Verdure e ortaggi

0

 Le varietà di verdure e ortaggi utilizzati per l’alimentazione umana sono talmente numerose da rendere estremamente difficoltosa una classificazione sistematica.

 

 

 

Per questo motivo vengono distinti riferendosi alla parte della pianta che viene consumata:
da frutto: cetrioli, zucchine, zucche, peperoni, melanzane, pomodori
da fiore: carciofi, cavolfiori, broccoli, asparagi
da seme: legumi
da foglia: lattuga, radicchio, indivia, borragine, spinaci, cavoli, bietole
da fusto: sedano, finocchi, cardo
da radice: ravanelli, carote, barbabietole, rape
da tubero: patate, topinambur
da bulbo: cipolle, aglio, scalogno, porri

L’importanza delle verdure deriva dal loro elevato contenuto di vitamine-minerali, un basso apporto calorico ed un elevato potere saziante, ecco perché molti nutrizionisti ne consigliano un largo consumo.
Inoltre contengono una elevata quantità di antiossidanti in grado di contrastare l’azione dei radicali liberi e di fibra (cellulose, emicellulose, pectine ) in grado di favorire il transito intestinale, contribuendo per questo motivo a prevenire l’insorgenza di alcune malattie più o meno gravi dell’apparato gastrointestinale.
Anche il Ministero della Salute raccomanda di consumare circa cinque porzioni al giorno tra frutta e verdura per mantenere costante l’apporto di questi nutrienti.

Purtroppo nonostante le continue raccomandazioni, il consumo non è molto elevato, forse per pigrizia, forse per “cattive” abitudini alimentari.
Cerchiamo allora di reintrodurla nella nostra abituale dieta associandola ad ogni pasto con altri alimenti, e facendo in modo che questa diventi un’abitudine di vita.

 

 

Asparagi (primavera)
Broccoli (primavera – autunno – inverno)
Carciofi (inverno – primavera)
Carote (primavera – estate – autunno – inverno)
Cavolfiore (primavera – autunno)
Cavoli cappuccio (estate – autunno – inverno)
Cavolini di Bruxelles (autunno – inverno)
Ceci
Cetrioli (estate)
Cicoria (autunno – inverno – primavera)
Cime di rapa (inverno – primavera)
Fagioli (estate – autunno)
Fagiolini (primavera – estate)
Fave (primavera)
Finocchi (autunno – inverno – primavera)
Fiori di zucca (estate)
Indivia (primavera – estate – autunno – inverno)
Lattuga (primavera – estate – autunno – inverno)
Lenticchie
Melanzane (estate)
Patate (estate – inverno)
Patate novelle (primavera)
Peperoni (primavera – estate)
Piselli (primavera – estate)
Pomodori (primavera – estate)
Radicchi rossi (primavera – autunno – inverno)
Rape (primavera – estate – inverno)
Ravanelli (primavera – estate)
Rucola (primavera – estate)
Soia
Spinaci (primavera – estate – autunno – inverno)
Topinambur
Verza
Zucca (estate – autunno – inverno)
Zucchina spinosa
Zucchine (estate)


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

Scrivi un commento