Budino al cioccolato

1

Il budino al cioccolato è il più famoso tra i dolci al cucchiaio più classico, piace a grandi e piccini, infatti ricorda la nostra infanzia, è un dolce semplice da preparare in casa come facevano le nostre nonne.
Solitamente il budino viene preparato in uno stampo, ma può anche essere servito in coppette, può essere servito accompagnato o decorato da biscotti secchi, le lingue di gatto o gli amaretti, con la panna montata o con frutta fresca, specie se frutti di bosco.
Essendo un dolce fresco può essere servito anche in estate.

Ricetta del budino al cioccolato della nonna:

Per circa 6-8 budini
1 litro di latte
200 g zucchero
100 g amido di mais (maizena)
80 g burro
150 g cioccolato fondente o 50-100 g di cacao amaro (dipende da quanto lo volete cioccolatoso)
Aroma di vaniglia (facoltativo)

Tritare il cioccolato.
Scaldare il latte (a piacere con la vaniglia e poi filtrare se avete usato la stecca di vaniglia.
Sciogliere il burro in un pentolino capiente ed antiaderente, una volta sciolto, aggiungere lo zucchero ed amalgamato con il burro, unire la maizena.
Unire anche il cioccolato e mescolare, infine aggiungere il latte, cuocere facendo sobbollire per 4-5 minuti sempre mescolando.
Versare il composto in stampi inumiditi e lasciare raffreddare in frigo per 3 ore.
Al momento di servire, appoggia lo stampo su di un piatto di portata e sformare delicatamente il budino.

Variazioni:
Si può bagnane l’interno con il rum diluito in acqua.
Si possono unire biscotti tritati.
Si può sostituire il cioccolato fondente con il cioccolata bianco (eliminate 50 g di zucchero).
Per fare il budino con le uova aggiungere 4 tuorli d’uovo che vengono sbattuti con lo zucchero e dopo aggiunti.
Si può sostituire l’aroma di vaniglia con la cannella o altri aromi a piacere.

Budino al cioccolato di Luca Montersino:

200 g panna da montare
900 g latte intero fresco
100 g tuorli (5 tuorli)
260 g zucchero semolato
100 g cacao amaro in polvere
200 g cioccolato fondente al 55%
25 g maizena
8 g colla di pesce

In una ciotola raccogliete i tuorli, il cacao, lo zucchero semolato, l’amido di mais e la panna, e lavorate tutto con la frusta.
Portate a bollore il latte, quindi unite il composto preparato in precedenza e fate cuocere fino a 90 °C. (appena comincia a bollire)
A questo punto togliete dal fuoco e unite il cioccolato fondente.
Quando si sarà sciolto completamente, unite la gelatina, precedentemente ammollata in acqua, ed emulsionate.
Versate il budino nei bicchieri e lasciate raffreddare e poi trasferite in frigorifero e fate raffreddare bene.
Al momento di servire, montate la panna e, con l’aiuto di un sac à poche, guarnite i singoli bicchieri con un ciuffo di panna montata.
Completate con una spolverizzata di cacao amaro e portate in tavola.

Budino al cioccolato di Iginio Massari:

500 g Latte
100 g Zucchero
baccello di Vaniglia
80 g Tuorli (4 Tuorli)
40 g Amido di mais
25 g Acqua
5 fogli di Gelatina

Versare il latte in un tegame, aggiungere il baccello di vaniglia e portare a bollore. Filtrare il liquido con un colino nel bagnomaria sui tuorli d’uovo già mescolati con l’amido di mais e lo zucchero. Quindi versare nel tegame anche il latte, senza mai smettere di mescolare. Continuare la cottura finché il budino inizierà ad addensarsi.
Incorporare la gelatina che ormai si è ammorbidita in acqua fredda, strizzare e mescolare bene. Mettere il budino negli stampi o nell’anello imburrato e zuccherato, preparato in precedenza. Dopo aver versato il budino, appoggiare dei biscotti secchi, che diventeranno la base del dolce una volta raffreddato. Mettere il budino in frigorifero a raffreddare per almeno 4-6 ore per farlo rassodare.
Quando sarà il momento di sformarlo, premere leggermente sul fondo degli stampi per poi capovolgerli sui piatti.
Per decorare il budino, usare della frutta fresca e dei ciuffetti di panna montata, oppure nel periodo freddo dei biscotti.


Autore

Ketty

Appassionata di tutto e di niente, cerca quotidianamente di combattere la sindrome da "Nessuna ne fa e cento ne pensa". Non essendo ancora riuscita a scoprire cosa farà da grande, non le resta che provare ... un giorno scoprirà il suo talento!

1 commento

  1. Avatar

    siiiiiiiiii cioccolatoooooooooooo
    dolcezza, piacere,carica fisica, benessere, beatitudine nel gustarla………..potremmo quasi paragonarla all’amore nn credi?……..Ecco xchè la maggior parte delle persone ne và ghiotta ……..Ti và una cioccolata?????

Scrivi un commento

Pin It on Pinterest