Salame di cioccolato

2

Il salame di cioccolato è un dolce a base di cioccolato e biscotti che appunto rassomiglia ad un salame, in Sicilia è chiamato salame turco e non si riferisce all’origine del dolce, bensì al colore che ricorda quello della pelle dei Mori, ma lo si conosce anche come salame vichingo perché negli anni settanta la ricetta è stata pubblicata con quel titolo nel famoso ricettario per bambini “Manuale di Nonna Papera”.

Questo dolce è diffuso in tutta Italia ed è adatto a qualsiasi festività, ma spesso, soprattutto in Emilia-Romagna, viene confezionato nel periodo pasquale, mentre a casa mia lo facciamo sempre per Natale.
Ci sono tantissime ricette di questo dolce e quella originale non prevede nessuna cottura e vi è l’utilizzo di uova a crudo, invece in questa ricetta, che ho trovato tantissimi anni fa su una rivista e che utilizzo da sempre,  l’uovo viene cotto così da portere gustare questo dolce in completa tranquillità.

Ricetta del salame di cioccolato:
250 g. biscotti secchi
50 g. zucchero
50 g. cacao amaro (oppure cioccolato fondente)
1 uovo
50 g di burro
2-3 cucchiai di latte o panna.

Far sciogliere il cioccolato col burro.
Sbattere l’uovo con lo zucchero ed unirlo al composto precedente.
Unire i biscotti tritati e qualche cucchiaio di latte.
Amalgamare e poi cuocere il composto fino a diventare duro.
Versare il composto su carta forno oleata oppure su pellicola senza pvc e dare forma.
Mettere in freezer per due ore.
Prima di tagliare spolverare di zucchero a velo, io preferisco impanarlo nello zucchero a velo.
Per un effetto decorativo potete legarlo con lo spago da cucina come si fa per il salame vero.

VARIAZIONI :
si possono unire anche noccioline o mandorle (150g di biscotti con 100 g di frutta secca) o un cucchiaino di rhum, di può unire anche qualche pistacchio.
Si può fare con gli amaretti, oppure al caffè sostituendo una tazzina di espresso al posto del latte, oppure esiste anche la versione del salame di cioccolato bianco.


Condividi articolo

Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

2 commenti

Scrivi un commento