In libreria a Novembre 2012

0

Eccoci giunti a novembre ed anche al nostro terzo appuntamento con tanta voglia di fare sempre di più e questo grazie a voi che avete accolto benissimo questa rubrica.

Speriamo che le uscite di questo mese siano in grado di colmare le aspettative più svariate dei “mangialibri” .

Ricordo che il post non è statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita, ho aggiunto a fine pagina l’elenco dei libri usciti in ordine alfabetico. Si accettano sempre consigli e suggerimenti per migliorare questa rubrica.

Devi tacere per sempre, romanzo di Lisa Unger edito da Giunti, data d’uscita 03/11/12, genere thriller.
Si conoscono tutti nella pittoresca cittadina di The Hollows. È uno di quei luoghi in cui dai del tu al droghiere, la dottoressa è anche la tua vicina di casa e magari è andata al ballo di fine anno con tuo fratello; il poliziotto che ti bussa alla porta era il tipo strafatto d’erba che finiva puntualmente nei guai al liceo. A Maggie questa realtà è sempre stata stretta, ma ora che è una psicologa affermata, ne vede tutti i vantaggi: conoscere il passato dei propri pazienti non può che esserle d’aiuto nel suo lavoro. E quando improvvisamente la fidanzatina di suo figlio svanisce nel nulla, Maggie si affida al suo intuito sottile. Ma fin da subito sono molte le cose che non la convincono: la scomparsa di Charlene sembra richiamare troppo da vicino un caso che diversi anni prima scosse l’intera comunità… e, inoltre, da quando è stato incaricato delle indagini, suo marito – il detective Jones – si comporta in modo strano. In un luogo in cui il passato è sempre presente, nessuno, ma proprio nessuno, può essere al di sopra di ogni sospetto.

L’ironia della scimmia, romanzo di Loriano Macchiavelli edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere Gialli, Thriller, Horror.
Ennesima giornata frenetica per Sarti Antonio, sergente della Questura di Bologna. Appena rientrato da un turno di servizio, ancora in tenuta antisommossa viene convocato d’urgenza dall’ispettore capo: al ricco imprenditore Giulio Messini è stata appena rubata la sua lussuosa jeep Grand Cherokee. Sarti Antonio pensa subito alla nuova fidanzata della vittima, Marcella Carlotti, detta Rasputin, dietro alla quale sta da tempo nella speranza di prenderla con le mani nel sacco. Anzi, sul volante delle troppe auto rubate negli ultimi tempi a Bologna. Ma con la Grand Cherokee del Messini, Rasputin non ha avuto fortuna: sul pianale dell’auto ha trovato una sorpresa che l’ha sconvolta e ora, in una piovosa notte di primavera sui colli attorno a Bologna, telefona a Sarti Antonio per chiedergli aiuto. Non basta. A complicare ulteriormente le cose, l'”Elegante” e indisponente (o così la pensa Sarti) Giulio Messini denuncia il furto di un dipinto, tanto bizzarro quanto sinistro, chiamato La scimmia che ride, di un pittore del Settecento, Francesco Malagoli. Uno strano furto, visto che i ladri hanno preso il Malagoli e ignorato un Guido Reni che vale molto, molto di più. C’è qualcosa, c’è molto che non funziona a Bologna e forse Rasputin potrebbe aiutare il questurino a capirci di più. Ma Rasputin sparisce. Seguendo le sue tracce, Sarti Antonio si trova invischiato nel caso più ingarbugliato e sanguinoso che mai gli sia capitato fra le mani, al punto che gli accade di “passare dall’altra parte”, interrogato come persona informata dei fatti, e rischia addirittura l’arresto. Chi è il misterioso Samir, sospetto terrorista islamico che si accompagna a Rasputin, braccato da due spietati killer? Per quale motivo tutte le piste sembrano condurre alle rovine fantasma de L’Aquila post terremoto? Che legame c’è tra La scimmia che ride e una fantomatica unità commando britannica in azione nei giorni più oscuri del collasso del regime fascista? Che cosa ha portato al coinvolgimento diretto dei Servizi segreti italiani, della CIA e di un misterioso uomo politico? Quale ruolo gioca l’enigmatico, pericoloso Uomochefuma? Un labirinto di crimini del passato e intrighi del presente, le menzogne della politica e i delitti della cospirazione, una città – L’Aquila – che pare non interessi più a nessuno ma le cui macerie sono lì a denunciare le nostre colpe… Un po’ troppo per Sarti Antonio, che non è mai stato un eroe. Loriano Macchiavelli ci regala una nuova grande avventura di Sarti Antonio, sergente, alle prese con il caso più complicato della sua carriera, e scrive pagine che tentano di chiarire, con la fantasia, alcune delle tante, troppe zone buie della nostra storia recente che la realtà non riesce a penetrare.

Miele, romanzo di Ian McEwan edito da Einaudi, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Siamo tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta. La Guerra Fredda è terribilmente calda e la rivoluzione sessuale con la sua invasione di minigonne non contribuisce ad abbassare la temperatura. In una Cambridge agitata dai primi fermenti della contestazione, Serena studia matematica ma riversa le sue ambizioni letterarie in un giornale studentesco dove cura una rubrica editoriale. Scrivendo di libri scopre di essere diversa dalla massa dei suoi coetanei, generalmente orientati a sinistra: recensisce entusiasta Solzenicyn, Milosz, Koestler e tutti gli altri autori che, direttamente o indirettamente, criticano o soffrono la censura del blocco sovietico. Nel frattempo intreccia una relazione con un professore di storia, Tony Canning, cinquantenne, sposato, che fin dai tempi della guerra aveva collaborato con i Servizi inglesi. Insomma: una spia. Sarà lui a introdurre Serena all’interno dell’MI5, il controspionaggio inglese. E cosa c’è di più eccitante per una ragazza romantica, sognatrice e un po’ ingenua che giocare alla spia? Alcuni mesi dopo, a Serena viene affidato un incarico: gestire il finanziamento da parte dei Servizi, attraverso una Fondazione di facciata, di alcuni scrittori, giornalisti, intellettuali “non allineati” all’ideologia egemone ­ socialista, filocomunista o filosovietica ­ dell’intellettualità britannica. Non si tratta di intervenire su ciò che scrivono ma di “facilitargli la vita”, sovvenzionandoli, di modo che possano scrivere e pubblicare i loro testi.

Il mio nome è Nessuno, romanzo di Valerio Massimo Manfredi edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere romanzo storico.
Ulisse, Odysseo, Nessuno: l’uomo dal multiforme ingegno, il mito che solca i mari, l’eroe più formidabile e moderno di tutti i tempi è qui, in queste pagine. E ci parla in prima persona, raccontandosi con tutta l’umanità e il coraggio che lo hanno reso, lungo ventisette secoli, più immortale di un dio. Dalla nascita nella piccola, rocciosa Itaca alla formazione di uomo e di guerriero al fianco del padre Laerte, dalle braccia materne della nutrice Euriclea al vasto mare da navigare sino a Sparta, dalla abbagliante e pericolosa bellezza di Elena all’amore per Penelope, dal solenne giuramento tra giovani principi leali al divampare della tremenda discordia: questo romanzo, primo di due volumi, segue Odysseo fino alla resa di Troia, grandiosa e terribile. Prima ancora che inizi il nòstos – lo straordinario viaggio di ritorno – l’avventura già è costellata di incontri folgoranti, segnata da crisi profonde, dominata dall’intelligenza e dall’ardimento di un uomo capace, passo dopo passo, di farsi eroe. La figura di Odysseo ha avuto lo straordinario destino di “reincarnarsi” infinite volte: i più grandi poeti lo hanno cantato, la sua orma profonda e sempre nuova è riconoscibile nei testi più importanti della letteratura di ogni tempo, a ogni latitudine. Tutti noi abbiamo la sensazione di ricordare da sempre le gesta di Odysseo, ma in questo romanzo, attingendo all’immensa messe di miti che lo vedono protagonista, Valerio Massimo Manfredi porta alla luce episodi e personaggi che non conoscevamo, ci regala la viva emozione di scoprire un intero universo brulicante di uomini, donne, imprese gloriose o sventurate. Ci mostra come accanto a quel personaggio fluisca gran parte dell’epos greco: Alcesti, le fatiche di Herakles, i sette contro Tebe, gli Argonauti, oltre ai due poemi di Omero. Odysseo non si erge solitario tra le ombre di dei e guerrieri, ma il suo intero percorso di formazione, le sue radici familiari, gli epici racconti di cui è nutrito dal nonno- lupo Autolykos e dal padre argonauta, i dialoghi con Herakles e Áias, gli incontri con la misteriosa Athena dagli occhi verdi, ogni dettaglio dà corpo a un racconto profondamente sorprendente. Con assoluto rigore ma anche con una vibrante adesione a questa materia “in continuo movimento”, Manfredi compie la scelta forte di affidare la narrazione proprio a colui che disse di chiamarsi Nessuno: una voce diretta, potente, scolpita nella sua semplicità. Una voce dal fascino assoluto, una storia incalzante come i tamburi di guerra, tempestosa come il mare scatenato da Poseidone, piena di poesia come il canto delle Sirene.

Il dio di Gotham, scritto da Lyndsay Faye, editore Einaudi, data d’uscita 06/11/12,  genere gialli e mistery.
1845. A New York nasce la prima forza di polizia professionale proprio mentre la grande carestia delle patate colpisce l’Irlanda. Due eventi apparentemente non collegati, ma che cambieranno per sempre la storia della città. Timothy Wilde gestisce un bar e sogna di raggranellare i soldi per sposare la ragazza dei suoi sogni, ma un incendio lo lascia sfigurato, senza lavoro e senza casa. Il fratello gli procura un lavoro nella neonata polizia; Timothy lo accetta senza entusiasmo, tanto più quando gli viene comunicato che la sua zona di competenza è il famigerato Sesto Distretto, a due passi dai Five Points, il peggior quartiere della città. Una notte, durante la ronda, Timothy si imbatte in una bambina di dieci anni, in vestaglia e coperta di sangue, che gli racconta una storia improbabile secondo la quale decine di suoi coetanei sarebbero stati uccisi e sepolti nella foresta a nord della ventitreesima Strada. Perplesso e pieno di dubbi, Timothy decide di verificare, e si trova immerso in un crescendo di orrori e di sangue, una serie di omicidi dietro la quale sembra nascondersi un disegno crudele e onnipotente.

Un colpo all’altezza del cuore, romanzo di Margherita Oggero, edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
A Torino, quella mattina, fa un freddo cane e c’è aria di neve. Mentre sta andando a scuola, senza quasi aver tempo di capire cosa accade, la prof Camilla Baudino si ritrova testimone di un brutale regolamento di conti: all’incrocio tra due centralissime vie della città una moto si affianca a un’auto e con un colpo di pistola il centauro uccide il conducente della macchina, per poi sparire nel traffico. Pochi minuti dopo, ad accorrere sulla scena del delitto per dirigere le indagini arriva l’unico poliziotto da cui Camilla avrebbe desiderato tenersi alla larga: il commissario Gaetano Berardi.
Sono trascorsi quasi tre anni da quando Gaetano e Camilla si sono incontrati l’ultima volta, ma il tempo – che a lui ha regalato qualche affascinante ruga in più, mentre a lei la pungente inquietudine per un matrimonio un po’ appannato e le scaramucce con una figlia nella piena adolescenza – sembra non aver sopito del tutto un’attrazione pericolosamente vicina a trasformarsi in amore. Poche ore più tardi, anche la giornata della giovane dottoressa Francesca Gariglio è destinata a prendere una piega inusuale. La polizia rinviene il cadavere di un pensionato, massacrato con una spranga: è un suo ex paziente, uno dei tanti di cui Francesca si prende cura lavorando nelle corsie dell’ospedale di Chivasso, cittadina che fino a quel momento aveva ritenuto sin troppo tranquilla… Ma in effetti tanto tranquillo quello spicchio di pianura nebbiosa non è, se pochi mesi prima la stessa Francesca era convinta di aver assistito a un altro omicidio, del quale però non si è mai riusciti a trovare traccia… Dalla movida dei Murazzi alla provincia sonnacchiosa, tra un marito lontano e un fidanzato distratto, la prof e Francesca si ostineranno a seguire il filo di due indagini sempre più coinvolgenti, fino a correre rischi nient’affatto metaforici. A soccorrerle, solo una tisana dalle virtù miracolose e la loro amicizia: quella tra una donna fatta e una ragazza sulla soglia delle scelte importanti, quell’amicizia ironica e dolce che solo tra due donne può esistere. Con la sua scrittura piena di sapore e di humour, con il suo sguardo partecipe, mai arreso, sulle vite degli uomini e gli infiniti garbugli del cuore, Margherita Oggero dà vita a un romanzo sul valore e la responsabilità racchiusa in ogni nostro gesto quotidiano e ci regala una nuova, attesissima indagine della “profia” investigatrice.

L’innocenza degli oggetti. Il museo dell’innocenza, istanbul, scritto da Orhan Pamuk, editore Einaudi, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Il romanzo narrava l’ossessione amorosa di Kemal per la giovane cugina, Füsun. Ma è un amore contrastato, cosí Kemal, per placare il suo desiderio verso la ragazza che non può avere, inizia a raccogliere ogni oggetto che gliela ricordi: a cominciare ovviamente dall’orecchino perso durante il loro primo incontro amoroso, «il momento più felice della mia vita». Proprio per riconquistare quell’attimo perduto nel tempo, Kemal accumula oggetto dopo oggetto con una compulsività che agli occhi del mondo non può che apparire follia. Al termine del romanzo, Kemal chiederà all’amico scrittore Orhan Pamuk di costruire un museo che raccolga queste memorie: il Museo dell’innocenza. E lo scrittore l’ha fatto, progettando e inaugurando a Istanbul – nel vecchio palazzo dove «abitava» Füsun – il museo di cui questo libro è il catalogo.

Cacciatori di stelle cadenti, scritto da Phillips Gin, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Nella vita di Ren, suo fratello Scott è sempre stato una presenza costante: a volte impalpabile come una canzone nel vento, inafferrabile come una stella cadente; a volte netta e distinta come un’immagine allo specchio. Come il viso di un ragazzo che avrà per sempre diciassette anni: l’età che aveva Scott quando è mancato in un incidente d’auto. Da quel giorno, Ren non ha mai smesso di sentirlo accanto, di parlargli. Di vederlo. E col tempo, diventata archeologa, si è accorta di avvertire intorno a sé anche altre presenze: anime di quei mondi scomparsi che lei cerca di riportare alla luce, di salvare dall’oblio ricomponendoli pezzo dopo pezzo. Sono voci e visioni che la guidano nelle sue ricerche, fino a condurla a un passo da una scoperta fondamentale per la sua carriera, ma che contemporaneamente la allontanano dalla realtà. Mentre affonda le mani nella terra, Ren sogna di attraversare i secoli a ritroso e sparire, almeno per un istante, in quelle antiche esistenze. E intanto è sempre più distaccata, chiusa in se stessa, incapace di ricambiare sentimenti profondi, di aprirsi agli altri. Di raccontare quel dolore che ha segnato irrimediabilmente lei e la sua famiglia. Fino a quando incontra Silas: il primo uomo che sembra riuscire a incrinare quella corazza, la barriera che lei ha innalzato tra sé e il mondo. In lui, Ren scorge la possibilità e la tentazione di un amore vero. E capirà che forse c’è solo un modo per non perderlo: abbandonare i fantasmi del passato e vivere finalmente nel presente.

Non si può morire la notte di Natale, scritto da Enrico Ruggeri, editore Dalai Editore, data d’uscita 06/11/12, genere giallo e mistery.
Giorgio Sala è un uomo che al successo professionale non ha saputo coniugare una vera vita affettiva. La notte di una vigilia di Natale tenta il suicidio sparandosi a una tempia. O almeno così stabilisce l’inchiesta. Giorgio, però, che è sopravvissuto ma è rimasto infermo e momentaneamente incapace di parlare, non è mai stato nemmeno sfiorato dall’idea di uccidersi. E comincia a indagare mentalmente per scoprire chi ha cercato di eliminarlo e perché. I pensieri della sua anima diventano a poco a poco tormentate congetture. La paura, sempre più concreta, è che il colpevole sia uno di famiglia. Le sue personali indagini si tramuteranno così in un doloroso viaggio all’interno della propria esistenza e di quella delle persone che gli stanno vicino.

Il predatore, scritto da Cody McFadyen, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere giallo e thriller.
L’agente FBI Smoky Barrett ha perso il marito e la figlia per mano di un folle omicida. Dopo tre anni, si è rifatta una vita: ha di nuovo un uomo accanto e una ragazzina di cui prendersi cura. Ma la tranquillità è destinata a durare poco. Durante il matrimonio di una collega, una macchina sopraggiunge a gran velocità e, senza neppure fermarsi, scaraventa sul selciato davanti alla chiesa una donna. Ha il capo rasato e porta segni di tortura. Vittima di uno psicopatico che l’ha tenuta segregata per sette anni, è solo una delle tante donne a cui quel sadico, che si fa chiamare Dalì, ha riservato questo trattamento. Ora è a Smoky Barrett che ha lanciato la sfida. E sa benissimo dove colpire, per rendere la sua trappola mortale.

Troppa vita, scritto da Elliott Stephen, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere giallo, thriller, biografie, criminologia.
“Mio padre potrebbe avere ucciso un uomo.” E l’incipit di una memoir che procede attraverso due indagini parallele. Da una parte un avvincente caso di cronaca nera: l’accusa di uxoricidio rivolta a un brillante informatico di nome Hans Reiser, che si proclama innocente, e la contemporanea ammissione di otto omicidi da parte di Sean Sturgeon, amico di Reiser, amante di sua moglie Nina e frequentatore degli stessi locali sadomaso di San Francisco in cui bazzica l’autore. Otto omicidi che non sono minimamente collegati con la morte di Nina e di cui nessuno ha mai sentito parlare. Peccato che non si riescano a trovare riscontri concreti, fattuali, alla spontanea confessione di questo serial killer venuto dal nulla… Dall’altra un’elettrica esplorazione di sé da parte dell’autore, che ha alle spalle una storia altrettanto tormentata, violenta, complicata.

Il collezionista di serpenti, scritto da Jurica Pavicic, pubblicato da Besa, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Un padre dispotico non rinuncia al sogno di una famiglia allargata sotto lo stesso tetto {Secondo piano cielo). Un figlio adulto si confronta dolorosamente con l’invecchiamento e la malattia del proprio genitore (Dieci, nove). Un giovane appassionato di videogiochi viene reclutato in guerra come esperto di una moderna e potente arma militare (Il collezionista di serpenti). Un tifoso invalido di guerra e disoccupato racconta la storia del proprio Paese (La storia del calcio attraverso sette immagini). Un sindacalista esposto a minacce e intimidazioni sostiene le proteste dei lavoratori più deboli che rischiano di essere licenziati (Il cane sepolto). Un poliziotto di provincia si scontra con il fratello criminale (Pattuglia sulla strada). Sono alcune delle emozionanti storie di gente comune raccolte in questo libro che svelano l’anima profonda della Dalmazia, un Meridione autentico e sfuggente allo sguardo distratto del turista spensierato, un angolo del Mediterraneo colmo di esistenze tradite, abbandonate o seppellite di cui sopravvivono solo inquietanti ricordi.

Sulle vie del Brasile, scritto da John Dos Passos, pubblicato da Donzelli, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Rio, San Paolo, la nascita di Brasilia, le favelas, l’architettura modernista, l’incipiente urbanizzazione, e poi l’Ovest impervio, il Rio delle Amazzoni, il Mato Grosso – da nord a sud, da est a ovest, non c’è regione che Dos Passos non abbia visitato e raccontato ai suoi lettori, nei tanti reportage firmati per “Life”, la celeberrima rivista americana, a cavallo di un quindicennio, tra il 1948 e il 1962. Un arco di tempo che vide cambiare il volto del Brasile, alle prese con un rivolgimento economico, politico e sociale che l’avrebbe trasformato nel paese che oggi conosciamo. Ma Dos Passos non è solo un testimone d’eccezione dell’impatto del Brasile con la modernità, è una delle prime penne d’America che si alimenta di una dichiarata empatia con quella terra e soprattutto con i suoi abitanti. Sono infatti proprio loro la principale ricchezza del Brasile. Dai capi di Stato agli imprenditori in ascesa, dagli indiani delle foreste ai lavoratori delle miniere, non c’è incontro che Dos Passos non inscriva nel percorso di espansione su cui il Brasile si è appena incamminato. Ecco perché oggi, mentre il paese si afferma tra le superpotenze mondiali, le pagine di Dos Passos ci svelano l’essenza più recondita e le radici profonde dei mille luoghi e delle mille culture che lo compongono.

Per sempre tuo, scritto da Daniel Glattauer, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genereNarrativa.
Hannes Bergtaler entra nella vita di Judith, single a metà strada tra i trenta e i quarant’anni, trafiggendole un tallone, con la ruota di un carrello in un supermercato affollato. Non passa molto tempo, ed ecco che Hannes spunta nel raffinato negozietto di lampade che Judith gestisce insieme alla giovane assistente Bianca. La riempie di regali, organizza cene romantiche e in breve i due iniziano a frequentarsi assiduamente. All’inizio è tutto perfetto. Hannes, architetto nel fiore degli anni, non è solo il sogno di qualsiasi suocera, ma conquista anche l’intera cerchia di amici di Judith. E lei è più che lusingata all’idea di essere messa sopra un piedistallo da un uomo che non sembra volere altro che compiacerla. Poco a poco, però, Judith comincia a sentirsi sempre più oppressa dalle continue prove d’amore di Hannes, sempre più soffocata dalle sue attenzioni. Si sente chiusa in gabbia, sotto controllo. Tutti i suoi tentativi di cacciarlo dalla propria vita falliscono. Lui la perseguita persino nei sogni, e quando si sveglia è di nuovo lì che l’aspetta per farle del bene. È solo una sensazione di Judith, che non riesce a riconoscere l’uomo perfetto neanche quando ci sbatte contro, oppure Hannes ha davvero un lato oscuro? Un’appassionante storia di amore e di ossessione.

Ischia, scritto da Gianni Mura, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genere Giallo e Mistery.
Torna l’ineffabile ispettore Jules Magrite, con i suoi baffi, le maglie a righe, la passione per i cibi di qualità e i vini d’annata. Torna in Italia con al proprio fianco il fascinoso giudice Michelle Lapierre, conosciuta durante le indagini su un caso sanguinoso: con lei vive una storia d’amore fatta di passione e distanza, abbandono e pudore, tenerezza e disincanto, una di quelle storie d’amore che a volte spiazzano la maturità come lampi tranquilli. La loro vacanza a Ischia – o, come dicono i francesi, “Iscià” – è appena cominciata quando l’omicidio di un giovane rumeno scuote la quiete dell’isola. Magrite non tarda a farsi coinvolgere, anche perché è dal giorno del suo arrivo che Peppe ‘o Francese – meglio noto ai flic come Pépé le Couteau, un personaggio che sembra uscito da un film di Duvivier o di Renoir lo riempie di racconti e confidenze, su di sé e sui suoi compaesani, come se davvero non avesse aspettato altro. E l’ispettore scopre ben presto che, dietro le bougainville, le scogliere e l’acqua limpida, si cela una realtà di gran lunga meno piacevole. E molto pericolosa.

Tutto ha un prezzo, scritto da Lotte Hammer e Soren Hammer, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genere gialli, suspence, thriller.
In Groenlandia, un elicottero sta sorvolando il grande pack. Avanza lentamente, mentre le persone che trasporta osservano la sconfinata distesa bianca sottostante. D’un tratto, qualcuno scorge qualcosa di strano sul ghiaccio, qualcosa che man mano assume contorni sempre più riconoscibili e macabri: il corpo senza vita di una donna. In breve la notizia del ritrovamento del cadavere rimbalza fra tutti i comandi di polizia. Le indagini scattano immediatamente e il capo della Omicidi di Copenaghen Konrad Simonsen viene mandato sul posto insieme a una squadra della Scientifica. La vittima è una giovane infermiera scomparsa da venticinque anni, che è stata prima legata e poi barbaramente soffocata. Ma non è tutto: i particolari dell’omicidio assomigliano fin troppo a un altro caso, un caso che Simonsen non è mai riuscito a dimenticare. Entrambe le donne sono state trovate nude e chiuse in un sacco, con le labbra dipinte di rosso e un pezzo di stoffa in bocca: possibile che si tratti solo di una coincidenza? Spinto dai ricordi e dai sospetti, Simonsen allarga il campo di ricerca. Scoprirà che, prima o poi, il passato torna sempre a galla e che nella vita tutto ha un prezzo, anche i più ferrei principi.

Sarò la tua ombra, scritto da Jeffery Deaver, editore Rizzoli, data d’uscita 07/11/12, genere gialli e thriller.
Kayleigh Towne è una giovane cantante country che con la canzone Your Shadow sta scalando le vette delle classifiche. Ma dopo un innocente scambio di email, un suo fan diventa davvero la sua ombra. Ben presto un pirata informatico e il manager di Kayleigh muoiono assassinati, e la stessa sorte sta per toccare alla sua matrigna. In aiuto della polizia e di Kayleigh arriva Kathryn Dance, l’esperta nella lettura del linguaggio corporeo già impiegata da Lincoln Rhyme nelle sue indagini. E sarà allo stesso Rhyme che Kathryn chiederà di collaborare, per portare alla luce un complotto che va ben al di là della vita di Kayleigh e delle ossessioni dei suoi fan.

I rabdomanti, scritto da Laurence Margaret, editore Nutrimenti, data d’uscita 07/11/12, genre narrativa.
Lo straordinario testamento letterario di una delle voci più celebrate del Canada, maestra di Margaret Atwood, Alice Munro e Mavis Gallant. Il viaggio a ritroso nel tempo di una donna, scrittrice di successo, alla ricerca della verità racchiusa nella memoria. L’infanzia difficile, bambina orfana cresciuta in una famiglia umile; il desiderio di fuga, l’università. Poi l’amore: l’uomo che ha sposato e l’altro, il mezzosangue, il cantastorie. E infine la scrittura, quella rabdomantica ricerca del succo racchiuso dentro la scorza, accesso privilegiato al senso segreto delle cose. La storia di una donna battagliera e orgogliosa, e del suo difficile percorso di autodeterminazione. Un profondo ritratto femminile, amato dal pubblico, celebrato dalla critica, considerato un classico della letteratura canadese.

In una sola persona, romanzo di John Irving edito da Rizzoli, data d’uscita 07/11/12, genere narrativa.
“Sono i nostri desideri a plasmarci. In un minuto scarso di accese, inconfessabili fantasie ho desiderato di diventare scrittore e di fare sesso con Miss Frost, non necessariamente in quest’ordine.” Quando Billy, a tredici anni, entra per la prima volta nella biblioteca della sua cittadina del Vermont, è in cerca di libri su ragazzi che si sono presi “una cotta per la persona sbagliata”: nel suo caso il futuro patrigno Richard, il crudele compagno di scuola Kittredge e la stessa bibliotecaria Miss Frost, statuaria, con le spalle larghe, i bicipiti robusti e un seno da adolescente. Figlio di un crittografo da cui la madre si era subito separata, cresciuto in una famiglia di uomini eccentrici e donne puritane, circondato da un cast di amici, amiche, amanti, travestiti, transgender che rifiutano di farsi incasellare in una categoria o in uno schema, Billy racconta oltre mezzo secolo di avventure tragicomiche alla ricerca di sé (e del padre). Attraverso le sue parole, John Irving mette in scena una toccante epopea sul terrore di essere diversi, sulla profonda verità delle passioni che ci abitano, sulla felice impossibilità di essere altro da sé.

I figli di Baal. La guida rossa, scritto da Costantino Francesco, editore Curcio, data d’uscita 07/11/12, genere fantasy.
Con l’uscita dell’attesissimo gioco per PC Diablo III, ecco un fantasy ispirato alla serie di Diablo, al gioco cult anni ’90 Baldur’s Gate e al mondo D&D/New Age. Un must per le nuove generazioni di appassionati. Questo è il primo capitolo di una trilogia moderna, ambientata nella città senza spaziotempo Aurigard e a New York. Protagonisti sono Jason, Sean e Victoria, tre “aspetti” di un’unica divinità: Baal. Il demone Mephisto impedirà ai ragazzi di riunirsi nell’unico dio che può distruggerlo. Nel libro ci sono anche degli indizi su canzoni famose: chi le riconoscerà, riceverà dei link a YouTube.

La lista di Charlotte, scritto da Brenda Cullerton, editore Meridiano Zero, data d’uscita 07/11/12, genere thriller.
New York. Upper East Side. Charlotte Wolfe è una talentuosa interior designer al servizio di una clientela ricca sfondata. Sa bene che il suo successo le è costato caro. Lavorare per clienti spaventosamente magre, venali e insensibili la sta facendo letteralmente “uscire pazza”. Charlotte si autoinveste così della missione di “sfoltire” le fila di queste mostruose creature affette da SBB (la Sindrome della Birkin Bag, una sorta di gomito del tennista scatenato dalle lussuose borse Hermes). Le terribili donne la stanno scambiando per terapista personale, vomitandole addosso insolubili problemi: mariti infedeli, figli ingrati, scelta del locale più cool per sorseggiare un cocktail ipocalorico. Quando la crisi finanziaria raggiunge il suo picco e le risorse di Charlotte cominciano a languire, la rabbia la spinge ad azzannare le stesse mani fresche di manicure che l’hanno nutrita. A ogni nuovo omicidio, la tensione s’ispessisce e aumentano le probabilità di essere colta in flagrante. Ma chi potrà dubitare dell’insospettabile Charlotte? E potrà fidarsi di Pavel, l’affascinante cliente russo per il quale la violenza non è affatto un mistero?

Guardami, scritto da Jennifer Egan, editore Minimum Fax, data d’uscita 07/11/12, genere narrativa.
Charlotte, modella trentacinquenne dalla carriera in lento declino, ma ancora inserita negli ambienti “in” di Manhattan, resta vittima di un rovinoso incidente stradale da cui esce viva, ma gravemente sfigurata; insieme al nuovo viso regalatole dalla chirurgia plastica deve costruirsi una nuova vita, e scoprirà che farlo nel mondo virtuale è più redditizio che in quello reale. Nel frattempo, nel paesino del Midwest di cui è originaria, una sua omonima, ancora adolescente, comincia una relazione con un insegnante di matematica di origini mediorientali che nasconde un pericoloso segreto. Un investigatore privato sulle tracce di un pr misteriosamente scomparso dalla scena notturna newyorkese farà sì che le storie delle due donne convergano. “Guardami” è un romanzo ambizioso e potente che all’epoca dell’uscita anticipava quasi profeticamente la catastrofe dell’11 settembre e l’avvento dei social network, e che a più di dieci anni di distanza resta una magnifica testimonianza delle doti letterarie della sua autrice.

Il giardino delle pesche e delle rose, romanzo di Joanne Harris edito da Garzanti, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
Il vento ha ricominciato a soffiare. Vianne Rocher lo sa: è un segnale, qualcosa sta per succedere. Quando riceve una lettera inaspettata e misteriosa, capisce che ormai niente può opporsi a quel richiamo. Vianne non ha altra scelta che seguirlo e tornare a Lansquenet, il villaggio dove tutto è cominciato, il paese dove otto anni prima aveva aperto una cioccolateria. Qui, adesso come allora, regnano ancora la diffidenza e i pregiudizi, ma molte cose sono cambiate. Il profumo delle spezie e del thè alla menta riempie l’aria, donne vestite di nero camminano veloci e a capo chino per le viuzze e di fronte alla Chiesa, sulla riva del Tannes, è stato costruito un minareto. All’inizio la convivenza tra gli abitanti e la comunità musulmana era stata tranquilla e gioiosa, ma un giorno tutto era cambiato ed erano iniziate le incomprensioni, le violenze, il fuoco. Il curato Francis Reynaud è disperato e vuole a tutti i costi salvare la sua comunità e tornare all’armonia di una volta. E ha capito che solo una donna può aiutarli, Vianne, l’acerrima nemica di un tempo. Solo lei potrebbe portare la pace, solo lei potrebbe capire gli occhi diffidenti e impauriti delle donne che si celano sotto il niqab. Ma soprattutto solo lei può comprendere l’enigmatica e orgogliosa Inès. Ma non è facile leggere la paura e sconfiggere le ipocrisie e le menzogne che serpeggiano tra le due comunità. Eppure Vianne sa come fare, c’è una vecchia ricetta che potrebbe venirle in soccorso…

L’eredità di Dio, romanzo di James Rollins edito da Nord, data d’uscita 08/11/12, genere avventura.
Terra Santa, estate 1134. Lo cerca da sedici anni. Per recuperarlo, ha sacrificato la sua giovinezza e il patrimonio della sua famiglia. Si è persino travestita da uomo, così da essere ammessa tra i Templari e prendere parte alle crociate. E, alla fine, ha trovato la cripta. Ora l’ultimo ostacolo è un vecchio guardiano, un guardiano che aspetta quel momento da 455 anni… Seychelles, oggi. Lo teme da giorni. Per sfuggirgli, Amanda Gant ha viaggiato sotto falso nome e ha evitato l’occhio indiscreto delle telecamere a circuito chiuso, finché non è salita a bordo di uno yacht al largo delle Seychelles. Lì dovrebbe essere al sicuro. Invece un gruppo di uomini armati prende il comando della barca e rapisce Amanda. Per portarla da lui… Zanzibar, oggi. Lo insegue da ore. Per trovarlo, il comandante Gray Pierce ha girato a lungo fra i tortuosi vicoli della città. E adesso deve convincerlo a collaborare. Perché Tucker Wayne è un ex ranger specializzato in operazioni di salvataggio, e il presidente degli Stati Uniti ha un disperato bisogno d’aiuto: sua figlia Amanda è stata rapita. E non da criminali qualsiasi, bensì dalla Gilda, un’organizzazione sulle tracce di un segreto che la famiglia Gant custodisce da novecento anni. Un segreto di cui Amanda è l’ultima depositaria…

L’atlante di fuoco, scritto da John Stephens, editore Longanesi, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy.
Kate, Michael, Emma hanno visto sparire i loro genitori la notte di Natale e hanno dovuto affrontare pericoli di ogni genere nel disperato tentativo di ritrovarli, perché le loro vite sono legate a tre libri, tre libri magici dai poteri oscuri e fortissimi. Ma i tre fratelli sono rimasti sempre uniti e insieme sono riusciti a cavarsela nelle situazioni più difficili. Ora però Kate è lontana, trasportata nel tempo e nello spazio dal “Libro del tempo” e non può aiutare il fratello sul quale incombe un terribile destino. Michael è infatti il custode del “Libro della vita”, che permette a chi lo utilizza di salvare la vita di altre persone, ma a una terribile condizione: il predestinato dovrà assumere su di sé tutto il dolore delle persone che vuole salvare.

Sindrome da cuore in sospeso, romanzo di Alessia Gazzola edito da Longanesi, data d’uscita 08/11/12, genere mix tra giallo e romanzo rosa.
Chi conosce Alice Allevi sa bene che il suo rapporto con la medicina legale è piuttosto difficile, per non dire conflittuale. Ma quello che nessuno sa è in che modo la pasticciona ma intraprendente Alice è approdata a questa scelta che tante amarezze (e quasi altrettante soddisfazioni) le procura. In questo romanzo la incontriamo ventitreenne, in preda a una vera e propria crisi personale. Come dire alla famiglia che lei non si sente affatto pronta per concludere gli studi in medicina e lanciarsi in una sfolgorante carriera come tutti i suoi cari sognano? Ma poi un brutale omicidio commesso proprio in casa di sua nonna Amalia, vittima la giovane badante russa, scompiglia le carte del suo destino. Perché il medico legale che arriva sul luogo del delitto è un giovane, scostante e bellissimo Claudio Conforti…

Quel che ora sappiamo, scritto da Catherine Dunne, editore Guarda, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
Patrick ha sposato Ella in seconde nozze, dopo la morte della prima moglie Cecilia, che l’ha lasciato con tre bambine da crescere. Il matrimonio è felice, nonostante l’opposizione di Rebecca, la figlia maggiore di Patrick, che non ha mai saputo perdonargli le continue infedeltà a sua madre e che considera Ella solo un’arrivista interessata. Nemmeno la nascita di Daniel, figlio di Patrick ed Ella, smuove Rebecca dalle sue convinzioni. Sarà solo quando il fratellastro, a quattordici anni appena, si toglierà inspiegabilmente la vita, che la famiglia ritroverà l’unità, di fronte alla tragedia.

 

Oceani in fiamme, scritto da Clive Cussler, editore LOnganesi, data d’uscita 08/11/12, genere avventura.
7 dicembre 1941. Durante un’esplorazione in una cavità su un’isoletta al largo delle coste dello stato di Washington, cinque ragazzi fanno una scoperta entusiasmante, bruscamente interrotta dalla notizia dell’attacco a Pearl Harbor. Più di sessant’anni dopo Juan Cabrillo dovrà tornare su quell’isoletta per scoprirne il segreto, che riporta ben più indietro nel tempo, a un’antica spedizione cinese e a una maledizione che dura da oltre cinquecento anni. Il prezzo della sfida, però, potrebbe essere la morte per Juan Cabrillo…

 

Un indimenticabile autunno d’amore, scritto da Milly Johnson, editore Newton Compton, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa rosa.
Le foglie cadono, l’autunno sta arrivando e Juliet Miller ha ancora il cuore dolorante per il suo burrascoso divorzio dopo aver trovato Roger, suo marito, a letto con Hattie, la migliore amica dai tempi del liceo. Tutto ciò che desidera è cambiare vita, per cui compra un appartamento e si mette a cercare un coinquilino con cui dividere le spese. Dopo decine di improbabili candidati, si presenta Floz, una coetanea che profuma di fragola e che per lavoro scrive poesie e frasi per i biglietti d’auguri. Reduce anche lei da una relazione finita male, ha lo stesso desiderio di Juliet di voltare pagina. Tra loro c’è subito sintonia e dopo poche settimane la loro convivenza funziona così bene da poter diventare per entrambe l’occasione giusta per voltare le spalle al passato. Floz, desiderosa di ricevere quell’affetto di cui la vita è stata avara, si lega da subito alla famiglia Miller. Juliet considera Floz un’amica sempre più preziosa, i suoi genitori la trattano come una figlia e persino il loro vecchio gatto fa le fusa quando la vede. Anche Guy, il gemello di Juliet, chef rinomato, non riesce a resistere al suo fascino e si innamora perdutamente di lei. Le circostanze gli impediscono però di manifestarle i propri sentimenti e, quando si sente pronto a farlo, scopre che Floz è ancora presa da una misteriosa vecchia fiamma… Juliet, dal canto suo, sembra non accorgersi della passione segreta che nutre per lei Steve, il migliore amico di Guy, e corre dietro al suo capo, un avvocato immerso nel suo lavoro…

L’enigma dell’impero, romanzo di Damian Dibben edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy.
Viaggiano nel tempo per combattere una setta che vuole cancellare le epoche che hanno segnato il progresso dell’umanità: sono i Custodi della Storia. Il loro «carburante» è l’atomium, un ingrediente raro e prezioso che si sta esaurendo rapidamente e gli agenti devono imbarcarsi in una rischiosa missione per recuperane di nuovo. Non c’è tempo da perdere, perché la potente famiglia Zeld sta progettando una rivoluzione nell’antichità che condannerà l’umanità alla schiavitù. Solo che viaggiare così indietro nel tempo non è alla portata di tutti i custodi, ma solo di pochi eletti. Proprio come Jake Djones, ragazzino londinese del terzo millennio che si ritrova nel cuore dell’antichità, dalle porte dell’Ade alle strade della Roma imperiale, fino al Circo Massimo dove sarà protagonista di una delle corse più incredibili di tutti i tempi…

Chiodo fisso. Le indagini del commissario Berté, romanzo di Emilio Martini edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere giallo e mistery.
C’è chi durante le vacanze di Natale va in montagna (la maggioranza), chi va al mare ( pochi) e chi emigra verso paradisi esotici (i fortunati). Il vicequestore aggiunto Gigi Berté, invece, non sembra volersi identificare con nessuno di questi. Trasferito per ragioni disciplinari da Milano a Lungariva, in Liguria, ha deciso di tornare nella sua metropoli per capire se gli manca davvero. E se si aspettava una sorta di felliniano Amarcord, non immaginava certo di trovarsi catapultato nella Milano della sua giovinezza a causa di un omicidio. Appena arrivato, infatti, Berté incappa nel cadavere di un vecchio amico, uno dei ragazzi delle panchine di piazza Stuparich, con i quali aveva condiviso anni di scuola, di amori, di chiacchierate, di sogni… E benché ufficialmente in vacanza, il commissario non può restare con le mani in mano. Contatta i suoi amici di un tempo e, indagando, si accorge di quante cose possono cambiare in un quarto di secolo. E di quante, invece, resistono inalterate: passioni, ossessioni, proprio quelle da cui Berté prende spunto per i suoi racconti. Perché fanno parte dell’animo umano. Di quello delle vittime e di quello dei colpevoli. Nei libri come nella realtà.

Lord John e una verità inaspettata, romanzo di Diana Gabaldon edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere giallo storico.
Nel pieno della Guerra dei sette anni Lord John Grey, brillante ufficiale dell’esercito inglese e figlio cadetto di un’aristocratica famiglia, si trova a combattere su più fronti: ha appena scoperto che il suo amore segreto lo tradisce, non riesce a venire a capo del mistero che si cela dietro le pagine strappate del diario di suo padre, morto suicida anni prima, e viene catapultato in pieno nella terribile battaglia di Hückelsmay, dove inglesi e prussiani fronteggiano le forze imperiali e francesi. Ferito è costretto a far ritorno a casa, dove riuscirà, con l’aiuto di uno scozzese giacobita, James Fraser, a scoprire che dietro il suicidio del padre in realtà si cela un omicidio commesso da qualcuno che lui conosce bene…

Il profumo delle bugie, romanzo di Bruno Morchio edito da Garzanti, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
La famiglia D’Aste è una delle più in vista della città: una ricchezza antica, continuamente accresciuta grazie all’attività immobiliare e a solide relazioni con i poteri forti del luogo, a cominciare dai politici.
Su tutti, nell’ampia villa con vista sul mare dove risiedono i D’Aste, domina il vecchio patriarca, il nonno Edoardo. Egli ha deciso di puntare tutto sul venticinquenne nipote Francesco: sarà il volto nuovo della famiglia, e a lui viene affidato il risanamento di un’area industriale dismessa. Intanto crescono le tensioni fra Edoardo e i figli: il padre di Francesco, medico insicuro e nevrotico, e la sorella appena tornata da un lungo soggiorno in India. Sono proprio le donne, in casa D’Aste, ad avere un ruolo centrale negli equilibri e nelle faide familiari: la moglie di Edoardo, anziana e malata; sua nuora Rosita, che non essendo «nata bene» resta per sempre un corpo estraneo al clan; e soprattutto Dolores, la fidanzata di Francesco, con la sua leggerezza e la forza seduttiva della sua giovinezza e della sua sensualità. Sarà lei a scardinare l’ipocrisia che ha sempre regolato i rapporti familiari e a far divampare contrasti soffocati troppo a lungo, nell’arco di poche settimane – raccontate attraverso il punto di vista dei tre uomini della dinastia – che conducono a un Natale decisivo per la vita di tutti.

The Familiars. Il segreto della Corona, romanzo di Andrew Jacobson e Adam Jay Epstein edito da Newton Compton, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy per ragazzi.
Una minaccia si è abbattuta sul regno di Vastia: gli umani sono stati privati dei loro poteri magici dopo la terribile maledizione della perfida lepre Paksahara. L’unico modo per rompere l’orribile incantesimo è trovare la leggendaria Corona del Leopardo Bianco, un’antica reliquia perduta da tempo immemorabile. Ma se i maghi non possono disporre della magia, non resta che affidare l’arduo incarico ai loro famigli. In fondo, prima che gli uomini eleggessero re e regine, erano gli animali a governare il paese, facendo incantesimi e miracoli… Il gatto telecinetico Aldwyn, la saccente ghiandaia Skylar e Gilbert, la rana pasticciona, affronteranno quindi un nuovo avventuroso viaggio, che li porterà verso l’Oltre, alla ricerca del prezioso reperto. Insieme scopriranno che l’unico modo per salvare Vastia è seguire le tracce del padre di Aldwyn, scomparso anni prima proprio mentre cercava la Corona. Tra mille insidie e pericolosi nemici, l’ex gatto randagio si troverà così di fronte al suo misterioso passato…

Il giorno che ci incontrammo, scritto da Enfield Lizzie, editore Tre60, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa rosa.
Un giorno come tanti altri diventa il giorno in cui il destino di un uomo e di una donna cambia per sempre. Da anni, ogni mattina, la giornalista Holly Costantine si sveglia accanto al marito, un uomo che lei ormai quasi non riconosce più. Da anni, sempre alla stessa ora, prende il treno da Brighton per recarsi negli uffici della BBC a Londra. Da anni, la vita di Holly viaggia sui binari della routine, noiosi e prevedibili come un brutto film visto troppe volte. Fino al giorno in cui un terribile incidente ferroviario non stravolge la sua esistenza. Al buio, avvolta dal fumo, spaventata e sconvolta, Holly non ce l’avrebbe fatta senza l’aiuto di quello sconosciuto che, in attesa dell’arrivo dei soccorsi, le ha tenuto la mano e l’ha rassicurata sul fatto che tutto sarebbe andato bene. Sono state le sue parole che allora le hanno dato la forza di resistere e che adesso, passate alcune settimane, le danno il coraggio di superare la paura e di riprendere il treno per tornare al lavoro. Ed è lì, sulla solita banchina, che Holly riconosce la voce dell’uomo misterioso che l’ha salvata e decide di presentarsi. Uniti dall’esperienza traumatica che hanno condiviso, e spinti da un’irrefrenabile curiosità, da quel momento i due iniziano a frequentarsi, a conoscersi, a condividere gioie e dolori. Ma presto la situazione rischierà di sfuggire loro di mano, portandoli a fare delle scelte che cambieranno per sempre la loro vita.

I regni di Nashira Vol. 2. Le spade dei ribelli, scritto da Licia Troisi, editore Mondadori, data d’uscita 09/11/12, genere fantasy e ragazzi.
Suo padre Megassa, conte del Regno dell’Estate, l’aveva rinchiusa in un monastero, ma Talitha è fuggita con il fedele schiavo Saiph per far luce su un terribile mistero: i due soli che illuminano il cielo, nascosti dagli immensi alberi che ricoprono Nashira, stanno per subire una trasformazione che porterà il pianeta alla morte. Le sacerdotesse del monastero sono a conoscenza dell’imminente catastrofe, ma proteggono il segreto per non mettere in discussione i fondamenti della loro religione. Talitha e Saiph dovranno combattere da soli fuggendo dalle milizie inviate da Megassa e dalle sacerdotesse, mentre in ogni città e villaggio si moltiplicano le ribellioni degli schiavi, incoraggiati dal loro gesto. Solo un eroe mitico, emerso dalle profondità della terra, potrà aiutarli a cercare una strada per salvare il mondo dalla distruzione…

I custodi della biblioteca, romanzo di Glenn Cooper edito da Nord, data d’uscita 11/11/12, genere Gialli e fantasy.
Il destino di ogni uomo è un segreto sepolto nel silenzio… Il silenzio in cui si sono suicidati gli scrivani di Vectis. Dopo aver compilato la sterminata Biblioteca che riporta il giorno di nascita e di morte di ogni uomo vissuto dall’VIII secolo in poi, la loro eredità è una data: il 9 febbraio 2027. Ma la giovane Clarissa non sa nulla di tutto ciò. Il suo unico pensiero è fuggire. Fuggire da quell’abbazia maledetta, per mettere in salvo il dono più prezioso che Dio le abbia mai concesso. Il futuro dell’umanità è un mistero nascosto tra le pagine di un libro… Il libro in cui è indicato il giorno del giudizio. Mentre il mondo s’interroga su cosa accadrà davvero il 9 febbraio 2027, alcune persone ricevono una cartolina sulla quale ci sono il disegno di una bara e una data: il giorno della loro morte. Proprio come all’inizio della straordinaria serie di eventi che avevano portato alla scoperta della Biblioteca dei Morti. C’è soltanto una differenza: tutte le «vittime» sono di origine cinese. È una provocazione? Un avvertimento? L’ultima verità non è mai stata trovata… Will Piper ha trovato la pace: sa che vivrà oltre il 9 febbraio 2027, e ha deciso di lasciarsi alle spalle l’enigma della Biblioteca di Vectis e la sua secolare scia di sangue. Almeno finché suo figlio non parte all’improvviso per l’Inghilterra e poi sparisce nel nulla. D’un tratto, per Will, ogni cosa torna a ruotare intorno all’origine della Biblioteca dei Morti. Lì dove tutto è cominciato. E dove tutto finirà.

La leggenda del vento. La torre nera, scritto da Stephen King, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa horror e gotica.
Ultimo libro della saga La Torre Nera.
Roland Deschain, l’ultimo pistolero del post apocalittico Medio-Mondo, ha perso la madre in una battaglia contro le forze del male, e crede di non aver fatto tutto il possibile per salvarla. Si mette allora sulle tracce dell’assassino, un feroce mutante chiamato skin-man, accompagnato da Bill, il ragazzino rimasto unico testimone della strage perpetrata dal mostro. Nonostante sia poco più grande di Bill, Roland sente di doverlo proteggere, e comincia a leggergli il Libro di Eld. Quello che sua madre gli raccontava quand’era bambino.

Storie sulla pelle, romanzo di Nicolai Lilin edito da Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere avventura.
Nicolai Lilin, in Educazione siberiana, raccontava di come i tatuaggi fossero un labirinto di simboli attraverso cui si comunicavano informazioni segrete che dovevano rimanere all’interno della comunità criminale. Un tempo i “criminali onesti” si facevano tatuare a mano dal kol’sik, un uomo più saggio degli altri, una specie di sacerdote a cui si confessava la propria vita perché lui la potesse tradurre in un codice cifrato. E cosi i corpi, alla fine, raccontavano delle storie: delle storie che ti portavi addosso per sempre. Nel nuovo libro di Nicolai Lilin, la voce narrante del giovane Kolima ci accompagna alla scoperta dell’universo ormai scomparso e dimenticato degli anziani criminali siberiani, raccontando le avventure di un ragazzo che tenta di avvicinarsi alla tradizione del tatuaggio e fa i conti con le sue regole rigide e misteriose. Proprio nel momento in cui avviene il drammatico distacco tra il mondo degli anziani e quello dei giovani, sullo sfondo caotico e violento del grande cambiamento che ha travolto la periferia sovietica dopo il crollo del Muro di Berlino, al crepuscolo del grande impero.

La casa rossa, romanzo di Mark Haddon edito da Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa.
Richard è un medico di successo su cui incombe la possibile accusa di negligenza professionale. Louisa, la seconda moglie, è una ragazza giovane che fatica a tenere a bada Daisy, la figlia egocentrica e prepotente. Angela soffre di depressione, mangia in maniera compulsiva e non distingue il mondo dei sogni da quello reale. Suo marito, Domenic, ha una relazione extraconiugale sul lavoro e viene scoperto dal figlio Benjy, che ne parla con il fratello maggiore Alex. Quando, alla fine del romanzo, i pregiudizi verranno ribaltati e i conflitti sanati, i personaggi potranno tornare alle proprie case. Cambiati, forse. Quello che, attraverso un virtuosistico caleidoscopio di punti di vista, Mark Haddon regala al lettore è, sí, il ritratto severo e contraddittorio di una famiglia infelice (e quindi infelice a modo suo), ma anche la storia di come si può, nonostante tutto e tutti, diventare una famiglia felice. E addirittura una famiglia felice a modo proprio.

I due soldati, scritto da Anders Roslund e Borge Hellstrom, editore Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere Gialli e thriller.
Leon Jensen e Gabriel Milton hanno diciannove e diciotto anni. Sono cresciuti insieme a Råby, sobborgo­ghetto di Stoccolma: un vero paradiso per chi vuole farsi strada con la forza delle armi. Leon si trova nel carcere di Aspsås, dove sta scontando una condanna per spaccio e dove continua a smerciare droga con l’aiuto esterno di Gabriel e di Wanda, la ragazza diciassettenne dell’amico. Con l’aiuto della sua banda riesce a evadere e a prendere in ostaggio un’ispettrice penitenziaria, che finisce per uccidere durante la fuga. Parte così una gigantesca caccia all’uomo, dagli esiti imprevedibili: in prima fila, l’ispettore Ewert Grens che aveva arrestato il padre di Leon, e che ora, a diciotto anni di distanza, vede riaffiorare un passato costellato di violenza e miseria.

Venti racconti allegri e uno triste, scritto da Mauro Corona, editore Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa.
Dopo aver raccontato i momenti drammatici che hanno marchiato la sua infanzia in un libro parzialmente autobiografico, Mauro Corona abbandona i toni più cupi per passare a una narrazione più agile e leggera. “Basta drammi, disgrazie e morti ammazzati”, esiste un tempo per alleviare l’animo dal dolore, per recuperare storie antiche perdute tra i boschi, racconti veri che l’autore ha ascoltato e raccolto in giro, a Erto e dintorni. Momenti di vita di montagna e di paese che diventano aneddoti, episodi esilaranti, addirittura miti e leggende da tramandare alle generazioni future. Storie come quella di Rostapita, Clausura e Santamantiglia, riuniti per ammazzare il maiale ma troppo ubriachi per riuscire a farlo, o come quella di don Chino, prete in gioventù affascinante ora anziano e acciaccato tanto da non riuscire a inerpicarsi per benedire la casa più arroccata del paese, quella di Polte che, per ripagarlo del mancato servizio, quasi lo ammazza lanciandogli addosso una forma di formaggio. Espedienti, soluzioni per guadagnarsi in qualche modo la vita, storie bizzarre e anche un po’ magiche che non mancano di far riflettere, ma soprattutto: “roba da ridere, in un mondo che non sa più ridere”.

No easy day, opera di Mark Owen e Kevin Maurer edita da Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere biografie, epistolari.
Primo maggio 2011: il Re del Terrore è morto. Osama bin Laden, l’uomo che per un decennio ha tenuto l’Occidente nella morsa della paura, è stato ucciso. Per la prima volta la più importante ed eclatante operazione di intelligence degli ultimi anni viene raccontata attraverso le clamorose rivelazioni di uno dei diretti protagonisti, un ex appartenente al Team Six dei SEAL (le forze speciali della Marina statunitense) che per primo ha fatto irruzione nell’ultimo rifugio di Bin Laden. Sotto lo pseudonimo di Mark Owen, l’autore ripercorre la sua esperienza nei corpi speciali, a comiciare dall’agognato ingresso nei SEAL, passando per il salvataggio del capitano Richard Phillips, rapito dai pirati somali nell’Oceano Indiano, fino alla guerra ai talebani sulle montagne afghane e all’assalto del compound di Abbottabad, in Pakistan, dove si nascondeva il leader di al Qaeda. Per due settimane gli uomini della squadra vengono addestrati ad affrontare il compito più importante della loro vita: la caccia a Bin Laden, nell’operazione denominata Lancia di Nettuno. Per Owen e i suoi compagni il successo della missione, oltre che dovuto alla partecipazione a centinaia di operazioni in tutto il globo, è frutto di anni di addestramento durissimo, teso a portare ai limiti massimi la resistenza psicofisica, una preparazione che consente loro di affrontare qualsiasi genere di evento e di imprevisto, qualsiasi tipologia di nemico. Il raid nel quartier generale segreto di Bin Laden è raccontato nei minimi dettagli con un ritmo da togliere il fiato, dall’incidente con l’elicottero che avrebbe potuto compromettere la missione e costare la vita a Owen fino alla comunicazione radio che conferma la morte del loro obiettivo. In No Easy Day, Mark Owen conduce i lettori dietro le linee nemiche insieme a uno dei più straordinari corpi d’élite del mondo, offrendoci l’unico resoconto in prima persona di una delle loro missioni più spettacolari.

Pazze di me, scritto da Federica Bosco, editore Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
Andrea è un trentenne precario che vive con la madre, le sorelle, la nonna e la badante. Il padre se n’è andato una notte come un ladro, così lui è rimasto prigioniero di un gineceo di cui si sente responsabile. E talmente avvitato nei suoi sensi di colpa che non è mai riuscito a farsi una vita, tutte le sue relazioni a un certo punto sono finite proprio perché era sempre troppo disponibile nei confronti della famiglia. Di fatto conosce talmente bene le donne e talmente le teme che non riesce a crescere ed emanciparsi. Finché incontra Giulia, una veterinaria a cui porta il cane di casa: se lui è femminile, lei è un vero maschio. Una donna diversa da tutte quelle che ha conosciuto fino a ora, forse quella che lo costringerà a crescere una volta per tutte e diventare un uomo. In “Pazze di me” Federica Bosco, con la leggerezza e l’ironia che la caratterizzano, dipinge in maniera magistrale il senso di smarrimento del trentenne maschio italiano.

La svolta, scritto da Connelly Michael, editore Piemme, data d’uscita 13/11/12, genere gialloe thriller.
Un nuovo caso del detective Harry Bosch. Un nuovo sconvolgente thriller di Michael Connelly.
Mickey Haller, avvocato della difesa da vent’anni, riceve dal procuratore della contea di Los Angeles l’insolita richiesta di guidare l’accusa in un caso di omicidio. Jason Jessap, dopo ventiquattro anni trascorsi in carcere per il brutale assassinio di una ragazzina, sta per essere scagionato grazie a un recente esame del DNA. Un caso che scuote l’opinione pubblica, abilmente manovrata da Clyve Royce, difensore di Jessap, che cerca di far passare il suo cliente per una vittima del sistema. Convinto invece della sua colpevolezza, Haller accetta l’incarico, ma vuole accanto a sé il detective Harry Bosch, per scovare le prove che consegnino definitivamente alla giustizia il criminale. Insieme, i due tenteranno di far luce su un caso dai complessi risvolti politici e personali. Perché entrambi, al momento, hanno una sola certezza: il killer ucciderà ancora.

Il club di Meryl Streep, scritto da March Mia, editore Piemme, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
Isabel, 31 anni, pensava che il suo fosse il matrimonio perfetto, almeno fino a quando, grazie a un biglietto anonimo, scopre che il marito ha un’altra e tutto il suo mondo va in pezzi. Non le resta che fuggire lontano, in un luogo che ha cercato per anni di dimenticare, ma che in fondo è l’unica vera casa che abbia mai avuto. È qui, nel B&B sulle coste del Marne gestito da sua zia Lolly, che ritrova sua sorella June e sua cugina Kat. Nonostante abbiano vissuto insieme per molti anni, le tre donne non sono mai riuscite a essere davvero amiche e non hanno mai condiviso nulla che non fosse la stanza a tre letti che è rimasta come l’hanno lasciata. Sarà l’appuntamento del venerdì sera con i film interpretati da Meryl Streep, l’attrice preferita di Lolly, a portarle ad aprirsi per la prima volta condividendo i segreti più intimi, e a scoprire che cosa desiderano davvero. Una storia tenera e coinvolgente che fa rivivere le emozioni dei più grandi film di Meryl Streep, da La mia Africa a I ponti di Madison County, da il diavolo veste Prada a Mamma Mia!

44 Charles Street, scritto da Danielle Steel, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
Distrutta per essersi lasciata con il fidanzato, Francesca non è pronta a rinunciare anche alla grande e vecchia casa nel Village dove abita. Ma l’unica soluzione per continuare a pagare il mutuo è trovare degli inquilini. Così a vivere con lei arrivano Marya, una famosa che chef rimasta vedova da poco, Eileen, una giovane e ingenua insegnante appena approdata a New York, e Chris, un designer affascinante, separato e con un figlio. Tra nuovi inizi e grandi amori, sulla casa in Charles Street tornerà presto a splendere il sereno. E per Francesca e i suoi inquilini sarà come aver trovato una nuova famiglia.

La doppia vita dei numeri, scritto da Erri De Luca, editore Feltrinelli, data d’uscita 14/11/12, genere narrativa.
Fratello e sorella passano l’ultimo dell’anno assieme. Si scambiano faticosi ricordi, cenano, sotto gli occhi discreti di Italia, la domestica. Lui si augura che la sera si consumi velocemente, ma la sorella vuole che il rituale sia rispettato per intero. Con la tombola. E per la tombola appaiono i genitori. Solo così si può giocare. Tutta la narrativa di De Luca proviene da un ascolto. Questo testo teatrale, in particolare, proviene dalle serate di festa della sua famiglia d’origine, quando si allestiva la tombola e accadeva il prodigio di “estrarre dal canestro dei numeri una folla di storie in una lingua mista”. Ma a differenza dei fantasmi di Eduardo, ineludibile pietra di paragone, i fantasmi di De Luca “sono invece pronti a farsi convocare, a giocare una partita a tombola, seduti alla tavola dei vivi”.

Regalo di nozze, romanzo di Andrea Vitali edito da Garzanti, data d’uscita 15/11/12, genere narrativa.
Ercole Correnti ha ventinove anni, tra qualche giorno si sposa, dopo cinque anni di fidanzamento. In una calda domenica d’agosto, mentre sta andando a pranzo dalla mamma, sul lungolago vede una Fiat 600 bianca. È uguale alla macchina sulla quale lui aveva fatto il primo viaggio della sua vita, vent’anni prima. Con mamma Assunta, papà Amedeo e soprattutto lo zio Pinuccio. Indimenticabile, quella gita, come lo zio Pinuccio. “Nato gagà”, come diceva sua sorella Assunta. Ma anche insuperabile cacciaballe, raccontava di essere mediatore d’affari per i grandi produttori di seta del comasco. Grazie ai suoi mirabolanti racconti, era in grado di affascinare qualunque femmina gli capitasse a tiro. Ma anche un po’ misteriosa, quella gita: Ercole ne riuscirà a scoprire i retroscena solo vent’anni dopo, in quell’afosa domenica di fine agosto.

Frammenti di buio, scritto da Steve Mosby, editore Tre60, data d’uscita 15/11/12, genere gialli e thriller.
Il passato ritorna, sempre.
1977. In un tiepido pomeriggio di settembre, una bambina appare dal nulla sulla spiaggia della tranquilla cittadina di Faverton. Tra le mani, stringe una borsetta che contiene solo un fiore: un fiore nero. Nel corso della sua lunga carriera, il detective Sullivan ha indagato su vari casi di persone scomparse, eppure non ha mai dovuto affrontare una situazione tanto singolare: la piccola non ricorda il proprio nome e non sa da dove viene, ma poi inizia a raccontare la sua storia, una storia che segnerà il poliziotto per il resto della vita…
Oggi. È sempre stata la sua figura di riferimento, ed è per essere come lui che Neil Dawson ha deciso di diventare uno scrittore. Ma ora che il padre si è suicidato – senza lasciare nessun biglietto, nessuna spiegazione –, le sue certezze sono andate in frantumi. L’unico modo per esorcizzare il dolore è capire il motivo di quel gesto e, mentre è impegnato a mettere ordine tra le sue carte, il giovane scopre un vecchio romanzo, intitolato Il fiore nero…
Anche Hannah Price ha da poco perso il padre, uno stimato detective della polizia, del quale lei ha seguito le orme, nella speranza di essere all’altezza della sua memoria. E l’occasione giusta per dimostrare il proprio valore è l’indagine sul suicidio di un famoso scrittore. Interrogando Neil, infatti, Hannah intuisce che quella morte potrebbe nascondere una verità insospettabile. Ma l’unico modo per svelarla è portare alla luce un passato oscuro che nessuno vuole ricordare e un segreto sconvolgente che, per decenni, ha ossessionato chiunque ne sia venuto a conoscenza…

La profezia della torre nera, romanzo di David Chandler edito da Newton Compton, data d’uscita 15/11/12, genere gialli e thriller.
In un’epoca lontana e dimenticata Malden è un ladruncolo da bassifondi, che ha cominciato a rubare per sopravvivere. Nato e cresciuto tra i vicoli stretti e bui della città di Ness, è sempre riuscito a cavarsela, grazie alla sua furbizia e a un innato talento per arrampicarsi sui muri. Il ragazzo però ha un grosso debito con il capo della confraternita di ladri e criminali che imperversa a Ness, e quindi, quando due misteriose figure lo agganciano, proponendogli un affare che gli permetterà di procurarsi in un colpo solo tutto il denaro di cui ha bisogno, non esita a cogliere al volo l’occasione. Solo dopo aver accettato scopre di essere solo una pedina di un disegno più ampio: dovrà infatti rubare la corona del signore di Ness, custodita in una torre piena di insidie e sorvegliata da centinaia di guardie. Una missione molto pericolosa, che potrebbe cambiare per sempre non solo il suo destino, ma anche le sorti del regno…

Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico, opera di Luis Sepúlveda edita da Guanda, data d’uscita 15/11/12, genere narrativa per bambini.
A Monaco, Max è cresciuto insieme al suo gatto Mix, con cui ha raggiunto un legame molto profondo. Raggiunta l’indipendenza dai genitori, Max va a vivere da solo portandosi dietro l’amato gatto. Il suo lavoro, purtroppo, lo porta spesso fuori casa e Mix, che sta invecchiando e perdendo la vista, è costretto a passare lunghe ore in solitudine. Ma un giorno senta provenire dei rumori dalla dispensa e intuisce che dev’esserci un topo… Un’altra grande storia di amicizia nella differenza, che divertirà e commuoverà più generazioni di lettori, perché questa è la magia di Luis Sepúlveda.

Il bassotto e la regina, scritto da Melania G. Mazzucco, editore Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere narrativa.
Platone è un bassotto dal pelo lungo e la coda a pennello. Un cane da salotto, di quelli nati per fare compagnia agli uomini. A Yuri, per esempio, studente di filosofia “con gli occhiali sempre appannati”. Ma durante le vacanze Yuri segue Ada su una nave da crociera, lasciando il bassotto alle cure del portiere. E proprio nella solitudine della notte di Natale avviene per Platone l’incontro che gli cambierà la vita. Nella cantina del palazzo, il Tatuato nasconde scatoloni pieni di animali di contrabbando: scimmie, iguane, serpenti a sonagli, una vecchia tartaruga leopardo di nome Leo, e lei, la Regina, un’elegante levriera afghana, giovanissima, “poco più che un gomitolo di neve”. Per Platone è il colpo di fulmine. Ma il cuore della Regina è altezzoso, e neanche le canzoni che il bassotto intona giorno e notte per tenerle compagnia riescono a sedurla. A raccontarci questa storia tenera e profonda, dal suo osservatorio speciale tra le foglie di un albero, un pappagallo che conosce tutte le lingue del mondo, e tutte le pieghe dell’anima. Una favola per chi crede che niente è impossibile.

Madame Sbatterflay, scritto da Luciana Littizzetto, editore Mondadori, data d’uscita 20/11/12, genere satira ed umorismo.
Ci deve essere un motivo per cui Luciana Littizzetto è la comica più letta d’Italia. Forse perché nessuno, come lei, riesce a mettere a fuoco i nostri grandi difetti e le nostre piccole debolezze. Perché nei suoi monologhi sono ugualmente nudi il re e tutti i suoi sudditi. “L’uomo che si spoglia davanti alla donna rimane da sempre uno spettacolo della natura, è come vedere un gatto che cade nella tazza del cesso. Fa ridere e tenerezza insieme. Allora: finché c’è da levarsi camicia o T-shirt se la cavano tutti. Sembra che nuotino nella polenta, ma ne vengono a capo senza infamia. E soprattutto senza lode. Tranne i pirla che provano a levarsi la camicia senza sbottonare i polsini. Op op, tric trac, un attimo e restano ammanettati da soli. E quando tocca alla parte sotto che vengono a galla i problemi. C’è quello che se vede che c’è del chupa in arrivo non fa che calarsi braghe e mutande fino alle caviglie. Trac. Si pela da solo come una banana. Peccato solo che sotto le caviglie si forma un cocktail di mutande jeans scarpe e calze tutto saldato insieme dal quale lui non ne viene mai più fuori. Una specie di piedistallo. Lui comincia a saltellare come quelli che fanno la corsa nei sacchi. Un giocatore di Subbuteo. Passa da superfigo a supercretino in un nanosecondo.”

Da quando a ora, opera di Giorgio Faletti edita da Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere Romanzi autobiografici. Nel campo sterminato del possibile, ognuno è una frase, ognuno è una canzone, ognuno è un romanzo. Un libro autobiografico in cui l’autore di “Io uccido” si mette a nudo. Con ironia e candore. Con umorismo e tenerezza. Due Cd musicali incisi per la prima volta. In “Quando” Faletti intrerpeta le sue canzoni già portate al successo da altri. In “Ora” propone dodici canzoni del tutto inedite.

 

 

Il ricatto, romanzo di Anne Holt edito da Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere giallo e mistery.
Il quinto caso della detective Hanne Wilhelmsen si apre con una scena raccapricciante. Nel salotto dell’elegante abitazione del procuratore generale di Oslo, Sigurd Halvorsrud, viene rinvenuto il corpo di una donna. Si tratta della moglie di Halvorsrud, decapitata con una spada da samurai. Halvorsrud sostiene di essere innocente ma di conoscere il nome di chi ha compiuto quel gesto. Peccato che la polizia scopra che l’uomo si è suicidato tempo prima gettandosi da un ponte. Sigurd Halvorsrud finisce in carcere. Nel frattempo, Evald Bromo, un noto giornalista finanziario, è perseguitato da un uomo che ha scoperto le sue frequentazioni dell’ambiente pedofilo. E di lì a poco anche quest’uomo sarà ucciso, nello stesso modo della moglie di Halvorsrud. Emergono altre prove contro il procuratore. Una sola persona crede nella sua innocenza. Questa persona è Hanne Wilhelmsen.

A nudo per te, romanzo di Sylvia Day edito da Mondadori, data d’uscita 20/11/12, genere Romanzi erotici.
Lei è Eva Tramell, giovane neolaureata che sta per iniziare il suo primo lavoro in un’importante agenzia pubblicitaria a Manhattan. Lui è Gideon Cross, carismatico e affascinante uomo d’affari, proprietario dell’agenzia e del lussuoso palazzo in cui entrambi lavorano. Quando si incontrano, l’attrazione tra loro è istantanea e irresistibile, di quelle che non lasciano scampo. Gideon desidera Eva sopra a ogni cosa, ma rifiuta qualunque coinvolgimento sentimentale, perché non vuole mescolare sesso e amore. Eva, dal canto suo, è travolta da una passione che non pensava avrebbe mai provato, ma non accetta di farsi trattare come un semplice oggetto del desiderio o una trattativa d’affari da portare a termine rapidamente e con successo, cosa a cui lui è abituato da sempre. Entrambi devono fare i conti con un passato difficile e tormentato, e quando inizia a farsi strada un sentimento più profondo, le barriere che hanno faticosamente costruito negli anni per proteggersi rischiano inevitabilmente di crollare. Sullo sfondo della New York sfavillante dell’alta finanza, dove apparenza e ricchezza contano più di ogni altra cosa, Eva e Gideon sono costretti a mettersi totalmente in gioco e a lasciarsi andare alla loro ossessione. A nudo per te è il primo romanzo della Crossfire Trilogy che ha raggiunto subito i vertici delle classifiche americane e inglesi, diventando in pochissime settimane un bestseller internazionale. Una storia unica e indimenticabile, un mix esplosivo di erotismo e seduzione: A nudo per te è questo e molto di più.

Ora o mai più, scritto da Nadine Gordimer, editore Feltrinelli, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Sudafrica del dopo apartheid. Jabu e Steve hanno vissuto in prima linea la Lotta al vecchio regime, pagando con il carcere e la clandestinità un impegno politico che è un imperativo morale. Lei nera, zulu, cresciuta in un villaggio tribale, lui bianco di famiglia benestante, Jabu e Steve abbracciano la differenza e si sposano quando ancora i matrimoni misti sono illegali. Ma come riconciliare l’esperienza di una normalità prima impensabile con la realtà di una giovanissima democrazia afflitta da povertà, violenza, tensioni sociali e già inquinata da corruzione, scandali e giochi di potere? Accettare la disillusione degli ideali e scegliere l’emigrazione è davvero l’unica soluzione percorribile? E in questa nuova realtà, come riconciliare le scelte private con l’impegno politico?

Deviazione, scritto da Luce D’Eramo, editore Feltrinelli, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Lucia è una giovane donna di origini borghesi che, figlia di un sottosegretario della Repubblica di Salò, è vissuta in Francia, alimentando attraverso la lontananza, i miti del fascismo dentro i quali è cresciuta. Non solo, ora è convinta che fra le tante menzogne seguite sul nazifascismo ci siano anche i campi di sterminio. Decide di verificare in prima persona e si reca, come lavoratrice volontaria, a Dachau sicura di poter smentire quelle che riteneva calunnie sulle modalità di trattamento dei “lavoratori” da parte del grande Reich di Hitler. È allora che comincia una discesa agli inferi, complessa, violenta, che legge l’orrore, lo assume in sé e sembra addirittura “scontarlo”. Luce D’Eramo ripercorre con Lucia un tracciato di formazione che è stato il suo, un tracciato che tuttora, soprattutto ora (accecati da ogni sorta di revisionismo), suona come avventura della coscienza, testimonianza e grido di allarme. Deviazione è una storia che guarda in faccia il Male e l’orrore, e che disegna un destino non ancora concluso, tutto ancora confitto nella violenza liberatoria di ogni possibile “deviazione”.

Tutti i miei desideri, scritto da Harvey Jonathan, editore Elliot, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Jodie McGee è cresciuta a Liverpool, circondata dall’affetto dei suoi genitori e dalla simpatia di suo fratello minore Joey. Al liceo si è fidanzata con il ragazzo dei sogni solo per scoprire, però, il giorno stesso del matrimonio, che lui è bisessuale e che la tradisce già da tempo proprio con il suo adorato fratellino… Tutto ciò in cui Jodie credeva, tutti quelli che pensava fossero i suoi desideri, in un attimo vengono distrutti. I giorni e le settimane passano, Jodie resta in camera sua incapace di reagire. Fino a quando la sua ex insegnante di recitazione la convince ad andare a Londra per provare a fare l’attrice, come sognava quando era ancora un’adolescente e l’amore era lontano. Così, nonostante si presenti truccata in modo imbarazzante al provino, Jodie viene accettata nella scuola di teatro più prestigiosa di Londra. E sebbene non parli mai con nessuno del proprio passato, tutto all’inizio sembra andare per il meglio, prima o poi per lei inizierà una brillante carriera teatrale. Eppure le cose vanno in modo diverso: una pubblicità che non avrebbe dovuto vedere nessuno la proietta nelle case dell’intera nazione. Il primo risultato è che Jodie viene espulsa dalla scuola. Il secondo è che le viene offerta una parte nella fiction televisiva preferita da sua madre e dalla maggioranza del pubblico femminile inglese. Ma, nonostante il successo, che arriverà presto e in modo del tutto inaspettato, forse Jodie non ha ancora capito chi è davvero, e quali sono realmente i suoi desideri.

Principio di precauzione, romanzo di Matthieu Jung edito da Bompiani, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Pascal è un agente finanziario quarantenne. Siamo nel 2004, i giornali francesi traboccano di sconvolgenti notizie di cronaca, che parlano di adolescenti che massacrano i genitori per futili motivi. Di figli Pascal ne ha due, Manon di dodici anni e Julien di sedici. Quest’ultimo è la spina nel fianco di Pascal. Sta vivendo la crisi della sua età, ma anche Pascal la vive, a modo suo, concependo l’idea fissa che il ragazzo frequenti cattive compagnie, possa diventare violento, esattamente uno dei tipi a rischio di cui la cronaca nera fornisce documentati profili. E poi non c’è solo Julien a creare problemi, a far decollare i timori: anche il lavoro ci si mette di mezzo, nella forma di una possibile prossima fusione della banca in cui Pascal lavora con un gruppo italiano. E non è ancora finita: c’è anche un collega, Lionel Ruszczyk, che tormenta il nostro eroe con la sua rozza propaganda antiaraba, ma soprattutto con i racconti volgari e maschilisti delle sue imprese erotiche – racconti che hanno spesso come protagoniste femminili ragazzine poco più grandi di sua figlia Manon! La ciliegina sulla torta è infine l’abitazione di Pascal. Fuori Parigi, lontano dal posto di lavoro. Un vero disastro. È così che la paranoia si fa strada, e una moglie che finisce disoccupata non migliora certo la situazione. Si attende un evento o una reazione risolutiva. Ma attenzione: a questo punto non potrà essere nulla di “normale”, nulla di borghesemente pacifico. Perché la paura è troppa… Il romanzo di una promessa della narrativa francese: un libro genialmente sgradevole, divertente ed esagerato, che sbeffeggia il mito della sicurezza e il terrore della diversità, come forse mai si era fatto prima in un romanzo di oggi.

Adventus Antichristi, scritto da Comi Armando, editore Imprimatur, genere romanzo storico e thriller, data d’uscita 21/11/12.
Praga, 1363. Il ritrovamento di una profezia sconvolge la vita di un uomo, che decide di ritirarsi in un convento per penetrare i velami del futuro. Ma qualcosa glielo impedisce: un numero appare dal nulla sul muro a infittire il mistero della profezia e a gettare sul convento l’ombra dell’Anticristo. Strani segnali compaiono improvvisamente nella notte… e il frate e i suoi allievi vengono sospettati di eresia. Roma è senza papa, il Sacro Romano Impero è all’inizio del suo lungo autunno, lo spettro della fine dei tempi ammanta gli ultimi anni del Medioevo. Come può una leggenda blasfema trasformarsi in eresia?

Immagina la gioia, scritto da Vittoria Coppola, editore Lupo Editore, data d’uscita 22/11/12, genere narrativa.
L’inquietudine fa di Eva una giovane donna schiva ma curiosa del mondo, abituata ad esprimere la propria creatività nella scrittura e a mascherare la fragilità sotto l’abbigliamento colorato che sceglie con attenzione quasi maniacale. Cresciuta nella adorata Mira e nel calore di una famiglia siciliana, tra le marmellate di nonna Annina ed esperienze di viaggio, a dispetto di tali certezze Eva nutre un’intima lesione affettiva che la rende gelosa di Pietro, il fratello minore che – dieci anni dopo di lei – ha allietato i genitori con la sua attesissima nascita.
Contrariamente alla sorella, il ragazzo ha un carattere solare, sostenuto da una sfrenata passione per il calcio e arricchito dal primo amore adolescenziale. Forse è anche la percezione di questa sua forza interiore a suscitare in Eva un bisogno quasi competitivo di riscatto, il desiderio di riuscire a completare il suo romanzo, a trovare il colpo di scena, il finale perfetto che convinca un editore a pubblicarlo. È nella casa avita di Sciacca, su suggerimento di nonna Annina, che la ragazza cerca la giusta ispirazione per portare a termine la sua fatica.
Ma la vita spariglia le carte e nel giro di pochi mesi la realtà si impone sulle fantasie e sul tranquillo scorrere del tempo, mentre nuove presenze e vecchi segreti spuntati da cassetti polverosi aprono gli occhi e il cuore di Eva.
Dall’autrice di Gli occhi di mia figlia un’altra storia familiare, una vicenda di unione autentica, fatta di parole non dette e verità dolorose che fanno crescere.

Micro, romanzo di Michael Crichton edito da Garzanti, data d’uscita 22/11/12, genere avventura.
Honolulu, Hawaii. Negli uffici deserti della Nanigen Enterprise, una società che si occupa di microtecnologie mediche, regna il silenzio. Tutto sembra in ordine. Se non fosse per tre cadaveri stesi sul freddo bianco pavimento sterile. Sul loro corpo non ci sono segni di lotta, solo dei piccolissimi ma profondi e letali tagli. L’unico indizio trovato sul luogo del delitto è un minuscolo robot, quasi invisibile all’occhio umano, dotato di una sottile lama. La polizia brancola nel buio. Quello che tutti ignorano è che nella foresta hawaiana la Nanigen Enterprise nasconde una base segreta, chiamata Tantalus. Qui è in corso un esperimento biologico rivoluzionario dagli scopi poco puliti che coinvolge milioni di nuovi microrganismi e centinaia di migliaia di batteri mai studiati prima. I dirigenti della Nanigen sono pronti a uccidere chiunque metta i bastoni tra le ruote a questo investimento miliardario. Ma per testare le loro scoperte hanno bisogno della collaborazione di sette entomologi dell’università di Harvard, capitanati da Rick Hutter, esperto di veleni derivati dagli insetti e Danny Minot, studioso dei rapporti di potere nel mondo animale. Una volta che gli scienziati sono approdati alla base Tantalus, si trovano a dover fronteggiare una natura sorprendentemente ostile e pericolosa. La foresta è piena di tranelli e ogni ramo, ogni radice che si insinua nel terreno nascondono minacce mortali, pronte a sopraffarli…

Incontri proibiti. La seduzione (Destined to Play), scritto da Indigo Bloome, editore Newton & Compton, data d’uscita 22/11/12, genere narrativa erotica.
Questo primo romanzo fa parte della Avalon Trilogy che comprende Destined to Play (pubblicato in Australia a Luglio 2012), Destined to Feel (uscito a Settembre 2012) e Destined to Fly (previsto per Maggio 2013)
Un gioco eccitante e perverso, oltre ogni inibizione. Per quarantotto ore l’unica guida saranno i sensi.
La psicologa Alexandra Blake arriva a Sydney per tenere un ciclo di conferenze sulla stimolazione visiva e il suo impatto sulla percezione. A metterle ansia però non è l’idea di dover presentare il proprio lavoro di fronte a centinaia di persone, bensì la prospettiva di ciò che verrà dopo: quella sera, dopo anni, finalmente rivedrà il dottor Jeremy Quinn, suo ex amante ora divenuto ricercatore di successo. L’uomo, che le ha dato appuntamento all’Hotel Intercontinental, la invita nella sua suite di lusso e, dopo un paio di bicchieri di champagne, le propone di trascorrere con lui il resto del fine settimana. Alexandra è combattuta, ma finisce per cedere al fascino magnetico del dottor Quinn, dimenticando i suoi obblighi di moglie e madre: per le successive quarantotto ore sarà sua. Jeremy le requisisce il cellulare, e in cambio di un’esperienza sessuale che si annuncia irripetibile le impone due condizioni: che si lasci bendare, affidandosi completamente a lui, e che non faccia domande. Alexandra non riesce a resistere e accetta tutte le regole del gioco, senza sapere che potrebbe diventare molto pericoloso…

Il segreto del Santuario, romanzo di Ted Dekker edito da Newton Compton, data d’uscita 22/11/12, genere gialli e thriller.
Danny Hansen, dopo aver compiuto una serie di efferati delitti con l’intenzione di liberare il mondo dal male, ora sta scontando una condanna per duplice omicidio in un penitenziario di massima sicurezza, il Santuario. Ma Danny è divorato dai sensi di colpa ed è determinato a trascorrere il resto della vita senza ricorrere alla violenza, anche se sopravvivere in un carcere con uno spietato codice di comportamento non è facile: non si può mai abbassare la guardia, neppure per un attimo. Quando Renee – la donna che ama e per la quale si è macchiato di sangue – riceve un macabro regalo accompagnato da oscure minacce, i suoi buoni propositi capitolano. Coinvolti da un misterioso nemico in un gioco molto pericoloso, Renee e Danny finiranno per mettere a rischio la loro stessa vita. Se Renee perde, Danny morirà. E il conto delle vittime è destinato a salire. Ted Dekker al suo meglio: Il segreto del Santuario è un thriller potente, unico e sorprendente, da un autore che ha venduto 5 milioni di copie nel mondo.

Capodanno in giallo, opera di Esmahan Aykol, Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami, Data d’uscita 22/11/12, genere Giallo e Mistery, antologie.
Gli investigatori più popolari dei «gialli» Sellerio e il Capodanno. La sfida, o la scommessa è quella di provare la personalità dei protagonisti: quanto sono capaci, per così dire, di una vita autonoma in cui la realtà della loro esistenza non sia solo lo sfondo delle imprese criminologiche. I racconti di questa raccolta hanno per protagonisti alcuni degli investigatori più popolari dei «gialli» Sellerio, e precisamente: Salvo Montalbano da Vigàta, il commissario di Andrea Camilleri; il pensionato Amedeo Consonni, il dilettante del crimine che agisce nella Casa di Ringhiera immaginata da Francesco Recami; Rocco Schiavone, poliziotto tormentato dei noir di Antonio Manzini (un nuovo romanzo uscirà presto per i nostri tipi); Kati Hirschel, libraia turco-tedesca che ne combina di tutti i colori qui e là per la fascinosa Istanbul, venuta dalla penna della scrittrice turca Esmahan Aykol; l’elettrotecnico Enzo Baiamonte che risolve delitti di quartiere nella Palermo di Gian Mauro Costa; Massimo il Barrista del BarLume, investigatore dalla linguaccia pronta del toscano (e si vede) Marco Malvaldi. Eroi che in questo volume animano con le loro storie una specie di officina di scrittura. L’editore, in continuità con un analogo progetto dell’anno scorso (Un Natale in giallo, Sellerio 2011), ha chiesto agli autori di scrivere un racconto a soggetto. Soggetto: un Capodanno dell’investigatore. La sfida, o la scommessa è quella di provare la personalità delle loro creature: quanto sono capaci, per così dire, di una vita autonoma in cui la realtà della loro esistenza non sia solo lo sfondo delle imprese criminologiche. Viceversa, in questi racconti, una giornata tipica – per quanto, come il Capodanno rivelatrice sul piano psicologico, anzi proprio per questo – diventa l’interesse primario della narrazione mentre un delitto accade e un’inchiesta si sviluppa.

Ai piani bassi, scritto da Margaret Powell, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/123, genere narrativa.
Il libro che ha ispirato la serie tv Downton Abbey. Le memorie ironiche e sulfuree di una cuoca che osserva l’esistenza dorata in una grande magione aristocratica negli anni Trenta. Un documento unico, diventato subito caso editoriale, ora riscoperto ovunque grazie alla serie tv. «Il mondo diviso tra i saloni scintillanti e i piani bassi della servitú, come in Quel che resta del giorno, la lotta di classe a colpi di tazze di tè. Chi ama il cinema elegante di James Ivory, i libri di Jane Austen, le grandi saghe familiari in cui, dietro l’apparente tranquillità, serpeggia l’inquietudine, non si perda Downton Abbey, serie rivelazione dell’anno che agli Emmy Awards ha sconfitto la lodatissima Mildred Pierce». (la Repubblica).

Gli innamoramenti, scritto da Javier Marias, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
Un romanzo sull’amore – a partire dal titolo – anche se, già dalle prime righe, si intuisce che anche la morte – violenta, imprevista, enigmatica – vi giocherà un ruolo decisivo. Maria Dolz lavora in una casa editrice: poco più che trentenne è però già soffocata dalla routine. Ogni mattina, prima di entrare in ufficio, fa colazione sempre nello stesso bar: lì, giorno dopo giorno, osserva (o forse, meglio, spia con una dedizione ai limiti del voyeurismo) una coppia di innamorati. La loro felicità appare così compiuta e serenamente perfetta da regalare anche a Maria la forza necessaria per sopravvivere all’impatto col muro dell’abitudine. Ma un giorno i due, marito e moglie, non si presentano: l’uomo è stato ucciso, forse da uno squilibrato, “accoltellato per confusione e senza una causa”. Comincia cosi un percorso attraverso la città ­ Madrid, il quartiere Serrano in particolare ­ alla ricerca di qualcosa che spieghi l’inspiegabile. Ma quello che soprattutto troverà Maria è il disorientamento, il terrore che segue la scomparsa di una persona amata, anche quando quella persona era praticamente una sconosciuta.

Diario d’inverno, scritto da Paul Auster, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
In nessun altro libro Paul Auster era stato tanto spietato. Forse perché questa volta si tratta di arrivare alla verità, quella più nascosta, quella più amara, senz’altro quella più dolorosa. La verità su se stessi. Entrato nell’inverno della vita, Auster ripercorre le stagioni precedenti passando in rassegna ciò che il tempo gli ha lasciato in eredità, a cominciare dalle cicatrici che i giorni gli hanno scritto sul corpo. Non lascia fuori niente, lo scrittore di Brooklyn, mettendosi a nudo con una sincerità tanto straziante quanto salvifica: ogni cicatrice, ogni segno gli ricorda i pericoli (quando ha distrutto la macchina tornando da una vacanza, quando è stato colpito in testa da un vicino con un rastrello), i piaceri (la sua costante passione per le donne), il dolore (i litigi con i compagni), i turbamenti (il primo rapporto sessuale in un bordello) che ha vissuto. Come uno speleologo dell’esistenza, Auster scende dentro se stesso e capisce – e il lettore con lui – che ogni discesa dentro di sé è anche un viaggio nel tempo. Alla fine di questo diario che suona come una confessione, allo scrittore rimangono soltanto domande: quante ore ha passato con la moglie, quante abbracciando i figli, quante con la penna in mano, ma, soprattutto, quante gliene rimangono ancora?

Cartagena. Gli ultimi della Tortuga, scritto da Valerio Evangelisti, editore Mondadori, data d’uscita 27/11/12, genere avventura storica.
1697. Imponenti flotte tornano a solcare il mar dei Caraibi. Re Luigi XIV è impegnato nell’ennesimo conflitto che ha svuotato le casse dello Stato e per trovare i fondi necessari a concludere la guerra dei Nove Anni, decide di tentare l’assalto di Cartagena, una delle città più ricche dell’impero spagnolo di oltremare. A capo della spedizione c’è l’ammiraglio De Pointis, consapevole che per uscire vittorioso da quella folle impresa deve chiedere l’aiuto della Filibusta. Ma l’unico in grado di radunare i leggendari Fratelli della Costa, sparsi sulle montagne dell’isola di Hispaniola, è il governatore Ducasse, ex negriero, gran farabutto d’animo nobile e avventuriero impavido. La presa di Cartagena vedrà crescere la tensione tra De Pointis e Ducasse, tra Fratelli della Costa ed esercito regolare fino a un emozionante, inatteso colpo di scena finale, dove ogni partita lasciata in sospeso nel corso della “trilogia dei pirati”, nata con “Tortuga” (2008) e cresciuta con “Veracruz” (2009), verrà definitivamente chiusa.

Giallo panettone, antologia di racconti scritta da vari artisti, editore Mondadori, data d’uscita 27/11/12, genere gialli.
Una vendetta terribile e a lungo meditata perché non lasci alcuna traccia: inviti la tua vittima a bere un caffè, lasci gorgogliare la caffettiera e poi aspiri il liquido scuro con una siringa. Perché un’iniezione di caffè nel cuore è letale, ma non lascia alcuna traccia, ed è il modo migliore per iniziare un nuovo anno… Un concorso culinario che scatena rivalità selvagge, fino all’omicidio di uno dei partecipanti: e la chiave per risolvere il caso ­ mentre sull’Appennino bolognese cade la neve ­ sta nascosta nella teglia di lasagne della vittima… Otto racconti gialli, otto racconti natalizi, otto racconti che hanno al centro un cibo, un sapore. Dalla focaccia ligure alle costine di maiale, dal Brasile a Modena, una raccolta molto appetitosa “cucinata” con sapienza da maestri del giallo italiano.

Vipera. Una storia del commissario Ricciardi, scritto da Maurizio De Giovanni, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere giallo mistery.
Napoli, 1932: manca una settimana alla Pasqua. Al “Paradiso”, esclusiva casa di tolleranza nella centralissima via Chiaia, la prostituta più famosa è ritrovata morta. Maria Rosaria, detta Vipera, vanto e principale attrazione del bordello per la sua straordinaria bellezza, è stata soffocata con un cuscino. L’ultimo cliente sostiene di averla lasciata ancora viva, il successivo di averla trovata già morta. Al commissario Ricciardi, che ha il dono terribile di vedere i morti ammazzati e ascoltare le loro ultime parole, il fantasma di Vipera ripete: “il mio frustino, il mio frustino”. L’oscura frase potrebbe riferirsi al soprannome dell’ultimo cliente, l’ambulante di frutta e verdura Peppe ‘a frusta, o ai gusti sessuali di Alfonso, il commerciante di arredi sacri con tendenze sadomasochiste che ha scoperto il cadavere. Ma molti sono i personaggi che ruotavano intorno alla donna e potevano avere un motivo per ucciderla: avidità, frustrazione, invidia, bigottismo. Mentre la primavera accende i sensi e la Quaresima li avvilisce, il commissario Ricciardi si districa nel dedalo di strade e menzogne di una Napoli indimenticabile, ritratta con la potenza narrativa a cui la scrittura di De Giovanni ci ha abituati.

Lentamente fra le tue braccia, romanzo di Katherine Pancol edito da Dalai, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
La ricerca del grande amore. Quello vero, l’unico, il solo che ci sorprende e ci afferra proprio quando non ce l’aspettiamo. Angelina si trova improvvisamente davanti l’amante perfetto. Un giorno, una porta, una mano che si posa sulla sua per aiutarla ad aprirla, un ascensore, due occhi scuri penetranti, un sorriso carezzevole e la vita cambia, ti spinge a «buttarti su di lui, a perderti nel suo calore, a mangiarlo». Ma quest’uomo così buono, così pronto ad amare, così palesemente innamorato, è davvero reale o si tratta invece dell’amante ideale, dell’eterno mito che tutte le donne sognano? In Lentamente fra le tue braccia, Katherine Pancol dichiara senza paura l’amore per l’amore. Talvolta può sgomentare oppure avvincere, ma, dopotutto, i romanzi d’amore sono fatti per questo.

La casa della notte. Il manuale del novizio, scritto da P. C. Cast e Kim Doner, editore Nord, data d’uscita 29/11/12, genere narrativa horror e gotica.
Essere la prima Somma Sacerdotessa novizia della storia è una responsabilità enorme e, spesso, mi capita di affrontare situazioni terribili. Ogni tanto devo capire da sola quale sia la soluzione giusta per risolvere i guai che ci stanno piovendo addosso in questo periodo. Altre volte, però, posso contare sul prezioso consiglio delle Somme Sacerdotesse che mi hanno preceduto nel corso dei secoli. Se non avessi conosciuto le straordinarie gesta di Cleopatra, sovrana d’Egitto e potentissima vampira, non avrei spezzato l’incantesimo che Neferet aveva lanciato sui novizi della Casa della Notte; senza gli insegnamenti di Ulisse, Consorte della Sacerdotessa Circe, non sarei sopravvissuta alla morte di Heath. E devo tutto al Manuale del Novizio, il volume che raccoglie l’intero sapere della società vampira. Oltre a svelare le nostre origini, questo libro aiuta i novizi a comprendere cosa succede nel momento in cui ricevono il Marchio, li accompagna durante il processo della Trasformazione e spiega loro come officiare i principali riti dei vampiri. E poi è pieno di documenti unici e illustrazioni bellissime, parola di Zoey Redbird!

La rivincita delle mogli, scritto da Anna Lou Weatherley, editore Newton Compton, data d’uscita 29/11/12, genere narrativa rosa.
Borse e scarpe firmate, vacanze esotiche, interventi estetici, carte platinum: viste dal di fuori, le vite di Imogen, Calgary e Yasmin, tre amiche che abitano nell’esclusivo quartiere londinese di Chelsea, sembrano perfette. Ma la vita, anche nei quartieri alti, non è soltanto fatta di coppe di bollicine e lussuosi divani. Imogen, bellissima ex modella, ha sposato un uomo manipolatore e autoritario, Calgary, che un tempo dirigeva riviste femminili glamour, ha dovuto rinunciare alle sue ambizioni per amore e ora è costretta a chiudere un occhio sulle scappatelle del marito, mentre l’esuberante party-girl Yasmin mantiene un sospetto e inquietante riserbo sulla propria vita di coppia, come se nascondesse un segreto inconfessabile… Tra pranzi a base di tartine e champagne e shopping sfrenato, le tre donne si rendono conto che ci sono cose che il denaro non può comprare né risarcire e decidono di unire le forze per vendicarsi dei loro dispotici uomini. L’audace piano porterà alla luce scandali e bugie, con conseguenze scioccanti e impreviste, ma Imogen, Calgary e Yasmin sono pronte ad andare fino in fondo e a rischiare ogni cosa pur di riprendere in mano il loro destino. Uomini, tremate…

Il segreto del bosco. Night School, romanzo di C.J. Daugherty edito da Newton Compton, data d’uscita 29/11/12, genere Fantasy e gotico.
Allie Sheridan è a pezzi. Va male a scuola, il fratello è scappato di casa ed è appena stata arrestata per l’ennesima volta. Anche i genitori ne hanno abbastanza e sono determinati a mettere la parola fine ai suoi comportamenti ribelli. Per allontanarla dalle amicizie pericolose e metterla in riga una volta per tutte, decidono di iscriverla a un collegio per ragazzi difficili, la Cimmeria Academy. Una scuola decisamente sui generis, con un regolamento molto rigido e dalla quale sono banditi cellulari, televisione e computer. Gli studenti della Cimmeria Academy sono uno strano gruppo di ragazzi particolarmente dotati, privilegiati ma anche indisciplinati e Allie si sente subito a suo agio tanto da fare amicizia con alcuni di loro. C’è Carter, affascinante ma dalla pessima reputazione; la fragile Jo, destinata a diventare la sua migliore amica, e Sylvain, un inquietante ragazzo francese a cui nessuno riesce a dire di no. Ma il collegio la notte si anima e apre le sue porte alla Night School, una società segreta le cui attività sono un mistero per molti studenti… Si susseguono episodi inquietanti fino alla morte di una ragazza al ballo d’estate, ed è proprio allora che Allie comincia a capire che la scuola nasconde dei segreti inimmaginabili. Anche i suoi genitori sono coinvolti in qualcosa di poco chiaro e le hanno mentito sul quel posto e sulla scomparsa del fratello. Ma perché? Di chi può realmente fidarsi? E cosa accade davvero alla Cimmeria Academy, quando cala la notte?

Jack Reacher. La prova decisiva, scritto da Lee Child, editore Longanesi, data d’uscita 29/11/12, genere giallo.
Venerdì, le cinque del pomeriggio. Sei spari esplodono improvvisi in una cittadina di provincia dell’Indiana. Sei colpi di fucile su una folla inerme, in una piazza del centro. Persone qualsiasi, gente che va a far spese o che sta tornando a casa per godersi il week-end. A terra cinque corpi senza vita: quattro uomini e una donna. Chi è stato? Perché? Domande che sembrano trovare risposta quando, poche ore dopo, viene arrestato un ex cecchino dell’esercito, James Barr. Le prove contro di lui sono schiaccianti, inequivocabili, eppure lui sostiene che abbiano preso la persona sbagliata, e chiede una sola cosa: “Trovatemi Jack Reacher”. Ma Jack Reacher è un uomo molto difficile da trovare. Dal giorno del congedo, l’ex maggiore della polizia militare vagabonda per il Paese, fedele solo a verità e giustizia. All’insaputa di tutti, però, dalle spiagge di Miami è già partito per l’Indiana: non tanto per aiutare James Barr, ma per onorare una promessa fatta quattordici anni prima e inchiodarlo definitivamente. La prima edizione di questo romanzo è uscita presso Longanesi nel 2008 col titolo “La prova decisiva”.

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a novembre 2012:

44 Charles Street, scritto da Danielle Steel, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
A nudo per te, romanzo di Sylvia Day edito da Mondadori, data d’uscita 20/11/12, genere Romanzi erotici.
Adventus Antichristi, scritto da Comi Armando, editore Imprimatur, genere romanzo storico e thriller, data d’uscita 21/11/12.
Ai piani bassi, scritto da Margaret Powell, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/123, genere narrativa.
Cacciatori di stelle cadenti, scritto da Phillips Gin, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Capodanno in giallo, opera di Esmahan Aykol, Andrea Camilleri, Gian Mauro Costa, Marco Malvaldi, Antonio Manzini, Francesco Recami, Data d’uscita 22/11/12, genere Giallo e Mistery, antologie.
Cartagena. Gli ultimi della Tortuga, scritto da Valerio Evangelisti, editore Mondadori, data d’uscita 27/11/12, genere avventura storica.
Chiodo fisso. Le indagini del commissario Berté, romanzo di Emilio Martini edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere giallo e mistery.
Da quando a ora, opera di Giorgio Faletti edita da Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere Romanzi autobiografici.
Deviazione, scritto da Luce D’Eramo, editore Feltrinelli, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Devi tacere per sempre, romanzo di Lisa Unger edito da Giunti, data d’uscita 03/11/12, genere thriller.
Diario d’inverno, scritto da Paul Auster, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
Frammenti di buio, scritto da Steve Mosby, editore Tre60, data d’uscita 15/11/12, genere gialli e thriller.
Giallo panettone, antologia di racconti scritta da vari artisti, editore Mondadori, data d’uscita 27/11/12, genere gialli.
Gli innamoramenti, scritto da Javier Marias, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
Guardami, scritto da Jennifer Egan, editore Minimum Fax, data d’uscita 07/11/12, genere narrativa.
I custodi della biblioteca, romanzo di Glenn Cooper edito da Nord, data d’uscita 11/11/12, genere Gialli e fantasy.
I due soldati, scritto da Anders Roslund e Borge Hellstrom, editore Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere Gialli e thriller.
I figli di Baal. La guida rossa, scritto da Costantino Francesco, editore Curcio, data d’uscita 07/11/12, genere fantasy.
I rabdomanti, scritto da Laurence Margaret, editore Nutrimenti, data d’uscita 07/11/12, genre narrativa.
I regni di Nashira Vol. 2. Le spade dei ribelli, scritto da Licia Troisi, editore Mondadori, data d’uscita 09/11/12, genere fantasy e ragazzi.
Il bassotto e la regina, scritto da Melania G. Mazzucco, editore Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere narrativa.
Il club di Meryl Streep, scritto da March Mia, editore Piemme, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
Il collezionista di serpenti, scritto da Jurica Pavicic, pubblicato da Besa, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Il dio di Gotham, scritto da Lyndsay Faye, editore Einaudi, data d’uscita 06/11/12, genere gialli e mistery.
Il giardino delle pesche e delle rose, romanzo di Joanne Harris edito da Garzanti, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
Il giorno che ci incontrammo, scritto da Enfield Lizzie, editore Tre60, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa rosa.
Il mio nome è Nessuno, romanzo di Valerio Massimo Manfredi edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere romanzo storico.
Il predatore, scritto da Cody McFadyen, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere giallo e thriller.
Il profumo delle bugie, romanzo di Bruno Morchio edito da Garzanti, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
Il ricatto, romanzo di Anne Holt edito da Einaudi, data d’uscita 20/11/12, genere giallo e mistery.
Il segreto del bosco. Night School, romanzo di C.J. Daugherty edito da Newton Compton, data d’uscita 29/11/12, genere Fantasy e gotico.
Il segreto del Santuario, romanzo di Ted Dekker edito da Newton Compton, data d’uscita 22/11/12, genere gialli e thriller.
Immagina la gioia, scritto da Vittoria Coppola, editore Lupo Editore, data d’uscita 22/11/12, genere narrativa.
In una sola persona, romanzo di John Irving edito da Rizzoli, data d’uscita 07/11/12, genere narrativa.
Incontri proibiti. La seduzione (Destined to Play), scritto da Indigo Bloome, editore Newton & Compton, data d’uscita 22/11/12, genere narrativa erotica.
Ischia, scritto da Gianni Mura, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genere Giallo e Mistery.
Jack Reacher. La prova decisiva, scritto da Lee Child, editore Longanesi, data d’uscita 29/11/12, genere giallo.
L’atlante di fuoco, scritto da John Stephens, editore Longanesi, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy.
L’enigma dell’impero, romanzo di Damian Dibben edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy.
L’eredità di Dio, romanzo di James Rollins edito da Nord, data d’uscita 08/11/12, genere avventura.
L’innocenza degli oggetti. Il museo dell’innocenza, istanbul, scritto da Orhan Pamuk, editore Einaudi, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
L’ironia della scimmia, romanzo di Loriano Macchiavelli edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere Gialli, Thriller, Horror.
La casa della notte. Il manuale del novizio, scritto da P. C. Cast e Kim Doner, editore Nord, data d’uscita 29/11/12, genere narrativa horror e gotica.
La casa rossa, romanzo di Mark Haddon edito da Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa.
La doppia vita dei numeri, scritto da Erri De Luca, editore Feltrinelli, data d’uscita 14/11/12, genere narrativa.
La leggenda del vento. La torre nera, scritto da Stephen King, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa horror e gotica.
La lista di Charlotte, scritto da Brenda Cullerton, editore Meridiano Zero, data d’uscita 07/11/12, genere thriller.
La profezia della torre nera, romanzo di David Chandler edito da Newton Compton, data d’uscita 15/11/12, genere gialli e thriller.
La rivincita delle mogli, scritto da Anna Lou Weatherley, editore Newton Compton, data d’uscita 29/11/12, genere narrativa rosa.
La svolta, scritto da Connelly Michael, editore Piemme, data d’uscita 13/11/12, genere gialloe thriller.
Lentamente fra le tue braccia, romanzo di Katherine Pancol edito da Dalai, data d’uscita 27/11/12, genere narrativa.
Lord John e una verità inaspettata, romanzo di Diana Gabaldon edito da Corbaccio, data d’uscita 08/11/12, genere giallo storico.
Madame Sbatterflay, scritto da Luciana Littizzetto, editore Mondadori, data d’uscita 20/11/12, genere satira ed umorismo.
Micro, romanzo di Michael Crichton edito da Garzanti, data d’uscita 22/11/12, genere avventura.
Miele, romanzo di Ian McEwan edito da Einaudi, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
No easy day, opera di Mark Owen e Kevin Maurer edita da Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere biografie, epistolari.
Non si può morire la notte di Natale, scritto da Enrico Ruggeri, editore Dalai Editore, data d’uscita 06/11/12, genere giallo e mistery.
Oceani in fiamme, scritto da Clive Cussler, editore LOnganesi, data d’uscita 08/11/12, genere avventura.
Ora o mai più, scritto da Nadine Gordimer, editore Feltrinelli, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Pazze di me, scritto da Federica Bosco, editore Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa rosa.
Per sempre tuo, scritto da Daniel Glattauer, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genereNarrativa.
Principio di precauzione, romanzo di Matthieu Jung edito da Bompiani, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Quel che ora sappiamo, scritto da Catherine Dunne, editore Guarda, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa.
Regalo di nozze, romanzo di Andrea Vitali edito da Garzanti, data d’uscita 15/11/12, genere narrativa.
Sarò la tua ombra, scritto da Jeffery Deaver, editore Rizzoli, data d’uscita 07/11/12, genere gialli e thriller.
Sindrome da cuore in sospeso, romanzo di Alessia Gazzola edito da Longanesi, data d’uscita 08/11/12, genere mix tra gialloe romanzo rosa.
Storia di un gatto e del topo che diventò suo amico, opera di Luis Sepúlveda edita da Guanda, data d’uscita 15/11/12, genere narrativa per bambini.
Storie sulla pelle, romanzo di Nicolai Lilin edito da Einaudi, data d’uscita 13/11/12, genere avventura.
Sulle vie del Brasile, scritto da John Dos Passos, pubblicato da Donzelli, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
The Familiars. Il segreto della Corona, romanzo di Andrew Jacobson e Adam Jay Epstein edito da Newton Compton, data d’uscita 08/11/12, genere Fantasy per ragazzi.
Troppa vita, scritto da Elliott Stephen, editore Piemme, data d’uscita 06/11/12, genere giallo, thriller, biografie, criminologia.
Tutti i miei desideri, scritto da Harvey Jonathan, editore Elliot, data d’uscita 21/11/12, genere narrativa.
Tutto ha un prezzo, scritto da Lotte Hammer e Soren Hammer, editore Feltrinelli, data d’uscita 07/11/12, genere gialli, suspence, thriller.
Un colpo all’altezza del cuore, romanzo di Margherita Oggero, edito da Mondadori, data d’uscita 06/11/12, genere narrativa.
Un indimenticabile autunno d’amore, scritto da Milly Johnson, editore Newton Compton, data d’uscita 08/11/12, genere narrativa rosa.
Venti racconti allegri e uno triste, scritto da Mauro Corona, editore Mondadori, data d’uscita 13/11/12, genere narrativa.
Vipera. Una storia del commissario Ricciardi, scritto da Maurizio De Giovanni, editore Einaudi, data d’uscita 27/11/12, genere giallo mistery.


Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest