estelle farebbe di tutto pur di entrare nel suo nuovo completo di Chanel per il gran galà del circolo di golf. La consueta gita annuale è ormai alle porte: una settimana di «ritiro» al castello di Achenkirch. Sette giorni senza telefono, senza Internet, senza mariti, senza beghe familiari, senza impegni lavorativi e… senza cibo. Digiuno e astinenza, disciplina e sacrifici, che mettono le inseparabili amiche di fronte a nuove, profonde incomprensioni. La sfida più grande, però, tocca a Eva, intenzionata a trovare in quel luogo sperduto la risposta che cerca da una vita: chi è il suo vero padre? Una nuova dose di colpi di scena, verità insospettabili ed esilaranti equivoci per cinque amiche che con le loro avventure hanno conquistato i librai e i lettori di tutto il mondo. Appena uscito, Un dolce segreto di primavera ha scalato in pochi giorni le classifiche dei bestseller in tutto il Nord Europa. Una storia di segreti e batticuori, grandi decisioni e piccole rivincite, che riconferma l’amicizia come il bene più prezioso e la determinazione come unico antidoto alle difficoltà della vita.

Il giardino delle spezie segrete, scritto da Charlotte Betts, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data uscita 14/03/13.
Una storia d’amore può sopravvivere a un terribile segreto?
È il 1665 e nonostante Londra sia sconvolta dall’epidemia di peste, Susannah cresce serena dietro il bancone della farmacia del padre. Circondata da erbe e spezie, la ragazza si dedica all’antica arte di curare con le piante, cercando di inventare sempre nuove pozioni e misture. Cornelius, suo padre, oltre ad averle insegnato tutti i segreti delle piante medicinali, le ha trasmesso il piacere per le buone letture e la passione per la conoscenza.
Il rapporto tra padre e figlia, per anni armonioso e intenso nonostante l’assenza della madre morta dando alla luce il fratellino di Susannah, finisce il giorno in cui Cornelius decide di risposarsi con la giovane e capricciosa Arabella. Susannah è disperata perché d’un tratto deve dividere le attenzioni e l’affetto del padre con la matrigna che per di
più è prepotente e presuntuosa, come i suoi tre figli.
L’arrivo in città dell’affascinante Henry Savage, un ricco mercante, sembra essere l’occasione per Susannah di emanciparsi da questa situazione e, dopo alcune titubanze, accetta la sua proposta di matrimonio. Ma Henry si rivela un uomo complesso e sfuggente, tormentato da un oscuro passato, i cui segreti a poco a poco iniziano ad affiorare. In una Londra in cui la peste continua a mietere vittime, riuscirà Susannah a curare il proprio cuore e mettere in pratica la conoscenza delle erbe per salvare la sua gente da una terribile calamità?
Una storia emozionante in una Londra assediata dalla peste. Un’indimenticabile storia piena di mistero.

Sarà perché ti amo, scritto da Niamh Greene, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 14/03/13.
Due donne, un telefono, un incrocio di storie.
E se un evento banale come la perdita di un telefono potesse cambiare una vita? Frankie Rowley è una donna in carriera, un’agente letteraria completamente dedita al suo lavoro. Ha una relazione segreta con un collega ma il suo rapporto più stabile – come tutta la famiglia le rimprovera – è quello con il suo cellulare. Proprio per questo, quando durante un viaggio in aereo per San Francisco smarrisce il prezioso oggetto, si sente persa.
Un telefono preso a noleggio non è certo la stessa cosa: soprattutto quando sul display cominciano ad apparire strani messaggi, indirizzati a una ragazza di nome Aimee. Quando gli SMS diventano davvero insistenti e il loro contenuto così intimo, Frankie, piuttosto seccata, sarà costretta a incontrare John, il fratello di Aimee. E senza volerlo si troverà coinvolta in una questione familiare molto complicata da gestire. Chi è Aimee e che cosa vogliono tutti da Frankie? Forse il destino, in cui lei non ha mai creduto, ha in serbo qualche sorpresa…
Puoi non credere al destino, ma è difficile sfuggirgli se lui crede in te.

Non so niente di te, romanzo di Paola Mastrocola edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
E’ un mattino di novembre, nella sala conferenze del Balliol College di Oxford centinaia di persone assistono alla conferenza di un giovane economista italiano. Dopo qualche minuto di Power Point entrano – nel silenzio generale decine e decine di pecore. Bianche, lanose, ordinate, moderatamente belanti. Inizia così il nuovo romanzo di Paola Mastrocola. I genitori di Filippo, il giovane economista che ha condotto quel gregge per le strade di Londra, scoprono di non sapere quasi niente del loro ragazzo: lo pensano in America a studiare quando lui è a Oxford con le sue pecore, lo credono a Londra quando lui sta già partendo per i fiordi norvegesi. Lo ritengono uno studente modello, lo vedono già impiegato nella dirigenza di una società di assicurazioni o di una grande banca d’investimento londinese o forse – come si augura il padre – niente meno che al Pentagono. Ma Filippo, un giorno, mentre è in biblioteca, si vede passare davanti un calabrone, un insetto lucido e ronzante, e staccando gli occhi dai libri pensa, per la prima volta, alla propria vita e a quello che davvero desidera per se stesso. Filippo Cantirami, il giovane rivoluzionario della Mastrocola, ci fa riflettere sul concetto di tempo, sulla possibilità di metterlo in discussione, di ripensarlo. E alla fine è inevitabile chiedersi: ma cosa accadrebbe alla nostra vita se all’improvviso ci capitasse di vedere volare a mezz’aria quel calabrone?

Un bravo padre, romanzo di Noah Hawley edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
Paul Allen è un reumatologo di successo, uno specialista nel guarire pazienti che presentano sintomi contraddittori, quelli che fanno arrendere tutti gli altri medici. Vive in Connecticut con la seconda moglie e due figli piccoli: una famiglia felice che si è faticosamente costruito dopo un primo, fallimentare matrimonio, dal quale è nato un figlio, Daniel, con cui da un anno non ha più contatti. Finché una sera la televisione trasmette la notizia dello sconvolgente attentato di cui è rimasto vittima il candidato dei Democratici alle elezioni presidenziali. Paul e la sua famiglia stanno cenando come ogni sera, guardano sbigottiti le immagini concitate che scorrono sul video, difficile capire, difficile vederci chiaro, ma dopo pochi minuti emerge il fotogramma che inquadra un uomo in camicia bianca con la pistola puntata: suo figlio Daniel. È lui, inequivocabilmente. Anche se si fa chiamare Allen Cash. Sopraffatto da un vortice di sentimenti – senso di colpa, rabbia, incredulità, amore – Allen non crede alla colpevolezza di suo figlio, vuole capire, scoprire la verità, risolvere il mistero che sembra aver inghiottito Daniel, anche a rischio di perdere tutto quello che la vita gli ha dato, professionalmente e personalmente. Quanto più quel ragazzo diventa un mostro per l’opinione pubblica, tanto più diventa per lui una causa per cui combattere. Ha inizio così per Allen un intenso viaggio negli ultimi mesi della vita del figlio che è anche un viaggio attraverso l’America di oggi e, soprattutto, nella sua coscienza di uomo, di marito, di padre, perso nel disperato tentativo di dare una spiegazione a un gesto che non ne può avere alcuna. Ha scritto l’autorevole “Publishers Weekly”: “Paul Allen non è forse un bravo padre nel senso convenzionale del termine, ma è certamente un personaggio splendidamente raccontato e approfondito, il cui percorso emotivo non segna mai il passo, mentre la narrazione procede sicura verso un coinvolgente e toccante finale”.

A che gioco giochiamo?, romanzo di Madeleine Wickham, conosciuta anche come Sophie Kinsella, edito da Mondadori, genere narrativa rosa e chick lit, data d’uscita 19/03/13.
È stato Patrick ad avere l’idea di invitare gli amici per un weekend di tennis e relax. Non vede l’ora di esibire la favolosa residenza di campagna acquistata grazie ai lauti guadagni della sua attività per così dire… spregiudicata di consulente finanziario. Ma alla bella moglie Caroline non ha rivelato il vero motivo di questa riunione a cui tiene così tanto.
Caroline è una donna senza peli sulla lingua che conosce bene il caro maritino, quindi non si fa certo problemi a dire la sua in merito a questa iniziativa. È ben contenta di accogliere Stephen e Annie, i vecchi vicini di casa con qualche problema finanziario, un po’ meno di vedere l’arricchito Charles e la sua aristocratica moglie Cressida, ed è scontentissima di dover avere a che fare con il competitivo e pedante Don, cliente di Patrick, e la sua sciocca figlia Valerie.
Quando le quattro coppie si riuniscono, sembra già chiaro chi siano i vincitori e chi i vinti nella vita. Ma nel momento in cui la prima palla viene lanciata oltre la rete l’impeccabile campo da tennis in erba diventa teatro di qualcosa di molto diverso da un piacevole torneo fra amici. Ha inizio infatti una due giorni di ripicche, scenate e rivelazioni, culminante nell’arrivo di un ospite inatteso che sovvertirà completamente gli equilibri…
In A che gioco giochiamo? Madeleine Wickham racconta senza mai perdere l’usuale leggerezza il rapporto che intratteniamo con il denaro, scegliendo come bersaglio della sua tagliente ironia il mondo fatuo dei nuovi ricchi. In questa fiera di vanità e opportunismo, dietro l’ostentazione si nascondono tante piccole miserie e in nome dei soldi sembra lecito sacrificare tutto, persino l’amicizia.

Il gioco segreto del tempo, scritto da Paloma Sanchez-Garnica, editore Piemme, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
Ernesto Santamaria è uno scrittore madrileno alla perenne ricerca della storia che potrebbe fare di lui un autore di successo. Un giorno, girovagando al mercato delle pulci, trova in una vecchia scatola la foto in bianco e nero di una coppia, accompagnata da alcune lettere d’amore. Incuriosito, inizia a indagare sulle sorti dei due innamorati, i cui nomi – Mercedes e Andrés – sono scritti sul retro, a matita, insieme a una data: 19 luglio 1936. Scoprirà che quell’immagine rappresenta uno degli ultimi momenti trascorsi insieme dai due giovani, da poco sposati, prima che lo scoppio della Guerra Civile li separasse. Di frammento in frammento, Ernesto ricomporrà i dettagli di una storia che parla d’amore e amicizia, di famiglie spezzate e destini intrecciati. E quella storia diventerà il suo romanzo: l’epopea dolorosa di un’intera nazione raccontata attraverso la vita di persone semplici; l’appassionato omaggio a un’intera generazione che ha dovuto rinunciare ai sogni di gioventù ma ha lottato con coraggio per i propri ideali.

Il mercante di stoffe, scritto da Coia Valls, editore Sperling & Kupfer, genere romanzo storico, data d’uscita 19/03/13.
Nel 1320 Barcellona è in pieno fermento: si costruiscono palazzi e chiese, si incrociano le strade di viaggiatori da tutto il mondo. Sta nascendo una nuova città, piena di occasioni per un uomo giovane, forte e intelligente come Jaume Miravall. Jaume vive con la moglie in un quartiere poverissimo, ma grazie alla sua intraprendenza riesce a entrare nel mondo degli affari e dei commerci. E se all’inizio raccoglie e vende solo stracci, in seguito l’ambizione e le nuove amicizie lo fanno prosperare. Tra segreti e amori proibiti, sullo splendido sfondo della Barcellona medievale, la storia di un uomo che si è fatto da sé, della maledizione che rischia di distruggere la sua famiglia e la sua immensa ricchezza.

La predestinata, romanzo di Simon Toyne edito da Sperling & Kupfer, genere giallo e thriller, data d’uscita 19/03/13.
Liv sa di essere entrata nella monumentale Cittadella nel cuore di Ruin, ma non riesce a ricordare altro. Buio totale. Qualcosa di strano le si agita dentro, sussurrandole che lei è predestinata a essere «la chiave». Ma di che cosa? Per colui che chiamano lo Spirito, un mercenario che opera nel deserto siriano, Liv potrebbe essere la chiave per svelare uno dei più importanti segreti dell’umanità. Per la confraternita di monaci arroccati nella Cittadella – ora afflitta da una terribile epidemia – il suo ritorno è l’unica possibilità di sopravvivenza. E per una potente fazione a Roma lei rappresenta una grave minaccia per il futuro stesso della Chiesa cattolica. Braccata di continente in continente e involontariamente coinvolta in eventi che sfidano ogni logica, Liv si rivolge all’unica persona di cui ancora si fida: Gabriel Mann. Lui l’ha introdotta ai misteri di Ruin, là dove tutto è cominciato. Insieme, iniziano una nuova, pericolosissima avventura, e una ancor più pericolosa ricerca. Che li condurrà a una scoperta sconcertante, ma li allontanerà ancora una volta…

Il weekend, romanzo di Peter Cameron edito da Adelphi, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
John e Marian, coppia di facoltosi quarantenni, attendono nella loro villa di campagna l’arrivo di Lyle, critico d’arte di New York, nell’anniversario della morte di Tony, fratello di John e amante di Lyle per nove anni. Quest’ultimo si presenta però in compagnia di Robert, ventiquattrenne pittore di origini indiane: circostanza fatalmente destinata a trasformare il placido soggiorno che i tre avevano programmato in una sequenza di momenti imbarazzanti e carichi di tensione. Ma se l’ansiosa Marian sembra essere l’unica ad accorgersene e John si chiude in un laconico riserbo, Lyle fa di tutto per apparire disinvolto. Il suo ultimo libro, Neo qua, neo là – in cui descrive la pittura contemporanea come «un’arte moribonda» –, ha avuto un successo di pubblico inaspettato, e l’adorazione del giovane Robert lo fa sentire, dopo tanto tempo, di nuovo desiderato. Il che sarebbe ideale per elaborare il lutto e guardare con fiducia al futuro. Eppure, come Lyle imparerà a proprie spese, «lo scorrere dei giorni leviga il dolore ma non lo consuma: quello che il tempo si porta via è andato, e poi si resta con un qualcosa di freddo e duro, un souvenir che non si perde mai». È infatti nelle situazioni più ordinarie – una cena in giardino, una nuotata nel fiume accanto alla casa – che l’assenza di Tony si fa insopportabile, costringendo i tre amici a sollevare il velo di falsa naturalezza che maschera ansie inespresse e antichi dolori. Con la consueta sagacia, in questo romanzo avvolgente Cameron si mostra come pochi capace di dosare satira sociale e introspezione, per condurci fino a quel luogo della coscienza dove si celano le domande più importanti: è possibile conoscere davvero una persona? Su quali basi poggiano i nostri rapporti con gli altri?

Mandami tanta vita, romanzo di Paolo Di Paolo edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Moraldo, arrivato a Torino per una sessione d’esami, scopre di avere scambiato la sua valigia con quella di uno sconosciuto. Mentre fatica sui testi di filosofia e disegna caricature, coltiva la sua ammirazione per un coetaneo di nome Piero. Alto, magro, occhiali da miope, a soli ventiquattro anni Piero ha già fondato riviste, una casa editrice, e combatte con lucidità la deriva autoritaria del Paese. Sono i giorni di carnevale del 1926. Moraldo spia Piero, vorrebbe incontrarlo, imitarlo, farselo amico, ma ogni tentativo fallisce. Nel frattempo ritrova la valigia smarrita, ed è conquistato da Carlotta, una fotografa di strada disinvolta e imprendibile in partenza per Parigi. Anche Piero è partito per Parigi, lasciando a Torino il grande amore, Ada, e il loro bambino nato da un mese. Nel gelo della città straniera, mosso da una febbrile ansia di progetti, di libertà, di rivoluzione, Piero si ammala. E Moraldo? Anche lui, inseguendo Carlotta, sta per raggiungere Parigi. L’amore, le aspirazioni, la tensione verso il futuro: tutto si leva in volo come le mongolfiere sopra la Senna. Che risposte deve aspettarsi? Sono Carlotta e Piero, le sue risposte? O tutto è solo un’illusione della giovinezza? Paolo Di Paolo, evocando un protagonista del nostro Novecento, scrive un romanzo appassionato e commosso sull’incanto, la fatica, il rischio di essere giovani.

La gente come noi non ha paura, romanzo di Shani Boianjiu edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Yavel, Avishag e Lea crscono insieme in un minuscolo villaggio vicino al confine con il Libano, dove le aule della scuola sono roulotte. Poi arriva il tempo del servizio militare. Yael insegna a sparare ai ragazzi in un campo d’addestramento e flirta con loro. Avishag è di guardia alla frontiera con l’Egitto e assiste alla strage dei profughi sudanesi abbattuti dagli egiziani mentre tentano di entrare in Israele. Lea si arruola nella disprezzata polizia militare e sogna le vite di chi attraversa quotidianamente il suo posto di blocco per poi vederle avverarsi il giorno successivo. Con una voce segnata da humour e intelligenza ugualmente feroci, Shani Boianjiu crea un mondo intenso e indimenticabile, cogliendo l’istante nella vita di una ragazza in cui tutto può cambiare per sempre.

Il cuore se potesse pensare, opera di Sultana Razon edita da Rizzoli, genere autobiografico, data d’uscita 20/03/13.
Sultana Razon è una ragazzina ebrea nell’Italia fascista. Deportata a Bergen-Belsen, sopravvive solo grazie a uno stratagemma del padre di fronte ai fatidici cancelli. All’orrore seguono anni di miseria, in una Milano in rovina, e di lotta per perseguire un obiettivo difficile, soprattutto per una donna in quegli anni: la carriera medica, nel reparto di pediatria del neonato Fatebenefratelli, un impegno che richiede tenacia e lavoro massacrante. Nonostante le malattie, nonostante i lutti e i sacrifici, e nonostante una famiglia in crescita: sei figli nati dalla passione totalizzante e travagliatissima con il grande amore della sua vita, Umberto Veronesi, un matrimonio che con alti e bassi dura ormai da decenni. In un libro-confessione, il bilancio aspro e commovente di una vita, e una riflessione sulla società, sui nostri pregiudizi e le nostre paure.

Il mio paradiso è deserto, romanzo di Teresa Ciabatti edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Attilio Bonifazi è uno degli uomini più ricchi d’Italia. Ha costruito il suo impero sul business dell’immondizia: la discarica di sua proprietà raccoglie i rifiuti di Roma e di mezzo Lazio, e poi ci sono l’inceneritore, la raffineria, insomma un patrimonio da molti milioni di euro. Il figlio maschio, Pietro, sembra coronare tutti i sogni del padre: ha studiato a Oxford e sta prendendo in mano le redini degli affari. La figlia Marta, invece, è un disastro, è brutta e grassa, e odia il potere del padre. Non basta l’affetto dell’amico d’infanzia Lorenzo a tranquillizzarla, né l’incidente in cui investe un uomo, scatenando la serie di avvenimenti tragicomici che faranno esplodere la famiglia…

Estate crudele, romanzo di Alessandro Bertante edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Alessio Slaviero è un uomo molto cattivo e rispettato, il ras del quartiere multietnico e violento che si estende tra via Padova e viale Monza, a Milano. Al soldo di un clan calabrese, gestisce il traffico della droga da dieci anni ­ da quando una malattia gli ha portato via la donna che amava, condannandolo a una pena eterna ­, vive senza amici, senza emozioni, senza pietà. Una mattina, assiste dal balcone a una lite tra un padroncino peruviano e un macellaio arabo, che finisce con l’accoltellamento del primo. È soltanto l’inizio di una sanguinaria faida di quartiere nella quale Alessio sarà chiamato a fare da impossibile mediatore.

Nemmeno il tempo di sognare, romanzo di Pierluigi Porazzi edito da Marsilio, genere giallo e thriller, data d’uscita 20/03/13.
Dall’autore del fortunato L’ombra del falco, un thriller serrato e ricco di colpi di scena che racconta un Nordest in balia di corruzione e ricatti, di poteri arroganti e opprimenti. Nemmeno all’inferno può fare così caldo. È una torrida estate, a Udine, quando il giudice Martello viene chiamato sul luogo di un atroce delitto. In un appartamento del centro è stata uccisa e orrendamente sfigurata Barbie, un transessuale molto popolare in città, che si guadagnava da vivere prostituendosi. L’ispettore di polizia Raul Cavani, a cui è stato assegnato il caso in breve tempo arriva ad arrestare un sospettato. Su incarico della famiglia dell’indiziato, anche l’ex agente Alex Nero inizia a indagare sull’omicidio, scoprendo che Barbie filmava gli incontri con i suoi clienti più potenti e facoltosi. L’indagine si sviluppa nel mondo della prostituzione, coinvolgendo personaggi illustri e apparentemente insospettabili. La soluzione del mistero arriverà al termine di un percorso di dolore e di sangue, in cui niente è come sembra e ognuno ha qualcosa da nascondere.

Piangi pure, romanzo di Lidia Ravera edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Iris De Santis vive a Roma, ai Parioli, all’ultimo piano di una casa borghese. Ha 79 anni, ha appena venduto la nuda proprietà dell’appartamento a una coppia di trentenni adolescenti e ha deciso di rimettersi a scrivere per ripercorrere il suo passato recente. La sua vita è da tempo molto solitaria; l’unica persona con cui Iris ha un rapporto costante, benché superficiale, è il dottor C., lo psicoanalista che lavora al piano terra e che la invita quotidianamente a prendere il caffè. Un giorno, però, C. scompare all’improvviso: Iris sospetta una fuga d’amore, ma quando torna scopre che era in ospedale. Iris a quel punto si rende conto di essere innamorata di C. e come tutte le innamorate si sente piena di energie, di idee, di voglia di fare e di osare e pronta a vivere una nuova avventura.

O la borsa o la vita, romanzo di Eduardo Mendoza edito da Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 20/03/13. Barcellona, nei giorni della crisi economica planetaria. Un parrucchiere per signora senza clienti, senza un euro in tasca, da poco uscito dal manicomio, convinto da una tenera bambina di nome Formaggino, si trasforma in insospettabile segugio per ritrovare un vecchio amico, più matto di lui. Nel tentativo di ritrovarlo, il detective arruola una squadra meravigliosa: Pollo Morgan, delinquente di vecchia data riciclatosi in statua vivente; July, un africano albino, anche lui scultura umana; Pashmarote Pancha, proprietario di un centro yoga; Moski, vecchia militante politica un tempo iscritta alla gioventù stalinista e che si guadagna da vivere suonando la fisarmonica nei chiringuito di Barceloneta; Armengol, proprietario del ristorante dove la squadra si riunisce di tanto in tanto, e la già nominata Formaggino, l’unica ad avere un telefono cellulare, capace di guidare furgoni e di aprire porte con le forcine. Ma cercando l’amico scomparso, la squadra incappa in qualcosa di molto più importante, il temibile Alì Aaron Pistolino, terrorista internazionale, intento a preparare un attentato contro Angela Merkel in visita a Barcellona. Satira, parodia, humour, costituiscono le fondamenta di questo giallo spassoso.

Le abitudini delle volpi, romanzo di Arnaldur Indridason edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 21/03/13.
Traduzione di Silvia Cosimini. L’ispettore Erlendur è tornato nei luoghi della sua infanzia. Trascorrerà qualche tempo nel piccolo villaggio sulle rive di un fiordo dell’Islanda orientale, deciso ad affrontare una volta per tutte l’ossessione che lo perseguita fin da quando era bambino: la scomparsa del fratello minore Bergur durante una bufera di neve. Di notte, solo nel rudere abbandonato della sua casa, attende che l’oscurità, il gelo e il vento gli riportino i fantasmi della tragica esperienza che distrusse per sempre la sua famiglia; di giorno, vaga per i boschi e la brughiera alla disperata ricerca di indizi. E proprio qui si imbatte per caso in una vicenda per molti versi simile a quella di Bergur: la sparizione di una giovane donna, in una notte di tormenta, nel gennaio del 1942. Una storia non ancora dimenticata, ma che molti preferirebbero lasciare sepolta sotto decenni di segreti e sensi di colpa. Immerso in un paesaggio aspro, in cui una modernità disordinata e invadente si scontra con una natura ancora capace di sconvolgere, Erlendur si lascia trasportare in un’indagine al confine tra realtà e allucinazione, travolto da un’insaziabile sete di risposte che lo costringerà a scavare ostinatamente dentro ferite mai curate, a riportare in luce antiche suggestioni, a riesumare tormenti inconfessabili.

Lo strangolatore, romanzo di William Landay edito da Time Crime, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
Boston, 1963. C’è tensione nell’aria. Agli angoli delle strade i venditori di giornali gridano titoli scioccanti, mentre nel sottobosco criminale della città è in corso una guerra senza esclusione di colpi tra gang. Ma la cosa più terrorizzante per i cittadini è il misterioso killer che ha già colpito dodici volte, e che passerà alla storia come lo Strangolatore di Boston. Per i tre fratelli Daley, figli di un poliziotto, il crimine è l’impresa di famiglia. È solo che si trovano su sponde diverse. Joe, il maggiore, è un poliziotto dai modi duri con un debole per le scommesse – belle donne e cavalli perdenti – e in rotta di collisione con il crimine organizzato. Michael, il mezzano, è un avvocato laureato ad Harvard alle dipendenze di un procuratore ambizioso. Ricky, il più giovane, è il fratello scavezzacollo, esperto scassinatore. Un giorno lo Strangolatore colpisce ciò che i tre hanno di più caro al mondo, costringendoli a prendere posizione, a guardare più a fondo nella rabbia omicida dell’assassino, nei terribili segreti di famiglia e nel mistero di una morte che li ha cambiati per sempre. Fino al punto in cui due misteri si scontrano rivelando una verità sconvolgente. Una trama originale e intrigante, personaggi inediti e un intreccio che non dimenticherete facilmente; questo è il nuovo romanzo di William Landay, l’autore del best seller In difesa di Jacob.

Il museo delle ombre segrete, romanzo di Elly Griffiths edito da Garzanti, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
Il museo delle ombre segrete ha scalato le classifiche inglesi, proiettando Elly Griffiths nell’olimpo delle grandi maestre del thriller. Una nuova indagine per Ruth Galloway, l’antropologa forense che ha affascinato i lettori di tutto il mondo con la sua competenza e la sua goffa semplicità. Una donna come tante, che deve confrontarsi con verità nascoste e segreti che affondano le radici in un passato che non potrà mai essere sepolto. Inghilterra, Norfolk. Nel piccolo museo locale tutto è pronto: un’antica bara risalente al XIV secolo sta per essere aperta. Niente si muove, tranne le pagine di un antico manoscritto sfogliate dal vento. I maggiori accademici dell’università attendono di entrare. Tra di loro anche Ruth Galloway, antropologa forense, specialista nella datazione delle ossa antiche. Ma poco prima che la cerimonia abbia inizio, viene fatta una macabra scoperta: accanto al feretro giace il cadavere di Neil Topham, direttore del museo. Ruth si ritrova suo malgrado coinvolta nell’indagine, di cui si occupa l’ispettore Harry Nelson, proprio l’ultima persona con cui Ruth vorrebbe avere a che fare. Ma questo non è l’unico problema della donna, perché adesso come non mai la sua bambina, ancora piccola, avrebbe bisogno di lei. Gli unici indizi in mano alla polizia sono alcune lettere minatorie e una vecchia leggenda. E quando dopo pochi giorni la morte colpisce di nuovo il museo, e il detective Nelson rischia la vita, la superstizione prende sempre più piede. Ma Ruth sa che quelle morti non sono legate a un’antica maledizione come credono tutti. Sono le ossa ad avere tutte le risposte. E solo Ruth è in grado di decifrare il loro antico messaggio. Prima che sia troppo tardi e che tutto quello che le è più caro sia messo in pericolo.

L’angelo perduto, romanzo di Javier Sierra edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
Traduzione di Silvia Sichel. È notte fonda, a Santiago de Compostela, e Julia Álvarez sta lavorando al restauro del Portico della gloria, nella cattedrale. Ancora non sa che le settantadue ore successive la vedranno impegnata in una drammatica corsa contro il tempo: suo marito, un famoso climatologo, è stato rapito vicino alla frontiera tra Turchia e Iran, dove si trovava per lavoro. Ma come mai la notizia le viene data addirittura da un colonnello della NSA, la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti? E chi è il personaggio enigmatico che si è intrufolato nella cattedrale, cercando disperatamente di comunicare con lei in una lingua stranissima che Julia non capisce? Tutto sembra ruotare intorno a una coppia di piccole pietre scure ricevute in regalo da Julia e dal marito il giorno del loro matrimonio, due pietre così preziose da scatenare le brame di una setta pericolosa e governi potenti come quello degli Stati Uniti. Tra messaggi cifrati e simboli antichi, inseguimenti e fughe che ripercorrono la rotta di un’Arca leggendaria, Julia si renderà conto che da lei dipende non solo la salvezza dell’uomo che ama, ma quella dell’umanità intera…

Yellow birds, scritto da Kevin Powers, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Una guerra che non è la loro e che ha la meglio su di loro. Partiti a diciott’anni. Talmente impreparati. Talmente ingenui. Da credere che insieme ce l’avrebbero fatta. Da credere nel potere delle promesse.
Bartle è devastato dal senso di colpa. Per non avere impedito che Murphy morisse. Per non essere morto lui stesso. Per non essere riuscito ad attenuare la brutalità e l’orrore della guerra. Ora che è tornato a casa, vede Murphy ovunque. Insieme alle altre immagini dell’Iraq: i cadaveri che bruciano nell’aria pungente del mattino, i proiettili che si conficcano nella sabbia, le acque del fiume che ha inghiottito il loro sogno. E il tormento per la promessa che non ha saputo mantenere non cessa. La promessa di riportare Murphy a casa intero. Con uno stile che è come un colpo al cuore, Powers ci racconta una storia di perdita dell’innocenza tra il deserto ostile della guerra e i turbamenti del ritorno a casa. Yellow Birds è una storia potentissima di lutto e amicizia, scritta da un narratore di razza e destinata a diventare un grande classico contemporaneo.

Quattro etti d’amore, grazie, romanzo di Chiara Gamberale edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Quasi ogni giorno Erica e Tea s’incrociano tra gli scaffali di un supermercato. Erica ha un posto in banca, un marito devoto, una madre stralunata, un gruppo di ex compagni di classe su facebook, due figli. Tea è la protagonista della serie tv di culto “Testa o Cuore”, ha un passato complesso, un marito fascinoso e manipolatore. Erica fa la spesa di una madre di famiglia, Tea non va oltre gli yogurt light. Erica osserva il carrello di Tea e sogna: sogna la libertà di una donna bambina, senza responsabilità, la leggerezza di un corpo fantastico, la passione di un amore proibito. Certo non immaginerebbe mai di essere un mito per il suo mito, un ideale per il suo ideale. Invece per Tea lo è: di Erica non conosce nemmeno il nome e l’ha ribattezzata “signora Cunningham”. Nelle sue abitudini coglie la promessa di una pace che a lei pare negata, è convinta sia un punto di riferimento per se stessa e per gli altri, proprio come la madre impeccabile di “Happy Days”. Le due donne, in un continuo gioco di equivoci e di proiezioni, si spiano la spesa, si contemplano a vicenda: ma l’appello all’esistenza dell’altra diventa soprattutto l’occasione per guardare in faccia le proprie scelte e non confonderle con il destino. Che comunque irrompe, strisciante prima, deflagrante poi, nelle case di entrambe. Sotto la lente divertita e sensibile della scrittura di Chiara Gamberale, sempre capace di rivelare dettagli decisivi, ecco così le lusinghe del tradimento e del sottile ma fondamentale confine tra fuga e ricerca. Accanto a Erica e Tea, infatti, i loro uomini: i due mariti, un ex compagno di classe romantico e cinefilo, uno struggente personal trainer, un attore omosessuale in incognito, un fratello ricoverato in una clinica senza nome. Tutti in fuga o forse alla ricerca, proprio come Erica e Tea. Tutti convinti che la soluzione sia comunque altrove. Sullo schermo della tv, di un cinema, sul palco di un teatro, su un social network, in un’isola esotica, negli psicofarmaci, in un’altra ricetta, un’altra camera da letto. Perché vera protagonista di questo romanzo è l’insoddisfazione personale, e le possibilità che l’amore ha e non ha per metterla a tacere, o quantomeno contenerla.

Libro, romanzo di José Luís Peixoto edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/02/13.
C’è un bambino accanto alla fontana di un piccolo villaggio portoghese. Ha solo sei anni e stringe un libro tra le braccia. Lo stringe forte come se da quel contatto dipendesse la sua sopravvivenza, come se quel volume definisse il volume di tutto il suo mondo. Perché in effetti il piccolo Ilídio non ha più nulla: la madre l’ha abbandonato lí prima di emigrare in Francia, come molti portoghesi negli anni Cinquanta. Ilídio, nonostante tutto, crescerà e diventerà uomo, e conoscerà la fatica e conoscerà l’amore.
Ma quando anche Adelaide, l’adorata, la sognata Adelaide, sarà costretta a emigrare a Parigi, Ilídio non rimarrà inerme accanto alla fontana, da solo. Questa volta combatterà: anche se vuole dire affrontare un viaggio che ha il sapore epico dell’odissea verso la metropoli, seducente e crudele, del maggio del ’68.

A viso coperto, romanzo di Riccardo Gazzaniga edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Riccardo Gazzaniga è un poliziotto. Sa che cosa significa trovarsi in mezzo ai corpi che combattono e conosce la ferocia degli scontri allo stadio. Ma solo un vero scrittore, e lui lo è, poteva restituirci la frenesia convulsa di quegli attimi con esattezza disarmante e dare a questa materia il respiro e la forza di un romanzo. Vincitore del Premio Calvino 2012, Gazzaniga ci inchioda dentro i personaggi, nelle loro vite comuni dove i desideri si trasformano in delusioni e la fedeltà al gruppo può diventare cappio al collo. Attraverso i loro occhi di ultrà e celerini ci racconta il miscuglio di paura ed esaltazione, di odio e istinto di sopravvivenza che nella battaglia acceca ogni uomo. Due schieramenti nemici si sfidano ogni settimana su un terreno di rabbia e violenza: sono gli ultrà e i celerini. A Genova un gruppo di tifosi sceglie di non accettare imposizioni e ingaggia uno scontro frontale con la polizia. L’odio per le divise riesce a unire reduci del G8 ed estremisti di destra, adolescenti eccitati dalla guerriglia e uomini perseguitati dai fantasmi di un passato insopportabile. Tra le forze dell’ordine c’è chi è acceso dall’adrenalina e chi non può liberarsi da un tremendo rimorso, chi vuole raccontare in un libro la sua storia e chi potrebbe segnare la propria con un errore fatale.

Alla fine di un’infanzia felice, romanzo di Gian Mario Villalta edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Quella che sta cominciando non sarà per Guido una giornata come le altre. Arrivato in ufficio, nella casa editrice dove lavora come editor, lo attende una busta. Ma non è il solito aspirante scrittore in cerca di attenzione. Il tempo di leggere il mittente e il cuore di Guido ha un sussulto. Sergio Casagrande. Un nome che porta con sé le ferite di un passato sepolto. Il grande amico di infanzia, perso per sempre dopo un dramma terribile e mai dimenticato. Bastano le prime parole del libro per capire che le sorprese non sono finite: – Mercoledì mattina ho visto Guido- scrive Sergio. Sarà vero? Che Sergio l’abbia seguito? E da quanto tempo? Per scoprirlo non resta che immergersi nella lettura. E rendersi conto che, davvero, il romanzo parla di lui, di loro, dall’infanzia fino al presente. Per Guido comincia un viaggio nella memoria, in un tempo lontano, l’estate in cui nacque la sua amicizia con Sergio, nelle campagne del Friuli abitate dalle loro famiglie. I giri in motorino, la caccia alle rane, fino all’incidente che ha cambiato ogni cosa. D’improvviso però la narrazione dei ricordi si interrompe e il romanzo-nel-romanzo comincia a parlare di un dramma coniugale, una storia di infedeltà che apparentemente non ha legami con quanto raccontato fino a quel momento. E poi, con un altro salto, ci troviamo nel presente, intere settimane in cui Sergio pedina Guido, ne segue ogni mossa, scava negli angoli più in ombra della sua vita. Mentre, pagina dopo pagina, il confine tra fiction e realtà si assottiglia fino a scomparire. Con un grande crescendo emotivo, Gian Mario Villalta trascina il lettore nel labirinto di specchi di un libro sorprendente, una sapiente costruzione metaletteraria che vibra di intense passioni umane. Perché Alla fine di un’infanzia felice è una riflessione sui rapporti tra verità, memoria e immaginazione. Ma è anche, e soprattutto, la storia del secondo, definitivo incontro di due amici perduti, sullo sfondo di una terra di confine che gli eventi storici di fine secolo hanno mutato per sempre.

Io sono lo straniero, romanzo di Giuliano Pasini edito da Mondadori, genere giallo e mistery, data d’uscita 26/03/13.
Dopo il terribile inverno di Case Rosse, il commissario Roberto Serra ha lasciato l’Appennino emiliano per Termine, nel profondo Nord Est, sulle colline del Prosecco: quattro case, tre strade, una chiesa, un cimitero, e intorno solo vigneti, a perdita d’occhio. Lì, di sera, Roberto sfoga in incognito la sua passione per la cucina e per i vini nel piccolo ristorante ricavato nel chiostro di un antico monastero. Di giorno, invece, lavora nella questura della scintillante e perbenista Treviso. Una vita che scorre lenta, tra le sempre più rade visite della sua Alice e le sempre più frequenti chiacchierate con Susana, una bella sudamericana andata come lui a voltare pagina in quell’angolo di mondo. Sino a quando, un giorno d’inverno, il commissario non incontra Francesca, una ragazza eccentrica e disperata che cerca di convincerlo a occuparsi del caso di una giovane sparita nel nulla. Per quanto Roberto punti i piedi in nome della serenità ritrovata tra i vigneti di Termine – anche grazie ai farmaci che assume per non sprofondare nelle visioni angosciose che lo tormentano – davanti a lui si delinea una scia di scomparse misteriose: tutte donne, tutte giovanissime, tutte straniere. Invisibili per la procura, per la polizia, per la gente. Roberto non può più scappare. è costretto ad affrontare un’indagine che lo porterà a scrutare le acque nere dei laghi nascosti tra i vigneti, a scoprire che un passato irrisolto può allungare le sue dita fatali fino al nostro presente, a sondare gli abissi più oscuri della mente umana. Dormienza, pianto, allegagione, invaiatura… le fasi della vita delle vigne scandiscono la nuova indagine del commissario Serra, i cui occhi hanno la luce speciale di chi si sente, in ogni luogo, straniero – e proprio per questo vicino alla sofferenza delle vittime, alla disumanità dei carnefici. Con scrittura mobile, asciutta, a tratti intensamente poetica, Giuliano Pasini dà vita a un romanzo sull’amore e sull’odio, sul dolore e sulla redenzione. Un thriller-spumante, torbido e profumato, come un calice di Prosecco sur lie.

Il colore del piacere. Eighty days, romanzo di Vina Jackson edito da Mondadori, genere narrativa erotica, data d’uscita 26/03/13. Violinista ormai di fama mondiale, Summer è tornata a Londra, la città dove ha avuto inizio la sua incredibile odissea. Libera e single nella capitale dell’edonismo, Summer è pronta a lasciarsi sedurre e coinvolgere in una serie di avventure che le schiudono inimmaginabili opportunità, spingendola attraverso l’Europa a inseguire i suoi sogni. Ma quando le viene rubato il suo amato, e preziosissimo, violino, è il destino a tornare prepotentemente padrone della sua vita, mettendole ancora una volta di fronte il carismatico Dominik. Né Summer né Dominik possono negare il legame che esiste tra loro, nessuno dei due può sottrarsi a un’attrazione che ha la forza inesorabile dell’ossessione. Ma il passato ha lasciato delle cicatrici, ed entrambi si rendono conto che amore e passione non sempre possono convivere. Summer sa che giocando col fuoco rischia di bruciarsi le ali, ma come tirarsi indietro? E cosa seguire, la testa o il cuore?

In caso di morte, romanzo di Robin Cook edito da Sperling & Kupfer, genere giallo, data d’uscita 26/03/13.
Pia Grazdani sa di essere una studentessa di grande talento, eppure non crede alla sua fortuna. Tobias Rothman, premio Nobel per la medicina, ha voluto proprio lei per un grandioso progetto: una ricerca all’avanguardia che potrebbe rivoluzionare la sanità mondiale creando organi sostitutivi per pazienti incurabili. Pia si rende conto che le viene offerta la possibilità di soddisfare la sua ambizione e di contribuire ad aiutare milioni di malati. Ma – soprattutto – partecipare a quello studio così importante potrebbe finalmente farle trovare un po’ di serenità, una tregua ai dolorosi ricordi dei traumi che hanno segnato la sua infanzia. Un giorno però in laboratorio – in un’area che dovrebbe essere di massima sicurezza – accade una tragedia. Che viene subito liquidata come incidente. E ha l’effetto immediato di far cessare la sperimentazione. Pia non può e non vuole accettarlo. Sono tante le domande che le si agitano nella mente… Chi si arricchisce in caso di morte dei pazienti? Chi vuole spegnere la speranza di così tanti innocenti? Sembra proprio che la morte sia diventata un business multimiliardario… Pia non ci mette molto a capire di essere entrata in conflitto con interessi ben più grandi di lei, difesi da criminali senza scrupoli che non esiterebbero un solo istante a eliminarla. E a quel punto non ha scelta: se vuole continuare a vivere deve scoprire la verità, a ogni costo. Cook, maestro indiscusso del medical thriller, ci regala un romanzo attualissimo, dal ritmo mozzafiato, con una protagonista che non si dimentica.

La notte non dimentica, romanzo di Pamela Hartshorne edito da Nord, genere narrativa rosa, ambientazione storica, giallo, data d’uscita 28/03/13.
Una seconda occasione. Per Grace, ricevere in eredità quella grande casa nella tranquilla cittadina di York, lambita dalle limpide acque di un fiume, è un segno del destino, la possibilità di lasciarsi alle spalle le ombre del passato e di ricominciare a vivere. E i primi giorni scorrono sereni, scanditi da piccole faccende quotidiane. Poi, d’un tratto, qualcosa cambia. Più passa il tempo, più Grace si sente inquieta. Prima sono le mele: appaiono nei posti più impensati – nei cassetti della biancheria o sotto il cuscino del letto – e scompaiono altrettanto misteriosamente. Quindi iniziano i sogni, così vividi da sembrare reali. Sogni in cui Grace è un’ingenua fanciulla che vive nel XVI secolo e su cui incombe, inesorabile, una minaccia mortale. Nel sogno, il suo nome è Hawise… 1577. È un rischio, lei lo sa bene. Le ragazze in età da marito non dovrebbero dare appuntamento agli uomini sulla riva del fiume. Ma lei non ha nulla da temere. Francis è un uomo gentile e premuroso, che mai le farebbe del male. Tuttavia, quando si ritrova stesa sul prato umido, avvolta dall’odore pungente delle mele, lei capisce di aver commesso un terribile errore. Il suo nome è Hawise… Come una tela in cui sono intrecciati con magistrale abilità ricordi, misteri ed emozioni, La notte non dimentica racconta la storia di due donne lontane nel tempo eppure sorprendentemente vicine, creando un gioco di specchi che rivela come solo imparando dagli errori del passato è possibile cogliere ciò che il futuro ci offre.

La promessa del plenilunio, romanzo di Riikka Pulkkinen edito da Garzanti, genere narrativa, data duscita 28/03/13.
Dopo il successo internazionale dell’Armadio dei vestiti dimenticati che le è valso l’ingresso nei più prestigiosi circoli letterari del mondo, Riikka Pulkkinen ci regala La promessa del plenilunio, un’opera sorprendente e coraggiosa che l’ha consacrata come nuova voce della letteratura internazionale. Un romanzo che attraverso il personaggio di una donna forte e sensibile racconta una storia di scelte difficili e dilemmi morali, di amore e fiducia. In una notte di plenilunio Anja e il marito sono insieme nella stretta calda di un abbraccio. Lei guarda quegli occhi che anni prima hanno conquistato il suo cuore e che ora a volte la fissano persi e vuoti. La casa con il grande albero in cima al vialetto ha custodito la felicità del loro matrimonio per più di vent’anni. Con accanto la presenza forte e rassicurante del marito Anja ha osservato le stagioni alternarsi sempre uguali e la foresta cambiare lentamente colori e odori. Ora invece è sola: lui rincorre un passato che non ha più contorni nitidi e convive con un presente che non potrà mai più essere lo stesso. Giorno dopo giorno la sua memoria si affievolisce, i suoi ricordi come in un caleidoscopio costruiscono realtà sempre diverse e frammentate. Il marito non riesce a sopravvivere al peso di tutto questo e in quella notte di luna piena le affida la più grande delle responsabilità: ucciderlo per salvarlo. Anja è davanti a un bivio e si chiede quale sia il confine tra giusto e sbagliato, tra un gesto d’amore e un’azione consentita. Le parole sussurrate dall’uomo che ha amato per una vita intera la tormentano. Non è mai stato così difficile per lei decidere se tradire o mantenere una promessa.

Una donna sospesa, romanzo di Silvia Lorenzo edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 28/03/13.
È un agosto torrido a Madrid quando il sergente Rubén Bevilacqua, detto Vila, inquieto investigatore della Guardia Civil con una laurea in Psicologia nel cassetto, viene distolto da una serie di indagini inconcludenti nel mondo della malavita di provincia e convocato nell’ufficio del comandante. Nella Maiorca assediata dai turisti una bellissima ragazza austriaca è stata ritrovata appesa alla trave di una villetta in affitto, completamente nuda e con due proiettili in corpo. I comportamenti oltremodo spigliati e lo stile di vita promiscuo della vittima, dall’evocativo nome di Eva Heydrich, fanno pensare al delitto passionale. E i sospetti si sono subito concentrati su Regina Bolzano, una donna più anziana di lei, sua ultima convivente, che pare essersi volatilizzata. Ma ci sono troppi particolari che non quadrano, per questo il brigadiere del comando locale ha chiesto aiuto a Madrid. E per questo Vila si imbarca per l’isola affiancato da una giovane guardia in seconda, Virginia Chamorro, fresca di Accademia militare, solo apparentemente inesperta e impacciata, che dovrà fingere di essere la sua fidanzata per rendere più efficaci le indagini. Fra locali notturni e villaggi turistici, lussuosi yacht e bettole di quart’ordine, si muove una brulicante umanità di forzati del divertimento vacanziero, isolani che tentano di sbarcare il lunario, ex legionari, mafiosi, yuppie sballati e aspiranti ereditieri senza scrupoli. E ogni volta che la stramba coppia di investigatori in tenuta balneare sembra individuare un potenziale colpevole, si apre una nuova pista…

Figli dello stesso padre, romanzo di Romana Petri edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 28/03/13.
Figli dello stesso padre, ma di due donne diverse, Germano ed Emilio si rivedono dopo un lungo silenzio. Sono diversissimi, accomunati unicamente dall’amore insoddisfatto per il padre Giovanni, una figura possente, passionale ed egocentrica, che ha abbandonato la madre di Germano perché la sua nuova donna aspettava un figlio, Emilio, per poi abbandonare poco dopo anche lei come tutte le altre donne della sua vita. Germano, pur essendo sempre stato il preferito del padre, non ha mai perdonato al fratello piccolo di essere la causa del divorzio dei genitori. Emilio, cresciuto sapendo di essere il figlio non voluto, ha sempre cercato, invano, l’affetto del padre e del fratello. Nei pochi giorni che trascorreranno insieme, le antiche rabbie e il richiamo del sangue riemergeranno furiosi.

Il templare nero, romanzo di Roberto Genovesi edito da Newton Compton, genere romanzo storico e giallo, data d’uscita 28/03/13.
4 luglio 1187. In Terrasanta si consuma uno degli scontri più cruenti tra l’esercito cristiano e quello musulmano. Durante la battaglia dei Corni di Hattin, le truppe del Saladino si impadroniscono della Vera Croce, una delle più preziose reliquie della cristianità. O almeno, questo è ciò che ci racconta la Storia. Ma andò davvero così? Da dove provenivano i cavalieri dalle armature traslucide e senza insegne, che presero in custodia la reliquia, poi dichiarata perduta? A svelare il segreto potrebbe essere un misterioso cavaliere, un templare rinnegato che da piccolo fu incaricato da un crociato morente di custodire per il resto della vita un’insignificante scheggia di legno. La sua pelle è scura e prega Allah, ma porta una croce d’argento al collo. Lo tiene in vita la forza di un sogno, che gli chiede con insistenza di trovare colui che le genti chiamano lo Stupor mundi. Il suo nome è Isaac il Nero e Dio o il destino lo hanno scelto per guidare il manipolo di eroi che combatterà l’ultima, definitiva battaglia in nome della fede.

La loggia nera dei veggenti, romanzo di Fabio Delizzos edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 28/03/13. Dopo il successo di La cattedrale dell’Anticristo, il nuovo grande thriller di Fabio Delizzos. Qual è la missione dell’esercito segreto del Terzo Reich? Mentre nel pieno della seconda guerra mondiale le nazioni sono impegnate a combattere su tutti i fronti, alcuni agenti segreti specializzati nello spionaggio psichico si danno la caccia senza tregua. Una cellula misteriosa, il Panopticon, ha una missione ai limiti dell’impossibile: scoprire se la Wunderwaffe, l’“arma meravigliosa” dei nazisti, esiste davvero, e impossessarsene. Nel frattempo a Roma, uno scrittore costretto a guadagnarsi da vivere come sensitivo si trova suo malgrado coinvolto in questa pericolosa guerra di spie. Si chiama Lio Rol, e a causa dell’esplosione di una mina ha dimenticato molte, troppe cose. Persino di avere una sorella. Ma chi è davvero Lio Rol? Cosa lega sua sorella Sibylla all’Ordine delle SS? Cosa c’entrano i giganti della Bibbia con la bomba atomica, gli dèi sumeri con Atlantide, un romanzo ottocentesco inglese con la loggia nera che opera segretamente nel Terzo Reich? Lio dovrà mettere da parte la macchina da scrivere e cercare una risposta a tutte queste domande. E dovrà trovarla in fretta, se vorrà salvare non solo la propria vita, ma il mondo intero.

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a Marzo 2013:

80 days. Il colore del desiderio, romanzo di Vina Jackson edito da Mondadori, narrativa erotica, data d’uscita 12/03/13.
A che gioco giochiamo?, romanzo di Madeleine Wickham, conosciuta anche come Sophie Kinsella, edito da Mondadori, genere narrativa rosa e chick lit, data d’uscita 19/03/13.
A viso coperto, romanzo di Riccardo Gazzaniga edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Alla fine di un’infanzia felice, romanzo di Gian Mario Villalta edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Anger, romanzo di Isabel Abedi edito da Corbaccio, genere Horror e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Canada, romanzo di Richard Ford edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 06/03/13.
Cartoline dall’inferno, romanzo di Stuart MacBride edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Diario di spezie, romanzo di Massimo Donati edito da Mondadori, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/03/13.
Estate crudele, romanzo di Alessandro Bertante edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Evelina e le fate, romanzo di Simona Baldelli edito da Giunti, genere romanzo storico, data d’uscita 06/03/13.
Figli dello stesso padre, romanzo di Romana Petri edito da Longanesi, genere narrativa, data d’uscita 28/03/13.
Hybrid, romanzo di Kat Zhang edito da Giunti, genere fantascienza per ragazzi, data d’uscita 06/03/13.
I miei sogni nei tuoi, romanzo di Alawiya Sobh edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 05/03/13.
I sotterranei della cattedrale, romanzo di Marcello Simoni edito da Newton Compton, genere giallo storico, data d’uscita 07/03/13.
Il cacciatore di teste, romanzo di Jo Nesbo edito da Einaudi, genere giallo e thriller, data d’uscita 12/03/13.
Il colore del piacere. Eighty days, romanzo di Vina Jackson edito da Mondadori, genere narrativa erotica, data d’uscita 26/03/13.
Il colpevole. Verdetto finale, romanzo di David Ellis edito da Tre60, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
Il cuore se potesse pensare, opera di Sultana Razon edita da Rizzoli, genere autobiografico, data d’uscita 20/03/13.
Il buio dietro di me, opera di Damien Echols edita da Einaudi, genere autobiografico, sociale e criminologia, data d’uscita 05/03/13.
Il giardino delle spezie segrete, scritto da Charlotte Betts, editore Newton Compton, genere romanzo storico, data uscita 14/03/13.
Il gioco segreto del tempo, scritto da Paloma Sanchez-Garnica, editore Piemme, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
Il lupo di Sparta, romanzo di Antonis Antoniadis edito da Longanesi, genere romanzo storico, data d’uscita 14/03/13.
Il mercante di stoffe, scritto da Coia Valls, editore Sperling & Kupfer, genere romanzo storico, data d’uscita 19/03/13.
Il mio paradiso è deserto, romanzo di Teresa Ciabatti edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Il museo delle ombre segrete, romanzo di Elly Griffiths edito da Garzanti, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
Il silenzio del carnefice, romanzo di Jorgen Brekke edito da Nord, genere giallo e thriller, data d’uscita 14/03/13.
Il sole ci verrà a cercare, romanzo di Ramona Ausubel edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 07/03/13.
Il templare nero, romanzo di Roberto Genovesi edito da Newton Compton, genere romanzo storico e giallo, data d’uscita 28/03/13.
Il weekend, romanzo di Peter Cameron edito da Adelphi, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
In caso di morte, romanzo di Robin Cook edito da Sperling & Kupfer, genere giallo, data d’uscita 26/03/13.
Incontri proibiti. La passione, romanzo di Indigo Bloome edito da Newton Compton, genere narrativa erotica, data d’uscita 14/03/13.
Io sono lo straniero, romanzo di Giuliano Pasini edito da Mondadori, genere giallo e mistery, data d’uscita 26/03/13.
L’angelo perduto, romanzo di Javier Sierra edito da Longanesi, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
L’animo leggero, romanzo di Kareen De Martin Pinter edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
L’esperimento, romanzo di Mauro Covacich edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
L’inferno avrà i tuoi occhi, romanzo di Silvia Montemurro edito da Newton Compton, genere giallo, thriller, horror, data d’uscita 14/03/13.
L’ultima volta che l’ho vista, romanzo di Charlotte Link edito da Corbaccio, genere giallo e thriller, data d’uscita 07/03/13.
La fine del giorno, romanzo di Pierluigi Battista edito da Rizzoli, genere autobiografico, data d’uscita 13/03/13.
La gente come noi non ha paura, romanzo di Shani Boianjiu edito da Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
La loggia nera dei veggenti, romanzo di Fabio Delizzos edito da Newton Compton, genere giallo e thriller, data d’uscita 28/03/13.
La memoria incancellabile dei sogni, scritto da Emily Colin, editore Fabbri, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
La notte non dimentica, romanzo di Pamela Hartshorne edito da Nord, genere narrativa rosa, ambientazione storica, giallo, data d’uscita 28/03/13.
La piccola dea della fertilità, scritto da Paul Mesa, editore Pandora, genere narrativa, data d’uscita 12/03/13.
La predestinata, scritto da Simon Toyne, editore Sperling & Kupfer, genere giallo, data d’uscita 19/03/13.
La promessa del plenilunio, romanzo di Riikka Pulkkinen edito da Garzanti, genere narrativa, data duscita 28/03/13.
La rivoluzione della luna, romanzo di Andrea Camilleri edito da Sellerio, genere giallo, mistery e storico, data d’uscita 07/03/13.
Le abitudini delle volpi, romanzo di Arnaldur Indridason edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 21/03/13.
Libro, romanzo di José Luís Peixoto edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/02/13.
Lo strangolatore, romanzo di William Landay edito da Time Crime, genere giallo e thriller, data d’uscita 21/03/13.
Love kitchen. Gli ingredienti magici dell’amore, scritto da Nelson Jenny, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 07/03/13.
Mandami tanta vita, romanzo di Paolo Di Paolo edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Mezzanotte a Pechino, ovvero Il torbido omicidio della Torre delle Volpi, romanzo di Paul French edito da Einaudi, genere giallo e mistery, data d’uscita 12/03/13.
Mi riconosci, romanzo di Andrea Bajani edito da Feltrinelli, genere narrativa, data d’uscita 06/03/13.
Monuments men. Eroi alleati, ladri nazisti e la più grande caccia al tesoro della storia, opera di Robert Edsel edita da Sperling & Kupfer, genere storia, data d’uscita 05/03/13.
Nella vita tutto può cambiare, romanzo di Leslie Daniels edito da Giunti, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Nemmeno il tempo di sognare, romanzo di Pierluigi Porazzi edito da Marsilio, genere giallo e thriller, data d’uscita 20/03/13.
Non so niente di te, romanzo di Paola Mastrocola edito da Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
O la borsa o la vita, romanzo di Eduardo Mendoza edito da Feltrinelli, genere giallo e mistery, data d’uscita 20/03/13.
Ora, scritto da Mattia Signorini, editore Marsilio, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Piangi pure, romanzo di Lidia Ravera edito da Bompiani, genere narrativa, data d’uscita 20/03/13.
Quattro etti d’amore, grazie, romanzo di Chiara Gamberale edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.
Racconti neri, opera di Marco Vichi edita da Guanda, genere racconti, giallo e mistery, data d’uscita 07/03/13.
Risveglio. La trilogia dei sensi, romanzo di Anne Rice edito da Longanesi, genere horror, gotico, fantasy e dark romance, data d’uscita 07/03/13.
Sarà perché ti amo, scritto da Niamh Greene, editore Newton Compton, genere narrativa rosa, data d’uscita 14/03/13.
Due donne, un telefono, un incrocio di storie.
The Selection, scritto da Kiera Cass, editore Sperling & Kupfer, genere fantasy e ragazzi, data d’uscita 12/03/13.
Ti volevo dire, scritto da Daniele Bresciani, editore Rizzoli, genere narrativa, data d’uscita 13/03/13.
Un’amara verità, scritto da Falcone Mario, editore Atmosphere, genere giello e thriller, data d’uscita 13/03/13.
Un bravo padre, romanzo di Noah Hawley edito da Mondadori, genere narrativa, data d’uscita 19/03/13.
Un dolce segreto di primavera, romanzo di Monika Peetz edito da Garzanti, genere narrativa, data d’uscita 14/03/13.
Un rigido inverno, romanzo di David Mark edito da Mondadori, genere gialli e thriller, data d’uscita 12/03/13.
Una coppia perfetta, opera di Joe R. Lansdale edita da Einaudi, genere racconti, giallo e mistery, data d’uscita 05/03/13.
Una donna sospesa, romanzo di Silvia Lorenzo edito da Guanda, genere giallo e mistery, data d’uscita 28/03/13.
Una piccola stella, scritto da John Ajvide Lindqvist, editore Marsilio, genere horror e gotico, data d’uscita 12/03/13.
Yellow birds, scritto da Kevin Powers, editore Einaudi, genere narrativa, data d’uscita 26/03/13.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Commenti disabilitati.