Crema all’ananas

0

La crema all’ ananas si sposa bene con le preparazioni fresche di frutta e si presta per farcire crostate, torte, tartellette e sfoglie.

 

 

 

Ricetta di crema all’ananas:

200 g di polpa di Ananas
500 ml di latte
4 tuorli
200 g zucchero semolato
50 g amido di mais o fecola di patate

Preparare lo sciroppo di frutta:
Frullate la frutta fino ad ottenere una polpa, metterla sul fuoco con 100g di zucchero.

Unire  lo sciroppo al l latte e portate il tutto a bollore, spegnere e filtrare.
Sbattete i tuorli con  lo zucchero, dopo unire l’amido setacciato.
Dopo versare il latte con la frutta e sbattete energicamente.
Versate tutto nel pentolino e rimettete sul fuoco e fate addensare.

Variazione:
Per renderla più leggera si possono unire 400 ml di panna montata.
Si possono anche unire pezzetti di frutta.

L’ananas, il re della frutta tropicale, è stato chiamato dagli inglesi “pineapple” per la sua assomiglianza ad una pigna (pine) e per il suo cuore pieno di succo, che ricorda la mela (apple).
In altre lingue, tra cui l’italiano, ha preso il nome di “ananas”, che deriva dal paraguiano “nana”, che significa “frutto eccellente”.
Per secoli l’ananas ha rappresentato il simbolo dell’ospitalità: all’epoca delle prime spedizioni coloniali verso le Americhe, gli indigeni avevano l’abitudine di accogliere i visitatori appendendo l’ananas all’ingresso delle proprie abitazioni in segno di benvenuto.

Quando acquistate un ananas dovete controllare che la scorza sia di un brillante colore verde cangiante in giallo-oro-arancione (non deve essere verde o grigia, perchè sintomo di frutto troppo acerbo e nemmeno marrone, sintomo di frutto troppo maturo).
Il suo profumo deve essere intenso, e la scorza deve essere soda e priva di tagli e macchie. Le foglie del ciuffo devono essere di colore verde brillante e la parte inferiore del frutto deve essere più matura e colorata rispetto al resto.

Per ricavare la polpa dall’ananas dovete adagiare il frutto su di un piano in orizzontale e tagliare via la sommità e la base, poi, tenendo il frutto in verticale, fate scorrere il coltello partendo dall’alto verso il basso per eliminare la scorza.
Dopo aver tolto tutta la scorza potete tagliare l’ananas a spicchi o a fette ricordandovi di eliminare la parte legnosa centrale.

Se sulla polpa rimangono dei punti neri (chiamati occhi), dovrete eliminarli con un coltellino appuntito.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento