La classifica dei libri più venduti – 14 Maggio 2012

5

Si è appena conclusa la venticinquesima edizione del Salone del Libro di Torino, evento che non può certamente passare inosservato per l’importanza che riveste nel mercato librario nazionale.

Quest’anno il tema principale, trattato nei vari dibattiti che hanno animato la manifestazione era Primavera Digitale, ovvero come il web abbia cambiato il modo sia di approcciarsi che di fruire della lettura. Tra gli ospiti che hanno detto la loro vi erano Gianni Riotta, Massimo Gramellini e Stas Gawronski, autore e conduttore di Cultbook, programma trasmesso da Rai Educational.

Gli espositori presenti erano 1.200 e per la prima volta sono stati due i Paesi esteri ospiti della manifestazione, Spagna e  Romania, degnamente rappresentati da scrittori come Almudena Grandes e Liliana Lazar. Anche la regione Toscana è stata presente con uno spazio occupato da ben dieci editori, tre dei quali senesi: Betti editrice, Edizioni Cantagalli e Primamedia editore. Un occhio di riguardo è stato riservato alla letteratura per ragazzi, con un incontro con Christopher Paolini, autore della saga di Eragon ed uno spazio chiamato DigiLab, con laboratori giornalieri che fornivano ai bambini  alcuni tablet per divertirsi con fumetti e giochi didattici. Dopo le polemiche che erano seguite alla rinuncia di Beppe Grillo, fondatore del Movimento Cinquestelle, di presentare lì il suo nuovo libro, la manifestazione ha ritrovato il giusto clima, non trascurando un ricordo per lo scrittore Carlo Fruttero, scomparso il 15 gennaio scorso e per Giulio Einaudi, creatore della collana Gli struzzi, del quale si celebrava il centenario della nascita.

Vedremo se un evento così importante sarà in grado di far entrare nuovi libri tra i dieci più venduti in Italia. Intanto, già la classifica di questa settimana presenta cinque novità che promettono di dare battaglia per la conquista della prima posizione:

1.
Ancora saldamente occupata da Fai bei sogni, di Massimo Gramellini.
Era un bambino, Massimo Gramellini, quando sua madre morì. Il dolore di questa perdita improvvisa, il senso di abbandono che ne scaturì, lo rese timoroso e spaventato anche solo all’idea di amare. La figura della mamma venne così da lui esaltata e resa perfetta, a scapito del padre, che sembra poco sensibile e quasi incapace di comprendere il suo dolore. Ma è solo apparenza: dopo quaranta anni, il ritrovamento di una lettera scardinerà certezze e false idee, donando una dimensione più umana anche a chi non c’è più e facendogli rivalutare chi, con la sua durezza, voleva solo proteggerlo.

2.
Anche Alessandro Del Piero, dopo lo scudetto appena vinto dalla Juventus, si conferma secondo.
Con Giochiamo ancora racconta la sua vita, i suoi sogni e le sue speranze al giornalista Maurizio Crosetti, non a caso tifoso bianconero. Un bambino che desiderava diventare calciatore e c’è riuscito, tanto amato da Gianni Agnelli (1921- 2003) che lo soprannominò Pinturicchio, per l’arte con la quale pare dipingere i suoi goal.

3.
Devono iniziare a temere la concorrenza della prima novità di questa settimana, che si aggiudica il terzo posto: Léonie, di Sveva Casati Modignani. Una storia molto romantica, che racconta la vita di una famiglia di industriali, i Cantoni, apparentemente formata da persone limpidissime, mentre, in realtà ognuno di loro nasconde dei segreti, che tutti gli altri sanno, ma dei quali nessuno parla. Li conosce anche Léonie, moglie di Guido, ma lei stessa ne ha uno mai confessato, che custodisce gelosamente. Di cosa si tratterà?

4.
Ama scrivere di notte Niccolò Ammaniti, che ha raccolto sedici racconti nel suo libro Il momento è delicato, fresca entrata in quarta posizione. Storie non legate tra loro, che possono essere lette cominciando da quella che si vuole, ma che hanno comunque il pregio di tenere sempre desta l’attenzione dei lettori, che lo hanno premiato facendolo entrare subito in quarta posizione.

 

5.
Scende al quinto posto Se ti abbraccio non aver paura, di Fulvio Ervas: quando l’autismo potrebbe essere un ostacolo insormontabile, ci vuole tutto l’amore del quale solo un padre è capace per renderlo un’occasione di profondo incontro.
Andrea ha diciotto anni ed una gran voglia di vivere. E’ autistico e questa notizia, a suo tempo, sconvolse la vita della sua famiglia. Dopo aver tentato qualsiasi terapia, suo padre Franco decide di portarlo in America, per un viaggio in moto che durerà per tre mesi. In questo periodo, ricco di esperienze, non poche volte i ruoli tra lui e suo figlio si rovesceranno: ma allora, che cos’è la normalità?

6.
Anche la sesta posizione è occupata da una novità: George Raymond Richard Martin prosegue la sua epopea fantasy della Guerra dei cinque Re con I fuochi di Valyria: il Trono delle Spade è ancora vacante ed il continente occidentale è incapace di difendersi, ma c’è chi lotta per esso. Chissà se le strategie messe in atto da lord Jon Snow riusciranno a realizzarsi e cosa ne sarà di tutti gli altri protagonisti di questa serie che va avanti ormai da alcuni anni.

 

7.
Erri De Luca è ormai una garanzia per la classifica dei libri più venduti in Italia. Non fa eccezione il suo ultimo romanzo, Il torto del soldato, che si piazza subito in settima posizione. La trama è incentrata sul difficile rapporto tra una figlia ed un padre, criminale di guerra, che lei non riesce né a perdonare né a giustificare in alcun modo. Ma recandosi ad un appuntamento, nel rispetto dei precetti della Kabbala ebraica, accadrà qualcosa di imprevisto che rimetterà tutto in discussione.

 

8.
Subiscono la concorrenza delle novità Il rumore dei baci a vuoto, raccolta di racconti del rocker italiano Ligabue precipitato in ottava posizione.
Tredici storie diverse che narrano un sentimento come l’amore in alcune delle sue forme: si passa da un cane, che rischia di diventare l’inconsapevole causa della fine di un matrimonio a scoperte del passato che colpiscono come pugni nello stomaco, un segreto che accompagna da sempre la vita di una donna e tanto altro ancora, con l’autore che esplora ed analizza le molte sfaccettature di un sentimento complesso come è l’amore.

 

9.
Tre volte all’alba di Alessandro Baricco, che, con la sua storia d’amore in cerca di conferme, scende fino alla nona posizione.
Tre momenti diversi, nella vita di un uomo e di una donna. Destinati ad incontrarsi in una stanza d’albergo proprio per tre volte, per decidere se lasciarsi o restare insieme, mentre la luce dell’alba, la più bella del giorno perché carica di speranze, illumina la scena.

 

10.
E per mantenere lo stile di questa edizione della classifica così ricca di nuove entrate, anche il decimo posto è appannaggio di una di queste: si tratta di Ausmerzen. Vite indegne di essere vissute di Marco Paolini. Il libro è stato tratto dall’omonimo spettacolo andato in onda su La 7 a gennaio e racconta il tema forte ed inquietante dell’eugenetica nazista, che si poneva l’obbiettivo di rendere perfetta la popolazione tedesca semplicemente uccidendo tutti coloro che presentavano dei difetti fisici o mentali. Una vera e propria strage, della quale poco si sapeva, fino a qualche anno fa. L’autore ha integrato quanto già detto con nuove considerazioni e riflessioni su questo tragico tema, da lui trattato, nonostante tutto, con una certa dose di nera ironia.

Tanti i libri che escono di scena, sconfitti dall’avanzata delle nuove entrate: Tipi sinistri. I gironi infernali della casta rossa di Giampaolo Pansa, Il coraggio di sognare. Noi, gli One direction di autori vari, Obbedienza e libertà. Critica e rinnovamento della coscienza cristiana di Vito Mancuso, Dizionario delle cose perdute di Francesco Guccini e Respiro corto di Massimo Carlotto.

Fonte: www.sienafree.it
Ringrazio il sito e l’autore di questa rubrica, Annamaria Vanni, leggerla è un piacere.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

5 commenti

  1. Avatar

    Eccoci nuovamente alla tua classifica dei libri. E’ sempre interessante e curioso consultarla per vedere l’andamento del mercato. E il nostro Erri De Luca si mantiene saldo in lista.

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest

Share This