In libreria a Settembre 2012

1

 E’ con grande piacere che inauguro una nuova rubrica che si occuperà dei libri in uscita ogni mese.
Spero di riuscire a curarla con con regolarità, essendo questo solo un blog amatoriale capite bene quanto sia impegnativo, mi auguro che anche voi possiate partecipare aiutandomi in questa impresa con suggerimenti, consigli e quant’altro.
Il post non sarà statico, ma dinamico, cioè verrà aggiornato in base alle informazioni acquisite giorno per giorno ed i libri saranno inseriti in ordine cronologico d’uscita.
Quest’idea mi frullava in testa già da un bel po’ ed eccola qui realizzata, spero che piaccia anche a voi.

 

Comincia quest’avventura tra le novità editoriali del momento sotto il cielo turbolento di questo settembre 2012 che sembra voler anticipare l’autunno.

Destini che nessuno sa, romanzo di Angileri Nicolò, editore La Zisa Edizioni, data d’uscita 03/09/12, genere narrativa italiana.
Romanzando un’agghiacciante vicenda di cronaca realmente accaduta a Palermo alcuni anni fa – una sordida storia di sfruttamento di minori e di film pedopornografici – Nicolò Angileri tratteggia il ritratto di un quartiere e delle figure che vi si muovono, alcune con ferocia, altre con rassegnazione, i bambini spesso con l’innocenza violata da adulti insensibili a tutto tranne che al richiamo del denaro. Per tutti, nel quartiere, i buoni come i cattivi, vige un tabù: non si fanno denunce alla polizia, non si è spioni. Il ricordo delle passate sofferenze e la consapevolezza che solo parlandone le potrà superare riusciranno a convincere uno dei piccoli abusati a raccontare tutto. Sullo sfondo, nel romanzo, si muovono personaggi indimenticabili delle battaglie civili di quegli anni contro la mafia, la delinquenza, l’ignoranza, come don Pino, padre Puglisi, che fu sempre al fianco degli oppressi e alla ribellione alle regole dell’omertà dedicò la vita.

Occhi di ghiaccio, scritto da Tesoriere Giovanni F. edito da La Zisa Edizioni, data d’uscita 03/09/12, genere narrativa italiana.
Tra la lettura di un libro e un altro Pino Ruvituso, venditore di noccioline, dalla sua bancarella a Ballarò osserva la vita attiva del mercato nonché l’alternarsi di vari personaggi più o meno raccomandabili. Tra questi Luca Ferrante, detto Occhi di ghiaccio, killer professionista assoldato dalla mafia locale. In Luca inizia un lento ma progressivo processo di pentimento, che non lo rende più affidabile nel suo lavoro. Ruvituso, intuendo che per questo la mafia lo ha condannato, con l’aiuto del Francese, suo amico, e la collaborazione della polizia, decide di sventare un altro omicidio, seppur di un carnefice, sottraendolo, quindi, a una fine certa e offrendogli, così, la possibilità di redimersi. Infatti, Ferrante, dopo qualche giorno di carcere, grazie anche all’intervento di misteriose presenze, un garzone di bar e un giudice pachiderma, si ravvede completamente pentendosi di tutti gli omicidi commessi. Basteranno il definito cambiamento avvenuto in lui e gli sforzi degli “amici del mercato”, che per lui hanno rischiato la vita, a salvare “Occhi di ghiaccio?”

Il cuore dell’oceano, romanzo di Sergio Bambarén, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Narrativa.
Innamorato del mare, con il quale vive quasi in simbiosi, Sergio Bambarén racconta ancora una volta l’incontro fisico e spirituale con il grande oceano. Nuotare con i delfini, vivere immerso nella natura più incontaminata è un continuo viaggio nelle profondità di se stessi, per rientrare in contatto con la propria anima. Ma ci sono creature che incantano oltre ogni immaginazione: sono le balene azzurre, grandissime e spaventose da lontano, mansuete e avvolgenti quando le si guarda da vicino. Sono loro le ultime “amiche” di Sergio, sono loro ad avergli insegnato un nuovo modo di amare gli animali, e gli uomini. Per lui una lezione di vita dedicata alla sua più bella creazione: il figlio Daniel.

Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank, racconti di Nathan Englander, editore Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Racconti.
Si respira un’aria antica fra le pagine di questa nuova raccolta di racconti di Nathan Englander. C’è l’immutabilità della parabola e la sapienza della narrazione ebraica, c’è il grottesco di Gogol’ e l’ineludibilità di Kafka, l’intelligenza caustica di Philip Roth e la spiritualità applicata di Marilynne Robinson. E intorno a tutto, incontenibile, liberatoria, un po’ sacrilega, una sonora risata. La scrittura di Englander corre agile sul filo teso fra il religioso e il secolare, agile e mai leggera, esplora gli obblighi e le complessità morali dei due versanti, ne assapora le esilaranti debolezze, strappando sorrisi pronti a congelarsi in smorfie attonite. Il marito esemplare e avvocato di successo di Peep show cerca la trasgressione in uno squallido locale a luci rosse, e incontra invece la sua cattiva coscienza travestita (o meglio svestita) da rabbino della sua vecchia yeshiva. Le nudità flaccide e pelose dell’esimio dottore della legge restano comiche solo fino al successivo, terrorizzante, travestimento. Si ride di gusto anche delle piccole manie geriatriche degli ospiti del centro estivo Camp Sundown, finché riguardano spray antizanzare e allarmi antifumo, ma quando le vetuste menti dei villeggianti credono di riconoscere in un compagno di soggiorno un carceriere nazista di ben altro campo del loro passato, la commedia si tinge di nero. L’ombra dell’Olocausto, o di una sua rivisitazione, occhieggia insistente fra le pagine del libro: a partire dal riferimento alla diarista simbolo della Shoah, informa il clima dell’intera raccolta e del racconto da cui prende il titolo. Lì due coppie diversissime fra loro – ebrei ortodossi residenti a Gerusalemme gli uni, americani non praticanti gli altri – siedono intorno a un tavolo e, tra i fumi dell’alcol e della marijuana, discutono, non di amore e incomunicabilità, come nell’illustre antecedente carveriano, ma di identità e fede. Fino alla prova che scuote le certezze, il «gioco di Anne Frank»: in caso di un secondo Olocausto, quale Gentile mi sottrarrà al mio destino? L’ineluttabilità del fato e la sua costruzione, la perversa macchina dei ruoli inculcati per discendenza, sono magistralmente illustrati nell’ambizioso racconto Le colline sorelle, che dalla guerra di Yom Kippur a oggi, fra senso della missione e senso della minaccia, insieme alle radici di un simbolico ulivo maledetto mette a nudo quelle dell’odio. E così, tassello dopo tassello, Englander offre un’altra sfaccettata declinazione dell’ebraicità che, da Singer, Malamud e Bellow fino a Roth, lo colloca saldamente e con unanime plauso nella grande tradizione letteraria ebraico-americana.

Il tennis come esperienza religiosa, opera di David Foster Wallace,  editore Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Racconti.
Negli anni della giovinezza e prima di diventare forse il piú grande innovatore della letteratura americana contemporanea, David Foster Wallace si è a lungo dedicato al tennis, entrando nelle classifiche regionali e sfiorando la fama che ha saputo costruirsi altrove, e con ben altri esiti. E il tennis è rimasto una delle sue grandi passioni, tradotta in pagine memorabili, da Infinite Jest a Tennis, Tv, trigonometria e tornado. Fino a questi due grandi saggi, qui raccolti insieme per la prima volta e dedicati rispettivamente a Roger Federer e a un’epica edizione degli Open, ma anche a mille altre cose: lo scontro omerico tra il talento e la forza bruta, tra la bellezza apollinea di una volée perfetta e gli interessi economici «sporchi» che ruotano intorno a ogni sport; il mistero ineguagliabile di uno sport che sembra basato su una moltiplicazione geometrica delle variabili, ma che, in fondo, si riduce al confronto di un atleta con se stesso e con i propri limiti, tra solipsismo e trascendenza. Il tutto, nella lingua immaginifica e inimitabile che i fan di David Foster Wallace hanno imparato da tempo a conoscere e amare.

Il caffè delle donne, romanzo di Widad Tamimi edito da Mondadori, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa italiana.
Il caffè è un punto fermo nella vita di Qamar: espresso e vigoroso come lo beve la madre, ingentilito da un goccio di latte come piace al suo compagno, oppure fatto bollire tre volte, amaro e profumato di cardamomo, come ha imparato a berlo in Giordania. Da sempre Qamar è in equilibrio tra due mondi, ma lo ha scoperto solo il giorno del suo quattordicesimo compleanno. Fino ad allora, ha trascorso felicemente gli inverni in Italia e le estati in Giordania, ospite della famiglia musulmana del padre. Nella Grande Casa sulla collina ha ascoltato la nonna raccontare favole da Mille e una notte, gustando, insieme alla lingua paterna, i sapori speziati della cucina mediorientale; sul terrazzo accarezzato dai raggi dell’ultimo sole ha incontrato il suo primo amore. Finché, al compimento del quattordicesimo anno, è diventata ufficialmente donna. Sottratta a ogni contatto promiscuo, costretta a una improvvisa separazione dagli amici, Qamar deve confrontarsi con le differenze profonde tra le due culture di cui è figlia. Eppure, nelle lunghe giornate trascorse con le donne di famiglia, impara a curare il corpo come ogni sposa deve saper fare, a cucinare, a essere seducente e insieme modesta. Ed è durante queste lunghe ore al femminile che viene introdotta all’antico, affascinante rituale del caffè: nonna, zie, sorelle, riunite nel salotto si scambiano confidenze, sorseggiano la bevanda profumata e si preparano a conoscere il destino. Solo una, ogni giorno, è la prescelta per l’interpretazione dei fondi da parte di Khalto Sherin, che sa leggere nel sedimento i segreti del cuore e del futuro. Anni dopo, di fronte al dolore di una maternità mancata, Qamar sentirà la necessità di recuperare le proprie radici e ripensare alle parole ascoltate il giorno lontano in cui lesse la propria vita nel sedimento. Scegliere gli ingredienti del proprio caffè, deciderne aroma e intensità, significa capire che gusto vogliamo dare alle nostre giornate: la protagonista di questo romanzo è una donna come tutte noi, alla ricerca della propria identità, del profumo che rende unica ogni vita. Quello di Widad Tamimi è un esordio originalissimo: una voce sicura, capace di illuminare con sguardo partecipe i diversissimi modi di essere donna oggi. Un romanzo intenso, diretto, sorprendentemente aromatico: come un indimenticabile caffè.

L’angolo dei lettori ribelli, romanzo di Rebecca Makkai edito da Piemme, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
Lui: Ian Drake, 10 anni, occhiali tondi e grande sorriso, lettore vorace. Gli piace che i libri inizino con un prologo. Lei: Lucy Hull, 26 anni, bibliotecaria per caso in una piccola città di provincia (sezione ragazzi), discendente di rivoluzionari russi emigrati in America. È convinta che i libri possano salvarti la vita. Sarà che entrambi non sanno resistere alla tentazione di sbirciare subito l’ultima riga dei romanzi, ma tra loro si stabilisce una complicità immediata. Per Ian, fedelissimo della biblioteca, che frequenta anche con la varicella o una gamba rotta, quegli scaffali sono un rifugio dal controllo opprimente della famiglia, ultrareligiosa. E Lucy, approfittando delle scarse conoscenze dei suoi genitori in materia di narrativa per ragazzi, aggira la loro censura, ben felice di passare a Ian sotto banco libri “proibiti”, come quelli che osano parlare di magia, specie se «scritti da Harry Potter».Quando però a Ian non basterà più fuggire con la fantasia, si farà rapire davvero. E i due appassionati lettori diventeranno protagonisti di una loro personale avventura. In cerca, soprattutto, di se stessi. Una storia indimenticabile, per chi ama la lettura e per chi ama la libertà – che, in fondo, sono la stessa cosa.

La locanda del tempo e dell’amore, romanzo di Alex George edito da Frassinelli, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
È il 1904 ad Hannover, Germania. Jette si è innamorata dello sguardo appassionato e della magnifica voce di Frederick. Tanto da diventare la sua amante, tanto da aspettare il suo bambino. E fuggire con lui – per sottrarsi alle ire della madre – verso il Paese delle opportunità, l’America, e la città del futuro, New York. Ma il destino gioca con i novelli sposi, la nave sulla quale si sono imbarcati approda invece a New Orleans (“Che differenza c’è? È pur sempre New”), e il caso – per non parlare della totale ignoranza della lingua – li porta infine in una piccola cittadina del Missouri, dove fonderanno la loro incredibile, straordinaria famiglia americana. Lì decidono di comprare una locanda, e Frederick attira i migliori suonatori di jazz (“una musica che gronda gioia da ogni nota”), mentre Jette cucina inedite ricette che mescolano sapori tedeschi a quelli cajun. In breve, il locale diventa il più famoso della zona, una vera attrazione per gente di tutti i tipi, eccentrica e stravagante, che lì consuma passioni brucianti e amori impossibili, concepisce tradimenti feroci e stringe amicizie incondizionate, e assiste a nascite, morti e persino miracoli. Nel corso di un secolo, dalla Grande Guerra al Proibizionismo, dall’assassinio di Kennedy ai figli dei fiori e ancora oltre, si intrecciano le storie di tre generazioni, raccontate con affetto e ironia dall’ultimo nipote, James. Che riscoprendo la vita quasi leggendaria di nonna Jette ritrova anche qualcosa di sé, qualcosa che non sapeva di avere: radici a cui appartenere, una casa dove tornare. Struggente come la tromba di Louis Armstrong, divertente come una danza popolare, commovente come una ballata del Sud, La locanda del tempo e dell’amore di George Alex è la storia di una famiglia fuori dell’ordinario. In fondo, come tutte le famiglie, se ci prendessimo il tempo di scavare nel passato.

Il diavolo e la rossumata, romanzo di Sveva Casati Modignani edito da Mondadori, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa Italiana.
La Rossumata è una delle tante ricette protagoniste del nuovo libro di Sveva Casati Modignani, il primo libro interamente autobiografico, il primo in cui Sveva ci svela qualcosa di sé. È il 1943. Milano è sotto le bombe degli alleati, nei pressi di via Padova una bambina, un po’ timida, ma incredibilmente curiosa, sta iniziando il suo apprendistato alla vita. Si chiama Sveva e ha 5 anni. E’ questo il contesto in cui prende avvio Il Diavolo e la Rossumata, un racconto autobiografico in cui l’autrice ripercorre gli anni della guerra che si svolgono tra la casa di famiglia a Milano e una cascina, tra le risaie, a Trezzano sul Naviglio. È il cibo il fil rouge che accompagna tutti i tredici episodi del libro. Una storia in cui si mescolano ricordi ed emozioni, sapori e ricette, in cui ogni avvenimento e aneddoto è sempre legato a un piatto cucinato o a un pasto condiviso. Sono anni di fame, di mercato nero e di succedanei, ma per la piccola Sveva il cibo non manca, poiché le donne di famiglia dispiegano tutta la loro creatività per portare in tavola, ogni giorno, piatti nutrienti e appetibili. Le ricette dei piatti di “guerra” citate all’interno della storia, e raccolte alla fine del volume, sono arricchite da fitti commenti, oltremodo personali, che le rendono un divertente e affascinate proseguo del racconto. Le accurate descrizioni di persone, sapori e paesaggi ci restituiscono un mondo, non così lontano, di cui stiamo perdendo ogni memoria.

A casa, romanzo di Toni Morrison edito da Frassinelli, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
Reduce della guerra di Corea, Frank Money si trova, a ventiquattro anni, sperduto e solo in una patria fredda e ostile. Dal fronte, Frank non ha riportato soltanto i segni fisici delle battaglie, ferite e immagini terribili: a segnarlo sono traumi ben più profondi, mentre il razzismo strisciante dell’America anni Cinquanta lo rende ancora più vulnerabile. La sua mente allora vacilla, la rabbia che si porta dentro rischia di spingerlo a compiere gesti irreparabili, e neanche l’assistenza dei premurosi medici che l’avevano curato nell’esercito sembra alleviare il dolore. Finché un giorno Frank riceve una richiesta d’aiuto dalla lontana Georgia, l’odiata terra d’origine, dove aveva giurato di non tornare mai più. A scrivergli è sua sorella, la piccola di casa, che lui ha sempre protetto e amato, da quando erano bambini. Quel richiamo lo scuote dall’apatia malata in cui si è trincerato e, vincendo i fantasmi del razzismo, dell’abbandono e della follia, Frank corre in soccorso della ragazza. Nella cittadina dove è cresciuto, Frank affronta i ricordi dell’infanzia e quelli della guerra, che ha svuotato di senso la sua esistenza, e riscopre tutto il coraggio dei suoi vent’anni, quello che pensava di aver perso per sempre. Un romanzo profondamente toccante, la storia di un uomo apparentemente sconfitto che ritrova la propria dignità – e la propria casa.

Dark Heaven. La carezza dell’angelo, romanzo di Bianca Leoni Capello edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Fantasy, Horror, Gotica.
E’ una gelida sera di febbraio a Venezia quando Virginia, diciotto anni e i capelli rossi come il fuoco, incontra per la prima volta Damien De Silva. È tardi, le strade sono deserte e lei sta tornando a casa dall’allenamento di pallavolo, il passo veloce, il respiro affrettato. All’improvviso, dal buio spunta un uomo, bellissimo e misterioso. Che guarda nella sua direzione. Decisa a non incrociare lo sguardo dello sconosciuto, Virginia gli scivola accanto con gli occhi bassi. Ma proprio in quel momento sente due parole farsi spazio nella sua mente. Due parole, semplici e terrifi canti: Sono tornato. Chi è quell’uomo? E che cosa sta succedendo? rofondamente sconvolta, Virginia decide di archiviare l’accaduto come frutto della sua immaginazione. Ma il giorno seguente le cose si complicano. Perché lo sconosciuto altri non è che il nuovo professore di italiano. Dannatamente giovane e affascinante, Damien De Silva turba fin dal primo istante il cuore di Virginia. Attratta e allo stesso tempo spaventata, la ragazza tenta di stargli il più lontano possibile. Ma ogni volta che si trova in sua presenza succede qualcosa di inspiegabile: strane visioni le annebbiano la mente. Visioni di un’epoca passata, di un’antica Palermo ormai dimenticata. È come se lei e Damien si fossero conosciuti in un’altra vita e si fossero rincorsi per molti secoli. Ma è proprio così o Virginia sta perdendo la ragio Chi è davvero Damien De Silva? E perché, dopo tanto tempo, è tornato a cercarla e… a terrorizzarla?

La puntualità del destino, romanzo di Patrick Fogli edito da Piemme, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
lessia ha quattordici anni da un mese. Una ragazzina come tante, che va a scuola e gioca a pallavolo. Dopo una pizza con le compagne di squadra ha appuntamento con sua madre per tornare a casa. Ma all’ora stabilita di lei non c’è traccia. Sparita nel nulla. Poco dopo Alessia è un nome su un foglio nelle mani dei carabinieri, un volto sorridente che i giornali e le televisioni esibiscono come un trofeo. Diritto di cronaca, lo chiamano. E il circo mediatico che si scatena si fa più grottesco a mano a mano che i giorni passano.Claudio Zanetti, un giovane immigrato di seconda generazione, sembrerebbe essere l’ultima persona ad aver visto la ragazzina. Mentre la gente del paese annusa già la tragedia ed è certa di aver trovato il suo colpevole, c’è qualcuno che ha più fretta di ritrovare Alessia, e trovarla viva. Gabriele Riccardi una volta era un poliziotto. Ora, dopo anni in fuga da se stesso, ha capito che non smetti mai di essere quello che sei, e se hai sempre rifiutato una giustizia fatta di compromessi, non puoi accettarne una vittima dei pregiudizi. Ora che è necessario abbandonare la superficie per scavare a fondo, tra segreti, menzogne e ricatti ignobili, è a lui che tocca. Prima che il tempo emetta la sua sentenza.

Apocalypse Baby, romanzo di Virginie Despentes edito da Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Irriverente e provocatorio, immerso nello sguardo acido di tre cattive ragazze – due investigatrici private sulle tracce di un’adolescente in fuga – Apocalypse Baby è una black comedy tutta al femminile, un thriller antisociale, collerico e spassosissimo. La quindicenne Valentine Galtan, cocainomane ed espulsa da una serie di scuole private, sparisce misteriosamente su una banchina della metro di Parigi, malgrado fosse pedinata dall’investigatrice privata Lucie Toledo, assoldata dalla nonna della ragazzina. La povera Lucie, priva di qualsiasi iniziativa e sotto sotto in realtà intimamente solidale con gli adolescenti che tagliano la corda, sa di non potercela fare. Cosí decide di chiedere aiuto alla mitica «Iena», un’investigatrice leggendaria. Lesbica e facile a menar le mani, la Iena dà un’immediata svolta al caso. E col suo ciclone di energia traumatizza la povera Lucie, ma alla fine, a forza di scossoni, le apre gli occhi su un mondo insperato.

Il profanatore, romanzo di Max Bentow edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Berlino. Una delle tante feste che animano i weekend della città più sexy e frenetica d’Europa sta finendo. Dopo aver salutato gli amici, la giovane padrona di casa si accorge che nell’appartamento c’è ancora qualcuno. Ma ormai è troppo tardi. Quando il commissario Nils Trojan arriva sul luogo del delitto si trova davanti una macabra messinscena: alla ragazza sono stati tagliati i capelli biondi, e sul cadavere c’è un uccellino sventrato. Nils è un uomo in crisi, dopo un difficile divorzio e il dolore di vedere la figlia affidata alla madre; la sicurezza e il fascino di un tempo hanno ceduto il passo a una serie di paure incontrollabili, che lo paralizzano con attacchi di panico così violenti da convincerlo ad affidarsi a una psicologa. La scena del crimine lo lascia senza fiato per l’orrore. Nel giro di pochi giorni, è chiaro che si trova alle prese con un serial killer: anche la seconda vittima è bionda e l’assassino ha allestito di nuovo l’inquietante rituale con l’uccellino sventrato. Ancora una volta non ci sono segni di scasso: l’assassino sembra in grado di entrare in ogni casa senza sforzo. Una bambina, però, ha visto in faccia il colpevole, ed è sconvolta. Nils si assume il compito di proteggerla e se la porta a casa, ma ben presto capisce che il killer cerca il confronto diretto proprio con lui. Sembra conoscere perfettamente tutte le sue paure più profonde, e non esita a servirsene a proprio vantaggio. Nils è spaventato, la Omicidi è in scacco e la città in grande agitazione. Finché… Il profanatore di Max Bentow segna l’esordio di un nuovo autore di talento sulla scena del thriller e infatti a pochi giorni dall’uscita ha scalato le classifiche dei bestseller in Germania, conquistando pubblico e critica.

Il libro dell’amore perfetto, romanzo di Harriet Evans, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa rosa.
A ventidue anni, Eleanor Bee ha lo sguardo puntato sul futuro e una manciata di sogni nel cassetto: trasferirsi a Londra, andare a vivere da sola, e soprattutto – lavorare in una casa editrice. L’unica cosa che non le riesce proprio di sognare è il lieto fine in amore. Quando la londinese Bluebird Books le offre di occuparsi di narrativa rosa, l’ultima cosa che Elle si aspetta, tra quelle scrivanie piene di libri, è di innamorarsi. E invece… Rory, l’affascinante direttore, dopo un serrato corteggiamento finisce per conquistarla. Peccato che, mentre lei comincia a pensare che il lieto fine, forse, non è così impossibile, Rory le spezzi il cuore. Qualche tempo dopo… Non c’è posto migliore di New York per chi ama i libri, e intanto ha bisogno di guarire dalle delusioni d’amore: Elle vi si è trasferita, abbandonando Londra e gli amici – compreso il suo libraio di fiducia, Tom, un ragazzo burbero e solitario, che però sapeva consigliarle sempre il libro giusto. Tra i grattacieli della Fifth Avenue la carriera editoriale di Elle conosce grandi successi – i romanzi rosa, a quanto pare, non temono la crisi, almeno finché ci sono persone che hanno voglia di innamorarsi. Elle decisamente non è più tra queste, eppure il giorno in cui riceve l’invito al matrimonio di Rory, a Londra, non resiste e decide di partire. E proprio alla festa di nozze capirà che forse non tutto il suo passato londinese è da archiviare. E che a volte chi ti spezza il cuore… ti fa un grandissimo regalo.

Libro di memorie, scritto da Peter Nadas, edito da Dalai Editore, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa.
Finito nel 1972, censurato dal regime di Kádar e pubblicato solo nel 1977, il romanzo è quasi del tutto autobiografico. Alla morte della madre e con un padre quasi sempre assente, Péter Simon viene affidato ai nonni. È lui a raccontarci questo «romanzo familiare », nel solo modo in cui può farlo un bambino: senza capire. Péter gioca con i figli dei vicini e adora ascoltare il nonno che gli tramanda la storia dei loro antenati. «Mi raccontava tante storie, non favole, storie vere.» La diaspora degli ebrei, le Sacre Scritture, ma anche la storia di un giardino segreto con una foglia speciale e di una fanciulla che sa di pesce. Niente è razionale agli occhi di Péter. Tutto sfuma in un confine surreale, dove le immagini del mondo adulto vengono a tormentarlo. Un padre-fantasma che torna a casa di rado e litiga con il nonno, la puzza della «caserma in cui fanno quegli interrogatori » (il padre è ufficiale dei servizi segreti), ma soprattutto gli eventi futuri: la morte dei nonni, l’accusa al padre di tradimento, l’improvvisa scomparsa dei vicini, forse deportati, e la rieducazione per i figli deviati del regime in cui verrà mandato. Eventi che i grandi sanno spiegare, ma che per un bambino sono incomprensibili. Sarà nei racconti del nonno che Péter troverà rifugio, riemergendo invincibile come il piccolo Nemecsek dei Ragazzi della via Pál. E come Hanno, che vede il declino dei Buddenbrook, Péter vedrà la fine dei Simon nell’Ungheria comunista, ma senza mai soccombere. Quasi che l’innocenza del suo mondo onirico preservasse il precario equilibrio del romanzo lasciando in noi un senso di speranza.

Con la velocità dell’estate, scritto da Julia Schoch, editore Le Lettere, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa.
Una base militare dismessa dell’ex Germania Est, la baia di Stettino, edifici prefabbricati e guerre simulate. Un’infanzia trascorsa in un paese che è scomparso all’orizzonte della storia. Quali aspettative ha tradito l’esperimento del socialismo reale? Quali sogni restano per chi non ha potuto portare a termine quel progetto di nuovo stato e ne ha vissuto la dissoluzione? Con una lingua che si libera dai vincoli di una sintassi tradizionale e dà voce alle proprie congetture interiori, la narratrice cerca di riportare in vita la sorella perduta, di entrare nel suo mondo segreto, nella sua relazione amorosa immaginandola sullo sfondo di un suggestivo paesaggio della memoria fatto di boschi, vecchie caserme, edifici abbandonati. Con il “cemento delle parole” ricostruisce l’ultimo incontro con l’amante e indaga le ragioni di quella decisione tragica e irrevocabile, presa con la velocità dell’estate.

All’improvviso bussano alla porta, racconti di Etgar Keret editi da Feltrinelli, data d’uscita il 05/09/2012, genere Racconti.
E’ la quinta raccolta di racconti di Etgar Keret, composta da trentotto racconti brevi, in cui l’autore, secondo la sua migliore tradizione, fonde la realtà di tutti i giorni con elementi fantastici descrivendo situazioni che sconfinano nell’assurdo o nel surreale e dispiegando una galleria di personaggi tanto variegata quanto divertente e improbabile. La trama dei racconti è essenziale, ricca di umorismo e di ironia, ma anche di cinismo e di malinconia. Dalla storia che dà il titolo alla raccolta, dove uno scrittore si ritrova ostaggio di un gruppo di persone che, sotto minaccia delle armi, lo intimano a raccontare una storia, a Cheesus Christ, dove un uomo viene pugnalato a morte in un fast food dopo aver ordinato un hamburger senza formaggio, e la vicenda ha conseguenze imprevedibili, il famoso effetto farfalla, che riflettono ironicamente il caos e la casualità dell’esistenza, o Il racconto migliore, dove il lettore riceve in premio una Mazda Lantis grigia metallizzata se lo legge in maniera corretta, e un modello più economico se non lo legge in maniera corretta. La raccolta è popolata di magici pesci rossi, frutti paralizzati dalla paura di cadere o bugiardi patologici che vedono le loro bugie diventare verità. In alcune storie l’intreccio razionale si spezza per lasciare posto a sviluppi inattesi e sorprendenti, altre si dipanano in un’atmosfera più sospesa, pacata e riflessiva.

La principessa del Burundi, romanzo di Kjell Eriksson edito da Marsilio, data d’uscita il 05/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Esponente della migliore tradizione letteraria svedese, quella del realismo, Kjell Eriksson ha ottenuto diversi riconoscimenti, tra l’altro dal corpo di Polizia, per l’autenticità con cui nei suoi libri restituisce il lavoro delle indagini e il mondo dei suoi personaggi, stabilendo una profonda comunione con i loro destini. Cresciuto a Uppsala, nota per il suo sonnolento idillio accademico, è qui che ambienta i suoi polizieschi, una serie che ha convinto anche la critica americana, imponendosi in numerosi paesi, vincitore del Premio dell’Accademia svedese del poliziesco come miglior giallo dell’anno.
Dicembre a Uppsala: il corpo senza vita di John Jonsson, un esperto di pesci tropicali di umili orgini, noto negli ambienti della piccola malavita come Little John, viene ritrovato nella neve orribilmente mutilato. Le ferite sul suo corpo fanno pensare ai piranha. Chi ha voluto ucciderlo in modo tanto brutale? C’era un segreto nella sua vita? Il fratello è deciso a vendicarlo. Non ha niente da perdere ed è pronto a tutto. La sua caccia comincia parallela alle indagini della polizia, e per Ann Lindell, sebbene in maternità, questo caso diventa un’ossessione.

La collera, romanzo di Andrea Di Consoli edito da Rizzoli, data d’uscita il 05/09/2012, genere Narrativa.
Si può essere calabresi e antimeridionali allo stesso tempo, operai e fascisti, meschini e sognatori? Pasquale Benassìa è la risposta a questa domanda. Grasso, furioso e con una sigaretta perennemente tra le labbra, proviene da una famiglia di umili pastori ma ha il massimo disprezzo della povertà e del Sud, “terra di mendicanti, miserabili e vigliacchi”. Negli anni Settanta decide di tentare una sorte migliore emigrando a Torino, dove entra nella catena di montaggio della Fiat. Si sottopone alla disciplina della fabbrica, inizia a studiare filosofia e si fidanza con una maestrina di Rivoli, pensando così di inserirsi in un contesto civilizzato. Una notte, però, alla fine del turno, incontra casualmente una giovane ragazza siciliana – di una bellezza feroce e spudorata – con la quale finisce a letto in una pensione. La stessa cosa avviene la notte successiva. La terza notte, invece, la ragazza non si fa trovare, e da quel momento per Pasquale inizia un incubo inspiegabile. Inseguito da una banda di malviventi che lo vuole ammazzare, è costretto a scontare la più terribile delle pene: il ritorno a casa sua, in Calabria. Ma il mondo è troppo piccolo per nascondersi, e quando qualcuno ti cerca sul serio, prima o poi ti trova. Andrea Di Consoli indaga non soltanto la storia di un personaggio irripetibile, istintivo, tumultuoso, che rifiuta di essere figlio del proprio tempo; attraverso la sua vicenda racconta l’oscura malattia di un’Italia, oggi come quarant’anni fa, insoddisfatta e aggressiva, umorale e fiera. Un Paese che vive secondo regole crudeli e spesso insensate – della terra, della famiglia, dell’amore, della fabbrica – regole che non ha scelto eppure non potrà mai rinnegare.

Kayla 6982, romanzo di Karen Sandler, edito da Giunti, data d’uscita il 05/09/2012, genere Fantascienza.
Il pianeta Loka è stato colonizzato da un’élite di terrestri facoltosi e spregiudicati, gli unici superstiti di una Terra ormai inabitabile. Fra loro ci sono scienziati senza scrupoli che hanno creato una sub-razza di schiavi da sfruttare biecamente. Sono androidi senzienti costituiti da genoma umano e circuiti elettrici, e occupano il posto più infimo della società nel sistema di caste gerarchiche di Loka. Ma queste creature hanno un cuore, un’etica e una volontà. Sono quasi umani e, forse, troppo umani. Questa è la storia di una di loro, la quindicenne Kayla 6982 che, con l’aiuto dell’amica Mishalla, si lancia in una pericolosa avventura per scoprire le terribili verità che si nascondono dietro al mostruoso piano degli umani. Una trama sorprendente in cui si intrecciano umiliazioni, razzismo, coraggio e lealtà, ma in cui trova posto anche l’amore. Sul polveroso pianeta Loka, illuminato da due pallidi soli, sboccia la storia proibita fra un umano di alto rango, nipote di un vecchio scienziato illuminato, e la giovane Kayla.

Un uomo di fascino, romanzo di David Lodge, editore Bompiani, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa.
Nella primavera del 1944, mentre Londra porta ancora i segni dei bombardamenti degli anni precedenti, H.G. Wells, vecchio e malato, riflette sulla propria vita personale e intellettuale. È stata una vita quasi tutta controcorrente, all’insegna dell’utopia socialista, della letteratura e dell’amore libero, che prossimo alla morte ­ rievoca, ricontattando le numerose mogli e le antiche amanti. Ma proprio l’amore lo ha rovinato: troppo libertino per essere preso sul serio.

 

Il sospettato X, romanzo di Keigo Higashino, edito da Giunti, data d’uscita 05/09/12, genere Gialli e thriller.
Dopo il divorzio da un uomo violento, Yasuko cresce da sola la figlia Misato e cerca di rifarsi una vita indipendente, tenendo lontani gli errori del passato. Quando l’ex marito si presenta alla sua porta per estorcerle del denaro, minacciando sia lei che la figlia, Yasuko perde il controllo e lo uccide strangolandolo con un cavo. Il vicino di casa, il signor Ishigami, un meticoloso professore di matematica di mezz’età, ha sentito tutto e, invece di denunciare l’accaduto, si offre di aiutare Yasuko, a patto che lei e la figlia seguano alla lettera i suoi ordini. L’insospettabile matematico ha un piano degno della sua professione in cui niente è lasciato al caso: si occupa del cadavere e costruisce per le due donne un alibi inappuntabile. Ma l’investigatore Kusanagi, a cui viene affidato il caso, capisce immediatamente di aver bisogno d’aiuto e si rivolge all’infallibile dottor Yukawa, alias Galileo, un fisico che collabora con la polizia. Lo scienziato intuisce che il delitto nasconde qualcosa di molto anomalo e che qualcuno sta cercando ingegnosamente di depistare le indagini.

Cosa sai della notte, romanzo di Grazia Verasani, editore Feltrinelli, data d’uscita 05/09/12, genere giallo e mistery.
Because the night belongs to lovers, because the night belongs to lust, cantava Patti Smith, e Giorgia Cantini lo sa bene. Irrequieta, ruvida e con uno spiccato talento per le cantonate sentimentali, Giorgia è un’instancabile esploratrice delle luci e delle ombre della notte. Dopo una breve parentesi come batterista di una cover band, è ora a capo dell’agenzia investigativa Cantini e scava nell’oscurità delle vite degli altri catalogando segreti, bugie e cuori spezzati. Quando viene ingaggiata per indagare sulla morte di Oliver, aspirante attore il cui cadavere era stato ritrovato in un campo alla periferia di Bologna tre anni prima, Giorgia deve ancora una volta ascoltare la voce del buio. Il giovane è morto a seguito di un pestaggio di chiara matrice omofoba e la notte che si spalanca davanti a lei è quella del battuage, delle dark room, di certi angoli dei parchi dove uomini amano altri uomini con frenetico desiderio o con la speranza di riempire un vuoto. Giorgia incontra gli amici della vittima, la gente del giorno e quella della notte: il vecchio professore del liceo, un compagno ferrarese, un ballerino di musical e Simone, attore famoso con il vizio della cocaina. Con l’aiuto della sua assistente Genzianella, si inoltra in una Bologna sempre più ambigua. Fa i conti con menzogne, tradimenti, emozioni congelate da tempo, e nella notte cerca risposte anche alla sua storia travagliata con il capo della squadra omicidi, Luca Bruni. Non ha paura, Giorgia, di aprire gli occhi nel buio, un buio che la gente del giorno sembra non capire.

La notte dell’oblio, scritto da Levia Lia, editore E/O, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa italiana.
Quando si parla delle leggi razziali si pensa all’infamia subita dagli ebrei italiani costretti all’umiliazione e alla persecuzione, ma non si hanno sempre presenti le tante storie individuali di dolore, paura, tradimento, disperazione; alle migliaia di individui che hanno visto i loro destini deviare tragicamente da un corso tranquillo. La storia raccontata da Lia Levi nella Notte dell’oblio è una di queste “piccole” storie che hanno travolto la serena esistenza di una famiglia qualsiasi. I Vivanti sono una famiglia composta dal padre Giacomo, commerciante a Roma, dalla madre e dalle due figlie ancora bambine ai tempi delle leggi razziali. Giacomo è costretto a cedere il proprio negozio a un prestanome. Gli ebrei non possono più avere attività economiche e quindi i Vivanti cedono il loro negozio a un commesso che formalmente ne diventa il titolare. Scoppia la guerra e i Vivanti possono nascondersi nella zona dei Castelli romani grazie a un amico prete. Tra la paura dei rastrellamenti e delle delazioni e le vivaci e franche discussioni religiose tra il padre e il prete amico, la famiglia trascorre i primi anni di guerra fino al giorno in cui il capofamiglia va in città per una furtiva visita di controllo al negozio e non fa più ritorno. Qualcuno lo ha denunciato ed è stato deportato in un lager in cui troverà la morte. Il resto della famiglia continua, pur nel dolore per la scomparsa, la sua vita, prima nel nascondiglio fuori Roma dove le ragazze crescono tra prime amicizie e amori, mentre la madre tiene per sé il segreto del tradimento di cui è stato vittima il marito. Nel dopoguerra, con il ritorno della vita normale, la madre, pur non riuscendo a farsi restituire il negozio inventa una nuova attività che dà alla famiglia un po’ di agio. Ma il destino le giocherà uno scherzo tremendo. Una delle due ragazze s’innamorerà per caso del figlio del commesso che aveva tradito suo padre.

I dieci figli che la signora Ming non ha mai avuto, scritto da Eric-Emmanuel Schmitt, editore E/O, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa.
Da anni, a partire da Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, attraverso altri quattro romanzi ambientati in luoghi e culture diverse, Eric-Emmanuel Schmitt persegue il progetto di un affresco della spiritualità umana nelle varie manifestazioni religiose del pianeta. Dall’islam all’ebraismo, dal cristianesimo al buddismo, per arrivare ora, con questo nuovo vivacissimo romanzo breve, al confucianesimo, l’antica saggezza del popolo cinese. Tutti, anche i più sprovveduti, sanno che in Cina le coppie non possono avere più di un figlio. Le autorità cinesi sono molto attente al controllo demografico, e chi trasgredisce incorre in severe sanzioni. Come fa allora la modesta signora Ming, addetta alle pulizie nella toilette per gli uomini del Grand Hotel di Yunhai, ad avere dieci figli?Il moderno e spregiudicato imprenditore francese, a Yunhai per affari, ritiene che la donna lo voglia prendere in giro. Si diverte a parlare a parlare con lei, ad ascoltare le storie che lei gli racconta sui suoi figli immaginari, e ne approfitta per praticare la lingua del luogo, il cantonese, ma di base è convinto che la donna sia una mitomane. Nel corso dei giorni, però, man mano che si dipanano le vicende dei figli inesistenti, l’uomo d’affari cambia parere. Le parole della signora Ming, farcite di precetti di Confucio, gli fanno apparire l’esistenza sotto un’altra ottica, lo spingono a indagare sui labili confini che dividono la verità dalla menzogna e lo portano, infine, a rivalutare la sua stessa vita e a considerare seriamente la possibilità di una paternità fino ad allora accuratamente evitata.

Il cacciatore, romanzo di Clive Cussler edito da Longanesi, data d’uscita il 06/09/2012, genere Giallo e avventura.
America dell’Ovest, primi anni del Novecento. I giornali l’hanno soprannominato «Il Macellaio» non a caso: appare dal nulla come un fantasma, rapina le banche il giorno di paga dei minatori e scompare senza lasciarsi dietro né tracce né testimoni. Solo una scia di morti. La Van Dorn Detective Agency ha deciso di affidare il caso al suo uomo migliore, Isaac Bell, un detective freddo e determinato come l’assassino che deve catturare. Solo Bell può risolvere il caso. Lui, ultimo discendente di una dinastia di banchieri che all’attività di famiglia ha preferito la vita pericolosa ed eccitante del cacciatore di banditi, lui che in un batter d’occhio può estrarre la derringer dal suo cappello e fare fuoco. Basandosi solo sul proprio straordinario intuito, Bell inizia le indagini, alla ricerca di una minima traccia, di un piccolo errore del criminale che possa condurre alla sua identificazione. E il bandolo dell’intricata matassa sembra proprio essere un’avventuriera bellissima e senza scrupoli, che si fa chiamare Rose Manteca, una donna che ha già irretito uno degli investigatori della Van Dorn e che sembra molto interessata a sedurre Bell. Forse Rose potrebbe condurli al Macellaio…

Le parole del nostro destino, romanzo di Beatriz Williams edito da Nord, data d’uscita il 06/09/2012, genere Letteratura rosa.
Amiens, Francia, 1916. Incurante della pioggia battente, una donna è in attesa fuori della cattedrale. Tra i fedeli raccolti in preghiera, c’è il capitano Julian Ashford, l’uomo per cui lei ha sacrificato ogni cosa e che tuttavia non rivedrà mai più. Quando tornerà in trincea, Julian morirà. Ma lei è lì per riscrivere il loro destino. Il nome della donna è Kate… New York, oggi. Incurante del gelo, una donna è in attesa davanti alla porta di Julian Laurence: sebbene sia la vigilia di Natale, deve consegnargli dei documenti urgentissimi. I due si sono conosciuti il giorno precedente, eppure, quando lei entra in casa, lui si comporta come se l’aspettasse da sempre, come se l’amasse da sempre. Ricambiare quell’amore le sarà facile: Julian è uno degli uomini più ricchi e affascinanti di Manhattan, è romantico, appassionato, intenso. Per qualche mese, la vita diventa un sogno da cui non ci si vorrebbe svegliare mai più… Ma poi, dal nulla, spunta un libro: la biografia di Julian Ashford, un prezioso volume corredato di foto e di lettere scritte dal celebre poeta-soldato durante la prima guerra mondiale. La donna non ha dubbi: la calligrafia elegante e ordinata, gli occhi gentili, il volto che s’intravede sotto il berretto sono del suo Julian. E quel libro sta per segnare il loro destino. Il nome della donna è Kate… In un turbine di sentimenti e di misteri, di speranze e di passione, Le parole del nostro destino racconta la storia di un amore vero, un amore unico, un amore eterno.

La ragazza dai capelli di fiamma, romanzo di Carolina de Robertis edito da Garzanti, data d’uscita il 06/09/2012, genere Narrativa.
Buenos Aires, 2001. Perla Correa è sempre riuscita a ingannare tutti quelli che la circondano. Ogni mattina si sveglia e lucida la sua superficie di studentessa modello, bella ragazza radiosa, irreprensibile figlia di buona famiglia. Sua madre è avvolta di bellezza e foulard importati e suo padre è un uomo forte e fiero nella sua uniforme militare perfettamente stirata. Perla è sempre stata considerata molto fortunata ad averli come genitori. Eppure questa è solo una maschera che la ragazza indossa per nascondere il dubbio che le si agita dentro, e sul quale invano tenta di chiudere gli occhi. Un dubbio che si nutre di mezze frasi delle compagne di classe, sguardi impauriti dei vicini, libri di storia sui desaparecidos che suo padre le ha tassativamente proibito di leggere. Ma una notte, mentre è sola in casa, un uomo entra nel suo salotto. Sembra solo, disperato e affamato. È lì per raccontarle una storia. Una storia che narra di due ragazzi giovani che si amavano, di pesanti stivali neri che sfondano la porta di casa, di un carcere senza scampo e di un ultimo volo sul Rio de La Plata. E che incendia la vita perfetta di Perla riducendola in fumo. Inizia così un viaggio che la costringe a confrontarsi con la vera sé stessa e con la storia più dolorosa del suo paese. Dove solo il fuoco del coraggio che ha sempre nascosto sotto una falsa tranquillità l’aiuterà a nascere una seconda volta dalle sue ceneri.

Le due facce dell’innocente, romanzo di Elie Wiesel edito da Garzanti, data d’uscita il 06/09/2012, genere Narrativa.
Elie Wiesel, premio Nobel per la pace e sopravvissuto alla Shoà, è un pilastro della letteratura mondiale. Con uno stile sobrio ed elegante riesce a intrecciare magistralmente i destini, le certezze e le fragilità dei suoi protagonisti. Le due facce dell’innocente dipinge, con crudezza e insieme lirismo, gli abissi dell’animo umano. Yedidyah è un giovane giornalista che lavora a New York nella redazione di un quotidiano. La sua specialità è la critica teatrale, è sposato con un’attrice ed è molto ben introdotto nella scena teatrale newyorkese. Nessuno è più bravo di lui nel raccontare i successi effimeri, le glorie dimenticate, il fascino racchiuso nella nascita di una nuova stella e la malinconia che colora il suo crepuscolo. Ecco perché rimane estremamente sorpreso quando il suo capo gli affida un compito molto diverso dal solito: occuparsi della cronaca del processo di Werner Sonderberg, un giovane tedesco residente negli Stati Uniti. È stato accusato dell’omicidio di un suo anziano parente, trovato morto in fondo a un crepaccio nei monti Adirondack. Di fronte al giudice, Sonderberg si è dichiarato «colpevole e non colpevole», scatenando l’attenzione morbosa di tutti i media. Neppure i più accaniti cronisti, però, riescono a far emergere la verità: quello che pareva solo un distinto gentiluomo europeo nascondeva molti segreti, riguardanti la sua identità e il suo coinvolgimento nella tragedia dell’Olocausto. Segreti che lui e Werner hanno dovuto affrontare sull’orlo di quel crepaccio. Segreti che lo stesso Yedidyah ha paura di fronteggiare perché lo riportano indietro nel tempo, alla storia della sua famiglia, a una cicatrice che il tempo non ha ancora sanato. E che forse mai potrà sanare.

Una donna non dimentica mai, romanzo di Jerker Eriksson e Hakan Axlander Sundquist edito da Corbaccio, data d’uscita il 06/09/2012, genere giallo e mistery.
Il commissario della polizia di Stoccolma Jeanette Kihlberg sta indagando sulla morte di alcuni immigrati, quando si trova a dover risolvere un caso più ben più “importante” per la sua risonanza mediatica: l’assassinio brutale di un uomo di affari noto per le sue attività filantropiche. Jeanette si rivolge all’amica Sofia Zetterlund, psicologa e profiler dalla doppia personalità che, mentre collabora con la polizia, tenta disperatamente di liberarsi dei fantasmi del suo passato. Intanto, dalla Svezia alla Danimarca, una serie di omicidi spietati mette in luce un diabolico disegno di vendetta.

Roma. La spia dell’imperatore, romanzo di M.C. Scott edito da Tre60, data d’uscita il 06/09/2012, genere romanzo storico.
Nerone giunge a Coriallum, sulle rive della Manica, per assistere a una corsa di quadrighe e scegliere la squadra migliore da portare alle attesissime gare previste per l’anno successivo. Ed è lì che incontra Sebastos Pantera, una spia addestrata da Seneca e reduce da una lunga missione in Britannia, che lo ha profondamente segnato sia nello spirito sia nel fisico. Sebastos è tuttavia il miglior agente segreto dell’impero ed è quindi l’unico cui Nerone si può rivolgere per scoprire cosa ci sia di vero riguardo un’allarmante profezia, secondo la quale Roma “sarà avvolta dalle fiamme, e brucerà in cenere, annientata dalla sua abissale depravazione. Soltanto quando ciò sarà passato, allora il Regno del Cielo si manifesterà com’è stato promesso”. Sfortunatamente la copia della profezia arrivata nelle mani di Nerone è incompleta, perché non rivela né quando l’incendio divamperà né da chi verrà appiccato, e l’imperatore vuole assolutamente saperne di più per scongiurare quella tragedia che incombe sulla capitale e di conseguenza sull’intero impero. A Pantera non resta dunque che chiarire l’enigma, un enigma che però nasconde non soltanto misteri arcani, ma anche intrighi, inganni e tradimenti all’interno della stessa corte imperiale…

Nel nome dello zio, romanzo di Stefano Piedimonte edito da Guanda, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Lo Zio è un boss della camorra, lucido, spietato, con un grande talento imprenditoriale. Un leader e un affarista nato, due doti decisive nei Quartieri Spagnoli. Ha però una fatale debolezza: il Grande Fratello. Non si perde una puntata del GF neanche quando è costretto a vivere in latitanza, braccato dall’agente di polizia Woody Alien, così soprannominato per la bruttezza intellettualoide, che potrebbe incastrarlo grazie a un misterioso informatore. Allora i guaglioni dello Zio – i cinque «mostri» Alberto ’o Malamente, Germano Spic e Span, Sandruccio la Zitella, Pasquale Bruciulì e Biagio ’o Femminiello – arruolano un «bravo ragazzo » per mandargli un messaggio dalla Casa: il pusher Anthony, ventenne incensurato, ma in compenso lampadato e depilato. Dopo un estenuante addestramento, Anthony riesce a superare il provino ed entra nel cast. E sarà proprio lui a dare il colpo di… scena. Con una scrittura plastica e uno humour paradossale, Stefano Piedimonte ha trovato un modo speciale di raccontare una realtà dura come quella napoletana: restituisce operai e manager del crimine ai loro gesti, ai loro tic, al loro linguaggio, alla loro infernale quotidianità, e proprio per questo li colpisce nel vivo.

Un mare di silenzio, romanzo di Cristina Rava edito da Garzanti, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Una notte d’inverno, nelle colline sopra Albenga. Ardelia Spinola, genovese, è medico legale. Viene chiamata per un duplice omicidio: due algerini uccisi a fucilate nell’appartamento dove vivevano. Uno faceva il dentista, l’altro era ancora un ragazzo. Il nuovo pm la guarda dall’alto in basso, non sarà un rapporto facile. Poco lontano, Ardelia trova una chiavetta USB e prima di consegnarla al giudice decide di dare un’occhiata. Quando la apre, trova un testo in arabo… È solo l’inizio di un’indagine difficile e molto pericolosa, anche perché Ardelia ama fare di testa sua!

Stephanie ammazza 7, romanzo di Janet Evanovich edito da Salani, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Stephanie non deve fare altro che ripescare il latitante Eddie DeChooch, un compito apparentemente semplicissimo: Eddie è ormai quasi in pensione, ma non ha perso il vizio di scomparire e scatenare l’inferno. Ben presto Stephanie si ritrova con un cadavere crivellato di proiettili nel giardino di Eddie, due amici scomparsi, e nessuna idea di come risolvere il caso. Non è il momento migliore per scoprire che perfino Nonna Mazur ne sa più di lei su Eddie e sui suoi traffici. Né per una serie di minacce da parte di un mafioso locale, né per la proposta di matrimonio, del tutto inattesa, da parte di Joe Morelli. Forse Ranger può darle una mano: ma Ranger è disposto a darle tutto il suo aiuto solo se Stephanie finalmente si deciderà a dargli quello che vuole ­ indovinate cosa.

Io credo nell’amore, romanzo di Vera Marisel, editore Newton Compton, data d’uscita 06/09/2012, genere Letteratura rosa.
In una cittadina sull’isola di Porto Rico, Felicidad Hidalgo trascorre le sue giornate nella panetteria della zia, con cui vive dall’età di dieci anni. La donna è fredda e scontrosa e la tratta come una serva, ma la fervida immaginazione di Felicidad la protegge da qualsiasi difficoltà. Per sentirsi meno sola, immagina un principe azzurro, uno spirito che la accarezzi e si prenda cura di lei. La vita in città infatti l’ha allontanata dalla povertà, ma non dalla solitudine, almeno fino a quando Aníbal, un ragazzo portoricano che vive a Chicago, non oltrepassa la soglia della panetteria. Felicidad si lascia travolgere dalla passione, lo sposa e decide di seguirlo negli Stati Uniti. Il matrimonio però non è affatto rose e fiori come sperava. Aníbal infatti non ha alcuna intenzione di rinunciare all’intraprendente vita da single che conduceva prima di sposarsi. Bello e affascinante, conquista con estrema facilità tutte le donne che incontra e intreccia una relazione con Marta, figlia divorziata e molto disinibita della sua padrona di casa. Felicidad si rende conto di avere ottenuto quelle comodità che pensava irraggiungibili, ma a prezzo del più opprimente isolamento, e quando scopre che il marito la tradisce, decide di sparire senza lasciare tracce. In una terra che non è la loro, Felicidad e Aníbal dovranno voltarsi indietro alla ricerca di quella scintilla che un tempo aveva acceso il loro amore, per non perdersi, e per ritrovarsi ancora una volta.

Neuland di Eshkol Nevo, editore Neri Pozza, data d’uscita 06/09/12, genere narrativa.
Dai giorni del corso come osservatore nell’esercito di Israele, gli occhi di Dori sono sempre in cerca di minacce potenziali: cecchini sui tetti, movimenti sospetti fra i vicoli, una tenda spostata, uno scintillio che rivela che qualcuno ti sta osservando col binocolo. Roni è la prima donna alla quale Dori ha permesso di toccare il suo amaro nocciolo di solitudine, la prima donna di cui si è fidato, sino al punto da appoggiarsi e assuefarsi totalmente a lei. Tuttavia Dori è convinto che, camminando col suo passo svelto, un giorno lei non si fermerà piú e lo lascerà. E allora per evitarlo, Dori ha deciso di essere lui ad andarsene. Suo padre, Meni Peleg, eroe della guerra del Kippur, uno dei piú quotati consulenti finanziari in Israele, dopo la morte dell’amata moglie è scomparso da qualche parte in Sudamerica. Per scacciare i propri spettri privati, Dori parte alla sua ricerca. Inbar ha la stessa età di Dori, non piú giovane come le giovani, né avanti negli anni come quelle avanti negli anni. Una via di mezzo. Esattamente come Dori. Anche Inbar è in fuga dai suoi fantasmi privati e dalle persone in carne e ossa cui è attaccata la sua vita in Israele. Sua madre, ad esempio, che vive nel ricordo struggente del figlio prediletto, Yoavi, morto suicida durante il servizio militare senza lasciare una lettera, una nota che spiegasse il gesto. Oppure Eitan, l’uomo che la spinge a una maternità che lei non può sopportare. Dori e Inbar si incontrano e si amano in Sudamerica. E in Argentina, là dove alla fine dell’Ottocento il Barone Hirsch comprò molte terre, convinto che fosse il posto migliore dove creare un focolare nazionale per gli ebrei, si imbattono insieme in Meni Peleg. Grandi occhi blu e poncho celeste, barba lunga ma non troppo, pomo d’Adamo sporgente, esattamente come quello di Dori, Meni Peleg ha fondato in quelle terre Neuland, uno «stato ombra» in miniatura che rammenti allo stato d’Israele cosa avrebbe dovuto essere e cosa potrebbe essere…

Nell’abisso profondo, romanzo di Piccirilli Tom, editore Gargoyle Books, data d’uscita 06/09/10, genere narrativa horror e gotica.
Un misterioso narratore noto solo come “Il Negromante”, accompagnato da uno spirito demoniaco, è impegnato nella lotta contro il leader della sua vecchia congrega, Jebediah DeLancre, che ha riunito un gruppo di streghe per costringere Cristo a tornare sulla Terra e provocare così l’Armageddon prima del tempo. Quando però DeLancre si offre di far tornare in vita Danielle, l’unico amore del Negromante, in cambio della sua collaborazione, questi si troverà di fronte alla più dura delle scelte, dando vita a una guerra tra le forze della Cristianità e quelle del Satanismo in una contrapposizione di arcangeli, spiriti, demoni e diavoli.

La colonia sommersa, romanzo di Falls Kat, editore Lain, data d’uscita 06/09/12, genere Fantasy.
Ty Towson ha quindici anni, ed è il primo tra i pionieri a essere nato e cresciuto in una delle colonie sommerse. Il suo è un mondo post-apocalittico, quasi totalmente ricoperto dall’acqua. Il genere umano si è in gran parte trasferito negli sconfinati abissi oceanici, dove le case hanno la forma di gigantesche meduse attorno alle quali si estendono grandi coltivazioni sottomarine; gli uomini, la cui pelle emana uno strano bagliore, si nutrono di piccoli pesci luminescenti, hanno riserve di ossigeno liquido per respirare e si spostano a bordo di mantascafi, tra i riverberi color smeraldo emessi dai terribili squali lanterna. Ma in questo universo alla rovescia, è l’incontro con Gemma, una giovane abitante delle terre emerse, a cambiare la vita di Ty. Lei è scesa nelle profondità marine alla ricerca del fratello scomparso, e proprio mentre lui si offre di aiutarla, al ragazzo viene dato l’incarico da parte della Lega delle colonie sommerse di sgominare una banda di pirati che, a bordo del sottomarino Specter, sta mettendo in pericolo il suo mondo. Insieme i due dovranno avventurarsi in città remote, alla scoperta di oscuri segreti che nemmeno il buio dell’oceano riuscirà a tenere nascosti.

L’inverno del mondo, romanzo storico di Ken Follett edito da Mondadori.
Uscito in anteprima mondiale in Italia l’11 settembre 2012, è il secondo capitolo della triologia Century, a seguito del primo volume La caduta dei giganti.
Cinque famiglie legate l’una all’altra il cui destino si compie durante la metà del ventesimo secolo, in un mondo funestato dalle dittature e dalla guerra. Berlino nel 1933 è in subbuglio. L’undicenne Carla von Ulrich, figlia di Lady Maud Fitzherbert, cerca con tutte le forze di comprendere le tensioni che stanno lacerando la sua famiglia, nei giorni in cui Hitler inizia l’inesorabile ascesa al potere. In questi tempi tumultuosi fanno la loro comparsa sulla scena Ethel Leckwith, la formidabile amica di Lady Maud ed ex membro del parlamento inglese, e suo figlio Lloyd, che presto sperimenterà sulla propria pelle la brutalità nazista. Lloyd entra in contatto con un gruppo di tedeschi decisi a opporsi a Hitler, ma avranno davvero il coraggio di tradire il loro paese? Volodja Peškov, destinato a un brillante futuro nei servizi segreti sovietici, li sta tenendo sotto stretto controllo. Sull’altra sponda dell’Atlantico i due fratelli americani Woody e Chuck Dewar, ognuno con un suo segreto, reagiscono a questi momenti drammatici prendendo strade diverse, uno in politica a Washington, l’altro sul fronte del Pacifico. A Cambridge, Lloyd è irresistibilmente attratto dalla cugina di Volodja, Daisy Peškov, brillante frequentatrice dell’alta società, che rappresenta tutto ciò che la famiglia del ragazzo disprezza. Lei però gli preferisce l’aristocratico Boy Fitzherbert, pilota amatoriale, amante delle feste e membro di spicco dell’Unione britannica dei fascisti. A Berlino Carla s’innamora perdutamente di Werner Franck, erede di una ricca famiglia, anche lui con un suo segreto. Ma il destino lì metterà a dura prova, così come le vite e le speranze di tanti altri verranno annientate dalla più grande e crudele guerra nella storia dell’umanità, che si scatenerà con violenza da Londra a Berlino, dalla Spagna a Mosca, da Pearl Harbor a Hiroshima, dalle residenze private alla polvere e al sangue delle battaglie che hanno segnato l’intero secolo. L’inverno del mondo, secondo romanzo della trilogia “The Century”, prende le mosse da dove si era chiuso il primo libro, ritrovando i personaggi de La caduta dei giganti, ma soprattutto i loro figli. Come sempre Ken Follett eccelle da grande e indiscusso maestro dell’intrattenimento nell’ambientazione storica impeccabile, nella narrazione fluida e accattivante, nel ritmo veloce e nella descrizione di personaggi davvero indimenticabili, dando vita a un’opera magnifica, epica e avvincente, che tra conflitto mondiale e drammi personali ci trasporta in un mondo che pensavamo di conoscere, ma che ora non ci sembrerà mai più lo stesso.

Cose che mio marito non sa di me, romanzo di di Gideon Melanie, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/2012, genere narrativa rosa.
“Forse è stato per via di quei chiletti di troppo, che sono venuti a bussare alla mia porta senza preavviso. O forse perché stavo per compiere i fatidici 45. O, probabilmente, perché dopo quasi vent’anni di matrimonio, io e mio marito sembravamo aver esaurito le cose da dirci. Fatto sta che quando un certo Ricercatore 101 mi ha contattata via mail per chiedermi di partecipare, anonimamente, s’intende, a un sondaggio sul ‘matrimonio nel ventunesimo secolo’, mi sono ritrovata a dire di sì. E così che sono diventata Moglie 22, e ho cominciato con un perfetto sconosciuto una corrispondenza un po’ particolare… Mail dopo mail, il mio attento intervistatore pian piano mi ha fatto raccontare tutto, ma proprio tutto, quello che mio marito non sa di me, perché non gliel’ho mai detto… o forse perché lui non ha mai voluto saperlo. Ho raccontato del nostro primo bacio e del nostro primo litigio, della prima volta che mi ha desiderata e dell’ultima volta che ha cominciato a russare un attimo dopo essersi infilato nel letto. E di tutti quei piccoli sogni che in questi anni di vita insieme, bambini, cani, scadenze e incombenze, io e lui abbiamo perso per strada. E mi sono accorta che non c’è niente di più sexy del confessarsi. Con uno sconosciuto. Protetta dallo schermo di un computer. E se questo significa tradire mio marito… be’, sarà un’altra cosa che mio marito non sa di me. Ma, credetemi, un piccolo, stupido segreto a volte può avere un potere grandissimo. Anche quello di farti innamorare… un’altra volta.”

Il tempo dell’innocenza, scritto da Raul Montanari, editore Dalai Editore, data d’uscita 11/09/12, genere Narrativa.
Milano, maggio 1986. Damiano è un adolescente distratto, come tanti, la cui vita cambia all’improvviso quando Ivan, compagno carismatico e cinico nonostante l’età, lo coinvolge in uno scherzo ai danni di Ermanno, l’amico debole, che vive solo con la madre Regine e due inquietanti servitori. Uno scherzo che avrà un esito terribile. 2011. Damiano è un quarantenne che vive di lezioni private. La sua è un’esistenza che si svolge nella penombra, fuori da ogni socialità. Passare inosservato ed essere dimenticato sembra essere il suo scopo. Ma nascondersi per sempre non è possibile. Ermanno, che non si era più riavuto dall’episodio dell’86, si spara. Per vendicarlo Regine, donna dalle relazioni potenti e pericolose, chiede a Damiano di uccidere Ivan. In cambio gli promette qualcosa che lui non può rifiutare. Lo scambio sarà una vita per una vita.

La futura regina, romanzo di Philippa Gregory, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/12, genere romanzo storico.
Inghilterra, 1465. Sono gli anni della Guerra delle due Rose e il conte Richard Neville, discendente di una prestigiosa famiglia aristocratica, è uno degli uomini più influenti alla corte di re Edoardo IV. Ambiguo e assetato di potere, il conte sa di poter utilizzare per i suoi giochi politici due carte preziose: le giovani, bellissime figlie Anna e Isabella. Incurante della loro volontà e dei loro sogni, comincia ben presto a pianificarne il futuro, tessendo alleanze con chi, a corte, è – o sembra – più vicino al re. Ma le due sorelle impareranno presto a giocare per conto proprio la partita della vita, e a liberarsi dal giogo paterno. Soprattutto Anna, forte e coraggiosa, decisa a non arrendersi mai. Il destino tuttavia non fa che accanirsi contro di lei: “Ho perso mio padre in battaglia, mia sorella, mio cognato e mio nipote per mano degli sgherri della regina, e ora anche mio figlio…” Disperata, braccata dai nemici della sua famiglia, non sa dove cercare un rifugio sicuro né di chi potersi fidare completamente. Eppure quello stesso destino così crudele la porterà un giorno, trionfalmente, sul trono d’Inghilterra. Dalla penna di Philippa Gregory, una nuova drammatica storia di passioni, intrighi e lotta per il potere alla corte di Edoardo IV.

Il castigo, romanzo di John Verdon edito da Piemme, data d’uscita 11/09/19, genere Gialli, Thriller, Horror.
Gli invitati sono tutti riuniti nel giardino della grande villa per brindare agli sposi: lui è uno psichiatra illustre e controverso, lei una giovane rampolla dell’alta società newyorchese. La sposa si fa attendere, come nelle migliori tradizioni. Ma quando il ritardo si fa imbarazzante, iniziano a cercarla. E la scoperta è macabra: la ragazza è in un cottage al limitare del bosco, decapitata con un machete.La concomitante scomparsa del giardiniere messicano fa subito ricadere i sospetti su di lui, ma le ricerche della polizia sono vane: l’uomo sembra essersi volatilizzato. Senza lasciare traccia. Né prove. Né movente plausibile.La pista seguita non convince la madre della vittima, che si rivolge a David Gurney, ex detective della Omicidi di New York. Da più di un anno ha abbandonato il distintivo, ma a quanto pare gli è impossibile godersi la pensione: ogni volta che un’indagine mette in crisi ogni logica, Gurney finisce per essere chiamato in causa. Solo lui sarà in grado di raccogliere la sfida di un killer così sfuggente da far dubitare della sua reale esistenza. Così geniale da riuscire a orchestrare nell’ombra un piano sadico e spietato. E pronto a colpire lo stesso Gurney, di cui conosce il punto più vulnerabile.

Il quarto archivista, romanzo di Toby Ball edito da Piemme, data d’uscita 11/09/19, genere Gialli, Thriller, Horror.
In un immenso sotterraneo detto “la Cripta” sono schedati i criminali della Città. Solo un uomo ne conosce tutti gli anfratti, l’unico in grado di decifrare l’arcano codice di catalogazione dei dossier: Arthur Puskis, l’archivista, quarto di una serie di esperti che si sono tramandati quel sapere l’un l’altro prima della morte. Da sempre nutre una fiducia cieca nel sistema, cui ha dedicato la vita, come un eremita. Fino al giorno in cui scopre che di un documento esiste un misterioso duplicato: segno evidente di manipolazione. E ben presto qualcuno cercherà di metterlo a tacere.Ma non è il solo ad aver fiutato aria di complotto. Ci sono anche Frank Frings, giornalista investigativo con dipendenza da marijuana, ed Ethan Poole, detective privato con simpatie socialiste e un debole per le estorsioni. Da strade diverse, i tre uomini sveleranno l’esistenza di un piano criminale architettato nelle stanze corrotte del potere: una cospirazione che mina gli ideali in cui hanno sempre creduto e che mette a repentaglio l’incolumità di tutti i cittadini. Un noir dal taglio cinematografico. Un fantomatico scenario che ricorda l’America anni Trenta ma rispecchia in maniera inquietante rischi fin troppo attuali. Un autore esordiente per il quale la critica ha scomodato paragoni eccellenti: da James Ellroy a Will Eisner, da Aldous Huxley a George Orwell.

Singles, romanzo di Goldstein Meredith, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/12, genere narrativa rosa.
Bee Evans, giovane avvocatessa di grido, si sposa con il suo principe azzurro, e per le nozze da fiaba vuole intorno a sé solo coppie ben assortite; perciò, piuttosto che ammattire coi segnaposti, chiede a tutti gli invitati solitari di portarsi compagnia. Ma qualcuno rifiuta la generosa offerta: cinque irriducibili il cui nome, sull’elenco dei presenti, sarà marchiato da un lapidario “single”. Hannah vuol tenersi libera nel caso che il suo ex, rivedendola dopo (tanti) anni al ricevimento, si rimetta con lei. Vicki è sull’orlo di una crisi di nervi e pensa solo a curarsi la depressione con terapie strampalate. Joe è un affascinante e speranzoso quarantenne che non vuole impicci. Rob declina addirittura l’invito e si tappa in casa (salvo cambiare idea all’ultimo momento). E Nancy… bloccata da un virus, manda al suo posto il figlio mammone Phil, che ha solo il tempo di raccattare l’unico vestito elegante prima di partire alla volta della lussuosa location. I cinque “scoppiati”, alla deriva nei posti a tavola come nella vita, avranno modo di conoscersi o riconoscersi, incontrarsi o reincontrarsi e, in un lungo weekend fatto di ricordi, bevute e sesso, di venire a patti con le loro vicende irrisolte, i loro sogni e le loro illusioni. Trovando, infine, il coraggio di dare una svolta alla propria esistenza.

L’ombra di Artemisia, romanzo di Cohen Maurizio, editore Marsilio, data d’uscita 12/09/12, genere narrativa.
Jenny, giovane attrice alla sua prima esperienza come protagonista, sta girando un film sulla vita della pittrice Artemisia Gentileschi che, all’inizio del Seicento, in una Roma ricca di straordinari fermenti culturali e allo stesso tempo soggetta alle dure regole dell’inquisizione, fu violentata da un amico del padre, suo insegnante di pittura. Durante le riprese, la sera dell’otto marzo, anche Jenny, tornando a casa, viene aggredita e violentata da tre giovani della Roma “bene”, che vengono poi arrestati. Ancora sotto shock, la ragazza si ritrova nella paradossale situazione di dover affrontare due processi: la mattina in tribunale quello per direttissima per lo stupro vissuto sulla sua pelle e il pomeriggio quello di Artemisia riprodotto sul set. Così, poco alla volta il personaggio della pittrice diventa per Jenny una sorta di ossessione, e le due donne, superando qualsiasi vincolo temporale, instaurano un rapporto ricco di emozioni e complicità ma anche di forti incomprensioni, che finisce per minacciare la stabilità psicologica della già fragile Jenny. Il nuovo romanzo di Maurizio Cohen è un racconto sulla violenza e la fragilità umana, in cui le vicende degli abusi subiti da due donne si sovrappongono e si riflettono l’una nell’altra per dimostrare che nel corso della Storia e dell’umanità nulla cambia e tutto si ripete: Jenny e Artemisia non possono che restare vittime dei costumi e delle distorsioni dei propri tempi.

Diario di una sottomessa, romanzo di Sophie Morgan edito da Bompiani, data d’uscita 12/09/12, genere Narrativa erotica.
Sophie Morgan è una trentenne indipendente e di successo. È una giornalista, intelligente, brillante e sarcastica. Potrebbe essere la ragazza della porta accanto. Ma Sophie è anche una sottomessa: in camera da letto le piace lasciare la sua libertà e il suo potere nelle mani di un uomo che la domini per il puro piacere di entrambi. Dopo lo scalpore di Cinquanta sfumature di Grigio, questo memoir racconta dalla viva voce della sua protagonista cosa significhi essere una sottomessa. Dalla prima sculacciata alla consapevolezza che anche le punizioni più severe le provocano piacere, la protagonista ci guida in maniera diretta e senza veli lungo la via che sta seguendo. Ma è solo dopo il suo incontro con James che inizia a spingere sempre un po’ più lontano i propri limiti. Man mano che la loro relazione si fa più coinvolgente, più audace, Sophie inizia a chiedersi dove tutto questo la porterà, se sarà possibile coniugare le sua sessualità con la vita di tutti i giorni e soprattutto se davvero l’uomo perfetto può essere animato anche da una crudeltà perfetta. Avvincente, controverso, ma sempre brillante e profondamente onesto, questo libro permette di osservare da vicino un lato all’apparenza paradossale della natura umana e nessuno, uomo o donna che sia, riuscirà a smettere di leggerlo.

La ragione della follia, scritto da Ferdinando Albertazzi e Carlo Giovine, editore Rusconi Libri, data d’uscita 12/09/12, genere Giallie Mistery.
La nebbia che avvolge Torino viene all’improvviso accesa dalle fiamme dell’esplosione che rade al suolo un’ala del Cottolengo, noto istituto di assistenza per persone deformi. Questa devastazione, provocata da un’autobomba, rende Torino una città sotto attacco kamikaze per Aldo Naldi, il commissario buttato giù dal letto per un’indagine dai risvolti inquietanti. Ci sono i “mostri” usciti dall’Istituto, che vagano per la città terrorizzando i passanti e altri “mostri” che invece mimetizzano abilmente la loro pericolosità, nelle pieghe torbide di questo noir magnetico.

 

Angel, romanzo di Anne Rice, editore TEA, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa horror e gotica.
Forse nemmeno lui ricorda più il suo vero nome, l’ha perso tanti anni fa insieme all’innocenza. Ora si fa chiamare Lucky the Fox, e il suo mestiere è assassinare su commissione. Un enorme dolore nel suo passato l’ha spinto su questa strada di disperazione, e uccidere è la sua sola missione. Ma in fondo al suo cuore è rimasto qualcosa del ragazzo che suonava divinamente il liuto e amava leggere Tommaso d’Aquino. E proprio il ricordo di quel che è stato e che avrebbe potuto essere manda in crisi Lucky the Fox, e lo spinge al suicidio. Ma proprio quando tutto sembra perduto, entra in scena Malachia, il suo angelo custode, che gli offre una seconda possibilità: viaggiare nel tempo e salvare un’esistenza perduta del passato…

Comprare il sole, romanzo di Sebastiano Vassalli edito da Einaudi, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa italiana.
«C’era una volta: diciamo qualche anno fa, una ragazza seduta davanti a una scrivania».
Cosí comincia il nuovo romanzo di Sebastiano Vassalli, c’era una volta… Ma il tempo della sua favola moderna non è quello in cui gli incantesimi stregavano le principesse: «una volta», qui, è un tempo vicinissimo, cosí vicino da somigliare al presente, dove il principe arriva sotto forma di un assegno a sei zeri. Una favola lieve e nerissima sul potere sterile del denaro, che ci lascia intravedere un Oltre, al di là delle rovine, che nemmeno la letteratura può raccontare.
Nadia Motta ha ventiquattro anni, nessun sogno e un’unica ambizione: il denaro. La sua vita da studentessa è solo una farsa, e i lavori occasionali piú disparati le permettono di tirare avanti. Perché preoccuparsi? Il futuro prima o poi le «verrà incontro da solo».
E per quanto riguarda gli uomini? Faccende di poco conto. Se sua madre Stefi si definisce una «femminista storica» e crede di poterne fare a meno, lei è una «postfemminista»: inutile prenderli troppo sul serio, meglio puntare su un fidanzato con un bel lato «b» (babbeo), come Eros, che pensa di essere un grand’uomo ma gliela dà sempre vinta.
Solo una cosa conta davvero, su questo Nadia non ha dubbi: i soldi, quella corrente che nasce chissà dove e spinge le nostre vicende in una direzione o nell’altra.
E i soldi arrivano: Nadia vince ventuno milioni a una super lotteria, ritrovandosi da un giorno all’altro a dover maneggiare una cifra a sei zeri che solleverà le sue certezze come palloncini, fino a farle scoppiare in un mondo di traffici e avvocati, conti all’estero, misteri della finanza e amici dal lato «i» (quello intelligente) e dal lato «s» (quello stronzo) fin troppo sviluppati. Sola, e abbandonata a se stessa, Nadia sogna una città metafisica dove tutto è in svendita, piena di manichini sorridenti, castelli in aria e ruote panoramiche, e dove il Signore dei Saldi e dei Soldi sta in agguato appeso a un’enorme ragnatela…
Comprare il sole è una commedia sul denaro crudele e attualissima, un balletto vertiginoso sul nostro mondo fatto di apparenze, su una «società di poveri ricchi» che ha perso il senso delle cose.

Niceville un romanzo di Stroud Carsten edito da Longanesi, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Benvenuti a Niceville, una piccola cittadina del Sud degli Stati Uniti, circondata dal verde delle colline, popolata di alberi e di antiche ville coloniali, e… abitata dal male. A Niceville, ogni famiglia nasconde un segreto. A Niceville, la gente sparisce nel nulla, e raramente se ne trova traccia. Per questo, quando Rainey, di soli dieci anni, scompare, tutte le forze di polizia locale si mobilitano, senza alcun indizio da seguire… È solo il primo anello di una catena di avvenimenti che travolgeranno, nel giro di trentasei ore, la vita di molte persone. Nick Kavanaugh, un poliziotto con un lato oscuro, indaga, aiutato dalla moglie Kate, ma a Niceville il male sembra essere molto più forte degli uomini…

Il caso Rembrandt, romanzo di Daniel Silva edito da Giano, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Una nuova missione per Gabriel Allon: scovare la rete di spionaggio nascosta enigmaticamente dietro una tela di Rembrandt.
Non capita tutti i giorni che un restauratore d’arte sia brutalmente ucciso nel Regno Unito. Soprattutto se si tratta di un rinomato restauratore come Christopher Liddell, abituato a intingere i suoi delicati pennelli su tele di Rubens, Tiziano, Cézanne e Monet.
È stato trovato cadavere col cuore squarciato da un colpo di pistola, accanto al suo sgabello da lavoro, poco distante dalle magiche pozioni – due parti di acetone, una di propilene glicolico e dieci di nafta – con cui riportava alla vita i suoi inestimabili capolavori.
La versione ufficiale della polizia è che dei ladri siano penetrati nel suo cottage a Glastonbury, la celebre cittadina cara a William Blake e ai mistici di mezzo mondo e, una volta sorpresi, non abbiano avuto altra scelta che farlo fuori e arraffare le prime opere d’arte a portata di mano. C’è un uomo, tuttavia, che conosce un’altra piú oscura e allarmante verità. È noto come Julian Isherwood, detto Julie dagli amici, proprietario e unico titolare della spesso insolvente ma mai noiosa Isherwood Fine Arts, una galleria d’arte al 7 e 8 di Mason’s Yard, nel quartiere di St James’s, a Londra. In realtà si chiama Isakowitz, britannico solo per nazionalità e passaporto, ma di origini tedesche, educazione francese e religione ebraica. Solo pochi amici fidati sanno che è arrivato a Londra nel 1942 da profugo quando era ancora un bambino. E che suo padre, il famoso gallerista di Parigi Samuel Isakowitz, è stato ucciso nel lager di Sobibor insieme a sua madre. Nessuno sa poi che, negli anni Settanta, è stato reclutato come sayan, collaboratore volontario, dal leggendario capo dell’Agenzia spionistica israeliana Ari Shamron. Con un solo incarico: contribuire a creare e mantenere la copertura di un giovane restauratore di opere d’arte nonché sicario di nome Gabriel Allon.
Ed è a Gabriel Allon, scovato nel suo rifugio della penisola di Lizard in Cornovaglia, che Isherwood racconta la sua verità. Liddell stava lavorando a un’opera su cui Julie aveva messo le mani. Un quadro di 104 × 86 cm del 1664 che raffigura un’attraente ragazza sulla trentina con indosso uno scialle di seta ricamato con pietre preziose e poco altro. Un quadro del valore di 45 milioni di dollari. Un Rembrandt, che nessuno ha mai visto, misteriosamente arrivato tra le mani di Julie da parte di un improbabile nobile decaduto di un imprecisato paese dell’Est. L’assassino di Liddell poteva portare con sé i Rubens, i Tiziano, i Monet presenti nel cottage, ma ha trafugato soltanto quell’opera che poteva fare la fortuna di Isakowitz, detto Julie Isherwood.
Thriller che, in un crescendo senza respiro, ci conduce in un mondo popolato da esponenti del Vaticano, banchieri svizzeri, vecchi gerarchi nazisti, filantropi e sopravvissuti alla Shoa, al suo apparire negli Stati Uniti, Il caso Rembrandt ha subito raggiunto la vetta delle classifiche dei romanzi piú venduti.

Il sigillo dei traditori, romanzo di Steve Berry edito da Nord, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller.
Washington, 30 gennaio 1835. Un uomo si fa largo tra la folla, punta una pistola al petto del presidente Andrew Jackson e preme il grilletto. Per fortuna, l’arma s’inceppa e l’attentatore viene assicurato alla giustizia: dagli interrogatori, risulta subito che si tratta di uno squilibrato, convinto di essere il re d’Inghilterra. Eppure il suo gesto non è stato un raptus di follia: quell’uomo, in realtà, era stato plagiato da una mente acuta e perversa… New York, oggi. Una raffica di proiettili si abbatte sull’ingresso dell’Hotel Cipriani, mancando per un soffio il presidente Daniels, appena sceso dalla sua limousine blindata. Benché la reazione dei servizi segreti e dell’FBI sia istantanea, Daniels preferisce affidare l’indagine sull’accaduto a Cotton Malone, un ex agente del dipartimento di Giustizia, perché è l’unica persona di cui si possa fidare: quel viaggio a New York era infatti top secret e quindi nell’entourage del presidente degli Stati Uniti si nasconde un traditore. Malone dovrà smascherarlo prima che possa colpire di nuovo, e soprattutto dovrà risalire agli uomini che hanno guidato la sua mano. Uomini che hanno fatto del ricatto e dell’inganno una ragione di vita, che hanno stretto un giuramento di sangue fin dai tempi della Dichiarazione d’Indipendenza, che si sono passati il testimone per oltre duecento anni e che adesso stanno per rovesciare l’ordine mondiale…

Niente lacrime per la signorina Olga, romanzo di Lanza Elda, edito da Salani, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo e mistery.
La protagonista di questa intricata vicenda è la signorina Olga, arzilla vecchietta con l’hobby del découpage e della pittura. Quando si trasferisce in una palazzina di Trissera, periferia di Milano, sembra apparsa dal nulla e sola al mondo. Anche dieci anni dopo, al momento del ritrovamento del suo cadavere, i bizzarri inquilini di via Workzt sembrano non sapere nulla di lei, e alle domande di Max Gilardi – il commissario – e del suo collega Santino D’Urso, rispondono in maniera evasiva, limitandosi a sostenere che la signorina Olga era molto strana e non dava troppa confidenza a nessuno. Il commissario e il suo vice colgono però subito delle contraddizioni durante gli interrogatori di routine. Partendo da alcuni dettagli forniti da due vicini, risalgono al fratello e al nipote della signorina Olga, emigrati in Brasile, e capiscono che per far luce sul mistero di questa morte è scoprire di più sul quadro sparito dal luogo del delitto. Tra storie di tradimenti, furti e mezze verità, la signorina Olga si rivelerà la regista dell’intricata faccenda e sorprenderà tutti rivelandosi non una pittrice qualsiasi bensì…

Terre di confine, romanzo di Thomas Kanger, edito da Ponte alle Grazie, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo e mistery.
Estromessa dalla squadra omicidi di Västerås, Elina Wiik decide di prendersi una pausa dal lavoro, sale in auto e parte per un viaggio senza una destinazione definita. Il vento la porta nel meridione italiano, e precisamente nel paesino di Monte Angelo, dove finalmente può lasciarsi alle spalle, almeno temporaneamente, tutte le difficoltà del passato. A Monte Angelo, Elina conosce Alex, e se ne innamora. Dopo un mese, quando ormai ha deciso che questo fascinoso corteggiatore è l’uomo della sua vita, trova Alex assassinato. Coinvolta nelle indagini della polizia locale, Elina si rende conto di non aver mai veramente conosciuto il suo amato: dava per scontato che fosse italiano, ma i paesani dicono che aveva un accento straniero; e in effetti le loro conversazioni erano incentrate più sulle stelle che non sul passato dell’uno o dell’altra. In assenza di tracce, le autorità italiane archiviano il caso, ed Elina ritorna in Svezia, incinta. Dopo aver dato alla luce Mina, la figlia di Alex, Elina decide che è ora di scoprire chi era veramente il padre della bambina: prolunga il congedo di maternità e comincia a indagare per conto proprio.

Killing time, racconti di vari artisti curati da Lee Child, editore Longanesi, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Una raccolta di racconti che spaziano per i vari territori del thriller, del noir, della detective story più classica. Sullo sfondo, l’America delle grandi metropoli, e quella delle piccole cittadine e delle vallate sperdute, con puntate anche in Messico e nell’America del Sud. Storie nere e cupe, come quella sulla tragica fine di un prete pedofilo a Boston, e racconti improntati all’humour nero come quello in cui un killer professionista s’improvvisa insegnante per salvare dai terroristi i ragazzini di una scuola media. Ci sono anche tre curiose incursioni “d’epoca”, ambientate nell’Ottocento e un divertissement “sherlockiano”, in cui il dottor Watson rievoca, a beneficio di Holmes, un episodio accadutogli in gioventù a San Francisco, protagonista un ex colonnello della guerra di Secessione, alle prese con fantasmi messicani. Tra gli autori, qualche ottimo esordiente accanto a esperti autori di genere come Gar Anthony Haywood, Phillip Margolin, Jon Land e Jay Brandon, e a scrittori la cui fama esula i confini del thriller e del noir, come Dennis Lehane e Kurt Vonnegut.

Il ragazzo che leggeva Verne, romanzo di Almudena Grandes, edito da Guanda, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa.
1947, un piccolo paese perso tra i monti della Sierra Sur. Mentre nel resto della regione la guerra civile è terminata da qualche anno, qui la resistenza e la repressione sono ancora molto feroci. Nino ha solo nove anni, è figlio di una guardia civile e vive con i genitori e le sorelle in uno degli appartamenti della caserma, dove vede e sente cose che alla sua età non si dovrebbero né vedere né sentire. Nino capisce che non sarà mai come suo padre (che pure è una guardia civile per caso e senza convinzione) e trova una figura paterna alternativa in Pepe il Portoghese, un uomo misterioso appena arrivato in paese. È Pepe a introdurre Nino alla lettura di Verne e a fargli conoscere una famiglia di sole donne, le Rubias (gli uomini sono morti o si sono dati alla macchia). Un’amica delle Rubias, Elena, insegnerà a Nino a battere a macchina e sarà il primo passo verso le sue future scelte di vita. Ma quell’anno sarà decisivo per il ragazzino anche per un altro motivo. Crescendo molto più in fretta dei suoi coetanei, Nino capisce molto presto che non sempre le cose sono come sembrano, e che la linea che divide il bene dal male non è mai netta…

Un amore di cupcake, romanzo di Donna Kauffman, edito da Tre60, data d’uscita 13/09/2012, genere Letteratura rosa.
Lo chef Baxter Dunne è scontroso e burbero, e ormai passa più ore davanti alle telecamere per la sua trasmissione TV che dietro i fornelli del suo ristorante di New York. Per questo ne ha affidato la gestione alla trentenne Leilani Trusdale, che da oltre quattro anni lavora con lui. Ma Leilani è giunta al limite, non ce la fa più a sopportare il suo caratteraccio e, di punto in bianco, molla tutto e torna nella sua città natale per aprire un negozio di cupcake, un sogno che coltiva da sempre. Ma le loro strade sono destinate a incontrarsi di nuovo…

 

La lista dei desideri dimenticati, romanzo di Robin Gold, edito da Garzanti, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa.
Ricordi i tuoi sogni di bambina? Clare da piccola ha scritto una lista per ricordarli tutti. “Nuotare con i delfini, trovare una cura per gli attacchi di cuore, diventare insegnante, avere un cane, imparare il codice Morse, sposarsi e avere dei bambini…” Una lista dimenticata che Clare credeva di aver perso, ma che adesso stringe tra le mani per la prima volta dopo anni. Gliel’ha spedita la sua maestra delle elementari, è stata lei a custodirla per tutto questo tempo. Adesso che Clare ha perso tutto, quei piccoli sogni sono l’unica ancora a cui aggrapparsi anche se sembrano impossibili da realizzare. Eppure sono l’unico modo per farle ritornare il sorriso. Clare decide impulsivamente di realizzare tutti i suoi desideri di bambina, uno dopo l’altro, perché dentro di sé sa che è l’unico modo per guarire le ferite del suo cuore. Molti sogni sembrano irrealizzabili o semplicemente infattibili. Come può rimpiazzare il vaso rotto della madre del suo vecchio amico Lincoln, se si è trasferito con la sua famiglia da più di vent’anni e non ne ha più saputo nulla? Per non parlare dello sposarsi e dell’avere figli: dopo tutto quello che è successo, è impensabile. Ma a ogni traguardo raggiunto Clare scopre un pezzo in più della vera sé stessa. E in una girandola di imprevisti e incontri inaspettati, capisce anche che cercare la donna che avrebbe voluto essere da piccola potrebbe riservarle dolci sorprese…

Il patto dei penitenti grigi, romanzo di Palatchi Augustín B. edito da Newton Compton, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo storico.
Spagna, 1478. Poco prima di essere giustiziato, un uomo rivela al figlio Mauricio alcuni segreti inquietanti sulla loro famiglia. I Coloma, discendenti diretti del rabbino Abraham Abulafia, un cabalista aragonese del 1200, si tramandano da secoli un preziosissimo anello di smeraldo dai poteri misteriosi. Mauricio, dopo la morte del padre, decide di partire per l’Italia portando con sé l’anello, nella speranza di venderlo a Lorenzo il Magnifico e rifarsi una vita. Mentre si trova in città, un gruppo di congiurati appartenenti alla setta degli Illuminati tenta di uccidere Lorenzo de’ Medici durante una celebrazione nel Duomo. Mauricio, arrivato da poco a Firenze, gli salva la vita e il Magnifico, per ricompensarlo, decide di accettare l’anello del giovane, offrendogli anche l’ambito incarico di vicedirettore della Banca de’ Medici: per lui si spalancano le porte di una vita incredibile nel palazzo di Lorenzo, a contatto con Leonardo da Vinci, Marsilio Ficino, Sandro Botticelli, Pico della Mirandola e tanti altri artisti e uomini di scienza. Quando infine la salute di Lorenzo peggiora, il mecenate prega Mauricio di non far cadere l’anello nelle mani sbagliate. I congiurati infatti desiderano ancora impossessarsene: lo smeraldo potrebbe essere una pietra leggendaria legata a dei culti satanici. Riusciranno Mauricio e Lorena Ginori, la sua giovane sposa, a scoprire il segreto dell’anello e a salvarlo dal fanatismo degli Illuminati?

Il pretoriano, romanzo di Simon Scarrow edito da Newton Compton, data d’uscita 13/09/2012, genere romanzo storico.
Nel 50 d.C. la città di Roma è un luogo pericoloso in cui vivere. Il tradimento è in agguato in ogni angolo e un misterioso movimento repubblicano, i “Liberatori”, si sta diffondendo a macchia d’olio. Si teme che l’anima del complotto si annidi proprio tra i ranghi della guardia pretoriana. Per sventare il pericolo, il segretario imperiale non può far altro che convocare a Roma due uomini valorosi e fedeli fino alla morte: il prefetto Catone e il centurione Macrone. Il loro compito è tutt’altro che semplice. Incaricati di infiltrarsi nella guardia pretoriana, i due devono superare una serie di prove ai limiti dell’impossibile per guadagnarsi la fiducia dei commilitoni. Poi, proprio quando sono sul punto di scoprire i dettagli del diabolico piano orchestrato dai Liberatori, appare all’improvviso un vecchio nemico che potrebbe smascherarli. Per identificare chi si cela dietro il complotto, Catone e Macrone dovranno affrontare una frenetica lotta contro il tempo, perché ora in gioco, oltre alla salvezza dell’Impero, c’è la loro stessa vita.

Ogni istante di me e di te, romanzo di Alex Capus edito da Garzanti, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa rosa.
Normandia, 1918. Léon e Louise amano pedalare controvento verso l’oceano. Verso quel piccolo antro tra gli scogli sferzati dalle correnti, il loro rifugio, il loro nido. Lì, di fronte alla vastità dell’orizzonte, tutto è possibile. È possibile amarsi, con la spensieratezza e l’intensità dei loro sedici anni. È possibile immaginare un futuro insieme, lontano dalla guerra, dalle detonazioni, dalla morte. E sancire la loro unione con un giuramento: «Ora e per sempre». Ma per quanto si illudano di tenerla lontana, la guerra è vicina, fin troppo vicina a loro. Sulla strada del ritorno un bomba li divide. Léon la crede morta e anche Louise lo crede di lui. Eppure l’eco di quel giuramento fatto tra le onde è destinata a durare ancora a lungo. Dieci anni dopo, a Parigi, Léon si è rifatto una vita. Ma una sera tutto cambia: il metrò è affollato eppure, nell’istante in cui i due vagoni si sfiorano, Léon la vede, in piedi vicino alla porta. Gli stessi occhi verdi, le lentiggini e i folti capelli scuri, l’immancabile sigaretta, come allora. Ne è sicuro: quella è la sua Louise. A separarli solo un metro d’aria e due finestrini. E due vite che hanno ormai preso direzioni diverse: lui ha moglie e famiglia, e lei ha scelto di stare da sola, fiera della propria indipendenza. Ma non importa. Anche se il futuro è pronto a dividerli di nuovo, ci sarà sempre un momento, un giorno, un istante in cui si rincontreranno. Perché quel giuramento non ha mai smesso di vivere. E anche se tutto è ancora impossibile, è destinato a durare per sempre. Un esordio incantevole che ha fatto innamorare lettori e librai, rimanendo per mesi nella classifica dei più venduti grazie al passaparola. Sullo sfondo di un’epoca tormentata Alex Capus mette in scena il miracolo di un amore puro e romantico, ritraendo con pennellate delicate una delle coppie di innamorati più convincenti e originali di tutta la letteratura. Ogni istante di me e di te racconta la storia di un destino straordinario, dimostrando la forza eterna che solo una passione grande e impossibile può custodire.

Ladra di cioccolato, romanzo di Laura Florand, editore Leggereditore, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa.
Cade Corey è la figlia del principale produttore di barrette di cioccolato americano; Sylvain Marquis è il più raffinato chocolatier di Parigi. Lei vorrebbe mettersi in affari con lui, ma lui non intende svendere la sua arte a un colosso industriale. Lei però è disposta a tutto pur di creare un nuovo prodotto dal sapore inconfondibile e raffinato, in grado di accrescere la fama del suo già popolarissimo marchio, persino a rubare le ricette dell’ostinato e affascinante chocolatier. Presto la notizia che una ladra di cioccolato si aggira per le strade di Parigi rimbalza di giornale in giornale, fino al New York Times, portando così nuovi clienti al negozio, ma mettendo in serio pericolo la reputazione della donna. Tuttavia, in guerra e in amore non ci sono regole, e nonostante tutto l’attrazione fra i due non si farà attendere. Complice l’inebriante sensualità del cioccolato…

I segreti del Lazarus Club, romanzo di Tony Pollard, editore Gargoyle Books, data d’uscita 13/09/12, genere Gialli e Thriller.
Londra, 1857. La città vittoriana del progresso, della tecnologia e della scienza è sconvolta da una serie di efferati omicidi di prostitute. L’ispettore Tarlow consulta il chirurgo George Phillips per avere un’opinione su uno dei cadaveri rinvenuti. Quando un cuore umano viene ritrovato avvolto in un fazzoletto con le iniziali del nome del dottore, il poliziotto comincia a nutrire dei sospetti, specialmente dopo aver scoperto che Phillips non disdegna le case di malaffare. Nel frattempo Phillips viene introdotto al Lazarus Club, fucina di invenzioni e di nuove idee, uno dei luoghi in cui si riuniscono le menti eccelse dell’epoca, tra questi l’ingegner Isambard Kingdom Brunel e lo scienziato Charles Darwin, allo scopo di cambiare il mondo con le loro scoperte. Ma c’è chi usa il club per fini segreti e personali. Riuscirà il dottor Phillips a evitare che un’invenzione straordinaria finisca nelle mani sbagliate?

La cena degli addii, scritto da Ogawa Ito, editore Neri Pozza, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa.
Una nonna precipita nell’oblio della vecchiaia cancellando dalla memoria dapprima la figlia e poi la nipote, e chiudendosi nel castello inattaccabile di chi si approssima alla fine. Niente sembrerebbe destarla alla vita, né il cibo né le premure dei familiari. Un giorno, però, la nipote le porta una granita gelata, un piccolo gustoso monte Fuji identico a quello assaporato qualche anno prima a un chiosco non lontano da casa, e allora la nonna ritrova un guizzo di gioia e vitalità. Una donna gravemente ammalata decide di dedicare i suoi ultimi giorni a insegnare alla sua bambina come preparare un buon misoshiru, la zuppa di miso, la pasta di soia fermentata servita in una ciotola di brodo denso. Ha promesso al marito di preparargli ogni giorno l’adorato piatto e non vuole che, dopo il suo congedo dal mondo, un’altra donna, estranea alla famiglia, assolva quel compito. Una coppia alla vigilia della separazione si reca nella penisola di Noto per un’ultima cena. Il tipico aroma speziato dei funghi matsutake, il sashimi di cernia macerata con alga konbu e un bel po’ di sake fanno dileguare per un istante rimpianti e tristezza dell’addio. I personaggi del nuovo libro di Ito Ogawa celebrano quasi tutti degli addii – il congedo dal mondo, dagli affetti più intensi, da un lungo rapporto d’amore, dai luoghi più cari – in compagnia di un cibo. Per un breve fugace momento, il cibo lenisce la crudeltà dell’addio e restituisce piacere della vita e le gioie del palato.

Manoscritto ritrovato ad Accra di Paulo Coelho edito da Bompiani, data d’uscita 18/09/2012, genere Narrativa.
Un manoscritto antico raccoglie il segreto della nostra vita.” Il nuovo libro di Paulo Coelho è un inno alla vita, al cogliere l’attimo presente contro la morte dell’anima.
14 luglio 1099. Mentre Gerusalemme si prepara all’invasione dei crociati, un uomo greco, conosciuto come Il Copto, raccoglie tutti gli abitanti della città, giovani e vecchi, donne e bambini, nella piazza dove Pilato aveva consegnato Gesù alla sua fine. La folla è formata da cristiani, ebrei e mussulmani, e tutti si radunano in attesa di un discorso che li prepari per la battaglia imminente, ma non è di questo che parla loro il Copto: il vecchio saggio, infatti, li invita a rivolgere la loro attenzione agli insegnamenti che provengono dalla vita di tutti i giorni, dalle sfide e dalle difficoltà che si devono affrontare. Secondo il Copto, la vera saggezza viene dall’amore, dalle perdite sofferte, dai momenti di crisi come da quelli di gloria, e dalla coesistenza quotidiana con l’ineluttabilità della morte. Il manoscritto ritrovato ad Accra è un invito a riflettere sui nostri princìpi e sulla nostra umanità; è un inno alla vita, al cogliere l’attimo presente contro la morte dell’anima.

Venere in metrò, romanzo di Giuseppe Culicchia edito da Mondadori, data d’uscita 18/09/2012, genere Narrativa.
Gaia, 38 anni, porta la taglia 38, vive nel centro di Milano e in equilibrio perfetto sul suo tacco dodici si muove disinvolta tra sfilate e locali alla moda: del resto ha un marito che le garantisce una grande agiatezza, un amante il cui profilo su Facebook dice sempre innamorato, una figlia che va alla scuola steineriana, due amiche di nome Ilaria e Solaria, un iPhone, un iPod, un iPad e una psicanalista che a ogni seduta pronuncia queste parole: “Sono trecento euro”. Madre in carriera, può vantare l’invenzione dell’apericena, rito che ha ormai contagiato l’intera penisola, e la soddisfazione di non avere fatto mancare nulla alla figlia Elettra senza per questo trascurare il lavoro. Nessuna sbavatura, insomma. Eppure il passato bussa, implacabile, nel sonno. Un incubo ricorrente, che sembra voler riportare a galla qualcosa… Prima o poi Gaia dovrà decidersi a parlare di suo padre. E dei suoi tre anni di black-out. Anche perché a un tratto nel suo presente si è aperta una piccola crepa, destinata ad allargarsi come la tela di un ragno e a mandare in pezzi le sue sicurezze: il licenziamento dall’agenzia di comunicazione dove lavora, un’impasse sentimentale inattesa, la carta di credito bloccata, Elettra che lancia segnali di un disagio sempre più ineludibile… Con irresistibile vena satirica, unita qui però a uno sguardo profondamente partecipe, Giuseppe Culicchia dà vita a un personaggio femminile tragico e grottesco, risucchiato in una spirale di menzogne e forzature che mostrano il volto più fasullo della borghesia d¿inizio millennio, celebrandone i riti e insieme il declino; e al tempo stesso scrive un libro civile, capace di svelare il bene nascosto sotto la patina del nostro vivere quotidiano come le radici di un albero frondoso che spezzino la crosta dell’asfalto per dare ossigeno alla città. Attraverso una vertiginosa capacità di scavare nei cliché linguistici e umani, Culicchia procede insinuando variazioni minime nell’infinito gioco di specchi nel quale nostro malgrado ci muoviamo. E’ in bilico tra il dolore e il sorriso libera sulla pagina quelle piccole rivelazioni che sono il nucleo di un cambiamento possibile. Perché, toccato il fondo della crisi, si può ricominciare a vivere, spogli di tutto ma ricchi come mai prima.

Joseph Anton di Salman Rushdie, editore Mondatori, data d’uscita 18/09/1012, genere Storia, Diari, Memorie.
Il 14 febbraio del 1989 Salman Rushdie riceve la telefonata che lo informa di essere appena stato “condannato a morte” dall’Ayatollah Khomeini. E per la prima volta sente pronunciare la parola “fatwa”. Il suo delitto? Aver scritto un romanzo intitolato “I versi satanici”. Comincia così una vicenda dolorosa e fuori dall’ordinario, in cui uno scrittore è costretto a vivere in clandestinità, sotto il costante controllo di una scorta armata. A Rushdie viene anche chiesto di scegliersi uno pseudonimo, che la polizia possa usare per riferirsi a lui. Dopo aver pensato agli scrittori più amati, sceglie i nomi di Conrad e Cechov: Joseph e Anton. E da quel momento, Salman Rushdie diventa il signor Joseph Anton. Ma come può vivere uno scrittore sotto la minaccia di essere ucciso? Che ne è della sua creatività? In che modo la disperazione ridà forma ai suoi pensieri e alle sue azioni? Dove e grazie a chi impara a reagire? In questo memoir, Rushdie racconta per la prima volta la sua storia, che è poi la storia di una battaglia cruciale ai nostri giorni: quella per la libertà di espressione. Ma ce ne racconta anche gli aspetti più personali, e sono aneddoti a volte di grande tristezza, a volte straordinariamente comici.
Su Rushdie pende tuttora una condanna a morte emanata dall’ayatollah Khomeini nel lontano 1989, per aver scritto I versi satanici. Libro ritenuto blasfemo dagli integralisti islamici. E che ha costretto il suo autore a rifugiarsi nel Regno Unito, sotto scorta, per sfuggire alla condanna a morte comminata dalla ierocrazia iraniana.

Draco. L’ombra dell’imperatore, romanzo di Colombo Massimiliano, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere romanzo storico.
355 d.C. A quasi vent’anni dalla morte di Costantino, la stabilità dell’impero romano è sottoposta a una duplice minaccia: i barbari che premono ai confini, e le lotte intestine rese più acerbe dai tentativi di molti generali di autoproclamarsi imperatori. Costanzo II, sul trono dell’impero d’Oriente, ossessionato dalla paura di perdere il potere, ha istituito una rete di spie per intercettare ogni oppositore. È così che Victor, di origini franche, diventa l’ombra di Giuliano, prossimo Cesare delle Gallie. Giuliano è un uomo di studi, un filosofo che crede ancora negli dei e non nel Cristo che li ha soppiantati per legge, e che per questo sarà ricordato dalla storia come l’Apostata. Victor però non è l’unico uomo nell’ombra. C’è qualcuno che osserva le sue mosse, e per proteggere se stesso e Giuliano dovrà fare il doppio gioco. Battaglie, sotterfugi, tradimenti, amicizie e amori fanno da sfondo al lento e inesorabile sgretolarsi di un impero.

Lost grace, romanzo di Bree Despain, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 18/09/12, genere Fantasy, Horror, gotica, ragazzi.
Grace Divine ha sacrificato se stessa e condannato la propria anima alla dannazione eterna pur di salvare Daniel, il ragazzo di cui è disperatamente innamorata. Ora, però, dentro di lei si nasconde un mostro. Silenzioso, crudele e assetato di sangue. Un mostro pronto a risvegliarsi in qualsiasi momento. Grace deve imparare a dominarlo e, per questo, chiede aiuto a Talbot, un misterioso ragazzo appena arrivato in città, che le insegna a controllare i suoi nuovi poteri. E mentre l’amicizia tra Grace e Talbot si trasforma in qualcosa di più, facendo impazzire di gelosia Daniel, un vecchio nemico torna a farsi vivo. Più pericoloso che mai.

Un bacio dagli abissi, romanzo di Brown Anne, editore Mondadori, data d’uscita 18/09/12, genere Fantasy Ragazzi.
Lily è felice perché trova che il suo nuovo amico Calder sia un ragazzo davvero a posto… ma lui in realtà nasconde un inimmaginabile segreto: appartiene ad una stirpe di sirene e tritoni assassini, che vivono nei Grandi Laghi e si nutrono dell’energia degli esseri umani. Spinto dalle sue sorelle, il ragazzo dovrà emergere dall’acqua per uccidere l’uomo che causò la morte della loro madre. Ma quell’uomo è il padre di Lily e l’unico modo che Calder ha per avvicinarlo è quello di sedurre sua figlia. Abituato ad ammaliare le ragazze con la sua faccia d’angelo, Calder scopre che Lily è una ragazza molto speciale: si veste con abiti retro, ha un volume di poesie da cui non si separa mai e, soprattutto, non cade subito ai suoi piedi, costringendolo a passare molte giornate insieme. E in queste giornate, proprio mentre Lily inizia a capire che le leggende dei laghi hanno un fondo di verità e le acque profonde potrebbero riservare pericoli mostruosi, Calder si innamora perdutamente di lei.

Il cappello di Mr Briggs ovvero il mistero della carrozza 69, romanzo di Kate Colquhoun edito da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere giallo e mistery.
La sera del 9 luglio 1864, Thomas Briggs, benestante bancario della City, grigia figura della grigia Londra vittoriana, prende il solito treno per tornare a casa. A malapena si accorge di salire sulla carrozza 69: di certo ignora di star entrando, a suo modo, nella storia. Pochi minuti e alcune stazioni dopo, due pendolari trovano lo scompartimento vuoto e i sedili sporchi di sangue. Piú in là due signore si lamentano col capotreno di essersi macchiate i vestiti per alcune gocce di una sostanza rossa entrata dal finestrino. Immediatamente le autorità ferroviarie capiscono che un orribile delitto si è appena consumato all’interno della carrozza 69. L’opinione pubblica è sconvolta. Per la prima volta in Inghilterra il treno diventa il palcoscenico di un omicidio: da rassicurante e benevolo simbolo del progresso, il nuovo mezzo di trasporto svela la sua natura minacciosa, annunciandosi come un luogo pericoloso dove la violenza che attraversa la società può manifestarsi indisturbata. Spinta dalle pressioni della popolazione, del governo e dell’industria ferroviaria, Scotland Yard sguinzaglia i suoi uomini migliori: il nuovo, sceltissimo corpo di detective, un manipolo di investigatori in borghese già elevati a leggenda di infallibili segugi da scrittori e giornalisti. Inizia cosí una caccia all’uomo che non si limita alle strade di Londra ma proseguirà in un vero e proprio inseguimento transoceanico fino a concludersi in una New York scossa dalla Guerra civile. Il cappello di Mr Briggs è un libro che ne contiene molti: il giallo e l’investigazione poliziesca, l’avventura e l’inseguimento, la ricostruzione di un processo tutt’altro che limpido, il fascino di un’epoca fatta rivivere sotto gli occhi del lettore. Un’indagine sulle paure che ancora oggi ci si siedono accanto durante i nostri viaggi in treno.

Il peso della grazia, romanzo di Christian Raimo edito da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Il peso della grazia è semplicemente il racconto di una storia d’amore. Eppure: cosa c’è di semplice nei sentimenti tra due persone? Giuseppe è un giovane ricercatore di fisica, lavora da anni a uno studio sulle fiamme che minaccia di rivelarsi un fallimento. Nel frattempo ha perso il contatto con la realtà. Ha diradato i rapporti con gli amici e con la famiglia, ormai dispersa in quattro città diverse. L’unica compagnia che frequenta è un barbone polacco che lo chiama per qualunque emergenza, vera o presunta. E anche la recente conversione al cattolicesimo somiglia sempre piú pericolosamente a una bizzarra ossessione. Sarà per questo che quando una sera d’estate incontra Fiora, Giuseppe si accorge di aver trovato «una kryptonite che riesce a disinnescare la sua capacità di distrazione». Eppure niente sembra piú difficile che decidere di affidarsi a un’altra persona. Smettere di difendersi è un gesto estremo, una pratica desueta e misteriosa. «Ma come si fa a sapere che non si va da nessuna parte se non si percorre una via fino in fondo?»

Antigone, opera di Valeria Parrella edita da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Antigone è una donna fiera e combattiva, che di fronte a un dolore che la sovrasta e a una legge che reputa ingiusta sceglie di non sottostare all’editto del Legislatore. Per amore del fratello Polinice, è disposta a muoversi continuamente dal mondo dei vivi a quello dei morti, consapevole di dover pagare le terribili conseguenze che questa decisione comporterà. La tragedia di Sofocle rivive in un testo teatrale attualissimo e appassionato, che si interroga sul libero arbitrio, l’eutanasia, l’incerto confine tra legge della natura e legge dell’uomo, la detenzione nelle carceri, il suicidio come atto consapevole. Con una scrittura decisa e profondamente evocativa Valeria Parrella compie un’operazione tanto rispettosa quanto indispensabile: rileggere un mito che non ha mai smesso di dialogare con il presente. L’Antigone di Valeria Parrella ci restituisce la potenza di un dramma eterno mantenendo intatta la portata del messaggio originario. Un discorso poetico sulla vita, sul coraggio, su cosa significa essere partecipi del Diritto, oggi.

I segreti della camera rossa, romanzo di Pauline Chen edito da Frassinelli, data d’uscita 18/09/12, genere romanzo storico.
Quinto mese dell’anno 1721, Pechino. La giovane Daiyu, per mantenere la promessa fatta al capezzale della madre, è costretta a lasciare la modesta casa di provincia dove è cresciuta e a partire per Pechino. Quando arriva, la sorpresa è grande: entra a far parte di una delle famiglie più influenti della capitale e la dimora in cui vive è un sontuoso edificio che accoglie numerosi zii e cugini, tutti indissolubilmente coinvolti nelle trame del Palazzo Imperiale. Per Daiyu è un mondo ignoto e pericoloso, dove gli uomini manovrano abilmente per mantenere il potere, mentre le donne rimangono confinate nella prigione dorata delle loro stanze. È lì che Daiyu cerca l’affetto e la complicità delle altre, trovando da un lato il duro cuore della nonna, dall’altro la docile tenerezza della cugina maggiore. Chi però le ruba l’anima è Baoyu, il bellissimo e ambito cugino con il dono della fortuna: la pietra di giada che lo accompagna dalla nascita. L’amore che sboccia tra i due è sincero e puro, ma le invidie, le gelosie e la ragion di Stato erigono tra loro un muro invalicabile. Solo la pietra di giada sembra, per un istante, proteggere e promettere un futuro agli innamorati. Ispirata da un classico cinese – Il sogno della camera rossa – Pauline Chen intesse con I segreti della camera rossa un magnifico affresco d’epoca e ci racconta con intensa partecipazione la storia dei Romeo e Giulietta d’Oriente, uniti dall’amore, divisi dal potere. Un romanzo avvolgente ed elegante come la seta, finemente dettagliato, che trasmette il calore dei sentimenti più veri come passione e amicizia, ma anche la furia del tradimento e della vendetta.

Lezioni di vita randagia, scritto da Wilson Susan, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Un istante, e la vita cambia per sempre. Per Chance quell’attimo ha il suono dolce della libertà, per Adam il rumore assordante di qualcosa di prezioso che va in frantumi. A quarantasei anni, una carriera folgorante e una famiglia che si gode i frutti del suo successo, Adam non può credere che la sua rovina sia tutta in un unico, stupido gesto, uno scatto d’ira incontrollabile che gli costa il lavoro, il matrimonio, la felicità; tutto quello che, prendendo a calci lo squallore cui l’aveva destinato un’infanzia di abbandono, si è conquistato con ostinazione. Ma anche un vero combattente deve imparare a deporre le armi. E di fronte alla sconfitta più dura della sua vita, saranno il volontariato in un centro di accoglienza per senzatetto – a contatto con un’umanità derelitta – e gli occhi profondi di un randagio di nome Chance a dargli una seconda occasione, e a rappacificarlo con il suo doloroso passato.

In lista d’attesa al Club 27, scritto da Salmela Alexandra, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Angie ha 27 anni ed è ossessionata dall’idea di combinare qualcosa di indimenticabile prima di compiere 28 anni e morire, come hanno fatto i suoi idoli: Kurt Cobain, Jim Morrison, Janis Joplin, Jimi Hendrix e tanti altri. Il famoso Club 27. Così decide di cambiare aria e di trasferirsi in Finlandia, dove potrà dedicarsi al suo capolavoro, un romanzo che la renderà immortale. Bastano però pochi mesi e, grazie anche alla famiglia scombinata con cui si trova a convivere, le prospettive di Angie cambiano completamente: lei non è fatta per scrivere romanzi di successo, né per morire giovane e, probabilmente, non saranno in molti a ricordarla. Ma non ha importanza. In fondo, gli anni sono solo numeri e lei vuole godere di ogni istante.

L’uccello del malaugurio, romanzo di Camilla Läckberg edito da Marsilio, data d’uscita 19/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Dall’autrice di gialli scandinava di maggior successo internazionale dopo Stieg Larsson, l’attesissimo quarto caso della fortunata serie di Erica Falck e Patrick Hedström.
Fjàllbacka sta per lasciarsi alle spalle un altro dei suoi lunghi inverni silenziosi, e nella giunta cittadina c’è chi è ansioso di attirare l’attenzione sul piccolo centro della costa. Quale occasione migliore di un reality show, con telecamere piazzate dovunque a riprendere luoghi e persone che entreranno nelle case di decine di migliaia di telespettatori? La proposta è approvata, i riflettori puntati, ma l’arrivo del cast crea non poco scompiglio, tanto più che il produttore, consapevole che gli scandali aumentano l’audience, si diverte ad alimentare le tensioni tra i concorrenti. Ma il trambusto mediatico rischia di assorbire anche le risorse della polizia, e l’ispettore Patrik Hedström, già distratto dai preparativi per il suo matrimonio con Erica, è in affanno: le indagini su una donna morta in circostanze sospette vanno a rilento. Cercando faticosamente di mettere insieme i pezzi di un caso dai mille colpi di scena, tra minacce, segreti e sterili menzogne, Patrik trova un diario e vecchi ritagli di giornale che potrebbero contenere indizi preziosi. E anche un collegamento con un incidente molto simile avvenuto solo qualche anno prima. Non gli resta che insistere, per arrivare ad aprire una breccia nel muro di silenzio che la piccola comunità di Fjällbacka, vera protagonista di una serie che si è imposta su milioni di lettori nel mondo, erge a difesa della propria immagine, che vuole conservare irreprensibile.

Miradar, romanzo di Ilaria Mavilla, edito da Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Narrativa italiana.
“Di nuovo, chiusi gli occhi in cerca del sole. Non volevo lo sguardo di quella donna su di me. Occhi di madre su corpo di puttana”. L’insegna al neon del Miradar brilla fra sagome lontane di fabbriche abbandonate e stazioni di servizio. Un tempo ben frequentato, ora è uno squallido ristorante di giorno, un albergo a ore all’occorrenza, una discoteca di notte. Sul suo palco, ragazze seminude danzano sotto crocefissi illuminati. Ma ciò che è nascondiglio per alcuni è occasione per altri…
L’insegna al neon del Miradar brilla fra sagome lontane di fabbriche abbandonate e stazioni di servizio. Un tempo ben frequentato, ora è uno squallido ristorante di giorno, un albergo a ore all’occorrenza, una discoteca di notte. Sul suo palco, ragazze seminude danzano sotto crocefissi illuminati. Ma ciò che è nascondiglio per alcuni è occasione per altri: un giorno vi arriva Margherita, giovane studentessa che vuole in tutti i modi affrancarsi dalla vita da operai dei genitori e dalle promesse di un fidanzato partito per l’America. E dentro al Miradar Margherita incrocia altri destini, altre anime: la rumena Barbara, che risparmia i centesimi per poter fuggire, un giorno, con il figlio Anghel. Marilù, l’ultima vera puttana domiciliata nel locale, che ama vestire i panni della moglie morta di Pepi, uno dei clienti più fedeli. Clarissa – bellissima e triste – che finalmente ha deciso di sognare. Sugar, il proprietario del Miradar, che insieme alla sorella Moira affoga nei debiti e passa le giornate a consultare siti di agenzie matrimoniali. Come in una ballata, questi personaggi mescolano rabbia, insofferenza, cinismo e passione. Tutti hanno bisogno di raccontarsi. E tutti lottano, a modo loro, per strapparsi alla logica di cui sembrano essere prigionieri. C’è chi ce la fa e chi soccombe.

Guarda l’uccellino, racconti di Kurt Vonnegut, edito da Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Racconti.
Guarda l’uccellino è una raccolta di quattordici racconti inediti, scritti quando Vonnegut era all’inizio di una carriera che lo avrebbe fatto diventare uno dei più popolari autori americani. Quattordici racconti che rispettano la sua regola numero uno (“Non sprecare il tempo del lettore”) e spaziano dal romantico al drammatico, dal giallo alla fantascienza. Confido è la storia di un tecnico di apparecchi acustici che inventa una macchinetta che ti capisce e alla quale puoi confidare i tuoi pensieri. Ma l’ordigno in realtà tira fuori il peggio che hai dentro, perché felicità è sentirsi superiori agli altri e malignare e sparlare di loro. Stesso schema per Gridalo dai tetti, dove una casalinga qualunque moglie di un insegnante qualunque scrive un bestseller che la arricchisce ma le inimica i vicini e le rovina la vita. Mentre Fubar è la condizione umana dell’addetto alle pr di una grossa società, dimenticato in un angolo di uno scantinato e lasciato là a intristire fino all’arrivo di nuova dattilografa-segretaria piena di una quasi incomprensibile gioia di vivere. E ancora: il protagonista di Guarda l’uccellino è una specie di “consulente per omicidi,” mezzo ciarlatano e mezzo matto, che ricatta i possibili clienti minacciando di sguinzagliare su di loro una banda di paranoici. Una canzone per Selma è una parodia sul quoziente di intelligenza. Mentre in The Nice Little People si scopre che un tagliacarte è una piccolissima astronave con sei microscopici passeggeri.

Il giorno del falco, romanzo di Tom Clancy, edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Jack Ryan ha lasciato il suo buen retiro: ha deciso di correre in aiuto del suo Paese candidandosi nuovamente alla carica di presidente degli Stati Uniti. Ma il suo avversario ha montato una serie di false accuse contro il suo amico di sempre, John Clark. Mentre Clark è costretto alla fuga e intanto cerca di scoprire la verità sull’organizzazione che lo bracca, Jack Ryan jr passa dall’analisi strategica alle operazioni sul campo. Con Ding Chavez e Dominic Caruso si getta in una disperata lotta contro il tempo per fermare un corrotto generale pakistano, pronto a cedere testate nucleari a un gruppo terrorista. La posta in gioco è il destino del mondo.

Il tempio della luce, romanzo di Daniela Piazza, edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/2012, genere Romanzo storico.
1447. Quando Filippo Maria Visconti muore senza eredi maschi, lasciando Milano in mano agli Sforza, finisce un’epoca di pace e rallenta anche l’immenso cantiere del Duomo. Niccolò, un orfano educato dall’arcivescovo Onorio, cresce tra le navate della cattedrale in costruzione, dove incontra Angelica, di cui s’innamora, e si lega a Lorenzo, un giovane sgherro degli Sforza. Un giorno, però, Onorio gli rivela che lui è l’erede del Visconti e potrà diventare il futuro duca di Milano. L’arcivescovo fa parte di una confraternita segreta, che mira a compiere, attraverso la cattedrale, la Grande Opera che ricongiunga l’uomo a Dio; per questo gli adepti hanno bisogno che in città regni la pace e il ragazzo è l’unico che può aiutarli. Ma quando diventa testimone di riti misteriosi, intrighi di corte e morti sospette, Niccolò è costretto a mettere in dubbio anche il suo destino.

Lo specchio dei desideri, il primo libro per ragazzi di Jonathan Coe, editore Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Narrativa per ragazzi.
Un giorno la piccola Claire trova uno specchietto rotto verso il quale si sente stranamente attratta. E un pezzo di vetro tagliente, ma ha il magico potere di trasformare anche la più squallida realtà in un mondo fiabesco. Claire cresce sempre accompagnata dal suo specchio magico, in cui può vedere il proprio viso senza l’acne dell’adolescenza, e il padre che abbraccia teneramente la madre al pub. Ma nella realtà il padre sta flirtando con la nuova ragazza, per la quale abbandonerà la famiglia, e il ragazzo di cui Claire è innamorata sta con la sua peggiore nemica. Quello specchio crea solo illusioni e Claire, arrabbiata, sta quasi per buttarlo, quando interviene Peter, l’appiccicoso compagno di scuola delle medie. Peter si rivela intelligente e sensibile: anche lui ha trovato un pezzo di specchio rotto. Centinaia di persone hanno trovato quei magici pezzi di vetro e lavorano insieme per ricostruire il mosaico. Lo poseranno sulla facciata del municipio, perché rifletta una realtà migliore: questa volta non sarà un’illusione, ma l’obiettivo che tutti insieme cercheranno di raggiungere. Un romanzo di formazione che parla della differenza tra i mondi di sogno e i sogni del mondo, realizzabili unendo le forze e le volontà dei singoli individui. Il libro è arricchito dal contributo di Chiara Coccorese, giovane artista che crea un mondo visionario e surreale. Età di lettura: da 11 anni.

Villa Tre Pini, romanzo di Marco Polillo edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/12, genere giallo e mistery.
Non potrebbe essere più felice Serena quando l’amica Maria Carla la invita a trascorrere gli ultimi giorni dell’anno a Villa Tre Pini, sulle incantevoli colline del Lago Maggiore. La aspetta una vacanza piacevole e in ottima compagnia: con lei il marito di Maria Carla, Aureliano Severi − editore bizzarro e irascibile – e alcuni ospiti e amici della coppia, tra i quali un noto albergatore di Cortina, uno scrittore in cerca d’ispirazione e il vicino di casa dei Severi, l’avvocato Cantoni. E qualche giorno più tardi è previsto l’arrivo di Enea Zottìa, il vicecommissario di polizia della Questura di Milano con il quale Serena ha in corso una complicata storia sentimentale. Mentre il silenzioso domestico Walter si occupa delle faccende di casa, i giorni a Villa Tre Pini sembrano scorrere spensierati, allietati dalle frequenti visite del sempre disponibile Sebyl, un uomo dal passato misterioso e dal ricco portafoglio. Ma quando Zottìa arriva, si accorge subito che qualcosa non va: la compagnia lo emargina, Serena non è la donna di sempre, la tensione diventa ogni giorno più palpabile. Chi è in realtà Sebyl? E gli altri ospiti sono davvero le persone che sembrano o nascondono qualche segreto inconfessabile? Ed ecco che, una notte, una morte improvvisa costringe Zottìa a rientrare nel suo ruolo di investigatore per svelare misteri che hanno radici lontane. Ancora una volta a prevalere sarà la profonda umanità del vicecommissario, quel suo talento un po’ speciale che lo porta a privilegiare, nelle indagini come nella vita, il sentimento rispetto alla ragione.

Storia del nuovo cognome, scritto da Elena Ferrante, editore E/O, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa italiana.
Storia del nuovo cognome è il seguito dell’amica geniale, pubblicato nel 2011. L’amica geniale racconta l’infanzia e l’adolescenza di due ragazze napoletane, Lila e Lenù, seguite nelle intense peripezie della loro amicizia, in un quartiere povero e feroce negli anni del passaggio a un benessere conquistato con ogni mezzo. Al cuore del romanzo c’è il rapporto tra le due amiche, un rapporto di affetto, di gelosia, di competizione, di emulazione, di rifiuto e di attrazione vertiginosa. Ritroviamo le due protagoniste e la loro straordinaria amicizia nelle nuove prove che la vita mette loro davanti. Lila si sposa a soli diciassette anni con un giovane del quartiere arricchitosi con commerci e traffici non sempre limpidi, e diventa la signora Carracci in una nuova esistenza dove agio e violenza, frustrazione e potere si mischiano. Lenù continua invece a studiare, suscitando l’ammirazione e l’invidia dell’amica. È una gara a chi delle due riuscirà a uscire dal quartiere che le imprigiona, a liberarsi da un ambiente che entrambe odiano. Ameranno anche lo stesso uomo.

Barocco tropicale, scritto da Agualusa J. Eduardo, editore La nuova frontiera, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
Luanda, 2020. Durante una tempesta tropicale, una donna cade all’improvviso dal cielo e muore davanti agli occhi stupefatti di Bartolomeu Falcato e dell’affascinante Kianda. Bartolomeu riconosce il corpo della donna, ex miss Angola ed escort di lusso di uomini politici e imprenditori, che, dopo una crisi mistica, forse ha parlato troppo. Per capire chi l’ha uccisa e ora, probabilmente, vuole uccidere anche lui, Bartolomeu attraversa una città corrotta e feroce, incrociando il suo destino con una bizzarra galleria di personaggi che conferma come la realtà sia spesso più incredibile della letteratura. “Barocco tropicale” è una coraggiosa denuncia, ma anche una commovente storia d’amore ambientata in una megalopoli eccessiva, spietata e fatale.

L’amico immaginario, romanzo di Matthew Dicks edito da Giunti, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
Il romanzo che ha incantato e commosso lettori di ogni età in 14 Paesi. Per Max vivere è una faccenda piuttosto complicata: va in tilt se deve scegliere tra due colori, non sopporta il minimo cambio di programma, detesta essere toccato, persino da sua madre che vorrebbe abbracciarlo molto di più. Del resto ha nove anni ed è un bambino autistico. Per fortuna c’è Budo, il suo invisibile e meraviglioso amico immaginario che non lo abbandona mai e da molto vicino ci racconta la sua storia. Finché un giorno accade qualcosa di terribile: Budo vede Max uscire nel cortile della scuola e sparire nell’auto della signora Patterson, la maestra di sostegno. Lo chiama, gli ordina di fermarsi, lo rincorre, ma è tutto inutile. L’auto sfreccia via e per la prima volta Budo è solo. Da quel momento, di Max non si hanno più notizie. E quando a scuola arriva la polizia per interrogare gli insegnanti, Budo è l’unico a sapere con certezza che la signora Patterson non sta dicendo la verità. Ma nessuno al mondo può sentire le sue parole, nessuno, tranne il suo amico scomparso… Dov’è finito Max? Che cosa può fare Budo per risolvere un mistero più grande di lui e riaverlo con sé? Mentre la tensione sale, la voce incantata e potentissima di Budo rapisce il lettore fino alla fine, travolgendolo di commozione e poesia. Un romanzo indimenticabile.

Mandorle amare, scritto da Laurence Cossé, editore E/O, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
Édith quasi non ci crede quando scopre che Fadila, la sessantenne domestica a ore marocchina, è completamente analfabeta. Come fa una persona che vive a Parigi nel terzo millennio a non saper né leggere né scrivere? Come fa a prendere l’autobus o la metropolitana, come fa a pagare un bollettino alla posta o prelevare dei soldi al bancomat? Per la brava donna è un disagio come un altro, ma per Édith è inconcepibile. Decide così di insegnarle a leggere e scrivere cominciando dall’alfabeto. Scoprirà presto che insegnare a un’adulta con la testa già formata è ben più difficile che istruire un bambino con un cervello per così dire predisposto all’apprendimento. Le lezioni, che si svolgono nei ritagli di tempo di entrambe le donne, procedono lentamente e faticosamente tra momentanei entusiasmi e più lunghi cali di tensione. Ma durante quegli incontri si crea poco a poco una conoscenza reciproca che sfocia in amicizia e stima, e che va molto al di là dei blandi successi didattici. Édith, signora colta e decisamente francese, entra in contatto con una vita diversa, la vita di un’immigrata che ha passato una sofferta gioventù in Marocco e conduce una sofferta esistenza nel ricco Occidente. Eppure, nonostante gli stenti e le privazioni, la vita di Fadila emana dignità e consapevolezza, in una strana miscela di fatalismo arabo e buonsenso di madre di famiglia. Chi delle due dà realmente lezione all’altra?

Exit, romanzo di Alicia Giménez-Bartlett edito da Sellerio, data d’uscita 20/09/12, genere narrativa.
Exit è una villa di campagna immersa nella natura. Un giardino lussureggiante, stanze e saloni arredati con gusto, quadri antichi, candelabri sul caminetto, lucenti cassettoni sui soffitti. Qui, nell’annuncio abbagliante della calura estiva, uno alla volta arrivano gli ospiti. Due giovani donne: Clarissa, fragile e intensa; l’elegante Pamela, bella quanto caustica. Il finanziere Finn, uomo raffinato e colto, eccellente conversatore. La vedova Tevener, una signora con i capelli rossi allegra e sensuale. Il signor Ottosillabo, macchinista ferroviere, il poeta Léonard, capelli a spazzola e sguardo penetrante, sempre capace di provocare gli altri. In poco tempo diventeranno intimi e amici, pronti a vivere e a dissolversi nel gioco del destino e della passione. Gli ospiti sono stati accolti da due medici in camice bianco e dall’infermiera Matea, specializzata in psicologia, che prepara cene e pranzi squisiti. Sottili fette di roast beef, uova e salsicce, scintillanti frittate, teglie con pasticci di carne e formaggio, aringhe affumicate e cestini traboccanti d’uva. La musica accompagna il passare del tempo, tra canzoni tzigane e boleri, sonate al chiaro di luna e contagiose melodie jazz. Tutti insieme, gli ospiti, i medici e l’infermiera, condividono colazioni e banchetti, passeggiate, escursioni, chiacchiere e battibecchi. Ma a cosa si stanno preparando, e perché hanno deciso di trascorrere in questo modo il loro tempo? Ciascuno, per motivi differenti, deve inventarsi una fine, un’uscita di emergenza. E ha scelto di farlo lì, nei giardini di Exit, l’unico luogo al mondo in cui si può salutare la vita con l’emozione e la meraviglia di un sensuale sogno estivo.

Harlequin, romanzo di Laurell K. Hamilton edito da Nord, data d’uscita 20/09/2012, genere Fantasy, horror e gotica.
Dall’autrice di Micah e Death dance, una nuova avventura della cacciatrice di vampiri Anita Blake.
Proprio quando sperava di rilassarsi e di trascorrere una serata romantica in compagnia di Nathaniel, Anita Blake scopre che qualcuno si è introdotto in casa sua per lasciare un pacco: all’interno, c’è una maschera bianca. Preoccupata, Anita avverte subito Jean Claude, e la sua reazione è sconvolgente: per la prima volta dopo secoli, il vampiro Master ha paura. Perché quell’oggetto è il simbolo dell’Arlecchino, la setta di vampiri che ha ricevuto dalla Madre delle Tenebre il compito di punire chiunque infranga le leggi delle creature della notte. Di solito con la tortura o con la morte. Ma che cosa può aver fatto Anita per attirare la loro attenzione? Per fortuna, il colore bianco significa che, almeno per il momento, stanno solo raccogliendo informazioni su di lei, perciò non possono farle del male, non prima di averle mandato pure una maschera rossa, come prevede il protocollo. Purtroppo, però, i membri dell’Arlecchino che hanno preso di mira la Sterminatrice non hanno nessuna intenzione di seguire le regole, anzi stanno già usando i loro poteri occulti per manipolare le menti di Jean-Claude e di Richard, che per poco non si uccidono a vicenda. Solo Anita può spezzare l’incantesimo che li tiene prigionieri, ma dovrà muoversi in fretta, prima che l’Arlecchino riesca a prendere il sopravvento anche su di lei…

Lo scrittore deve morire, romanzo di Gianluca Morozzi e Heman Zed, edito da Guanda, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa italiana.
L’editore Belasco di Reggio Emilia, detto Ubermensch, ne è sicuro. Il romanzo del giovane Portali sarà un best seller. Del resto, lo si capisce fin dal titolo, Freezer, un’arguta metafora del congelamento dei sentimenti del protagonista. Ma dopo un anno e mezzo dalla pubblicazione, del successo nemmeno l’ombra. Belasco, però, non cede. Nel frattempo ha scoperto il potere disinibitore dell’alcol e, quando beve, diventa molto aggressivo. In un incontro nervoso e agitato, commissiona a Portali “la storia che renderà la Mondadori una succursale della Ubermensch Belasco”. Questa la trama della geniale storia concepita dal funambolico editore: un attore famoso deve ritirare un premio a Venezia ma, per uno scherzo del destino, i mezzi di trasporto quella domenica seguono lo schema delle partite di serie A in schedina. Così il treno per Venezia lo porta a Piacenza, di lì il pullman per Venezia lo porta a Roma, e poi un aereo a Bari, e altri mezzi a Firenze, Cagliari, Genova. Peccato che, in preda ai fumi dell’alcol, Belasco abbia commissionato lo stesso libro anche a un altro autore. L’unica soluzione è che il capolavoro venga scritto a quattro mani. E i due scrittori partono insieme per il tour promozionale, accompagnati dal nuovo assistente dell’editore, il gigantesco Lothar, due metri per due, che ha sostituito Helga, la precedente segretaria-infermiera-amante di Belasco.

Mirtilli a colazione, romanzo di Mitchell Moore Meg, edito da Garzanti, data d’uscita 20/09/2012, genere Letteratura rosa.
Burlington, Vermont. Il tavolo della colazione sembra un campo di battaglia. Uova strapazzate, mirtilli e briciole di pane sulla tovaglia. In salotto giocattoli sparsi a terra e il pianto di un neonato. Ginny e William credevano di aver smesso di fare i genitori. Pensavano di potersi godere in pace gli anni della loro vecchiaia: curare il giardino, scaldarsi alle chiacchiere serene dell’ultimo sole. Ma è bastato un solo weekend perché tutto cambiasse e la loro casa venisse improvvisamente invasa da tutti i loro figli. La prima a presentarsi è Lillian, in fuga da un marito fedifrago, con al seguito la sua bambina di tre anni Olivia e il neonato Philip. Poi Stephen, accompagnato dalla moglie che scopre proprio in quel momento che la sua gravidanza è a rischio ed è costretta all’immobilità immediata. E infine Rachel, la figlia minore, che ha perso il lavoro e non può più permettersi le scarpe costose e l’affitto nel pieno centro di Manhattan. Dovevano fermarsi solo pochi giorni, ma sono diventati ospiti a tempo indeterminato. William e Ginny hanno di fronte a loro una lunga, lunghissima estate in cui, fra piatti rotti, urla selvagge, ma anche la carezza tenera delle dita paffute di un nipotino, devono imparare a conoscere di nuovo i figli e i loro problemi, ormai molto più complessi di una caduta dalla bicicletta e un ginocchio sbucciato. Perché non si smette mai di essere genitori.

Il canto delle parole perdute, romanzo di Pascual Andres, edito da Corbaccio, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
Separati dalla guerra, hanno atteso tutta la vita per scambiarsi il primo bacio. Un libro commovente sulla forza dell’amore capace di superare ogni cosa.
Nagasaki, agosto 1945. Kazuo, un ragazzo occidentale adottato da una famiglia giapponese, e Junko, figlia di una maestra di ikebana, si sono ripromessi di incontrarsi su una collina per suggellare il loro amore adolescente con un haiku. Pochi minuti prima dell’appuntamento, la bomba atomica trasforma la città intera nell’inferno. Tokyo, febbraio 2011. Emilian Zäch, architetto svizzero in crisi, funzionario delle Nazioni Unite e sostenitore dell’energia nucleare, conosce una gallerista di arte giapponese ossessionata dall’idea di rintracciare il primo amore della nonna. Due storie parallele, destinate a incrociarsi in un finale che sorprende. Un libro commovente sulla forza dell’amore capace di superare ogni cosa. Una storia di speranza e determinazione, di abbandono e di coraggio, un romanzo sull’importanza di non dimenticare le tragedie del passato per affrontare le sfide del presente e scrivere il nostro futuro.

Il ghostwriter, romanzo di Zivkovic Zoran, edito da TEA, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
Una mattinata nello studio di uno scrittore. Sta per mettersi al lavoro quando riceve una mail da uno sconosciuto Ammiratore che gli chiede se è disposto a scrivere un romanzo che non verrà pubblicato a suo nome. “Ma come?! A me vengono a chiedere di fare il ghostwriter!” Comincia così una storia semplice, e al tempo stesso sempre più misteriosa, in cui Zivkovic si diverte a mostrare tutti i paradossi dello scrivere e del rapporto tra l’autore, il libro e il lettore. Per fortuna nello studio si aggira anche Felix, un saggio gattone, che finirà col portare un po’ di buon senso.

 

L’indovina di Istanbul, romanzo di Lukas Michael D. edito da Longanesi, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
Eleonora Cohen nasce una notte del 1877 mentre la guerra russo­turca divampa nella pianura danubiana e la cavalleria dello zar irrompe nella città di Costanza. Un’antica profezia, narrata da due levatrici tartare giunte in città proprio quel giorno, prefigura per lei orizzonti carichi di aspettative. E la bambina non le tradisce. Fin da piccola dimostra memoria portentosa, grande abilità nel far di conto ma soprattutto una straordinaria predisposizione per l’apprendimento delle lingue e la lettura. Quando Eleonora si trasferirà a Istanbul, nella ricca dimora di Moncef Barcous Bey, ex governatore di Costanza e socio in affari del padre, le voci sulle doti della piccola bambina prodigio si spargeranno rapidamente, fino a varcare la soglia del palazzo del sultano.

Un amore di un angelo, romanzo di Federica Bosco, editore Newton Compton, data d’uscita 20/09/2012, genere narrativa rosa, fantasy, ragazzi.
Terzo capitolo della trilogia young adult, dopo Innamorata di un angelo e Il mio angelo segreto.
«Libera di danzare senza schemi e regole ferree, libera di studiare con chi volevo senza più obbedire ai canoni rigidissimi delle scuole prestigiose o ai capricci di insegnanti frustrati, libera di esprimere me stessa». Mia ha avuto l’occasione che attendeva da sempre: un’audizione alla Royal Ballet School. Ma quando si è trovata su quel palco, quando ha capito che la possibilità di entrare in quella scuola era a portata di mano, ha sentito di non voler rinunciare alla libertà di danzare senza regole, vincoli, costrizioni. Accanto a lei, anche nelle decisioni più difficili, c’è sempre stata la voce di Patrick, eterea presenza che non la lascia mai. Dopo il suo “no” alla Royal, per Mia può iniziare una nuova vita: lei e Nina, superate finalmente tutte le incomprensioni che le avevano divise, decidono di trasferirsi a Londra. Mia trova una scuola d’arte che la entusiasma, la Brit, mentre Nina prova a frequentare un corso di giornalismo. Ma Londra non è solo divertimento e cambiamenti: le due amiche dovranno anche affrontare la difficile gravidanza di Nina. A sostenerle, come sempre, ci sarà l’incorporea figura di Patrick. Finché un giorno…

La sinfonia delle cose mute, romanzo di Bruno Pedretti edito da Mondadori, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa italiana.
Bruno Pedretti ci regala un grande romanzo “in quattro tempi” per raccontare la potenza della musica, di Beethoven, della Nona Sinfonia. Pagine dalla vivissima ricchezza timbrica, pagine impetuose: alla ricerca del segreto di un linguaggio, quello musicale, che precede e supera ogni parola. Vienna, 1827. Un’immensa folla riempie le strade, riunita per l’estremo saluto al sommo musicista. Tra gli altri anche il giovane Gerhard von Breuning, scosso dai singhiozzi. Lui ha capito che Beethoven, l’uomo collerico, allergico a ogni servilismo, reso burbero dalla sordità, è colui che più di ogni altro ha saputo attingere dagli abissi primordiali dell’umanità il mistero del suono con cui la vita si dichiara. Tokyo, 1872. Mori Noboru rientra in Giappone dopo cinque anni in Europa. Ha studiato la cultura “barbarica” ed è uno dei più convinti fautori del nuovo. La filosofia e le tecniche più moderne dovranno ispirare l’era inaugurata dall’imperatore Meiji, insieme alla musica per pianoforte e alle sinfonie di Beethoven. Ma l’ostilità all’apertura verso l’Occidente cresce intorno a lui sino alla violenza. Solo l’amatissima sorella Yumi si lascerà contagiare dalla meraviglia arcana della musica insieme a Noboru, fino alla vertigine… Berlino, 1947. Il famoso direttore d’orchestra Wilhelm Furtwängler – reduce dall’umiliante “processo di denazificazione” per aver diretto i Berliner Philharmoniker negli anni hitleriani – giunge nella città colma di macerie, percorsa da figure della follia e del dolore e sente che le ombre della storia continuano a soverchiarlo. L’incontro con una pianista sopravvissuta agli orrori della guerra e con un enigmatico giapponese innamorato di Beethoven gli ricorderanno quanto la missione della musica vada sempre protetta dalla sua impotenza politica. Una città del Sudamerica, primi anni Duemila. Ormai disincantato, “il migliore direttore d’orchestra del suo tempo”, Jonas Weger, si sente all’epilogo della carriera e non desidera che il silenzio, l’oblio. Ma la tragica morte di due ragazzi la notte di Natale lo spingerà a dirigere il suo ultimo concerto insieme ai ragazzi sordi di Silencio Musical. Sono proprio loro i maestri della “lingua delle cose mute” cui anch’egli intende consegnarsi, e la lingua dei segni con cui accompagneranno l’Ode alla Gioia diventerà l’espressione più alta della musica del silenzio.

l’ultimo segreto di Tesla di Anthony Flacco, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Biografie Diari e Memorie.
New Jersey, 1895. Un uomo scruta nella notte, in cerca dei bagliori di un incendio di cui ha avuto notizia. L’uomo è Thomas Edison, il celeberrimo inventore, un nome che è quasi sinonimo di elettricità. Ma c’è un altro uomo che ha in questo campo importanti meriti. Quello che sta bruciando è il suo laboratorio. E certo non è un caso. In un grande romanzo-verità, vita e vicissitudini di Nikola Tesla, geniale e poliedrico inventore, scopritore di principi fondamentali nel campo dell’elettricità. Quando, dopo aver rifiutato il premio Nobel, Tesla morì, agenti del governo che sorvegliavano l’albergo in cui dimorava irruppero e sequestrarono tutte le sue carte. Fatta eccezione per un prezioso fascicolo: un piano con il sistema mondiale per produrre energia, affidato in extremis al figlio di un fedele dipendente. Che fuggì nella notte, con l’ultimo segreto.

La strada di casa, romanzo di George P. Pelecanos, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Gialli e Thriller.
A 26 anni Chris Flynn sa di essersi già bruciato le migliori chance. Dopo un’adolescenza turbolenta, è finito in un carcere minorile per una sfilza di reati. Ma ha imparato la lezione: riconoscere i guai e starne alla larga. E così, quando lui e un ex compagno di prigione trovano una borsa piena di soldi sotto il pavimento che stanno ristrutturando, ordina all’amico e a se stesso di non toccarla. E togliersela dalla testa. E suo padre Thomas, ex poliziotto, a gestire la ditta per cui lavorano. L’uomo ha deciso di dimenticare i conflitti del passato e di ridare fiducia al figlio: gli sembra che sia maturato, che si sia rimesso in riga. Il giorno in cui Chris non si presenta al lavoro, però, Thomas sa con certezza che il ragazzo è di nuovo in pericolo. Ma capisce anche che non potrà sempre proteggerlo da ogni male. Stavolta, dovrà lasciare che Chris trovi da solo la strada di casa.

Il luogo segreto dell’amore, romanzo di Victoria Lustbader, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Narrativa.
Lily Spencer, 46 anni, un matrimonio in crisi, decide di lasciare New York e di stabilirsi per qualche mese nella sua casa di campagna, a Stone Creek; forse la distanza le permetterà di recuperare il suo rapporto con il marito. Ma quella che avrebbe dovuto essere una tranquilla pausa di riflessione segnerà una svolta indelebile nella sua esistenza. Conoscerà Danny, di quindici anni più giovane, che le farà riscoprire una parte di se stessa che pensava scomparsa da tempo; e il piccolo Caleb, il figlio che non ha mai avuto.

L’imprevedibile viaggio di Harold Fry, romanzo di Joyce Rachel, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa.
Quando viene a sapere che una sua vecchia amica sta morendo in un paesino ai confini con la Scozia, Harold Fry, tranquillo pensionato inglese, esce di casa per spedirle una lettera. E invece, arrivato alla prima buca, spinto da un impulso improvviso, comincia a camminare. Forse perché ha con la sua amica un antico debito di riconoscenza, forse perché ultimamente la vita non è stata gentile con lui e con sua moglie Maureen, Harold cammina e cammina, incurante della stanchezza e delle scarpe troppo leggere. Ha deciso: finché lui camminerà, la sua amica continuerà a vivere. Inizia così per Harold un imprevedibile viaggio dal sud al nord dell’Inghilterra, ma anche dentro se stesso: mille chilometri di cammino e di incontri con tante persone, che Harold illuminerà con la sua saggezza e la forza del suo ottimismo. Harold Fry è – a suo modo – un eroe inconsapevole, proprio come Forrest Gump: un uomo speciale capace di insegnarci a credere che tutto è possibile, se lo vogliamo davvero. Toccante, commovente, ma anche venato da un’irresistibile ironia. L’imprevedibile viaggio di Harold Fry è un romanzo semplicemente indimenticabile: la più bella celebrazione dell’amicizia, dell’amore e dei sogni che vi capiterà di leggere per molto, molto tempo.

Cogan, romanzo di George V. Higgins, editore Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere Gialli e Thriller.
Jackie Cogan è un sicario un po’ burocrate in forze alla mafia che opera nella zona di Boston. Quando una bisca controllata dai picciotti viene rapinata da tre balordi proprio il giorno in cui la posta è altissima, è a Cogan che viene chiesto di occuparsi della cosa. Nella vicenda sono invischiati personaggi di tutti i tipi ­ gorilla italoamericani, ladri di cani, scrocconi, truffatori e maneggioni ­ e ciascuno di loro ha un frammento di storia da raccontare, un pezzetto della vicenda che spiegherà il quadro generale. Alla fine Cogan risolverà il problema a modo suo. Mettendo a tacere le chiacchiere e ripristinando l’ordine a colpi di calibro 38. Higgins ha una capacità del tutto straordinaria di raccontare la vita criminale. Un tour de force narrativo geniale, dai dialoghi strepitosi, che culmina in un crescendo di tensione da annali del crime.

Il cacciatore di occhi, romanzo di Sebastian Fitzek, editore Einaudi, data d’uscita 25/09/10, genere Gialli e Thriller.
Il caso del “collezionista di occhi”, un uomo che uccideva madri di famiglia e ne rapiva i figli piccoli, costringendo i padri a una disperata corsa contro il tempo nel tentativo di salvare i loro bambini, sembra risolto, anche grazie al contributo del giornalista di nera Alexander Zorbach. Il colpevole, Frank Lahmann, anche lui giornalista, ha confessato i crimini, ma è sparito nel nulla. E prima di rendersi irreperibile ha ucciso la moglie e rapito il figlio dello stesso Zorbach, con cui si diverte a giocare al gatto con il topo. Il dottor Zarin Suker, chirurgo oftalmico di chiara fama, è in carcere con l’accusa di aver brutalizzato molte delle sue pazienti. Ma la principale testimone del processo è scomparsa, ed esiste il rischio concreto che, in assenza di prove, il magistrato responsabile dell’inchiesta sia costretto a liberare Suker. L’ultima arma cui fare ricorso è Alina Grigoriev, la fisioterapista cieca che aveva aiutato Zorbach nelle sue indagini sul collezionista di occhi, e che ha il dono di “vedere” dentro le anime dei clienti, durante il massaggio. Alina accetta di incontrare Suker e prestargli le sue cure; scopre ben presto che il dottore è forse l’unico tramite per arrivare al collezionista di occhi e salvare il figlio di Zorbach, ma che la sua collaborazione avrà un costo, e molto caro…

Nei confini di un giardino, romanzo di Amy Waldman edito da Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa.
A due anni di distanza dall’11 settembre 2001, gli effetti dell’attentato ancora incombono sulla vita di tanti americani, impegnati a tentare di immaginare un futuro di guarigione e ritrovata serenità. Questo sforzo, individuale e collettivo insieme, ha bisogno di un simbolo, di un faro, di qualcosa che renda tangibile ciò che solo le parole – e a volte neppure quelle – riescono a evocare. Il monumento che dovrà assolvere il compito sarà un luogo di pace, un documento storico, una nuova partenza. Viene cosí indetto un concorso anonimo e aperto a tutti per scegliere il progetto che meglio rappresenterà questa voglia di memoria e rinascita. Ma per quello che sembra in tutto e per tutto uno scherzo del destino, il progetto prescelto – il Giardino – risulta essere opera di un bravissimo architetto, referenziato e stimato. E musulmano. Per un attimo sembra che quel nome, Mohammad Khan, arrivato in modo cosí inatteso al tavolo della giuria, sia una sorta di déjà-vu: una nuova esplosione, un altro attacco kamikaze, quasi un nuovo attentato alla società americana. Le reazioni dell’opinione pubblica alla notizia sono prevedibilmente di shock e incredulità. L’architetto vincitore si vedrà costretto a ripensare il suo modo di essere americano e musulmano, di essere figlio e compagno, e finirà con l’abbandonare la battaglia per rivendicare quegli stessi diritti che gli hanno permesso di diventare ciò che è, un onesto e produttivo cittadino americano. Proprio come negli effetti di una catastrofe, il romanzo squarcia il velo di un’umanità complessa, fatta di vite intense eppure solitarie, semplici e nascoste, di grandi successi e insuccessi, di riscatti e ambizioni, un’umanità che non smette mai di interrogarsi sulla natura del bene e del male, sul valore della giustizia e della tolleranza, e soprattutto sul valore della memoria individuale e collettiva.

Mabel dice sí, romanzo di Luca Ricci edito da Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa italiana.
“Chiunque abbia lavorato in un hotel, giurerà di avere a disposizione un’aneddotica pressoché sterminata sulla clientela”, dice il protagonista di questa ipnotica vicenda, che per sbarcare il lunario si vede costretto a fare il portiere di notte in un albergo. Ed è proprio sul posto di lavoro che conosce Mabel, una collega con “poco seno, pochi fianchi, nessuno slancio ­ eppure quando si muove capace di comunicare una morbidezza del tutto assente nelle sue forme”. Il fascino e la complicità che cela in ogni gesto sono le armi più affilate di Mabel, un personaggio disarmante e inafferrabile che ­ con implacabile precisione ­ fa infuriare ogni donna e seduce ogni uomo che incontra. Sarà proprio lei a illuminare lo scorrere lento delle notti del protagonista, e a impartirgli un’inconsapevole lezione sulle qualità che deve possedere un artista.

Di tutte le ricchezze di Stefano Benni, edito da Feltrinelli, data d’uscita 26/09/2012, genere Narrativa italiana.
Martin è un maturo professore universitario che si è ritirato in campagna: la solitudine è mitigata dalla compagnia di un grande cane nero, Ombra, che non diversamente dagli altri animali del bosco, ha il dono della parola. Martin gode di quella stagione della vita che “ti permette di desiderare senza prendere, di ammirare senza sfregiare, di soffrire senza far male ad altri”. Si è riconciliato con il passato, e impara a convivere con i vuoti del presente e con la nostalgia per il figlio. In questa disposizione d’animo lo coglie, di sorpresa, l’arrivo di una coppia che viene a vivere non lontano da lui: un pittore e mercante d’arte in fuga dalla città e Michelle, la sua bellissima e biondissima compagna. La giovinezza di Michelle lavora nell’immaginazione, nei sensi e nel cuore di Martin non meno di quanto lavorano la leggenda della ragazza del lago (una vecchia storia che gira fra gli autoctoni e accende di lampi magici il respiro della natura) e i versi del Catena (il poeta folle di cui Martin è uno dei più autorevoli studiosi). L’apparizione di Michelle gonfia di vento pensieri, speranze, orgoglio virile. Il cane Ombra e tutti gli animali in cui si imbatte commentano, si impicciano, fanno esercizio di filosofia. Il ritmo del cuore e il ritmo della vita prendono una velocità imprevista. Che cosa aspetta Martin in fondo a questo bosco interiore di emozioni che chiedono futuro?

Non c’è arte, romanzo di Peter Esterhazy, edito da Feltrinelli, data d’uscita 26/09/2012, genere Narrativa.
In questo romanzo Péter Esterházy ha voluto unire in una nuova costruzione letteraria due costanti della sua vita: l’amore per la madre e la passione per il calcio. Dopo aver dedicato un romanzo al dolore per la morte (fittizia) della madre, “I verbi ausiliari del cuore”, Esterházy la fa resuscitare perché racconti la sua (vera) amicizia o sarebbe meglio dire flirt con il “dio del pallone” Puskás, sfruttando così l’occasione per fare un ritratto degli anni cinquanta ungheresi. Un album di ricordi, veri e romanzati, di aneddoti in cui si rincontrano la rivolta del ’56 e la mitica nazionale ungherese del ’54, due miti, due sconfitte, due rivoluzioni perse, come spesso è successo nella storia dell’Ungheria. Sono la sintassi e la grammatica, lo stile e l’immaginazione dell’autore a unire in un’autobiografia romanzata la figura aristocratica di Lili Esterházy con il mito Ferenc Puskás. È anche un modo per sfogare, attraverso il filtro della madre, la sua immensa passione per il calcio. Il calcio come evasione totale dall’asfissia della dittatura, il calcio come vita parallela per fuggire dalla paura anche se le vicende della nazionale ungherese raccontano come in una dittatura tutti, che ci si chiami Puskás o Pincopallino, provano paura perché è su questa che si basa il minimo consenso per il regime. Ed è proprio attraverso i piccoli aneddoti che l’autore racconta la sopravvivenza, la resistenza del popolo ungherese. Esterházy ci riporta a un modo romantico di intendere il calcio…

Il vendicatore, romanzo di Paul Cleave, editore Elliot, data d’uscita 26/09/12, genere Giallo.
Theodore Tate, detective privato, non ha mai dimenticato la sua prima scena del crimine. Quindici anni fa, quando era ancora uno stimato poliziotto, fu lui a ritrovare il corpo di una bambina, Jessica Cole, in un mattatoio abbandonato. Il killer fu identificato e arrestato e giustizia fu fatta. Ma è stato davvero così? Oggi, a quindici anni di distanza da quell’omicidio, un nuovo killer si aggira per Christchurch, in Nuova Zelanda, e ha una lista di persone da uccidere, tutte coinvolte nell’assassinio di Jessica. Così Tate si trova, suo malgrado, proiettato di nuovo nelle indagini. E tutto, come allora, sembra riportarlo allo stesso, vecchio mattatoio…

Una casa perfetta, romanzo di Ben H. Winters edito da Tre60, data d’uscita 27/09/2012, genere horror.
Dopo un’estenuante ricerca, Susan e Alex hanno trovato la casa giusta: uno spazioso appartamento nel cuore di Brooklyn, affittato da una gentile e premurosa signora per una cifra molto contenuta. Tuttavia anche i sogni più belli possono trasformarsi in incubi logoranti: Susan, infatti, scopre ben presto che la casa è infestata da brulicanti e fameliche cimici da letto, che però sente e vede solo lei: cosa sta succedendo?

 

Farfalla nera. Le indagini del commissario Bertè,  romanzo  di Martini Emilio edito da Corbaccio, data d’uscita 27/09/2012, genere Giallo e mistery.
Chi ha ucciso la preside dell’istituto San Giorgio di Genova lasciando poi il cadavere nei pressi del cassonetto dei rifiuti a Lungariva? Una carriera apparentemente esemplare, ma scavando sotto il manto del perbenismo provinciale della vittima Berté scopre molte sbavature.

 

Sacrifice, romanzo  di di Adornetto Alexandra edito da Nord, data d’uscita 27/09/2012, genere Fantasy, horror, ragazzi.
C’erano solo due regole: non rivelare agli umani il proprio segreto e non lasciarsi coinvolgere. Bethany le ha infrante entrambe, innamorandosi del giovane Xavier e confidandogli di essere un angelo. Il suo tradimento, però, ha contribuito a sconfiggere le Forze Oscure, perciò la ragazza non è stata punita, anzi le è stato permesso di continuare la missione presso la Bryce Hamilton School di Venus Cove, dove ormai si è perfettamente integrata. Al punto che le sue compagne di classe la invitano al party più esclusivo dell’anno: la festa di Halloween che si terrà in una vecchia casa abbandonata. E la convincono a prendere parte a una seduta spiritica. Ma la presenza di Bethany trasforma quel gioco innocente in una trappola mortale: grazie ai suoi poteri soprannaturali, infatti, il rito apre un varco tra il nostro mondo e l’Ade. Un varco di cui approfitta subito il demone Jake Thorn, che rapisce Bethany e la trascina all’inferno con sé. Disperato, Xavier si lancia al suo inseguimento, anche se un mortale ha ben poche speranze di sopravvivere negli inferi. E Jake Thorn lo sa bene. Per questo propone un patto a Bethany: diventare un’ancella del Signore delle Tenebre in cambio della vita del suo unico, vero amore.

Il tempo tagliato, romanzo di Longo Silvia, edito da Longanesi, data d’uscita 27/09/2012, genere Narrativa italiana.
A poco più di quarant’anni, Viola si sente vuota e inutile. Suo marito, acclamato direttore d’orchestra, affascinante ed egocentrico, cui Viola ha dedicato ogni istante della sua vita, è morto da poco. Le giornate di Viola sono ora scandite dalla solitudine e dai ricordi. Durante una manifestazione in onore del marito, in un caldo pomeriggio di giugno, Viola incontra un uomo e dopo poco gli chiede di portarla via dalla festa. Inizia così una vera e propria fuga, durante la quale Viola comincia a raccontare la storia del suo matrimonio, un matrimonio come tanti e allo stesso tempo eccezionale. Ma, mentre racconta, Viola comincia a porsi delle domande che la porteranno a scoprire un’inattesa e per lei sconvolgente verità…

La donna con l’anello di rubini, romanzo di Jane Corry, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
Basta un anello a legare due destini?

Laura Marchmont è una giovane donna ancora alla ricerca dell’ uomo giusto. Adora i bambini ma ha troppa paura di costruire una famiglia, e quindi preferisce la solitudine. Fino al giorno in cui incontra l’ affascinante architetto Charles Haywood e se ne innamora follemente. Poco prima delle sue nozze, la nonna le fa dono di un antico ricamo che reca le misteriose iniziali MRM. Cosa significano? Chi si nasconde dietro quelle tre lettere? Per soddisfare la propria curiosità, Laura inizia a ripercorrere la storia della propria famiglia, finché non si imbatte nella vicenda della piccola Mary Rose… Mary Rose è soltanto una bambina quando sua madre muore. Rimasta sola con il padre, cerca come può di consolarlo e di risollevarlo dallo sconforto in cui è caduto. Le cose sembrano migliorare quando Ralph decide di assumere una giovane governante francese, Veronique Laville. All’ inizio Mary Rose la adora: la ragazza le insegna a ricamare e la sua presenza porta aria nuova in una casa piena di dolore. Ma presto si accorge che la ragazza ha ben altre mire: in poco tempo seduce infatti Ralph con una freddezza calcolatrice e si fa sposare. Il colpo, per la piccola Mary Rose, sarà scoprire che il padre ha regalato a Veronique l’ anello di famiglia, quello stesso anello di rubini che la madre, prima di morire, aveva chiesto a Mary di custodire. Ma la bambina non può sospettare che quello sia l’ amaro presagio di tragedie che incombono sulla sua famiglia. Più di cento anni separano Mary Rose da Laura. Eppure qualcosa le unisce. Qualcosa che, al di là del tempo, può legare due destini. E forse cambiarli…

La seconda vita di un cane speciale, romanzo di Emma Pearse, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
Una storia vera che ha commosso lettori e librai
Jan e Dave Griffith, una coppia australiana profondamente affezionata ai loro amici a quattro zampe, stanno per lasciare il porto di Mackay a bordo della loro barca per trascorrere un magnifico weekend di sole in un’isola meravigliosa. Li accompagna, come sempre, la fedele Sophie, splendido esemplare di Australian Cattle Dog dal pelo blu. Ma quando ormai sono vicini alla meta, all’improvviso il cielo si oscura, il mare si gonfia e l’imbarcazione comincia a ballare paurosamente. Lasciata sola per un attimo, Sophie cade in acqua. Passata la mareggiata, Jan e Dave la cercano per giorni, ma invano; alla fine, distrutti dal dolore, si arrendono all’evidenza: il mare ha inghiottito la loro fedele compagna. In realtà, l’intrepida Sophie non si è arresa alle forze della natura, ha nuotato per chilometri sfidando correnti che avrebbero travolto nuotatori esperti, è scampata agli attacchi degli squali ed è approdata su un’isola deserta, sopravvivendo in condizioni estreme per cinque mesi, grazie al suo coraggio e alla sua intelligenza. L’incredibile viaggio di una Robinson Crusoe a quattro zampe, che ci offre una preziosa testimonianza dell’affetto forte e tenace che può legare esseri umani e animali.

Il manichino, romanzo di S.L. Grey, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere horror, fantasy e thriller.
Non guarderete mai più una vetrina nello stesso modo!
Dan è un ragazzo inquieto e poco socievole che lavora in uno squallido, enorme centro commerciale. Odia il suo lavoro. Rhoda è una giovane freak nera, sfregiata da una cicatrice che tutti guardano con orrore, e ha qualcosa in comune con Dan: odia la propria vita. Un giorno Rhoda, per procurarsi la cocaina, trascina al centro commerciale il bambino a cui fa da baby sitter ma, in un momento di disattenzione, il ragazzino sparisce e lei va nel panico. Poi vede Dan e lo costringe ad aiutarla. Mentre esplorano corridoi illuminati dai neon sulle tracce del piccolo, inquietanti SMS li attirano nelle viscere dell’edificio, dove sono accatastati mucchi di vecchi manichini e dal soffitto gocciola uno strano liquame. Tentando di fuggire da quel macabro spettacolo, si rendono conto di essere rimasti invischiati in un allucinante gioco a quiz gestito da qualcuno che rimane sempre nell’ombra e che dall’ombra osserva e ascolta ogni loro minimo gesto, ogni sillaba, ogni brivido d’orrore. Inseguiti da esseri informi, precipitano in un inquietante e mostruoso mondo parallelo, dove i commessi sono incatenati ai banconi, dove nessuno è normale, dove l’universo intero sembra popolato da manichini e freak che ai tavolini del bar si cibano di poltiglie sanguinolente. Riusciranno mai Dan e Rhoda a ritornare alla loro realtà? A sfuggire alla mente mostruosa che li vuole persi per sempre nei labirinti infernali dell’enorme, disumano centro commerciale?

Un attimo, un mattino, romanzo di Sarah Rayner edito da Guanda, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
È un lunedì mattina come tanti, sul treno che porta i pendolari da Brighton a Londra. Nei vagoni, visi assonnati, preoccupati, speranzosi. Qualcuno finisce di truccarsi, qualcuno legge, c’è chi chiacchiera e chi ascolta musica dall’iPod pensando alla giornata che lo aspetta. Per Karen e suo marito è una giornata felice: stanno andando a firmare per il mutuo della nuova casa, che accoglierà loro e i due figli. Lou, dal sedile accanto, li osserva e la loro evidente complicità la mette di buon umore, anche se prova un pizzico di invidia per quell’amore sereno e totale che a lei sembra negato. Anna, invece, qualche carrozza più in là, sogna di acquistare la giacca di cui ha visto la foto sulla rivista che sta sfogliando, e piega l’angolo della pagina per ricordarsene. È tutto normale, è tutto tranquillo… ma poi qualcosa, di colpo, rimescola le carte della vita e quel mattino come tanti diventa il punto di svolta, l’inizio di una settimana drammatica. Legate da una tragica casualità, le tre donne affronteranno insieme i giorni seguenti e troveranno nella loro amicizia la forza per superare il dolore. Insieme scopriranno che, se davvero basta un attimo perché tutto vada in frantumi, la vita non si ferma e ci chiede di tenere il passo…

Peccato eterno, romanzo di Larissa Ione pubblicato da Leggereditore, data d’uscita 27/09/12, genere Fantasy, gotico.
Non è stata una vita facile, quella di Sinead Donnelly. Unica femmina di Seminus mai esistita, ha sempre saputo di poter contare solo su sé stessa e sulla propria abilità di assassina per sopravvivere. Ma dopo anni di schiavitù Sin è finalmente libera, padrona del proprio destino e di un intero covo di assassini, e ha giurato che non permetterà mai più a nessuno di possederla. Nemmeno a Conall Dearghul, l’affascinante paramedico dell’Underworld General Hospital, metà licantropo e metà vampiro, con il quale si è concessa un istante di passione e che sembra destinato a incrociare più e più volte il suo cammino. Ma questa volta non per passione, ma per rabbia. Perché è stata Sin a creare il virus che sta decimando i licantropi di tutto il mondo – un virus che neanche Eidolon e i fratelli Sem sembrano in grado di arginare, – e Conall sa di non poter assistere con le mani in mano alla morte della sua gente.Anche se ciò vuol dire lavorare fianco a fianco con la femmina che più odia… e che più desidera.

L’aborto. Una storia romantica, scritto da Richard Brautigan, editore Isbn edizioni, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
Alla periferia di San Francisco c’è una strana biblioteca, dove un bibliotecario entusiasta raccoglie solo manoscritti mai pubblicati: opere inedite, strambe, senza alcuna speranza. Sono romanzi respinti dalle case editrici e consegnati a qualsiasi ora del giorno e della notte da bambini e vecchiette, scrittori mancati e personaggi eccentrici, che suonano il campanello d’argento per lasciare il proprio improbabile titolo sugli scaffali. Un giorno, alla porta della biblioteca si presenta Vida, una ragazza terribilmente affascinante, “nata in un corpo non adatto a lei”, straripante e giunonico, capace di creare scompensi e scene di panico tra gli uomini al suo solo passaggio. Tra il bibliotecario e la donna nasce subito l’amore, e dopo poche settimane Vida resta incinta. I due non sono pronti per avere un figlio, così partono alla volta del Messico per porre fine alla gravidanza indesiderata. Prima in furgone, poi in aereo e in taxi, passando per Los Angeles e San Diego, fino a Tijuana, i due affronteranno una serie di situazioni improbabili e di personaggi strampalati. Usciranno da quest’esperienza con la consapevolezza che l’amore è qualcosa di imprevisto, necessario e a volte doloroso, ma dal dolore si può ripartire per costruire insieme una nuova vita.

Il signore delle crociate. È nato un guerriero, romanzo di Hight Jack, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere romanzo storico.
Battaglia di Damasco, luglio 1148: qui inizia la storia del celebre sultano Saladino e del giovane crociato John di Tatewic, due avversari riuniti dalla sorte, la cui amicizia cambierà il volto della Terrasanta. E la storia delle Crociate, raccontata per la prima volta attraverso gli occhi di Saladino – un bambino timido e amante dei libri, destinato a diventare il grande guerriero che riconquisterà Gerusalemme – e John, un uomo dal torbido passato, giunto in Terrasanta in cerca di redenzione. Quando John viene catturato in battaglia e acquistato come schiavo dalla famiglia di Saladino, i due diventano grandi amici. Ma la guerra continua a infuriare. Saladino e John finiranno su fronti opposti: John, liberato dalla schiavitù, combatterà le cospirazioni e i tradimenti della corte di Gerusalemme e diventerà il braccio destro di re Riccardo Cuor di Leone, mentre Saladino conquisterà l’Egitto, riunirà l’Arabia sotto il suo potere e partirà alla riconquista del Medio Oriente. Tra epiche battaglie, intrighi politici, corruzione e trame di palazzo, “Il signore delle crociate” ripercorre la storia di un grande condottiero e della guerra santa che ha combattuto.

Elenco in ordine alfabetico dei libri usciti a settembre 2012:

A casa, romanzo di Toni Morrison edito da Frassinelli, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
All’improvviso bussano alla porta, racconti di Etgar Keret editi da Feltrinelli, data d’uscita il 05/09/2012, genere Racconti.
Angel, romanzo di Anne Rice, editore TEA, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa horror e gotica.
Antigone, opera di Valeria Parrella edita da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Apocalypse Baby, romanzo di Virginie Despentes edito da Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Barocco tropicale, scritto da Agualusa J. Eduardo, editore La nuova frontiera, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
Cogan, romanzo di George V. Higgins, editore Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere Gialli e Thriller.
Comprare il sole, romanzo di Sebastiano Vassalli edito da Einaudi, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa italiana.
Con la velocità dell’estate, scritto da Julia Schoch, editore Le Lettere, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa.
Cosa sai della notte, romanzo di Grazia Verasani, editore Feltrinelli, data d’uscita 05/09/12, genere giallo e mistery.Il cacciatore, romanzo di Clive Cussler edito da Longanesi, data d’uscita il 06/09/2012, genere Giallo e avventura.
Cose che mio marito non sa di me, romanzo di di Gideon Melanie, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/2012, genere narrativa rosa.
Dark Heaven. La carezza dell’angelo, romanzo di Bianca Leoni Capello edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Fantasy, Horror, Gotica.
Destini che nessuno sa, romanzo di Angileri Nicolò, editore La Zisa Edizioni, data d’uscita 03/09/12, genere narrativa italiana.
Di cosa parliamo quando parliamo di Anne Frank, racconti di Nathan Englander, editore Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Racconti.
Di tutte le ricchezze di Stefano Benni, edito da Feltrinelli, data d’uscita 26/09/2012, genere Narrativa italiana.
Diario di una sottomessa, romanzo di Sophie Morgan edito da Bompiani, data d’uscita 12/09/12, genere Narrativa erotica.
Draco. L’ombra dell’imperatore, romanzo di Colombo Massimiliano, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere romanzo storico.
Exit, romanzo di Alicia Giménez-Bartlett edito da Sellerio, data d’uscita 20/09/12, genere narrativa.
Farfalla nera. Le indagini del commissario Bertè,  romanzo  di Martini Emilio edito da Corbaccio, data d’uscita 27/09/2012, genere Giallo e mistery.
Guarda l’uccellino, racconti di Kurt Vonnegut, edito da Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Racconti.
Harlequin, romanzo di Laurell K. Hamilton edito da Nord, data d’uscita 20/09/2012, genere Fantasy, horror e gotica.
I dieci figli che la signora Ming non ha mai avuto, scritto da Eric-Emmanuel Schmitt, editore E/O, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa.
I segreti del Lazarus Club, romanzo di Tony Pollard, editore Gargoyle Books, data d’uscita 13/09/12, genere Gialli e Thriller.
I segreti della camera rossa, romanzo di Pauline Chen edito da Frassinelli, data d’uscita 18/09/12, genere romanzo storico.
Il cacciatore di occhi, romanzo di Sebastian Fitzek, editore Einaudi, data d’uscita 25/09/10, genere Gialli e Thriller.
Il caffè delle donne, romanzo di Widad Tamimi edito da Mondadori, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa italiana.
Il canto delle parole perdute, romanzo di Pascual Andres, edito da Corbaccio, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
Il cappello di Mr Briggs ovvero il mistero della carrozza 69, romanzo di Kate Colquhoun edito da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere giallo e mistery.
Il caso Rembrandt, romanzo di Daniel Silva edito da Giano, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Il castigo, romanzo di John Verdon edito da Piemme, data d’uscita 11/09/19, genere Gialli, Thriller, Horror.
Il cuore dell’oceano, romanzo di Sergio Bambarén, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Narrativa.
Il diavolo e la rossumata, romanzo di Sveva Casati Modignani edito da Mondadori, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa Italiana.
Il ghostwriter, romanzo di Zivkovic Zoran, edito da TEA, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
Il giorno del falco, romanzo di Tom Clancy, edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Il libro dell’amore perfetto, romanzo di Harriet Evans, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa rosa.
Il luogo segreto dell’amore, romanzo di Victoria Lustbader, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Narrativa.
Il manichino, romanzo di S.L. Grey, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere horror, fantasy e thriller.
Il patto dei penitenti grigi, romanzo di Palatchi Augustín B. edito da Newton Compton, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo storico.
Il peso della grazia, romanzo di Christian Raimo edito da Einaudi, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Il pretoriano, romanzo di Simon Scarrow edito da Newton Compton, data d’uscita 13/09/2012, genere romanzo storico.
Il profanatore, romanzo di Max Bentow edito da Sperling & Kupfer, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Il quarto archivista, romanzo di Toby Ball edito da Piemme, data d’uscita 11/09/19, genere Gialli, Thriller, Horror.
Il ragazzo che leggeva Verne, romanzo di Almudena Grandes, edito da Guanda, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa.
Il sigillo dei traditori, romanzo di Steve Berry edito da Nord, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller.
Il signore delle crociate. È nato un guerriero, romanzo di Hight Jack, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere romanzo storico.
Il sospettato X, romanzo di Keigo Higashino, edito da Giunti, data d’uscita 05/09/12, genere Gialli e thriller.
Il tempio della luce, romanzo di Daniela Piazza, edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/2012, genere Romanzo storico.
Il tempo dell’innocenza, scritto da Raul Montanari, editore Dalai Editore, data d’uscita 11/09/12, genere Narrativa.
Il tempo tagliato, romanzo di Longo Silvia, edito da Longanesi, data d’uscita 27/09/2012, genere Narrativa italiana.
Il tennis come esperienza religiosa, opera di David Foster Wallace,  editore Einaudi, data d’uscita il 04/09/2012, genere Racconti.
Il vendicatore, romanzo di Paul Cleave, editore Elliot, data d’uscita 26/09/12, genere Giallo.
In lista d’attesa al Club 27, scritto da Salmela Alexandra, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Io credo nell’amore, romanzo di Vera Marisel, editore Newton Compton, data d’uscita 06/09/2012, genere Letteratura rosa.
Joseph Anton di Salman Rushdie, editore Mondatori, data d’uscita 18/09/1012, genere Storia, Diari, Memorie.
Kayla 6982, romanzo di Karen Sandler, edito da Giunti, data d’uscita il 05/09/2012, genere Fantascienza.
Killing time, racconti di vari artisti curati da Lee Child, editore Longanesi, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
L’aborto. Una storia romantica, scritto da Richard Brautigan, editore Isbn edizioni, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
L’amico immaginario, romanzo di Matthew Dicks edito da Giunti, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
L’angolo dei lettori ribelli, romanzo di Rebecca Makkai edito da Piemme, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
L’imprevedibile viaggio di Harold Fry, romanzo di Joyce Rachel, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa.
L’indovina di Istanbul, romanzo di Lukas Michael D. edito da Longanesi, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa.
L’inverno del mondo, romanzo storico di Ken Follett edito da Mondadori.
L’ombra di Artemisia, romanzo di Cohen Maurizio, editore Marsilio, data d’uscita 12/09/12, genere narrativa.
L’uccello del malaugurio, romanzo di Camilla Läckberg edito da Marsilio, data d’uscita 19/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
L’ultimo segreto di Tesla di Anthony Flacco, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Biografie Diari e Memorie.
La cena degli addii, scritto da Ogawa Ito, editore Neri Pozza, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa.
La collera, romanzo di Andrea Di Consoli edito da Rizzoli, data d’uscita il 05/09/2012, genere Narrativa.
La colonia sommersa, romanzo di Falls Kat, editore Lain, data d’uscita 06/09/12, genere Fantasy.
La donna con l’anello di rubini, romanzo di Jane Corry, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
La futura regina, romanzo di Philippa Gregory, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/12, genere romanzo storico.
La lista dei desideri dimenticati, romanzo di Robin Gold, edito da Garzanti, data d’uscita 13/09/2012, genere Narrativa.
La locanda del tempo e dell’amore, romanzo di Alex George edito da Frassinelli, data d’uscita il 04/09/2012, genere narrativa.
La notte dell’oblio, scritto da Levia Lia, editore E/O, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa italiana.
La principessa del Burundi, romanzo di Kjell Eriksson edito da Marsilio, data d’uscita il 05/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
La puntualità del destino, romanzo di Patrick Fogli edito da Piemme, data d’uscita il 04/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
La ragazza dai capelli di fiamma, romanzo di Carolina de Robertis edito da Garzanti, data d’uscita il 06/09/2012, genere Narrativa.
La ragione della follia, scritto da Ferdinando Albertazzi e Carlo Giovine, editore Rusconi Libri, data d’uscita 12/09/12, genere Giallie Mistery.
La seconda vita di un cane speciale, romanzo di Emma Pearse, editore Newton Compton, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
La sinfonia delle cose mute, romanzo di Bruno Pedretti edito da Mondadori, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa italiana.
La strada di casa, romanzo di George P. Pelecanos, editore Piemme, data d’uscita 25/09/12, genere Gialli e Thriller.
Ladra di cioccolato, romanzo di Laura Florand, editore Leggereditore, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa.
Le due facce dell’innocente, romanzo di Elie Wiesel edito da Garzanti, data d’uscita il 06/09/2012, genere Narrativa.
Le parole del nostro destino, romanzo di Beatriz Williams edito da Nord, data d’uscita il 06/09/2012, genere Letteratura rosa.
Lezioni di vita randagia, scritto da Wilson Susan, editore Piemme, data d’uscita 18/09/12, genere narrativa.
Libro di memorie, scritto da Peter Nadas, edito da Dalai Editore, data d’uscita 04/09/12, genere narrativa.
Lo scrittore deve morire, romanzo di Gianluca Morozzi e Heman Zed, edito da Guanda, data d’uscita 20/09/2012, genere Narrativa italiana.
Lo specchio dei desideri, il primo libro per ragazzi di Jonathan Coe, editore Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Narrativa per ragazzi.
Lost grace, romanzo di Bree Despain, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 18/09/12, genere Fantasy, Horror, gotica, ragazzi.
Mandorle amare, scritto da Laurence Cossé, editore E/O, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa.
Manoscritto ritrovato ad Accra di Paulo Coelho edito da Bompiani, data d’uscita 18/09/2012, genere Narrativa.
Mabel dice sí, romanzo di Luca Ricci edito da Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa italiana.
Miradar, romanzo di Ilaria Mavilla, edito da Feltrinelli, data d’uscita 19/09/2012, genere Narrativa italiana.
Mirtilli a colazione, romanzo di Mitchell Moore Meg, edito da Garzanti, data d’uscita 20/09/2012, genere Letteratura rosa.
Nei confini di un giardino, romanzo di Amy Waldman edito da Einaudi, data d’uscita 25/09/12, genere narrativa.
Nel nome dello zio, romanzo di Stefano Piedimonte edito da Guanda, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Nell’abisso profondo, romanzo di Piccirilli Tom, editore Gargoyle Books, data d’uscita 06/09/10, genere narrativa horror e gotica.
Neuland di Eshkol Nevo, editore Neri Pozza, data d’uscita 06/09/12, genere narrativa.
Niceville un romanzo di Stroud Carsten edito da Longanesi, data d’uscita 13/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Niente lacrime per la signorina Olga, romanzo di Lanza Elda, edito da Salani, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo e mistery.
Non c’è arte, romanzo di Peter Esterhazy, edito da Feltrinelli, data d’uscita 26/09/2012, genere Narrativa.
Ogni istante di me e di te, romanzo di Alex Capus edito da Garzanti, data d’uscita 13/09/12, genere narrativa rosa.
Occhi di ghiaccio, scritto da Tesoriere Giovanni F. edito da La Zisa Edizioni, data d’uscita 03/09/12, genere narrativa italiana.
Peccato eterno, romanzo di Larissa Ione pubblicato da Leggereditore, data d’uscita 27/09/12, genere Fantasy, gotico.
Roma. La spia dell’imperatore, romanzo di M.C. Scott edito da Tre60, data d’uscita il 06/09/2012, genere romanzo storico.
Sacrifice, romanzo  di di Adornetto Alexandra edito da Nord, data d’uscita 27/09/2012, genere Fantasy, horror, ragazzi.
Singles, romanzo di Goldstein Meredith, editore Sperling & Kupfer, data d’uscita 11/09/12, genere narrativa rosa.
Stephanie ammazza 7, romanzo di Janet Evanovich edito da Salani, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Storia del nuovo cognome, scritto da Elena Ferrante, editore E/O, data d’uscita 19/09/12, genere narrativa italiana.
Sundquist edito da Corbaccio, data d’uscita il 06/09/2012, genere giallo e mistery.
Terre di confine, romanzo di Thomas Kanger, edito da Ponte alle Grazie, data d’uscita 13/09/2012, genere Giallo e mistery.
Un amore di cupcake, romanzo di Donna Kauffman, edito da Tre60, data d’uscita 13/09/2012, genere Letteratura rosa.
Un amore di un angelo, romanzo di Federica Bosco, editore Newton Compton, data d’uscita 20/09/2012, genere narrativa rosa, fantasy, ragazzi.
Un attimo, un mattino, romanzo di Sarah Rayner edito da Guanda, data d’uscita 27/09/12, genere narrativa.
Un bacio dagli abissi, romanzo di Brown Anne, editore Mondadori, data d’uscita 18/09/12, genere Fantasy Ragazzi.
Un mare di silenzio, romanzo di Cristina Rava edito da Garzanti, data d’uscita 06/09/2012, genere Gialli, Thriller, Horror.
Un uomo di fascino, romanzo di David Lodge, editore Bompiani, data d’uscita 05/09/12, genere narrativa.
Una casa perfetta, romanzo di Ben H. Winters edito da Tre60, data d’uscita 27/09/2012, genere horror.
Una donna non dimentica mai, romanzo di Jerker Eriksson e Hakan Axlander
Venere in metrò, romanzo di Giuseppe Culicchia edito da Mondadori, data d’uscita 18/09/2012, genere Narrativa.
Villa Tre Pini, romanzo di Marco Polillo edito da Rizzoli, data d’uscita 19/09/12, genere giallo e mistery.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

1 commento

  1. Avatar

    Use of textbook: the extent to which the teacher resorts to the textbook during the lesson and the types of departure made from it.
    One of the biggest reasons for its growing popularity is the flexible scheduling it affords.
    The film was to be shown after school, as an extension of our
    classroom time and attendance was optional.

Scrivi un commento