La cena in bianco

1

Nel mio girovagare mattutino tra le infinite vie della rete ho scoperto questo simpatico evento che ho trovato davvero intrigante, questa elegantissima mobilitazione alimentare è partita da Parigi, ha toccato Barcellona e qui in Italia si tiene a Torino, ma so che anche Milano si sta preparando all’evento, mi piacerebbe se diventasse contagioso per tutta l’Italia.
Adesso vi spiego di cosa si tratta, anzi copio la bella e chiara descrizione che ne ha fatto il sito dove l’ho scoperto:

Si tratta di una cena in bianco, organizzata come flash mob, ossia con data e luogo segreti fino all’ultimo, per strade e piazze della città, a cui tutti sono invitati e tutti ne sono protagonisti, la partecipazione è gratis.

Funziona così: si manda una mail a cenainbiancotorino@gmail.com: il giorno prima dell’evento si verrà informati sul luogo e sull’ora dell’evento. Ogni partecipante dovrà portare con sé sedie e tavolino pieghevoli (bianchi!) e vivande al seguito, tovaglia bianca, piatti e bicchieri non di carta, magari candele, acqua e/o vino e ovviamente essere rigorosamente vestiti in bianco, si apparecchia e si sparecchia e non si lascia traccia.
L’effetto è assicurato.
Tutti si possono iscrivere e più si è, più sarà bello.

La cena in bianco ha lo scopo di riportare all’atmosfera del giocare in cortile, dello stare insieme per strada come nei vecchi paesi: vivere e riappropriarsi del territorio da un lato, essere protagonisti della città e non spettatori. Stare insieme in una piazza, in un luogo di scambio di connessioni umane, di contaminazioni di idee e di energie.

Da www.thechefisonthetable.it

Trovate altre informazioni qui:
Il gruppo su Facebook
La pagina pubblica di Facebook


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

1 commento

Scrivi un commento