Siamo una massa di ignoranti …

3

La nostra specie è composta da una massa di ignoranti che non impara mai né dalla storia né dalla natura, studiamo, inventiamo, costruiamo, ma tutto per soddisfare il nostro ego e le nostre tasche (anzi direi le loro).

Con tutto quello che sta succedendo in Giappone, ancora qui c’è gente che pensa al ponte dello stretto, buttereste mai della benzina sul fuoco? Penso proprio di no tranne se non vorreste consciamente bruciare tutto.

Io abito a Messina ed ho una paura tremenda del terremoto, per due giorni prima della catastrofe del Giappone qui abbiamo avvertito uno sciame di scosse.

Mi chiedo e richiedo come si fa a pensare al ponte?
Ieri c’è stata l’ennesima assemblea per discutere di questo maledetto ponte, parlavano dell’esigenza del ponte per i trasporti…. si avete sentito bene ” i trasporti”, praticamente è questo il nodo fondamentale dei problemi e dello sviluppo…. posso farmi una sonora risata ahaAHAHahahhAHHahhahaah

Ma come si fa a sostenere ancora queste baggianate?

In assemblea si è detto chiaramente che questa gigantesca favola ci è già costata una infinità di denaro sprecato in mille modi. Il Ponte non è fattibile, non è utile né prioritario. Quello di cui la Calabria e la Sicilia – si è detto – hanno bisogno per creare le condizioni di nuovi posti di lavoro e quindi benessere e ricchezza sono strade, ferrovie veloci, porti, interporti, aeroporti e autostrade. Chiediamo un investimento cospicuo e un progetto a cominciare dalle opere prioritarie e un cambio di mentalità e di impegno forte da parte della classe politica tutta.

I soldi investiti per il ponte posso essere usati per la messa in sicurezza del territorio.

Conoscendo la storia del mio paese mi viene da piangere pensando come è stata ridotta la gloriosa perla del Mediterraneo, la storia e la natura ci insegna che nulla è per sempre, può all’improvviso arrivare un terremoto e distruggere tutto, ma se facciamo le cose come si deve invece dei 90.000 morti potrebbero essere di meno e qualche vita salvata non vale la pena di mettere da parte l’avidità.

Avevo già affrotato questo argomento con questo post:
Ponte sullo Stretto … io dico nooooo


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

3 commenti

  1. Avatar

    Prezioso intervento, cisiamo concentrati sulle centrali perchè abbiamo sentito il botto, ma non possiamo dimenticare la follia del ponte sullo stretto.
    Faccio un link al tuo post che inserisco sul mio "cosa imparare dai giapponesi e dalla natura"
    ciao

Scrivi un commento